Home » Capire le Assicurazioni » Fine contratto di assicurazione » Disdetta assicurazione: come funziona

Disdetta assicurazione: come funziona - Pag.3

Disdetta assicurazione
Disdetta assicurazione: possiamo dire addio alla raccomandata? Non sempre...
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Disdetta assicurazione: come funziona .


1.726 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Alessandra

    Buongiorno ho un rca con dispositivo GPS vorrei cambiare compagnia assicurativa. Basta solo riconsegnare il dispositivo all agenzia?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende, il contratto potrebbe prevedere alcune clausole per lo smontaggio, verifica.

  2. Tony

    Salve, io nell’agosto 2014 ho stipulato una polizza vita con la unipol a 10 anni con rate da 100€ mensili. In totale ho già versato la somma di 2400€. Vorrei sapere se interrompo il contratto, cosa ci perdo?

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      La risposta è nel tuo specifico contratto.

  3. francesco

    Buongiorno,
    ho una polizza ramo incendio con Sara assicurazioni. Lo scorso anno avevo inviato alla Compagnia la disdetta ma fuori dai termini previsti dal contratto.
    E’ da ritenersi valida per la scadenza di questo anno oppure devo inviare nuova disdetta?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dipende come era formulata la domanda, la cosa migliore è chiedere alla compagnia se la hanno presa in carico o no.

  4. Gino

    Buongiorno, ho un’auto la cui copertura assicurativa Rc scadrà il 6 agosto.
    Questa vettura la sto per vendere ad altra persona, ma la vendita avverrà sicuramente dopo il 6 agosto.
    Per quanto riguarda la copertura assicurativa, che chiaramente non voglio rinnovare, basterà far decadere il contratto, oppure sarà necessario dimostrare la vendita, che comunque, ripeto, avverrà dopo la scadenza.
    Grazie in anticipo per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Il contratto non si rinnova, per legge, a meno che non vi siano coperture aggiuntive sul conducente. vedi l’articolo per maggiori info.

  5. vincenzo

    salve. Ho stipulato nel 2012 un’assicurazione malattia con Generali della durata di 5 anni. Ho letto che non è possibile fare disdetta se non entro 60 giorni prima quinto anno. Ho con me il contratto firmato, composto da una decina di fogli, dove però non c’è alcun accenno dello “sconto” che mi negerebbe la possibilità di disdetta anticipata. Non ho capito, se in mancanza di questa voce, ho pieno diritto a disdire prima dei 5 anni o se loro possono obiettare qualcosa. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che in assenza dello sconto contrattualizzato, hai diritto di disdire alla prossima scadenza annuale, sempre con 60 giorni di anticipo.

  6. Alessio

    Salve la mia assicurazione e scaduta i primi di luglio per problemi economici volevo tenere la macchina ferma per qualche mese, il mio broker assicurativo mi consiglia di fare l’assicurazione e poi bloccarla per riattivarla più avanti per non incorrere in un un n/a in pratica un buco assicurativo che farebbe aumentare e non poco la mia polizza. Sono un po’ sospettoso perché penso che ci siano dei tempi di legge per far sì che questo accada se è così sapete dirmi quali sono e se vale per tutte le assicurazioni.grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ un trucchetto che si fa, se la compagnia è d’accordo e non pone troppi paletti (es. alcune compagnie impongono una tassa di riattivazione).

  7. Francesco

    Salve, ho cambiato assicurazione il mese scorso passando da Vittoria assicurazioni a direct line. Oggi mi hanno chiamato dalla Vittoria dicendomi che la comunicazione della polizza sul RCA è stata disdetta da Direct line, però la polizza sugli infortuni famiglia no, quindi devo pagare perché dato che nessuno ha fatto la disdetta è stata rinnovata in automatico. Io non mi ero reso conto che le polizze in essere erano due: una RCA e l’altra sugli infortuni famiglia. Cosa devo fare? Sono costretto a pagare? É un errore di direct line che non ha comunicato correttamente la disdetta? Anche perché io nella nuova assicurazione con direct line ho tutta la formula sotto un unico numero di polizza… non capisco perché in Vittoria assicurazioni non sia la stessa cosa.

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso descritto anche nell’articolo, purtroppo devi pagare. Directline non doveva fare niente, infatti non ha mandato alcuna disdetta, la RCA non si rinnova per legge.

  8. Francesca

    Buon giorno,
    Avrei una richiesta da fare. Nel 2011 ( per l’esattezza il 26/07/2011) mio marito ha stipulato una polizza RCA con Generali per la sua attività’.
    La validità di tale polizza è di cinque anni, e ora allo scadere del tutto vengo risvegliata da dei preventivi nettamente migliori di altre compagnie (la metà rispetto a quello che paghiamo, con servizi decisamente migliori!) , ma anche dal fatto che avrei dovuto disdire il tutto 60 giorni prima con una lettera raccomandata.
    Dice che non vi è alcuna possibilità di evitare il rinnovo? Mi rendo conto che contrattualmente Generali ha pienamente ragione, e sono conscia della mia negligenza, ma mi dispiacerebbe rimetterci così tanto.. Attendo un consiglio!
    Cordiali saluti

    Francesca

    • Esperto
      Esperto

      Ormai non hai scelta: puoi disdire solo per il prossimo anno.

  9. MASSIMO

    Buonasera
    in data 15 luglio 2011 stipulavo una polizza infortuni con assicurazione Generali
    e per mia negligenza non mi accorgevo che la polizza era pluriennale(5 anni)
    nel 2013 davo disdetta immediata del contratto con RR 60 gg prima della scadenza del pagamento del premio; la compagnia mi rispondeva che il contratto aveva scadenza nel 2016 e che potevo disdirlo entro 60 gg prima della scadenza
    come mai mi chiedono ancora di pagare?
    non gli basta la disdetta del 2013?
    nel contratto è specificato almeno 60 gg prima….3 anni non sono sufficienti?
    Grazie per la vs risposta

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Dipende cosa avevi scritto nella lettera del 2013, a seconda dei contenuti la compagnia ci si è appigliata per farla valere solo quell’anno, anno nel quale non era valida causa pluriannualità del contratto. Se invece avevi manifestato una volontà di disdetta più ampia e incondizionata allora vale anche oggi. Suggerisco di inviare una nuova raccomandata nella quale chiedi di far valere la disdetta del 2013.

