Home » In caso di Sinistro » Piccolo incidente: conviene risarcire direttamente la controparte?
Promo Directline 2017

Piccolo incidente: conviene risarcire direttamente la controparte?

Risarcire direttamente un piccolo sinistro
Un piccolo incidente: vediamo il calcolo per capire se conviene risarcire direttamente la controparte.



Se avete causato un piccolo sinistro con torto, sicuramente vi sarete chiesti se conviene o meno risarcire direttamente la controparte, senza cioè compilare il modulo CID e fare la denuncia all’assicurazione.
E’ bene ricordare subito che fare la denuncia usando il modulo CID è sempre obbligatorio, tuttavia se c’è un accordo con la controparte, potreste valutare se vi conviene non fare la denuncia e provvedere al risarcimento “di tasca” senza coinvolgere l’assicurazione. Ricordiamo infatti che un incidente con colpa almeno al 51%, anche se di lieve entità, fa aumentare la classe di merito di 2 posizioni, con conseguente aggravio del premio da pagare l’anno successivo. L’aumento è indipendente dall’entità del risarcimento, ovvero la polizza potrebbe aumentare ben più di quanto viene risarcito. Ricordatevi infatti che l’aumento di classe si ripercuote anche negli anni successivi, in misura tanto maggiore quanto è alta la vostra classe.

Per completare il quadro, ricordiamo che esiste anche un’altra via per evitare il malus dovuto ad un piccolo incidente con torto, che è la via quella consigliata dalle compagnie, ovvero la possibilità di risarcire alla compagnia la somma erogata. Noi abbiamo testato questa procedura e abbiamo riscontrato notevoli difficoltà burocratiche e di tempistiche (abbiamo scritto un approfondimento su questo).

Torniamo quindi all’argomento in esame e facciamo un esempio di calcolo.
Abbiamo preso a riferimento il profilo di un automobilista medio: 40 anni, impiegato, sposato, residente in un capoluogo di provincia del centro Italia, che ha assicurata una vettura di “segmento C” turbodiesel, senza incidenti negli ultimi anni.

Risarcire direttamente un piccolo sinistro
Un piccolo incidente: vediamo il calcolo per capire se conviene risarcire direttamente la controparte.

Nel caso in esame, ogni scatto di classe di merito vale in media circa 80,00 euro (in realtà l’aumento è in percentuale e varia per ogni step di classe, ma semplifichiamo). L’aumento di premio dovuto alla denuncia dell’incidente con torto sarebbe quindi di circa 240,00 euro, pari a 3 classi di merito di differenza e circa il 25% in più del premio stesso. Ma fate attenzione… perché questo aumento non vale solo per il primo anno, ma sarà presente tutti gli anni fino al raggiungimento della classe 1!
Spieghiamoci meglio: se l’automobilista è in classe CU 8, con l’incidente l’anno successivo sarà in classe 10 anziché 7, per un aumento di circa 240,00 euro, come già detto. La stessa situazione si avrà l’anno successivo, quando passerà in classe 9 anziché nella 6 che gli sarebbe spettata senza incidente, e questo fino al raggiungimento della classe minima 1. In pratica, sono circa 9 maggiorazioni da 240,00 euro, pari a oltre 2.000 euro! Il calcolo in realtà dovrebbe essere affinato inserendo la penalizzazione per la comparsa del sinistro nello storico, che rimane per 5 anni, ma come detto, semplifichiamo.
Se invece fosse già in classe CU 1, con la denuncia andrebbe in classe 3 per un esborso aggiuntivo totale di quasi 500,00 euro; molto gravosa invece la situazione delle classi alte, in quanto oltre al maggiore numero di anni necessari ad abbassare la classe, si deve anche tenere in considerazione una penalizzazione ancora maggiore se si va nelle classi oltre la 14: in questi casi la denuncia potrebbe “costare” alla fine del ciclo anche 5.000 euro o più!

Per fare da soli un calcolo abbastanza congruo con la vostra situazione, dovete cercare sul fascicolo informativo della vostra compagnia gli aumenti in percentuale previsti per le varie classi di merito e fare una proiezione per i vari anni nei quali sarà presente il malus.

Facendone un discorso di pura convenienza, è quindi evidente che per la classica “toccatina” che si può risolvere con 200/300,00 € di carrozziere, conviene una soluzione amichevole e senza denuncia, ma in certi casi abbiamo visto che pure danni ben maggiori potrebbero beneficiare di questa pratica.

Un altro fattore da considerare è la presenza o meno della franchigia nell’assicurazione: il suo importo va comunque pagato di persona e quindi di fatto “innalza” la soglia di convenienza di denuncia o meno. Al proposito, ricordiamo che se l’entità del risarcimento è minore della franchigia, nessun malus sarà applicato. Avere una franchigia alta è quindi tutto sommato conveniente e consente anche un risparmio sul premio in fase di stipula.

E’ evidente che per procedere senza denuncia deve esserci una dinamica chiara, con accordo tra le parti su chi abbia ragione e chi torto. La controparte che ha ragione deve essere d’accordo con questo modo di procedere, mentre alla parte con torto conviene sempre farsi rilasciare una liberatoria scritta in carta semplice con tutti gli estremi dell’incidente, in modo da non doversi trovare a spiacevoli sorprese qualora la controparte volesse successivamente denunciare comunque il sinistro!

Riassumiamo i pro ed i contro del risarcimento alla controparte senza denuncia:

PRO:

  • Possibilità di risparmio, anche notevole, da valutare caso per caso.
  • Chiusura veloce della pratica.
  • Talvolta si riesce a trattare l’entità del risarcimento, a fronte di un pagamento rapido.

CONTRO:

  • Non sempre la controparte acconsente.
  • E’ consigliabile proporla solo in caso nel caso la controparte sembri persona onesta e ragionevole.
  • Necessità di disporre della somma necessaria entro pochi giorni.

Come sempre, se avete domande su questo argomento, scrivetele pure qui sotto, oppure nel nostro Forum!


2014-07-25

300 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Stefania Mellace

    Buonasera. Dodici giorni fa uscendo da un parcheggio in retromarcia urto lievemente un’ auto che si trovava parcheggiata in doppia fila parallela alla mia. Scendo per constatare i danni e la mia auto, una Fiat Panda intestata a mia madre, non aveva riportato nulla; al contrario, rileviamo insieme alla moglie del proprietario presente nell’auto urtata una piccolissima lesione nella portiera posteriore. Attendo l’arrivo del marito e decidiamo di procedere alla risoluzione della vicenda fra noi, senza CID e senza intervento dell’assicurazione. Lui prende la mia targa, il numero dell’assicurazione e il telefono di mia madre, anche se io gli dico di preferire risolvere la questione direttamente con me e che avrei risposto direttamente dell’importo. Mi è sembrata una persona corretta e pacifica e molto ingenuamente non ho pensato di fare una foto del sinistro. Oggi appunto, dodici giorni dopo, vengo ricontattata e mi viene detto che il carrozziere ha stimato un danno di 400 Euro che è una cifra assolutamente esagerata, anche a detta dello stesso proprietario che mi ha detto di voler riparlare con il carrozziere per una cifra inferiore. Ho intenzione di corrispondere un massimo di 150/200 Euro ma come dovrei comportarmi altrimenti? La ringrazio della Sua risposta

    • Esperto
      Esperto

      Provaci, no? In questi casi molto dipende dalla capacità di contrattazione delle due parti!!

  2. Francesco

    Salve,prima di natale ho tamponato un altro mezzo,pensando di avere torto mi sono accordato con l’altro automobilista e in accordo con lui gli ho consegnato una somma di denaro equivalente al danno causato.A distanza di 20 giorni mi ha contattato e mi ha richiesto il cid per evidentemente chiedere altro risarcimento…io nn ho fatto firmare liberatorie e nemmeno ricevute di pagamento. cosa consigliate di fare?

    • Esperto
      Esperto

      Se non hai niente che dimostri il pagamento e questi vogliono fregarti, non puoi farci niente, dovrai gestire il sinistro.

  3. irene

    Salve,
    Nel caso in cui ci si accorda tra le parti, non sarebbe corretto ricevere anche una copia della ricevuta rilasciata dal carrozziere oltre la liberatoria?

    • Esperto
      Esperto

      E’ una accordo tra le parti, quindi per definizione potete decidere cosa volete, se va bene a entrambi.

