Home » Norme generali sulle Assicurazioni » Durata dell’attestato di rischio

Durata dell’attestato di rischio

Attestato di rischio assicurazione
La durata dell'Attestato di rischio dell'assicurazione è aumentata

L’attestato di rischio è il documento più importante nell’ambito delle assicurazioni per auto e moto. La quasi totalità delle polizze RCA prevedono infatti la formula bonus-malus, ovvero un adattamento del premio da pagare in base alla storia assicurativa della persona, che è certificata appunto nell’attestato di rischio,assieme ad altri parametri quali lo storico recente con gli eventuali sinistri e altre informazioni utili a determinare il “profilo di rischio”.

Attestato di rischio assicurazione
La durata dell’Attestato di rischio dell’assicurazione è aumentata

Questo documento prima veniva rilasciato solo su richiesta a seguito della disdetta di una polizza, oggi invece, grazie al decreto di liberalizzazioni effettuato da Bersani, ogni assicurato deve ricevere il proprio attestato almeno un mese prima della scadenza della polizza. Essendo stato abolito il tacito rinnovo, questo è molto importante per poter cercare dei nuovi preventivi per il nuovo anno.

Sull’attestato è riportata, oltre alla classe di merito C.U., anche la storia dettagliata degli ultimi 5 anni dell’assicurato, e ovviamente tutti i dati della compagnia assicuratrice e della polizza in scadenza. Questo attestato è l’unica forma di documentazione legalmente valida della propria classe, e deve quindi essere prodotto in originale nel caso di stipula di una nuova polizza.



Un caso ricorrente è quello in cui si termina un contratto di assicurazione e per un certo periodo di tempo non se ne stipula un altro; i motivi possono essere molti, da un trasferimento all’estero, alla temporanea indisponibilità dell’auto. In questi casi, è fondamentale conservare l’attestato di rischio per poter sottoscrivere una nuova assicurazione quando sarà nuovamente necessaria, ma attenzione! L’attestato di rischio ha una scadenza: questa durata, storicamente limitata ad 1 anno, è oggi stata prolungata a 5 anni ed è bene prendere nota di questo cambiamento, perché molte compagnie disattente (o disoneste!), potrebbero considerare scaduti attestati invece ancora validi!

La data da prendere come riferimento è quella della scadenza della polizza e non quella del termine del periodo di osservazione ne’ quella del rilascio dell’attestato (che comunque quasi mai è presente). Questo allunga il termine di validità di un ulteriore mese rispetto alla sua data di produzione.

Cosa accade se l’attestato è scaduto? Qualora si sia in possesso di un attestato scaduto, per un veicolo sempre di vostra proprietà ma non circolante, non buttatelo… potrebbe essere sempre utile qualora vogliate ri-assicurare il veicolo, perché garantisce di essere nuovamente assicurati in classe CU 14. Questo, se nell’attestato si figurava in classe 14 o minore, altrimenti si mantiene la classe più alta. Questa regola viene in verità applicata soltanto da alcune compagnie (es. Directline). Se invece l’attestato è smarrito, la ri-assicurazione del mezzo comporterà la costosissima CU 18.
In ogni caso, qualora dobbiate ri-assicurare un veicolo che è stato fermo da tempo, che andrà quindi in una classe variabile dalla 14 alla 18, valutate sempre la convenienza di una voltura, ad esempio ad un familiare. Così facendo “azzerate” la storia assicurativa del veicolo e potete assicurarlo con legge Bersani oppure trasferendovi la polizza di un’altro eventuale veicolo veduto o rottamato.

1.089 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Eleonora

    Salve, ad aprile mi e’ scaduta l’assicurazione della moto, ma tanto per cambiare, l’assicurazione non mi ha mandato l’attestato di rischio, o almeno, a me non è arrivato niente, dovrò riassicurare la moto tramite altra compagnia, l’attestato posso sempre richiederlo e ho diritto ad averlo? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      COn la nuova regolamentazione, se il tuo storico è in regola nel database, puoi assicurarti senza usufruire dell’attestato cartaceo. Prova a fare un preventivo online con una delle compagnie più note, con la tua targa, e verifica se i dati sono corretti.

  2. Andrea

    Salve,
    Ho uno scooter prossimo alla scadenza della polizza che non intendo rinnovare causa inutilizzo del mezzo (che comunque è custodito in un box privato) e contemporaneamente una moto con polizza attiva con un’altra compagnia assicurativa che rinnoverò alla scadenza. Il fatto di mantenere un solo mezzo assicurato su due comporta comunque qualche penalizzazione sulla classe di merito? Ho comunque delle scadenze di cui tener conto in futuro? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente nessuna penalizzazione.

  3. marcello

    salve, nel febbraio 2011 ho venduto la mia auto e ho sospeso la polizza assicurativa relativa!! poi nell settembre 2011 ho deciso di chiudere e disdire questa polizza definitivamente ! Mi son recato all ufficio dell assicurazione con la fotocopia dell ‘ atto di vendita e loro mi hanno dato la classe di merito!! Ora io fino a che data posso riutilizzare questa classe di merito per un nuovo veicolo ? Cioe’ qual e’ la data di riferimento per calcolare i 5 anni? La polizza annuale scadeva ogni 28 dicembre !! Preciso che dal settembre 2011 quella classe di merito e ‘ rimasta inutilizzata perche ‘ io non mi son piu ‘ comprato una macchina!! Ho usato quella di mia madre!! Un ultima domanda : se io dovessi comprarmi una macchina nuova e assicurarla con questa classe di merito sopracitata , e senza ritornare nella vecchia compagnia assicurativa dove son gia ‘ stato, dovrei portare alla nuova compagnia assicuratrice l atto di vendita dell auto vecchia? Perche non lo trovo piu’! Se si , a chi mi devo rivolgere in caso non trovassi piu’ l atto di vendita!! GRAZIE

    • Esperto
      Esperto

      Se l’attestato di rischio riporta una data, da quella sono 5 anni di validità. Se non ha data, io lo farei decorrere dal giorno della disdetta. Non dovrebbe servire l’atto di vendita, semmai recati al PRA (presso le delegazioni ACI).

  4. MARIO

    Buonasera,

    è molti anni (dal 2006 / 2007) che non possiedo un auto e quindi non stipulo nessun contratto di assicurazione e in precedenza, per un incidente abbastanza grave, ero finito in una classe di merito molto alta e l’attestato di rischio non so dove possa essere rintracciabile.

    Vorrei sapere : se oggi decidessi di acquistare un auto come funzionerebbe il meccanismo del bonus / malus ?

    Ringrazio in anticipo per la cortesia

    • Esperto
      Esperto

      Hai 3 alternative:
      parti dalla vecchia classe se ha meno di 5 anni
      Usi la legge Bersani con una eventuale altra auto della tua famiglia
      Parti dalla classe CU 14

      a tua scelta, la più conveniente.

  5. martiza

    salve, x sbaglio dimenticanza, non ho rinovato la assicurazione, la polizzia mi ha fermato e mi hanno secuestrato il auto e devo pagara la multa piu devo fare la assicurazione.
    sto controllando le doverse assicurazione on line, e alcune mi chiedono se quel tempo che non avevo la assicurazione ho guidato o meno la macchina. la mia domanda e sapere se adesso che dovro rifare la assicurazione, manterro la classe di merito oppure saro penalizzata anche su questo.
    non ho fatto nessun inciente ne niente nel tempo che ero scoperta.

    grazie mille,

    • Esperto
      Esperto

      Bella domanda… la classe si mantiene, ma in effetti dichiarando che si è circolato senza copertura, potrebbe scattare una penalizzazione anche se non si sono commessi sinistri… puoi trovare la risposta da sola simulando il preventivo nelle due diverse condizioni.