  10. Vittorio

    Salve, io ho venduto una vespa d’epoca qualche giorno fa con contratto stimolato da 1 mese, ma l’agenzia ha detto che le polizze su veicoli d’epoca non si può stornare… Come dovrei comportarmi?

  11. lorenzo

    Per la disdetta di una polizza a seguito demolizione auto la compagnia mi chiede il certificato di proprietà con annotazione demolizione.non ho il certificato infatti per la demolizione ho prodotto la denuncia di smarrimento dai carabinieri.ho mandato loro il documento di demolizione del carro attrezzi che mi ha ritirato l’auto.centro demolizioni autorizzato.
    Come devo fare per avere la disdetta della polizza e il rimborso della parte non goduta?
    Attualmente la polizza e sospesa.grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Invia loro ciò che hai, ovvero copia della denuncia e del documento del demolitore.

  12. Gaia

    Salve, lo scorso anno ho sottoscritto una polizza infortuni per poter fare la volontaria in ospedale. Abbiamo parlato con l’assicuratrice di una sola annualità. Firmo è tutto ok.. Fino ad aprile in cui mi inviano il sollecito di pagamento.. Al che vado a vedere la polizza e mi rendo conto che la polizza è a tacito rinnovo. Mi sento sinceramente presa in giro. Ora mi è arrivata la lettera dal recupero crediti.. Non posso fare altro che pagare? Vorrei fargli causa

    • Esperto
      Esperto

      Dipende dal contratto, ma quasi semrpe questi contratti sono si annuali, ma con rinnovo, quindi è la norma.

  13. Salvatire

    Buongiorno
    Avevo una polizza responsabilità civile per un parcheggio stipulata
    il 2014
    senonche il 31 Dicembre Abbiamo creduto il parcheggio e fino all’ultimo momento non sapevamo di farlo
    Non abbiamo pagato la rata semestrale scadenza 01 dicembre 2015
    Adesso la compagnia mi chiede tutti i sei mesi
    Io voglio pagare solo il mese di esercizio , cosa devo fare ?

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa verifica cosa prevede il contratto in merito alla cessazione del rischio.

  14. Andrea

    Buonasera.
    La mia richiesta è questa:
    Polizza multirischio di una S.r.l. scadente il 01/06/2016. In data 22/03/2016 inviamo raccomandata A-R comunicante la disdetta, ma per errore senza firma del legale rappresentante. La compagnia risponde eccependo sulla validità della stessa perché non siglata, rigettando la stessa per vizio formale. La cosa poco corretta è che guardacaso tale risposta viene inviata in data 15/04/2016 cioè ben oltre i termini utili per inoltrare una ulteriore eventuale comunicazione di disetta.
    Ciò non di meno, provvediamo ad inviare rettifica della prima comunicazione data 22/03/2016 (di cui nel testo si richiama integralmente il contenuto) e ulteriore raccomandata di recesso, la cui volontà è stata manifestata espressamente illo tempore.
    Per vedere soddisfatta la nostra richiesta, è valido il principio afferente la presunzione di conoscenza (leggasi i casi analoghi relativi alle raccomandate di Equitalia) o la compagnia ha ragione nel ritenere invalidata la nostra prima missiva?
    In attesa di un cortese riscontro porgo i più cordiali saluti.
    Andrea.

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio avete ampi margini di ragione, il problema è farla valere con tempi e costi accettabili. Se volete tentare di non pagare, a questo punto la cosa migliore da fare è aspettare la mossa della compagnia.

  15. Massimo

    Salve , 10 giorni fa mia rriva la scdenza della polizza rca pero’come contraente il nome della la mia convivente che alla consegna della polizza fu firmata da lei e quindi anche se l’auto e’ a nome mio l’assicurata e contraente c’era il suo nome .Nello stesso tempo arriva a casa la comunicazione di scadenza di una polizza su infortuni poliennale a nome mio,allora mi reco in assicurazione perche dico che non conoscevo l’esistenza di questa polizza perche sapevo che c’era solo una garanzia di infortunio sul conducente e volevo disdire tale ,la risposta fu che devo aspettare 5 anni per disdirla ,allora i rammento il fatto di non ricordare di aver firmato niente di cio’e loro per dimostrare questo prendono il contratto per dimostrare la mia firma invece io mi accorgo che la firma sottoscritta non era la mia dimostrandolo da un documento.Quindi mi viene proposto di poter fare lo storno di quella polizza solo se ne avrei fatta un altra con prezzo maggiore per la durata annuale altrimenti niente,Cosa potrei fare? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se la firma non è la tua, invia una raccomandata nella quale disconosci il contratto e aspetta che facciano loro le mosse.

      • Massimo

        si la firma non e mia’ e sicuramente hanno fatto firmare la mia compagna con il mio nome…secondo lei devo mandarla alla sede centrale di assicurazione perche l’agenzia dove sono assicurato conosce il tutto ed ha fatto la sua offerta ,(quella che ho citato prima)ma io nn la desidero piu’dovrei far conoscere la mia situazione alla sede centrale pensa? Grazie ancora

        • Esperto
          Esperto

          Puoi inviare la raccomandata in doppia copia ad entrambi, sicuramente è un rafforzativo, ma metti come primo indirizzo quello da cui hai ricevuto la richiesta di pagamento.

  16. LuNa

    Buongiorno,
    avendo il mutuo ho dovuto stipulare un’assicurazione sulla casa, a gennaio ho liquidato la banca per il totale del mutuo, non avendo piu bisogno dell’assicurazione a Febbraio non è stata pagata, ad oggi mi chiedono il pagamento e l’eventuale sanzione sulla tardività dello stesso, possono farlo?
    è vero che bisogna dare disdetta tre mesi prima?
    Grazie Mille

    • Esperto
      Esperto

      La risposta è nel relativo contratto, la disdetta, suppongo, sarà da dare con anticipo di 60 giorni.

