Home » Fine contratto di assicurazione » Disdetta assicurazione: come funziona

Disdetta assicurazione: come funziona

Disdetta assicurazione
Disdetta assicurazione: possiamo dire addio alla raccomandata? Non sempre...


La disciplina della disdetta di una polizza assicurativa ha avuto diversi cambiamenti negli ultimi anni, con benefici a favore dell’utente, ma anche alcuni passi indietro: ci sarebbe da fare ancora qualche sforzo per evitare alcune situazioni spiacevoli. Vediamo nel dettaglio la regolamentazione attuale e quella passata e le procedura per la disdetta di una polizza assicurativa.

Tradizionalmente il contratto di assicurazione, sia essa una RCA, che una polizza contro gli infortuni, che una polizza di responsabilità civile verso terzi, veniva in passato quasi sempre stipulato secondo contratti annuali ma con la formula del tacito rinnovo. Questo significa che il contratto viene rinnovato automaticamente di anno in anno, salvo disdetta scritta da comunicare entro un termine indicato sul contratto o dalla legge vigente.

Disdetta assicurazione
Disdetta assicurazione: possiamo dire addio alla raccomandata? Non sempre…

E’ evidente che un contratto senza tacito rinnovo è sempre preferibile in quanto  conferisce maggiore libertà all’utente e favorisce la concorrenza tra le compagnie. Le compagnie, al contrario, tenderanno sempre a “legare” a se’ il cliente per il maggior tempo possibile…
Ma vediamo un po’ di “storia”:

> Fino al 2007 vigeva l’art.1899: praticamente tutti i contratti assicurativi annuali avevano il tacito rinnovo e le modalità di disdetta erano penalizzanti per il cliente, sotto forma di ampi preavvisi di 60 giorni e impossibilità dir recedere dai contratti pluriennali (es. polizze vita) se non prima di 5 anni.

> Dall’aprile 2007 le ben note riforme della Legge Bersani sulle assicurazioni hanno introdotto, tra le altre, alcune novità in merito alla disdetta delle polizze: prima tra tutte, l’abolizione del tacito rinnovo per i contratti sottoscritti con compagnie telefoniche ed online, poi una regolamentazione dei giorni di preavviso necessari per inviare la disdetta alle compagnie tradizionali.

  • Disdetta per la RCA: se il contratto prevedeva tacito rinnovo, era possibile inviare la disdetta scritta fino a 15 giorni prima della scadenza del contratto. Tuttavia, qualora il premio fosse aumentato più dell’inflazione annua e/o la compagnia non avesse provveduto ad informare il cliente del prezzo del rinnovo, era possibile dare disdetta fino al giorno stesso di scadenza della polizza, ma non oltre. (Attenzione: questo non vale più, leggi dopo!).
  • Disdetta per polizze vita o casa pluriennali: è possibile rescindere il contratto pluriennale con un preavviso di 60 giorni sulla scadenza annuale. Se la polizza è stata stipulata prima del 3 aprile 2007, devono essere comunque trascorsi almeno 3 anni di premi regolarmente pagati (quindi oggi anche questa limitazione è superata), altrimenti la disdetta può essere inviata anche dopo la prima annualità. L’articolo di riferimento è il 21, L. 23-07-2009 (Questo è ancora in vigore).
  • Disdetta per polizze legate al mutuo casa: in questo caso la durata della polizza è pari a quella del mutuo, al quale è strettamente legata, e non è possibile rescindere il contratto in anticipo.

> Dal 15 agosto 2009: tramite la legge 99/2009 ritorna sostanzialmente la possibilità per le compagnie di stipulare polizze pluriennali nei rami non auto (es. polizze infortuni). Le polizze che prevedono sul contratto uno sconto collegato alla scadenza della polizza, non possono essere disdette se non prima di 5 anni dalla stipula. Dopo, è possibile inviare disdetta annualmente, inviando comunicazione 60 giorni prima della scadenza. Purtroppo, le compagnie si stanno approfittando di questa nuova norma, proponendo (spesso in maniera poco trasparente), polizze pluriennali con sconti minimi, che legheranno a loro il cliente per almeno 5 anni.

> Dal 1 gennaio 2013, ulteriore modifica della regolamentazione, ma solo per la copertura R.C. obbligatoria per i veicoli: non esiste più il tacito rinnovo per ogni tipo di assicurazione RCA, quindi neanche per le compagnie tradizionali, essendo già abolito per quelle online. Questo significa che ogni polizza auto o moto alla scadenza può essere liberamente rinnovata con un’altra compagnia, se lo si desidera.

Questa dunque è la situazione attuale:

DISDETTA POLIZZE RCA AUTO
Non esiste più il tacito rinnovo per nessun tipo di assicurazione, ne’ tradizionale, ne’ online. Ogni anno è quindi possibile, a scelta, rinnovare con la medesima compagnia oppure cambiare senza dover avvisare la precedente compagnia. Per potersi assicurare presso un’altra compagnie sarà necessario presentare unicamente l’attestato di rischio, che la vecchia compagnia deve inviare al cliente almeno 30 giorni prima della scadenza annuale.
C’è però un aspetto su cui porre molta attenzione: la disdetta di alcune coperture aggiuntive, ad esempio infortuni del conducente, oppure tutela legale, che alcune compagnie stipulano con un contratto separato rispetto alla RCA, anche se relative al medesimo veicolo. In questo caso, il tacito rinnovo per queste coperture è ancora valido, per cui l’utente che, in buona fede, cambia compagnia senza avvisare, si può ritrovare moroso presso la vecchia compagnia relativamente al mancato pagamento di tali coperture. Spesso sono basse cifre, ma rimane una bella seccatura. Per evitare sorprese, il consiglio è quello di verificare i contratti per tempo, prima della scadenza: se vi sono contratti aggiuntivi per alcune coperture, è dunque ancora necessario inviare disdetta scritta, di solito entro 60 giorni. E’ comunque fattibile avere RCA con una compagnia e coperture aggiuntive con un’altra.

DISDETTA POLIZZE VITA, INFORTUNI, ECC.
Tutti i contratti poliennali possono essere disdetti alla scadenza annuale, previa comunicazione con almeno 60 giorni di preavviso. Fanno eccezione i contratti che prevedono uno sconto per la durata. In questo caso, la disdetta può essere inviata soltanto dopo un minimo di 5 anni, sempre con 60 giorni di preavviso.

Come inviare la disdetta: in tutti i casi è necessario avere una prova dell’avvenuta comunicazione per cui il metodo migliore rimane la raccomandata con ricevuta di ritorno A/R. Va bene anche una comunicazione consegnata a mano in agenzia, purché se ne abbia una copia controfirmata e datata per ricevuta. Il fax e l’email non sono abbastanza sicuri, a meno di non usare la posta elettronica certificata PEC. Se si vuole essere certi di disdire tutte le coperture, si deve verificare quanti e quali contratti abbiamo sottoscritto e citarli nella lettera. In alternativa, si può anche usare una formula del tipo “disdico ogni assicurazione e copertura relativa alla vettura targa…”.

Quale data fa fede: la Cassazione ha precisato che la data di riferimento dalla quale far decorrere i giorni di preavviso è quella della ricezione della disdetta, ovvero il giorno della ricezione della raccomandata da parte della compagnia (o dell’agenzia). E’ quindi importante spedire con un certo anticipo ed assicurarsi che sia ricevuta in tempo.

La scadenza semestrale della RCA non è una scadenza di contratto (i contratti sono sempre annuali) ma solo della seconda rata di pagamento, quindi è sempre dovuta ed è bene rispettarne il pagamento, pena l’interruzione della continuità assicurativa e perdita della classe maturata.