  6. Barbara

    Buongiorno! Ho una domanda da porre. Il mio compagno ha preso residenza fiscale in un’altra città dove l’assicurazione è il doppio di quella che paghiamo adesso. In questi giorni dovremmo fare il passaggio di proprietà della sua auto e del motorino a mio favore per non pagare di più, se nonché, mai successo fino ora, ci troviamo in vacanza e abbiamo commesso negli ultimi giorni ben due incidenti con colpa con l’auto già intestata a me da anni. L’assicurazione scade il 14.10.2015. Volevo sapere se siamo in tempo per assicurare auto e moto che mi dovrei intestare con la vecchia classe oppure mi daranno direttamente quella penalizzata da questi ultimi incidenti? Grazie per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Questo sinistro secondo me sarà conteggiato l’anno prossimo, ma nel dubbio assicuratevi quanto prima, al vostro rientro, usando l’attestato dello scorso anno, prima che arrivi il nuovo. Se è già arrivato il nuovo (in realtà adesos è elettronico), allora non c’è sicuramente.

  7. Daniela

    Manca meno di 1 mese alla scadenza della mia polizza RC Auto. La compagni mi ha già inviato via mail la sua proposta di rinnovo

    Io ho inviato una mail alla compagnia chiedendo di inviarmi copia del mio attestato di rischio sotto forma di allegato. Ancora non ho ricevuto risposta

    Anche se la legge è cambiata sono tenuti ad inviarmelo se lo richiedo?

    • Esperto
      Esperto

      SI,m a richiesta sono ancora tenuti ad inviartelo, ma per la nuova compagnia fa comunque fede quello elettronico.

  8. Patrizia

    Salve, non mi è chiara una cosa.
    Ho l’assicurazione dell’auto scaduta l’11 agosto 2015. Non intendo, al momento, pagare la quota annuale in quanto non utilizzerei la mia auto per svariati mesi. Entro quanti mesi devo effettuare il pagamento di una nuova assicurazione per non perdere la classe di provenienza?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Entro 5 anni! Per completezza però devi considerare che trascorsi più di 6 mesi al rinnovo comparirà un “buco” nello storico assicurativo che ti comporterà una penalizzazione per 5 annui, finché non scompare dallo storico, il tutto pur mantenendo la medesima classe CU.

  9. Livia

    Salve. Nel 2000 ho fatto la mia prima assicurazione. Mai fatto un’incidente. solo in quest’ano 2015, mi sono resa conto che risulto ancora in categoria 5 e non riuscendo a capire il motivo, ho chiesto aiuto, e ciò a cui sono riuscita a risalire, è che nel 2006 l’agenzia con cui ero assicurata ha sbagliato non dandomi la corretta categoria, solo che io non capendo ed in completa fiducia sono andata avanti. Oggi vorrei sistemare il tutto, ma cercando la tale agenzia con sede a Mantova, sono venuta a sapere che già da anni è chiusa per fallimento. Cosa posso fare per recuperare la mia giusta categoria di merito? Grazie a chi mi può aiutare, perché l’attuale agenzia non sa cosa consigliarmi. Attendo e grazie ancora
    Livia

    • Esperto
      Esperto

      Se si tratta di un errore vecchio, temo che sarà impossibile sanarlo, meno che mai se vi sono discontinuità tra le compagnie… ma poco male, tra 4 anni sarai oramai tornata “in pari”.

  10. Maria

    Buongiorno, ho venduto un auto circa un anno fa, l’assicurazione era semestrale e pensando di acquistarne una nuova di lì a poco, l’assicuratore mi ha consigliato di sospendere l’assicurazione, per non perdere gli ultimi due mesi, e così ho fatto.
    A distanza di un anno, due mesi fa l’assicuratore mi ha chiamata dicendo che se non volevo perdere la classe di merito mi conveniva riattivare l’assicurazione che avevo sospeso a costo zero…ovviamente sulla stessa auto che non è più di mia proprietà da un anno! Glielo ho fatto presente e lui mi ha assicurato che non c’era altro modo e che era un favore che loro fanno al cliente…
    Ora, passati due mesi, lo stesso assicuratore mi propone, essendo la polizza che avevo stipulato semestrale ed essendo passato un anno dalla sottoscrizione della prima semestralità, di rinnovare la seconda semestralità per non perdere la classe di merito.
    Dopo avergli detto che io tuttora non possiedo un veicolo e che il veicolo su cui era intestata l’assicurazione l’ho venduto un anno fa, mi ha detto che non c’è altra soluzione, per non perdere la classe di merito devo rinnovare la polizza, altrimenti portargli l’atto di vendita e chiudere l’assicurazione, perdendo la classe di merito…
    Mi sta dicendo la verità?

    • Esperto
      Esperto

      Si, devo dire che si è comportato bene, almeno a metà, in quanto ha solo mancato di dirti che potevi ri-sospendere la polizza anche il giorno successivo! fallo adesso, in modo da preservare i 6 mesi di copertura rimanenti, che a questo punto vanno pagati, ma se pensi di non acquistare un’auto per lungo tempo, allora valuta di chiudere il contratto, ila parte di copertura non goduta ti sarà accreditata.

  11. ANgelo

    Salve,
    ho assicurato la mia auto per la prima volta nel mese di febbraio 2014, alla scadenza della semestralità di agosto 2014, essendo l’auto rotta non ho provveduto al pagamento della seconda semestralità e non ho provveduto alla sospensione. Per cui nel mese di febbraio 2015 non si è materializzato l’attestato di rischio.
    Volevo sapere se posso pagare la seconda semestralità e farmi rilasciare l’attestato oppure se c’è un’altra strada percorribile

    • Esperto
      Esperto

      Pagare la seconda semestralità adesso sarebbe la soluzione migliore, ma solo se la compagnia è d’accordo… contattali prima! in alternativa, dato che la macchina andrebbe altrimenti in una assurda classe CU 18, potresti valutare una voltura ad un familiare.

  12. Federico Arnone

    Salve,

    avrei bisogno di alcuni chiarimenti in merito, io possiedo una polizza che mi scade domani che cmq devo rinnovare per 6 mesi, tra circa due mesi mi viene data dall’ azienda per cui lavoro un auto aziendale anche per uso privato, e quel punto ho pensato di vendere la mia auto io sono in prima classe ormai da sei anni se non riassicuro un altra macchina subito perdo la mia classe??? L’attestato di rischio inviato risulta datato 28/06/2015. Qualora in futuro dovessi riaquistare un auto posso riprendere la mia classe?? Qunato tempo ho prima di fare questo passo??

    • Esperto
      Esperto

      Il rinnovo deve essere annuale, anche se fai il pagamento semestrale, poi eventualmente dopo la vendita del veicolo annulli la polizza e ottieni il rimborso. Con l’attestato in mano, hai ben 5 anni di tempo per ri-utilizzarlo su una auto a te intestata, poi la classe sarà perduta.

  13. benedetto capuana

    buon giorno volevo chiederle se ho una polizza non piu rinnovata da due anni (macchina ferma) come posso richiedere attestato di rischio ed eventualmente se stipulo una nuova polizza con un altra compagnia ripartirei con la stessa classe di merito? grazie fin da ora

    • Esperto
      Esperto

      L’attestato dovrebbe già essere in tuo possesso! nessun problema per assicurarti con altra compagnia nella stessa classe, vale 5 anni.

  14. roberto

    Salve,

    Devo prendere una auto nuova vorrei riattivare il mio vecchio attestato che è in prima classe(senza Bersani)
    che stava su una macchina venduta nel 2011(scadenza 2016).
    Dal 2011 ad oggi ho adoperato la macchina di mia madre , anche lei in prima classe (però Bersani).
    Vorrei capire perché se riattivo il mio attestato con prima classe mi ritrovo a pagare oltre 900 euro e invece usufruendo della Bersani di mia madre pagherei 200 euro di meno(il primo anno,anche il secondo idem…)
    Trovandomi a scegliere cosa mi consigliate….
    Sinceramente non so cosa fare.
    Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      E’ molto strano. Il tuo attestato dovrebbe risultare più conveniente. E’ vero che sul tuo attestato vi sono dei “buchi” nello storico recente che ti penalizzano, ma è anche vero che gli stessi buchi compaiono anche nel caso di legge bersani (anzi, ce ne sarebbe pure uno in più!). Perdonami, sei sicuro di avere impostato bene i preventivi? Ti consiglio di riprovare, magari con un altro preventivatore.

      • roberto

        Si si lo fatto in una agenzia, che è la stessa dove c’è depositato il mio attestato (quello fermo dal 2011) e quello attuale di mia madre , 1 classe Bersani.
        Trovandomi a scegliere cosa mi consigliate….
        Risparmiare in due anni 400 euro facendo il Bersani o rinnovare il mio.
        Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

        • Esperto
          Esperto

          Ti consiglio di fare altri preventivi con altre compagnie. La preferenza andrebbe sempre accordata alla polizza senza uso di legge Bersani.