  17. luca

    Avevo una polizza casa in scadenza 13/08/2015 con pagamento annuale.Per motivi lavorativi non sono riuscito a pagarla il mio assicuratore si è dimenticato di me e io di lui.Visto che sono passati oltre sei mesi e non mi è stato richiesto alcun pagamento sono libero oggi di sottoscriverla con altra compagnia senza che possano richiedermi un domani il pagamento?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende da cosa prevedeva la polizza in merito al rinnovo! Verifica sul contratto.

  18. ROSSELLA

    Una polizza contratta a novembre 2010, ai sensi della normativa 99/2009, perfetta nella forma relativamente ad indicazione di sconti e loro quantificazione, la disdetta effettuata nel 2013, non valida per la scadenza del 11/2013 deve ritenersi comunque valida per la scadenza del novembre 2015 o ne deve essere riformulata un’altra per la scadenza contrattuale (11/2015)?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende da come è formulata la lettera di disdetta.

      • ROSSELLA

        La disdetta recita “La presente per disdire la polizza n…….. per la prossima scadenza naturale del xx/11/2013” (quando in realtà la polizza scade il xx/11/2015). Assodato che il contratto scade nel 2015, per tale data si può pretendere altra disdetta o si deve ritenere valida quella già formulata nel 2013, incombendo sull’assicuratore l’onere di ricordarsi di non richiedere il premio assicurativo alla scadenza di novembre 2015?

        • Esperto
          Esperto

          Premettiamo che si tratta di una valutazione molto soggettiva. Ciò che deve valere è la volontà di recedere incondizionatamente dal contratto e mi sembra che il cliente sia stato un poco “timido” nel manifestare la propria intenzione, nel senso che non lo ha fatto nella maniera più ampia, pertanto hai le tue ragioni. Bisognerebbe vedere anche cosa è accaduto dopo, ad esempio sarebbe stato corretto da parte vostra indicare al cliente che avrebbe dovuto inviare una nuova disdetta e non attendere il rinnovo per costringerlo a pagare!

          Tengo a precisare che questo sito è orientato alla tutela dei consumatori, quindi mi trovo in imbarazzo a giudicare un caso del genere. Visto che è il vostro lavoro, certamente avrete canali di assistenza legale che vi daranno un parere più autorevole del mio.

  19. ROSSELLA

    Qual è la sentenza della cassazione che stabilisce che la data di riferimento dalla quale far decorrere i giorni di preavviso è quello di ricezione della disdetta ?

    • Esperto
      Esperto

      Ce ne sono diverse, una delle più recenti è la sentenza 4891/2015.

      • ROSSELLA

        Ho letto la sentenza che mi avete indicato ma non mi sembra che effettivamente dica ciò. Né tantomeno mi fa star tranquilla sul fatto che se una polizza scade il 30/06/2016, viene inoltrata la disdetta il 15/04/2016, se io assicuratore la ricevo il 03/05/2016 possa ritenerla non effettuata entro i 60gg. dunque fuori termine e non valida. C’è qualche pronuncia più precisa?

        • Esperto
          Esperto

          Nell’esempio da te fatto, infatti, la disdetta a mio avviso NON è valida.

  20. Dino malentacchi

    -buon giorno ho disdetto una assicurazione sul mutuo della casa nei termini previsti dalla legge ma sono stato citato dal giudice di pace perché la raccomandata era senza ricevuta di ritorno devo pagare ho no

    • Esperto
      Esperto

      La mancanza della ricevuta di ritorno ti pone in una situazione difficile, valuta se puoi comunque tracciare la data eventuale di ricezione della missiva.

  21. michele

    buon pomeriggio, avevo una polizza per la responsabilità profesionale in scadenza annual a gennaio pertanto giunto in agenzia per rinnovarla apprendo dell’aumento del premio, mai comunicatomi cosicché effettuo disdetta a mezzo racc. A/R ,ma ovviamente non nei 60 giorni antecedenti ( in quanto non sapevo dell’aumento da euro 30o a e 350). ritengo di non dover pagare il rinnovo che la Compagnia mi ha intimato in quanto la stessa non ha adottato correttezza e buona fede infatti se avessi saputo dell’aumento ( come ho fatto) mi sarei rivolto ad altra compagnia ed effettuato la disdetta alla precedente assicurazione 60 gg prim.
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Se l’aumento è entro i termini di inflazione annua, è legittimo, se è superiore dovresti avere diritto di non rinnovare, ma solo fino al giorno di scadenza, dopo devi accettare qualsiasi prezzo.

  22. Roberto

    Sono assicurato con una compagnia di assicurazioni web. Mia figlia ha appena preso la patente e il preventivo per inserirla tra i conducenti autorizzati e’ esageratamente elevato, per cui ho deciso di passare ad altra compagnia. Contattata, la mia assicurazione ammette di essere poco competitiva per questo tipo di situazioni e mi consiglia di mandare una email (presa in carico dalla compagnia stessa) con cui chiedo la risoluzione consensuale del contratto che verra’ risolto entro 24 ore . Ho mandato l’email 8 giorni fa, ma al momento non ho sortito nessun risultato.
    Mia figlia ha necessita’ di utilizzare l’auto , ma con la vecchia assicurazione non sarebbe coperta, e la nuova non e’ ancora possibile farla.
    Quanto tempo ha a disposizione la mia vecchia assicurazione per chiudere il contratto e rendere la vettura disponibile per la “nuova” assicurazione?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se devo dirla tutta, è decisamente anomalo che una compagnia acconsenta alla rescissione del contratto in corso di annualità. Ammesso anche che acconsentano, penso che l’email non basti, occorre una raccomandata.

