Home » Fine contratto di assicurazione » Assicurazione Auto: cosa fare in caso di decesso del proprietario

Assicurazione Auto: cosa fare in caso di decesso del proprietario


Siete in molti a chiederci come comportarsi in caso di decesso del proprietario dell’auto e/o dell’intestatario della polizza di assicurazione. Diciamo subito che la normativa non è per niente chiara e che c’è molta burocrazia di mezzo… questo è disdicevole, perché vengono penalizzate persone che hanno avuto un lutto e che hanno, tra l’altro, molte altre pratiche da sbrigare.

Decesso del proprietario dell'auto: ecco le procedure da fare
Decesso del proprietario dell’auto: ecco le cosa da fare per la successione e l’assicurazione

La legge dice che in caso di morte del proprietario di un’auto (o di altro veicolo), gli eredi hanno 6 mesi di tempo per effettuare la variazione sul libretto di circolazione: è obbligatorio fare un passaggio di proprietà a favore di tutti gli eredi, quindi è probabile che il mezzo risulterà cointestato. Come abbiamo detto più volte, avere un mezzo cointestato comporta solo problemi, a maggior ragione se lo è “per forza” come nel caso della successione. E’ quindi consigliabile effettuare un successivo passaggio verso la persona che, secondo gli accordi degli eredi, utilizzerà la vettura, anche se questo comporta un costo aggiuntivo per niente basso (un passaggio costa in media 500 euro, quindi sono 1.000 euro ed oltre per il doppio passaggio). La legge prevede la possibilità di presentare in un’unica domanda il doppio passaggio verso tutti gli eredi e da questi verso colui che si vorrà intestare il veicolo: questo comporta comunque il pagamento doppio della IPT, che è la tassa che più grava sul costo del passaggio. Alcune provincie agevolano questo doppio passaggio prevedendo sconti per la doppia imposizione di IPT, ma sono poche e tra queste non ci sono le grandi provincie (Roma, Milano, Napoli, ecc.). Altra soluzione possibile… a volte alcune agenzie di pratiche automobilistiche acconsentono, forzando la procedura, a fare il tutto con un unico passaggio: il modus operandi non è però del tutto corretto e chi si intesta la vettura sarà soggetto al rischio di contestazioni da parte degli eredi esclusi.
Da notare che la voltura a tutti gli eredi è obbligatoria: non sono accettate rinunce parziali, deleghe o altro… l’unico modo per escludere un erede dalla cointestazione è l’eventuale rinuncia di questi a tutta l’eredità.

Qualora si volesse rottamare il veicolo intestato al defunto, si possono evitare le costose volture, è però necessario produrre alla auto-demolizione una dichiarazione sostitutiva di eredità firmata da tutti gli eredi, in cui si esplicitano tutti gli aventi diritto alla successione e la loro intenzione di demolire il veicolo.

Adesso parliamo dell’assicurazione: in caso di morte dell’intestatario, bisogna tempestivamente informare la compagnia. Qui si aprono scenari vari: alcune compagnie garantiscono la copertura per i primi 6 mesi dal decesso, altre cessano subito la copertura, altre ancora forniscono informazioni contrastanti o inesatte che potrebbero portare a problemi in caso di un sinistro. Il nostro consiglio è quello di considerare come non assicurata l’auto dal giorno stesso del decesso, quindi di non utilizzarla, a meno che sul contratto assicurativo non sia espressamente dichiarato che la copertura è garantita agli eredi ed in quali termini.

Una delle domande più frequenti è quella relativa alla possibilità di riutilizzare l’assicurazione del defunto, che spesso, per l’anzianità conseguita, è in un’ottima classe. Purtroppo la polizza del defunto non è mai cedibile agli eredi tranne un solo caso, ovvero al coniuge se vigeva la comunione dei beni. In questo caso, sarà necessario che l’auto in successione venga intestata al 100% al coniuge. Gli altri eredi non possono beneficiare della polizza del defunto ne’ direttamente, ne’ tramite la legge Bersani.

Un altro caso frequente è quello nel quale gli eredi siano parenti tra loro conviventi: in questo caso si ricadrebbe nel caso previsto dalla legge Bersani. Purtroppo, a nostro avviso la legge Bersani non consente di trasferire la classe di un congiunto defunto agli eredi, questo è il punto chiave che limita di molto la trasferibilità. Se l’auto è cointestata tra tutti gli eredi, la polizza partirà dunque dalla PEGGIORE delle classi possedute da essi, con in più l’aggravio di prezzo per età nel caso in cui vi siano giovani o neopatentati. In pratica, non è mai possibile utilizzare la legge Bersani con la polizza di un defunto.

Per assicurare l’auto dopo la successione si dovrà quindi ricorrere ad altri metodi, ad esempio nel caso in cui gli eredi siano tutti parenti conviventi, è possibile applicare la legge Bersani tra di loro, attribuendo alla nuova polizza la MIGLIORE classe tra quelle (eventualmente) già possedute dai nuovi intestatari.

Tutto quanto appena detto per l’assicurazione, vale per quanto riguarda la Classe Universale che è regolata da precise leggi: è invece a discrezione della compagnia riconoscere o meno agli eredi la Classe Interna del defunto, su una nuova polizza (anche cointestata). La polizza sarà comunque in C.U. 14, ma può essere una buona alternativa al contratto nella classe di partenza e anche Interna 14.

Vediamo un esempio:
Auto intestata ad una persona anziana, in classe 1, che viene a mancare. Gli eredi sono la moglie in separazione di beni (con nessuna auto assicurata a suo nome) e la figlia non più convivente (possiede già una vettura in classe CU 3). La vettura viene ereditata da madre e figlia, quindi cointestata, e l’assicurazione partirà dalla classe CUI 14. Se invece la vettura viene nuovamente volturata alla sola figlia, è possibile assicurarla in CU 3 usando la legge Bersani. E’ possibile fare la doppia voltura in contemporanea, risparmiando qualcosa sulle spese della pratica e sulla doppia IPT, se lo prevede la provincia interessata.

Se avete domande e casi particolari sul tema dell’assicurazione in caso di decesso, sottoponeteli pure qui sotto, avrete una risposta in tempi brevi (nota: le risposte sono pareri personali senza alcun valore legale!).

1.406 commenti

PER INSERIRE LA TUA DOMANDA, SCORRI FINO IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Fabrizio

    Buongiorno,
    ho una madre anziana alla quale ho intestato la mia auto per risparmiare un po’ sull’assicurazione ( provincie diverse) la quale è però intestata a me…. vorrei sapere se mi conviene fare il passaggio di proprietà ora oppure aspettare (purtroppo) la successione. considerate che non sono l’unico erede … ho un fratello…che però non è assolutamente interessato all’auto.
    vi ringrazio

    • Esperto
      Esperto

      In effetti sarebbe preferibile fare la voltura adesso, dato che dopo l’auto dovrà essere intestata a tutti gli eredi (anche se non interessa). La polizza assicurativa andrà invece perduta in ogni caso e dovrai ricominciare un tuo storico.

  2. Simone

    Buonasera,
    vorrei sottoporle il mio caso. Mio padre è appena deceduto ed era proprietario dell’auto e contraente della polizza assicurativa, in concomitanza della sua morte è anche scaduta la polizza assicurativa. Ora io posso stipulare una nuova assicurazione intestata a me lasciando lui come proprietario del veicolo per poi effettuare il trapasso prima della decorrenza dei 6 mesi previsti per legge?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, è possibile.