Cosa accade se non si è inviato disdetta e non si vuole rinnovare: era prima una eventualità molto comune, dato che poteva accadere di voler cambiare compagnia assicuratrice dopo i termini utili per la disdetta, spesso per motivi di… pigrizia, che porta l’utente prende in carico la pratica di rinnovo soltanto molto a ridosso della sua scadenza. Oggi questa eventualità è relativa al problema delle coperture aggiuntive alla RCA, come descritto poco sopra, oppure alla disdetta di polizze di altro tipo.
E’ bene sapere che senza disdetta inviata nei termini prescritti, la legge da’ ragione alla compagnia e sarà dunque necessario provvedere al pagamento del premio. Se la compagnia dalla quale ci vogliamo slegare è poco fiscale, può accadere che anche in assenza di una disdetta scritta, al mancato pagamento del premio segua in automatico una rescissione, di fatto, del contratto. Questo accade soprattutto dall’assicuratore “di fiducia”, che pur di non risultare “antipatico” ad un cliente che, anche se al momento sembra perduto, potrebbe ritornare a seguito del buon trattamento ricevuto, eventualmente anche per altri prodotti. Purtroppo sempre meno è così:  la compagnia che voglia esigere il pagamento può inviare direttamente e senza alcun sollecito o comunicazione preliminare, un decreto ingiuntivo di pagamento, tramite il Giudice di Pace, con aggravio di spese legali; è capitato e in questi casi il cliente non può fare altro che pagare.

Tra le altre cose utili da sapere, che l’attestato di rischio insieme al preavviso di scadenza della polizza, deve essere sempre inviato con un anticipo di almeno 30 giorni dalla data di scadenza.
Anche dopo l’abolizione del tacito rinnovo, le polizze devono garantire la copertura nei 15 giorni successivi alla scadenza.

Nota sui commenti: come vedete dai numerosi interventi qui sotto, questo è un argomento di grande interesse. Date le novità, questo articolo è stato aggiornato e ri-datato, per cui potete trovare risposte del nostro esperto riferite alla vecchia legge e dunque non più valide. Se consultate le domande fatte dagli altri utenti, controllate dunque la data… oppure scrivete voi una domanda!


1.648 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Mauro

    Buongiorno, volevo chiedere se è possibile fare la disdetta in una assicurazione auto delle sole garanzie aggiuntive all’RC tipo furto incendio atti vandalici etc lasciando quindi solo la RC.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, ma forse è ancora più pratico semplicemente non rinnovare e rifare un nuovo contratto, stessa compagnia se si desidera, inserendo solo le coperture che si vogliono. Non occorre disdetta, tranne eventualmente per le coperture per gli infortuni.

  2. Cinzia

    Buongiorno, la mia domanda: è valida l’invio di una disdetta di un ramo elementare a mezzo pec
    non personale?

    • Esperto
      Esperto

      Direi che è valida se hai una conferma di ricezione.

      • Cinzia

        Buonasera,sono io agente che ho ricevuto la disdetta a mezzo pec,
        da una casella non dell’Assicurato alla quale è stata allegato cartaceo
        sottoscritto dal cliente.
        Ringrazio.Cordialmente.
        Cinzia.

        • Esperto
          Esperto

          Ma è da PEC a PEC?
          PS: questo blog è dalla parte degli utenti, e non manchiamo mai di far notare come spesso agenzie e compagnie cavillino per tenersi i clienti. Anche in questo caso, a mio giudizio, i tuoi dubbi non dovrebbero sussistere, in quanto in un modo o nell’altro tu hai ricevuto una netta manifestazione di recesso da parte del cliente: è bello tenerlo contro la sua volontà?

  3. Andrea

    Salve, ho disdetto una polizza emessa nel 1991 durata 10 anni fino al 2001 tacitamente rinnovata fino ad oggi, 62 gg prima della scadenza tramite normale A.R. , pensando che dopo decreto bersani il max tempo di preavviso fosse 60gg. La compagnia risponde al mio cliente indicando che su quella polizza il termine era di 90 gg e pertanto non accetterà disdetta…
    In base al mio pensiero e anche a quello che leggo sopra la disdetta è valida??? Rimango in attesa del suo punto di vista.
    Ringraziando porgo i miei più distinti saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che a mio giudizio è valida, e la vecchia clausola di 90 giorni evidentemente presente nel contratto, è superata dalla legge.

  4. Gianluca

    Buongiorno,
    Per una polizza di un’impresa, col gruplo generali e della durata di 2 anni è stata mandata disdetta 70 gg prima della scadenza annuale, e la compagnia non ha mandato nessuna raccomandata dove precisava che non accettava la disdetta. È comunque da pagare o se la compagnia non mi informa che non ha accettato la disdetta posso ritenermi libero di non pagare?
    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Se la tua disdetta è a norma, vale, altrimenti no. in particolare, devi verificare se il tuo contratto prevede o meno la pluri-annualità conseguente ad uno sconto (leggi nell’articolo per maggiori info).

  5. Francesco

    buongiorno,
    polizza condominio con Compagnia Unipolsai.
    La disdetta è stata mandata nei termini però non all’Agenzia che ha il contratto in portafoglio ma ad un’altra Agenzia Unipolsai sempre nello stesso Comune.
    Essendo il rapporto contrattuale con la Compagnia, ed essendo la disdetta corretta nel numero di polizza e nei termini previsti per la validità, la disdetta è da ritenersi valida?
    o siamo costretti a pagare, in questo caso 2 volte visto che abbiamo già perfezionato il nuovo contratto.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Il contratto dice qualcosa sul destinatario della disdetta?

      • francesco

        il contratto recita:
        “qualora il contratto venga stipulato con tacito rinnovo in mancanza di disdetta comunicata da una delle parti almeno 30 giorni prima della scadenza dell’Assicurazione, con lettera raccomandata oppure a mezzo telefax, il contratto è prorogato per un Anno e così successivamente”.
        Gentilmente, se non fossimo tenuti a pagare essendo la disdetta valida, se ci fossero dei riferimenti normativi o del Codice Civile visto che avendoci mandato l’avviso di sollecito incasso premio ci si dovrà scontrare e servono armi concrete.
        Ringrazio e saluto cordialmente

        • Esperto
          Esperto

          In assenza di indicazioni, io presumo che la disdetta possa essere ritenuta valida sia se inviata alla tua agenzia, sia se inviata alla sede centrale, ma purtroppo vedo ben poche speranze per far valere la disdetta inviata ad un’altra agenzia.

  6. Paolo

    Buonasera sig. Esperto averi un dubbio.

    Il 10 settembre ore 24:00 scade l’annualità della polizza sottoscritta con la Compagnia Pinco, relativa alla mia autovettura.

    Ho ricevuto un’ottima offerta assicurativa da parte della Compagnia Pallo.

    Avendo già maturato l’attestato di rischio per l’annualità 2017 potrei già effettuare il pagamento del premio il 04/09 facendo decorrere la copertura assicurativa a partire dalle ore 24:00 del 10/09, oppure devo necessariamente attendere la scadenza della mia precedente copertura assicurativa?

    Cordiali Saluti

  7. Simona

    Buongiorno,ho una polizza rca on line per un auto che utilizzo solo per pochi mesi all anno e che sospendo nei periodi di inutilizzo. Poiche ho raggiunto il limite delle 2 sospensioni e essa scadra a maggio 2018..vorrei revocarla stipulando nuova polizza, anche con altra compagni, quando a natale pv mi servira. IN questo modo la compagnia mi restituirebbe parte del premio, circa 100euro. Mi chiedo come funzioni per l attestato di rischio, se aggiornato all ultimo anno o cosa? Grazie molte

    • Esperto
      Esperto

      Non puoi farlo, a meno che tu non venda l’auto!

      • Simona

        Grazie per la risposta.
        Nel frattrmpo ho parlato con la compagnia e mi ha detto che posso revocarla, mi resrituiscono il premio nn usufruito ma l attestato di rischio sarebbe aggiornato fino al 2015 in quanto rca sospesa nel.corso del tempo del 2016 e 2017. Pertanto nn sarei piu in classe 1..perdendo i benefici. Chiedo se corrisponde a verita quanto riferitomi o meno.Ringrazio nuovamente l esperto

        • Esperto
          Esperto

          E’ davvero anomalo che una compagnia accetti di annullare una polizza in assenza di vendita del veicolo, ma tant’è… quanto all’attestato, vedo dei rischi concreti. Ripartire dalla classe che avevi nel 2015 non sarebbe un problema, del resto non hai maturato nessun’altro bonus, no? Il problema sta nel fatto che avendo successivamente una annualità non completata, il tuo storico potrebbe finire in una sorta di “limbo” e non venire accettato dalle altre compagnie.