  15. Diego

    Buonasera,
    sono il contraente di una polizza assicurativa di un autoveicolo da due anni, il veicolo in questione è intestato a mia sorella, ma su tutti i dati assicurativi compare il mio nome. All’atto della stipula ho usufruito della legge bersani su di un veicolo sempre a lei intestato. Volevo sapere se l’attestato di rischio che arriva annualmente è intestato alla proprietaria o a me che sono il conducente? Se posso rubarle altri due minuti vorrei porle una ulteriore domanda. Il mio vecchio attestato di rischio (ovvero quello dell’ultima vettura di cui ero proprietario e contestualmente intestatario della polizza) è datato ormai 2012 e riporta un sinistro paritario al 50% avvenuto nel 2010, se volessi tornare ad essere proprietario e contraente di una polizza assicurativa comparirebbe ancora nella mia scheda oppure essendo passati ormai due anni (tre quando scadra l’attuale assicurazione) sara prescritto (non so se è il termine adatto). spero di essere stato chiaro e la ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
    Attualmente mia sorella è proprietaria del veicolo ma io sono il solo conducente e contraente della polizza in 1classe grazie alla bersani.
    Precedentemente ero possessore della 1 classe dal 2008 sempre grazie alla legge bersani.

    • Esperto
      Esperto

      L’attestato è di titolarità di tua sorella in quanto proprietaria del veicolo.
      Per quanto riguarda il secondo attestato, è valido ed utilizzabile fino al 2017 ed il sinistro dovrebbe sparire l’anno prossimo, ma attualmente non comporta penalizzazioni essendo al 50%.

  16. maria

    vorrei sapere per quanto tempo è valido un attestato di rischio siccome ora non ho auto da assicurare.
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      5 anni. Ma non è scritto nell’articolo?

  17. Francesco

    Salve Dottore la disturbo per vedere se posso risolvere il seguente problema: Moto non assicurata da + di 5 anni(Ultima assicurazione 2009), quest’ anno volevo riutilizzarla ma mi stanno facendo passare il piacere per via del fatto che i costi passando i 5 anni di inutilizzo sono esorbitanti, alcuni mi dicono che devo partire dalla 18 classe altri dalla 14 classe con delle differenze economiche rilevanti.
    Vorrei se possibile avere qualche dritta x non farmi fregare soldi, valutando il periodo economicamente parlando non felice, comunque grazie del tempo che mi dedicherà e complimenti per le soluzioni che dà alle altre persone, saluti e grazie anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      Per me va in classe CU 18, in genere in questi casi conviene fare una voltura ad un familiare o ad un amico che abbia in famiglia un altro motociclo con il quale applicare la legge Bersani…

  18. Giuseppe

    Ho comprato una seconda moto , con assicurazione attiva per la prima moto in classe 3 , senza incidenti .
    Quale classe ho diritto per la seconda?
    Una assicurazione mi ha detto che ho diritto alla 3 ma senza lo storico , per effetto del decreto Bersani, perchè la nuova moto non ha storia e quindi vorrebbero darmi la 3 ma con SA .
    Mi sembra alquanto strano che possa perdere lo storico , considerato che se vendevo la prima e compravo la seconda conservo palesemente la classe e lo storico .
    Mi sbaglio ?

    Grazie per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto, per i secondi mezzi devi usare la legge Bersani che non mantiene lo storico, La sostituzione mezzo è cosa diversa.

  19. Paola

    Buon pomeriggio,
    sono la proprietaria di un veicolo non più assicurato dal 2009. Fin dall’immatricolazione il contraente dell’assicurazione era mio padre anche se la proprietaria della vettura sono sempre stata io.Oggi vorrei riassicurare l’auto a nome mio ma varie compagnie ci informano che è possibile partire solo dalla diciottesima classe poichè l’attestato di rischio è scaduto (più di 5 anni)
    Potrei in virtù della legge bersani “ereditare” la classe CU 1 di mio marito sull’auto che è sempre stata mia ma di cui non sono mai stata il contraente dell’assicurazione?
    Al momento vorrei escludere il passaggio dell’auto a suo favore

    • Esperto
      Esperto

      Non hai alternative: o classe CU 18, oppure voltura, che però può essere fatta a chiunque tu desideri, ed eventualmente applciare la legge Bersani con una altra auto della persona nuova intestataria (o di un suo familiare convivente).

  20. Piero

    Buon pomeriggio,
    ad agosto 2013 ho stipulato una RCA “sospendibile” per una moto acquistata usata utilizzando un vecchio attestato di rischio della precedente moto rilasciatomi nel maggio 2010.
    A dicembre 2013 ho sospeso l’assicurazione che però non ho più riattivato in quanto per motivi di salute non potevo utilizzare la moto. Oggi la mia assicurazione mi dice che non avendo riattivato il contratto entro un anno dalla sospensione (ossia entro dicembre 2014) non ho completato l’anno assicurativo per cui non mi possono rilasciare l’attestato di rischio e che l’attestato precedente è scaduto come per legge il 07/05/2015 ergo devo ricominciare dalla classe 18!!!
    è corretto tutto ciò?

    • Esperto
      Esperto

      No, ritengo che avrebbero dovuto rilasciarti un attestato con data dicembre 2014 che avrebbe riportati i dati del 2010…

      • Piero

        Grazie,
        come posso far valere questo diritto? che tipo di richiesta devo fare?

        • Esperto
          Esperto

          Non vi è un riferimento normativo specifico, ti consiglio di chiedere un parere ad IVASS che ha un ottimo servizio di assistenza al cittadino e grande potere sulle compagnie.

  21. Filippo

    salve,

    ho disdetto causa vendita veicolo assicurazione (Vittoria Ass)i con bonus\malus dopo 8 mesi dalla stipula. L’ assicurazione non mi rilascia l’ attestato di rischio dicendo che devo richiederlo alla compagnia precedente nn essendo passato il periodo minimo di osservazione.
    L’ attestato di rischio precedente in originale lo ha trattenuto l’ assicurazione Vittoria e nn vuole restituirlo.

    In più per effettuare un nuovo contratto per acquisto nuovo mezzo mi richiedono in originale attestato di rischio con un codice (tipo elettronico o qr) sul retro del foglio.

    Domanda: chi di loro è obbligato a rilasciarmi l’ attestato di rischio valido in originale con questo codice fantomatico sul retro e secondo quale normativa?
    L’ assicurazione precedente UnipolSai dovrebbe rilasciare un duplicato con questo codice sul retro? Ma mi chiedono l’ originale….
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ dovuto dalla nuova compagnia.

  22. Giampiero

    Buongiorno,
    il 12/02/2015 ho contratto la mia prima polizza assicurativa di sempre intestata a me, motoveicolo 600cc.
    Ho usufruito della legge Bersani tramite lo scooter di mia moglie ottenendo la classe 5 bonus/malus.
    Dovrei vendere la moto da qui a settembre di quest’anno, quindi prima della scadenza della polizza.
    Una volta venduta la moto chiaramente lo comunicherò all’assicurazione che mi rimborserà la quota parte non usufruita.
    La domanda che Le pongo è….se l’anno prossimo comprerò una nuova moto (più o meno delle stessa cilindrata) mi terrò la classe ereditata da mia moglie? O essendo la prima polizza devo rimanere assicurato almeno un anno intero per ereditare definitivamente la classe? L’Attestato di rischio (che mi servirà l’anno prossimo) potrò già chiederlo all’assicuratore subito dopo aver chiuso la polizza corrente?
    La ringrazio molto per il suo aiuto.
    Saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Secondo me non ti sarà rilasciato non avendo maturato una annualità, tuttavia l’anno prossimo potrai ri-applciare la legge Bersani con lo scooter di tua moglie.