  3. Paola

    Buongiorno,
    mio padre è mancato a febbraio e l’auto era intestata a lui. Abbiamo fatto il doppio passaggio di proprietà ed ora la proprietaria sono io. All’assicurazione mi hanno dato la sua classe di merito e mi hanno rimborsato la parte non goduta dell’assicurazione fatta a suo nome.
    La rata da 300 euro circa è passata a 500 euro circa, mi dicono che si tratta di una nuova polizza e che se partivo dalla classe 14 avrei speso ben di più.
    Mi può cortesemente confermare che la spiegazione che mi hanno fornito è corretta? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      In verità non si capisce cosa ti abbiano riconosciuto… prova a chiederlo: potrebbero averti dato la classe interna di tuo padre, oppure avere applicato la legge Bersani, nel caso, con chi? Forse con la ex polizza di tuo padre?

      • Paola

        Mi hanno detto che hanno applicato la legge Bersani con la ex polizza di mio padre …

        • Esperto
          Esperto

          Non potevano farlo. Ma lo hanno fatto a tuo favore. L’aumento in effetti è insito nell’uso della legge Bersani, e confermo che la classe CU 14 sarebbe stata più costosa, tuttavia, la compagnia non ti ha affatto penalizzato, anzi…

  4. Dario

    Gentile esperto,

    si può volturare l’auto del defunto anche a più di un anno dalla sua morte?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, certo, anzi, si “dovrebbe”, anche se la cosa potrebbe essere soggetta ad una sanzione…

  5. barbara

    buonasera,
    mia madre è deceduta ed era l’intestataria della macchina e dell’assicurazione , sono unica erede come posso fare per mettere tutte le carte in regola .. l’assicurazione e la proprietà?

    • Esperto
      Esperto

      Per la proprietà, basterà fare una voltura dimostrando che sei l’unica erede. La polizza che era di tua amdre andrà perduta, tu dovrai poi stipulare una nuova assicurazione che potrà beneficiare, in alternativa, di un tuo eventuale attestato di un’auto precedentemente venduta o rottamata, oppure della legge Bersani, oppure della classe cu 14.

  6. ottavio

    Salve . Mio padre è deceduto e a lui era intestata l’auto .L’auto è stata comprata con la legge 104 . Ora chiedo: per intestarla a me devo per forza fare due passaggi di proprietà dato che ho una sorella e x fortuna ancora la mamma ? Se dovessi intestarla a mia mamma ci sarebbero sempre due passaggi ? ( io e mia sorella come eredi ) . Ultima domanda. Si può cointestarla a tutti e tre pagando un solo passaggio ? Grazie anticipatamente .

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che il primo passaggio vede l’auto cointestata, con un secondo si intesta liberamente… si può tenere cointestata, ma la cosa in genere comporta complicazioni a livello assicurativo, specie se non siete tutti conviventi.

  7. Francesco

    Buongiorno, il 23/05/2014 è deceduto mio padre che era proprietario di un veicolo intestate anche a me. C’è solo un’altro erede che è mia madre in comunione dei beni al momento del decesso. Ora volevamo fare un solo passaggio di proprietà dove sostituiamo mio padre ed inseriamo mia madre ed io rimango. Possiamo io o mia madre beneficiare del decreto Bersani ed ereditare la classe di merito di mio padre defunto? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no, per riutilizzare tale classe l’unica via è intestare l’auto al 100% a tua madre (due passaggi) e quindi trasferire direttamente la vecchia polizza, senza legge Bersani, che è anche più risparmioso.

  8. mirco

    Salve,
    chiedo lumi per un assicurazione intestata ad un congiunto deceduto un mese fa. E’ possibile fare la voltura al nuovo proprietario che nella fattispecie si tratta del fratello? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Se è una polizza RCA quella di cui stiamo parlando, la risposta è negativa.

  9. rik

    Buonasera, vorrei gentilmente un consiglio, possiedo un’autovettura cointestata con mio padre defunto, io sono da sempre il contraente della polizza assicurativa mentre sul libretto di circolazione mio padre risulta primo proprietario ed io il secondo, Le chiedo se posso lasciare la mia situazione invariata ,(penso di rottamare l’auto fra qualche anno) e se per l’assicurazione potrebbero esserci difficolta’ in caso di sinistri da liquidare .
    GRAZIE

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente no, devi regolarizzare la proprietà del libretto, pena salate multe trascorsi 6 mesi e la non copertura dell’assicurazione.

  10. francesca

    Buonasera, vorrei sottoporvi il mio caso, mio padre è deceduto quasi un mese fa ed era proprietario di una macchina cointestata con mia sorella con lui convivente. A mia sorella è intestata l’assicurazione oltre alle certificazioni dei pagamenti , ora può intestare totalmente l’auto senza dover fare volture e passaggi ereditari vari?

    • Esperto
      Esperto

      No, purtroppo l’auto dovrà subire due passaggi, di cui il primo a tutti gli eredi, la procedura è la stessa descritta nell’articolo. Se non altro, alla fine potrà continuare ad usare la sua polizza attuale.

  11. MARISA SUTERA

    mio marito è deceduto il 22 febbraio 2015 . aveva intestate tutte e due le macchine che abbiamo. eravamo in comunione di beni, ed ho due figli minorenni. Volevo sapere come si procede sia per le vetture che per le polizze. Sottolineo che una assicurazione l’ho annullata ed ho lasciato attiva solo l’assicurazione sulla vettura che so.Ora ho intenzione di venderle entrambe per cui vorrei mettermi in regola con tutto. Mi puo’ dire come posso procedere?
    grazie
    Marisa

    • Esperto
      Esperto

      Temo che sia necessario passare da una voltura intermedia (a vostro carico) nella quale le auto vengono intestate agli eredi, quindi cointestate, e da questi al nuovo proprietario.

  12. Elisabetta

    Salve, mio padre é venuto a mancare piú di un anno fa. La macchina é ancora intestata a lui. Gli eredi sono quattro, mia madre e tre figli. Due figli sono residenti all’estero. Abbiamo deciso di fare il passaggio di proprietà a tutti gli eredi come chiede la legge e un ulteriore passaggio di proprietà a un solo figlio.. La domanda è: mio marito è danese e in Danimarca parte dalla classe di merito più bassa, potrei intestare la macchina esclusivamente a me e usufruire della classe di merito di mio marito? Grazie per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Direi proprio di no.

  13. Marco

    Lo scorso 30 Gennaio 2015 è morto mio padre ci sono tre eredi: mia madre, io e mia sorella tutti nello stesso stato di famiglia ed ugualmente residenti. Sono rimaste 3 auto tutte intestate a papà. Una vorremmo cederla, un’altra andrebbe in permuta, con rottamazione, per un nuovo acquisto, una la vorremmo lasciare a mia madre che viveva in comunione dei beni con mio padre. Mi chiedo se mia madre potrebbe in questo modo acquisire la classe di merito di papà beneficiando della legge Bersani e se io potrei beneficiarne a mia volta della classe di merito della mamma e se questa sarebbe la stessa che aveva papà dopo avere fatto il passaggio di proprietà a favore della mamma.

    • Esperto
      Esperto

      Ancora meglio: grazie alla comunione dei beni, tua madre può avere riconosciuta a suo nome la polizza che era di tuo padre DIRETTAMENTE e senza la legge Bersani, che comporta aggravi di spesa. Tu potrai applicare la legge Bersani con tua madre, ma probabilmente solo dopo 1 anno, ovvero quando lei avrà maturato un attestato di rischio a proprio nome.

