Home » Capire le Assicurazioni » Fine contratto di assicurazione » Disdetta assicurazione: come funziona

Disdetta assicurazione: come funziona - Pag.14

Disdetta assicurazione
Disdetta assicurazione: possiamo dire addio alla raccomandata? Non sempre...
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Disdetta assicurazione: come funziona .


1.726 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. admin
    admin

    Luca (81): al momento dell’incidente eri coperto, quindi nessun problema… fai pure la denuncia!

    Marco (82): se il contratto è di 5 anni, la tua scadenza è nel 2014, non al pagamento della rata annuale… per cui la disdetta non ha valore! Questo, basandoci su quello che mi dici, poi bisognerebbe leggere bene il contratto!

  2. Marco

    Ciao, lo scorso ottobre 2009 ho stipulato un’assicurazione per la casa con scadenza ottobre 2014 (5 anni) con frazionamento del premio annuale.
    Qualche mese fa ho però trovato condizioni più vantaggiose con un’altra compagnia e tramite l’agente che ci lavora ho inviato raccomandata di disdetta 33 giorni prima dell’effettiva scadenza stipulando un contratto con la nuova compagnia. Preciso che sulle condizioni di assicurazione della “vecchia” compagnia (edizione novembre 2007) c’è scritto che la disdetta va fatta 30 GIORNI PRIMA della scadenza con lettera raccomandata. La stessa cosa è riportata sul contratto che ho firmato.
    Nonostante la “vecchia” compagnia abbia ricevuto la raccomandata mi ha inviato ugualmente il bollettino per pagare la rata annuale.
    A questo punto, con la legge Bersani, come sono messo?? Ho fatto qualche casino? Sono un po’ preoccupato… Ciao e grazie.

  3. Luca65

    Ho avuto un incidente una settimana prima della scadenza dell’assicurazione nel quale avevo torto.
    La controparte non mi ha fatto sapere nulla per 10 giorni e pensando di non essere più contattato ho provveduto a sospendere l’assicurazione in quanto non mi sarei più servito del mezzo assicurato.
    Ora la controparte mi richiede di compilare la denuncia.
    Come mi devo comportatre nei confronti della mia s+assicurazione?

  4. admin
    admin

    Mauro: assolutamente non devi pagare! Anzi, se hai ancora giorni pagati “da sfruttare”, sono tenuti a rimborsarteli.

  5. Mauro

    Salve..ho appena venduto uno scooter 50cc,ovviamente dopo il rilascio del certificato di sospensione di proprietà , mi sono rivolto alla mia compagnia di assicurazione x dare la disdetta dell assicurazione,l agente mi ha liquidato dicendomi che io avrei dovuto cmq pagare il premio assicurativo fino alla scadenza del termine….é vera questa cosa???Un oltraggio…..dovro pagare ancora x 6 mesi un assicurazione di uno scooter che non ho piu ??Fatemi sapere ..Grazie!

  6. admin
    admin

    vera: non so cosa sia la facoltà di recesso A1-1 ma sicuramente da qualche parte sul contratto c’è precisato se il rinnovo è automatico o meno, e in caso di rinnovo automatico, le modalità e i termini di disdetta.

  7. Vera

    Sulla mia polizza auto nella casella durata e tipo di contratto ho la seguente clausola: ANNUALE CON FACOLTA DI RECESSO A1-1. Vuol dire che posso cambiare assicurazione senza avvisare la compagnia? Grazie Vera

  8. admin
    admin

    Maurizia: in qualunque momento puoi aggiungere coperture, indipendentemente dalla scadenza semestrale, il premio aggiuntivo ti sarà conteggiato sulla base dei giorni rimanenti a scadenza.