      • giampiero

        Grazie per la risposta.
        Lo scooter di mia moglie lo abbiamo nel frattempo venduto quindi l’unico motoveicolo attualmente della famiglia è il mio.
        Sulla base di questo, vendendo il mio motoveicolo a settembre 2015 e ricomprandone un altro nel 2016….riuscirò per il nuovo motoveicolo a tenermi la classe ereditata con la legge Bersani o perderò questa agevolazione?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          La cosa migliore allora sarebbe SOSPENDERE la polizza attuale e riattivarla sul nuovo veicolo, con l’unica accortezza di non far passare più di 1 anno di sospensione, altrimenti decade tutto.

  23. Andrea

    Ho venduto l’auto 1luglio 2010
    Il contratto assicurativo scadeva il 29 luglio
    Sono stato rimborsato dei 28 gg non goduti
    Ho riacquistato l’auto il 21 luglio 2015
    Sono in possesso di attestazione di rischio in classe 02ma la mia compagnia non vuole riconoscermi la classe di merito in quanto sostiene che il contratto si era concluso il 1 luglio 2010 e pertanto i 5 anni sono scaduti il 1 luglio 2015
    Rivolgendomi ad altra compagnia e presentando attestato in mio possesso ho ottenuto il riconoscimento della classe di merito
    Chi si è comportato correttamente?
    La mia precedente compagnia o la nuova alla quale mi sono rivolto.

    • Esperto
      Esperto

      Ritengo che i 5 anni di decorrenza debbano essere fatti valere dalla data riportata sull’attestato di rischio, quindi presumo 1 luglio.

  24. marina

    Salve non ho assicurato l’auto che dovrò rottamare a fronte dell’acquisto di una nuova.
    Al momento non la utilizzo e l’assicurazione non l’ho rinnovata . Volevo sapere posso comunque
    utilizzare la casse di merito di quest’auto da rottamare per l’acquisto della polizza per quella nuova.
    Premetto che l’assicurazione dell’auto da rottamare è scaduta a metà maggio e la nuova auto dovrei prenderla a fine agosto.
    Grazie e saluti

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo problemi!

  25. enrico

    Salve !!Nel 2013 (dopo 3 mesi dal rinnovo) la mia auto si è rotta e l”ho rottamata sospendendo l’assicurazione e non l’ho sostituita rimanendo senza auto.
    I due anni di sospensione dell’assicurazione sono passati e l’assicurazione è scaduta ma vorrei ricomprare una auto !! Nel frattempo ho sempre pagato l’assicurazione per per infortunio e incendio che ha una scadenza diversa!!!
    Desideravo sapere da che classe ripartiro ?
    Nell’attestato di rischio la classe di assegnazione è C.U. 91
    Cordiali Saluti grazie ENRICO

    • Esperto
      Esperto

      Non credo sia la CU 91, forse CU 9, comunque riparti da quella.

  26. vincenzo

    Buona sera
    ho avuto dalla società con cui lavoravo una autovettura come benefit per più di cinque anni.
    l’autovettura di proprietà ALD ma come conducente risultavo essere io alla guida.
    Ho finito il rapporto di lavoro ed ho acquistata questa autovettura, ho richiesto attestato di rischio ma i beneficari sono eslusivamente della compagnia ALD.
    consideri che non ho avuto mai sinistri in questi cinque anni con l’atovettura.
    Ora per fare la nuova polizza mi comunicano che parto addirittura dalla 14° classe ed il premio per una Fiat punto evo djnamic cinque porte 75 cv è all’incirca di euro 1600,00 ma è possibile un furto del genere dopo che oltre 40 anni di guida senza incidenti devo ripartire da una classe così alta ??
    Mi è stato detto di rivolgermi ad una avvocato per provare di far valere i miei diritti.
    Anticipatamente la saluto e la ringrazio.
    Vincenzo Portelli

    • Esperto
      Esperto

      Lascia perdere l’avvocato, questa situazione è odiosa ma formalmente ineccepibile, è corretta la classe 14, oppure, se ne hai possibilità, valuta se puoi applicare la legge Bersani con un familiare.

  27. Vittorio

    Salve
    Ho un problema con l’assicurazione dell’auto che non so come risolvere.
    allora spiego…
    Possiedo due auto, con la prima ho aperto un’assicurazione da zero e poi ho usato la legge Bersani per averla anche sulla seconda senza perderci di classe… per problemi vari ho potuto pagare solo la prima semestralita, ma il mio assicuratore non mi ha detto che così sarei risultato insolvente.
    La macchina è stata ferma un annetto e ora volevo riassicurarla ma mi ha tirato fuori i problemi solo ora.
    Quindi mi ha detto che o parto dalla classe 18 o vendo l’auto.
    Ora vole chiedere… è proprio così? Non esistono altre soluzioni?
    E poi… nel caso dovessi vendere l’auto e anche prenderne una nuova io potrei rifare un altra assicurazione? Partirei dalla 14 o la classe punitiva 18?
    E l’eventuale acquirente avrebbe dei problemi?
    Grazie mille in anticipo.
    Non so proprio a chi chiedere visto che il mio assicuratore non mi ha detto niente e mi hanno spiegato più le compagnie a cui andavo a chiedere dei semplici preventivi

    • Esperto
      Esperto

      Confermo, comunque cambiando auto potrai ripartire dalla classe 14 anzichè 18, oppure usare la legge bersani se ne hai possibilità.

  28. Andrea

    Salve. Ho appena rottamato un’auto per acquisto nuova in arrivo ad agosto. La scadenza della polizza è ad aprile 2016, con rateizzazione semestrale (1 solo pagamento effettuato finora). Sono nella CU 1 e sono andato in agenzia per chiedere come comportarmi con la rottamazione e il rilascio dell’ADR. L’assicuratore mi ha detto (direi sottilmente minacciato) che se chiedo il rimborso dei 3 mesi rimanenti e chiudo la polizza perdo la classe di merito raggiunta e ricomincio dalla 14 per la nuova auto. E’ vero? Come devo comportarmi? Dice che non può rilasciarmi la polizza se non alla scadenza del contratto, ma se io ho rottamato l’auto e voglio cambiare assicurazione posso farlo adesso mantenendo la mia CU 1. Se chiudo il contratto per rottamazione posso avere il mio ADR e in quanto tempo? Grazie!

    • Esperto
      Esperto

      Non è vero che perdi la classe, tuttavia ti consiglio ugualmente per praticità di fare un semplice cambio di auto presso la stessa compagnia e di valutare il cambio solo a scadenza dell’annualità.

  29. Lia

    Salve, mio marito si è accorto che la sua assicurazione classe prima bonus-malus che era stata rilasciata dalla Germania, dove prima viveva, è scaduta da meno di un mese. sono scaduti infatti i cinque anni . Cosa succede adesso? Deve ricominciare dalla classe 14° se vuole rifare l’assicurazione o esiste la possibilità che può utilizzare la mia che sono in prima classe senza mai aver fatto sinistri?
    Grazie Lia.

    • Esperto
      Esperto

      Se siete conviventi può beneficiare della legge Bersani con la tua classe, ma solo per un’auto appena acquistata e ancora da assicurare.

  30. Michele

    Buongiorno,
    chiedo aiuto in quanto ho stipulato 2 polizze rca per veicoli storici e ho appreso, dall’attestato di rischio ricevuto, che non vi è classe di merito, quindi per me che l’anno precedente avevo altra compagnia con classe 9,non ho beneficiato di nessun avanzamento?

    In caso affermativo,come potrei muovermi per non perdere la classe raggiunta con la precedente compagnia?
    L’attestato della compagnia attuale, che non considera il bonus malus, annulla il precedente traguardo della 9°?
    Potrei,trovando altra compagnia che assicuri con formula bonus malus, esibire l’attestato precedente con classe 9 e riassucarle?
    Ho letto che l’attestato di rischio ha valenza 5 anni dalla data di scadenza polizza.
    Ringrazio anticipatamente

    Michele

    • Esperto
      Esperto

      E’ molto strano ciò che ci dici, in quanto il bonus-malus è obbligatorio per legge. Che io sappia, le assicurazioni specifiche per veicoli ASI applicano lo stesso prezzo qualunque sia la classe, ma lo storico continua a procedere. Verifica meglio… di che compagnia e prodotto si tratta?