  23. Thomas

    Buongiorno, io ho questo problema: ai primi di marzo 2015 ho venduto la mia auto. l’assicurazione scadeva alla fine di aprile 2015. comunicata al mio assicuratore la vendita dell’auto sembrava finito tutto li, quando il mese scorso una raccomandata da un ufficio legale mi intima il pagamento di euro 66 per una polizza conducente scaduta a fine ottobre 2015. la mia domanda è questa: sono tenuto a pagare anche se l’auto è stata venduta piu di un anno fa e non è piu mia?? grazie….

    • Esperto
      Esperto

      E’ probabile che si tratti della garanzia accessoria sul conducente… se così va pagata, leggi nell’articolo per maggiori info.

  24. Caio

    Buonasera, ho sottoscritto una polizza “Infortuni del conducente”, di durata decennale, ad aprile 2012. Quello che non capisco bene è come si contano i 5 anni ai fini dell’esercizio della facoltà di recesso. Mi spiego: se “decorsi 5 anni” viene interpretato alla lettera, ciò significa che non potrei recedere prima di aprile 2017, ma questo mi sembrerebbe assurdo, perché mi obbligherebbe a pagare anche la sesta annualità del premio! Visto che quando ho sottoscritto la polizza ho subito pagato la prima annualità, mi parrebbe più logico che, una volta pagata la quinta annualità (ossia ad aprile di quest’anno), io possa recedere, evitando di pagare le successive cinque. Mi spiegate bene quand’è che posso recedere? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Direi la seconda, 5 anni significa 5 annualità pagate.

  25. Annalisa

    Buongiorno,
    ho in uso un’ auto di proprietà di mio cugino, auto assicurata con una compagnia, per me, troppo cara. Il contratto ha come scadenza il 24/04/2016 ed il premio è già stato pagato.
    Le mie domande sono:
    – quando e come posso cambiare compagnia assicurativa per poter fare una rivalutazione più favorevole?
    – la classe CU rimarrà sempre legata al proprietario?
    Grazie per una vostra risposta.
    P.S. Il premio annuale non è ancora stato pagato.

    • Esperto
      Esperto

      Dato chwe no vige più il tacito rinnovo, puoi cambiare compagnia anche adesso, e senza obbligo di comunicazione alla precedente, ma la classe rimane sempre la stessa.

  26. massimo

    per un contratto di assicurazione di un’attività , di durata poliennale, c’è obbligo da parte delle compagnie di comunicare con lettera se tale disdetta è giusta o meno e di farlo nel corso dei 60 giorni?
    Grazie attendo urgente riscontro.
    Massimo

    • Esperto
      Esperto

      In effetti non vi è questo obbligo, meglio telefonare per avere una conferma, anche se informale, dell’accettazione della disdetta.

      • massimo

        ma se scaduti abbondantemente i 60 giorni con silenzio assoluto da parte della società e l’assicurato nel frattempo stipula nuova polizza con altra compagnia, può lo stesso la compagnia della polizza disdettata richiedere il pagamento del premio?. Può essere producente intervenire in IVASS con lettera A/R per reclamare sul metodo utilizzato per contestare?; e lo stesso IVASS quale anche organo di tutela del consumatore ” consigliare/ obbligare” alla compagnia di accettare la disdetta vista la scorrettezza commessa?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Capisco il tuo dubbio, è legittimo, si tratta di casi non direttamente regolamentati che bisogna dirimere da soli, trattando o andando per vie legali. Una segnalazione all’IVASS è in genere cosa molto forte e temuta dalle compagnie.

  27. pietro

    Nel maggio 2015 ho inviato un’unica raccomandata A/R contenente due distinti testi di disdetta a due distinte polizze in capo alla stessa Agenzia rappresentante la stessa Compagnia di Assicurazione.
    Per la prima scadenza di luglio tutto ok, mentre per quella di novembre l’agenzia mi nega di aver ricevuto mai disdetta ( praticamente ha sottratto il secondo foglio di disdetta che, guardacaso, si riferiva al contratto più oneroso.
    Possono negare la presenza del testo di disdetta? Ho letto che la sentenza del 2005 che ribalta l’onere della prova circa il contenuto della disdetta NON PUO’ applicarsi al campo assicurativo.
    Mi potete aiutare?

    • Esperto
      Esperto

      Sul primo foglio accettato, c’è un qualche riferimento al fatto che la missiva fosse in realtà composta da due fogli? Tipo “pagina 1 di 2”.

      • pietro

        No, erano due fogli distinti, ma realmente presenti

        • Esperto
          Esperto

          In tal caso sarà più dura avere ragione. E’ la tua parola contro la loro.

  28. Marcello

    Salve,
    mesi fa la mia ex moglie ha chiesto di rinegoziare il proprio mutuo sulla prima casa con Unicredit. La banca ha “vivamente consigliato” di stipulare due polizze assicurative per ottenere un esito positivo, quindi è stata costretta a sottoscrivere due polizze con Aviva. Una per la copertura in caso di morte e l’altra in caso di perdita del lavoro, peccato purtroppo che lei sia disoccupata già da circa due anni.
    È possibile ora disdire entrambe le polizze pur essendo passati i 60 gg del diritto di recesso?
    Ed in caso di surroga o accollo del finanziamento cosa succede?

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa verifica se il mutuo prevede o meno l’obbligo di queste polizze (ne dubito). Poi, puoi disdire nei termini previsti dal contratto, che probabilmente saranno con un preavviso di 60 giorni rispetto alla scadenza annuale, e con un obbligo minimo di 5 anni se sono contrattualizzati sconti.

  29. Giorgio

    Buon giorno. A dicembre 2015 ho chiuso la mia ditta individuale. Non ho dato disdetta delle assicurazioni infortuni e malattia in quanto credevo che con la chiusura dell’impresa cessassero i miei obblighi verso l’assicuratore, ma questo dice che non è così. Come può rinnovarsi tacitamente una polizza intesta ad una ditta non più esistente? Grazie. Giorgio

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente, in assenza di comunicazione, la polizza si rinnova perché la compagnia non può avere notizia della cessazione della attività. Devi piuttosto verificare cosa prevede il contratto al riguardo della cessazione del rischio, che comunque devi comunicare tu.