  9. MAURIZIA

    SALVE, HO UNA POLIZZA AUTO CHE SCADE IL 9-4-2011, ALLA SCADENZA DELLA SEMESTRALITA’ AL 9-10-2010 POSSO AGGIUNGERE LA KASKO (MIO FIGLIO HA PRESO DA POCO LA PATENTE) OPPURE DEVO ASPETTARE LA SCADENZA DELLA POLIZZA PER AMPLIARE LA COPERTURA? (LA POLIZZA E’ DELLA MILANO ASSICURAZIONI)
    GRAZIE. MAURIZIA

  10. admin
    admin

    Marco (73): la legge dice che devi pagare, tuttavia essendo arrivato l’avviso in ritardo, non possono farti aumenti del premio se non per i normali “scatti” istat. Se vuoi disdire e cambiare compagnia, vai a trattare in agenzia, molto spesso non sono fiscali.

  11. marco

    Salve, la mia assicurazione scade il 7/10/2010, parliamo di assicurazioni non online o telefoniche.
    In data 30/9/2010 ho ricevuto la lettera di avviso di scadenza con il premio da pagare.(tacito rinnovo)
    Essendo la scadenza annuale, avrei avuto diritto a ricevere tale lettera comprensiva di attestato di rischio almeno 30gg prima della scadenza ma così non è stato.
    Chiamando l’assicurazione mi hanno detto che non è la loro filiale che spedisce l’attestato ma la sede centrale. Chiamo la sede centrale che mi dice la stessa cosa della filiale.
    Mi stanno prendendo per i fondelli?
    Posso ugualmente disdire la polizza con questi truffatori?
    grazie
    marco

  12. admin
    admin

    Giacomo (71): leggi il contratto… se c’è scritto 30 giorni hai ragione tu!

  13. giacomo

    Buongiorno, ho sottoscritto una polizza infortuni in data 09/10/2006 con scadenza annuale e tacito rinnovo a meno che non venga data disdetta almeno 30 giorni prima della scadenza con lettera raccomandata (come specificato nelle condizioni di assicurazione). Ora 35 giorni prima della data di scadenza ho inviato raccomandata di recesso dal contratto e la compagnia di assicurazione mi ha subito inviato una lettera (normale non raccomandata) dicendo di non poter accettare la disdetta in quanto la stessa doveva essere data con almeno 60 giorni di anticipo. Chi ha ragione?

  14. Maria

    GRAZIE ,ma stamani ho pagato, i furbi hanno in effetti stipulato due contratti e le assicurazioni di quel genere quando un cliente se ne va non si comportano mai correttamente…mi resta una polizza di tutela legale che varrà per un anno ma solo per la macchina intestata a me…sto pensando invece di chiedere un rimborso facendo presente l’assurdità della polizza all’agenzia generale della Allianz Ras…non servirà a niente se non a farmi sbollire la rabbia per essere stata cosi’ ingenua.Di nuovo grazie per il sostegno…

  15. admin
    admin

    Maria: situazione assurda, penso che la cosa migliore sia chiarirsi con l’agente. Nel caso facciano i fiscali e pretendano il pagamento della polizza di tutela legale, bisognerebbe leggere bene le carte per capire chi ha ragione, ma se mi dici che su quella non era previsto il tacito rinnovo, sei dalla parte della ragione quasi di sicuro…

  16. maria

    Buongiorno,ho disdetto con molto anticipo una polizza auto senza accorgermi che era stata stipulata a parte una polizza per la tutela legale su cui fra l’altro non c’è scritto “tacito rinnovo” come mi è capitato di vedere su altre…il mio simpaticone di agente ha pensato bene di avvisarmi della scadenza giorni dopo,facendo finta di non sapere dell’invio della disdetta per l’auto…cosa me ne faccio ora di una tutela legale se non ho più auto assicurate con loro? la compagnia assicuratrice è la ras…mi toccherà pagare e poi incomincerò a mandargli ogni mese la disdetta per la prossima scadenza di settembre? grazie

  17. admin
    admin

    Patrizia, dovremmo vedere le carte per capire meglio cosa è successo, di certo si tratta di un caso singolare! A nostro avviso anche l’assicurazione ha diritto a disdire il contratto entro i termini, del resto è una delle 2 parti di un contratto, ma d’altra parte non credo che possa rifiutare un nuovo contratto, come se tu fossi un nuovo cliente, qualora tu voglia mantenere tale compagnia.