  4. giogio

    Buongiorno, due giorni fa ad un semaforo ho tamponato leggermete l’auto davanti a me. Era appena scattato il verde, il fondo strada era viscido e avevamo appena iniziato a muoverci (quindi ero a circa 10km/h), io ero a poca distanza effettivamente dalla vettura davanti la quale non so perchè ha inchiodato di colpo e non sono riuscita a fermarmi in tempo. La signora alla guida si è accostata con le quattro frecce ed era visibilmente scossa. Ho fatto altrettanto cercando poi di tranquillizzarla. E’ stato infatti più lo spavento per lei che il danno, infatti la mia auto non si è fatta nulla e la sua ha riportato dei graffi alla vernice altezza paraurti. Le ho proposto di metterci d’accordo tra di noi vista la lievissima entità del danno, scambiandoci nome e numero di telefono ed eventualmente avrei riparato al danno (avessi avuto contanti con me le davo qualcosa già sul posto). E’ stata disponibile a far così, dicendomi che mi avrebbe chiamata lei sul lunedì (era sabato). Oggi mi ha chiamata chiedendomi se ci potevamo incontrare e che sarebbe venuta col compagno, per fare un giro di carrozzieri di sua conoscenza. Io, essendo che la signora mi sembrava un vero pezzo di pane e anche onesta, ma il compagno ‘chi lo sa?’, e inesperta in questi casi, mi sono appoggiata a mio padre che è l’intestatario della mia macchina, e lui mi ha detto che se si riesce a trovare un accordo ragionevole bene, gli si da una cifra (entro il centinaio di euro) e si compila una liberatoria controfirmata da entrambe le parti, sennò si compila il CID. Lei cosa ne pensa? Grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      penso che puoi arrivare a spingerti fino a 200 euro. Hai convenienza e soprattutto, stai certo che il carrozziere farà un preventivo ben più alto, anche perché i paraurti si “rompono dentro” anche se non si vede.

  5. Paolo

    mia figlia con la mia automobile, circa nove mesi or sono, ha causato un piccolo danno nel mentre si spostava dal parcheggio ad auto parcheggia. ha informato i l presunto proprietario, e si erano messi d’accordo che avrebbero fatto visionare e preventivare il danno. dopo una decine di giorni mia figlia ha ricontattato l’interessato per sollecitarlo a definire, ed ha ottenuto un nuovo rinvio, fino a qualche giorno fa quando ha chiamato per farsi risarcire. dicendo di aver portato l’auto in officina. e che il danno quantificato era di € 400,00- avendo fatto notare la scorrettezza, ci siamo messi d’accordo che avrei risarcito €300,00- e che gli avrei consegnato un assegno dell’importo corrispondente. ma chiedendogli una fotocopia del libretto e del documento di identità, oltre la firma di una liberatoria, mi ha detto che il genitore intestatario della autovettura non mi avrebbe dato nessuna copia del libretto.
    a quel punto gli ho detto di riparlarne con il suo genitore e di farmi sapere, ma che senza quanto richiesto non gli avrei risarcito nulla e che avrebbe potuto rivolgersi alla sua assicurazione per denunciare il sinistro, non essendo io , intenzionato a fare una constatazione amichevole postuma, nove mesi dopo, per un danno che io no ho mai visto, e che poteva essere stato aggravato anche da altri automobilisti nel corso del tempo. e che comunque non avrei per nulla ostacolato la sua richiesta di risarcimento, se non dichiarando l’esatta evoluzione dell’accaduto!
    desidero conoscere se il mio comportamento è lineare o scorretto!

    • Esperto
      Esperto

      Mi pare corretto.

  6. victor

    Salve,
    ieri pomeriggio dirigendomi al lavoro ho tamponato lievemente un auto e ha subito qualche graffio sul paraurti posteriore, la proprietaria della macchina mi ha chiesto che per non far tante procedure e non chiamare l’assicurazione ce la aggiustiamo tra di noi come giuste persone civili, mi ha detto che contattava un carrozziere e mi farà sapere scambiandoci i numeri di cellulari e per sicurezza ho scattato un paio di foto della parte posteriore della macchina. Come devo muovermi adesso? aspetto che lei contatta il carrozziere?

    Aspetto una Sua risposta. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Beh si, te lo ha detto lei, per adesso che dubbi hai?

  7. Veronica

    Buongiorno, circa 2 settimana fa ho tamponato una macchina in maniera molto lieve, sul mio paraurti non è presente quasi alcun graffio, mentre l altra macchina presenta una piccola rientranza della carrozzeria e un graffio. Non sono sicura che siamo stati causati da me, comunque ci scambiamo i numeri e non facciamo il cid. Il tipo mi chiama il giorno dopo dicendo che era andato dal suo carrozziere x far aggiustare altri danni, e quello che dovrei aver causato io lo valuta circa 100 euro. Do il numero a mio padre x risolvere il tutto il maniera privata, ma dopo 10 giorni ci arriva la lettera dell assicurazione di questa persona, che contattare nuovamente per via privata dice di volere adesso ero euro, e che il danno è stato già fatto aggiustare dal suo carrozziere. Come mi devo comportare?

    • Esperto
      Esperto

      Sai se prima hanno anche periziato il danno?

  8. Elena Alecci

    Buongiorno. Penso di essere stata presa di mira per una truffa. Stamani sono salita sul mio mezzo che si trovava in un parcheggio di quelli a spiga di pesce lungo una via molto trafficata e in prossimità di un semaforo. Quindi con cautela ho ingranato la marcia indietro. Non mi sono spostata neanche di una manciata di centimetri (praticamente ero ancora dentro alle linee di parcheggio con motore acceso aspettando il momento giusto per uscire) quando il proprietario di un auto che in quel momento si era avvicinato al retro del mio mezzo si ferma e mi fa cenno che qualcosa non va. Spengo. Scendo. Lui si sposta con la sua auto avanti di un paio di metri, scende dall’auto e inizia a guardare scuotendo la testa la fiancata della sua mercedes. Lo raggiungo e l’uomo mi dice che l’ho toccato, ma io non vedo segni. Lui insiste e mi dice di guardare in controluce ma niente ancora. Comunque lui è convinto che io abbia ammaccato la portiera ma ha fretta. Mi chiede il mio numero con gentilezza e affabilità dicendo che ha fretta e che ci saremmo sentiti con calma in giornata e io ingenuamente glielo do. Qui cambia atteggiamento. Fotografa la targa del mio mezzo e dice che devo pagargli il danno (che non c’è). Io prendo il telefono per chiamare i vigili e in modo che possano verificare in loco la situazione ma lui sale di fretta in macchina e dice che ci saremmo visti in tribunale. Ora mi domando: può veramente chiunque metterti nei guai avendo solo il mio numero di telefono e la foto della targa? o forse esperti della truffa sanno bene come agirà questi soli due dati? Mi devo preoccupare? Grazie per l’attenzione. Elena

    • Esperto
      Esperto

      Se era il classico tentativo di estorcere 50 o 100 euro sul posto, in genere scappano quando stai per chiamare le forze dell’ordine. Difficile dire se procederà con l’assicurazione, nel caso disconosci il sinistro ma preparati ad arrabbiarti…

  9. Vincy

    Salve allora giorni fa mi sono accostata con la mia auto per farne passare un altra di fronte nell uscire ho strisciato in modo lieve l auto che era parcheggiata dietro sono uscita in retromarcia… Il proprietario dell automobile parlando con il suo carrozziere mi hanno chiesto 300 euro ma sono due graffi piccoli mi sbrano esagerato… Così ovviamente gli ho detto di portarla al mio carrozziere per vedere quanto costa ma non vuole perché essendo il suo amico di sua figlia non vuole andare da nessuna parte…. Ha detto anche che ve una botta alla sua macchina ma non è vero in quanto non ho sbattuto contro la sua auto infatti dice che il colpo è nella parte Interna del paraurti…. Domanda…. Ma per queste cose devo andare per forza al suo carrozziere o dato che devo mettere io si soldi posso andare dove voglio…. Ho come l’impressione che ne stanno approfittando…. Mi consigliate a questo punto di ricorrere all assicurazione???? Questo comporterà un aumento dell assicurazione????

    • Esperto
      Esperto

      La gestione di questi casi è molto semplice: se si trova un accordo che vada bene ad entrambi ok, altrimenti si ricorre all’assicurazione. Sta a chi deve pagare (te) valutare quanto “cedere” rispetto alle sue richieste, e rispetto alla penalizzazione dell’andare all’assicurazione.

