Home » Assicurazioni auto » Assicurazione per le auto in Leasing
Promo Directline 2017

Assicurazione per le auto in Leasing

Per assicurare un'auto in leasing ci sono alcuni aspetti da considerare
Per assicurare un'auto in leasing ci sono alcuni aspetti da considerare



La formula del leasing si è da molto tempo affermata nel settore delle auto, sia in Italia che all’estero, sottraendo un’ampia fetta di mercato alla classica vendita con finanziamento; questa tendenza è dovuta ad alcuni aspetti di convenienza di questo tipo di contratto (li vedremo di seguito), che sta conquistando ampie fette di pubblico anche al di fuori del comparto aziendale da cui deriva.

Assicurazione auto leasing
Per assicurare un’auto in leasing ci sono alcuni aspetti da considerare

Il contratto di leasing prevede che il bene venga acquistato da una società terza (locatore), la società di leasing appunto, ma che questo venga utilizzato da un locatario (l’acquirente della vettura) a fronte del pagamento di un canone mensile. Il contratto ha una durata temporale prestabilita, ad es. 24 mesi, e prevede una maxi-rata iniziale ed un riscatto finale: dopo il pagamento del riscatto, la proprietà del bene può passare dal locatore al locatario.

Il vantaggio di questa formula è prettamente fiscale ed è particolarmente indicato per le aziende, in quanto in contabilità figurerà il canone di un servizio, interamente deducibile, e non l’acquisto di un bene strumentale, il quale (essendo molto costoso) andrebbe in ammortamento e sarebbe soggetto ad un trattamento fiscale meno vantaggioso.

In genere nel canone mensile sono comprese anche alcune spese accessorie, ad es. il bollo che è una tassa che spetta al proprietario (quindi al locatore), così come è possibile contrattualizzare l’inclusione di spese quali la manutenzione ordinaria. L’assicurazione contro furto e incendio è invece solitamente inclusa e obbligatoria, a tutela del bene.
Tra i costi compresi quasi mai compare invece l’assicurazione RCA obbligatoria, che è l’aspetto che vogliamo approfondire con questo articolo.

Focalizziamo subito l’attenzione su di un aspetto: i veicoli dovrebbero per legge essere assicurati seguendo la classe di merito e lo storico di rischio del proprietario. In questo caso il proprietario è il locatore, ovvero la società di leasing (questo sarà scritto anche sul libretto di circolazione), e non la persona o l’azienda che hanno acquistato e che utilizzeranno il bene, e che figureranno come contraenti della polizza nonché, probabilmente, anche come conducenti abituali.
Come funziona dunque l’attribuzione della classe di merito alle auto in leasing? Tanto per cambiare (siamo in Italia), non vi è chiarezza assoluta da parte del legislatore, e la regolamentazione è dunque fatta da una serie di consuetudini e comportamenti da parte delle principali compagnie assicurative. In genere si tende a considerare il locatario e non la società di leasing come titolare dell’attestato di rischio dell’auto in leasing, questo sia alla stipula che al momento del riconoscimento della classe a seguito di riscatto o sostituzione del veicolo. Questa è una buona notizia, la cosa è ragionevole e a favore dell’automobilista, ma purtroppo non tutte le compagnie e/o società di leasing seguono questa strada.

Può capitare infatti che una compagnia imponga l’attribuzione del rischio secondo il profilo della società di leasing. Questo accade più spesso nei casi in cui la polizza RCA viene proposta direttamente dal locatore, inclusa nel canone di leasing e gestita in collaborazione con una compagnia di assicurazioni convenzionata. La cosa potrebbe essere anche vantaggiosa per l’automobilista, in quanto le società di leasing possiedono una forza contrattuale elevata, dovuta al gran numero di auto presenti nella flotta, il che porta a prezzi convenienti per la RCA, indipendentemente dalla classe di merito attribuita, che con ogni probabilità sarebbe la CU 14.
Altre società ancora, propongono polizze incluse ma che seguono il profilo di rischio del locatario… Un altro aspetto è quello sull’eventuale limite di chilometraggio annuo previsto dalla polizza… insomma, avete capito che prima di scegliere la vostra società di leasing, è bene informarsi se provvedono loro o meno alla copertura assicurativa, e nel caso con quali condizioni.

Nella sostanza l’assicurazione di un’auto in leasing differisce poco da quella di un’auto di proprietà: una delle poche differenze risiede nel fatto che sul contratto d’assicurazione dovranno risultare gli estremi sia della società locatore che della persona fisica (o azienda) locataria, ma la titolarità del contratto non è necessariamente imputabile all’uno o all’altro soggetto, ma è a discrezione della compagnia assicuratrice. E, come dicevamo, in genere la titolarità viene attribuita al locatario.

Riassumendo, acquistando un’auto in leasing, fatta eccezione per alcuni casi particolari, è possibile assicurarla come se fosse intestata al soggetto locatario. E’ pertanto possibile, ad esempio, trasferirvi l’attestato di rischio di una vettura di proprietà del locatario venduta o rottamata, così come è possibile, al riscatto del veicolo, farsi riconoscere la classe di merito maturata. Ricordiamo che il locatario può essere un’azienda oppure una persona fisica. In quest ultimo caso, e solo in questo, è applicabile anche la legge Bersani, sia per stipulare la prima assicurazione sull’auto in leasing, sia per usare la classe dell’auto in leasing per un’altra vettura del locatario o di un suo familiare convivente.