  18. patrizia

    salve,la mia assicurazione mi ha inviato la formale disdetta della polizza auto x la prossima scadenza del 13.11.2010 x motivi non spiegati. ma io aggiungo che a febbraio ho fatto un incidente dopo il mio avv. ha svolto la pratica,senza nessun torto ,tanto è vero che ho vinto la causa. può rifiutare un assicuratore di rinnovere il contratto assicurativo? posso io nel frattempo contestare ciò? grazie

  19. admin
    admin

    Gino, direi proprio che puoi stare tranquillo!

  20. gino

    Salve, io avevo una vespa regolarmente assicurata. ad un certo punto ho smesso di circolare e parcheggiata in garage. ad oggi sono circa 2 anni che non pago l’assicurazione (non ho fatto disdetta, la vespa è in garage ferma), e non ho ricevuto nessun avviso da parte dell’assicuratore riguardo premi da pagare o altro. a questo punto, posso considerare il contratto concluso senza rischiare niente? grazie

  21. admin
    admin

    Max: a fronte della cessione della vettura, non occorre preavviso, anzi, ti devono rimborsare la parte di premio non goduta.

  22. Max79

    salve in data 20/10/10 decade il contratto annuale della mia attuale auto. In data 02/09/10 ho ordinato una nuova vettura, nella quale, compreso nel prezzo auto, c’è l’assicurazione RCA (essendo dipendete FIAT). Domanda: se la vettura arriva prima del 20/10/09, mi basta consegnare alla mia attuale assicurazione solo il tagliandino o devo sempre mandare una raccomandata per avvisarli?

    Grazie

  23. admin
    admin

    Marica: se il contratto prevede questo, sarà dura avere ragione della banca… considerata la cifra, prova a chiedere parere ad un avvocato, non prima di aver trattato un pò con la banca!

  24. marica cesari

    salve ho stipulato una polizza decennale gia’ pagata con l’acquisto di un appartamento con relativo mutuo, ho estinto il mutuo dopo un anno e dovevo chiedere il rimborso entro 30 gg. e’ scritto anche sulla polizza ma non ci avevo fatto caso,ho ritardato e non mi danno piu’ niente,e’ possibile con la legge bersani posso fare qualcosa? grazie mille visto che e’ una cifra abbastanza consistente € 3.400,00

  25. admin
    admin

    Gigi: se è stata assorbita non ha chiuso… probabilmente ti hanno indicato un nuovo recapito, in caso contrario la disdetta la puoi mandare al vecchio indirizzo!

  26. GIGI

    in riferimento a vostra risposta 57 : io avevo una polizza auto con una societa’ che non esiste piu’ (la piemontese ass.ni). Quindi devo per forza di cose rifarla con altra compagnia, che sia Italiana ass.ni, o altra compagnia : per questo credo non possa essere richiesta alcuna disdetta (a chi la manderei, se la compagnia non c’e’ piu’????).
    Mi date gentilmente conferma?
    Grazie

  27. admin
    admin

    Gigi (56): bella domanda… per rispondere con esattezza dovremmo leggere tutte le clausole del contratto!

  28. GIGI

    Buongiorno, mi confermate che nel caso una compagnia assicurativa (La Piemontese assicurazioni) venga assorbita da un’ altra compagnia (Italiana assicurazioni), non ci sia bisogno di alcuna disdetta scritta per l’ RC auto, in quanto, per il primo anno, non puo’ esistere il tacito rinnovo?
    Grazie

  29. admin
    admin

    Cosimo: il fatto che l’auto sia sottoposta a fermo non cambia niente per quanto riguarda l’assicurazione, per cui tu dovresti pagare.
    Vedi tu se è il caso di andare a trattare con la compagnia, spiegando loro la situazione, magari per ottenere uno sconto.