  31. valeria

    Salve una domanda l altro giorno mi è capitato che stavo girando in una traversa attraversando la corsia opposta quando uno scooter ad alta velocita superava un auto a destra e quando mi ha visto ha frenato con il freno avanti e ha slittato e dal retrovisore ho visto che strusciava a terra cosi mi sono fermata ho atteso l ambulanza che gli ha disinfettato le ferite e poi lui si e fatto portare via x farsi fare delle fasciature dove si era sbucciato, ora mi ha contattato la sua assicurazione x firmare il cid. Xke mai dovrei firmare un cid dove oltretutto nn c’è collisione e a mio avviso colpa nn ne ho se lui correva e superava a destra?

    • Esperto
      Esperto

      Solita situazione spiacevole… secondo me non hai alternative: fai denuncia raccontando la tua versione dei fatti e spera che l’assenza di danni alla tua auto ti esoneri da responsabilità.

  32. Germana

    Buona sera ho un problema che non riesco a risolvere,sarei sollevata se mi potesse dare un assist!
    Sarò breve:
    ho un auto veicolo da ri assicurare dopo circa 1 anno di scadenza,non lo posso vendere ecc…. come mi hanno consigliato , per un ritardo di documentazione inviata la società Direct line ha pensato bene di retrocedermi in classe addirittura 18°, mi spiego meglio l’auto e’ stata assicurata fino al 2011 e la prima semestralità del 2012 con la Groupama,dopodichè la tariffa della Direct line sembrava conveniente e quindi dal 2/06/2013 al 2/06/2014 ho stipulato con loro una polizza on line.Ho spedito la documentazione richiesta ed è partita la copertura.E’ chiaro che l’attestato di rischio risaliva al 2011 xche’non era stata saldata la seconda semestralità,qui si è verificato l’intoppo che a tutt’oggi non riesco a chiarire.Per la Direct Line io sono nella classe cu17 provenienza 18.Come posso fare? Devo per forza di cause maggiori riassicurare L’auto in qualche modo mi puo cortesemente dare un consiglio? Non ci sono mai stati sinistri è un Jaris T. del 2008!!!!

    • Esperto
      Esperto

      E’ purtroppo tutto corretto. Non pagare una seconda semestralità è un fatto molto penalizzate, l’unica via sarebbe risalire alla Groupama, e richiedere di pagare adesso la seconda semestralità facendosi rilasciare l’attestato, poi ci sarebbe da convincere Directline a prenderlo in carico adesso… francamente la vedo dura.

  33. vito

    Ho acquistato un motoscooter beverly 250 il 20giugno 2012 ma non l’ho mai usato ne tantomeno assicurato. Se volessi assicurarlo con che classe di merito entrerei?

    • Esperto
      Esperto

      Classe CU 14 oppure quella risultante da un tuo attestato di rischio di un motoveicolo venduto/rottamato che non sia più vecchio di 5 anni e che non sia stato già usato su altri mezzi.

  34. silvio

    Buongiorno mi rivolgo all’Esperto sottoponendoGli sinteticamente (spero) il mio caso:

    Ho le seguenti 3 le polizze tutte stipulate con la stessa compagnia (Genialloyd).

    a) polizza auto cointestata a mio figlio (convivente) e a mia moglie (in regime di comunione dei beni). Sull’attestazione del certificato di rischio compare solo mio figlio come intestatario. Classe di provenienza CU 2 Classe di assegnazione CU 1. La polizza è stata sospesa a seguito della vendita dell’auto e potrà essere riattivata entro gennaio 2016;

    b) polizza auto intestata a mia moglie. Classe di assegnazione CU 9;

    c) polizza auto intestata a me. Classe di provenienza CU 5 Classe di assegnazione CU 4

    A giorni formalizzerò la vendita dell’auto dell’auto di mia moglie (vedi punto b) per cui sospenderò anche questa polizza. Infine tra qualche settimana dovrò assicurare un’auto nuova di classe superiore a quelle attualmente assicurate.

    Le domanda che mi pongo sono:

    – posso trasferire la polizza del punto a) sulla nuova auto? se si con quale classe di merito?

    – se non è possibile quanto è invece possibile:
    – trasferire la polizza del punto c) alla nuova auto;
    – riattivare/trasferire la polizza punto b) all’auto del punto c)
    – disdire la polizza del punto a). (mio figlio non ne ha + bisogno in quanto utilizza l’auto aziendale)

    Ringrazio per la cortese attenzione
    Silvio

    • Esperto
      Esperto

      Impossibile rispondere. Fanno fede le proprietà delle auto, non le intestazioni delle polizze. La regola è peraltro semplice: una polizza può essere trasferita solo su un altro veicolo della stessa tipologia intestato alla stessa persona. In caso di cointestazione, è ammessa la “diminuzione” degli intestatari ma non l’aumento.

  35. Fabrizio

    Salve ho venduto il mio scooter i primi di giugno 2014 l’attestato di rischio porta la data del 31 maggio 2014 con classe di assegnazione 9, da quello che capisco ho 5 anni di tempo per ri assicurare un altro scooter senza perdere la classe e quindi pagare +/- uguale?

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero che hai 5 anni, ma ogni anno che trascorre senza assicurazione, sarà un piccolo aumento sulla polizza, a causa del “buco” nello storico.

  36. Maurizio

    Salve,
    vorrei delle delucidazione sull’attestato di rischio.
    Mio padre possedeva un’auto con relativa assicurazione.
    purtroppo è venuto a mancare, di conseguenza abbiamo deciso di demolire l’auto.
    la scadenza del contratto annuale della polizza è antecedente la morte di mio padre e la demolizione dell’auto ma nei 30 giorni prima non ci è pervenuto l’attestato di rischio.
    Ora la compagnia non vuole rilasciarlo dicendoci semplicemente che non è più possibile, è vera questa cosa?
    E’ possibile che la coniuge del defunto possa in qualche modo ereditare questo attestato di rischio?
    Grazie per l’attenzione e spero possiate aiutarmi.

    Maurizio G.

    • Esperto
      Esperto

      L’attestato è sfruttabile dalla coniuge se vigeva la comunione dei beni, altrimenti no. Solo in questo caso insisti per averlo, altrimenti non servirebbe a niente!

  37. carmine

    Buongiorno , volevo sapere la differenza (di costi) di far partire una rca dalla 1 classe tramite la bersani e sfruttare la prima classe di un veicolo venduto o rottamato quindi un subentro. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      C’è molta differenza, anche più del doppio!

  38. roberto

    Buongiorno, se mi saprete trovare una soluzione alla intrigata vicenda che sto per raccontarvi vi farò una statua d’oro dopo essere andato fino a Pompei a piedi! e la partenza sarebbe Milano…. dunque, avevo un auto che ho venduto ed ho usato il suo attestato di rischio per assicurare, con la legge bersani, un altro auto usata. Purtroppo con questa seconda auto, ho subito a tutti gli effetti una truffa, non soltanto per la qualità dell’auto in se per se, ma anche perchè il concessionario al quale mi sono rivolto, non ha neppure fatto il passaggio di proprietà ed inoltre la macchina non risulta intestata alla concessionaria bensì ad un privato (tuttavia non risulta rubata..) adesso a parte il fatto che ho finito per usufruire senza averne diritto della legge bersani (perchè l’auto alla fine non è diventata + mia…) ho dovuto, per forza di cose, acquistare un auto nuova! ed ora sono giorni che mi sto letteralmente “esaurendo” per capire come gestire questa situazione. L’idea sarebbe quella di fare una nuova assicurazione e di mantenere anche l’altra assicurazione sulla macchina non mia (mantenerla perchè avendo iniziato una causa legale con l’onesto concessionario presumo che seppur sporadicamente dovrò muoverla questa macchina) pero oltre a non capire se questo contratto assicurativo sia o meno valido, non so neppure in che modo assicurare la nuova auto senza perdere la classe di merito…. so che un attestato di rischio vale 5 anni ma si può usare lo stesso attestato per più di 1 volta?? e se invece trasferissi la polizza della macchina non mia, sulla macchina nuova, cosa dovrei rispondere alla eventuale domanda dell’assicurazione su che fine avrebbe fatto l’auto vecchia?? francamente non so più che fare e, non lo sa neppure l’assicurazione….. In conclusione io vorrei solo riuscire a tenerle assicurate tutte e 2 le auto senza perdere la classe di merito su entrambe!anche perchè quella oggetto della truffa la terrò solo per il tempo necessario ad acclarare la vicenda…. che soluzione c’è a questo problema complesso???
    grazie davvero di cuore se vorrete aiutarmi…..