  14. PAOLO

    ho una vettura cointestata con mio padre, il quale è deceduto pochi giorni fa. essendo io al 50% il proprietario, se non faccio la successione con gli altri eredi dell’altro 50% e lascio tutto così com’è, cosa succederebbe?
    nel caso in cui invece decidsessimo tutti gli eredi, di accettare l’eredità e poi intestare a totalmente a me la macchina, le spese di queste pratiche possono essere minori per il fatto che solo il 50% deve essere diviso tra gli eredi, mentre l’altro 50% e di mia proprietà?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dopo 6 mesi non sei più in regola con il codice della strada, da subito invece non sei in regola con l’assicurazione, se non la informi del decesso.
      Le volture purtroppo costano per intero anche se oggetto di voltura è solo una quota parte. Verifica però se nella tua provincia esistono agevolazioni per il doppio passaggio, se fatto in contemporanea.

  15. Fabio

    Salve, mia madre è deceduta 10 giorni fa. Aveva un’auto a sé intestata (CU1), era convivente con me e mio padre (che pure ha un’altra auto, in CU1). Facendo un doppio passaggio di proprietà (prima intestando l’auto di mia madre a me e mio padre -eredi-, e poi a me), potrò usufruire della legge Bersani (dall’assicurazione di mia madre o da quella di mio padre)?
    Grazie anticipatamente per l’aiuto. Cordiali saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Si, puoi beneficiarne con la CU 1 di tuo padre.

  16. paolo

    mio padre è deceduto 07.07.2014. possedeva un auto assicurata in data 28/04/2014. in data 15 novembre 2014 mi sono intestato l’auto per passaggio di proprietà, con la rinuncia a mio favore degli altri tre eredi. la macchina è rimasta in garage fino ad oggi. vorrei assicurare l’auto ma mi dicono che devo ripartire dalla 18 classe perché neanche la legge Bersani dice mi si puo applicare. L’assicurazione è stata avvisata sia della morte di mio padre che del passaggio immediatamente gli eventi.
    ho dovuto chiedere in data 6 maggio il certificato di rischio perché cmq avevano omesso di inviarlo.

    come posso assicurare l’auto con una classe che non sia la 18°. iO SN IN CLASSE 1 CON L’AUTO, COME MIO PADRE ERA IN CLASSE 1!

    GRAZIE

    • Esperto
      Esperto

      Se possiedi un attestato di rischio a tuo nome di un’auto venduta o rottamata, puoi usarlo direttamente. Se invece questa è un’auto aggiuntiva, allora andrà in classe 14 (non 18), in quanto non è possibile applicare la legge Bersani dopo alcuni mesi dall’acquisto (in genere 3). Sono regole assurde, ma è così…

  17. Orrù Elisa

    Salve, mio padre è deceduto. Siamo tre figli e mia madre ancora vivente. Io vorrei prendere la macchina di mio padre, come posso fare nel mio caso?

    • Esperto
      Esperto

      La procedura non si discosta da quella descritta come voltura e problematiche dell’assicurazione. Il punto-chiave è che la prima voltura va fatta a tutti gli eredi, risultando così cointestata, da li muovete le vostre considerazioni sull’opportunità o meno di fare una seconda voltura.

  18. gianluca

    Salve, giorno 28 c.m. è venuto a mancare mio padre, sul testamento ha lasciato l’auto a mia sorella con la quale resideva mi chiedevo quali pratiche dobbiamo effettuare per regolarizzare il tutto tenendo conto che anche l’assicurazione era intestata a mio papà. Vi ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Fate la successione dell’auto a tua sorella con tanto di voltura. L’assicurazione che era di tuo padre purtroppo non è recuperabile, la macchina dovrà essere assicurata ex-novo in classe CU 14 oppure con legge Bersani, se tua sorella ne ha i requisiti.

  19. Maria65

    Buongiorno, ho fatto l’intestazione temporanea dell’auto fino a definizione della successione, mi chiedo perchè la mia assicurazione non vuole assicurare l’auto a mio nome ed esige il passaggio di proprietà. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      L’assicurazione è obbligata ad accettare il contraente che viene indicato. Forse non vogliono fare una polizza con il rischio a tuo nome… in tal caso prova a specificare, chiedendo un cambio di contraente della polizza attuale.

      • Maria65

        grazie x la risposta, purtroppo le assicurazioni non ritengono valida l’intestazione temporanea e mi hanno negato la stipula di nuova polizza. per quanto riguarda la polizza attuale ho chiesto un cambio contraente, mi hanno detto che non essendo piu sullo stato di famiglia da un po di anni sono una persona diversa e non posso ereditare la classe…

        • Esperto
          Esperto

          Mi sa che la tua compagnia ha le idee un poco confuse. Tu non devi ereditare la classe del defunto, devi semplicemente usare la sua classe con una polizza a tuo nome, questo è ammesso in quanto è consentito circolare con l’auto del defunto, almeno fino a 6 mesi dalla data del decesso.

  20. Alberto

    Salve. Sono qui a chiedervi informazioni riguardo ad una situazione particolare dove non so come comportarmi.
    Il 13 aprile 2015 è deceduto mio padre. Era proprietario di un’auto che però era cointestata con la mia ex moglie. (Siamo però solo separati e non divorziati)
    Di questa auto ormai con 18 anni sulle spalle e quindi senza alcun valore vorremmo disfarcene rottamandola.
    Le domande sono:
    Che procedure dobbiamo seguire?
    Gli eredi di questo veicolo siamo io, mio fratello e mia madre o essendo cointestata rimane proprietaria l’ex moglie?
    E in tal caso dobbiamo fare noi la rottamazione o la deve fare lei?
    Grazie anticipatamente Alberto

    • Esperto
      Esperto

      Va in successione agli eredi la quota del 50% di proprietà di tuo padre, l’altra metà rimane di proprietà della tua ex-moglie, non per successione, ma proprio perché è… sua. Se volete potete procedere con la rottamazione, ma deve esserci la firma di tutti, sia degli eredi che della ex-moglie.

  21. barbara

    salve,mio papà manca da 6 mesi la macchina è ancora intestata a lui .idem l assicurazione oltre me ho 3 fratelli noi non intendiamo ereditare il veicolo ma lasciarlo alla mamma.può bastare solo un trapasso o è necessario farne due??

    • Esperto
      Esperto

      Sono sempre necessari due, o meglio, è necessario un primo a nome di tutti glie redi, potreste anche farla usare così dalla mamma, l’unico problema sarebbe l’assicurazione che andrebbe probabilmente in classe CU 14.

  22. PAOLO

    Salve il mio quesito è il seguente:

    Da poco è venuta a mancare mia mamma che era invalida al 100% e che era intestataria oltre della casa dove abitava anche di un auto acquistata con agevolazione IVA 4% ma con soldi dati da mia sorella.

    Gli eredi sono due : il sottoscritto e mia sorella.

    Il sottoscritto era anche Amministratore di sostegno (nominato dal tribunale) della mamma la quale mi ha sempre detto che l’auto seppure era a lei intestata alla sua morte doveva essere di proprietà di mia sorella che aveva dato i soldi per l’acquisto .