  30. Cosimo

    Buongiorno ho una stipulata con la Toro Assicurazioni con scadenza 31 marzo 2010, in data 28/02/2010 l’auto veniva sottoposta a fermo amministrativo dall’EQUITALIA pensando che alla scadenza naturale veniva a cessare il contratto assicurativo.
    Invece mi sono trovato prima il sollecito della compagnia e poi quello di un agenzia di recupero AT credit Management spa con le minacce di pagare altrimenti avrebbero proceduto a fare il decreto ingiuntivo, io a tutto questo non o dato peso perchè convinto che non avessi il tacito rinnovo adesso leggendo il contratto scopro che invece c’è.
    Visto che L’auto è sempre sotto fernmo amministrativo e non può circolare dal 28/02/2010 cosa mi consigliate fare? grazie

  31. admin
    admin

    Voto (51): puoi usare la vecchia polizza per 15 giorni dopo la scadenza, la copertura è garantita.

    Lisa (52): se c’è scritto così, non possono pretendere niente da te! Lasciali pure arrabbiarsi e mandarti tutte e lettere che vogliono… stare alla larga da queste compagnie!

  32. Lisa

    Salve, il 24 luglio è scaduta l’assicurazione auto con la compagnia Aurora, ho deciso di cambiare assicurazione poichè posso usufruire di una convenzione, ho così stipulato nuovo contratto assicurativo il 26 di luglio. Ieri 6 agosto son stata contattata telefonicamente dalla vecchia compagnia che mi ha minacciata di procedere per vie legali se non mi presento in ufficio.
    Mi chiedo cosa possono volere da me visto che c’è indicato esplicitamente nel contratto e nell’attestazione dello stato di rischio che si tratta di un contratto senza tacito rinnovo e che non ho nessun obbligo di comunicare disdetta in caso di cambiamento compagnia assicurativa!!!
    Grazie per l’attenzione

  33. voto

    Io ho un rca auto con la vittoria assicurazione che m scade il 9 agosto!
    Purtroppo sono gia fuori italia e nn posso pagare!!Quanti giorni ho di proroga in modo tale che posso tornare dalle ferie e pagare??

  34. admin
    admin

    Lorenzo, no, il contratto è annuale!

  35. LorenzoCT

    Salve, avrei un quesito da porre.
    Oggi mi scade l’assicurazione sull’auto, ma per mancanza di tempo (e un po’ di pigrizia) non mi sono documentato per tempo su altre compagnie.
    Volevo sapere se è possibile rinnovare ugualmente l’attuale polizza e poi, magari una settimana dopo, inviare la disdetta per passaggio ad un’altra compagnia. Ed in caso affermativo, la vecchia compagnia è tenuta a restituire la differenza?

  36. admin
    admin

    Claudio, da quello che scrivi non si capisce bene se l’aumento di sinistri è tuo o generalizzato della compagnia. Se è il secondo caso, direi che hai titolo per disdire la attuale assicurazione.

  37. Claudio

    Buongiorno, oggi 3 agosto mi scade l’assicurazione e dovrei pagare il premio per i primi 6 mesi del nuovo anno di contratto. Ho ricevuto dalla mia assicurazione a meta’ Luglio il costo del nuovo premio semestrale ed ho notato un rincaro di 140 euro rispetto all’anno precedente. Ho contattato l’agente e mi ha detto che l’aumento era dovuto all’aumento dei sinistri, che tutte le case assicuratrici avevano aumentato il premio da pagare perche’ durante l’anno avevano pagato troppi sinistri e mi ha invitato a controllare presso altre agenzie. Io ho trovato una casa assicuratrice con la quale, assicurandomi, risparmierei circa 300 euro ogni sei mesi, ho un contrayto annulae con facolta’ di recesso A1.1, posso assicurarmi con la nuova agenzia considerando che il valore del nuovo premio mi e’ stato comunicato solo 15 giorni prima della scadenza del contratto?
    Grazie

  38. admin
    admin

    Marco: l’attestato di rischio di teve essere obbligatoriamente rilasciato. Per quanto riguarda la disdetta, bisognerebbe innanzitutto vedere sul contratto se è previsto tacito rinnovo o meno. Anche in caso di tacito rinnovo, mi pare che ci siano i presupposti per poter non rinnovare.