  10. Georgia

    Salve.nel settembre 2015 ho avuto un piccolo incidente.dietro alla mia macchina era parcheggiata un’altra macchina ma conla fiancata dietro al posteriore della mia.facendo retromarcia per poter uscire mi sono poggiata con il posteriore che è in plastica e ho toccato la portiera destra.la sua aveva una piccola ammacatura che il meccanico ha detto che lo faceva in pochi minuti.la mia non aveva niente. Lui mi aveva chiesto 500 euro per i danni ma io ho rifiutato e li ho proposto di portarla dal mio carrozziere. Ha rifiutato e abbiamo fatto la constatazione amichevole.adesso dopo un anno mi è arrivato il foglio che dice che li pagherà 430 euro per il danno.e possibile che dopo un anno si paga un danno?Non è un termine per queste cose

    • Esperto
      Esperto

      Spesso i tempi di gestione sono lunghi.

  11. Pietro

    Salve, mia figlia ha fatto un incidente in motorino urtando il paraurti di una Fiat Panda.
    Abbiamo fatto il cid , io presente.
    La Panda e il motorino hanno potuto proseguire senza problemi.
    L’assicurazione ha una franchigia di 250 euro.
    Oggi mi chiama l’assicurazione che è stata sforata la franchigia e che il danno risulta di essere di 450 euro (!)
    Ho qualche possibilità di contestazione ?
    Mi hanno detto che il sinistro è già stato liquidato…vorrei contestarlo.

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Perché vuoi contestarlo?

  12. Silvia

    Buonasera, mi è successo che ero in coda ad un semaforo. La macchina che era davanti a me stava cercando di entrare in un parcheggio con ingresso leggermente in salita. Io ho superato la vettura a sinistra senza uscire dalla mia corsia e mi sono riformata visto che ero in coda. Nel ripartire ho avvertito il forte rumore dell’urto. Abbiamo costato insieme che non avevamo danni così gravi ma solo qualche graffio. Ci siamo scambiate solamente i numeri di telefono. Il giorno seguente la madre della ragazza neopatentata mi chiede il risarcimento dei danno affermando che io sono andata addosso alla macchina di sua figlia. La mia versione é che invece lei, cercando di ripartire per entrare nel parcheggio, ha indietreggiato toccando la mia macchina sulla fiancata destra lato portiera posteriore. Se non avessi avuto spazio per procedere l’avrei urtata con la parte inziiale della macchina! Puó richiedermi un risarcimento o avere ragione in caso di denuncia?

    • Esperto
      Esperto

      Se vuole fare denuncia è suo diritto, poi ovviamente il perito userà ogni cosa a suo disposizione per ricostruire la dinamica. Sicuramente la posizione delle auto depone a tuo favore.

  13. Monica tellin

    Salve, quattro mesi fa in un parcheggio mi hanno lasciato un cartellino dicendo che avevo urtato una macchina è di contattare al danneggiato oppure mi avrebbero denunciato, io sono quasi sicura che non’o toccato nessuno ma comunque e per correttezza ho chiamato, mi hanno inviato Delle fotografie ed effettivamente c’era un piccolo danno su quella macchina devi anche dire che dopo controllando la mia ero io la che aveva la macchina più danneggiata. ma siccome ho visto il danno insignificante di quella macchina ho accettato pagare io il danno. Per farla breve ho detto alla persona di andare al mio meccanico di fiducia son già passato quattro mesi e questa persona si fa viva quando vuole per farmi fissare appuntamenti con mio meccanico al quale per diversi motivi e mancanza di serietà questa persona non arriva mai. Visto il tempo passato e sinceramente mi son già seccata di questo suo atteggiamento, C’è un tempo minimo per pagare il danni oppure devo andare Avanti sopportando la sua mancanza di serietà e rispetto. Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      SI tratta di accordi privati che per definizione non hanno regole.

  14. michele60

    stavo per parcheggiare quanto in un attimo davanti a me nello stesso momento in cui infilo il muso della mia macchina il tizio lato passeggeri della macchina appena parcheggiata mi apre la portiere in un attimo sento forte l’urto dello striscio della sua portiera con la mia fiancata, è stato un attimo lui aveva aperto la portiera un secondo prima, naturalmente il conducente esce infuriato e qil passeggero subito si lamenta che sono entrato troppo forte, non vi dico il nervosismo, dico le mie ragioni dicendo che il passeggero ha aperto la portiera troppo in fretta, niente figurati con la portierera in quel modo un po difettosa vuole l’assicurazione c’è anche un izio parcheggiato a lato che in due minuti liquida l’affare quello che è fermo subisce il danno , niente da fare gli dico di passare il giorno dopo in assicurazione la mia, gli uffici mi avevano spiegato un po prima che chi parche ggia deve stare anche attento quando apre, nel frattempo arriva l’altro che appena sente la discussione si altera dicendo che la portiera era gia aperta e che se io avessi insistito ad affermare la mia versione lui avrebbe chiamto anche il testimone mah,, insomma un tira e molla che alla fine per non sentirlo più decido di farle l’assicurazione, ora vi chiedo sono nella classe 0 quanto sarà l’aumento all’anno?

    • Esperto
      Esperto

      Se fate la denuncia descrivendo ognuno la propria versione dei fatti, ritengo che possa esserci un concorso di colpa, quindi senza aumento della polizza.

  15. Cristina

    Buonasera,
    ieri mattina salgo sulla mia auto una lancia y gold, che normalmente parcheggio sotto casa negli stralli lungo la carreggiata e mi accorgo di avere un biglietto con scritto che mi sono appoggiata con il paraurti alla sua auto (che era dietro la mia) e che ha fatto le fotografie e preso il numero di targa.
    Io sono andata a vedere dietro e in effetti le due auto erano attaccate, stupidamente e in buona fede e certa di non avere conseguenze ho scritto “mi scusi ha ragione, devo aver dimenticato il freno a mano, per fortuna non ci sono danni per nessuno dei due, se vuole mi chiami” e ho lasciato il numero. Ero davvero tranquilla, ho pensato che fossi molto vicina e di essere stata distratta e non ho nemmeno fatto fotografie perchè tutto era a posto.
    Questo pomeriggio mi ha chiamato un tizio dicendo di essere il marito della signora che ha lasciato il biglietto,e in tutta tranquillità sostiene che probabilmente col tubo di scappamento ho agganciato un coperchietto del paraurti staccandolo e che ho scalfito la vernice del bordo dello stesso, e che sicuramente sono stata io perchè la loro ford fiesta è uscita da 4 mesi dal concessionario. Rispondo che non mi risultavano danni, ma propongo di vederci domani (venerdì 21/11) nel pomeriggio, sempre in buona fede e certa che fosse la cosa più corretta, vedersi di persona, ma anche tranquilla del fatto che il mio eventuale appoggio non avesse fatto danni nè alla mia nè alla sua auto, dal momento che il mio tubo non sporge mimimamente, e che ho un paraurti in plastica non verniciata stondato e convesso per di più la loro targa è ad un’altezza utile per appoggiarsi esattamente sul mio paraurti.
    Questa sera sono tornata a casa e ho rivisto la ford fiesta parcheggiata e mi sono fermata a guardare i danni di cui mi accusa quel signore e ho constatato che:
    – il coperchietto non c’è ma è palesemente stato tolto con una punta,
    – il mio tubo non è esposto e si trova dalla parte opposta al coperchietto,
    – non ci sono altri danni visibili compatibili con la mia auto
    – ovviamente il SUO paraurti su un angolo ha una bella strisciata, che evidentemente vuole riparare con i soldi che mi vorrebbe spillare!
    Io sono convinta che si sia appoggiato lui, abbia provato a intimidirmi dicendo che aveva fotografie e targa, e ha approfittato del fatto che gli avessi dato il numero di telefono per chiarirci.

    Come mi devo comportare domani quando lo vedrò?

    • Esperto
      Esperto

      E’ sempre difficile valutare se un episodio sia reale e falsato magari in buona fede, oppure un tentativo di truffa, ma sta di fatto che se i danni sono incompatibili, non devi pagare. Volendo usare una linea dura, per prima cosa andrei all’appuntamento ben accompagnata, quindi contesterei le cose che hai notato. Facci sapere cosa succede.

  16. enrico

    salve, 1 anno fa ho fatto un incidente contro un palo.
    l assicurazione ha liquidato il danno, e ora per la rivalsa a causa guida in stato ebbrezza mi chiede di rimborsare la spesa sostenuta da loro.

    io voglio pagare il danno, ma a questo punto per quale motivo mi viene calcolato un MALUS sulla classe di merito ? non e’ come se avessi risarcito io direttamente ? non si puo’ configurare come una evoluzione del MALUS ? mi sembra folle che io debba pagare i danni interamente, ed avere un peggioramento di classe.
    posso fare causa ?