    • Esperto
      Esperto

      Che confusione! Ma come fate a cacciarvi in queste situazioni! Sul libretto dell’auto deve esserci scritto il tuo nome, altrimenti non si deve pagare ne’ usare l’auto! Mi chiedo come abbia fatto l’assicurazione ad assicurare un mezzo con il libretto non in regola, ma del resto ti ha anche applicato la legge Bersani laddove non doveva assolutamente, quindi non mi meraviglio.
      In effetti la polizza doveva essere spostata direttamente e non “duplicata” con la legge Bersani, tuttavia allo stato attuale questo errore della compagnia gioca a tuo favore in quanto il tuo attestato è di fatto “libero” dopo la vendita dell’auto relativa, e non usato su altre auto perché duplicato con legge Bersani su quella da regolarizzare. Ergo, sull’auto che vai ad acquistare, puoi usare direttamente questo attestato, sarebbe il 1° utilizzo, non il 2°.
      Detto questo, io eviterei di usare l’altra auto senza prima aver chiarito la proprietà in quanto con l’incongruenza dei documenti, l’assicurazione potrebbe non pagare.
      Oltre a cambiare concessionario, ti suggerisco anche di cambiare assicuratore!

  39. Marco

    Salve, ho la polizza della mia auto che scade il 2 luglio ma vorrei non rinnovalra visto che l’auto resterà inutilizzata fino a novembre.
    L’auto la polizza attuale ha usufruito della legge bersani nel 2012 ed è attualmente in 1° classe .
    Mi consiglia di rinnovare la polizza e sospenderla il giorno stesso per non perdere la classe di merito o non la perderei comunque per i prossimi 4 mesi? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo problemi, semplicemente non rinnovarla e attendi quando ti servirà di nuovo. Per soli 4 mesi non ci saranno problemi; se oltre i 6, potrebbe comparire un “buco” nello storico assicurativo che penalizza un poco.

  40. Diego

    Buonasera, mia figlia sta acquistando un auto nuova e le hanno proposto sei mesi di RCA gratuita. Sentendo il mio assicuratore abituale mi ha detto che cosi facendo, al mio eventuale trasferimento dell’assicurazione, da quella proposta dalla concessionaria, alla mia abituale non avrebbe più diritto alla legge Bersani, pertanto invece che in categoria AA, si troverebbe in 14° categoria. E’ legale tutto questo ?

    • Esperto
      Esperto

      E’ legale e corretto, se volete applicare la legge Bersani rifiutate la polizza omaggio (se hai voglia di saperne di più, abbiamo un approfondimento su questo argomento).

  41. Stefano

    Salve, posseggo un’auto con l’RCA (sottoscritta con Allianz, compagnia tradizionale) scaduta da poco meno di un anno, e ho l’attestato di rischio.Se sottoscrivo una nuova RCA prima che passi un anno (es: 24/06/2014-24/06/2015) eviterei il “buco” nel mio storico assicurativo (N.A. o N.D.) oppure a questo punto è comunque inevitabile?
    Altra domanda: ho notato – leggendo le condizioni contrattuali di una compagnia assicurativa – che essa non rilascia l’attestato di rischio nel caso in cui vi siano state sospensioni in corso di contratto…ma non sarebbe obbligata a consegnarlo al contraente entro un mese dalla scadenza? Grazie, saluti

    • Esperto
      Esperto

      Temo che il “buco” ci sarà. Per quanto riguarda la seconda domanda, ritengo che il mancato rilascio si riferisca al fatto che non viene rilasciato durante la sospensione, ma eventualmente è posticipata l’emissione.

  42. luciano

    Il mio babbo aveva un auto ed e’ stato assicurato fino al 16 dicembre 2013, ha un attestato di rischio quindi interrotto da circa un anno e mezzo………ora invalido non ha piu’ la patente e ha ordinato una nuova auto che pero’ lui non la puo’ guidare. Lattestato di rischio e’ in classe 1 e tutto 00000….puo’ stipulare una nuova assicurazione con quell’attestato di rischi che ha, mi babbo e’ il contraente e io luciano suo figliolo il il conducente.
    Faccio un preventivo online e mi andrebbe bene ma il problema e’ con non posso dimostrare che l’attestato di rischi e’ stato interroto…..
    Domanda…….se stipulo questo contratto andra’ bene o posso avere dei problemi.grazie ….

    • Esperto
      Esperto

      Certo, può usarlo su un’auto a suo nome intestata… l’anno prossimo comparirà il “buco” assicurativo relativo al 2014 (e forse anche al 2015), ovvero NA, NA, 0, 0, 0 e questo comporterà un aumento di prezzo (non altissimo).

  43. Sergio

    Se l’auto è stata ferma senza essere usata da 9 mesi, e ora decido di rinnovare la polizza è possibile? e se è possibile, c’è pericolo di incorrere in qualche sanzione?

    • Esperto
      Esperto

      Sanzioni no, ma bisogna valutare il caso specifico. Se non hai pagato una scadenza annuale, non ci sono problemi e hai tempo ben 5 anni per poter rinnovare la polizza. Se invece non hai pagato una scadenza semestrale, la situazione è decisamente complessa, in genere conviene pagare la rata arretrata per non perdere il proprio storico di rischio e ripartire così dalla classe… 18!!

  44. Simone

    Buongiorno,
    il 30.12.2010 ho venduto il motoveicolo chiedendo l’interruzione del contratto assicurativo la cui scadenza naturale sarebbe stata il 11.05.2011, pertanto mi è’ stato reso il rimborso del premio per il periodo non goduto, e dietro mia richiesta scritta, in data 31.12.2010 (e preciso che tale data e’ riportata sull’ATR) mi è stato rilasciato dalla compagnia assicurativa il duplicato dell’ultimo ATR in cui si fa riferimento all’ultimo periodo di osservazione dal 11.03.2009 al 11.03.2010 e dove viene riportata la scadenza del penultimo contratto sottoscritto, ovvero 11.05.2010. La mia domanda era quindi capire se, volendo acquistare un nuovo motoveicolo, tale ATR era ancora valido, ovvero ancora se posso utilizzarlo per assicurare un motoveicolo intestato ad altro familiare non convivente.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Confermo che la data da prendere a riferimento è quella dell’emissione dell’attestato, quindi è ancora valido (ma non mi stupirei se qualche compagnia facesse storie!).

  45. Carmine

    Buongiorno, vorrei sottoporle la mia situazione che a mio parere sembra un pò surreale…
    Possiedo 2 moto abbastanza vecchie..( honda 650 del 1993 e fantic 200 del 1983 quindi “storiche”), ferme oramai da più di 14 anni. Decido di rimetterle in moto (bolli pagati regolarmente… ora mi accorgo che ho diritto alle riduzioni e la regione Piemonte continua inperterrita a mandarmi bollettini di pagamento interi… mah..) e di assicurarle dopo costose riparazioni.. sorpresa!! L’assicuratore mi comunica che le assicurazioni da fare sono talmente care che dovrei vendere o demolire tutte e due le moto!! Io sono a livello meno di 1 (mai fatti incidenti dal 1982…)se mai esiste un livello 0, ma dovrei partire a livello 18 (tipo neopatentato 18 enne!!) ma si può??? Ma è una truffa colossale!! Ho 51 anni, famiglia, moglie, figli adolescenti, ditta etc. l’assicuratore mi pinza un bel pò di euro e non si può fare niente?? Ma sta legge bersani allora a che serve? Dovrei fare trucchi di volture, residenze, etc. ma non si può constatare dei rischi reali tangibili con polizze esistenti?? E poi perchè un rischio scade?? Mica divento un pirata della strada dopo 5 anni.. o no? Che faccio? Vendo, assicuro o schiaccio sotto la ruspa? Carmine.