  8. rodolfo

    Ciao! Ho un assicurazione infortuni accessoria annuale ,che mi scade il 15 ottobre!! Voglio toglierla ! Le chiedevo per prima cosa entro quale data devo presentare la domanda di disdetta! Seconda cosa: per la disdetta devo fare una raccomandata normale o una raccomandata a/r!? Grazie! A presto!

    • Esperto
      Esperto

      Fai una raccomandata a\r. Per legge, entro 60 giorni, o anche più a ridosso se previsto dal contratto.

  9. Vincenzo

    Buona sera esperto,
    L anno scorso ho stipulato un assicurazione per un motocarro annuale, quest anno viste le condizioni del mezzo abbiamo deciso di non rinnovare l assicurazione e mi sono dimenticato di avvertire il mio assicurstore,oggi ricevo a casa un sollecito dì pagamento con tanto di Termini da qui a 10 giorni per pagare il premio altrimenti si andrà per via legale,cosa devo fare aiuto

    • Esperto
      Esperto

      Non devi pagare la RCA, ma probabilmente ti stanno chiedendo una copertura aggiuntiva, es. infortuni conducente.

  10. Antonio

    Buongiorno esperto,

    ho un’assicurazione al B&b che non intendo rinnovare con la medesima compagnia.
    Vi è una clausola di tacito rinnovo, a meno che io non disdica entro 60 giorni prima della fine del contratto.
    Ora, ho mandato disdetta quindici giorni dopo, ovvero a 45 giorni dalla data limite e mi hanno risposto che non possono accettare la mia disdetta e che sono obbligato a sottoscrivere ancora un anno di polizza con loro salvo poi fare disdetta entro i 60 giorni.

    C’è qualcosa che posso fare per non dover pagare ancora un anno con loro?

    In attesa di un gentile riscontro porgo cordiali saluti

    Antonio

  11. Valentina

    Buonasera,
    mi sa dire quanto tempo ha una compagnia assicurativa per contestare una disdetta inviata nei termini previsti dal contratto tramite pec.

    Il caso è questo:la pec è stata inviata dal broker che ha mandato scritto di rappresentare il cliente e gestire il suo intero portafoglio assicurativo.
    Il broker invia disdetta di un contratto rami dal suo indirizzo PEC a quello della compagnia, la stessa riceve e non contesta nulla. In fase di rinnovo il cliente viene informato dall’agente di zona, verbalmente, che la disdetta non era da ritenersi valida ( quindi oltre 60 gg dopo la PEC).

    Il cliente quindi riceve intimazione di atti legali per il mancato rinnovo.

    C’è un tempo massimo per poter contestare una disdetta e, soprattutto, non dovrebbero rispondere ufficialmente?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, verifica sul contratto a chi tu devi fare riferimento: se all’agente o direttamente alla compagnia. Se all’agente e la disdetta era stata inviata a lui nei termini, allora deve essere accettata. In caso negativo, c’è pocod a fare, la compagnia ha titolo di richiedere il pagamento (ok, a meno che non sia trascorso 1 anno!)

  12. Ross

    Buonasera, per disdire polizza infortuni è meglio inviare raccomandata all’agenzia con cui intrattengo il rapporto, oppure alla sede legale della compagnia assicurativa? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sul contratto dovrebbe esserci scritto: bisogna attenersi all’indirizzo di disdetta li indicato. Nel dubbio: all’agenzia.

  13. Abdul

    Salve, volevo chiedere un informazione
    Sono cn un assicurazione più di 5 Anni, e nell ultimo giorno della scadenza del primo semestre ho demolito la macchina ma non ho avvisato l’associazione.
    Finora non mi hanno mandato niente.
    Ma possono chiedermi il pagamento del secondo semestre?

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente si, e la cosa blocca anche la tua classe per un eventuale uso su altro mezzo.

  14. Antonio

    Salve, volevo sapere come comportarmi circa il mio caso . L’ agenzia dove ero assicurato ha chiuso senza preavviso alcuno ( scioglimento della società )e dopo due settimane senza avere nessuna notizia vista la scadenza imminente della polizza rca decido di rivolgermi ad un altra compagnia . Poi mi arriva una lettera a casa dove mi diceva di rivolgermi presso una nuova sede per pagare la polizza conducente che PER COLPA LORO non ho potuto disdirla nei tempi previsti visto che era mia intenzione rinnovarla non potendo immaginare ciò che sarebbe accaduto. Cordialu saluti Antonio

    • Esperto
      Esperto

      In verità non hai prove della tua volontà di disdire (es. una raccomandata tornata indietro), quindi temo che tu non possa far valere la disdetta. Provaci ugualmente. Per fortuna, mal che vada dovrebbero essere poche decine di euro.

  15. Pino Muscolino

    Buongiorno, mi chiamo Pino, ho una polizza infortuni disdettata nel 2014 con scadenza 11/2015, Poi per problemi di famiglia, dimenticando la disdetta ho continuato a pagare e l’assicuratore ha incassato i premi senza nulla eccepire. Mi sono accorto dopo alcuni mesi dell’accaduto ed ho continuato a pagare regolarmente, .solo che ho avuto un infortunio e la compagnia non mi vuol pagare i danni ma è disponibile a rimborsarmi i premi pagati oltre la scadenza, potrei fare causa per aver pagato l’infortunio?
    grazie.
    Pino

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio hai diritto al risarcimento, in quanto accettando il pagamento (peraltro, più volte), la compagnia ha confermato la copertura.

  16. luigi

    ciao,dato che ho perso il lavoro vorrei disdire le mie tre assicurazioni infortuni-amissima ex carige-vorrei sapere se anche in questo caso del licenziamento dal lavoro bisogna fare la disdetta dei 60 giorni,non avendo la liquidità necessaria o altro.
    grazie
    luigi

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare se esistono specifiche clausole a tutela sul contratto, altrimenti il pagamento è dovuto, se non sei nei termini della disdetta.

  17. luca

    Buongiorno,io sono titolare di attivita’ e ho una polizza,anzi avevo perche’ scaduta ieria copertura di vari rischi sul negozio.Volevo cambiare assicurazione e recarmi dal nuovo assicuratore in questi giorni ma non ho dato disdetta e il vecchio assicuratore mi dice che non avendo dato disdetta sono ancora vincolato con loro per un altro anno e devo pagare il premio..e’ possibile? e’ possibile far qualcosa secondo lei?

    • Esperto
      Esperto

      Verifica sul contratto, ma in genere queste polizze prevedono un preavviso di disdetta di almeno 60 giorni. Se così, sei obbligato a pagare un’altra annualità.

  18. Nicolas

    Buongiorno, sono uno studente straniero e ho dovuto fare un’assicurazione da generali per prendere residenza, il contratto era scaduto il 29/12/2016 e poi mi sono fatto la tessera sanitaria. Ora mi hanno mandato una raccomandata di 310 euro piu 60 di spese da pagare per quest anno. Sono andato all’agenzia dove ho fatto il contratto e mi hanno detto di pagare, ho provato a chiamare generali e mi hanno minacciato di farmi pagare ancora di piu se non riesco a pagare questa somma. Dicono di avermi chiamato due volte e mandato una lettera quest’anno, ma io non ho ricevuto niente. Il contratto é a tacito rinnovo, sono uno studente e non ho nemmeno un conto bancario. Cosa devo fare?

    • Esperto
      Esperto

      Verifica sul contratto se effettivamente c’è tacito rinnovo: se così, devi pagare.

