Home » Consigli per Risparmiare » Assicurazione per veicoli che circolano poco

Assicurazione per veicoli che circolano poco

Assicurazione per auto poco usate
Assicurazione per auto poco usate



Il caso che prendiamo in esame forse non sarà di interesse generale, ma coloro che si ritrovano in questa situazione hanno dei bei problemi per ottenere una assicurazione che abbia un costo proporzionato all’utilizzo… stiamo parlando di assicurare al giusto prezzo un’auto (o anche una moto) che venga usata raramente… ad esempio una spider, una vettura d’epoca, il vecchio fuoristrada per andare a volte in campagna o magari la cara vecchia auto del nonno che viene tenuta per ricordo.
Le compagnie di assicurazione fanno poca distinzione per questi casi: generalmente una vettura che circola poco o niente paga di assicurazione esattamente quanto quelle che fanno decine di migliaia di chilometri l’anno, e questo è un assurdo, oltre che una beffa per i consumatori.
Vediamo qualche consiglio per risparmiare sulla assicurazione per le vetture che circolano poco:

Come risparmiare sulla assicurazione per le auto che circolano poco
Come risparmiare sulla assicurazione per le auto che circolano poco

Se l’auto è d’epoca, la soluzione è per fortuna facile, in quanto esistono delle compagnie specializzate in polizze di assicurazione per veicoli storici che propongono delle coperture a prezzi molto bassi, anche solo 100,00 euro l’anno, le quali hanno anche il grande vantaggio di avere il premio svincolato dalla classe bonus/malus, per cui non vi sono maggiorazioni qualora, assicurandola saltuariamente, si parta sempre dalla CU14. Per poterne beneficiare è necessario che la vettura abbia almeno 30 anni, oppure 20 anni ma che sia di interesse storico. Per alcune compagnie è richiesta l’iscrizione al registro auto d’epoca ASI, pratica questa molto rigorosa, che prevede una accurata certificazione del veicolo, che deve essere conforme e in ottime condizioni.
Vi consigliamo di rivolgervi a Sara, che ha il prodotto Sara Vintage, oppure alla assicurazione auto storiche AXA. Stesso discorso vale per una moto storica, attualmente molto di moda!

Se l’auto ha meno di 20 anni non ci sono possibilità di farla rientrare tra i veicoli d’epoca, quello che si può fare è cercare di limitare al massimo le coperture assicurative non obbligatorie, facendo leva sul fatto che circolando poco, avremo minori probabilità di… averne bisogno! Assicurazione telefonica quindi, con massimali ridotti e la franchigia più alta possibile per abbassare il premio. Togliete qualunque copertura non obbligatoria quale tutela legale, soccorso, infortuni, ecc. mentre potrebbe essere una buona idea mantenere il furto e incendio, se l’auto ha valore e potrebbe essere ambita dai malintenzionati.

Se il veicolo viene usato solo in certi periodi dell’anno, vi ricordiamo che esiste la possibilità di sospendere la polizza e riattivarla entro 12 mesi dalla sospensione: questo permette un enorme risparmio in certi casi… ad esempio se usate una spider per solo i 3 mesi estivi… pagando una annualità, in pratica ci circolate per 4 anni! Va da se’ che nel periodo in cui la vettura non è coperta dalla RCA, deve essere custodita in un’area privata e non in strada. Consultate bene le modalità di sospensione presso la vostra compagnia, possono variare dall’una all’altra. Nel caso delle compagnie telefoniche, la sospensione è sempre possibile anche se meno agevole di una polizza di agenzia: mentre nel primo caso basta recarsi allo sportello, nell’altro si dovranno spedire tagliando e certificato per raccomandata e la sospensione decorrerà solo dalla data del ricevimento… idem per la riattivazione, esistono dei tempi tecnici di riattivazione, tempi azzerati nel caso di assicurazione tradizionale.
Praticamente mai, purtroppo, viene concessa la sospensione per le polizze moto, cosa che evidentemente farebbe troppa “gola” e ridurrebbe i profitti per le compagnie…

Vi segnaliamo infine che esiste una polizza di assicurazione espressamente studiata per chi circola poco: si chiama Sara Free e viene proposta come una assicurazione auto “al Km”. Funziona così: si paga un premio annuale scontato pari a circa il 55% del prezzo base Sara, e poi si paga una quota aggiuntiva a seconda dell’uso della vettura. Fino ad alcuni anni fa la procedura di attivazione e disattivazione era manuale e laboriosa: con Sarafree Day si doveva comunicare ad un numero telefonico l’intenzione di usare la vettura e la polizza veniva attivata… più pratico il sistema odierno che prevede l’installazione sul veicolo di un dispositivo satellitare o “scatola nera” che automaticamente comunica la strada percorsa e calcola l’addebito aggiuntivo di premio da pagare. Il localizzatore permette tra l’altro il tracciamento dell’auto in caso di furto.
Ma conviene? Sara dichiara che chi percorre meno di 10.000 Km all’anno può avere un notevole risparmio rispetto al prezzo base, il problema è che… il prezzo base è un po’ alto! L’idea è buona, ma in pratica alla fine dei conti una buona “telefonica” ha un prezzo di poco superiore alla quota base di Sarafree sommata del costo chilometrico, per cui si rischia una complicazione inutile… ma rimane pur sempre un’apprezzabile proposta!