    • Esperto
      Esperto

      La legge purtroppo dice questo. Il consiglio che posso darti, vista la tipologia dei mezzi, è iscriverle ASI e cercare una assicurazione specializzata in mezzi d’epoca, che ha costi molto bassi anche in classe 18…

  46. elisa

    Buongiorno, avendo un veicolo che utilizzo solo nel periodo estivo, ho fruito della sospensione assicurativa, cumulando soltanto 10 mesi di effettivo utilizzo del mezzo. Ad oggi vorrei, riutilizzare il mezzo, ormai fermo dal settembre 2013, e stipulare una nuova polizza, dal momento che il precedente contratto assicurativo (unico stipulato per il veicolo di cui trattasi) si è concluso in virtù della mancata riattivazione dello stesso entro 18 mesi dalla sospensione. La precedente compagnia però non mi rilascia l’attestato di rischio (1° classe, mai avuto sinistri), perchè sostiene che non essendo maturato l’intero anno assicurativo non possono rilasciare l’attestato. A questo punto come posso fare per stipulare un contratto assicurativo con altra compagnia? Posto che per questo autoveicolo non ho alcun attestato di rischio,posso utilizzare l’attestato di rischio rilasciatomi da altra compegnia su altro veicolo di mia proprietà? Ed in tal caso, figurerebbe come se il veicolo non fosse mai stato assicurato?Vi ringrazio sin da ora per la Vs. attenzione. Distinti Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Secondo me hai diritto all’attestato, avendo regolarmente pagato il premio. Usare l’attestato di un’altra tua auto è possibile e ti consente di mantenere la classe ivi indicata, ma solo se tale auto è stata venduta o rottamata.

  47. Giorgio

    Salve;
    Ho un autocarro, e causa vari incidenti negli ultimi anni, mi ritrovo in classe 17, e le tariffe son elevatissime, così mi conviene intestare il mezzo a mia figlia anche se diciottenne, e fare l’assicurazione a suo nome, anche se in classe 14, e con quello che risparmio nella polizza, pago il passaggio e avanzo anche qualcosa.
    Quello che vorrei sapere è che se non figuro più detentore di un mezzo e non pagando più un’assicurazione alla scadenza, dopo qualche anno la mia classe di merito si abbassa naturalmente anche non pagando nessuna assicurazione a mio nome, oppure no, o se comprando un nuovo mezzo fra 2 anni mi fanno l’assicurazione in classe 14 o se risalgono alla mia precedente di 2 anni prima. Perché mi sembra di aver capito che la classe di merito è legata alla persona e non al veicolo, per 5 anni, o forse se si vende il veicolo e non c’è l’immediato inserimento di un’altro veicolo, facendo decadere la polizza, si può stipulare in futuro un contratto nuovo, come se fosse per la prima volta in classe 14.
    Nelle spiegazioni del bonus malus e legge bersani, non ho trovato spiegazioni.

    Grazie per eventuale risposta

    • Esperto
      Esperto

      Quando riacquisterai un’auto a tuo nome, ripartirai al peggio dalla CU 14, ma se ne avrai la possibilità potrai assicurare con legge Bersani. La classe 17 andrà perduta assieme alla voltura del veicolo attuale.

      • Giorgio

        Grazie;

        altra domanda è che se io rimango come sono in classe 17 e fra 2 mesi compro un’altra macchina, posso estinguere la polizza in classe 17 e passare con l’auto nuova in classe 14.
        O sbaglio.

        • Esperto
          Esperto

          Confermo.

  48. Antonio

    Salve
    Nel 2012 ho venduto la mia auto perchè ho ricevuto in benefit l’auto aziendale. Pertanto non ho più assicurato nessun mezzo da allora.( ero classe 1)
    Oggi vorrei acquistare una moto di grossa cilindrata e quindi assicurarla. Posso far valere il mio ATR? ( non ho famigliari per usufruire del decreto Bersani)
    Le chiedo consiglio
    Grazie mille
    Antonio

    • Esperto
      Esperto

      Il tuo attestato è ancora valido (dura ben 5 anni), tuttavia non può essere usato su un motoveicolo ma solo su un’autoveicolo (stessa tipologia).

  49. Elena

    SALVE,
    Ho un amico che ha dei problemi nel recupero del atestato di rischio dalla sua compania assicurativa.
    Spiegarmi meglio lui e andato alla sua assicurazione a chiedere informazioni del suo atestato di rischio, per la sua auto che da due anni fa non l’ha piu assicurata a causa di problemi personali. Pero la assicurazione gli ha detto che loro non possono darli l’atestato di rischio e che doveva ricevere via posta il suo atestato, ma se da due anni non gli e arrivato nulla come e posibile recuperarlo?? Per che la compania assicurativa ha rifiutato di darli il suo documento??

    • Esperto
      Esperto

      Bisogna fare una distinzione. Se il tuo amico non aveva pagato una scadenza semestrale, allora la compagnia ha ragione a non inviare l’attestato (sicuramente non lo avrà neanche spedito per posta). Se invece il tuo amico aveva pagato regolarmente le annualità e non rinnovato ad una scadenza annuale (e non semestrale), allora ha diritto all’attestato. Se non lo ha ricevuto, ha diritto a chiederne una copia. Se rifiutano, iniziate a richiederlo per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

  50. Jessica

    Buona sera.
    Mettiamo il caso di un veicolo con due proprietari dal 2006, anno di immatricolazione del veicolo (acquistato nuovo), assicurato fino a marzo 2015 da una terza persona (contraente) che ha un suo attestato di rischio. Se uno dei due proprietari, che ha già un altro veicolo assicurato a suo nome con attestato di rischio tutto regolare in corso volesse assicurare anche il primo veicolo potrebbe farlo mantenendo la classe del veicolo secondo? E se li assicurasse con due compagnie assicurative diverse verranno emessi 2 attestati di rischio? Nello specifico, mia suocera, che ha intestati a se quasi tutti i veicoli di famiglia, vorrebbe assicurare l auto che fino a ieri usava mio marito ma la sua assicurazione vuole farla ripartire dalla 14 esima classe e non ne capisco la logica, visto che è già in prima classe col l auto che lei usa. Un’altra assicurazione le ha proposto di reperire l’attestato di rischio di mio marito per poterne cambiare l’intestazione e seguire la storia assicurativa dell’auto. Le cose sono due: o nell’ultimo anno è cambiata drasticamente la legge, o ha beccato degli incompetenti… chiedo aiuto e ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Francamente non ho ben inquadrato la situazione. Provo a risponderti con le regole generiche: una polizza può essere trasferita direttamente solo da un’auto venduta/rottamata ad un’auto con stesso proprietario. In caso di cointestazione è ammessa la diminuzione dei proprietari, ma non l’aumento. Il contraente della polizza non influisce. Vi è poi la possibilità della legge Bersani, ma solo se se l’auto che ne dovrebbe beneficiare è appena acquistata e mai assicurata.

  51. valentina

    Buongiorno, ho una polizza auto in scadenza il 22 maggio 2015 che non ho intenzione di rinnovare in quanto il 3 giugno mi trasferisco all’estero.
    Una operatrice della Linear mi ha detto che, sebbene l’attestato di rischio duri 5 anni per cui non perderei la classe di assgnazione (3), se riassicuro la mia vettura dopo tre mesi, poichè non avrei più la continuità assicurativa, andrei a pagare in concreto un premio quasi raddoppiato rispetto a quanto pagherei se la rinnovassi semplicemente.
    E’ vera questa cosa?
    Ovvero che se una persona riassicura una vettura dopo tanto tempo, anche anni, purchè entro i cinque anni della validità dell’attestato, va a pagare un premio molto più alto perchè risulta, secondo i parametri assicurativi, più soggetto a causare incidenti?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero, ma non nella misura che ti è stata descritta. Per far comprarire un “buco” assicurativo devi stare almeno 6 mesi senza copertura entro lo stesso periodo di osservazione, quindi per 3 mesi dalla scadenza non cambia niente. Riassicurando dopo 3-4 anni di stop, il premio sarà più alto, ma in genere non arriva a raddoppiare. Tenderà poi a calare nei 4-5 anni successivi fino a normalizzarsi.

  52. Giuliano

    Salve, ho dismesso e venduto una moto nel 2012, ora ho acquistato uno scooter e la nuova compagnia assicuratrice si accorge che sull’attestato di rischio dell’assicuratore (BCassicura/Genial+) dal 2007 al 02012 i sinistri sono a “0”, mentre sulla visura dell’ANIA sono NA, potreste darmi un consiglio di come poter risolvere il problema in quanto sembra che il nuovo assicuratore si basa su ANIA e quindi il premio lievita.
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Siete sicurio che non siano N.A. quelli dal 2012 al 2014? Perchè questo sarebbe corretto. Devi chiedere una rettifica da parte di ANIA, senti il tuo assicuratore se può farlo lui per te.