  19. GIORGIO

    polizza di durata di 5 anni + 52 giorni senza tacito rinnovo
    ho dato la disdetta nel settembre 2016
    Adesso che la mia assicurazione UNIPOLSAI ha chiuso la sua sede a Bolzano,
    tutto il loro pacchetto azionario è passato ad un’altra assicurazione,
    questa mi ha inviato la rata perche per lei la polizza scade il 15-04-2018

    LA RINGRAZIO E INVIO DISTINTI SALUTI

    • Esperto
      Esperto

      Suppongo che tu voglia chiedere se è normale o meno, ebbene per la risposta non abbiamo elementi sufficienti per fare una valutazione. Bisognerebbe ad esempio vedere le scadenze del contratto e se hai firmato un nuovo contratto in occasione del cambio di agenzia.

      • GIORGIO

        polizza fatta il 22-02-2013 scadenza il 15-04-2018 durata 5 anni+52 giorni
        disdetta il 12-09-2016 accettata da UNIPOLSAI .
        ora mi arriva una tratta da pagare da una assicurazione con la quale non
        ho mai firmato nulla.
        Ho letto che polizze con più di 4 anni si possono disdire anche prima.
        tacito rinnovo = NO

        GRAZIE DI TUTTO

        • Esperto
          Esperto

          Se c’era lo sconto per la pluri-annualità non si può disdire prima di 5 anni, altrimenti la disdetta può essere mandata annualmente con preavviso di almeno 60 giorni sulla data di scadenza. Quanto al cambio di compagnia, ripeto, difficile dare un giudizio non sapendo se ci sono altri contratti in gioco, a quali condizioni. In ogni caso, prova a far valere l’accettazione di disdetta da parte di Unipolsai.

  20. Domenico

    Salve, ho stipulato un assicurazuone contro la perdita del lavoro pluriennale a febbraio 2016. Informandomi per un eventuale recesso leggo che a patto di un sconto del premio, il recesso non può essere esercitato prima dei cinque anni. Il mio dubbio è che sul contratto viene riportato il fatto dei cinque anni, ma non viene menzionato in nessun caso lo sconto applicato. E sufficiente per rescindere con solo i 60 giorni di preavviso? Senza aspettare il quinquennio? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio si: lo sconto deve essere indicato chiaramente, altrimenti la pluri-annualità non è valida.

      • Domenico

        Mi é sufficiente farlo notare alla compagnia? Diciamo riconoscono l’errore ed accettano di conseguenza il mio recesso o eventualmente c’è bisogno di una azione legale? Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Intanto provaci, poi vedi cosa succede!

  21. Claudio

    Ho disdetto una polizza professionale da medico,dopo molti anni, con UnipolSai 20 giorni prima della scadenza.
    Sostengono che andava fatta 2 mesi prima. Ma nel foglio c’era solo il tacito rinnovo. non c’era scritto nulla sui due mesi.
    Cosa posso fare?

    • Esperto
      Esperto

      In assenza di indicazioni, i 60 giorni sono a norma di legge quindi temo che potrai disdirla, ormai, il prossimo anno!

  22. Annalisa

    Dopo 11 anni la compagnia Ergo non vuole risarcirmi i danni che il cane ha procurato al divano di una collega perché sostiene che di notte in casa il cane mentre tutti dormivano era rimasto incustodito. Non sto più pagando l’attualità perché l’IVASS mi ha dato ragione. Ora vorrei capire sono obbligata a pagare o il fatto che loro non abbiano riconosciuto un danno lecito mi da il diritto di recedere dal contratto stipulato nel 2005 senza disdetta nonostante si rinnovi tacitamente?

    • Esperto
      Esperto

      Bisogna verificare vari aspetti, in primis la durata del contratto e la sua modalità di disdetta, considerando che comunque non credo che possa aver durata maggiore a 5 anni. Bisogna poi verificare, sempre sul contratto, la presenza della clausola di rescissione in caso di sinistro, per la quale è garantita la reciprocità per legge, e alla quale potresti appellarti in caso tu non fossi nei termini di disdetta.

  23. Astrid Kiessling

    Buongiorno,
    a chi esattamente bisogna mandare la disdetta? Alla agenzia che ha stipulato o direttamente alla sede (nel mio caso Allianz)?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Verifica sul contratto.

      • Astrid Kiessling

        Purtroppo non è specificato, ho passato tutto.

        • Esperto
          Esperto

          Io la manderei all’agenzia.

  24. Nina Pinna

    Buongiorno. Ho tuttora in essere una polizza per rischi professionali Medico Dipendente che scade il 24 aprile 2017. Essendo io in pensione da agosto 2016 avrei voluto disdirla, ma mi sono dimenticata. Il promemoria della Società di Assicurazione per il rinnovo è stato spedito quattro giorni dopo il la scadenza del tempo utile per la disdetta. E’ ancora possibile fare qualcosa o devo comunque pagare l’annualità?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Potresti appellarti alla cessazione del rischio, dovuta appunto al pensionamento. Prova ad inviare disdetta in tali termini, e magari prima verifica se il contratto prevede qualcosa al riguardo.

  25. Fabrizio

    Salve,
    già l’anno scorso comunicai a mezzo mail semplice alla compagnia 24h assistance per la polizza DottorDog per il mio cane, loro per tutta risposta mi minacciarono “in caso di mancato rinnovo la Compagnia affiderà la pratica al suo studio legale e successivamente si avvarrà di una società per il recupero del credito”.
    Così pagai il rinnovo senza mandare raccomandata A/R di disdetta fiducioso che la comunicazione via mail sarebbe valsa per l’anno successivo. Ora con la polizza in scadenza il 03/04/2017 tornano a chiedere il rinnovo forzatamente, e visto che è già trascorso l’ultimo mese per un’eventuale raccomandata (senza alcun loro avviso ovviamente), nonostante non sia scritto di eventuali sanzioni in caso di mancato rinnovo nel loro contratto (se non appunto la normale decadenza della polizza stessa), come posso comportarmi per mettere fine a questa “prigione” dalla quale sembra impossibile uscirne senza rinnovare forzatamente anche quest’anno? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Beh la raccomandata nei termini sarebbe stata certamente di aiuto!
      Avendo risposto alla tua email tu hai una conferma di lettura, tuttavia non è detto che la disdetta (rifiutata) per l’anno scorso sia valida anche per quest’anno automaticamente, dipende da come è scritta.

      • Fabrizio

        Ma loro possono veramente mandare la pratica al legale ed all’ufficio recupero crediti anche se sul contratto nulla di tutto ciò è scritto in caso di mancato rinnovo?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Certamente, questa possibilità è implicita.

  26. Selena

    Buon giorno, chiedo aiuto….Sono stata raggirare e ho stipulato l’anno scorso,in buona fede, una polizza vita che poi mi sono resa conto essere pluriennale (10 anni per l’esattezza), non essendo, sul contratto,esplicato alcun tipo di sconto posso disdirla e se si come? Devo specificare qualcosa nella lettera di disdetta o nn è necessario? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Hai verificato cosa prevede il contratto per la disdetta?

  27. Alessandro

    Buongiorno,
    ho comprato un auto nuova e mi hanno proposto una polizza furto a valore a nuovo per i primi 3 anni,
    ho pagato anticipatamente i 3 anni del premio,sono 2 mesi che aspetto il contratto (dicono che hanno problemi a stamparlo) e poi mi sono accorto che il valore a nuovo è previsto solo per i primi 2 anni nella zona sud al nord non vale questa regola.La domanda è questa:posso disdire il terzo anno e farmi restituire i soldi ?
    Grazie

  28. vito

    buonasera, ho sottoscritto una polizza furto per la mia attività nel 2015 il 04/02/2016 ho subito un furto nel mio capannone e a seguito di esso dopo la perizia da parte dell’assicurazione la stessa alla mia richiesta di risarcimento mi rispondeva che la polizza non era operante perché il tetto del capannone non era in cemento ma era di pannelli sandwich materiale tra l’altro comunemente usato in edilizia. Premesso che non c’è nessun nesso causale considerato che i ladri non sono entrati dal tetto che si trova a 8 metri d’altezza e che io ho rinunciato al risarcimento in quanto avevo un altra polizza che mi ha risarcito parzialmente. Ad oggi l’assicurazione mi chiede il pagamento del premio assicurativo intimandomi il recupero coatto. Io ho disdetto la polizza non nei termini ma quando chiedo alla compagnia il motivo perché devo pagare il premio considerato che la polizza non è operante, quindi non capisco a fronte del premio cosa mi stanno assicurando da parte della compagnia non mi viene data nessuna spiegazione.
    Come mi devo comportare?
    Grazie in anticipo per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      La tua compagnia si sta comportando molto male, ma formalmente può aver ragione, se non hai mandato una disdetta nei termini contrattuali. Prova con una raccomandata facendo riferimento al diritto di reciprocità, se previsto dal tuo contratto, collegandoti al sinistro aperto e non liquidato.

