Home » In caso di Sinistro » Cambiare assicurazione dopo sinistro in scadenza di polizza

Cambiare assicurazione dopo sinistro in scadenza di polizza

Cambiare assicurazione in scadenza
Cambiare assicurazione: a volte è possibile evitare il malus per un sinistro fuori del periodo di osservazione



Molto spesso ci chiedete come viene conteggiato un sinistro che avvenga dopo l’ottenimento dell’attestato di rischio, ma prima del rinnovo della polizza, ovvero, come più propriamente detto, un sinistro fuori del periodo di osservazione.
Quello che sembra un caso molto particolare è in realtà abbastanza frequente: le ben note regole in vigore fin dalla riforma Bersani del settore assicurativo impongono infatti alle compagnie di inviare l’attestato di rischio con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla scadenza della polizza e tale attestato in genere si riferisce ad un periodo di osservazione fino ai 30 giorni ancora precedenti. Questo significa che gli ultimi due mesi del periodo assicurato non sono mai “osservati” per quanto riguarda il calcolo del bonus-malus della scadenza annuale; ovviamente non vanno nel dimenticatoio, ma vengono semplicemente osservati nella annualità successiva. Ogni periodo di osservazione relativo ad un attestato di rischio è quindi comunque di 1 anno, ma traslato di 60 giorni. Soltanto il primo attestato dopo una prima stipula di una nuova polizza RCA ha una durata di osservazione di soli 10 mesi.

Supponiamo dunque di avere un (malaugurato!) sinistro con colpa fuori del periodo di osservazione, ovvero in quei due mesi nei quali siamo sempre assicurati con la stessa polizza, ma durante i quali siamo già in possesso dell’attestato di rischio, dove ovviamente tale sinistro non compare. Quando sarà conteggiato il malus? semplicemente alla annualità successiva, e questo gioca a favore dell’assicurato, che avrà l’aumento del premio della polizza non subito, ma l’anno successivo. Ricordiamo che un sinistro che abbia almeno il 51% di colpa comporta un malus di 2 classi C.U. a fronte di un bonus di 1 classe (quindi 3 classi di differenza) ed una segnalazione di sinistro nello storico degli ultimi 5 anni. Questo può portare ad aumenti della polizza anche molto consistenti, variabili ovviamente da caso a caso, ma che possono anche fa raddoppiare il premio annuo.

Cambiare assicurazione in scadenza
Cambiare assicurazione: a volte è possibile evitare il malus per un sinistro fuori del periodo di osservazione

Bene, ma vediamo adesso cosa accade se alla imminente scadenza viene stipulato un contratto con una nuova compagnia (ricordiamo che non è più necessario inviare una disdetta alla precedente compagnia). Per il calcolo del rischio si dovrà consegnare l’attestato in nostro possesso, attestato sul quale ovviamente non risulta l’incidente, quindi anche in questo caso il malus scatterebbe l’annualità successiva. Ci chiediamo se nel cambio di compagnia il sinistro può venire “dimenticato”. La nostra vecchia compagnia ha in gestione la pratica del sinistro e sicuramente lo includerebbe come malus nel periodo successivo, ma la nuova assicurazione come fa a sapere del sinistro? Due sono le modalità che ha a disposizione.
La prima, è tramite il database nazionale dei sinistri di ANIA, (la Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici) che può essere consultato da tutte le compagnie e quindi anche dalla nostra nuova assicurazione. Questo sistema che dovrebbe tutelare le compagnie, funziona non sempre alla perfezione: per prima cosa l’aggiornamento dell’archivio non è sempre puntuale, secondariamente deve esserci sempre una verifica da parte dell’impiegato della compagnia. Questo strumento informatico è da sempre avvolto da una sorta di alone di mistero sulla sua effettiva funzionalità ma, ad onore del vero, va detto che negli ultimi anni l’archivio sinistri è molto più aggiornato ed efficiente che negli anni precedenti.
Il secondo modo per risalire a sinistri al di fuori del periodo di osservazione è tramite le dichiarazioni del cliente rilasciate in fase di stipula del nuovo contratto. Anche se non sempre, molte compagnie chiedono espressamente, in fase di stipula del contratto, se sono avvenuti sinistri di questo tipo. Ovviamente è bene non dichiarare il falso, ma va anche detto che non è obbligatorio dichiarare spontaneamente il sinistro, se non è richiesto.

Probabilmente avrete intuito che in caso di cambio di compagnia, ci può essere in effetti la possibilità che il sinistro fuori del periodo di osservazione venga “dimenticato”… Ci chiediamo se si riesce a “farla franca” in questo modo, e soprattutto se ciò è legale.

A nostro avviso se non vi è stata esplicita richiesta da parte della compagnia e se l’addetto non fa la verifica sul database ANIA, il sinistro sparisce in maniera del tutto legale ed esente da rischi per l’assicurato. In effetti questo talvolta accade, è ampiamente documentato… ed è proprio il punto al quale volevamo portarvi con questo articolo!

Se avete avuto un sinistro con torto al di fuori del periodo di osservazione e volete tentare di evitare la penalizzazione conseguente, tentate dunque di cambiare compagnia assicurativa. Sceglietene una che non chiede espressamente al riguardo dei sinistri negli ultimi 60 giorni e… incrociate le dita! Le probabilità di successo dell’operazione sono basse, ma ci sono.

Nota: con questo articolo non vogliamo incitare a trasgredire alla legislazione in materia assicurativa. Abbiamo analizzato quello che a tutti gli effetti pare una sorta di “buco” che può essere sfruttato dal consumatore in maniera trasparente e, a nostro avviso, legale. Ricordiamo a tutti che rilasciare false dichiarazioni in sede di stipula dell’assicurazione è vietato e anche controproducente, in quanto in caso di riscontro si verrebbe fortemente penalizzati.


148 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Fabio 76

    buongiorno , ho avuto un sinistro 08/2015 , compilazione cid errata, mi accollano la totalità della colpa tramite raccomandate . Stranamente attestato di rischio zero sinistri . Cambio compagnia ,fine anno attestato zero sinistri ancora . Oggi entrando nell’area personale della mia vecchia assicurazione risulta il sinistro chiuso e liquidato per la controparte mentre ancora aperto per me .Possibile? È consigliabile chiamare per avere delucidazioni o conveniente lasciare stare tutto casomai aggiornino dopo 2anni il database .Il dubbio e’che mi abbiano assegnato 50%di colpa a mia insaputa e aspettino la mia quantificazione dei danni . 2anni non sono ancora scaduti

    • Esperto
      Esperto

      L’attesa è abbastanza normale; per quanto riguarda l’attribuzione della responsabilità, non ho elementi per valutare!