  30. Mario

    Ho stipulato una polizza infortuni annuale ( così credevo e così credo tutt’ora) per mio figlio che trascorreva L’Erasmus all’estero, l’agente era pienamente a conoscenza della mia esigenza. Nella polizza MAI si usa la dizione del “tacito rinnovo salvo disdetta” e nell’art. riguardante la disdetta si cita necessaria per le polizze “non inferiori all’anno”, la mia era di un anno. Quindi sicuro di non dover fare disdetta non mi sono preoccupato, ora la compagnia mi richiede ( anche a mezzo decreto ingiuntivo) il pagamento della polizza che io non ho disdettato, ma per me era conclusa e chiusa con il solo primo anno. Mi posso opporre o devo sottostare e pagare? saluti Mario

    • Esperto
      Esperto

      Da qualche parte deve certamente esserci una spiegazione delle modalità di rinnovo, in genere queste polizze hanno tacito rinnovo con disdetta per raccomandata con 60 giorni di anticipo.

  31. Felice

    Buongiorno,

    vorrei chiarezza in merito alla mia situazione assicurativa: stipulai una polizza assicurativa con pagamento semestrale presso una compagnia. Dopo avere pagato ad ogni termine il premio,un paio di anni fa pagai la prima rata ma non ho più pagato la seconda. La mia domanda è se posso ugualmente stipulare ,oggi, una nuova polizza con una nuova compagnia, e come fare con l’attestato di rischio.

    • Esperto
      Esperto

      L’attestato è ormai perduto a causa del mancato pagamento della seconda rata.

  32. Enrico

    Buonasera,
    ho il seguente quesito da porre:
    mio padre assicurò la sua casa con polizza danni della durata di 10 anni con una compagnia assicurativa. Allo scadere della polizza era convinto di non avere più vincoli con tale compagnia, così decide di stipulare una polizza con una nuova compagnia. Passano due mese dalla nuova stipula e la vecchia compagnia rivendica il pagamento del premio non risultando nessuna disdetta, anche se il contratto di 10 anni era scaduto. Adesso cosa deve fare? Può stipulare due polizze con due compagnie diverse sullo stesso fabbricato?
    La compagnia con cui ha fatto il nuovo contratto può decidere di far decadere tale contratto? Può farlo quella vecchia? Ci sono dei margini d manovra con la vecchia compagnia?
    Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente il contratto prevedeva tacito rinnovo, temo che dovrai avere doppia copertura per quest’anno.

  33. Mario

    Buongiorno, ad Ottobre 2011 ho stipulato un’assicurazione con INA Assitalia Persona Sicura pluriennale con versamento di 30 euro mensili. A questa è stata associata una Gestione Separata Euro Forte a paritre dalla stessa data con versamento di 90 euro mensili. Ad Ottobre 2013 ho aggiunto la Gestione Separata Futuro Tre Plus perchè mi han detto che assicura un capitale maggiore. Premesso che ho capito di essere stato “truffato” vista la mia incompetenza…mi sembra di capire che potrei disdire le Polizze trascorsi 5 anni. Quindi potrei disdire le prime due entro Ottobre. La terza è associata alle due o fa fede la data di Ottobre 2013? Loro alla data della stipula mi han detto che non contava ma mi fido poco.
    Per le prime due posso inviare la raccomandata già da ora dicendo che non intendo rinnovarle da Ottobre? Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile rispondere in questa sede, bisognerebbe verificare i contratti, in ogni caso, la pluri-annualità (5 anni) è valida solo se la polizza ha in contratto uno sconto, anche minimo, vincolato alla pluri-annualità. In caso contrario, la puoi disdire con un preavviso di 60 giorni sulla scadenza annuale.

  34. Manuele

    Salve, avrei da chieder un informazione riguardante la polizza TUTTOCAMPO della GROUPAMA.
    Tale polizza è su gli infortuni conducente-titolare del mezzo, in caso di vendita del mezzo, prima dei 5 anni che ti imongono, posso disdire la polizza nei termini di legge prima dei 60gg dal pagamento del premio?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende se la cosa è prevista dal contratto o meno, o se è prevista la sostituzione del veicolo. In ogni caso, la pluri-annualità di 5 anni è valida solo se derivante da uno sconto, anche se minimo, contrattualizzato.

  35. Max

    Salve,
    ho da poco effettuato il cambio di residenza da Monza a Caserta. Ho comunicato il suddetto cambio all’agenzia di assicurazione con cui ho stipulato le polizze delle due autovetture a me intestate. Mi è stato richiesto uno sproposito per regolarizzare il cambio residenza; una cifra ben più alta del triplo che pagavo per ciascuna autovettura. Facendo alcuni preventivi ho scoperto che con la sola differenza richiesta (per l’aggiornamento residenza) ci assicuro le auto per tutto l’anno. Ho letto su altre fonti che l’assicurazione, nel caso in cui il premio risulti inferiore nella nuova città di residenza, non è tenuta a rimborsare la differenza (artt. 1897, 1898 del codice civile) ma soltanto alla scadenza della stessa, deve applicare la tariffa più bassa, con la facoltà di rescindere il contratto.
    Al contrario, l’assicurato ha l’obbligo di comunicare tempestivamente il cambio di residenza, è tenuto a pagare la differenza se prevista. Premesso questo, vi chiedo: è possibile disdire la polizza facendosi rimborsare il periodo non goduto e stipularne una nuova presso un’altra assicurazione che ha tariffe più vantaggiose oppure bisogna soltanto subire passivamente l’aumento?
    Mi sembra assurdo che l’assicurazione a parità di condizioni (cambio di residenza) non rimborsi se a favore dell’assicurato, mentre pretenda soldi se a suo favore…
    Grazie,
    Cordiali saluti.
    Max

    • Esperto
      Esperto

      Capisco i tuoi dubbi, purtroppo non riuscirai a disdire la polizza, neanche rinunciando al rimborso del premio residuo, puoi soltanto adeguarti.