    • Esperto
      Esperto

      Questione davvero spinosa. A mio giudizio, hai diritto a non avere il malus, se risarcisci completamente. Ma la compagnia ti ha ufficialmente comunicato che non intende rettificare il malus?

  17. mohammed

    salve
    avevo il muso della mia auto un avanti fermo per entrare dentro la rotonda l’altra macchina dentro la rotonda ha strisciato il parafango posteriore destro ci siamo fermati a valutare il danno qualche righe niente di che lo ho lasciato numero della carta d’identità numero di tel e targa senza compilare il cid, di sentire il suo carrozziere si passare un settimana lo dovuto chiamare e non aveva mai tempo altri 4 giorni mi manda un preventivo di 1100 euro lo invitato di andare da uno che conosco ha risposto per lui e scomodo dopo di che ho trovato un vicino a casa sua ci siamo da appuntamento e venuto mezzo ora prima se fatto il preventivo e scappato prima che arrivo
    il carrozziere mi ha comunicato se fatto dare un botta dal carrozziere precedente per arrivare tale cifra, come mi devo comportare che lui aggiunto anche la botta ?

    • Esperto
      Esperto

      Se non trovi un accordo non hai alternative, fai la denuncia all’assicurazione descrivendo tutto l’accaduto compreso il presunto aggravio successivo del danno.

  18. yuchun

    informo una cosa, il giorno 09/09/2016 ho tamponato una macchina.
    il fatto e’ cosi, prqticamente stavo uscendo da una viale per poter entrare alla corsia normale, solo che a un certo momento ce un signore con la carozzina non riusciva a passare d avanti e percio ho fatto la retromarcia, ma! non ho guardato dietro e quindi ho tamponato antiurto anteriore di un altro, ma dopo sciamo scesi dalla macchina abbiamo controllato tutto ,non abbiamo visto niente di grave, pero’ lui mi aveva comunque chiesto i miei dati, e successivamente siamo andati via, quindi informo mi potrebbe succedere qualcosa? se questo mi chiamera dopo qualche giorni dalla data di questo tamponamento, perche’ alla sua macchina non si epresente niente, perche’ ho fatto la retromarcia lentissima.
    ( alla fine ho fatto la fato della sua macchina)

    • Esperto
      Esperto

      Che dire… se lui fa denuncia, tu fornisci la tua versione dei fatti. bene hai fatto a fare le foto.

  19. Andrea

    buongiorno,
    entrando nel parcheggio dell ufficio, una maccchina accostata all’ingresso del parcheggio precedente è ripartita e mi ha preso la fiancata.

    Essendo ognuno convinto di essere dalla parte della ragione ho chiamato i vigili che sono usciti e han compilato il verbale dicendo che molto probabilmente in questi casi dubbi va a finire con un 50% a 50%.

    Domanda: una volta usciti i vigili è obbligatorio procedere tramite assicurazione o ci si può accordare privatamente? (questo perchè il danno della controparte è pressochè nullo, e forse io me la cavo poche centinaia di euro).

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      In teoria sarebbe obbligatorio, di fatto se siete d’accordo, è possibile procedere senza denuncia, le eventuali conseguenze sono praticamente nulle…

  20. Barbara

    Salve,
    Ho tamponato un’auto ed il proprietario ha accettato di far riparare il danno senza denuncia all’assicurazione. Il carrozziere ha chiesto 700€ e a questo punto mi chiedo se convenga davvero seguire questa strada. Premetto che sono assicurata con unipolsai con CU1 da moltissimi anni.
    Le chiedo un consiglio in merito
    Grazie
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Impossibile giudicare, dipende dal tuo premio e da quanto si prevede possa aumentare.

  21. Vittorio

    Buongiorno,
    Tempo fa ho avuto un incidente in scooter con un altro scooter che mi ha tagliato la strada. La controparte aveva accettato di pagare di tasca propria i danni. Sono partito per lavoro e sono passate diverse settimane (incidente avuto la sera prima della partenza) e alla vista del preventivo effettuato da officina della concessionaria, la controparte si sta tirando indietro. Nel frattempo, essendo fuori e non potendo utilizzare lo scooter, non ho rinnovato l’assicurazione.
    Cosa posso fare??? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Apri comunque il sinistro.

  22. Serena

    Salve. Ieri sera facendo retromarcia ho urtato una macchina in divieto di sosta. Ora la mia macchina ha una piccola striscia bianca sul fanale posteriore destro, l’altra non si capiva bene perché era tutta ammaccata, quindi volevo chiamare i vigili. Il conducente dell’altra macchina, prima ha negato che fosse la sua, poi ha iniziato ad insultarmi infine è scappato. Il torto è mio, ma non so se andare ugualmente dai vigili o no. Non ho nemmeno i suoi dati e numero di targa. Cosa faccio? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Mah, forse non farei niente… male che vada, apri il sinistro se lo apre lui.

  23. Flavio

    Salve, se a seguito di un incidente viene subito fatta l’assicurazione, ma decido di voler risarcire i danni al veicolo di tasca mia, la controparte può revocare l’apertura del sinistro? (Già la macchina è stata fatta visionare dal perito)

    • Esperto
      Esperto

      Temo di no.

  24. Ste

    Salve, poco fa ho tamponato lievemente un auto nell’impatto ho avuto più danni io mentre l’auto che avevo davanti aveva solo uno striscietto.
    L’altra persona non ha voluto fare niente ne constatazione ne chiamare vigili e per quel poco che aveva mi ha chiesto 50€.
    Ho scritto alle due parti due righe controfirmate con scritto le auto e le targhe e che dopo aver riconosciuto la mia colpa ci siamo messi d’accordo economicamente.
    Può valere o rischio comunque che si rivolga all’assicurazione?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Il foglio a doppia firma direi che ha un buon valore, poi è chiaro, dipende molto da cosa c’è scritto.

      • Ste

        Purtroppo solo modelli delle auto targhe e il fatto che ero in torto e che le parti si sono già accordate.

  25. Sigmund

    Salve, sono un neopatentato (da nemmeno un mese).
    Mentre accompagnavo mia madre a casa, ho tamponato (volendo esagerare) un’auto che si stava per immettere nell’altra corsia (mettendoci molto più tempo del dovuto, impegnando quindi l’incrocio per molto tempo).
    Credendo che riuscisse a liberare l’incrocio prima, non ho frenato in tempo (viaggiavo ad una velocità inferiore ai 20 km/h).
    La parte superiore sinistra della mia auto ha “strisciato” contro la parte posteriore destra della sua.
    Una volta accostati non abbiamo fatto la constatazione amichevole, lei ha fatto una foto alla targa (stessa cosa che ho fatto io) e ci siamo scambiati i numeri di telefono (concordando entrambi che la questione finiva lì).
    La sua zona interessata aveva già delle “ammaccature” (sempre lievissime, lei stesso ha detto che la macchina era vecchia).. ora è possibile che la signora possa procedere in qualche modo? Potrebbe incolpare me per delle ammaccature che già aveva? Mia madre (quindi mia testimone) dice che io non l’ho tamponata affatto, in quanto non ha sentito alcun rumore e inoltre la nostra auto non riporta alcun danno.
    Come comportarsi in queste situazioni?

    • Esperto
      Esperto

      Non c’è da fare niente… la tua controparte se vuole può aprire una pratica di sinistro semplicemente fornendo la sua versione. Dei danni se ne occuperà il perito, visionando anche la tua auto (è evidente che non può affermare di avere l’auto distrutta se la tua è intatta, per capirsi…). Spera di aver trovato una persona ragionevole!

      • Sigmund

        Innanzitutto la ringrazio di cuore per la risposta.
        Mi sembra di capire che non si è molto tutelati, chiunque potrebbe “inventarsi” un sinistro e aprire una pratica. E’ possibile che il perito ritenga che i danni alla sua auto non siano di mia responsabilità? Come procedere in questo caso?
        Invece nel caso in cui la persona mi chiamasse e pretendesse un risarcimento, come dovrei comportarmi?
        Le chiedo scusa per le tante domande, purtroppo sono molto in ansia a causa di questa situazione perché vorrei evitare ai miei genitori tante noie.

        • Esperto
          Esperto

          Capisco l’ansia e le domande, perchè la tutela in questi casi è molto difficile. Non a caso ci sono delinquenti dediti unicamente alla denuncia di falsi sinistri. Cosa fare? Affrontare i casi volta per volta senza pensare a “cosa potrebbe accadere se”. Se ti chiama per un risarcimento, cerca di trattare una cifra che ti pare equa. Se fa la denuncia, presenta la tua fornendo la tua versione. In ogni caso, ricorda che la tua polizza aumenta della stessa entità qualsiasi sia la cifra liquidata.