  2. Fabio

    Mia mOglie con la sua auto ha tamponato la mia auto guidata da me. Cosa fare x ottenere risarcimento della mia mia auto danneggiata?

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo, in genere la RCA non paga in caso di sinistri tra parenti di primo grado.

  3. Luigi

    Buongiorno sign. Esperto,
    Incidente per colpa il 10 maggio, scadenza polizza 28 settembre. Probabile che firmi il cid a fine mese. Già so che al 90% non mi viene considerato il sinistro se cambio assicurazione. Se però rimango con la stessa l’aumento sarà di circa 150 euro passando dalla 1cu alla 3cu. Se cambio assicurazione, un domani mi riprenderà la compagnia del sinistro? Faccio questa domanda perche’ a me non piace cambiare compagnia visto che mi trovo bene. In sintesi mi conviene fare il giochetto o no?

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente ti riprenderà, meno sicuro sarei sulla possibilità di non aver conteggiato il sinistro!

  4. simone

    esperto buongiorno, un sinistro con colpa fatto e chiuso nel 2010 potrebbe essere inserito nell attestato di rischio che ho ora? dato che sono passati piu di 5 anni ?

    • Esperto
      Esperto

      Spesso i sinistri vengono conteggiati tardi, specie quelli più dubbi, ma si parla di 2-3 anni, 7 sono davvero troppi! Chiedi lumi alla tua compagnia, potrebbe anche trattarsi di un altro sinistro di cui non hai notizia!

  5. Francesco

    Gentilissimo signor esperto,
    ho avuto un sinistro con colpa il 25 aprile.
    Se adesso recidessi di annullare il contratto R.C.A. con la mia attuale compagnia per consenso tra le parti, sarebbe conveniente per non far salire la classe di merito?
    Preciso che la scadenza annuale è prevista a ottobre.
    Cordiali saluti.

    • Esperto
      Esperto

      E’ sempre il caso trattato qui: le possibilità che il sinistro non vada nel database centrale e quindi alla prossima compagnia sono basse, ma può sempre accadere.

  6. Daniela

    Salve Sig. Esperto.
    ho letto l’articolo e molte risposte, ma non ho trovato quella che mi interessa:
    ho fatto un sinistro con la mia auto proprio l’ultimo giorno di assicurazione.
    Ho deciso di non riparare l’auto, ma di rottamarla per l’acquisto di una nuova.
    Ovviamente ho chiamato subito la mia assicurazione denunciando il sinistro (mia colpa) e dicendo che non l’avrei rinnovata finché non avessi acquistato la nuova.
    A questo punto posso cambiare assicurazione, o devo (o mi conviene) rimanere con la stessa?
    La ringrazio per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      La risposta alla tua domanda è esattamente l’oggetto di questo articolo.

      • Daniela

        Anche se sono già passati dei giorni e la macchina assicurata è diversa?
        La nuova compagnia assicurativa può assicurare un veicolo partendo dall’attestato di rischio di un altro?

        • Esperto
          Esperto

          Certamente.

  7. Michela

    Buonasera Esperto,
    ho uno scooter 125. Il 9 febbraio ho avuto un incidente a seguito del quale il mezzo non è più utilizzabile.
    Premetto che lo scorso luglio avevo avuto un ulteriore incidente con colpa, già conteggiato e che mi ha fatto passare dalla 12°classe nuovamente alla 14°ma senza contare l’incremento del premio.
    L’assicurazione scadeva il 21 febbraio ma l’avevo già rinnovata con largo anticipo perchè dopo aver fatto altri preventivi continuava ad essere la migliore.
    Ad ogni modo,ieri, data la situazione ho acquistato un altro mezzo dello stesso modello sperando di poter passare l’assicurazione da un mezzo all’altro e di tenere quello non più funzionante come pezzi di ricambio. L’assicurazione mi ha risposto che per il passaggio tra i due mezzi serve però la demolizione, radiazione o vendita del primo. Leggendo su internet e tra le sue risposte ad altre domande mi sembra di aver capito che acquistando un mezzo ex-novo, mantenendo l’altro assicurato, non vi sarebbe storico e dunque ripartirei dalla 14°ma classe, e dato che la bersani non è obbligatoriamente utilizzabile potrei ripartire da zero senza dover andare incontro alle clausole derivanti dall’incidente e senza dover utilizzare l’attestato di rischio visto che è ancora sull’altro mezzo.
    Potrebbe essere verosimile?
    Pensavo poi successivamente di rottamare il primo mezzo e chiedere il rimborso per il periodo pagato ma non usufruito.
    Grazie mille anticipatamente per il suo aiuto.
    Chiedo scusa, ripartire ex-novo assicurando il nuovo mezzo con un’altra compagnia.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che puoi farlo tranquillamente, e vista la tua situazione assicurativa è pure molto consigliabile!

  8. jimmy

    b. sera esperto. ho fatto 2 sinistri con colpa. in 2 giorni di seguito. e sono in corso. la prima semestre assicurativa scade 28-05-17. l’auto lo demolita.. cosa mi consiglia? in tanto chiudo la polizza, del l’auto demolita. e si prendo un altra auto? no lo so cosa devo fare?

    • Esperto
      Esperto

      Cambiando auto puoi ripartire dalla CU 14 oppure usare la legge Bersani, con due sinistri potrebbe convenire anche se eri in una classe bassa. Fai dei preventivi prima di decidere.

  9. Manuel

    Gentile esperto,
    sono responsabile di un sinistro per il quale vorrei procedere al versamento in stanza di compensazione della consap per non incorrere nel malus. La mia polizza é in scadenza e presto mi arriverà l’attestato di rischio, tuttavia non posso procedere al versamento perché in consap ancora non risulta liquidato nulla a titolo definitivo da parte dell’assicurazione della controparte al proprio assistito. Potrei incorrere nella situazione di vedermi attribuito il malus senza avere la possibilità di derubricare il sinistro mediante consap come da mio diritto? Come potrei risolvere nel caso?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se non è ancora liquidato, non comparirà neanche il malus, tuttavia richiedi anche in data più prossima alla scadenza, considerando che il periodo di osservazione si chiude 60 giorni prima della scadenza.