  29. Vincenzo

    La mia mancata comunicazione di recesso entro i 60 gg prima della data di scadenza, fissata al 01.07.2016, ha prodotto, sinora, solo un avvio del procedimento di messa in mora, da parte di un’agenzia di recupero crediti diversa della compagnia assicuratrice con la quale sottoscrissi un contratto pplizza multirischio, per l’importo dell’intera annualitá. Ai sensi dell’art. 1901 cc sembrerebbe che la compagnia, e non agenzie di recupero crediti, ha l’onere di attivarsi entro sei mesi dalla scadenza contrattuale affinché il contraente provveda a quanto dovuto trattandosi di contratto con scadenza annuale e tacito rinnovo. Nel merito vorrei gentilmente sapere: puó un’agenzia di recupero crediti sostituirsi alla compagnia nell’esercitare i diritti di cui all’art. 1901 cc? Non avendo ancora ricevuto notifica del decreto ingiuntivo, essendo ormai trascorsi i sei mesi dalla scadenza contrattuale, la predetta agenzia di recupero crediti, qualora lo puó fare, secondo le consuetudini e per quanto alla vostra esperienza, continuerá a procedere in via giudiziale per il mancato introito della compagnia di circa 500€? Grazie per la gentile risposta.

  30. Marco

    Ho stipulato tempo fa un’assicurazione con Allianz . Sono 5 mesi che pago regolarmente ma vorrei fare la disdetta perché e di troppo peso. Oltre a essere male informato e con il modulo compilato a loro favore e con informazioni completamente errate mi hanno fatto un prodotto ha durata 25 anni con obbligo di versamento di 3 anni. Parto dal presupposto di aver torto ma ho firmato in buona fede . A questo punto la mia domanda è cosa devo fare per uscirne? (Polizza vita)

    • Esperto
      Esperto

      Per legge la durata massima può essere di 5 anni anche nel caso peggiore, comunque per capire il da farsi ti serve di leggere (o far leggere) attentamente il contratto.

  31. Fabio

    Mi hanno disdettato il contratto RCA alla scadenza. Posso riassicurare la mia vettura alla stessa Compagnia?

    • Esperto
      Esperto

      SI è possibile, e le condizioni potrebbero variare.

  32. Maria

    Salve, ho qualche domanda da porle. Circa una settimana fa mi sono rivolta ad una nota banca per richiedere un prestito personale. L’intermediario della banca ha giocato sporco e io ci sono cascata con tutte le scarpe purtroppo. Al momento del prestito mi ha fatto sottoscrivere due assicurazioni. Una sulla vita è una RCA dicendomi che erano “obbligatorie” e legate solo ed esclusivamente al prestito. Ho deciso di esercitare il diritto di recesso per quanto riguarda il prestito ma ho scoperto che queste assicurazioni non erano legate ad esso. Chiedo come poter recedere dal contratto della polizza infortuni, vale la regola del recesso entro i 30
    Giorni della sottoscrizione? La polizza è’ a frazionamento mensile con tacito rinnovo. La sua scadenza è annuale . Come posso uscirne al più presto? Grazie per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Stiamo parlando di recesso e non di disdetta. per la RC temo che non ci potrai fare niente, mentre l’altra se rientra nel ramo vita, ha un termine di 30 giorni per il recesso. Nota che la situazione potrebbe anche essere peggiore: a fronte di un piccolo sconto, potrebbero averti fatto firmare una pluri-annualità.

  33. Roberta

    Buongiorno. Nel 2015 ho stipulato una polizza rc professionale. Da allora ho variato l’indirizzo di residenza due volte, dandone sempre comunicazione alla compagnia tramite il loro broker con il quale ho stipulato la polizza telefonicamente. 11 giorni fa ho richiesto con urgenza una copia del certificato di assicurazione per l’anno in corso e mi è stato detto che entro pochi giorni l’avrei ricevuta. Non solo non ho ricevuto quanto richiesto ma è stato spedito l’avviso di scadenza della polizza all’indirizzo presso il quale non risiedo più dal 2015. Dato che le mie richieste non sono state prese in considerazione e che, evidentemente, anche le mie comunicazioni sono passate inosservate, vorrei disdire la polizza anche se la scadenza è solo tra 15 giorni: posso farlo? Ritengo che il disinteresse mostrato dalla Compagnia per ovviare problemi “semplici” possa verificarsi anche di fronte a questioni di ben maggiore gravità e non mi sento più sufficientemente garantita.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La cosa non è prevista dalla legge quindi se vuoi procedere su questa strada, sappi che sei su un percorso irto di ostacoli. Ti servirà una raccomandata ben circostanziata e preparati magari ad una battaglia legale. Se ne fai una questione di principio ok, altrimenti paga la nuova annualità, invia le tue variazioni per scritto e disdici al prossimo rinnovo.

      • Roberta

        La ringrazio! Senz’altro sarà l’ultimo anno con loro!

  34. Alessandro

    Buongiorno.
    Il mio caso è questo.
    RC professionale (ditta individuale!) con scadenza contrattuale il 31/07 e pagamento semestrale (luglio e gennaio).
    Attività cessata il 31/07 e disdetta (aimè) fatta nei primi giorni di agosto con raccomandata A/R.
    La compagnia mi ha espressamente detto che la polizza andava rinnovata in quanto fuori tempo massimo dalla disdetta.
    Ho pagato la prima semestralità (di luglio) ma non intendo pagare quella di gennaio. A cosa vado incontro? Come devo comportarmi?
    Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      Il dubbio può essere sul rinnovo, ma dal momento che paghi la prima rata, la seconda è dovuta in quanto si tratta di un impegno “preso” pagando la prima. Il contratto è infatti annuale, non semestrale.

  35. Rocco

    Buongiorno io ho sottoscritto una polizza di assicurazione responsabilità civile e sanitaria del cane.
    La compagnia pretende il pagamento dell’annualità anche se il cane non risulta più di mia proprietà da prima della scadenza.
    Sono costretto a pagare e quindi assicurare un bene non mio ?

    • Esperto
      Esperto

      Mi pare il classico caso nel quale è decisivo leggere il contratto per capire cosa prevede in caso di fine del rischio, ovvero se si trattava di polizza legata allo specifico cane/padrone, o magari generica per animali domestici.

  36. FRANCESCO

    Esperto buongiorno!
    Tempo fa sottoscrissi la classica polizza infortuni insieme alla rc auto.
    La scadenza prevista e’ il 15 marzo, quindi sarei fuori i termini dei 60 giorni per chiedere la disdetta.
    Leggendo il contratto ho visto che, secondo l’art. 33 del codice del consumo, se la polizza è ststa stipulata da un “consumatore”, i termini per presentare la disdetta sono di 30 giorni prima e non 60.
    Essendo ignorante in queste cose, mi conferma che essendo una semplice polizza infortuni auto e non avendola sottoscritta per lavoro, sono un “consumatore”?
    Graxie!

    • Esperto
      Esperto

      Direi di si. Eventuali termini di contratto più favorevoli all’utente rispetto al massimo di legge, sono ovviamente validi.