  39. Marco C

    Buongiorno a tutti.
    Anch’io sono alle prese con un problema di questo tipo, volevo avere la vostra opinione su come procedere. Il mio caso è questo:
    Per 4 anni ho assicurato la mia moto, tramite una società di intermediazione assicurativa, con una nota compagnia del settore; quest’anno per qualche motivo non meglio specificato non ho ricevuto nessuna notifica per quanto riguarda il rinnovo della polizza e nemmeno l’attestato di rischio del mio vecchio contratto (la mia assicurazione scadeva il 19/06). Intorno a metà giugno mi torna in mente che il mio contratto poteva essere scaduto, controllo e provvedo a contattare la società di intermediazione; mi viene comunicato che l’attestato e la notifica con il nuovo premio mi è stato regolarmente spedito per posta. Ok, evidentemente questa notifica è andata persa in qualche ufficio postale… bene mi faccio comunicare l’importo del nuovo premio e come per magia mi ritrovo con un aumento, a parer mio, non giustificato (non ho avuto ne incidenti ne variazioni varie) di oltre il 20% sul premio annuale. A questo punto, dopo aver comunicato il mio dissenso decido di cambiare assicurazione per passare ad una assicurazione “online” ma ad oggi mi trovo ancora senza attestato di rischio in mano (indispensabile per godere della classe di merito) e soprattutto con un dubbio atroce: dovrò ancora disdire la mia vecchia assicurazione e far passare un altro mese?
    Come avrei potuto decidere di rinnovare o disdire il contratto non avendo ricevuto in anticipo la notifica con il nuovo premio?

    Grazie anticipatamente per l’attenzione.
    Marco

  40. Alberto

    Ti ringrazio.
    In effetti dopo il mio fax di risposta ho aspettato 2 giorni, ho chiamato in agenzia e mi hanno detto che è tutto a posto così.
    Ci hanno provato…

    Alberto

  41. admin
    admin

    Alberto, direi che puoi stare tranquillo, ci sono più di un motivo per cui ne hai titolo. Mi sorprende che sia la compagnia a chiedere a te se ci sono modifiche contrattuali… ma che senso ha questa richiesta?
    Per sicurezza, comunque, manderei una raccomandata in cui spieghi le tue ragioni, la quale ti potrà tutelare in caso di successive pretese da parte della compagnia.

  42. Alberto

    Buonasera, ho un problema con Fondiaria SAI, con la quale avevo assicurato uno scooter (solo RC).
    All’approssimarsi della scadenza ho chiamato per sapere l’importo del premio per decidere se disdire o rinnovare la polizza.
    Dato che era inspiegabilmente aumentato da 215€ a 289€ ho deciso di non rinnovarla con loro (pagando 160€ in agenzia fisica, non online o telefonica…a pari condizioni…).
    A questo punto, forte della comunicazione riportata sulla lettera che accompagnava l’attestato di rischio, la quale riportava che non c’era obbligo di disdetta in caso di variazione del premio, anche in caso di polizza con tacito rinnovo (scritto molto esplicitamente e chiaramente, sia nel corpo che in fondo schematicamente) ho solo telefonato, comunicato i miei estremi, detto che non volevo rinnovare la polizza e la signorina disse che non c’era nessun problema.
    Dopo circa un mese mi è arrivata a casa una lettera (semplice, non raccomandata) che tra le minacce varie mi chiede il pagamento del premio.
    In fondo però dice di comunicargli “cortesemente ed urgentemente” se sono intervenute modifiche contrattuali…
    A quel punto ho scannerizzato la lettera da loro inviata, evidenziato i punti dove LORO affermavano che non era necessaria disdetta per la mia polizza ed inviato il tutto via fax, dettagliando anche data ed ora delle mie telefonate all’agenzia.
    C’è qualche speranza di non dover pagare il premio oppure mi devo rassegnare?
    Possibile che uno debba inviare disdetta via raccomandata anche se esplicitamente non richiesto da parte dell’assicuratore?
    Grazie

