Home » Assicurazioni online e telefoniche » I “rischi” delle assicurazioni online
Promo Directline febbraio 2017

I “rischi” delle assicurazioni online

I rischi delle assicurazioni online
I rischi delle assicurazioni online: vediamo come evitare brutte sorprese



Questo articolo si rivolge a chi sta pensando di stipulare una polizza per la propria auto o moto tramite una compagnia online/telefonica e ancora ha dei dubbi. Gli argomenti che andiamo ad affrontare saranno però utili anche agli utenti più smaliziati e abituati agli acquisti online!

Sappiamo bene che le resistenze al passaggio da una polizza tradizionale ad una online sono sempre tante, specie in Italia dove siamo tra i popoli meno alfabetizzati per quanto riguarda l’informatica e gli acquisti online.

Per fissare le idee ed evitare falsi allarmismi, diciamo subito che l’acquisto di polizze assicurative online è una pratica conveniente e sicura, ma necessita di alcune piccole attenzioni. Ci sono infatti alcune cose da sapere per evitare problemi e spiacevoli equivoci.

I rischi delle assicurazioni online
I rischi delle assicurazioni online: vediamo come evitare brutte sorprese

Per prima cosa diamo uno sguardo a cosa ci consiglia IVASS (l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) in merito all’acquisto di assicurazioni online. Nella pagina “Raccomandazioni utili per acquistare una polizza in Internet” trovate 8 regole che condividiamo e che possono essere riassunte in due punti-chiave: accertarsi che la compagnia sia in regola per operare sul territorio Italiano, e leggere bene le condizioni del contratto.

Il primo suggerimento è di fondamentale importanza, ma per farvi risparmiare tempo ed evitare inutili verifiche o falsi allarmi, diciamo subito che tutte le compagnia assicurative online più note sono in regola per assicurare mezzi in Italia. E come poteva essere diversamente! L’elenco è lungo, ve ne indichiamo giusto le più note a titolo di esempio (ce ne sono molte altre). In ordine sparso: Directline, Genialloyd, GenialClick, ConTe, Linear, Dialogo, Quixa, Genertel, Zurich Connect, Prima.it; i link si riferiscono ai nostri vari approfondimenti sulla singola compagnia.

L’altro aspetto riguarda la lettura delle condizioni di contratto e del fascicolo informativo. Giustissimo, ma questa è una cosa che va fatta sempre, con tutte le compagnie, anche quelle tradizionali, ma che nelle assicurazioni online assume una maggiore importanza in quanto non si avrà il supporto di alcun agente durante l’acquisto, ovvero la stipula sarà interamente sotto la nostra responsabilità. In verità, vi assicuriamo che è più facile trovare una clausola sfavorevole al cliente in un contratto di una compagnia tradizionale che non in quello di una compagnia online, questo proprio perchè la polizza online impone alle compagnie, per sua natura, una maggiore trasparenza.

Quelli di IVASS sono suggerimenti utili, ma ci sono a nostro giudizio altre cose che è bene sottolineare.

Per prima cosa noi vi consigliamo di prestare la massima attenzione alla compilazione dei dati online. Un errore può far spostare anche di tanto il prezzo finale, in più o in meno, comportando un aumento non dovuto oppure una successiva rettifica con adeguamento. E soprattutto, inserendo dati non corretti, si corre il rischio di fare preventivi falsati e di non assicurarsi presso la compagnia migliore per il proprio profilo!
L’indicazione dei dati personali e dell’auto deve ovviamene essere fatta con riguardo, specie per quanto concerne il modello dell’auto e le varie domande di carattere personale. Più problematico può essere il corretto inserimento dei dati assicurativi: classe, sinistri, ecc. ma per fortuna grazie alla dematerializzazione dell’attestato di rischio, per tutte le auto già assicurate i dati vengono attinti in automatico dal database centrale, senza rischi di errori. Se i dati dovete inserirli voi, leggete attentamente le indicazioni di aiuto della compagnia, e in caso di dubbio chiedete aiuto al call-center.