    Sulla base di quanto , e volendo fare tutto da me senza costi di notai ed altri , posso procedere cosi secondo il vostro parere:

    1) Faccio la denuncia di successione a nome mio e di mia sorella pagando le imposte ipotecarie e catastali sull’immobile ;
    2) Nella denuncia di successione non indico l’auto che era di proprietà della mamma in quanto mi sembra di aver capito che essendo esente non va nemmeno indicata nella denuncia di successione;
    3) Come Amministratore di sostegno dichiaro che l’auto deve essere intestata solo a mia sorella in quanto i solidi li aveva forniti lei al momento dell’acquisto e che era volontà della mamma e come amministratore di sostegno nonché come coerede posso dichiarare quanto anzidetto;
    4) Vado in agenzia e faccio la voltura solo a nome di mia sorella.

    Secondo voi sarebbe corretto poiché in tal modo eviterei il doppio passaggio di proprietà con costi inutili.

    • Esperto
      Esperto

      Ritengo che non sia corretto, l’auto deve essere indicata nella successione.

  23. Stefano

    Avrei una domanda. Qualche giorno fa è venuto a mancare mio padre proprietario di un auto. Gli eredi sono tre. Il mio problema è che l’assicurazione scade tra pochi giorni. In attesa di fare le pratiche di successione a chi posso intestare la nuova assicurazione? immagino che non posso semplicemente pagare il bollettino che l’assicurazione ha mandato via posta dato che è intestato al defunto.
    Cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      No, infatti, è bene che ci sia un nuovo contraente, a vostra scelta, e che l’assicurazione sia informata del decesso.

  24. Natalia

    ho una maccina cointestata con mio marito che e mancato 15 di dicembre 2014. Ho 2 figli minorenni e al PRA mi hanno detto che per fare la voltura prima devo fare il benefficio inventario per minori al tribunale, la domanda ho fatto da piu di 2 mesi e il documento non ancora pronto.la mia domanda e se io posso circolare con la macchina? Ho sei mesi di tempo per fare il passaggio ?Assicurazione ho rinnovato a febbraio a mio nome

    • Esperto
      Esperto

      Hai 6 mesi per fare il passaggio, il problema sarebbe l’assicurazione, ma dato che adesso sei tu contraente, non vedo problemi.

      • Natalia

        Grazie per la risposta. Vorrei aggiungere che a febbraio scadeva assicurazione di cui contraente era mio marito e ho chiamato assicurazione per dire che mio marito e deceduto e non ho ancora fatto la sucessione,percio sul libretto siamo ancora io e il mio marito,assicurazione mi ha risposto che non ce problema e la macchina sara assicurata a mio nome e poi successivamente quando faro sucessione le comunicero i nuovi cointestatari. Pero ,legendo nuovo codice della strada, come ho capito io ,finche non e e stato fatto passaggio non si puo circolare. Oppure non ho capito bene? Dal altra parte se l’assicurarione mi ha assicurata allora nel caso di un incidente sono coperta?

        • Esperto
          Esperto

          Confermo che secondo me va bene

  25. marika

    Buon giorno, avrei una domanda da porre: mio padre è deceduto 11/03/2015 e gli eredi siamo io, mia mamma e mio fratello. tutti e tre rinunceremo all’eredità che comprende un auto. Sto inviando la documentazione all’assicurazione per l’annullo e mi chiedono le coordinate bancarie per il rimborso. ma avendo rinunciato all’eredità mia mamma può incassare il rimborso o così facendo è come se accettasse l’eredità e non potrebbe fare più la rinuncia?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      In effetti, eviterei di incassare tale rimborso.

  26. Domenica

    Salve,
    mio padre è venuto a mancare tre mesi fa. Siamo io mia sorella e mia madre in regime di comunione dei beni con mio padre. Per quanto riguarda la polizza dell’auto (classe 1) può essere intestata a nostra madre anche se non in possesso di patente di guida? Al momento dell’atto di successione, qualora la polizza venga intestata a nostra madre, che cosa potrebbe succedere? L’auto può essere cointestata comunque? La polizza coprirebbe anche noi eredi nonché uniche in possesso di patente di guida da oltre 10 anni?
    Grazie in anticipo
    Domenica

    • Esperto
      Esperto

      E’ possibile, ma solo se l’auto è intestata al 100% a vostra madre, per cui sarà necessaria una doppia voltura, essendo la prima sempre verso tutti glie redi. Se fatte in contemporanea, potrebbe esserci uno sconto. Il non avere patente non ha influenza.

  27. francesco

    Salve, mio padre è venuto a mancare 10 giorni fa.
    Siamo io, mia madre (regime di separazione dei beni) e mia sorella.
    Abbiamo due macchine:
    1 macchina) intestata a mia mamma, ma con polizza intestata a mio padre.
    2 macchina) intestata a mio padre sia la macchina che la polizza.
    Come consiglia di comportarmi nei riguardi dell’assicurazione.
    Inoltre volevo chiedere, se nel momento in cui dovessi intestare la macchina di mio padre a mia mamma, ci sia accettazione tacita dell’eredità, o meno.
    Infine, volevo chiedere se conosceva e che ne pensa dell’INTESTAZIONE TEMPORANEA PER UTILIZZO DI VEICOLO INTESTATO AL DE CUIUS.
    Grazie
    Francesco

    • Esperto
      Esperto

      1- è sufficiente fare una variazione di contraente, la classe si manterrà!
      2- segui quanto qui scritto… la voltura è una evidente accettazione dell’eredità, ma ricorda che è obbligatorio farla verso tutti gli eredi.
      L’intestazione temporanea è una norma per adesso sospesa, che metteva in regola per il periodo transitorio di 6 mesi.

      • francesco

        Intanto grazie per la risposta.
        Quindi per la macchina di mia madre non ho problemi…..mentre per quella di mio padre se facessi la voltura sarebbe accettazione tacita. Ma in caso di voltura essendo mia mamma in separazione dei beni, come si comporterebbe l’assicurazione? Mia mamma erideterebbe la classe di merito di mio padre?
        Con l’intestazione temporanea a mia sorella per esempio, l’assicurazione come si comporterebbe?
        Scusate le tante domande, ma è un periodo un po’ confuso…
        Grazie
        Francesco

        • Esperto
          Esperto

          L’intestazione temporanea non ha alcuna valore. La classe che era di tuo padre è perduta per sempre, l’auto in successione potrà essere assicurata a seconda della situazione assicurativa dell’intestatario finale.

  28. claudia

    Buongiorno.
    ho una macchina intestata a mio marito defunto. Avevamo la separazione dei beni. Posso usare la sua macchina in attesa del passaggio di proprietà? Il passaggio di proprietà posso farlo rientrare nella successione (abbiamo un figlio minorenne)?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, ma solo entro 6 mesi dal decesso e solo dopo il nulla-osta da parte dell’assicurazione. Il passaggio deve essere fatto verso tutti gli eredi, quindi dovrà comparire anche il figlio minorenne.

  29. antonellina

    Ho trovato una compagnia assicurativa che mi farebbe il passaggio di proprietà e non mi farebbe perdere la CU ( la 1) pur essendo venuta a mancare mia madre vedova e proprietaria dell’auto di cui io,unica figlia erede e convivente, sono sempre stata la contraente del premio assicurativo. L’attestato di rischio ricevuto dalla compagnia la cui polizza scade a breve riporta come contraente me ( la figlia) e come proprietaria mia madre. Posso fidarmi oppure rischio di pagarne le conseguenze e quali? La nostra vecchia compagnia ci ha negato la possibilità prospettata dall’altra che ho sopra menzionato. Mi potrebbe aiutare a capirne di più?