    Alberto

  43. admin
    admin

    Sara (49): bisognerebbe leggere bene il contratto per capire chi ha ragione, anche se da quello che dici mi pare di capire che sia una polizza biennale e quindi l’assicurazione ha tutto il diritto di chiedere il pagamento per 2 anni.

  44. SARA

    Buongiorno ho un problema con la mia assicurazione rc professionale. ho dato disdetta a 60 giorni prima della scadenza annuale con raccomandata a/r, l’assicurazione mi ha comunicato che loro mi avrebbero mandato lo stesso la lettera di pagamento in quanto avevo firmato un appendice che prolungava l’assicurazione a 2 anni, a me risulta che con la legge bersani posso disdire 60 giorni prima annualmente.
    Sono trascorsi più di 60 giorni e l’assicurazione non mi ha dato risposta della mia disdetta e mi ha solo mandato l’avviso di pagamento.
    Non avendo ricevuto risposta posso stipulare un’altra assicurazione senza pagare la mia vecchia?
    Posso richiedere obbligatoriamente una risposta scritta? Esiste il silenzio assenso in caso di disdetta?
    Grazie mille
    resto in attesa di una risposta
    sara

  45. admin
    admin

    Pongo (38): la cosa migliore è chiamare subito la tua vecchia assicurazione e spiegare la situazione. Trattando con chiarezza e cortesia, quasi tutte le assicurazioni accettano di non far valere il tacito rinnovo.

  46. Pong0

    Salve..la mia attuale situazione.
    La polizza della moto è scaduta il il 6-6-2010.
    A casa mi sarebbe dovuto arrivare l’attestato di rischio almeno 30gg prima come da legge invece nulla; ho dovuto chiedere un duplicato che mi è stato consegnato solo il 3-6-2010.
    Non sapendo che avevo il tacito rinnovo ho stipulato un’assicurazione online ed ho già versato il premio.
    Adesso mi trovo in questa situazione: ho la nuova polizza con la nuova assicurazione e con la vecchia non so cosa succederà.

    Potete dirmi se posso fare qualche cosa in modo da svincolarmi con la vecchia facendo forza sul fatto che non mi hanno consegnato l’attestato di rischio in tempo o qualche altra strada da percorrere?
    Grazie

  47. Damiano

    Si.. ma l’aumento deve far riferimento allo stesso numero di polizza. se abbassano il prezzo vuol dire che stipulano un contratto nuovo, e comunque se non ti mandano il foglio con preventivo a casa 30 giorni prima puoi disdire anche il giorno di scadenza.
    E tranne se la tua compagnia ti invia, attestato e nuovo importo con raccomandata…

  48. admin
    admin

    Stefania (35): se l’aumento è maggiore del tasso di inflazione (dovrebbe essere 1,5%), hai titolo di poter disdire la polizza anche l’ultimo giorno prima della scadenza. Secondo me, se contatti la compagnia e minacci di recedere il contratto, ti abbassano il prezzo….