  36. Nicola

    Buonasera, tempo fa ho stipulato una polizza assicurativa incendio per la casa con rinnovo tacito annuale con Allianz chiedendo di fare il vincolo per il mutuo richisto dalla banca. Successivamente la filiale dell agenzia e’ stata chiusa e il clienti spostati su u altra agenzia. Con il nuovo agente proprio non mi trovo quindi ho inviato la raccomandata 60 gg prima della scadenza la richiesta di revoca. Il nuovo agente mi chiede di riportare il vincolo assicurativo risultante collegato alla polizza ma il precedente agente nn me l’ha mai consegnato. La banca nn mi rilascia la rinuncia poiche’ nn rinuncia a qualcosa che non ha ricevuto. Soluzioni??? Grazie d’anticipo per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Classico rimpallo di responsabilità. Se il vincolo è stato fatto, deve saltare fuori. Se non è stato fatto, allora non blocca. Ti occorreranno un bel po’ di telefonate, anzi, di raccomandate, per venirne a capo.

  37. Romeo

    Buongiorno, non sono più abile alla guida e possibile fare la disdetta a un contratto pluri-annuale. grazie

    • Esperto
      Esperto

      Domanda piuttosto anomala, il quanto non esistono coperture RCA pluri-annuali!

      • Romeo

        Scusi,non parlo per la copertura RCA ma della polizza infortuni del conducente pluri-annuali.grazie

        • Esperto
          Esperto

          Ok in tal caso la pluri-annualità può essere confermata solo se vincolata ad uno sconto a contratto, anche se minimo, e comunque per massimo 5 anni. Quanto alla possibilità di recedere per cessazione del rischio, dipende molto da se e come è inserita a contratto la possibilità.

  38. Omero

    Non mi hanno detto che c’era un vincolo di 5 anni, ha parlato solo dello sconto ,quando sono arrivato a casa leggendo con calma ho trovato la sorpresa. (carota e bastone)

    • Esperto
      Esperto

      E’ purtroppo un classico: quello che ti hanno detto non ha valore, conta soltanto ciò che è su contratto. Tu ti tieni la polizza pluri-annuale, ma loro hanno perso la fiducia di un cliente.

  39. Omero

    Salve, ho spipulato una polizza pluriennale (5 anni) pagando una penale posso fare la disdetta in anticipo ,lo sconto e stato fatto però c’è stata poca chiarezza.

    • Esperto
      Esperto

      Con la legge attuale ti tieni la pluri-annualità e non è possibile revocare lo sconto neanche con una penale. Sulla poca chiarezza, dipende da cosa è riportato a contratto.

      • Omero

        Non essendo più titolare di patente non si può dare la disdetta prima dei 5 anni alla polizza infortunio pluri-annualità?

        • Esperto
          Esperto

          Si chiama appunto “cessazione del rischio”, dipende da come è affrontato il caso nel contratto.

  40. manuela

    buongiorno, una mia cliente ha compilato una disdetta alla GROUPAMA tramite raccomandata con a.r. alla compagnia madre di Roma e le è stata successivamente inviata una raccomandata dicendo che non può essere accolta in quanto la firma non conforme al simplo di polizza … così si è recata in agenzia e le hanno detto che la firma è diversa dal contratto firmato nel 2013 e non è stato nemmeno apposto il timbro (trattasi di ditta individuale quindi unico titolare)… come è possibile una cosa del genere?
    attaccarsi alla diversità di firma… in 3 anni … è stata fatta leggibile, tutto qui..
    può essere un motivo di non accettazione della disdetta ( è un’attività commerciale), se la disdetta è stata fatta nei termini non vedo la ragione di non accettarla..
    mi sapete dare una risposta?
    grazie infinite
    Manuela

    • Esperto
      Esperto

      Confermo che ha tutta l’aria di un pretesto per non annullare la polizza. Io invierei una seconda raccomandata nella quale si conferma la volontà di disdire e che le firme sono entrambe della stessa persona.

  41. Tiziana

    Buongiorno
    A luglio 2014 mi scadeva la polizza infortuni.responsabilità civile con Ina Asssitalia, con trattenuta mensile sullo stipendio.Nel mese di aprile ho inviato una disdetta a seguire la cartacea non raccomandata. Allo scadere del contratto il datore di lavoro ha sospeso i pagamenti.Sono stata contattata telefonicamente e dato che la disdetta non era giunta nei tempi (6 mesi secondo l’assicurazione) abbiamo concordato telefonicamente per un anno il proseguo del contratto dato i tempi insufficenti. Mi sono stati inviati gli estremi dell’iban per il bonifico , ma non il conteggio della cifra da versare. Successivamente in data maggio 2014 una mail con l’invito a non effettuare i pagamenti in attesa di un contatto da parte di un collaboratore . Da allora silenzio completo sino al mese di gennaio 2016 in cui telefonicamente ,mi si
    chiedeva di saldare le rate in arretrato. Alle mie rimostranze in merito all’accaduto, sono stata invitata ad inviare una raccomandata con la disdetta , cosa fatta immediatamente.Se non sbaglio ho letto in qualche blog che qualora il premio non fosse pagato oltre i sei mesi il contratto non sarebbe più valido, sbaglio? C’è qualche articolo in cui è enunciato? ho ancora la loro mail che lo testimonia e che ho reinviato loro. Posso considerarmi esonerata dal pagamento data la loro latitanza e mancato interesse? La mancata professionalità si è dimostrata anche nell’invio del contratto pervenutami dopo ben tre anni dalla stipula, che dice?. Mi scuso per il dilungarmi , ma è una situazione inusuale e ripeto scarsamente professionale. Grazie mille se potrà darmi delucidazioni in merito , sarò molto grata.Tiziana

    • Esperto
      Esperto

      Mi risulta invero difficile valutare eventuali prescrizioni di pagamento senza avere tutte le date precise e lo storico delle varie disdette da una parte e solleciti di pagamento dall’altra. In ogni caso, il termine minimo di disdetta è per legge 2 mesi e non 6.