  10. Roberto

    Gent.mo Esperto,
    complimenti per il blog e per la sua competenza in materia.
    Risiedo all’estero con regolare registrazione AIRE; ho lasciato un’auto in Italia, immatricolata e assicurata con i dati del mio vecchio indirizzo di residenza, il proprietario è mia madre mentre il contraente sono io. Non l’ho esportata in quanto ha 21 anni e sarebbe difficile reimmatricolarla dove vivo ora e d’altra parte mi fa comodo avere un’auto economica a disposizione quando rientro in Italia (in aereo).
    DOMANDE: 1) La mia copertura assicurativa è pienamente valida?
    2) Dal momento che il contratto assicurativo, pur essendo io il CONTRAENTE, fa riferimento al PROPRIETARIO del veicolo, quando mia mamma non ci sarà piu’ (ora ha 70 anni) come dovro’ comportarmi con l’assicurazione?
    3) Potro’ continuare a pagare senza dire che mia mamma non c’è piu’?
    4) In caso di sinistro saro’ coperto lo stesso?
    Le pongo queste domande perché da residente all’estero avrei difficoltà a reintestarmi la vecchia auto e attivare un nuovo contratto di assicurazione in Italia…
    Grazie mille!
    Cordiali saluti,
    Roberto

    • Esperto
      Esperto

      1- No in quanto sono riportati in polizza dai anagrafici inesatti
      2- Il problema non è l’assicurazione ma la proprietà del veicolo, tale polizza andrà comunque perduta essendo la relativa classe di proprietà, comunque, del proprietario del veicolo
      3- Ovviamente no
      4- Ovviamente no

      Grazie dei complimenti!

  11. antonio

    esperto buonsera, tra due giorni mi scade la polizza della mia auto, purtroppo circa 15 giorni fa ho fatto un sinistro con colpa che il mio attestato non riporta, ora nel cambiare compagnia la nuova assicurazione mi chiede delle dichiarazioni , cosa devo rispondere ? devo dirgli ciò che riporta l attestato o anche il sinistro?grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Dipende… cosa ti sta chiedendo di preciso?

      • Antonio

        Mi dice di confermare ciò che la banca dati ha inserito nel preventivo, cioè zero sinistri negli ultimi 5 anni, ma in realtà ne ho fatto uno 15 giorni fa.cosa mi consiglia? La ringrazio di vero cuore

        • Antonio

          La domanda che fa e’: hai fatto sinistri negli ultimi 5 anni?grazie esperto

        • Esperto
          Esperto

          Ok, in tal caso anch’io sono d’accordo che non vada dichiarato in quanto la domanda fa riferimento ai sinistri indicati nello storico recente dell’attestato di rischio.

        • Esperto
          Esperto

          No, questo è ciò che ti consiglia di rispondere, io vorrei sapere qual’è la domanda che ti viene posta!

  12. Giuseppe

    Salve sig. Esperto, ho fatto un incidente con colpa è la scadenza della mia polizza è a giugno 2017, se dichiaro che ho l’auto in conto vendita e consegno il certificato di assicurazione alla compagnia per annullare la polizza e dopo qualche mese
    riassicuro la stessa vettura presso altra compagnia, il sinistro verrà conteggiato sulla nuova polizza?

    • Esperto
      Esperto

      Non funziona: quando andrai a riassicurare, la polizza sarà in classe CU 18.

  13. Ilario

    Buongiorno, ho letto tutti i post, ma non ho trovato quello che cerco; sto per acquistare una nuova vettura presso un concessionario, il quale ritirerà inoltre il mio vecchio usato. Ho l’attestato di rischio “pulito”, ma probabilmente l’anno prossimo verrà conteggiato un sinistro per colpa che attualmente ancora non compare; la mia domanda è la seguente: se io assicuro la nuova vettura utilizzando la legge Bersani (perdendo lo storico, ma mantenendo la classe), il sinistro non dovrebbe essere conteggiato, ma se per correttezza io comunico all’assicurazione con la quale sto per stipulare il nuovo contratto che vi è un’incidente non ancora registrato (tutte le assicurazioni on-line, in fase di preventivo, comunicando la vecchia targa acquisiscono direttamente dai database la stessa cu che risulta sul mio attestato di rischio), essa può assegnarmi una cu più alta?
    L’assicurazione della vecchia autovettura andrei a disdirla successivamente alla nuova stipula naturalmente.
    Ringraziandovi anticipatamente, saluto cordialmente. Ilario.

    • Esperto
      Esperto

      Funziona, ma non ti conviene farlo per due motivi, il primo è che vendendo la prima auto troppo a ridosso della stipula, rischi la revoca della legge Bersani. Il secondo è che non è economico: la tua classe col sinistro pagherà come la classe pulita senza sinistro ma legge Bersani, con la differenza che quest’ultima ti penalizzerà forse a vita.

  14. Valentina

    Buongiorno, se il sinistro si verifica nei 60 giorni antecedenti il rinnovo, conviene effettuare il cambio polizza prima della scadenza (ove possibile)?
    È più precisamente, il cambio va comunque effettuato prima che la pratica venga conclusa e il danno liquidato? O questo metodo può essere sfruttato anche quando la pratica relativa al sinistro è conclusa con tanto di comunicazione da parte dell’assicurazione?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Valentina, il tuo dubbio non ha alcun senso. Hai fatto un sinistro nei 60 giorni prima della scadenza? La scadenza una è e quella rimane, se vuoi tentare questa carta cambi alla tua scadenza, altrimenti rinnovi con la stessa compagnia, non vedo quali altri dubbi debbano esserci.

  15. Antonio

    Buongiorno esperto, nel settembre 2015 per mia colpa faccio 2 sinistri con l auto, l assicurazione mi scadeva ad ottobre, cambio compagnia con attestato zero sinistri e quest anno la mia attuale assicurazione mi manda sempre l attestato zero sinistri. La mia domanda e : la vecchia assicurazione (quella dove ho causato i sinistri) potrebbe chiedermi dei soldi per i sinistri che ho fatto? Grazie gentilissimo

    • Esperto
      Esperto

      No, al massimo eventuali franchigie se previste, ma non certo ti chiederà conto del malus o dei danni.