  37. Patrizia Manfredini

    Buona sera, nel mese di ottobre 2016 ho inviato alla mia agenzia di assicurazione una raccomandata con disdetta per la polizza casa che sarebbe dovuta scadere il 27 gennaio 2017. Il 10 gennaio 2017 alle 19,40 ricevo una telefonata da un agente dell’assicurazione dove mi chiedeva il motivo della disdetta, io ho spiegato i miei motivi personali e lui mi ha chiesto se era perchè volevo andare con qualche altra assicuraz ecc. Con mio marito ci siamo detti o”dal 20 di ottobre chiamano ora”. Il 19 gennaio mi arriva una raccomandata in cui mi si diceva che non potevo recedere dal contratto in quanto trattasi di una assicurazione poliennale, che sono tenuta a pagare ancora x 1 anno. ho chiamato in sede e mi hanno appunto ribadido ciò, ma non trovavano la mia polizza. Nel 2013 mi avevano chiamato x aumentare la polizza,ma nn mi hanno mai parlato di cambiamento( infatti poi anche il numero della polizza è diverso), ne dello sconto ne della poliannalità. Fatto stà che io nn ho nessuna copia cartacea della polizza, loro fino a ieri nn la trovavano in nessuna agenzia, stamattina mi chiamano che l’hanno trovata???? E perchè l’agente che mi ha contattato telefonicamente nn mi ha detto nulla di tutto ciò? fanno i furbetti???

    • Esperto
      Esperto

      Spesso ci ponete domande di questo tipo, tuttavia davvero, a meno di avere la sfera magica, non sappiamo come dare una risposta. La cosa da fare è ovviamente trovare il contratto valido, da voi o presso la compagnia, e vedere cosa c’è scritto.

  38. maria

    salve
    nel settembre 2013 sottoscrivo e pago una polizza per la coperture del mio esercizio commerciale fino a settembre 2016.
    a maggio 2016 decido che non avrei rinnovato la polizza e contattato il cosulente ,mi suggerisce di fare una raccomandata di disdetta, che ho fatto.
    A settembre però vengo contattato dall’ agenzia per il pagamento e successivamente da un’ azienda di riscossione che minaccia di avviare un decreto ingiuntivo se non pago, perchè la mia polizza deve essere pagata per 5 anni in quanto ho usufruito dello sconto del 5%.
    Prendo la documentazione e mi accorgo che effettivamente c’ è scritto cosi, non solo.
    mi accorgo che nel 2014 hanno emesso una nuova polizza uguale a quella del 2013 spostando la scadenza di un ulteriore anno.
    Premesso che dal 2013 sarei obbligato a pagare fino al 2018, con il nuovo contratto del 2014 dovrei pagare un anno in più.
    La questione è :io non ho mai chiesto un contratto poliennale, non sapevo dello sconto ed in più MAI FIRMATO UN NUOVO CONTRATTO .
    Posso lamentere all’ivass di questo comportamento e far sciogliere il contratto chiedendo delle prove di questa sottoscrizione 2014?
    E poi è vera la questione del decreto ingiuntivo?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente puoi contestare nelle sedi che ritieni opportune questo presunto contratto nuovo del 2014. IVASS è una sede opportuna.
      Quanto al decreto ingiuntivo, certo che possono farlo.

  39. Sara

    Salve, io ho stipulato una polizza sugli infortuni nel 2012. Nel 2014 ho richiesto la disdetta, mandata con raccomandata, ma ho scoperto che era una polizza quinquennale. Ora la polizza scade a febbraio 2017, purtroppo però ho visto solo oggi che non ho i 60 giorni di anticipo. Posso far valere la disdetta chiesta qualche anno fa?

    • Esperto
      Esperto

      Si, può essere, ma dipende molto da cosa c’era scritto nella tua lettera. Se era una disdetta generica a scadenza può essere ritenuta valida, ma se c’erano specificate date o altro che si riferivano alla scadenza del 2014, mi sa che non sarà valida.

  40. Giovanni C

    Salve in fase di stipula del mutuo un consulente finanziario di una nota compagnia di mediazione esterna alla banca mi ha proposto due polizze , una obbligatoria 8 quella scoppio ed incendio , e l altra è una causa morte per infortunio . Con una durata decennale , al costo irrisorio di 3700 euro , dicendo che se pur essendo quest’ ultima una polizza accessoria , se non l’avessi firmata non mi sarebbe stato erogato il mutuo . Posso disdire quest’ultima avendo firmato il contratto soltanto una settimana fa ? grazie in anticipo per la cortese attenzione

    • Esperto
      Esperto

      E? un argomento lungo e complesso che affronteremo in un prossimo articolo. Devi verificare bene le clausole di mutuo.

  41. bibo

    Salve, ho chiamato il mio assicuratore di fiducia e diciamo quasi un amico, ci conosciamo da anni per disdire l’assicurazione auto che voglio fare online, riducendomi di non poco i costi, l’ho interpellato più che altro per il fatto della copertura infortunio conducente che dovrei disdire prima.
    Ora lui mi ha detto che non abbiamo il coltello fra i denti e che l’avrebbe annullata senza bisogno di raccomandata, devo fidarmi? Ci conosciamo da una vita, lei che ne pensa
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ma che elementi ho io, per dare una risposta?

  42. Patrizia

    Polizza RC e sanitaria. E’ possibile la disdetta oltre i termini di legge se la compagnia assicurativa modifica unilateralmente i termini, in modo da limitare i casi di rimborso, in particolare per spese sanitarie?

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio si, in quanto è un nuovo contratto. Verifica però se l’eventualità fosse contemplata dal contratto attuale.

  43. Pamela

    Buongiorno ho una domanda da porre che non trovo risposta io sono in scadenza annuale ho provato a sentire altre compagnie e riscontrando un bel risparmio mi sorge però un dubbio io non ho eseguito disdetta della polizza al conducente con i 60 giorni di anticipo posso quindi cambiare assicurazione ? Senza fare di nuovo polizza al conducente su quella nuova? Se si cosa succede? Grazie mille x l aiuto

    • Esperto
      Esperto

      Verifica innanzitutto sul contratto. Se nno sei più in tempo per la disdetta, solo questa copertura rimarrà attiva presso la vecchia compagnia, non la RCA.

  44. Daniele

    Buongiorno,
    la mia agenzia assicurativa non mi ha inviato alcun preavviso di scadenza della rata semestrale della polizza infortuni, al che io me ne sono completamente dimenticato. Qualche giorno fa mi è arrivata con posta regolare (non raccomandata) una lettera in cui mi si ingiunge di pagare entro 15 giorni la rata dovuta. Tale lettera era datata 21 dicembre, ma mi è stata recapitata il 5 gennaio, cioè oltre la scadenza da loro vantata. Tutto ciò è regolare? E’ valida questa procedura?

    • Esperto
      Esperto

      Direi di si, il tuo obbligo di pagamento rimane.

      • Daniele

        L’obbligo ok, rimane. Ma la loro “minaccia” di ricorrere a società di riscossioni e quant’altro se il pagamento non viene effettuato entro 15 giorni (non ostante la irregolarità della consegna dell’avviso) è regolare?

        • Esperto
          Esperto

          La definirei quanto meno scortese, specialmente considerando che il ritardo nel pagamento non è così ampio, ma nella sostanza è regolare.

  45. giuseppe bordignon

    Buongiorno,
    volevo chiedere se risulta leggittima una disdetta direzionale ( da parte della Compagnia Assicuratrice ) relativa ad una rca.Nelo specifico mio padre è stato contattato dal referente della filiale con cui ha stipulato il contratto,che dal giorno dopo la scadenza ( ieri 03-01-2016 ),la vecchia polizza non poteva essere rinnovata in quanto disdettata direttamente dall direzione; si comunicava pertanto di non utilizzare più l’auto ( ma non esistono per legge 15 gg. di comporto ? ) in quanto la polizza era scaduta e si proponeva un nuovo contratto con costi ben più elevati.
    Mi domando,per quanto sopra esposto,se la disdetta così formulata dalla compagnia possa essere leggittima,non avendo,mio padre,ricevuto dalla compagnia alcun preavviso o comunicazione in tal senso;peraltro mi chiedo anche se l’auto assicurata debba rimanere ferma o si possano far valere i 15 gg. di comporto.