  42. Paolo

    Buonasera, essendo titolare di partita Iva sono in possesso di una casella di posta elettronica certificata. Tramite la mia PEC ho inviato ad una compagnia assicurativa la disdetta di alcune polizze di un cliente (una regolare disdetta compilata su un foglio A4 firmato, scansionato in formato Pdf ed allegato alla PEC), ma la compagnia sembra non volerle accettare perchè la PEC di provenienza della disdetta non è del cliente: è corretto il comportamento della compagnia?
    Grazie, saluti

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio la disdetta è valida.

  43. alessandra ruspini

    Buonasera, ho una polizza malattia infortunio con Aviva durata annuale pagata regolarmente ora scaduta a novembre, non è stato mandata raccomandata per disdetta, è vero che devo pagare ugualmente la polizza per l’anno successivo? nel contratto c’è scritto che il rinnovo non è tacito, però se non mandi disdetta devo pagare lo stesso? mi sembra assurdo. La polizza è scaduta a novembre 2015

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare bene le modalità di rinnovo e disdetta sul contratto, in genere in effetti per queste polizze è automatico salvo disdetta da inviare 60 giorni prima.

  44. Valerio

    Salve, ho un assicurazione con pagamento semestrale ma contratto annuale per il ciclomotore. È appena scaduto il primo semestre, siccome sto acquistando un auto, è possibile interrompere ora il contratto del motorino per stipularne uno nuovo per l auto? Se si ci sono dei costi per la disdetta? Grazie in anticipo!

    • barbara

      Valerio sai 2 sistemi per sospendere il ciclomotore :
      1 hai la sospensione sopra la polizza ma solitamente è una garanzia a pagamento che si chiede in apertura di contratto
      1 vendi il motorino e con quello puoi chiedere storno per vendita del contratto.
      Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Non puoi, al massimo puoi sospendere la polizza del ciclomotore, se previsto da contratto.

  45. Renato Quercia

    Salve, ho stipulato due polizze (infortuni e salute) con Ina assitakia. Purtroppo il contratto parla di scadenza decennale e già c’è stato un innovo . Adesso vorrei disdirle e visto che scadranno verso ottobre di quest’anno, posso già inviare le revoche? Come inviarle? Le porto direttamente a mano? Grazi Renato

    • Esperto
      Esperto

      Decennali? AL massimo quinquennali se hai aderito ad uno sconto e in tal caso non possono essere disdette prima.

  46. Maria

    Buona sera! Ho stipulato un contratto Rca con pagamento semestrale.
    Decorrenza contratto 30/08/2014
    Scadenza 1 rata 30/02/2014
    Scadenza contratto. 30/08/2015
    Alla scadenza della prima rata l agente mi porta il tagliando x la seconda rata, io pago e non mi accorgo che quella che doveva essere la seconda rata è un contratto nuovo con scritto
    Decorrenza contratto 30/02/2014
    Scadenza prima rata. 30/08/2014
    Scadenza contratto. 30/08/2016
    Nel frattempo io cambio residenza in un altra regione e ad agosto vado a cambiare l assicurazione in un altra agenzia, mi fanno un’altra assicurazione ma, adesso mi è arrivata la lettera del recupero crediti che devo pagare ancora l assicurazione che ha scadenza a 2016 !
    Come posso evitare di pagare?
    Grazie di cuore!

    • Esperto
      Esperto

      I contratti RCA per legge al massimo sono annuali… mi sembra tutto molto molto anomalo nonchè contestabile.

  47. Ciro

    Salve,sono titolare di una gelateria e volevo chiedervi un parere.Nel 2012 ho stipulato una polizza pluriennale(5 anni)con il mio socio.Nel marzo 2015,quindi prima della scadenza della polizza,abbiamo deciso di chiudere la società e sono rimasto come ditta individuale.ad oggi la compagnia mi impone di pagare il premio spostando la polizza,so di non aver disdetto per tempo la polizza,ma può la compagnia imporre il pagamento nonostante la vecchia società è chiusa?
    inoltre il premio è identico negli ultimi 3 anni,senza sconti o diminuzioni,insomma il prodotto assicurato non è soggetto a svalutazioni come ad esempio le auto?come potrei uscirne?
    Grazie ciro

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare cosa prevede il contratto per il caso specifico.

      • Ciro

        scusa,ma non riesco a capire cosa intendi per caso specifico.nel contratto non è previsto la chiusura della società quindi a cosa dovrei far riferimento?grazie in anticipo
        Ciro

        • Esperto
          Esperto

          Intendo proprio questo, se è previsto sul contratto l’annullamento per la cessazione del rischio per chiusura attività. A mio avviso puoi richiedere la disdetta, comunque.

  48. lisa bertini

    Buongiorno, letto tutto sul tacito rinnovo e polizza auto RCA. il mio è un caso all’incontrario nel senso che io voglio mantenere la polizza in essere e la compagnia assicurativa non la vuole rinnovare. Ho polizza auto senza tacito rinnovo. L’avviso di mancato rinnovo mi è perveunta per voce solo 5 giorni prima della scadenza del contratto e paraltro per il tramite del broker assicurativo. Leggo invece che l’art.22 della legge n.221 del 2012 dispone l’obbligo per le compagnie assicurative di avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno 30 giorni. La mia domanda è: stante la mancata comunicazione nei termini e nelle modalità di legge la compagnia assicurativa è obbligata a rinnovarmi la polizza alle condizoni contrattuali in essere?

    • Esperto
      Esperto

      Direi che non è obbligata, a meno che non sia espressamente indicato nel contratto. Per esperienza posso dirti però che se la tua compagnia ti faceva un certo prezzo, sicuramente troverai qualche altra compagnie che te lo propone!