      • Antonio

        Non capisco

        • Esperto
          Esperto

          Se la copertura era valida e non ci sono motivi di rivalsa tipo guida in stato di ebbrezza, la compagnia non può chiederti niente, ne i danni ne’ l’adeguamento del premio, che è cosa che non la riguarda più. Al massimo, può chiederti il pagamento della franchigia se era prevista dal tuo contratto.
          Che fine fanno i tuoi sinistri? Può essere che i malus saranno inseriti al prossimo rinnovo, o anche che siano andati “dimenticati”, talvolta succede (vedi appunto questo articolo).

  16. Nabil

    Salve, volevo chiedere io ho avuto un sinistro senza colpa ma l’altro conducente ha dichiarato il falso alla sua assicurazione e quindi hanno dato 50 e 50..
    Il sinistro è avvenuto a maggio e la mia assicurazione scade il 15 di novembre.. la cambio perché essendo neopatentato mi costa tanto e volevo sapere se è possibile far sparire l’incidente avvenuto perché ho letto che adesso basta solo l’1% per salire di due classi..
    È possibile rimborsare l’assicurazione del danno? (60€ mi hanno dato)
    E far sparire l’incidente?
    Oppure basta non dire all’assicurazione nuova che non ho avuto incidenti?
    È il primo anno di assicurazione e ho preso la classe di mio fratello ( classe 1) ma ho pagato 1400€ per una golf 4 da 74kW..
    Ho 21 anni
    Un grazie per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Il sinistro ti seguirà anche presso la nuova compagnia, quindi se i danni sono così modesti, conviene certamente fare la procedura di risarcimento tramite CONSAP.

  17. Filomena

    2 anni fa, ho fatto un incidente ( tamponato) una macchina, 1 mese dopo ho cambiato assicurazione, oggi mi è arrivata una raccomandata che la mia vecchia assicurazione mi chiede il premio, con recupero crediti. Cosa devo fare ?

    • Esperto
      Esperto

      Se ti chiede il premio significa che la compagnia ritiene che tu dovessi pagare un periodo successivo: tuttavia il tacito rinnovo era già stato abolito, quindi è anomalo. Forse si trattava di scadenza semestrale? O magari ti sta chiedendo di qualche copertura aggiuntiva alla RCA? O forse ancora per qualche motivo si stanno rivalendo del costo del danno pagato?

  18. sabina

    buona sera spett. esperto
    ho avuto un sinistro in prossimità di scadenza polizza, e ancora in corso di risoluzione. volendo cambiare compagnia, potrei incorrere ad eventuali negligenze o superficialità dell’attuale compagnia per la chiusura del suddetto?

  19. Floriana

    Ho avuto un sinistro nel 2014 chiuso dalla mia compagnia con colpa della controparte e che non risulta nell’attestato di rischio. La controparte ha citato in causa me e la sua compagnia assicuratrice per richiedere risarcimento. Attualmente la causa è ancora in corso. Io ho comunque cambiato compagnia per evitare eventuali modifiche di classe. Qualora dovesi perdere la causa o vedere riconosciuto il concorso di colpa dal giudice potrei subire aumento di classe? Chi si occupa in tal caso di segnalare l’eventuale malus a mio carico viso che la mia vecchia compagnia non è stata citata in giudizio?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Esiste una database centrale dei rischi, indipendente dalle agenzie. Sull’eventualità che vada comunque nel dimenticatoio, valgono le considerazioni fatte all’interno dell’articolo.

  20. Lory

    Salve in piena curva ho urtato una ragazza in bici. Mi danno colpa anche se no ho visto essendo in curva?? E in più volevo sapere quest: la mia sicuraz scade a maggio 2017 mi caricheranno il sinistro anche andando in un altra compagnia??

    • Esperto
      Esperto

      Fornisci la tua versione e spera in un concorso di colpa. Quanto alla seconda domanda, la risposta è esattamente l’articolo qui sopra.

  21. nadia

    ok ho capito il fatto di passare ad altra compagnia entro dei tempi. ma sei io cambio macchina la rottamo e passo a altro veicolo io mi porto dietro la stessa classe di assicurazione?????????

    • Esperto
      Esperto

      Certamente, con tanto di storico e sinistri, oppure a tua scelta riparti dalla classe CU 14 oppure ancora con una classe con legge Bersani e senza storico recente.

  22. Qwaider

    Salve Sig.Esperto,

    Avendo un sinistro, che non risulta sul attestato di rischio, e avendo un nuovo contratto con altra compagnia 60 giorni prima della scadenza.
    Pensi che fanno i controlli dopo la stampa del nuovo contratto?

    Grazie

    • Qwaider

      Si voglio dire, se fanno i controlli dopo la stampa del nuovo contratto, e trovano il sinistro, la mettano sul prossimo attestato di rischio o venga dimenticato “come il fatto che il contratto e gia firmato”?

      Grazie

      • Esperto
        Esperto

        Può essere aggiunto: se leggi l’articolo trovi maggiori spiegazioni.

    • Esperto
      Esperto

      E? probabile ma è anche possibile che venga dimenticato. Maggiori dettagli nell’articolo.

  23. rosanna

    esperto salve,mi è capitata la stessa cosa di alcuni utenti, la mia polizza scadeva il 05/04/2015 cioè l anno scorso ma purtroppo ho fatto 2 sinistri con colpa uno a febbraio e uno a marzo sempre dello scorso anno,
    ho cambiato compagnia con attestato zero sinistri e quest anno mi ritrovo sempre l attestato pulito.
    ora se io cambiassi di nuovo compagnia oppure rimarrei con la stessa devo dire di questi sinistri o dico ciò che riporta l attestato?la ringrazio sempre per la disponibilita e dei buon consigli

    • Esperto
      Esperto

      No non li devi dichiarare, devi dichiarare solo quelli presenti nell’attestato di rischio.

  24. Sara

    Volevo sapere se in caso di incidente, con o senza colpa, nei 15 giorni dopo la scadenza della polizza, posso comunque cambiare polizza assicurativa o sono obbligata a rifarla con la stessa?
    Grazie
    Sara

    • Esperto
      Esperto

      Puoi cambiare, tuttavia, accetta un consiglio pratico: per evitare qualunque seccature, rinnova con la stessa.

  25. Fiorenzo

    Buonasera esperto le faccio una domanda ,potrei trovarmi un sinistro fatto nel 2008 sul mio attestato?? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ veramente raro, ma può essere se la gestione è stata davvero complessa. Direi che merita chiedere approfondimenti alla propria compagnia.