Giusto a titolo di esempio, vi illustreremo un errore tra i più comuni e, purtroppo, “costosi”. Si tratta di dichiarare erroneamente l’uso di legge Bersani, applicandola con un’auto con la quale non si potrebbe magari non circolante o di un parente che non è nello stato di famiglia. Ebbene, dopo la verifica (che sempre c’è), il cliente si ritrova in classe CU 14 con notevole aggravio del premio e senza possibilità di rettificare, magari applicando la legge Bersani con un’altra auto con la quale ne avrebbe diritto.
Studiate quindi bene tutto quello che riguarda la legge Bersani che è uno degli aspetti più delicati. Un altro caso in cui si rischia di fare pasticci è quello del trasferimento dell’assicurazione, per vendita o sostituzione del veicolo.

Passiamo ad un altro aspetto. Le compagnie online hanno una ampia presenza sul web, a differenza di quelle tradizionali, e sono esposte ai feedback pubblici sui social e sulle piattaforme specializzate. Alcuni automobilisti sono scoraggiati all’acquisto di una polizza online a causa dei numerosi feedback negativi che le compagnie online hanno in Rete. Vi assicuriamo che la percezione di cattivo servizio è mediamente sbagliata, ed è facile capirne il motivo. Una assicurazione RCA è il classico servizio che si da per scontato e pochi sono i clienti che si scomodano per scrivere un feedback positivo, dato che quando va tutto bene neanche si hanno rapporti con la compagnia. Ma se c’è un sinistro con gestione problematica, un ritardo delle poste o un altro dei “classici” problemi di queste compagnie, ecco che il cliente si “vendica” scrivendo feedback negativi ovunque può. Per carità, tutte le opinioni sono legittime, e certamente vi sono compagnie online con un livello di gradimento peggiore di altre, ma il consiglio che vi diamo è di non basarvi troppo sui feedback online per la vostra decisione, in quanto non sono globalmente rappresentativi del servizio effettivamente erogato.

Qui davvero vale il saggio proverbio secondo il quale un albero che cade fa più rumore di 1000 che crescono!

Veniamo adesso ad un capitolo abbastanza spinoso, quello dei risarcimenti. Tra le varie, leggiamo un gran numero di lamentele per tardivi risarcimenti da parte di compagnie online e molti che, insoddisfatti del servizio, dichiarano di voler tornare ad una compagnia tradizionale. Senza volerci addentrare in casi particolari, possiamo dirvi che i tempi di risarcimento di un sinistro, anche con la procedura di risarcimento diretto, sono sempre più alti di quanto ci si aspetta e di quanto prevederebbe la legge… ma questo vale con tutte le compagnie, sia online che tradizionali!
Ciò che manca in una compagnia online è lo “sfogo” dell’agente al quale si possono rivolgere lamentele e dal quale si possono ricevere rassicurazioni, il che da la sensazione di essere meno soli ma, vi assicuriamo, è solo una sensazione!

Vi invito ad usare questo spazio per condividere esperienze e feedback: se avete esperienze (positive e negative) con compagnie online, consigli e casi eclatanti, raccontateceli nel modulo commenti qui sotto!


2016-06-03

13 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. fabio rota

    esperienza negativa con direct line: mi tamponano con constatazione amichevole esce il perito, il preventivo riparazione è 5.600,00€ stabilisce rimborso di € 3.095,00 mi scrive la compagnia che sarò pagato con assegno, ma passato 4 mesi nessuno paga e non posso fra riparare l’auto nuova sfondata. mail telefonate tutto inutile. mi sono rivolto all’avvocato e faro causa civile con spese a mio carico.
    ne concludo sono poci seri.