    • Esperto
      Esperto

      Concordo con la vecchia compagnia. La nuova potrebbe fuorviarti, assegnandoti solo la classe interna (questo sarebbe consentito), oppure sta sbagliando (a tuo favore)… le conseguenze sono difficilmente immaginabili. Probabilmente non sarebbe garantita la copertura in caso di un sinistro grave, ovvero quando si va ad indagare per cercare scappatoie per non pagare… ma va anche detto che con il passare degli anni il rischio va a diminuire. Vedi tu.

  30. Carlotta

    Mia Mamma é venuta a mancare 6 anni fa, la macchina (praticamente nuova) é rimasta ferma fino ad oggi; nel frattempo mio papá si é trasferito a Roma e mio fratello in Cile, mantenendo entrambi peró la residenza originale.
    Se volessi effettuare la voltura per poter assicurare ed utilizzare l’auto, come potrei fare senza poter avere contatti frequenti con entrambi gli altri 2 eredi sparsi per il mondo?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un bel pasticcio. Non vedo soluzione.

  31. Amedeo

    Buondì
    Spero di non ripetere il quesito.
    È possibile recuperare parte del premio assicurativo pagato, anche se il veicolo non è stato né venduto né demolito?
    Frazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti riferisci al fatto che il contraente della polizza sia deceduto? A mio avviso si, ma talvolta ci sono clausole nel contratto che descrivono diversamente la cosa. Sicuramente in assenza di possibilità di annullare il contratto, questo deve almeno garantire la copertura…

  32. Valentina

    Salve,
    l’anno scorso ho acquisito la classe di merito di mio padre (CU1) che poi successivamente è venuto a mancare. Adesso a distanza di poco più di un anno ho perso anche mia madre la quale aveva una macchina di sua proprietà; ora questa macchina verrà intestata a me e la domanda era se la classe che mi verrà attribuita sarà la stessa che ho dalla macchina di mio padre.

    • Esperto
      Esperto

      Si. Se è un’auto aggiuntiva, puoi usare la legge Bersani, mentre se vai a sostituire quella che era di tuo padre, allora conviene fare il trasferimento diretto della polizza dopo averla venduta.

  33. Maria G.

    Salve, mio padre è deceduto a fine marzo 2015 ed ha lasciato 2 auto a lui intestate assicurate a suo nome. Gli eredi siamo io, mia mamma (facenti parte dello stesso nucleo familiare) e mio fratello residente in altra città. Una delle 2 è di fatto mia ( è stata intestata a mio padre solo per usufruire, all’acquisto, della legge 104 di cui godeva). Ora, se gli altri eredi rifiutano l’eredità si può evitare il doppio passaggio? E intestando a me l’auto c’è un modo per non partire dalla cu 14? Oppure converrebbe fare la voltura a nome di mia mamma (che non è patentata) o ancora a nome di mio fratello che ha già una buona classe di merito ma vive a Bolzano? Per l’altra auto, visto che è vecchia e vorremmo avere meno spese possibili, conviene venderla o rottamarla?
    Grazie in anticipo per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      E’ possibile il passaggio diretto a seguito della rinuncia all’eredita da parte degli altri eredi, ma la rinuncia deve essere TOTALE non solo relativa alle auto. La convenienza per l’intestazione della vettura sta laddove si ha la possibilità di usare la legge Bersani, che dipende dalle altre eventuali auto del nucleo familiare… oppure se vigeva la comunione dei beni con tua madre, intestando la vettura a lei, è possibile recuperare direttamente la polizza che era di tuo padre, unico caso. Sulla vettura da rottamare davvero non saprei… dipende dal suo valore.

  34. Gaetano

    Salve, mio padre vuole prendere una macchina con la legge 104 di mia nonna materna, quindi sua suocera, che non è nel nostro stato di famiglia. Avendo capito che purtroppo non può tenere la sua CU e che dovrebbe partire dalla più alta, in caso di decesso di nonna e poi la successiva intestazione dell’auto a mio padre con passaggi vari, come assicurazione può riprendere la sua vecchia classe considerando il fatto che abbiamo gia una seconda macchina sulla quale rimarrà attiva la sua vecchia assicurazione?
    Per spiegarmi meglio, una volta che anche la nuova macchina sarà intestata a lui e che comunque abbiamo mantenuto la seconda macchina con la vecchia classe di rischio, può far valere la legge Bersani sulla nuova? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, certo, dopo la voltura a suo nome di tale auto. Nota che dopo il decesso, sarà obbligatoria una prima voltura verso tutti gli eredi legittimi.

  35. Angelo

    Salve, in famiglia abbiamo un’auto intestata a mia madre defunta e che mio padre ha continuato ad usare non facendo il passaggio di proprietà. L’assicurazione è comunque intestata a lui. Si può rottamare senza problemi?
    Non ho precisato che sono trascorsi ormai 13 anni dalla morte di mia madre.

    • Esperto
      Esperto

      SI, con il consenso di tutti gli eredi, al massimo potrebbe esserci una sanzione.

  36. ARIANNA

    Buongiorno,
    la mamma del mio ragazzo è mancata pochi giorni fa. Aveva due macchine di proprietà e quindi due assicurazioni a suo nome. I due figli non hanno un’auto di proprietà né un’assicurazione a loro nome, ora vorrebbero avere un auto ciascuno. Chiaramente dovrebbero partire dalla classe più alta CU14. E’ possibile che riescano ad usufruire della legge Bersani prendendola da me (ho la loro stessa residenza da poco, essendo convivente di uno dei due figli)?Io ho già usufruito della legge bersani 4 anni fa da mio padre.
    La ringrazio molto.
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      SI, non vedo problemi, se siete nello stesso Stato di Famiglia.

  37. Antonellina

    Aiuto!!!!!!!!!!! MIa madre, vedova, è deceduta e la sua auto è stata ereditata da me, single e con la stessa convivente, e da mia sorella, coniugata e con un proprio nucleo familiare. Quest’auto la cui polizza , di cui, io ora unica componente del nucleo familiare, risulto essere da ben 7 anni la contraente è arrivata a scadenza. Non ho avvertito la compagnia assicurativa della morte di mia madre e temo di perdere la Cu ( la 1 classe) non avendo io mai posseduto auto. Alcune persone interpellate mi hanno riferito che la propria compagnia assicurativa è tenuta per legge a far mantenere all’erede convivente( in questo caso la sottoscritta figlia) la CU posseduta . E’ vero???? Non vorrei trasferire la proprietà a mia sorella dal momento che l’auto è stata sempre e solo utilizzata da me e allora come fare per mantenere la 1 classe?

    • Esperto
      Esperto

      Non è così, la classe del deceduto è eventualmente recuperabile soltanto dal coniuge superstite, e solo se vigeva la comunione dei beni. La classe di tua madre è non recuperabile.

  38. Elisabetta

    Buonasera,
    mio padre purtroppo è deceduto il 16 febbraio. Aveva un auto di proprietà che è stata intestata pochi giorni fa a me. Gli eredi siamo io, i miei 3 fratelli e mia madre, ma la persona dell’ufficio pratiche auto ha ritenuto possibile fare un solo passaggio da mio papà direttamente a me. Il problema adesso ce l’ho con l’assicurazione in quanto mi hanno detto che dovremmo annullare l’assicurazione intestata a mio padre e farne una nuova intestata a me, ma per fare questa operazione hanno bisogno di un documento in cui i miei fratelli rinunciano alla macchina in mio favore. Posso capire come procedere alla compilazione di questo documento? Possono farlo direttamente i miei fratelli firmandolo e scrivendo che rinunciano all’eredità dell’auto? E’ fattibile come cosa? La ringrazio in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Mi sembra tutto molto strano. L’addetto dell’agenzia pratiche ha commesso un errore, a tuo favore ma un errore. Ma ancora più grande mi pare l’errore dell’addetto dell’assicurazione, non capisco cosa importi a lui di tale dichiarazione, lui deve solo prendere atto che l’auto è intestata a te. Se hai il tuo nome sul libretto, valuta di assicurati altrove, magari presso una compagnia online che ha procedure più standard. Se vuoi produrre tale documento, penso che basti una scrittura in carta semplice.