      • Fiorenzo

        Ma è vero che l attestato riporta solo quelli fatti negli ultimi 5 anni? Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Si esatto, ma il sinistro viene attribuito non all’anno in cui è avvenuto, bensì all’anno in cui viene definita la pratica.

  26. Anna

    Salve il 20 marzo mi scade l’annuale con la mia assicurazione con cui ho un sinistro aperto ancora senza colpa perché in malattia. Posso cambiare Assicurazione anche con il sinistro aperto? Visto che il loro preventivo e notevolmente più alto? Premetto che entrambe le assicurazione sono online. Grazie anticipatamente.

  27. alessio

    gentile esperto buongiorno,ho fatto un sinistro fuori periodo di osservazione ma mi è arrivato l attestato di rischio con zero sinistri,ora sto per cambiare compagnia , ovviamente dichiaro ciò che è riportato sull attestato? oppure mi conviene di dirgli di questo sinistro?grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non devi dichiarare il sinistro ma solo ciò che è riportato sull’attestato.

      • stefano

        Ma l’anno successivo sull’attestato dovrebbe comparire il sinistro giusto? quindi la nuova compagnia alla quale ci si è rivolti l’anno prossimo farà scattare il malus

        • Esperto
          Esperto

          Si in genere è così, fatto salvo ciò che è scritto in questo articolo.

  28. Gianpaolo

    Salve, ho 22 anni e ho fatto un sinistro con colpa più di 3 mesi fa.
    La polizza assicurativa e l’auto sono intestati a me.
    Mi è arrivato da pagare il premio assicurativo e visto l’enorme ammonto se io cambiassi assicurazione cambierebbe qualcosa? c’è una via d’uscita?

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo ti fornisce appunto una risposta.

  29. Marco

    Gentile esperto,
    vorrei sapere, nel caso di assicurazione già scaduta da meno di 15 giorni, se dovessi cambiare assicurazione, avrei qualche perdita nella storia assicurativa (a livello di attestazione di rischio)?
    Inoltre i giorni seguenti alla scadenza non sarebbero più coperti dalla precedente assicurazione, giusto?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non c’è nessun problema, i 15 giorni di tolleranza sono coperti semrpe dalla vecchia compagnia, ma va da se che dalla data di stipula della nuova polizza, è questa quella chiamata a rispondere di eventuali sinistri.

  30. lello

    ho fatto un sinistro nel 2014 e uno nel 2015,ma il mio attestato non li riporta nessuno dei due, cambiando compagnia devo dire ciò che è riportato sull attestato?

    • Esperto
      Esperto

      Sempre e solo quello! Questi sinistri saranno presumibilmente conteggiati in futuro.

      • lello

        sig esperto ma verranno conteggiati insieme o per esempio uno nel 2014 e l altro 2015?grazie

        • lello

          e se poi invece anche al prossimo non vengono conteggiati? mi scusi e grazie per la disponibilità

        • Esperto
          Esperto

          Ripeto: puoi solo attendere, potrebbero essere conteggiati successivamente, ma potrebbe anche essere che uno o entrambi vengano “dimenticati” come da approfondimento nell’articolo, a volte accade.

        • Esperto
          Esperto

          Dipende dalla data di chiusura dei singoli sinistri. Certo è che se vengono conteggiati nello stesso periodo di osservazione, l’aumento è maggiore, ma non puoi farci niente, solo aspettare.

  31. Andrea

    Salve nell’agosto del 2012 ho avuto un sinistro, di conseguenza nell’anno 2012 nel mio attestato di rischio compare questo sinistro, nonostante fosse il primo e ultimo sinistro la mia assicurazione cattolica invece di aumentarmi l’assicurazione non mi a più voluto rinnovare il contratto, di conseguenza ho dovuto abbandonare l’idea di riassicurarmi con il mio attestato di rischio, adesso la mia domanda è, per evitare che il mio attestato di rischio scade dopo 5anni come posso rinnovarlo per prolungare altri 5 anni in modo che il sinistro scompare?

    • Esperto
      Esperto

      In verità non ci sono problemi, prendi l’attestato e ti assicuri dove vuoi. Ma perdonami, come hai fatto l’anno successivo? Non hai più usato l’auto?

  32. dario

    gentile esperto, a dicembre mi scade l assicurazione annuale, il meso scorso ho causato un sinistro con colpa, secondo lei l aumento del malus lo avrò quando il sinistro sarà chiuso o già da adesso che risulta solo aperto?

    • Esperto
      Esperto

      Il sinistro viene conteggiato alla fine dell’anno di osservazione nel quale viene chiuso. Insomma, c’è tempo.

      • dario

        esperto mi perdoni io volevo sapere se il sinistro sul mio attestato venisse conteggiato già all apertura o alla fine del risarcimento della controparte?

        • Esperto
          Esperto

          Ne’ l’uno ne’ l’altro. Il conteggio del sinistro si materializza in un aumento della classe bonus/malus, questo avviene alla fine della annualità nel quale il sinistro viene chiuso, quando viene emesso l’attestato di rischio e il conseguente aumento della polizza scatta dal seguente rinnovo.

  33. Alessia

    buona sera, ho avuto un tamponamento con colpa i. data 25 febbraio 2016. ancora devo presentare denuncia all’assicurazione in quanto non è stato compilato il cid per una prima risoluzione tra le parti, successivamente non accordata con la controparte. la mia assicurazione scade l’ 11 marzo 2016. se denuncio l’ incidente e cambio assicurazione mi pot
    rei “salvare” con la classe di merito?

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo qui sopra fornisce una risposta esattamente a questa domanda.

  34. armando lauco

    salve esperto, nel febbraio 2015 ho fatto un sinistro con colpa fuori periodo di osservazione, decido di cambiare compagnia con attestato pulito e quest anno mi accorgo che non mi hanno caricato il sinistro,ora rinnovando l assicurazione potranno caricarlo la prossima annualita o addirittura tra due anni ? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Difficile dirlo, certo che visto che è trascorso un anno, si potrebbe anche pensare che se lo siano dimenticato… di certo non sta a te ricordarlo alla compagnia!

      • Armando lauco

        Sign esperto io ho saputo che era stato chiuso già tempo fa

        • Esperto
          Esperto

          Ripeto: vi sono buone possibilità che il malus non venga conteggiato, ma fino alla prossima emissione di attestato di rischio non ne avremo certezza!