  49. Stefania

    il 20 maggio scadrà la mia assicurazione auto. il 24 marzo ho ricevuto l’attestazione sullo stato di rischio e avevo avuto la gararanzia dal mio assicuratore che il premio da pagare sarebbe diminuito, anche grazie al passaggio dalla nona all’ottava classe. il 7 maggio ho ricevuto la comunicazione con l’importo da pagare, e con sorpresa ho scoperto che anzichè essere diminuito è aumentato. Il mio contratto ha durata annuale con facoltà di recesso. Preciso che questa comunicazione è datata 28 aprile, 9 giorni per essere recapitata a un cliente che abita nella stessa zona dell’agenzia mi sembrano un po’ troppi. Posso recedere dal contratto anche se mancano meno dei 15 giorni previsti per farlo? Del resto sse avessi ricevuto la lettera il 29 aprile, ora non mi troverei in questa situazione. Grazie, Stefania (Milano)

  50. admin
    admin

    Carmen (33): leggi sul tuo contratto, ma quasi sicuramente i termini per inviare disdetta sono scaduti ben prima di venerdi scorso!

  51. carmen

    Buonasera!! oggi 30 aprile la mia assicurazione sta per scadere, la mia intenzione era quella di cambiare compagnia (per un maggiore risparmio) arrivata alla nuova assicurazione ho scoperto che il venerdi hanno un orario diverso..e quindi era chiusa..
    posso fare qualcosa in questi 15 giorni in cui dovrei essere comunque coperta dalla vecchia assicurazione e quindi cambiare compagnia o mi tocca mantenere la vecchia assicurazione??
    grazie…

  52. admin
    admin

    Walter: ti ringrazio della tua precisazione, e colgo l’occasione per una riflessione.
    Dire che “rescissione” è un termine inappropriato mentre è corretto dire “diritto di recesso” è una di quelle cose per cui un consumatore che si trovi in mezzo a problemi con un contratto può veramente… perdere le staffe! Le leggi ormai sono troppo complesse ed il linguaggio di contratti ed avvocati è incomprensibile ai più, ne è una dimostrazione la tua precisazione che sfido chiunque a comprendere interamente.
    Tu probabilmente sei un avvocato e queste cose sono il tuo pane quotidiano, ma proviamo a metterci nei panni di un cittadino qualunque che ogni giorno è alle prese con 1000 complicazioni spesso inutili… per vivere ormai occorrerebbero tutte assieme le competenze di avvocati, commercialisti, idraulici, elettricisti e tecnici informatici… perchè ogni aspetto della nostra vita ha raggiunto livelli di complicatezza assurdi!!!

    Vorrei inoltre ricordare a tutti i lettori che questo è un blog personale in cui si parla di assicurazioni senza alcuna pretesa di esattezza. Di certo stiamo più dalla parte dei consumatori che delle compagnie, ma il sito è comunque indipendente da tutto e da tutti, un luogo per fare 4 chiacchiere insieme!

  53. Walter R.

    Per Admin.

    Desidero ricordarti che il termine “rescissione” è utilizzato in linguaggio “assicuratese” ma è del tutto improprio secondo e mente degli artt. 1447 e segg. del codice civile.

    Il termine più corretto da utilizzare nei contrtti assicurativi, è, infatti, il “diritto di recesso o di disdetta” dalla polizza poichè esso si concretizza nella manifestazione di volontà con cui una delle parti produce lo scioglimento totale o parziale del rapporto giuridico di origine contrattuale, qual’è l’assicurazione, senza che ciò comporti l’applicazione di penali.

    Diversamente, la rescissione del contratto, di cui agli artt. 1447 ss. del codice, è un istituto diretto a tutela della parte negoziale che contragga ovvero abbia contratto a condizioni inique a causa della presenza di un proprio particolare “stato personale” e più precisamente ad una situazione di anomala alterazione della libertà negoziale di uno dei contraenti.

    I casi di rescissione previsti dal codice civile sono due:
    – il contratto concluso in stato di pericolo; (art. 1447 cc)
    – il contratto concluso in stato di bisogno; (art. 1448 cc)

    A mente dell’art. 1447 cc. la parte che ha assunto un’obbligazione contrattuale è legittimata a proporre l’apposita domanda giudiziale di rescissione qualora le condizioni del contratto siano inique e l’iniquità sia stata determinata dalla necessità, nota alla controparte, di salvare sé o altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona. In tal caso il Giudice nel pronunciare la rescissione, se lo ritiene opportuno, può assegnare un equo compenso all’altra parte per l’opera prestata.