  26. SALVO

    Salve, qualche giorno o tamponato un tizio da dietro, a una velocità circa di 20 km orari, la sua auto,premetto con la carrozzeria malconcia,non si è fatta gran che,ma il tizio mi accusa diversi danni,perfino al telaio dell’auto,anche se il paraurti è rimasto intatto e ed è prontamente andato al pronto soccorso la sera stessa accusando il colpo di frusta e vertigini,naturalmente tutto falso…adesso mi chiede con insistenza il CID, che devo fare?

    • Esperto
      Esperto

      Lo devi compilare, non è che hai molta scelta. Anzi si, puoi rifiutarti, ma peggiori la situazione. Meglio compilarlo e riportare la tua versione dei fatti e dei danni.

  27. giambattista

    ho avuto un incidente in vespa, la macchina faceva inversione su una strada a doppio senso con striscia continua e invadeva la mia carreggiata.Per evitala frenando sono caduto rovinando la fiancata della vespa. La signora della macchina mi ha accompagnato alla guardia medica. Non abbiamo fatto il cid perché voleva saldare senza denunciare all’assicurazione ma dopo 20 giorni mi telefona dicendomi di voler fare la constatazione amichevole…… faccio ancora in tempo a fare la denuncia alla mia assicurazione? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sisi, specie se a firma congiunta non ci sono problemi.

  28. Matteo

    Buonasera,
    poco fa ho causato un piccolo tamponamento a causa di una brusca frenata di chi era davanti, quindi evidentemente ero in torto vista la distanza ridotta tra le auto.
    Il danno al suo paraurti in plastica è molto lieve, per cui (essendo in 14a) ho deciso di pagare a mano il danno.
    Purtroppo non ho pensato di far firmare su carta l’avvenuto pagamento.

    A cosa vado incontro se l’altro decidesse di denunciare comunque l’avvenuto alla sua Compagnia? In quali tempi verrei a saperlo? Come comportarmi nel caso?

    Grazie in anticipo e complimenti per l’interessante Sito.

    • Esperto
      Esperto

      Entro qualche giorno ti contatterebbe la tua compagnia. La liberatoria va sempre scritta e controfirmata! Speriamo che tu abbia trovato uno onesto!

  29. Alessio

    Salve, ieri mentre giravo dalla strada principale ad una traversa, stando sulla striscia tratteggiata, un motore mi ha preso nel fianco mentre, venendo da dietro, stava superando tutta la fila di auto. Mi ha proposto di dare a lui la ragione in cambio di un risarcimento dei danni ed ovviamente ho rifiutato. Mi converrebbe proporgli di farmi risarcire solamente? Eventualmente potrei chiudere una denuncia già avviata?

    • Esperto
      Esperto

      O trovate un accordo tra di voi, oppure devi fare la denuncia.

  30. Antonio

    Salve ho fatto un incidente con torto. Il danno della sua auto è più o meno 800 euro. Io sono in 1 classe cosa conviene fare?

    • Esperto
      Esperto

      Non esiste una risposta certa, dipende da quanto paghi, quanto aumenterà la polizza e soprattutto se la cifra è proprio quella, perchè da perizia potrebbe anche essere superiore o inferiore.

  31. Davide Soldati

    Salve, ieri una macchina mi ha fatto una fiancata abbiamo compilato e firmato la constatazione amichevole, nel shock il giorno dopo mi sono reso conto che ha firmato e compilato un uomo che non era neanche alla guida, alla guida era una donna, cosa devo fare? E cosa comporta per loro perché hanno compilato una cosa sbagliata ma io ho firmato posso annullare la constatazione?
    Ho chiamato alla persona per cambiare la constatazione ma ha già inviato tutto alla sua assicurazione e mi ha detto che ho già firmato cosa devo fare? Denunciare?

    • Esperto
      Esperto

      Ti cambia qualcosa? Se la risposta è no, come penso, lascia tutto così, che altrimenti rischi di inceppare il meccanismo di risarcimento.

      • Davide Soldati

        Sospetto che la donna non abbia la patente e siccome io ho avuto la colpa forse potrei farmi pagare le spesse di parte loro, ho un testimone che è stato inserito nella constatazione mio amico è copiloto

        • Esperto
          Esperto

          Avevo inteso che avevi ragione. Se hai torto allora non hai niente da perdere e può convenire fare la fiscale su questo aspetto, vedendo cosa può accadere.

  32. Vanilla

    Salve,fine maggio mi è stato provocato un danno all’auto,io non ero presente ma fortunatamente ho avuto testimoni che hanno preso la targa.Ho provveduto subito a fare la denuncia tramite la mia assicurazione e il perito ha preso visione dopo pochi giorni.Ad oggi mi viene detto che la controparte nega l’accaduto e la pratica si è arenata..La mia assicurazione mi ha dato i dati della controparte,potrei contattare direttamente il signore telefonicamente chiedendo una risoluzione diretta o devo aspettare la risoluzione della mia assicurazione sempre che avvenga?grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, devi sollecitare la pratica già in corso.

  33. Miriam

    Salve, ieri ho avuto un piccolo incidente e con la contro parte ho firmato il cid, ma non ho avuto nessun documento da dare alla mia assicurazione e non ho neanche i dati di questa persona. Cosa devo fare?? Era la mia prima volta ed ero in uno stato confusionale…. ma adesso non so come comportarmi.

    • Esperto
      Esperto

      Il modulo è in 5 copie, una avresti dovuto tenerla per te! Non hai modo di rintracciare la persona?

      • Miriam

        Io non la sapevo completamente… No, non ho nessun modo! L’unica cosa che potrei fare è andare al noleggio dove aveva noleggiato la macchina, ma mi sembra molto strano che loro mi diano i suoi dati.. cosa potrebber succedermi se non denuncio alla mia assicurazione?

        • Esperto
          Esperto

          In sinistro avrà comunque corso, magari intanto informa la compagnia dell’accaduto e chiedi a loro un parere.

  34. Giuseppe

    Salve , se un tizio porta il mio numero di targa alla sua assicurazione dicendo che io le ho tamponato mesi fa la macchina. Ma io a questa persona non la conosco , che succede,? Se invece altro caso io a questa persona gli propongo che gli faccio sistemare io la macchina dal mio carrozziere ma lui si rifiuta e vuole procedere con la denuncia in assicurazione?

    • Esperto
      Esperto

      Il primo caso è tutto da vedere, dipende da molte cose, ma dic erto la richiesta appare tardiva.
      Per il secondo, il danneggiato ha pieno diritto di richiedere l’intervento dell’assicurazione, anzi, sareste obbligati entrambi.

  35. Greta

    Buonasera, caso di stamattina. Facendo manovra, mi sono “appoggiata” sulla carrozzeria di un auto che stava transitando e di cui non mi ero accorta, eravamo entrambi quasi fermi. Lievissimi danni alla vernice e spostamento di qualche millimetro di un passante inferiore della portiera. Io avevo con me un collega in macchina. La signora “colpita” ha voluto solo il mio numero di telefono perché si sarebbe fatta dire se valeva o meno la pena sistemare il tutto.
    Niente constatazione amichevole, niente foto -.-‘ . Mi è succeso per la prima volta quindi non sapevo esattamente come comportarmi. Ponendo che ora lei potrebbe inventarsi qualsiasi cosa (ma speriamo non lo faccia), come dovrei muovermi aspettando la sua telefonata? Se dovesse spararmi una cifra irragionevole posso ancora cercare la via della constatazione amichevole?

    • Esperto
      Esperto

      Non hai molte scelte: devi attendere la sua telefonata e sperare che sia onesta. Siete sempre in tempo a compilare il CAI.

  36. susan

    Mio figlio che esce da un parcheggio e si graffiato una macchina parcheggiata alla sua destra. Il proprietario ha voluto passare attraverso la loro assicurazione. Ho parlato con la mia compagnia di assicurazione e ho spiegato preferisco pagare di tasca mia, era solo un graffio. Mi è stato detto dalla società che sarei stato contattato da un’organizzazione ente governativo che permette automaticamente questa opzione. L’incidente è avvenuto nel febbraio e la practica deve ancora essere terminato.
    Sono attualmente al bando 2 e avrai passato al bando 1, non voglio finire nel bando 4. Ho parlato con la mia società di assicurazione e loro insistono che non possono fare nulla per ‘affretarsi’ questo ente. La mia assicurazione si rinnovo in 3 settimane. C’è qualcosa che posso fare?