      • Armando lauco

        Quindi se dopo un anno scompare , sicuramente non si vedrà nemmeno al secondo anno? La ringrazio tanto

        • Esperto
          Esperto

          Non non è detto, potrebbe non essere ancora stato conteggiato, dipende da che iter ha avuto la gestione del sinistro. Puoi solo aspettare.

  35. gino

    salve sign.esperto,a me ogni febbraio mi scade la polizza auto,nel novembre 2014 faccio un incidente con colpa poi a febbraio 2015 siccome scadeva l assicuraz decido di cambiare compagnia con attestato pulito,poi quest anno nel gennaio 2016 sfortunatamente mi ricapita di provocare un altro sinistro con colpa ma l attestato che mi e arrivato e sempre pulito, ora la mia domanda era che se adesso cambio ancora compagnia durante l anno potrei avere qualche multa anche per il sinistro 2014 la quale ho pagato il premio di 1 classe quando poi dovevo essere in 3? possono chiedermi la differenza? grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ tutto in regola, non sei tu a dover preoccuparti ne’ sollecitare il malus dovuto al sinistro. Peraltro, possiamo anche ipotizzare che il primo sia prue andato perduto…

      • gino

        Mi scusi ancora, quindi fa fede sempre ciò che è riportato sull attestato giusto?se non caricano il sinistro e’ un errore dell assicurazione e non mio ? Grazie anticipatamente

        • Esperto
          Esperto

          SI è così.

      • gino

        Sign esperto quindi se lo storico risulta essere pulito cioè con nessun sinistro mi conviene dichiarare ciò che è presente su quest ultimo?

        • Esperto
          Esperto

          Non solo ti conviene, è la tua unica scelta!

  36. fabio

    Ho avuto un sinistro con colpa totale a fine agosto 2015, la polizza scade fine gennaio 2016. A gennaio ricevo l’attestato di rischio dove il sinistro non risulta nonostante nella mia area personale sul web risulta chiuso. Cambio compagnia senza declassamento della classe. E’ probabile che risulti il prox anno ? Rischio qualcosa con la nuova compagnia ? Nel preventivo chiedevano solamente la classe di merito dell’attestato e se risultavano sinistri negli ultimi 5 anni. .Non credo di aver dichiarato il falso. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Hai fatto bene, il sinistro comparirà con ogni probabilità il prossimo anno.

  37. O

    Salve,
    la mia assicurazione scade tra 10 giorni, non avendo io risarcito il danno direttamente alla CONSAP in quanto ho delegato l’assicurazione e già comparso nel mio attestato di rischio, posso io passare ad altra assicurazione senza incorrere in sanzioni o rivalse da parte della vecchia?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, ma anche qualora il sinistro fosse ancora in gestione, non ci sarebbero stati problemi nel cambiare compagnia!

  38. giovanna sianesi

    Alla guida di un veicolo di un amico,a luglio 2015, ho avuto un incidente non grave con respontabilità totalmente mia. Incide sul calcolo bonus malus per la polizza della MIA auto?
    grazie

  39. Antonella

    Ho fatto un incidente il 14/11/15 con colpa 100 % e la mia assicurazione scade il 7/1/16 …se cambio compagnia a gennaio mi apparirà sull’ attestato. ? E fuori dal periodo di osservazione giusto.?

    • Esperto
      Esperto

      Confermo è fuori del periodo di osservazione, quindi l’aumento al peggio ci sarà dall’anno ancora successivo, ma oramai “farla franca” cambiando compagnia è sempre più difficile, dato che è tutto telematizzato!

  40. Giulia

    Salve, ho avuto un sinistro il 14 novembre e l’ auto probabilmente sarà da buttare, inoltre ho preso un palo e una rete quindi dovrò denunciare il sinistro per i danni da sistemare, l’ assicurazione scadra’ il 19 novembre e pensavo di far passare la polizza ad una vecchia auto che ho a casa e che è ferma da un paio d’anni. Prima però’ la dovrò far trasportare per farla sistemare e revisionare e sicuramente passerà qualche giorno come posso fare con la polizza? La rinnovo e successivamente la faccio spostare all’ altra auto o aspetto che scada e stipulo una nuova polizza sull’ auto vecchiotta? Ora sono in prima classe con il sinistro salirei alla 3 giusto? È’ meglio stipulare una polizza da zero con una nuova assicurazione o mantenere la classe con la precedente? Se aspetto e stipulo la polizza con un altra assicurazione dopo la scadenza (tipo tra un mese quando avrò sistemato l’auto) come funziona? Ho già letto che non la posso bloccare in quanto mancano solo pochi giorni alla scadenza.

    • Esperto
      Esperto

      E’ abbastanza indifferente… se pensi di stare alcune settimane senza auto, non rinnovare e poi fai un nuovo contratto, altrimenti rinnova a scadenza e poi fai il trasferimento.

  41. roxy

    salve
    ho avuto un sinistro,tamponamento con probabile colpa .
    la mia assicurazione scade nel mese di marzo prossimo.
    visto che la mia auto è distrutta, rottamandola , sono vincolato a pagare qualcosa alla compagnia assicurativa per questo sinistro dopo la scadenza della polizza se non rinnovo il contratto?
    possiedo un altra auto assicurata con altra compagnia, si possono rivalere in qualche modo su polizze di compagnie diverse?
    la mia idea sarebbe quella di rimanere con una sola vettura

    • Esperto
      Esperto

      Vai tranquillo, non ti chiederanno assolutamente niente, se non la franchigia, se prevista.

  42. Ste

    Ho avuto un sinistro con colpa negli ultimi 60gg della mia polizza. Ho stipulato la nuova polizza con una nuova compagnia utilizzando la CU dell’attestato che non riportava il sinistro e ho incluso il bonus protetto.
    Domanda: l’anno prossimo probabilmente mi caricheranno il sinistro nel prossimo attestato, questo è protetto dal bonus protetto anche se riferito ad un sinistro avvenuto prima della stipula con questa nuova compagnia?
    Infine, questo sinistro verrà conteggiato come primo sinistro “protetto” e quindi non posso farne altri nell’anno oppure riferendosi ad un contratto vecchio con altra compagnia alla nuova assicurazione non interessa essendo non pagato da loro?
    Il contratto della nuova compagnia dice testualmente “La condizione particolare Bonus protetto consente di annullare l’evoluzione in malus della classe di merito conseguente al pagamento di un sinistro con responsabilità principale o per cumulo di responsabilità, avvenuto nel periodo di validità del contratto con la clausola Bonus protetto attiva”
    Ora… il pagamento del sinistro non sarebbe effettuato nel periodo contrattuale, essendo a carico della precedente compagnia…. Cosa ne pensate?