  39. roberto cortese

    Salve essendo purtroppo morto il mio papà il 2 marzo scorso la sua macchina la vorrei prendere io.Gli eredi siamo mio madre io e mia sorella non conviventi.La mia domanda è la seguente:può circolare la macchina facendo solo la voltura a nome di tutti gli eredi o è obbligatorio fare anche il secondo passaggio di proprietà?Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Puoi tranquillamente fare solo il primo passaggio, il problema però è che così risultando cointestata l’auto, è quasi certo poterla assicurare soltanto in classe CU 14.

  40. Fulvia

    Salve, il 7 febbraio u.s. mia mamma è morta. L’auto intestata a suo nome viene usata da mia sorella e, mentre era in vita, mia mamma ha sempre detto che, una volta venuta a mancare lei, la macchina doveva restare a mia sorella. Il problema è il seguente: il 9 aprile p.v. scade l’assicurazione a nome di mia mamma (ebbene sì…) e non abbiamo ancora fatto la successione. Mia sorella ha bisogno della macchina anche per lavoro. Cosa dovremmo fare per assicurare questa macchina e per farla passare a nome di mia sorella come unica proprietaria?

    Grazie – Fulvia

    • Esperto
      Esperto

      Dovete seguire quanto indicato dall’articolo. Purtroppo nonostante le volontà di tua madre, la prima voltura andrà obbligatoriamente fatta verso tutti gli eredi legali, quindi ne sarà necessaria una seconda. Rileggi quanto qui sopra scritto per maggiori informazioni su eventuali agevolazioni e come comportarsi con l’assicurazione.

  41. maurizio

    Salve, nel 2009 compravo una macchina nuova intestata a mamma con legge 104. Prima dell’acquisto ero gia in 1 classe con l’auto precedente. La scorsa settimana mamma è venuta a mancare . Ho appena fatto il passaggio essendo io l’ unico figlio e residente con mamma. Contattata l’assicurazione mi dice che non mi mantiene più la 1 classe che io avevo già, e mi dice di informarmi se l’assicurazione va a scadenza. Ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto,d evi ripartire con un nuovo storico a tuo nome. Se in famiglia non avete altre auto con cui usare la legge Bersani, andrai in classe CU 14.

  42. david

    salve,
    ho una macchina intestata ad un defunto del 2009, non è stata fatta successione, volendola fare ora come dovrei comportarmi?

    la macchina è utilizzata dalla persona convivente e in comunione dei beni col defunto al momento della morte.

    posso effettuare ora la successione dell’auto o mi conviene attendere i tempi della rottamazione e firmare documento con tutti gli eredi?
    Grazie
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Partiamo dal presupposto che l’auto non è assolutamente in regola ne’ coperta dall’assicurazione, anche se regolarmente pagata, e dunque non potrebbe circolare già da anni. Detto questo, per darti una risposta bisognerebbe capire quanto ancora vi è di vita prevista per questa auto…

      • david

        Grazie per la risposta
        l’assicurazione è stata regolarmente pagata e continua tutt’ora ad esserlo.
        nel caso si pensi che l’auto debba continuare a circolare per altri due anni, cosa conviene fare e quale sarebbe la procedura?

        Grazie
        Saluti

        • Esperto
          Esperto

          Se la volete usare, è indispensabile la successione, la procedura è quella descritta nell’articolo, con la precisazione che vigendo la comunione dei beni, intestando (in seconda battuta) l’auto al coniuge superstite, sarà possibile mantenere la stessa classe e storico dell’assicurazione.

  43. ELISA

    buonasera
    avrei bisogno di un informazione abbastanza urgente. mio marito è deceduto in data 27 luglio 2014 e avevamo la comunione dei beni. L’auto è tutt’ora intestata a lui in quanto non posso fare il passaggio di proprietà a causa della successione che devo farla attraverso il tribunale per la tutela dei minori (erede mia figlia minorenne). poco dopo il decesso mi è scaduta l’assicurazione e la compagnia me l’ha rinnovata rimanendo con i privilegi concordati con mio marito per la classe di merito perchè sposati in comunione dei beni. Ad oggi mi trovo nel problema che l’assicurazione non vuole farmi l’assicurazione perchè dice che le leggi sono variate da ottobre novembre e che senza successione non posso piu’ utilizzare l’auto perchè l’assicurazione in caso di incidente non copre il danno. Ho spiegato all’assicurazione che dovendo passare dal tribunale per la pratica di successione mi è stato dato appuntamento con il giudice per il prossimo 5 ottobre 2015 (tempi burocratici italiani), l’assicurazione mi dice che non posso utilizzare l’auto oppure la posso usare ma non sono tutelata in caso di incidente. Vorrei sapere se tutto cio’ è veritiero e se effettivamente le leggi sono variate e se eventualmente c’è un alternativa per poter continuare a utilizzare l’auto che l’assicurazione non mi ha detto. ringrazio per la disponibilità e aspetto sollecita risposta. grazie
    saluti
    elisa

    • Esperto
      Esperto

      A mio avviso più che cambiata la legge, direi che dalla tua compagnia è stata recepita quella che era una corretta norma, ovvero che non è possibile utilizzare l’auto di un deceduto, in quanto l’assicurazione non sarebbe mai in regola… c’è poco da fare, purtroppo non conviene utilizzare l’auto, peraltro sono anche trascorsi più di 6 mesi dal decesso e dunque saresti fuori regola anche per il possesso (la legge da una franchigia di 6 mesi di tempo per la successione).

      • elisa

        grazie per la risposta anche se speravo fosse diversa…ma la legge è la legge..grazie ancora

  44. Anfani

    Salve avrei bisogno di aiuto per la mia situazione perché ci sono alcuni passaggi a me poco chiari.
    Mio padre è deceduto a luglio e attualmente ho auto e assicurazione intestata a lui. Siamo 3 eredi di cui 2 viviamo insieme e un altro sposato.
    Le mie priorità sono non perdere la cu dell’assicurazione ed evitare possibilmente i costi del passaggio di proprietá. Vi spiego, ho intenzione di dare via l’auto , o in permuta a concessionaria o a privato. In questo caso é possibile evitare il passaggio volturando direttamente l’auto alla concessionaria o al privato ?
    Inoltre per quanto riguarda l’assicurazione è possibile preservare la classe di merito se questa nuova auto venisse intestata a mia mamma che é coniuge in comunione di beni ? E successivamente potrei i,o in virtù della legge Bersani e vivendo con mia madre , beneficiare della suddetta classe di merito in futuro per polizze intestate a me ?

    Grazie per l’eventuale risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente non è possibile vendere direttamente al privato, ma forse è fattibile la mini-voltura al concessionario, ovviamente previo accordo tra tutti gli eredi. Ok per l’assicurazione in virtù della comunione dei beni e ok anche all’eventuale uso di legge Bersani con tua madre.

