Home » Garanzie Accessorie » Deduzione del contributo SSN della polizza RCA

Deduzione del contributo SSN della polizza RCA


Deduzione del contributo SSN: ogni anno, una novità...

Deduzione del contributo SSN: ogni anno, una novità…

Avete mai provato a leggere il dettaglio dei costi e delle garanzie nella vostra polizza per auto o moto? Noterete sicuramente una voce, con un importo di alcune decine di euro, chiamata Contributo Servizio Sanitario Nazionale (SSN) , ovvero una cifra da versare allo Stato come tassa sul servizio sanitario a copertura delle spese mediche per le cure di feriti e vittime della strada. Questa voce è obbligatoria ed è sempre inclusa nel premio annuo della RCA ed è calcolata in percentuale del 10,50% del netto della polizza RCA obbligatoria.
Al pari di molte voci per spese mediche, questa voce è deducibile dal reddito complessivo ed è quindi consigliabile portare la propria scheda di polizza (o il contratto assicurativo), in sede di dichiarazione dei redditi, in modo da registrare la dovuta deduzione. Attenzione: “deducibile” dalle imposte sui redditi ai fini Irpef, Ires e Irap, non “detraibile”.

Quanto si può dedurre? Fino al 2011 era possibile dedurre tutto l’importo del contributo SSN, mentre dal 2012 (legge Fornero) è stata introdotta una franchigia di 40,00 euro, ovvero è deducibile solo la parte eccedente i 40,00 euro, quindi per polizze con un premio complessivo superiore a circa 400,00 euro. Se l’importo è minore, è indeducibile.
Il nostro giudizio su questa nuova norma è negativo, perché ancora una volta penalizza gli automobilisti più disciplinati che beneficiano di premi RCA bassi, mentre chi è più “falloso” oppure chi possiede vetture più potenti con polizze costose, può beneficiare della deducibilità per la quota eccedente i 40,00 euro. Forse sarebbe stato più corretto fissare un tetto massimo e non una franchigia minima!

Nota: la franchigia introdotta vale non per ogni polizza, ma per contribuente, quindi se ad esempio avete 30,00 euro di SSN su una polizza e 70,00 in un’altra, in totale avete 100,00 euro di contributi SSN e ne potete quindi portare in deduzione 60,00.

In ogni caso, se compilate il Modello Unico (o il Modello 730) dovete inserire questo importo nel quadro “oneri e spese”, rigo RP21. Se avete dubbi, vi consigliamo di chiedere il parere del vostro commercialista oppure avvalervi dell’assistenza di un CAF, svolta sempre a prezzi popolari.
In pochi conoscono questa possibilità, probabilmente a causa delle cifre in questione, che tutto sommato sono piccole… ok, ma perché non beneficiare di una deduzione assolutamente legittima?

Aggiornamento del 2014: nuovo cambiamento, in negativo per il consumatore. Il decreto 104 del 2013 (convertito nella legge 124) , rende totalmente indeducibile il contributo SSN a partire dall’anno 2014. Significa che nella dichiarazione del 2014 relativa ai redditi del 2013 si potrà ancora applicare la deduzione come sopra descritta, mentre dalla dichiarazione 2015 relativa ai redditi dell’anno di imposta 2014, non si potrà inerire questa deduzione. Non solo: le imprese e aziende che inseriscono tra i costi l’intero costo delle polizze dei veicoli, dovranno scorporare e non inserire il contributo.

27 commenti

  1. Luigi

    Salve a tutti, espongo il mio dubbio o meglio cerco conferme: ho stipulato un contratto di assicurazione RC auto per la mia vettura acquistata a dicembre 2012; ho scelto di pagare l’assicurazione in due rate semestrali (la prima pagata appunto a dicembre 2012 con contributo a S.S:N. pari a 24,48 euro e la seconda da pagare nel prossimo mese di giugno, con contributo a S.S.N. di uguale importo). Non avendo, quindi, ancora pagato la seconda rata, è possibile indicare sul 730 la quota già pagata relativa solo alla prima delle due rate? Chiedo venia se sono stato banale!

    • Esperto

      Io ritengo che facciano fede le date, quindi direi di si.

    • claudia

      vale il principio di cassa, quindi per il 730/2014 redditi 2013 potrai dedurre quelli pagati nel 2013

  2. EMANUELE

    Buongiorno a tutti. Avrei bisogno di un’informazione, cortesemente… Nel caso di dichiarazione congiunta (me e mia moglie) come devo comportarmi con il contributo SSN delle due auto, visto che una è intestata a me e l’altra a mia moglie? Premetto che gli importi separati non raggiungono i 40€ mentre, mettendoli insieme, supererebbero l’importo previsto come soglia.
    grazie

    • Esperto

      Ti confermo che la detrazione spetta per la parte eccedente i 40 euro per ogni singola polizza, non si possono sommare.

  3. alessandri franco

    Interessante la vostra trattazione ma dimenticate di indicare con che codice o comunque in quale rigo del quadro RP del modello unico o del modello 730 deve essere indicata la detrazione del contributo al SSN.
    Grazie per la risposta.

    • Esperto

      Rimediamo subito:

      Nel modello 730 il contributo SSN va indicato nel rigo E21, “Contributi previdenziali e assistenziali”.
      Nel modello UNICO va indicato sempre alla voce “Contributi previdenziali e assistenziali”, dovrebbe essere rigo RP23

  4. MARIA

    qualora la mia assicurazione sia a cavallo d’anno (es maggio 2011 a maggio 2012) l’importo del SSN che vado a inserire nel 730, come onere deducibile, è quella che compare sull’assicurazione? o devo effettuare qualche calcolo per vedere quanto di quella somma è di competenza dell’anno 2011? (in questo caso si tratta di compilazione del 730/2012).
    Chiedo scusa per la fretta, non mi sono nè presentata nè ho salutato :-) Buonasera, Maria :)

    • Esperto

      SI, puoi mettere l’intero importo pagato in quanto ai fini della detraibilità fa fede la data di pagamento.