    • Esperto
      Esperto

      Io ritengo che tu non sia protetto rispetto al sinistro già avvenuto.

  43. daniela

    Ho avuto un incidente, con assunzione di responsabilità , il 22 dicembre 2012; la mia polizza era stata rinnovata con la stessa compagnia il 30 ottobre 2012 . Solo ora mi sono accorta che, nell’attestato di rischio, il sinistro è stato caricato nel 2013. E’ giusto?

  44. Andrea

    Salve,ho avuto un incidente da solo,non ho dovuto pagare danni a nessuno in quanto non ne ho causati.
    Nel frattempo il primo semestre é stato pagato e tra cui 3mesi a avuto in quanto l’auto era ferma x l’incidente.
    Ora é quasi scaduto l’altro semestre che ancora
    Non lo ho pagato xke’ l’auto é stata in carrozzeria.
    Domanda :
    Come posso recuperare questi mesi a vuoto cioé 9mesi?non dico tutti ma una parte si può fare?altrimenti mi trovo da pagare 400€ del vecchio semestre.e un altro in arrivo xke’ l’anno del contratto é giunto al termine….
    Ti ringrazio anticipatamente! HELP

    • Esperto
      Esperto

      Dovevi pensarci prima: a seguito del sinistro, potevi sospendere la polizza e riattivarla ad auto riparata. Adesso questi mesi non sono più recuperabili e devi pagare la rata, ma se pensi che l’auto starà ancora ferma, puoi sospendere da adesso.

  45. Eleonora

    buon giorno nel settembre 2014 ho prestato la mia auto ad un amica la quale e stata coinvolta in un incidente con torto la mia domanda e questa siccome il sinistro e avvenuto fuori periodo ossevazione c e la possibilita che non esca nel nuovo attestato di rischio? e quanto ancora devo aspettare per ricevere appunto l attestato?

    • Esperto
      Esperto

      Le probabilità che un sinistro vada dimenticato sono sempre più basse, con il nuovo attestato elettronico. L’attestato viene rilasciato un mese circa prima della scadenza e si riferisce ad un periodo di osservazione fino a 60 giorni prima della scadenza.

  46. amigos

    salve ho avuto un sinistro il 13/07/2015 cè da premettere che il 23/07/2013 scadeva l’anno ho cambiato compagnia ho fatto l’assicurazione alla auto non risulta il sinistro volovo sapere s poi mi risultasse l’anno seguente Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si certo è molto probabile che apparirà l’anno prossimo.

  47. Ruggiero

    Salve volevo un info
    ieri ho urtato uno specchietto il quale sfortunatamente si é rotto il danno premetto e di piccola entità (250, 00)sostituzione e ĺavoro.
    La mia domanda é visto che ho una classe di merito 1g (7 interna) volendo fare la denuncia cosa mi aumenta.? La classe rimane sempre 1 passando alla 1 e (5 interna) o vado alla 3? So che il danno non è moltobma non avendo mai fatto sinistri mi scoccia uscirli fi tasca.

    • Esperto
      Esperto

      Vai alla CU 3, oltre all’aumento anche della classe interna.

  48. Maurizio

    La polizza assicurativa dell’auto di mia moglie scade il 26 agosto ed avevo già iniziato le pratiche per il passaggio ad altra compagnia assicurativa. L’altra sera (mercoledì) mio figlio guidava quest’auto e ha avuto un tamponamento con un ragazzo alla guida di un vespone finito in ospedale e che probabilmente dovrà subire un intervento di ricomposizione al polso (premetto che il contratto non ha limitazione sotto i 26 anni). La dinamica dell’incidente la devo ancora chiarire perchè tornerò presso casa mia solamente oggi e immagino già di avere la colpa. Premesso inoltre che non è ancora stata fatta la denuncia (proprio perchè sono fuori sede) e so che ci sono tre giorni per poterla fare, posso continuare la pratica di cambio di assicurazione ? Visto che il terzo giorno sarebbe sabato posso fare la denuncia lunedì? Avete altri suggerimenti da dare visto che non abbiamo incidenti da un sacco di tempo e attualmente siamo in classe 1 ? Grazie anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo problemi. Fai la denuncia alla compagnia attuale e poi cambia pure se lo desideri.

  49. Simon

    Ciao, ho tamponato una macchina nell’estate del 2010 ma l’anno successivo non è apparso nessun sinistro, così ho pensato visto che ho solo graffiato un po’ il paraurti di quell’auto, che il proprietario non aveva fatto la richiesta dei danni, nei successivi anni questo sinistro non è mai apparso, ma qualche giorno fa vado a rinnovare il contratto assicurativo e mi dicono che esiste un sinistro a dicembre 2010 con colpa. Premetto che ho cambiato assicuratore già 2 volte e questa è la terza per la nuova polizza 2015/2016, dopo 5 anni è possibile che una nuova compagni mi aumenti il costo della polizza?

    • Esperto
      Esperto

      Certo, in effetti è molto strano, prova a chiedere maggiori informazioni alla compagnia attuale.

  50. marco

    Ciao..posso vendere un mezzo se e in corso Una pratica di sinistro?

    • Esperto
      Esperto

      Certamente, sarà eventualmente conteggiato nel veicolo che lo sostituirà.

  51. Lello

    Ho fatto un incidente con colpa a settembre del 2014 con assicurazione scadenza annuale a luglio 2015, ho notato che il mio attestato di rischio però nn contempla ancora il sinistro e la mia classe è ancora la 1,facendo un preventivo con altra assicurazione,pagherò il prossimo anno l’aumento?