    Saluti.

    Bordignon Giuseppe

    • Esperto
      Esperto

      E’ regolare: come tu, anche la compagnia ha diritto di disdire il contratto e tu di rivalutare tutte le offerte sul mercato per trovare la migliore. I 15 giorni di comporto ci sono per legge, tuttavia per non complicarsi la vita, io non mi attarderei a fare una nuova polizza, con loro o con altri.

      • giuseppe bordignon

        Grazie della risposta.
        Solo un chiarimento: ma non esiste obbligo di comunicazione al contraente della disdetta anche se direzionale ? Se sì,qual’è la normativa di riferimento ?
        Le rinnovo ancora i miei più sentiti ringraziamenti.
        Bordignon Giuseppe.

        • Esperto
          Esperto

          Non direi che la compagnia debba essere obbligata a fare niente di particolare, proprio come tu puoi cambiare senza fare alcunché. E’ il funzionamento dell’abolizione del tacito rinnovo.

  46. Fabio

    Buongiorno,
    per un rca professionale quale data dell’AR fa fede? Il giorno di invio o quello di ricezione?
    Al modulo di disdetta è necessario allegare un documento di riconoscimento?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Fa fede la data di ricezione; per quanto riguarda il documento direi che non è obbligatorio.

  47. vincenzo catalano

    Buonasera,
    ho stipulato una polizza assicurativa “albergo” per un residence. La polizza è stipulata dal 2013 e scade il 21 dicembre. Da settimane l’assicuratore mi sta pressando per il rinnovo. Posso stipulare con latri o sono obbligato a rinnovare con lui?
    Stesso discorso per una polizza vita che scade a marzo: è in vigore da tre anni e l’anno scorso l’ho pagata in ritardo e hanno mandato la pratica al recupero crediti. E’ legale? Dovevo per forza pagare il rinnovo oppure non ero obbligato? A sentire loro lo ero, tanto che hanno mandato la pratica al recupero crediti.
    Grazie della collaborazione

    • Esperto
      Esperto

      Dipende dal contratto, ma in genere per questi vige un obbligo di disdetta non oltre 60 giorni dalla scadenza e c’è anche da verificare l’eventuale poli-annualità dovuta a sconti. E’ tutto spiegato nell’articolo.

  48. Maurizio Guiso

    Buon giorno, vorrei sapere se mi spetta un rimborso avendo rinnovato un contratto assicurativo RCA nel mese di novembre e dovendo demolire l’auto assicurata nel mese di dicembre.

    • Esperto
      Esperto

      SI certamente, tutta la quota parte di premio non goduta, imposte escluse. Ricorda che decorre da quando lo chiedi, non dalla data di demolizione!

  49. Gf76

    Buongiorno, in data 08/03/16 è scaduta la mia polizza infortuni e volontariamente non ho pagato la prima rata semestrale del premio annuale. Fino a ieri (17/12/16) non avevo ricevuto nessun sollecito da parte della compagnia assicuratrice. Ieri ho ricevuto una lettera (non raccomandata) da parte dell’ente di riscossione incaricata dalla compagnia che mi sollecita l’adempimento della rata entro 10 gg dal ricevimento della medesima e in caso di ulteriore inadempimento procederanno tramite vie legali.
    Secondo l’articolo 1901 c.c essendo passati più di 6 mesi dalla scadenza del premio e non avendo mai ricevuto nessun sollecito di pagamento, il contratto si può ritenere risolto?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Direi di no, l’articolo non si applica alle polizze ramo vita.

      • Gf76

        MI scusi ma la mia polizza è solo infortuni no vita e da come mi hanno spiegato non rientra nel ramo vita quindi dovrebbe rientrare nel ramo “danni”.
        Se cosi fosse può essere applicato l’articolo 1901.
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Ok essendo nel ramo danni allora non si applica quell’articolo e potrebbe essere prescritto il diritto della compagnia di pretendere il pagamento. La lettera che hai ricevuto presumo sia di una agenzia privata di recupero crediti che non smetterà di pressarti, per questo forse è meglio parlare subito con l’agenzia e chiarire la tua posizione.

  50. paolo

    Buona sera
    Ho una polizza infortuni anuale stipulata lo scorso anno ad agosto.L’assicuratore mi continua dire che dovevo dare disdeta 60 giorni prima,se non ero piu interessato quest’anno…. Sono obligato a pagare? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se è previsto anche dal contratto, e molto probabilmente lo è, ti confermo che devio dare disdetta con anticipo di 60 giorni rispetto alla scadenza annuale, altrimenti sei obbligato a pagare.

  51. Masiero-Lucic

    Ho fatto. Un incidente 2 giorni dopo aver rinnovato l’assicurazione…forse la macchina è da rottamare…cosa mi consiglia? Eventuale sospensione o disdetta con conseguente recupero delle mensilità non usufruite??? Cosa mi converrebbe fare? La ringrazio.

    • Esperto
      Esperto

      Dipende da quanto tempo passerà prima che tu abbia di nuovo un’auto marciante (quella o un’altra): se più di due mesi e se la assicurazione lo prevede, meglio sospenderla.

  52. claudio

    Buongiorno
    Ho inviato disdetta regolare di polizza infortuni nei termini previsti dall normativa vigente tramite raccomandata.
    Ho sbagliato però agenzia.La compagnia è comunque la stessa e l’agente che ha ricevuto la raccomandata non ha avvisato ne la compagnia, ne il collega al quale è appoggiata la polizza ne tantomeno me ijn modo che io potessi in tempo avvisare la compagnia del mio errore.
    Pochi giorni fa mi arriva un sollecito di pagamento dall’agente dicendomi che lui non ne sapeva niente e che quindi dovrò pagare la polizza.
    Posso fare reclamo visto che la disdetta è comunque indirizzata alla compagnia giusta ma l’intermediario che l’ha ricevuta non ha avvisato la compagnia in modo che la stessa poteva prendere atto della mia volontà di non rinnovare la polizza?
    Grazie
    Claudio

    • Esperto
      Esperto

      Bisognerebbe vedere bene cosa dice il contratto, ma così su due piedi mi apre proprio che tu non possa far valere questa disdetta.

  53. Antonio

    Buongiorno,
    vorrei un vostro parere su una situazione riguardante l’assicurazione per la casa.
    Lo scorso anno ho stipulato un’assicurazione casa con UnipolSai. Alla stipula non mi era stato detto che la polizza prevedeva il tacito rinnovo (errore mio a non aver letto bene il contratto), quindi adesso mi sono visto consegnare un sollecito di pagamento per la polizza in oggetto. A parte la poca chiarezza, che ripeto colpa mia per non aver letto bene le clausole fidandomi dell’agenzia, mi sono visto recapitare una richiesta di pagamento aumentata di quasi il 20%rispetto allo scorso anno, senza che la stessa agenzia mi avvisasse preventivamente.
    Ci sono gli estremi per poter disdire la polizza per variazione del contratto unilaterale?
    Buona giornata

    • Esperto
      Esperto

      Direi di si, ma solo fino al giorno di scadenza, non oltre.

      • Antonio

        Grazie per la risposta.
        Purtroppo la polizza è già scaduta, ma l’agenzia non mi ha comunicato il nuovo importo preventivamente. Ora, dopo un mese dalla scadenza, mi hanno scritto dicendomi che devo pagare il nuovo importo. Non mi sembra molto onesto. Credo che avrebbero dovuto comunicarmi per tempo la variazione, in modo che potessi decidere se continuare o recedere.

        • Esperto
          Esperto

          Concordo e in effetti penso che protestando in maniera formale per il mancato avviso di aumento, potrebbero riconoscerti almeno il vecchio prezzo. Provaci subito, con una comunicazione scritta.