Come sempre, per dubbi e richieste, usate il modulo commenti qui sotto e saremo lieti di rispondere alle vostre domande!


13 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Mike

    Buonasera, ho una moto d’epoca assicurata con franchigia e senza classe di merito. Ho comprato una moto che non ha 30 anni ma bensì 24 e devo assicurarla. Posso assicurarla usufruendo della Bersani? Ovviamente non come moto storica poichè suppongo abbia bisogno di almeno 30 anni. Corretto?
    Ho provato a fare un preventivo online e mi ha accettato la Bersani inserendo la targa della moto storica. Volevo sapere se era corretto.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Molto spesso le assicurazioni ASI hanno un prezzo indipendente dalla classe bonus/malus, ma lo storico fa comunque il suo corso. Spero che questo sia il tuo caso, perché ti sarebbe utile per recuperare una buona classe sul nuovo mezzo con legge Bersani. Viceversa, se la moto ASI non ha effettivamente classe di merito, non ha alcun senso applicare la legge Bersani per recuperare quella che avresti comunque, cioè una classe CU 14!
      Quanto alle eventuali agevolazioni e l’età della seconda moto, prova a sentire la compagnia, dipende.

  2. Giacomo

    Salve io pago 425 euro al l’anno per la moto e posso bloccare la polizza al costo di 21 euro
    Io avevo intenzione di bloccarla 1 mese quando vado in ferie..
    Pur pagando mi dovrebbe convenire credo seppur di poco

    • Esperto
      Esperto

      Verifica sul contratto il periodo minimo di sospensione, in genere è di 2 mesi, quindi se sospendi per 1 mese potrebbe essere che poi la scadenza non viene prorogata!

  3. Michela

    Salve io mi sto per patentare e ho già una macchina in possesso regalata al mio compl. ma vorrei intestarla a me ma non la userò spesso e vorrei sapere come potrei fare? anche per spendere di meno perchè ho un lavoro non fisso.

    • Esperto
      Esperto

      Data la tua giovane età, evita di intestarla a tuo nome, meglio ad un genitore per risparmiare sulla polizza. Potrete anche usare la legge bersani per assicurarla nella stessa classe di un’altra auto familiare.

  4. admin
    admin

    Gabriele: quasi tutte lo permettono. Se vuoi un consiglio, se hai l’esigenza di sospenderla e riattivarla spesso, meglio una assicurazione tradizionale presso una agenzia a te comoda… perchè la procedura di sospensione di una polizza online o telefonica è più complessa e richiede ogni volta una raccomandata e dei giorni prima della riattivazione.

  5. gabriele

    Chiedo il nome di una assicurazione auto che si possa sospendere più volte in un anno con sospensione minima di due mesi senza sovrapprezzo. Grazie!

  6. admin
    admin

    Elvio: non vedo problemi!

  7. elvio

    sono proprieterio di un auto regolarmente assicurata in prima classe.ho acquistato un altra vettura che vorrei assicurare con la polizza sara free.
    posso godere della legge bersani per il mantenimento della classe di merito?

  8. admin
    admin

    Antonio (2): sono poche le compagnie che propongono assicurazioni al Km, una è SARA. Anch’io non credo che avresti un gran risparmio rispetto ad una assicurazione telefonica/online; l’unico modo per saperlo è fare più preventivi e confrontarli!

  9. antonio-

    salute .vorrei se possibile ?sapere come fare una polizza a klm se la mia agenzia dice che non mi conviene faccio …7000 klm al’anno ,e pago 630 di polizza annua mi conviene farla a klm e in quale assicurazzione in . calabria se via web o telefhono.grazie.

  10. assicurazioni on line

    Sono arrivato per caso in questo sito e mi piace davvero complimenti e soprattutto vi ringrazio perche mi avete dato una bella dritta con sarafree
    perche’ io ho due auto e una la usa 1-2 giorni al mese e l’assicurazione la pago come se la usassi tutti i giorni, invece con la vostra bella notizia penso che risparmiero parecchio denaro, grazie ancora

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)