    • Esperto
      Esperto

      Nessuno ti chiamerà, devi attivarti tu per la procedura di risarcimento tramite la CONSAP, e questo è il momento giusto per farlo. Qui sul nostro sito trovi varie informazioni in merito.

  37. Anna

    Buonguorno, stavo uscendo dal parcheggio del supermercato e mi sono fermata sul ciglio in quanto l’uscita attraversa un marciapiede. Mentre mi fermavo x far passare gli eventuali pedoni un ragazzo rom in bicicletta percorrendo il.marciapiede a tutta velocitá mi prendeva sul muso della macchina. Poichèha iniziato a disquisire perchè gli si è piegato il cerchione della bici e non poteva tornare a casa, io mossa dal senso civico l’ho accompagnato a farlo riparare pagando io la riparazione….ora però temo in una sua denuncia…ma chi ha ragione nel mio caso?

    • Esperto
      Esperto

      Se fa una denuncia significa che è disonesto e a quel punto può dichiarare qualunque cosa, anche che lo hai travolto. Mi dispiace, non voglio spaventarti, ma il tuo dubbio non deve essere su chi avrà ragione, ma se farà o no la denuncia.

      • Anna

        Giá….onesto non è, ad un certo punto ha minacciato di denunciarmi perche la bici era rotta e io gli ho detto di abbassare i toni altrimenti avrei chiamato io i carabinieri e allora lui ha risposto ” no vabbe lascia stare…”

  38. Enzo

    Buongiorno, vorrei un chiarimento.
    Qualche mese fa ho avuto un incidente a 3, essendo ultimo della fila. La macchina da me tamponata non ha ricevuto danni, mentre la prima macchina qualche graffio sul paraurti posteriore.
    Per non far intervenire le assicurazione, con accordo di tutti e 3 i presenti, io (ultimo della fila) pago il danno di tasca mia al primo della fila. Tutto ok fino ad oggi che non arriva una raccomandata da parte dell’avvocato del centrale dove parla di aver ricevuto gravi danni alla macchina causati dal mio tamponamento.
    Ovviamente non esiste nessuna carte firmata, né per il cid, né per il pagamento effettuato al primo.
    Come dovrei comportarmi?
    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Per il pagamento effettuato al primo dovresti avere una ricevuta, altrimenti sei stato imprudente. Temo comunque che non ti resti che aprire il sinistro.

  39. Andrea

    Buongiorno, oggi ho avuto un piccolo sinistro con mio torto. La controparte mi ha detto di far visionare l’auto dal carrozziere e che in caso di problemi mi avrebbe avvertito. Nel caso ci mettessimo d’accordo per risolvere la situazione senza assicurazioni, mettendoci d’accordo tra di noi, il foglio firmato da entrambi come deve essere strutturato e soprattutto dopo aver firmato entrambi tale foglio, se lui facesse comunque denuncia all’assicurazione come potrei tutelarmi? Presentando tale foglio all’assicurazione stessa?

    • Esperto
      Esperto

      Deve essere un foglio di “nulla più avere” a tacitazione, in rete puoi trovare molti esempi prefatti. E’ molto importante descrivere in dettaglio i dati del sinistro. Con quello sei abbastanza tutelato, se lui aprisse il sinistro agari la compagnia potrebbe anche gestirlo, ma tu avresti buon titolo di far subito causa. Non credo proprio che ci proverebbe!

  40. Dante

    Un amico in un parcheggio nel retrocedere bruscamente mi ha colpito la parte anteriore .
    Gli ho chiesto se preferiva se andassi da un carrozziere o l assicurazione .
    Mi ha detto carrozziere sono andato da ben 2 diversi che mi hanno detto la medesima cifra poi dicendogli la cifra mi hanno chiesto se potevano farla vedere da un loro carrozziere di fiducia ed io certo dopo 3 settimane mi dicono che il carrozziere non c’ e ‘ più’ e vogliono andare dall’ assicurazione per mandare un perito quindi preparo il cid e gli chiedo se ci possiamo vedere per firmarlo, mi dicono che non lo vogliono firmare. come mi devo comportare?

    • Esperto
      Esperto

      Apri comunque il sinistro con solo la tua firma.

  41. Domenico

    Salve, chiedo scusa, a seguito di un tamponamento io credo che la ragione sia mia e l’altro il contrario, per questo motivo ognuno dei due darà la propria versione della dinamica dell’incidente alla propria assicurazione.
    Volevo chiedere: visto che lui lavora nel ramo assicurativo da moltissimo tempo, poi potrà sapere cosa avrò dichiarato io mentre io non potrò sapere cosa invece ha dichiarato lui?
    Oppure ne lui ne io potremo sapere cosa ha dichiarato uno o cosa l’altro?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      In verità non ti cambia niente, quello che conta è cosa riuscite a dimostrare.

  42. Sara

    Buonasera, le scrivo per un consiglio, mia mamma ha avuto un incidente di lievissima entità con un signore che ha ammesso la colpa, hanno compilato il cid e lei lo ha consegnato alla sua assicurazione. Lui no. Dopo qualche giorno ha ricevuto una telefonata dal signore e dal suo carrozziere in cui le chiedevano insistentemente di ‘rifare’ il cid con colpa 50-50. La domanda è: è valido comunque il cid a due firme anche se la controparte non l’ha consegnato alla sua assicurazione? Grazie anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      Eccome se è valido!!

  43. BORTOLAN GIANNI

    Sono proprietario di due auto, assicurate entrambe con la stessa compagnia.Ho provocato un piccolo sinistro con colpa. In caso di denuncia, l’aumento di due classi di rischio si applica solo sulla polizza dell’auto che ha provocato l’incidente o anche sull’altra?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      SOlo sull’auto coinvolta.

  44. ale

    Salve,
    ho fatto un piccolo incidente un mese fa , ho già ricevuto la richiesta danni dall’avvocato della controparte e sono stato anche contattato per visionare la mia macchina anche se ho torto.
    Visto gli articoli che avrei un aumento di 2 classi e molti costi assicurativi per i prossimi anni, vorrei risarcire il danno che era poca cosa.
    posso contattare l’avvocato della controparte e trattare il danno e chieder il ritiro della denuncia?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende dalla fase in cui è la gestione del sinistro, provaci.

  45. Pillo

    Buongiorno. Sabato uscendo dal parcheggio di un supermercato ho lievemente graffiato l’auto parcheggiata a fianco, con propietario e famiglia all’interno. Sul momento è sembrato molto gentile e poco preoccupato del lieve danno, nonostante la sua auto fosse nuova. Gli ho proposto di risarcire il danno di tasca mia (non abbiamo parlato di cifre ma io ho valutato il danno 50 euro massimo). Non essendo italiano l’uomo ha voluto comunque chiamare un suo amico e connazionale “esperto” che, appena arrivato, ha insistito per farmi firmare la constatazione amichevole come precauzione nel caso io non mi facessi più vivo o non rispondessi più al telefono nel mentre il loro carrozziere di fiducia valuterà il danno. Ho accettato (stupidamente) credendo nella loro buona fede. I miei parenti vedendo i danni sulla mia auto hanno confermato che si tratta di graffi quasi impercettibili. Non li avrebbero notati se non gliel’avessi detto. Ora il proprietario dell’altra autovettura mi ha chiamato dicendo che il suo carrozziere ha valutato il danno in 600 euro (!). Mi sento vittima di un raggiro bello e buono a questo punto. Domani andrò dal suo carrozziere per farmi ripetere in faccia se ha coraggio di chiedere 600 euro per un graffietto, tuttavia credo che anche lui abbia già fiutato l’affare… Come devo comportarmi? Aver firmato la constatazione amichevole (dove tralaltro abbiamo indicato che entrambe le auto erano parcheggiate al momento dell’incidente. La descrizione danno di entrambe le auto è stata “graffiatura vernice”) è stato uno sbaglio? So anche che avrei potuto/dovuto fotografare subito i graffi ma non avevo il cellulare con me. Il danno inesistente sulla mia auto (che tralaltro era la più “danneggiata” delle due) può essere una prova?
    Ringrazio fin da ora per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Non hai molta scelta: o trovi un accordo cash, magari per una cifra intermedia, oppure porti avanti la pratica presso le assicurazioni e fai pagare a loro. Se il danno periziato sarà basso, potrai valutare di avviare la procedura di risarcimento alla tua compagnia.

  46. Nicola

    Salve ho un dubbio ieri mentre stavo dietro ad un camion gli cade un sasso che mi crea una piccola scheggia sul parabrezza in questo caso cosa si fa?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Hai la targa? Se si fai la denuncia alla tua assicurazione.