  53. paolo

    Buongiorno, il quesito che ho riguarda il rilascio dell’attestato di rischio.
    Avevo un’assicurazione RCA con Dialogo scaduta il 10 maggio. Avevo già deciso di passare ad altra compagnia e fatto i relativi preventivi. Al momento della stipula della polizza con la nuova compagnia (Genialloyd) non mi è stato chiesto di esibire l’Attestato di Rischio, e neppure in seguito alla ricezione della Polizza cartacea.
    Solo ora ho fatto mente locale sul fatto che Dialogo non mi aveva spedito per tempo l’attestato, anzi non me lo ha spedito proprio….
    1) E’ possibile che in fase di controlli Genialloyd abbia richiesto direttamente a dialogo (o verificato da una banca dati) il mio attestato di rischio? Altrimenti si sono basati solo sulle mie affermazioni? E se non fossero state veritiere?
    2) Il fatto di non essere in possesso dell’attestato relativo alla precedente polizza (ovvero aggiornato al 2014) mi può creare dei problemi?
    3) Se lo richiedo ora a dialogo, la vecchia assicurazione, me lo devono spedire? Non è stato contro la legge il loro comportamento? E’ possibile che lo abbiano spedito e io non lo abbia ricevuto? Con che mezzi sono tenuti a spedirlo? Raccomandata A/R, email lo a loro discrezione?
    Grazie per le risposte

    • Esperto
      Esperto

      1- è molto probabile che abbiano attinto i dati di rischio dal database ANIA
      2. si perché comunque la nuova compagnia pretende la spedizione dell’attestato di rischio in forma cartacea, assieme al contratto firmato
      3- in genere spediscono per porta ordinaria e l’attestato è soggetto a smarrimenti… chiedilo nuovamente da subito!

  54. giacomo

    Salve, mio padre possiede due auto, entrambe classe 1, una di queste non è stata assicurata per due anni, volendo riprendere l’assicurazione a quest’ultima, la sua compagnia assicurativa le ha detto che dovrebbe ripartire dalla classe 14..non potrebbe sfruttare la legge bersani per utilizzare la sua classe 1 della seconda auto?

    C’è qualche modo per riassicurarla in prima classe?
    Grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      Tale auto dovrebbe ripartire dalla sua ultima classe posseduta: avete il vecchio attestato di rischio?

  55. Davide

    Salve, da un anno e mezzo non utilizzo la moto, per cui scaduto il contratto assicurativo non l’ho più assicurata. Ora vorrei riassicurarla ma la compagnia mi chiede l’attestato di rischio. Ho cercato ovunque ma non lo trovo. Cosa devo fare? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se eri in regola con i pagamenti, non dovresti avere problemi a chiedere un duplicato conforme all’originale.

  56. angela

    Salve! Mio marito vorrebbe assicurare la sua moto dopo quasi 3 anni in cui non l’ha più assicurata non utilizzandola, solo che alla scadenza della 1′ rata RCA non ha pagato la 2′ semestralità. Per assicurare nuovamente il veicolo deve obbligatoriamente pagare quella rata scaduta ormai da 3 anni, cioè nel 2012? E può ottenere lo stesso l’attestato di rischio? Eventualmente la sua classe di merito andrebbe persa o può ancora usufruirne? Spero di essere stata chiara e di ricevere da voi dei chiarimenti a tal proposito!

    • Esperto
      Esperto

      Sei stata chiarissima, è un caso frequente e purtroppo non regolamentato con esattezza.
      Il problema non è tanto il “dover” pagare la seconda semestralità in sospeso, quando il “poterla” pagare, in quanto la compagnia potrebbe rifiutarsi. In tal caso, si cade in un limbo in cui l’attestato vecchio è stato usato per la polizza incompleta, ma quest’ultima, essendo appunto incompleta, non ha prodotto un attestato di rischio. Cosa fare? Prova ad illustrare la situazione alla vecchia compagnia e verifica se hanno una proposta da farti, eventualmente scrivila qui per avere un consiglio!

  57. Giovanni

    Buon giorno.. ho appena acquistato uno scooter mettendo da parte per ora la moto.
    L’assicurazione della moto è scaduta un anno fa e ho l’attestato di rischio in 12^.
    Quando sono andato in assicurazione per assicurare lo scooter mi hanno detto che non potevo portare la classe di merito della moto (12^) sullo scooter perchè la classe dell’assicurazione da trasportare deve essere attiva!
    Ma sopratutto non servirebbe neppure riattivarla ora perchè l’attestato di rischio deve essere quello in corso….è vera sta cosa? possibile che non ci sia un modo per portare la classe di merito sullo scooter?
    Non voglio partire in 14! mi costa molto di piu della moto! a sto punto non compravo il scooter e riattivavo la moto!
    solo per puntualizzare sulle 2 classi l’assicurazione in 14^ viene 540€ in 12^ 330€…
    HELP MEEEE

    • Esperto
      Esperto

      COncordo: con la legge Bersani la classe deve provenire da un veicolo circolante e assicurato. Tuttavia, la questione potrebbe essere liquidata più facilmente con la convenienza… tu hai richiesto una legge Bersani per lo scooter, in genere è sconsigliabile attivare una polizza con Bersani se la classe che si eredita è alta… sei sicuro che i prezzi che hai indicato siano per una classe 12 con uso di legge Bersani? O forse per una CU 12 “vera”?

      • Giovanni

        L agenzia assicurativa mi ha fatto i preventivi per poi richiamarmi quando ha visto che la polizza non era attiva sulla moto.
        Perchè mi sconsigli di trascinare la classe con la bersani?

        • Esperto
          Esperto

          Perché si introduce una penalizzazione per lungo tempo. In genere una classe 1 con legge Bersani va a costare quanto una classe 7-8, per cui l’alternativa tra una cu 14 “vera” ed una cu 12 “Bersani” in genere fa propendere per la prima soluzione, soprattutto nel lungo termine.

  58. stefano

    Buongiorno,
    Possiedo un’auto da molti anni in Francia, da Giugno dovro’ passare frequenti periodi in Italia e quindi acquistaro’ un’auto italiana.Potro’ assicurare la nuova macchina italiana sfruttando la legge Bersani con il mio Attestato di rischio francese? Qui non ci sono le classi CU, ma il ‘coefficient de réduction/majoration’.
    Ovviamente nel 2009, quando arrivai in francia, mi hanno riconosciuto senza problemi il mio attestato di rischio italiano convertendolo con delle tabelle internazionali nel loro coefficiente, ma in Italia non o fiducia che sarà cosi semplice. C’è una legge che mi tutela?

    • Esperto
      Esperto

      Molto probabilmente il tuo attestato di rischio francese conserva validità della tua classe Universale e potrai riavere la tua classe in Italia usando direttamente tale attestato (es. dopo la vendita dell’auto francese). La legge Bersani mi pare però di applicazione dubbia, a causa appunto della provenienza estera dell’auto di origine. Provaci, forse qualche compagnia potrebbe riconoscertela.

  59. Alessio

    Buonasera
    A novembre 2013 mi hanno rubato la moto è io ho annullato l assicurazione ricevendo il rateo del premio non goduto.
    Un quel periodo ero in classe 9.
    Ieri ho acquistato una moto,sono infatti stato senza mezzo,quindi senza assicurazione per un anno e mezzo.
    Anche cambiando assicurazione..posso mantenere la classe di merito 9 oppure devo ripartire dalla 14?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente puoi mantenerla, assieme al rimborso dovrebbero infatti averti rilasciato l’attestato di rischio, che puoi usare a piacimento.

  60. Fabio

    Salve sono molto preoccupato. Ho paura che la mia assicurazione QUIXA non mi invii l’attestato di rischio. L assicurazione scade il 18 giugno.

    • Esperto
      Esperto

      E’ ancora presto, arriverà a metà mese… se a fine maggio non lo hai ricevuto, chiedi un nuovo invio.

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Scrivendo accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)