  5. Paolo Veglia

    Buonasera
    Da anni facciamo l’UNICO per un ingegnere che lavora con noi.
    Prima era dipendente, ora ha la partita iva per cui scarica la macchina ed i costi connessi come libero professionista (ovviamente solo il 40% deducibile).
    Il dubbio: il 60% di Contributo S.S.N. non dedotto dalla libera professione può essere portato in detrazione come persona fisica?

    Grazie molte per la risposta.
    Paolo

    • Esperto

      La domanda esula un pò dalle nostre conoscenze in tema di polizze auto, addentrandosi piuttosto nei temi fiscali, ma provo ugualmente a dare una risposta.
      Se la vettura è intestata alla persona fisica, e non all’azienda, ritengo che sia possibile portare in deduzione il 100% del SSN, al pari di qualunque privato.

  6. Daniela

    Scusate, avevo messo la mia richiesta nella sezione sbagliata, la ricopio qui visto che riguarda il contributo SSN (ed è un po urgente).
    Tra pochi giorni dovrò presentare il mod.730 al Caf. Solitamente metto in detrazione anche il famoso contributo SSN della polizza assicurativa dell’auto. Durante il 2011 abbiamo cambiato auto prendendone un’altra di stessa cilindrata, ma comunque abbiamo dovuto pagare un’integrazione sull’assicurazione per i 4 mesi che mancavano alla scadenza della polizza (visto che il valore dell’auto è molto+alto essendo nuova). Mi chiedo come mai, a differenza del primo pagamento (sull’auto vecchia) in cui era presente il contrib. SSN, sulla ricevuta dell’integrazione non appare invece alcuna cifra come “contributo SSN” o meglio: la voce c’è ma è a zero euro. E’ corretto secondo voi oppure dovrebbe essere presente anche in questa integrazione? Me ne sono accorta solo ora che devo fare il 730 e il tempo stringe…. spero di ricevere presto una vs. gentile risposta!! Grazie in anticipo!!
    Daniela
    P.s. Peraltro non capisco come mai oggi, su un valore +alto di assicurazione, corrisponde un contributo ssn +basso!)

    • Esperto

      Daniela, io rivolgerei questa domanda alla tua assicurazione per capire se si tratta di un refuso oppure se effettivamente non hai pagato alcuna integrazione per il SSN.

    • Daniela

      Ma quindi secondo voi, indipendentemente dal fatto che si tratti di un errore di stampa o meno, avremmo dovuto pagare anche un’integrazione sul contributo ssn?

      • Esperto

        Dovrebbe essere in proporzione al costo della RCA, quindi a fronte di una integrazione, si dovrà integrare anch’esso.

    • Daniela

      Allora: abbiamo contattato la compagnia assicurativa. Ci hanno detto che l’integrazione che abbiamo pagato era solo relativa a furto/incendio e altre cose .. NON abbiamo avuto invece un’integrazione sull’RCA, pertanto il contributo SSN non era dovuto.
      In effetti l’integrazione era dovuta per il fatto che l’auto aveva un valore maggiore essendo nuova…

      • Esperto

        Adesso sembra tutto chiaro!

  7. michele

    Si richiede se il c.s.s.n. copre dai danni anche il conducente grazie distinti saluti Michele

    • Esperto

      No, non ci sono coperture, si tratta solo di un contributo al servizio sanitario. In pratica, è una tassa versata allo Stato per pagare l’assistenza ospedaliera per i feriti della strada.

  8. admin

    Roberta: si, e non credo che verrà mai abolito.

  9. roberta

    vorrei sapere se nel 2011 si paga sull assicurazione RCA il SSN CHE DA DIRITTO AD UNA DETRAZIONE DEL REDDITO.

  10. admin

    Domenico: la legge ti consente di dedurre entrambi i contributi SSN. Con una precisazione: in teoria dovresti essere pronto a dimostrare che il pagamento della polizza intestata a tua moglie è stato effettuato da te. Se il pagamento non è stato effettuato dal familiare che ha a carico il parente, non può essere detratto.

  11. domenico

    Mia moglie è a mio carico, abbiamo due macchine una intestata a me e una a mia moglie, posso detrarre il contributo ssn su tutte e due le macchine o solo la mia, e se si perchè visto che mia moglie è a mio carico?
    Grazie

  12. admin

    Mario (3): la deduzione spetta al contraente della polizza.

  13. Mario De Marzo

    Vorrei sapere chi beneficia della deduzione: il proprietario o i proprietari del veicolo? il contraente della polizza? o semplicemente chi ha sostenuto la spesa? Su questo argomento non ho mai trovato chiarezza. Grazie

  14. admin

    Salve Domenico, la cifra pagata può essere inserita (documentandola) nel quadro “oneri e spese”, e che io sappia è interamente deducibile dal proprio reddito, se non sbaglio fino ad un massimo di 300 euro. La cifra che viene “restituita” non è quindi il totale pagato, ma varia in base ai propri scaglioni di reddito.
    E’ bene ricordare che le quote deducibili variano spesso di anno in anno in base alla Finanziaria, quindi per ogni dubbio è bene rivolgersi al proprio commercialista!

  15. domenico sposito

    vorrei sapere per cortesia:il contributo versato per s.s.n. viene rimborsata per intero o solo il 20%? grazie.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>