  47. Marco

    Salve ! Stamattina ho avuto un piccolo incidente.. Facendo marcia indietro ho tamponato un’auto sul lato posteriore redestro .. Come danno gli è rientrato di un pò il paraurti laterale sopra la ruota.. Abbiamo deciso in comune accordo di rivederci giovedi mattina per compilare il cid (non avevamo le copie).. Ora.. Secondo lei, se io volessi proporgli di risarcirlo senza mettere in mezzo le assicurazioni e ovviamente se è d’accordo anche lui.. A quanto potrebbe ammontare il danno? Più o meno??

    • Esperto
      Esperto

      Senza offesa, ma penso che dovreste usare questo spazio per porre domande sensate! Che elementi ho per dare una risposta?

  48. Alessandro

    Buongiorno Ho trovato un biglietto sulla mia auto dove c’era scritto che lui era il proprietario dell’auto che io avevo urtato durante il parcheggio. Mi dice di chiamarlo altrimenti sarebbe andato direttamente dalla sua assicurazione. Mi dice di aver fatto delle foto e che i graffi coincidono. Io la sua auto non l’ho vista. Volevo chiedere se lui può fare quello che ha detto e cosa potrei fare io. Onestamente non so se sono stato io e se lui aveva già graffi sulla carrozzeria. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Questo misterioso danneggiato ha diritto di fare ciò che vuole, così come tu hai quello di difenderti.

  49. Federico

    Buonasera, vi scrivo per un vostro parere, stasera durante un sorpasso ho toccato leggermente l’autovettura che mi stava davanti, colpa mia senza dubbio. Il danno causato è stato minimo, un graffio di circa 5 cm sul paraurti posteriore. Ci siamo fermati e abbiamo pattuito un risarcimento immediato di 300 euro ed è finita lì. La controparte non mi ha chiesto documento, numero di telefono, non ha fatto alcuna foto, non ha visto il tagliando della mia assicurazione. L’unica cosa che potrebbe aver preso è stata la targa, ma non credo perchè abbiamo fatto tutto in 5 minuti e non sembrava interessato nemmeno a quella. Volevo chiedervi, potrebbe in futuro denunciarmi in qualche modo?
    Grazie per la vostra attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Certo che può farlo, è un suo diritto.

  50. Antonio

    Buongiorno, vorrei sapere se il CID in caso di un tamponamento, che a prima vista, non ha riportato danni è comunque obbligatorio e se, si per quali articoli di legge. Grazie
    Antonio

    • Esperto
      Esperto

      SI, sarebbe obbligatorio, il buon senso porta ovviamente a non farlo se entrambi sono convinti che non vi siano danni, senza riserve.

      • Antonio

        Grazie per la risposta, ma non mi ha detto in base a quale articolo del codice stradale o Codice delle Ass. o codice civile. Grazie
        Antonio

        • Esperto
          Esperto

          La procedura CAI (in effetti CID è il termine precedente) è regolamentata dal Nuovo Codice delle Assicurazioni del 2006.

  51. antonio

    Gentile esperto le descrivo quanto mi e’ capitato, ho tamponato un auto leggermente causando un lieve danno, io e la controparte abbiamo deciso di comune accordo di portare l’auto presso un carrozziere, l’auto e’ stata riparata, la controparte soddisfatta ha firmato la liberatoria al momento del ritiro dell’auto dichiarando di non avere null’altro a che pretendere ed e’ stato integralmente risarcito. Dopo un mese mi chiama e mi dice che la riverniciatura a detta di un suo amico carrozziere non e’ stata fatta bene e che l’auto non e’ stata riparata benissimo, dicendomi che provvedera’ a denuncia all’assicurazione. Che fare? era una persona a modo ha firmato la liberatoria. come devo comportarmi?

    • Esperto
      Esperto

      La liberatoria ti dovrebbe mettere al riparo da rischi, tuttavia se fa la denuncia è una bella seccatura e perdita di tempo, quindi proponigli di trovare una soluzione assieme al carrozziere.

  52. Claudia

    Buonasera, sono stata tamponata mentre sostavo nel parcheggio di un supermercato. Mentre ero ferma un’ auto mi ha urtato facendo retromarcia. Il danno visibile è relativo ad un’ammaccatura e un rialzo del cofano anteriore. Ho scambiato i dati con la proprietaria dell’auto che mi ha tamponata, con l’intento di aggiornarci sul da farsi. Io avrei pensato di far visionare la mia auto al mio carrozziere di fiducia per verificare che non ci siano danni ulteriori non visibili e per stilare un eventuale preventivo, nel caso la signora fosse d’accordo a far riparare a lui il danno senza coinvolgere l’assicurazione. Mi chiedevo invece, nel caso attivissimo l’assicurazione, se fosse possibile far eseguire il lavoro al mio carrozziere di fiducia o se il carrozziere viene indicato dall’assicurazione stessa. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Certamente, hai diritto di portarla dove vuoi.

  53. Federico

    salve, ieri sera percorrevo una strada a scorrimento veloce 70kmh e procedevo a 75 max 80kmh, in prossimitá di un’intersezione una macchina ha invaso la mia corsia mentre ero in sorpasso di una vettura che avevo davanti e per non colpirla ho stretto verso il gard rail e ho preso lo specchietto della macchina che ha invaso la mia corsia. Mi sono fermato e sono sceso dalla macchina e come mi sono avvicinato la padrona della macchina mi ha accusato che io avevo invaso la corsia, cmq la mia macchina ho più o meno 10 euro di danni la sua ha completamente rotto lo specchietto, me ne sono andato senza prendere i dati con la sognora convinta fosse colpa mia, in questo caso cosa mi consiglia di fare? la signora avrá max 50euro di danni, spero in un atto di coscienza? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Boh, non so come vi siete lasciati, ma se la signora vuole, potrà sporgere denuncia all’assicurazione e allora tu indicherai la tua versione dei fatti.

  54. ilaria

    Buonasera, provo a sintetizzare l incredibile: io ho la macchina parcheggiata all imbocco di una stradina senza uscita (perpendicolare alla carregiata),quindi spenta con il mio ragazzo all interno; l altro veicolo era parcheggiato 5/6mt più sù, sul marciapiede quindi parallelo alla carreggiata e perpendicolare al mio; il genio sale in macchina mette la retromarcia e mi prende in pieno ( sbatte all angolo del paraurti posteriore , si rovina un po la vernice, si storcere leggermente e rientra il fanalino della retro dentro il pezzo)…io tranquilla quasi vado per dirgli che nn fa niente che la macchina tanto ha già i suoi acciacchi ma ci ripenso subito quando questo scende e mi urla “ma che fai mi ti metti dietro!?!?!?”. 2 ore per fargli capire che il torto è al 100% suo (devo chiamare l’assicurazione per farglielo dire) poi dice che preferisce non mettere in mezzo l ass. e “metterci d accordo” ma inizia a dire che i graffi sul pezzo c erano gia (è vero) e io gli dico che nn ha importanza cosa c era prima…io voglio sistemare quello che lui ha causato, ci scambiamo tutti i dati e i contatti, facciamo foto, lui deve scappare alla stazione. Il giorno dopo vado dal carrozziere per un preventivo , faccio presente che dei graffi c erano da prima…come immaginavo mi dice che nn importa perché ha causa del piega mento e del nuovo graffiato il pezzo va sostituire in blocco STOP e sono X € . Lo chiamo , mi dice di andare da lui ( a 140 km da casa mia) e conferma che vuole pagarmi, io per correttezza gli dico la cifra indicata dal mio carrozziere e che vorrei sentire anche il suo carrozziere se nn si fida del mio (strano nn me l abbia proposto lui, no?). Arriviamo e mi dice” io ti posso 100 euro solamente perché tu avevi già dei graffi prendere o lasciare” gli dico che il carrozziere mi ha chiesto quasi 4 volte tanto ma lui insiste sui danni preesistenti…nn c è modo di fargli capire che il pezzo va cambiato al di là di ciò che c era prima ma lui non ci arriva…è di coccio…ci rinuncio e decidiamo di fare il cid. …alla fine del modulo nel campo ” osservazioni” vuole che io scriva che c erano dei graffi preesistenti, ok lo scrivo e poi…colpo di scena sulle sue osservazioni scrive testualmente “il danno era già presente al momento dell urto. No danno al fanalino.” Gli faccio notare che così cambia la versione ed è dichiarare di non avermi danneggiato la macchina e insinuare che sto tentando di fregarlo, è scorretto.Lui dice che tanto la mia macchina è tutta rigata quindi cosa voglio? Tiè m ha dato pure della pezzente.
    Non firmo il cid, mi prendo la mia copia , fatto 300 km a vuoto e presa un inca****ura immane! Ora si va per denuncia in assicurazione. Come posso provare che il danno lui l ha fatto? Come ci si regola quando si è fatto un danno su un danno preesistente? Nel senso, come si stabilisce cosa c era da prima e cosa è stato fatto col sinistro in questione? Grazie e scusate per la lungaggine /sfogo!