  54. Rita

    Salve, nel 2015 ho acquistato una polizza infortuni di durata poliennale,godendo a detta dell’assicuratore di uno sconto del5%. Dopo quache mese ho trovato una compagnia che a pari condizioni mi fa un prezzo inferiore; pertanto due mesi prima della scadenza ho inviato alla compagnia con la quale mi ero assicurata la disdetta. Non avendo ricevuto nessuna risposta da parte della compagnia,significa che ha accetato la disdetta? Posso assicurarmi con l’altra senza problemi?

    • Esperto
      Esperto

      No, temo che tu sia vincolato con quella compagnia per un minimo di 5 anni, a causa del miserrimo sconto.

      • Rita

        la compagnia ha l’obbligo di comunicare che la disdetta non è stata accetata?

        • Esperto
          Esperto

          Non ha alcuna rilevanza, è già insito nel contratto che non sarà accettata.

  55. francesco laquale

    salve esperto… a Maggio 2013 ho sottoscritto un contrattoi assicurativo alla mia moto della durata di 12 mesi,con la possibilita’ della sospensione…. tale contratto,seguito dalle mie esigenze e’ durato 4 anni,con scadenza settembre 2016…fin qui nessun problema,la mpoto e’ intestata a mia madre ..la targa risulta a nome di mia madre ed ho pagato all epoca la bellezza di 777 euro….cosa e’ successo?mi reco in qst agenzia per saldare il bollo moto,e dai dati del sistema risulta che la moto e’ intestata al leggittimo proprietario mentre l assicurazione risulta intestata addirittura ad un altra persona di un altro paese!!!!in sostanza io per 4 anni ho circolato senza assicurazione e grazie a dio ma veramente grazie a dio non mi e successo nulla altrimenti non sarei nemmeno stato coperto e tutelato da nessuno…chiariamo io ho tutti i documenti in regola,libretto,attestato di acquisto ecc… come mi devo comportare? il tizio dell agenzia ha detto ke provvedera lui ad una pronta rettifica e che sistemera tutto..tra l ‘altro qst incongruenza non mi da la poossibilita’ ne di assicurare nuovamente la moto ne mi da un attestato di rischio ben definito ..perche ovviamente la mia classe di merito (di mia madre) dovrebbe essere molto piu agevolata!!cosa devo fare?io non mi fido piu dell’agenzia,se ho pagato in piu come posso saperlo?se devo avere dei rimborsi come posso saperlo?4 anni di icolumita assicurativa e di mal gestione pratica come possono essere ripagati? posso fare causa? attendo vostre info…buona serata

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, devi verificare se si tratta di un refuso o addirittura di una di truffa, poi agire di conseguenza.

  56. Vittorina Rodella

    Buonasera,
    Io sono l unica conducente di un veicolo di proprietà di mio marito, contraente della polizza assicurativa. Abbiamo acquistato un auto nuova che arriverà a dicembre di cui io sarò proprietaria, e di conseguenza L auto vecchia verrà lasciata al concessionario per l eventuale demolizione. Mi chiedevo se fosse possibile fare il passaggio della polizza dalla vecchia alla nuova auto, pur cambiando il proprietario, mantenendo però le stesse condizioni, quindi la classe di merito per esempio. La legge Bersani dovrebbe prevedere tale operazione considerando il passaggio tra persone dello stesso nucleo famigliare?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Puoi fare una trasformazione diretta della polizza a tuo nome se siete sposati in comunione dei beni, altrimenti puoi usare la legge bersani ma con due svantaggi: il primo è che devi sovrapporre le proprietà dei due veicoli per alcuni mesi, il secondo è che la polizza con legge Bersani è (molto) più costosa.

  57. anna franca

    io possiedo un auto da 5 mesi intestata alla mia srl ma vorrei intestarla a me persona fisica come dovrei comportarmi con l rca poichè per un anno non posso disdire il contratto?

    • Esperto
      Esperto

      A fronte di vendita del veicolo puoi annullare il contratto ed avere la restituzione della arte di premio non goduta, imposte escluse.

  58. Alessandra Sias

    Gentile esperto,
    io non voglio più rinnovare il contratto di assicurazione RCA dell’auto che rimarrà ferma in un garage fin quando non l’avrò venduta. L’Assicurazione scade ai primi di dicembre del 2016 ed è fatta tramite la banca. Cosa devo fare?
    Devo inviare una disdetta, eliminare il rid?
    Alessandra

    • Esperto
      Esperto

      Beh, leggere questo articolo potrebbe essere un buon inizio!
      Per quanto riguarda il metodo di pagamento, spero bene che non sia un rid con rinnovo automatico perché per la RCA sarebbe irregolare!

  59. Vinz

    Buongiorno, ho dimenticato di disdire una polizza infortuni con tacito rinnovo annuale scaduta a fine settembre, pertanto ho dovuto pagare l’annualità. L’assicuratore riferisce che posso didirla in qualsiasi momento. Se lo faccio subito, il rateo che intercorre dalla gestione della disdetta a fino a fine settembre 2017 mi viene restituito?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ovviamente no, la disdetta inviata adesso servirà per non pagare la prossima annualità.

  60. Riccardo

    Gentle esperto, vorrei sottoporLe il mio caso del quale sembra non esserci facile soluzione.
    A dicembre 2015 porto la mia auto a rottamare e il relativo centro autorizzato mi rilascia un certificato temporaneo in attesa del definitivo. A questo punto mi reco immediatamente presso la mia assicuraz. per comunicare il tutto, far visionare lo stesso certificato e richiedere la chiusura delle polizze (RCA e infortunio sul conducente). L’assicuratore mi rassicura dicendo di rivederci quando mi avrebbero consegnato il definitivo.
    Nel giugno 2016, dopo numerosi solleciti, viene finalmente rilasciato il certificato definitivo di rottamazione. Chiamo l’agenzia assicurativa per comunicare il tutto e sapere come comportarmi per chiudere le posizioni, ma non avendo gentile riscontro dall’interlocutore decido di chiamare il numero verde dell’assicurazione.
    L’addetto mi risponde di inviare una mail alla direzione dell’assicurazione con la quale richiedere la chiusura delle posizioni e allegando un documento d’identità. Detto fatto, il giorno stesso provvedo in attesa di riscontro.
    Passano i giorni senza risposta così richiamo altre due volte il n. verde per avere risposte in merito.
    Il 3 ottobre 2016 mi rispondono via mail richiedendomi la richiesta di disdetta firmata, ancora una volta provvedo celermente.
    In data 5 ottobre decido di recarmi presso l’agenzia della mia città per vedere di risolvere il tutto; finalmente riesco a parlare con il responsabile il quale mi rassicura che avrebbero provveduto immediatamente. Mi richiede certificato definitivo di rottamazione e manda richiesta alla direzione per sapere il debito/credito dovuto. (avevo già richiesto nelle mail iniziali di comunicarmi l’eventuale conto e importo dovuto per il pagamento della polizza infortuni).
    Nessuna risposta.
    Richiamo più volte in agenzia chiedendo di parlare con il responsabile e lasciando ripetutamente il mio contatto per avere risposte in merito.
    Bene…ad oggi (6 novembre 2016) non ho ancora ricevuto riscontro.

    Mi chiedo: è così difficile chiudere una polizza dal 10 di agosto? e Cosa posso fare per tutelarmi e chiudere una volta per tutte questa posizione?

    p.s. ancora non mi è stato neanche restituito l’attestato di rischio.

    RingraziandoLa anticipatamente per la risposta porgo,
    Distinti saluti.

    • Esperto
      Esperto

      In genere basta avere i documenti di rottamazione in regola, recarsi in agenzia e si fa tutto sul momento. Per tutelarsi, la cosa migliore sarebbe inviare tutto per raccomandata,m o comunque farsi rilasciare una ricevuta in data. Indipendentemente dal tempo che poi impiegheranno a gestire la pratica, farà fede la data della richiesta.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)