  45. Pasquale

    Buongiorno

    ho ereditato una vettura intestata a mia suocera la cui assicurazione era ed è tutt’ora intestata a me. Ho fatto i necessari passaggi al PRA ed alla Motorizzazione. Mi chiedevo se devo fare un altro contratto d’assicurazione oppure visto che sia la vettura assicurata che l’intestatario dell’assicurazione non sono cambiati, posso lasciare tutto così fino alla scadenza naturale della polizza che è fine aprile 2015.

    Vi ringrazio per l’attenzione che vorrete concedermi e mi scuso se ho postato di nuovo la domanda ma l’avevo inserita in una sezione sbagliata (legge Bersani).

    • Esperto
      Esperto

      Devi assolutamente variare la polizza, in quanto è riferita ad un’auto con altra proprietà. Anche se la polizza era intestata a tuo nome, vedrai che lo storico e la classe saranno azzerati e dovrai ripartire dala CU 14 oppure usare la legge Bersani o ancora trasferire una eventuale polizza di un’altra auto venduta a te intestata.

  46. sandra

    mio marito è deceduto e mio figlio residente con noi aveva il suo motorino e la sua macchina intestate a mio marito,abbiamo fatto il passaggio di proprieta’ sia del motorino che della macchina,adesso per quanto riguarda le assicurazioni abbiamo un problema.La compagnia di assicurazione della macchina ha fatto la voltura della polizza a mio figlio facendo pagare una piccola differenza e mantenendo la classe di merito di mio marito,Mentre la compagnia assicurativa del motorino non vuole fare il passaggio a nome di mio figlio ,sostiene che dobbiamo chiudere tutto e stipulare una nuova polizza con la classe di merito più alta ,quale cosa è corretta?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende, potrebbero essere corrette entrambe, ad esempio la prima compagnia potrebbe aver riconosciuto la classe INTERNA ma non quella universale: questo sarebbe corretto, così come è lecito non riconoscere neanche la classe Interna. In ogni caso, la classe UNIVERSALE del deceduto non può essere recuperabile.

  47. Nunzia

    Salve mio marito è deceduto 2 mesi fa ,aveva l’auto intestata e l’assicurazione, ho fatto il passaggio di proprietà ed essendo sposata in comunione dei beni ho ereditato la sua CU per l’assicurazione,ora volevo sapere per la rinuncia all’eredità posso farla lo stesso o mi decade?Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Avendo fatto la voltura dell’auto, temo che tu non possa più procedere con la rinuncia all’eredità, in quanto la hai già accettata.

      • Alias

        E’ possibile rinunciare all’eredità anche quando si è già accettata, magari tacitamente (nel senso che si è compiuto atti che presuppongono l’accettazione come disporre del diritto). Lo si può fare revocando l’accettazione e poi procedere con la dichiarazione di rinuncia all’eredità.

        • Esperto
          Esperto

          Alias: no, non è possibile, in quanto l’eventuale rinuncia all’eredità è solo totale.

  48. Gian

    Salve, anche qui c è una situazione non particolarmente bella. In una famiglia di padre madre figlia e figlio, quest ultimo sposato e con una figlia, il figlio è venuto a mancare, e c era una macchina cointestata al padre e al figlio stesso. Come conviene comportarsi tenendo conto che purtroppo la famiglia versa in condizioni economiche tutt’altro che buone?
    Grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo il pagamento almeno di una voltura sarà obbligatorio. La quota parte del deceduto passa agli eredi che dovranno intestarsi la parte del veicolo entro 6 mesi. L’auto risulterà cointestata in maniera forse problematica per l’assicurazione, dipende chi sono gli eredi, e la loro residenza. Per mantenere la stessa polizza temo sarà necessaria una seconda voltura a favore solo del padre. Nel caso, verificate se nella specifica provincia vi sono agevolazioni per la doppia voltura se fatta in contemporanea.

      • Gian

        Grazie. Purtroppo temo non ce ne siano essendo a roma. Grazie ancora per l aiuto.

        • Esperto
          Esperto

          Confermo, purtroppo nessuna agevolazione IPT è prevista a Roma.

  49. manuela

    Salve,
    mio padre è morto nel 2011 e la macchina, intestata a lui perchè non erano state fatte le volture, veniva utilizzata da mio fratello residente con nostro padre senza pagare il bollo e l’assicurazione. Ora la macchina è in stato di fermo di servizio e pertanto non possiamo neanche rottamarla se non viene pagato il debito.
    A tal proposito volevo sapere se anche io, in quanto figlia dell’intestatario, ormai defunto, sarò parte in causa nel debito suddetto.
    Faccio presente che non sono residente con mio fratello.
    grazie Manuela

    • Esperto
      Esperto

      La domanda esula un po’ dal tema di questo sito, che è incentrato sulle assicurazioni, ma direi che il debito tocca anche te, in quanto erede.

      • manuela

        grazie,
        visto comunque che mi ha voluto cortesemente dare il suo parere potrebbe anche darmi una risposta nel caso in cui dovessi fare la rinuncia all’eredità, cosa può succedere?

        • Esperto
          Esperto

          Difficile rispondere a questo quesito, la rinuncia all’eredita è una procedura che ha molte sfaccettature, ad esempio se hai già implicitamente accettato qualcosa, dovrai accettarla tutta, in toto. Meglio rivolgersi ad un notaio, specie se i beni in successione sono diversi.

  50. Massimo P

    Salve!
    Putroppo mio padre è venuto a mancare nel giugno del 2014 e pochi giorni fa è scaduta la copertura assicurativa sull’auto.

    Non abbiamo fatto nessun passaggio e finora non abbiamo informato la compagnia assicurativa, la quale mi ha mandato una mail sollecitando il rinnovo pergiunta con un lieve sconto.

    Unici eredi mia madre in comunione dei beni ed io.
    Nè io, che ho 42 anni, nè mia madre abbiamo mai avuto un’assicurazione intestata.

    Come dovrei comportarmi? Qual’è la soluzione meno onerosa?
    Ci sono multe per il termine scaduto dei sei mesi?
    Potrei accordarmi con la compagnia assicurativa sull’eventuale classe che mi spetterebbe o su qualche altro aspetto?

    Mi sembra di aver capito che la legge Bersani per noi non è più un’opzione possibile
    ma in una risposta avete scritto:

    “Ricordiamolo ancora una volta: la classe della persona deceduta non è recuperabile da nessuno, in nessun caso, unica eccezione: il coniuge se in comunione dei beni.”

    Mia madre è in comunione dei beni potrebbe quindi ereditare la classe di mio padre?
    Potrebbe essere inoltre conveniente per via dell’età intestare in ongi caso auto e assicurazione a mia madre?

    … o alla fine mi conviene di piu vendere la macchina e lasciar perdere tutto?

    Infine chi potrebbe aiutarci a seguire queste pratiche, il CAF?

    Leggendo quest’articolo chiaro ed esplicativo sono veramente allibito di come lo Stato abbia il coraggio di rubare così tanti soldi e crei cosi tanti problemi ai cittadini.

    Aspetto una Vostra risposta e Vi ringrazio.

    • Esperto
      Esperto

      Caro Massimo, in virtù della comunione dei beni la soluzione migliore è fare una doppia voltura dell’auto: la prima obbligatoriamente verso gli eredi, la seconda solo a tua madre. Lo scandalo qui è più precisamente delle Provincie, dato che il costo è principalmente IPT. Alcune Provincie la fanno pagare 1 sola volta nel caso le due volture a seguito di successione vengano effettuate in contemporanea, o almeno degli sconti, informati, magari ricadi in una di queste. Fatto questo, potete convertire la polizza a nome di tua madre. Se è la scadenza semestrale, tanto vale pagare e proseguire questa annualità.
      Come aiuto, è sufficiente recarsi ad una agenzia di pratiche auto. Il servizio costa poche decine di euro ma toglie tutte le seccature.