    • Esperto
      Esperto

      Io non mi preoccuperei tanto dei danni che c’erano prima e di quelli causati dopo, bensì di cercare di avere ragione al 100% perché se lui (visto il personaggio) va a dichiarare che sei stata tu a tamponarlo, le cose si mettono in maniera poco piacevole per te. Comunque, già il fatto di presentare un CID a mono firma prima di lui dovrebbe deporre a tuo favore, fallo prima possibile e sarebbe preferibile avere un testimone. Evita riferimenti a danni pre-esistenti, ci penserà il perito.

  55. Enzo Scorpioni

    tempo fa percorrendo una strada dentro un paesino,strada abbastanza stretta anche se in due sensi, la mia auto o megglio lo specchietto di destra toccava leggermente uno specchietto di una auto patcheggiata davanti sd un bar. nello stesso senso di transito della mia auto. Avevo con me mia moglie che mi avvertiva di aver toccato lo specchietto dell’auto in sosta. Nel frattempo si sentivano delle grida di una persona che da dietro veniva a piedi verso di me dicendomi che avevo fatto un grosso danno allo specchietto della sua auto , danno a suo dire di 500 euro. Andai a vedere il danno reclamato e vidi che il suo specchietto aveva una grossa strusciata che terminava con una incisione profonda. Il mio specchietyto ben funzionante si era chiuso a metaì ( in quanto la mia auto procedeva a passo d’uomo) al momento diciamo dell’urto. Controllato il mio specchietto non si notava in modo assoluto nessun danno o strusciata anche minima.
    In ogni caso al mattino seguente andai dalla mia assicurazione denunciando il fatto firmai la denuncia chiedendo prima di pagare il fatto che doveva essere fatta una perizia su entrambe le auto per appurare se il danno era preesistente. In signore dell’altra auto mi chiamo’ dopo due giorni dicendomi che aveva compilato un cid e se volevo firmarlo. Io gli risposi che doveva presentarsi alla mia assicurazione in quanto avevo gia’ fatto la denuncia per accordi e quantizzare il danno. Questo signore non si presento’ mai e dopo quattro mesi vado a pagare l’assicurazione e mi trovo il premio aumentato di quasi 500 euro venendo ad accertare che la controparte si fece pagare il danno dal suo assicuratore .Io non seppi mai niente di questo ultimo fatto non avendo mai ricevuto un bel niente sia per posta o via telefonica per avvisarmi di quanto accaduto.- Sarei grato alla S.V. se potrebbe consigliarmi il da fare e cercare di far valere quel senso di giustizia in un mare di illegalità. La ringrazio firmato enzo

    • Esperto
      Esperto

      Francamente non vedo anomalie. Avete aperto un sinistro con denunce separate, il torto tuo è evidente, il danno pagato, alto o basso che sia, è indipendente da quello che sarà poi l’aumento. Purtroppo non ha senso chiedere perizie più approfondite o altro, dato che i periti lavorano in autonomia.
      PS: non occorre che nei messaggi indichiate i vostri dati personali (li ho tolti).

  56. Lella

    Stamattina mi hanno urtano con l auto, sono andata dal mio carrozziere e ho comunicato il valore del danno alla persona che mi ha urtato, di comune accordo abbiamo deciso di fare senza assicurazioni, ma la persona in questione vorrebbe che portassi l auto dal suo carrozziere di fiducia, io pero mi fido del mio…. come mi devo comportare??? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI tratta di un accordo privato, se trovate una soluzione che vada bene ad entrambi, bene, altrimenti dovrai fare denuncia all’assicurazione.

  57. Tommaso Pirozzi

    Stamattina nel passare in una strada molto stretta incrociando un altro veicolo ho urtato (o meglio strusciato ) un auto in sosta, in pratica con la parte posteriore della mia auto ho preso l’angolo del paraurti anteriore dell’altra auto, ho preso accordo con il propietario di questo veicolo riparare il danno presso un carrozziere di mia fiducia dove ci siamo anche recati e dove lui porterà l’auto lunedì mattina per effettuare la riparazione. Devo prendere precauzioni? Sono in possesso solo del numero di targa e della foto del danno che ho causato.

    • Esperto
      Esperto

      SI, fai un foglio che descriva il sinistro e come vi siete accordati, controfirmato da entrambi, con nulla più avere da parte sua.

      • Tommaso Pirozzi

        Facendo un controllo sul portale dell’automobilista e diversi siti di assicurazione ho scoperto che il veicolo non é assicurato, ora questo signore può rivalersi su di me in qualche modo?

        • Esperto
          Esperto

          E’ tutto più difficile, ma può comunque chiedere il risarcimento alla tua assicurazione. Mi sembrerebbe doppiamente strano dunque che non firmasse una liberatoria a seguito di una definizione bonaria.

      • Tommaso Pirozzi

        E nel caso lui non vorrebbe controfirmare?

        • Esperto
          Esperto

          Significherebbe che è in mala fede, e che potrebbe aprire anche il sinistro alla compagnia per avere un doppio risarcimento.

  58. Luca

    Buonasera,
    Scrivo qui perché ho appena avuto un incidente in strada. Non è successo nulla di grave, semplicemente, al semaforo verde, ho messo la marcia e sono partito ma l’auto davanti era ancora ferma.
    Non è successo nulla, nel senso che la mia auto è incolume e l’altra auto ha avuto giusto un bollo sul paraurti.
    Abbiamo compilato il CID, e ora io volevo sapere, siccome non ho mai fatto un incidente, cosa succederà ora? la mia polizza, di quanto potrebbe aumentare?
    Io al momento sono in 1° classe, l’incidente cosa comporta?

    Grazie anticipatamente
    Luca

    • Esperto
      Esperto

      Anche se il danno è piccolo, avrai una malus di 2 classi ed un aumento della polizza. Valuta in futuro la procedura di risarcimento tramite CONSAP, anche se forse la soluzione meno dolorosa poteva essere un’offerta in contanti alla controparte. Valuta se è ancora possibile.

  59. Eros

    Buonasera, io il 20 novembre ho fatto un incidente,con torto, la controparte ha denunciato l’accaduto il 29 dicembre. La raccomandata è arrivata il 15 gennaio. Posso appellarmi al fatto che inizialmente abbiamo firmato la contestazione amichevole ma successivamente la signora si è aggiustata da sola? Perché la mia macchina non ha nessuna traccia di incidente, mi spiego meglio, non potrei accusare la signora di aver fatto un altro incidente e solamente dopo si è rivolta alla sua assicurazione avendo ancora la contestazione amichevole?

    • Esperto
      Esperto

      Non ho ben capito. Avete firmato entrambi il CID? Hai aperto il sinistro presso la tua compagnia? Se si, allora è un iter regolare.

      • Eros

        Ho firmato il cid ma non ho portato il documento all’assicurazione, la signora invece ha portato la copia un mese e 10 giorni dopo. Io non potrei dire che ci eravamo già aggiustati e ora lei può aver fatto un altro incidente e vuole incolpare me avendo ancora il cid ?

        • Esperto
          Esperto

          La consegna andrebbe fatta in genere in 3 giorni ma è un termine che viene tranquillamente derogato. Se vi foste aggiustati tra di voi, tu avresti un documento che lo attesta, una ricevuta di nulla più avere.

  60. edmond

    il 19 aprile 2014 ha tamponato un’auto e abbiamo dato lo scarico alla nostra assicurazione che ha pagato i danni dell’auto e le spese mediche . Il 15 febbraio 2015 il proprietario dell’auto tamponata chiede tramite
    avvocato alla nostra assicurazione le spese mediche sostenute , l’assicurazione respinge tutto perchè ha già
    risarcito tutte le spese mediche . Il 4 gennaio 2016 il proprietario dell’auto scrive a mio figlio tramite avvocato
    pretendendo le spese mediche sostenute nei giorni successivi l’incidente cosa devo fare ?

    • Esperto
      Esperto

      la cosa migliore, anche se mi rendo conto che costi soldi e tempo, sarebbe chiedere il parere ad un avvocato. Magari prima chiedi consiglio anche alla tua assicurazione.

Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)