    L’azione di rescissione dal contratto, invece, si ha quando una delle parti si trova in “stato di bisogno”, di cui la controparte ha approfittato per trarne vantaggio, ed il contratto (non aleatorio né transattivo) prevede una forte sproporzione tra le prestazioni.

    In particolare lo stato di bisogno richiede la simultanea ricorrenza di tre requisiti, e cioé:
    (i) l’esistenza di uno stato di bisogno, che costituisca il motivo della accettazione della sproporzione fra le prestazioni da parte del contraente danneggiato;
    (ii) l’avere la controparte avvantaggiato tratto profitto dall’altrui stato di bisogno del quale era consapevole;
    (iii) l’eccedenza di oltre la metà del valore che la prestazione eseguita o promessa dalla parte danneggiata aveva al tempo del contratto rispetto alla controprestazione.

    Lo stato di bisogno deve perdurare sino alla proposizione della domanda di rescissione.

    Cordialmente

  54. admin
    admin

    Elena: sul contratto c’è sicuramente scritto il termine entro il quale dare disdetta, controlla!

  55. Elena

    Buongiorno, sono Elena, la mia assicurazione sulla casa, vuota e in vendita, è in scadenza a fine Maggio 2010 , sono veramente obbligata a pagare l’intero anno assicurativo? Grazie

  56. admin
    admin

    Florin: per poter trasferire l’assicurazione devi anche vendere la macchina

  57. florin

    salve.ho fatto a dicembre scorso per la prima volta una machina usata,quindi ho partito in classe 14.poi ho tamponato legermente un altra machina nel trafico.mi estato preso il mio cid.cosa devo fare?aspettare fina rinnovo,o fare passagio sul altro nome sulla stessa vettura,aprendo un altra assicurazione appena questa scade a dicembre?grazie

  58. claudio

    se puo servire a qualcuno sono riuscito a disdire perche il contratto e’ stato stipulato prima della modifica della legge bersani .
    un saluto e grazie

  59. claudio

    ti ringrazio della risposta tempestiva comunque ho trovato questo :
    Con effetto dal 15 agosto 2009 è entrata in vigore la modifica all’art 1899 del Cod. Civ. Riporto di seguito il testo dei commi 3 e 4 dell’art.21 che vanno a modificare il c.d. “Decreto Bersani bis”:

    “3. L’Assicuratore, in alternativa ad una copertura di durata annuale, può proporre una copertura di durata poliennale a fronte di una riduzione del premio rispetto a quello previsto per la stessa copertura dal contratto annuale. In questo caso, se il contratto supera i cinque anni, l’assicurato, trascorso il quinquennio, ha facoltà di recedere dal contratto con preavviso di sessanta giorni e con effetto dalla fine dell’annualità nel corso della quale la facoltà di recesso è stata esercitata”.

    “4. Le disposizioni di cui al comma 3 si applicano ai contratti stipulati successivamente alla data in entrata in vigore della presente legge”.

    A seguito di questa modifica, che comporta un parziale ritorno al passato, è consigliabile esprimere al proprio assicuratore la volontà di stipulare un contratto poliennale o annuale (ovviamente stiamo parlando del ramo non auto); nel caso abbiate una certa sicurezza sulla scelta della polizza e sulla necessità della stessa per gli anni a venire, è consigliabile stipulare un contratto poliennale (disdicibile dal 5° anno in poi) a fronte di una riduzione del costo.
    che ne pensi?
    grazie di nuovo

  60. admin
    admin

    Claudio (23): il tuo caso non è disciplinato dai regolamenti della RCA, che fissano in annuale la durata, per cui bisognerebbe leggere approfonditamente il contratto per capirne gli estremi.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)