  52. Inter

    In febbraio ho un sinistro che viene liquidato in aprile, nel mentre mi arriva l’attestato di rischio in quanto nei primi di maggio mi scade il contratto, sull’attestato il sinistro non compare. rinnovo pagando regolarmente. A fine maggio tampono un’auto. Ho sempre incluso il bonus protetto nella polizza.
    Cosa mi devo aspettare?
    Io pensavo che il primo sinistro, essendo accaduto circa 90gg prima della scadenza, potesse rientrare nel contratto in scadenza e quindi potessi sfruttare il bonus protetto, mentre per il secondo sinistro potrei sfruttare il bonus protetto del contratto che ho rinnovato.
    L’assicurazione invece mi dice che avrò due sinistri caricati nel prossimo attestato di rischio con conseguente aumento del premio, anche se non sanno quantificarlo.
    Le sembra coretto tutto ciò ?
    E se recedessi il contratto, visto che potrei ancora farlo? (La mia assicurazione prevede 30gg di tempo). Cambiando assicurazione tenuto conto che il mio attestato è ancora pulito??
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretta l’attribuzione di entrambi i sinistri nella stessa annualità. Ti faccio anche notare che il “bonus protetto” è un ombrello molto parziale all’aumento del premio, dato che comunque avresti un aumento della classe Universale (il bonus protetto si riferisce infatti alla sola classe interna). Cambiando compagnia adesso, rientri nella casistica descritta nell’articolo… hai una minima possibilità che i sinistri vengano dimenticati nel passaggio. Ma sicuramente perdi il beneficio, seppur parziale, del bonus protetto.

  53. costa maurangelo

    il 18/12/13 ebbi un piccolo incidente senza danni ma toccai l’altra vettura diedi i miei estremi, la mia polizza era in scadenza e passai ad una nuova compagnia , ed il 1/05/15 mi recapitarono a mano nella mia casella postale un avviso della CIEFFE riguardante l’incidente,telefonai e mi dissero che l’auto toccata da me aveva un grosso danno che avrebbero dovuto accertare se tutto era veritiero , cosa posso aspettarmi ci sarà da pagare il bonus malus ? o cosa succederà
    grazie cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      I tempi non mi quadrano. Prova ad approfondire, comunque se il tutto si riferisce a quel sinistro, devi aspettarti un malus di 2 classi, indipendentemente da quello che sarà l’importo risarcito.

  54. antonio

    salve volevo chiedere se esiste un modo per sapere fino a quale anno sono stato assicurato con una determinata compagnia?

    • Esperto
      Esperto

      Se è una RCA, il contratto scade ogni anno, per le altre assicurazioni devi verificare sul contratto.

  55. gabriele

    salve,ho tamponato un auto l’altro giorno ammaccando lo sportello e consultando i carrozzieri mi hanno parlato di un danno non inferiore ai 1200 euro.Paghiamo gia abbastanza come assicurazione(circa 1400euro) per altri incidenti passati,quindi dovremmo essere in 5 o 6 classe(devo controllare!); vorrei sapere quanto mi può convenire fare tutto attraverso l’assicurazione,ed essendo quasi in scadenza la polizza,se mi convenga farlo risultare nei 2 mesi finali e cambiare compagnia assicurativa subito dopo,come scritto in questo articolo.
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Il calcolo di convenienza è molto difficile farlo (per non dire impossibile). Prevede di sapere gli aumenti percentuali della propria compagnia (cosa difficilissima) e proiettarli per molti anni. Nel tuo caso è tuttavia facile prevedere un aumento consistente, non tanto per l’aumento della classe, quanto per gli altri sinistri nello storico recente.
      Quella di cambiare compagnia è una opportunità -in parole povere- di “farla franca”, quindi qualcosa di più di una eventuale “convenienza”.

  56. eliana

    Salve
    Due anni fa sinistro con colpa in scadenza polizza cambio compagnia . Quest’ anno ricevo attestato senza sinistri. Vorrei tornare alla vecchia compagnia. A loro risulterebbe sinistro anche se non presente su attestato di rischio?

    • Pinotto

      Ciao, ti potrei chiedere quale fosse la tua compagnia di partenza e quella a cui sei passata?
      In generale per il gestore del sito, sappiamo i nomi di qualche compagnia assicurativa per cui è più probabile che non vengano effettuati i controlli? Sarebbe molto utile raccontare di qualche esperienza simile.

      Un saluto,

      Pino

      • Esperto
        Esperto

        Non si segnalano compagnie più permissive di altre, semmai impiegati distratti, che possono capitare a caso in ogni agenzia…

    • Esperto
      Esperto

      Difficile dirlo con certezza, ma io penso che ormai non venga più conteggiato!

  57. Arben

    Come andrebbe a finire se:
    Ricevo l’attestato di rischio senza 1 sinistro segnalato (in realtà, con colpa più del 50%)
    cambio compagnia e dopo un anno, arriva l’attestato della nuova compagnia “senza sinistri”.
    Spunterebbe fuori il sinistro di due anni prima, se dovessi ritornare alla compagnia di prima?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso molto discusso, solitamente se accade così il sinistro non compare più, ovvero la si è fatta franca, sfruttando una annosa difficoltà di comunicazione tra compagnia (non darlo per scontato però!). A dirla tutta, comunque, se hai la fortuna che il sinistro non compare neanche nell’attestato della seconda compagnia, io non rischierei nel tornare subito alla prima….

  58. VALERIO

    facendo un sinistro fuori periodo di osservazione, cambiando compagnia, e dichiarando comunque alla nuova compagnia di averlo fatto il sinitro verrà caricato? o comunque incluso nel calcolo del nuovo premio?

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente sarà caricato, ma più probabilmente dall’annualità successiva.

  59. Giuseppe

    Cosa succede se la persona che fa il sinistro vende l’auto?
    Il mio caso è che ho acquistato un’auto nuova nel 12/2010.
    Il vecchio proprietario aveva avuto un sinistro nel 07/2010 a febbraio scade il mio contratto con cattolica assicurazione.
    Premetto che sono assicurato dal 2001 senza aver avuto incidenti con colpa. Mi è arrivato un attestato con il 2007 NA 2008 NA 2010 1 sinistro. La compagnia si rifiuta di sistemarlo secondo loro l’attestato segue il mezzo con il decreto Bersani. E’ la nuova compagnia dove mi assicurerò che deve procedere alla ricostruzione dell’attestato corretto?
    Dobbiamo stare attenti nell’acquisto dell’auto a controllare anche l’ania del vecchio proprietario?

    • Esperto
      Esperto

      Si tratta di un errore che potrebbe anche essere di difficile soluzione, qualora la vendita non sia stata regolarizzata al PRA. Puoi farne occupare sia la vecchia che la nuova compagnia, anche se sicuramente la nuova lo farà più…. volentieri.

      Mi risulta inoltre strano il perchè tu abbia usato la legge Bersani se hai continuità di assicurazione dal 2001….. così facendo hai azzerato la storia assicurativa al momento della stipula, questo spiega gli NA che invece rimarranno.

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)