2015-02-20

18 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. luca pfeiffer

    Buongiorno, mia moglie possiede un albergo con società SAS, se acquista un auto con contratto leasing può essere guidata anche da me che sono suo marito?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Da un punto di vista del Codice della Strada non ci sono problemi, la guida è libera.

  2. saverio

    Buonasera, ho chiesto la sostituzione della polizza dall’auto in leasing ad una nuova presa con un altro leasing. A causa del vincolo assicurativo a favore del primo leasing mi sono trovato nell’assurda situazione di aver dato indietro la prima auto al concessionario (che mi ha valutato per la chiusura anticipata del primo leasing) e di NON poter ritirare la nuova a causa della mancanza della documentazione di svincolo presso l’assicurazione, tradotto: non ho più la vecchia sulla quale risulto assicurato e ho la nuova che non posso ritirare perchè priva della voltura assicurativa, questo, fino a che il primo leasing non avrà in valuta il bonifico della concessionaria!!
    possono passare dei giorni! Non esistono soluzioni in merito? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Come dici tu, si tratta di giorni e non vedo altra soluzione se non sollecitare tutte le parti: se vogliono, in due giorni sistemano tutto!
      Un’altra via potrebbe essere quella di assicurare la nuova auto presso una assicurazione che accetti di ricevere la documentazione con qualche giorno di ritardo.

  3. gerardo

    è possibile sospendere per qualche mese le rate o addirittura restituire una macchina acquistata in leasing?
    la ragione è per motivi economici. è stata acquistata da mio figlio in inghilterra, ma adesso deve tornare in italia
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Tutto è possibile, previo accordo con la società di leasing.

  4. Cristina

    Salve. Ho terminato di pagare tutte le rate Dell auto al leasing. A causa di problemi economici non ho potuto pagare gli ultimi 2 bolli. Il leasing non mi fa il passaggio di proprietà fino a quando non li pago. Può farlo?

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente si.

  5. vittorio

    Buonasera, relativamente all’articolo in questione vorrei esporre il mio caso:
    auto nuova ordinata tramite la società di leasing della stessa casa produttrice, contratto di leasing intestato a me come persona fisica;
    per quanto riguarda la stipula della nuova polizza, potrò usufruire della “bersani” sfruttando la mia classe di merito maturata fino ad oggi?

    GRAZIE IN ANTICIPO.

    • Esperto
      Esperto

      Dipende, varia da da compagnia a compagnia.

  6. Vincenzo

    Salve,
    Ho preso un auto attraverso un subentro Leasing,posso lasciare come contraente dell’assicurazione furto e incendio il precedente locatario?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A mio avviso no, e comunque la cosa non ha molto senso, dato che il cambio contraente dovrebbe essere pratica veloce. Tanto più che comunque dovrai informare la compagnia del cambio di proprietà del veicolo.

  7. Michele

    Buongiorno, ho da poco aperto una partita iva e ho deciso di acquistare un auto in leasing per uso lavorativo.
    Per farlo ho venduto l’auto che avevo ma che era intestata a mia madre.
    Volevo sapere ora se l’assicurazione potevo farla sfruttando la legge bersani e quindi prendendo la classe di merito di mia madre e se i soldi mancanti della vecchia assicurazione mi vengono restituiti in quanto ho venduto l’auto prima della scadenza dell’anno assicurativo. Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Partiamo dalla seconda domanda: si, ma richiedi il rimborso subito in quanto decorre dal momento della richiesta, non della vendita dell’auto.
      Quanto alla possibilità di usare la legge Bersani, si tratta di un caso particolare trattato a piacere dalle compagnie. Sarà dura essendo l’auto in leasing, ma provaci, in ogni caso dovrai applicare la legge Bersani con un’altra auto, non con quella venduta.

  8. claudia

    devo assicurare auto intestata all’azienda con leasing, ma con assicurazione RC intestata a me persona fisica.
    Le assicurazioni mi dicono o che non si può fare o che comunque se intestata a me non posso mantenere la mia
    classe di merito e devo ripartire dalla 14a.
    E’ cosi’ ?

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo qui sopra nasce proprio per dare una risposta al tuo dubbio. La faccenda non è semplice, un suggerimento è quello di contattare un’altra compagnia.

  9. Christian Belmonte

    Salve,
    Sono un agente di commercio e vorrei prendere un’auto in leasing. Personalmente avrei la classe di merito 13, mentre la mia compagna con coi convivo è in classe 1. Volevo sapere se prendendo la nuova auto in leasing come ditta individuale, posso usufruire del decreto Bersani.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. E’ applicabile se la tua attività ha denominazione e sede indistinguibili dai tuoi dati personali… se così non vi sarà distinzione tra intestazione privata e intestazione come ditta, perché sul libretto non c’è la partita iva… se i dati sono diversi, valuta la possibilità con il tuo commercialista di figurare comunque come locatario con i dati privati ed inserire comunque il mezzo tra i beni strumentali.

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)