    • Esperto
      Esperto

      Come sempre ricordiamo, queste cose accadono un po’ con tutte le compagnie. Una fase di trattativa, non necessariamente assistita da un avvocato, è infatti ormai prassi sempre più diffusa soprattutto per danno di una certa consistenza come questo. Con questo di certo non diciamo che va bene così, ma è bene precisare che non è un problema specifico delle compagnie online.

  2. mario

    Pessima esperienza con Genialloyd : incidente nel quale era andata distrutta l’auto, piena ragione ( i vigili hanno elevato contravvenzione alla controparte per mancato arresto allo stop e guida contromano ) in 7 mesi nessuna risposta, chiamte inutili all call center, liquidatore che non risponde mai al telefono. Dopo citazione del legale a Novembre sono stato liquidato. Si urta con un muro di gomma fate attenzione !

  3. Rosalba

    Ho molto timore di fare una polizza online ma il risparmio é notevole come decidere?

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, potresti provare a fare dei preventivi!

  4. Cosimo Senesi

    Sono assicurato da anni con Directline, in merito alla vertenza della società, proprio in questi giorni d’agosto si è acuita con gli spagnoli, ormai le telefonate non le conto più, ovvio che non ci sono risposte se non di un risponditore molto vago nel contenuto; ma tant’è che alle giuste vertenze dei lavoratori ecco il danno verso chi non ha nessuna colpa di nessun tipo come il cliente. La domanda: la mia assicurazione ( 2° semestre ) scade il prossimo 1° settembre e oltretutto c’è anche da considerare il fatto che il 3 andremmo in vacanza in all’estero, ma lasciando stare il conseguente danno per la vacanza mancata, senza questa risposta dell’assicurazione cosa fare? A chi rivolgersi per questa situazione così assurda? Grazie Cosimo

    • Esperto
      Esperto

      L’IVASS è l’ente preposto per questi casi.

  5. Ronald Fendt

    buongiorno, sono assicurato con Conte.it. Mei avuto un incidente. CU 4. Anno scorso sul parchegio una auto mi a fato un grafio per 250 euro. il propetario della auto a fatto pagare la sua asicurazione e i 250 euro sono arivato al mio conto da Axa. per me il fatto era chiuso. La mia asicurazione a pagato niente.

    Adesso rinovo la mia asicurazione , e pago 50% in piu. chiamando conte.it mi dice che o avuto un incidente senza colpa per questo e aumentato il prezzo.

    ma e normale che aumenta senza colpa la mia asicurazione.??

    grazie Ronald

    scusa per il italiano ma sono tedesco, meglio scivere in tedesco per me

    • Esperto
      Esperto

      L’aumento per sinistro SENZA colpa è purtroppo una realtà (per fortuna non ancora diffusissima) ed è del tutto ammesso dall’Istituto di Vigilanza. La cosa migliore da fare è cercare la compagnia che faccia il prezzo migliore per il tuo profilo, che a questo punto potrebbe non essere Conte.

      • Ronald Fendt

        Grazie, per la risposta.

        se sucede una cosa cosi in gemania(austria,swiss, spain) o altri paesi una asicurazione po chiudere subito.

        grazie e saluti

        • Esperto
          Esperto

          Non ne sarei certo, è libero mercato, ovvero ogni compagnia può fare i prezzi sui parametri che vuole, così come il consumatore può scegliere di assicurarsi dove preferisce.

  6. CARLO RAPEZZANO

    Sono assicurato presso Directline. Devo oggi denunciare un sinistro, ma ai telefoni directline fa sapere che non sara’ possibile avere contatti con loro per qualche giorno.
    Le email ritornano non giunte a destinazione.
    Vorrei capire come i garanti non siano ancora intervenuti.

    • Esperto
      Esperto

      Nella homepage del sito di Directline compare un avviso per il disservizio. In effetti il servizio sinistri risulta sospeso! Il problema sembra dovuto a licenziamenti e conseguenti scioperi dei dipendenti, speriamo che sia solo un problema momentaneo!

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)