      • Massimo P

        Grazie seguirò i Vostri consiglio, ma quale classe verrà assegnata a mia madre?

        nel frattempo Vi ringrazio molto della risposta!

        • Esperto
          Esperto

          La stessa che era di tuo padre, e non solo, DEVE essere mantenuto anche lo storico recente, in pratica solo un cambio di nome nella vecchia polizza. Verifica che NON venga applicata la legge Bersani che vi penalizzerebbe, pur a parità di classe.

  51. Luigi

    Ciao avrei una domanda, se c’è in ballo un eredità , con debiti maggiori rispetto all automobile ( unico bene di valore) cosa si può fare? L eredità andrà sicuramente rifiutata, ma per l auto si può fare qualcosa? Per esempio se io prima della rinuncia vado a fare il passaggio in un autoscuola, accetto implicitamente l eredità ? Cosa mi consigli di fare??ciao e grazie

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo la legge esclude categoricamente rinunce o accettazioni parziali dell’eredità. Fare la voltura ti esporrebbe esattamente a quel rischio.

  52. Daniele

    Buongionro. Complimenti davvero per l’articolo e per le risposte!
    Avrei una domanda anch’io: mia madre è mancata, mio padre ha già un’auto intestata ed erano in comunione dei beni. Unici eredi io (figlio unico) e mio padre. L’auto non mi interessa. Posso lasciare tutto intestato a mio padre? In quel caso l’assicurazione come si comporterebbe?

    • Esperto
      Esperto

      No, la legge vi impone di fare comunque la successione del bene e l’auto risulterà in prima istanza cointestata. valutate la seconda voltura a nome di tuo padre per poter riscattare l’assicurazione a suo nome in virtù della comunione dei beni.

  53. paolo

    Il 20/02/2015 la vedova superstite + 2 i figli hanno effettuato la dichiarazione sostitutiva in delegazione per accettare l’eredita’ in toto del padre defunto. ( l’eredita’ dell’auto non e’ specificata espressamente ; e’ inclusa tacitamente?)
    Domanda:
    Dobbiamo comunque fare il passaggio di proprieta’ pagando come coeredi al PRA, entro 60 gg. pena sanzioni?
    oppure no; cioe’ possiamo usare l’auto per 6 mesi dal decesso come previstio dalla legge e dalla assicurazione auto e poi decideremo cosa fare? grazie, Paolo

    • Esperto
      Esperto

      Prima domanda: ritengo che sia inclusa.

      Sulla questione dell’uso dell’auto, come scritto nell’articolo secondo me il problema sta nell’assicurazione e non tanto nel termine di 6 mesi per la reimmatricolazione. Contattate la compagnia, spiegate la situazione e accertatevi che la copertura sia garantita: se si, allora la potete usare fino a 6 mesi dal decesso, poi sarà necessaria la voltura agli eredi.

  54. barbara

    buonasera, mia madre è deceduta il 2 novembre scorso la polizza a lei intestata scadeva il 22 gennaio. l’auto è di proprietà di mio fratello all 100%. ai primi di gennaio ho consegnato il certificato di morte e successivamente alla scadenza dell 22 gennaio anche il tagliando come richiesto. adesso mi chiedono di pagare il secondo semestre fino allo scadenza annua del contratto. ma come possono assicurare una persona deceduta? io vorrei sapere se hanno il diritto di richiedermi il rateo semestrale, o se hanno il dovere di annullare il contratto come da me richiesto. grazie

    • Esperto
      Esperto

      Secondo me ne hanno diritto, in quanto il contratto annuale è in sostanza un debito che si trasmette agli eredi. Io pagherei e chiederei la contestuale variazione del contraente a favore di tuo fratello: a lui deve essere riconosciuta classe di merito e tutto il profilo di rischio.

  55. Noemi

    Buongiorno, a dicembre 2014 è venuto a mancare mio padre, proprietario della macchina che uso regolarmente da anni. Io e mia madre stiamo valutando tutte le ipotesi del caso, se rottamare ecc.. però nel frattempo ho il bollo da pagare entro questo mese.. La mia domanda è: posso pagare il bollo a mio nome anche se la macchina è ancora intestata ad un defunto?
    Grazie mille per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Il pagamento del bollo non è nominale… basta pagarlo!

  56. massimo

    Buongiorno,

    a Novembre é mancato mio padre, titolare di una polizza Auto. Ora l´automobile per raggiunti limiti di eta verra probabilmente rottamata, e quindi l`assicurazione estinta.
    Vorrei sapere se ci sono spese per la chiusura del contratto assicurativo.

    Grazie in anticipo, Massimo

    • Esperto
      Esperto

      No, anzi, avete diritto al rimborso della parte di premio non goduta, escluso IVA e tasse varie.

  57. giusy cartelli

    Alla morte del comproprietario, l’auto è rimasta all’altro comproprietario che poi è la figlia unica erede e contestataria nell’atto di proprietà purtroppo smarrito. Cosa fare per recuperare il certificato?

    • Esperto
      Esperto

      Con circa 60 euro di spesa all’ACI (ufficio PRA) ti viene rilasciato il duplicato. Sarà poi necessario effettuare la voltura interamente a tuo favore del mezzo.

  58. Fabio

    Buongiorno,
    io ho una situazione un po’ particolare, ho la macchina intestata a mia mamma che è deceduta, però l’assicurazione di tale macchina è intestata a mio padre.
    Posso utilizzare la vettura finche non facciamo il cambio di proprietario?

    grazie saluti

    • Esperto
      Esperto

      SI, entro 6 mesi dal decesso e comunque avviserei subito la compagnia per avere una conferma almeno verbale che la polizza sia valida.

  59. Maurizio

    Padre defunto, vettura demolita e polizza chiusa. Un erede ovviamente coresidente può usufruire della legge Bersani su una nuova vettura acquistata, con la classe di merito del defunto visto che l’ attestato vale 5 anni ?

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no. Ricordiamolo ancora una volta: la classe della persona deceduta non è recuperabile da nessuno, in nessun caso, unica eccezione: il coniuge se in comunione dei beni.

  60. veronica

    vero
    17 dicembre 2015

    Buonasera, mio padre è deceduto venti giorni fa, era in possesso di un’autovettura. Ora siamo rimaste io, mia sorella con due mezzi propri, una sorella minore e mia madre non patentata. Chiedo informazioni su come dovremmo fare per il trapasso dell’ auto e per quanto riguarda l’ assicurazione. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La procedura è quella descritta nell’articolo: per poter assicurare l’auto in una classe non CU 14, sarà probabilmente necessaria una doppia voltura: la prima verso tutti gli eredi, la seconda verso 1 sola persona. La cosa migliore sarebbe intestare la vettura a chi effettivamente la userà, ma non è detto che sia la soluzione più conveniente per l’assicurazione, dipende dalle varie situazioni assicurative e personali. Ad esempio, se vigeva la comunione dei beni, la polizza che era di tuo padre può essere riconosciuta a nome di tua madre, ma dovrete intestare il veicolo a lei (se non ha patente non è un problema).

Scrivi il tuo messaggio

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>