  49. Elena

    Buongiorno, ho stipulato un’assicurazione sulla vita con ALLEANZA ASSICURAZIONI, mi levavano dal conto 200 euro al mese, purtroppo il mio datore di lavoro ha smesso di pagare e quindi non so come fare. Che succede se smetto di pagare? Mi fanno causa? E anche se pagassi fino ad arrivare al termine dell’anno, alla fine di quest ultimo, sciogliendo il contratto, mi restituirebbero i miei soldi o no? Non so come fare a pagarli ho tantissime altre spese molto più urgenti!! Aiuto come faccio?

    • Esperto
      Esperto

      Lo hai firmato tu il contratto? Se si, allora devi onorarlo, altrimenti aspettati un recupero forzoso del credito, a meno che tu non trovi un accordo amichevole con la compagnia.

  50. Monica

    Salve, io ho stipulato con Allianz una polizza annuale per infortuni al conducente, unitamente alla polizza RC auto, con scadenza il 14 gennaio 2016. Premesso che non mi avevano informato in merito al tacito rinnovo di suddetta polizza di cui non ho nemmeno il cartaceo, e che ho stipulato un nuovo contratto RC auto con un’altra compagnia con la quale ho inserito nuovamente l’infortunio al conducente, ora mi ha contattato l’Allianz dicendomi che sono obbligata a pagare la quota del 2016 per l’infortunio del conducente in quanto non avevo dato disdetta 60 giorni prima, é corretto o posso in qualche modo evitare il pagamento? Grazie anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo la richiesta della Allianz è legittima.

      • Gianfranco

        Esperto anch’io ho lo stesso problema di Monica, ma io vorrei sapere se sul contratto deve essere scritto obbligatorio il recesso tramite Raccomandata A/R 60 giorni prima del contratto (sul mio non c’è) sono obbligato a pagare? Perchè cosi non è giusto visto che l’assicuratore non lo dice è neanche nella lettera con l’attestato di rischio che mandano a casa non è parlano? Dov’è la trasparenza?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Concordo che maggiore trasparenza sarebbe cosa giusta. Prova a verificare sul contratto, qualcosa sul rinnovo deve pur essere scritto.

  51. tania

    buon giorno chiedo gentilmente di aiutarmi a risolvere un problema con la mia polizza per la mia attività.
    nel 2008 ho assicurato il mio negozio con una polizza incendio e furto con una polizza poliennale per ottenere uno sconto (non specificato da nessuna parte ahime) con un premio rata semestrale di 500€
    Poi gia alle sucessive rate il premio rata aumentava di 5/6€
    finche nel 2011 chiamo l’assicuratore per abbassare il capitale assicurato ( i mobili e attrezzature diminuiscono il loro valore nel tempo) e l’assicuratore con una scusa o l’altra anziche abbassare i valori mi ha fatto rifirmare una polizza sempre poliennale con pochissime variazioni ma con una rata di 555€. purtroppo ho firmato.
    ma la rata continua a salire pur rimanendo invariate le condizioni esul contratto non è specificato ancora la quantita di sconto applicato.
    la polizza scade il 31/12/2018, io ho provato ad annullare il contratto in ottobre 2013 ma mi hanno risposto che non è possibile in quanto la polizza è stata stipulata poliennale per poter beneficiare della riduzione di premio.
    ora non so a chi rivolgermi se non scrivere qui…
    vi prego di potermi dare qualche consiglio e se vi servono informazioni aggiuntive sono pronta a darvele

    • Esperto
      Esperto

      In effetti lo sconto deve essere quantificato e contrattualizzato e deve essere specificato che la polizza ha un vincolo a 5 anni a causa dello sconto, altrimenti la poli-annualità non è valida. Reinvia una disdetta, specificando la cosa.

  52. cardoni anna maria

    Buongiorno, avevo in essere una polizza auto annuale con pagamento semestrale (seconda rata 9 gennaio 2016) con INA Assitalia.

    il 21 dicembre 2015 ho venduta l’auto e l’acquirente ha cambiato compagnia assicurativa. Alla scadenza del primo semestre non ho dunque provveduto al pagamento del secondo semestre ma ho mandato una mail di disdetta del contratto per vendita all’INA Assitalia, allegando l’atto del PRA.

    L’Agenzia INA mi dice ora che non può provvedere all’interruzione del contratto se prima non saldo la seconda rata semestrale ( dovuta per il periodo in cui non sono più proprietaria dell’auto) e solo in seguito al mio pagamento e a una nuova richiesta di recesso mi restituiranno i ratei non goduti.

    E’ corretto? Mi sembra molto farraginoso dover pagare un rateo su una macchina di cui non ho più il possesso e che poi spero mi ridiano indietro

    Grazie della consulenza.

    Cardoni Anna Maria

    • Esperto
      Esperto

      Suppongo che non abbiano considerato valida la disdetta per email, in effetti va fatta per raccomandata o di persona. Stante così la situazione, hanno ragione.

  53. GENTIAN

    Gentian
    Bongiorno,avevo una polizza infortuni (135,00€ premio anuale ) stipulato il 10/10/2008 scadenza ottobre 2018 ma tutto in bona fede sensa sapere che era a scadenza di 10 ani ?
    A ottobre 2012 modifichiamo la polizza da infortuni anche a malatia con diaria da ricovero , (820,00€ premio anuale) sempre in buona fede senssa sapere che la scadenza era ottobre 2018.
    A luglio 2015 mando la diztetta 60 giorni prima della scadenza anuale. fino a quel ggiorno che io o mandato la disdetta ero convinto che la mia polizza era anuale? perche a voce ladetto del asicurazione mi diceva che bstavano 60 ggiorni di preaviso per disdire e bene???? scopro che la dizdetta non e acetato e che dovro pagare fino al ottobre 2017 Intanto il premio ottobre 2015 a ottobre 2016 e aumentatto A 890,00€
    Vi chiedo gentilmente cosa devo fare visto che io la rata 2015/ 2016 ancora lo devo pagare
    Vi chiedo o il dirito di disdire questo contratto o no? grazie a presto spero una risposta.GENTI

    • Esperto
      Esperto

      Se il contratto è del 2008, a mio giudizio, in virtù della legge Bersani, può essere disdetto annualmente con preavviso di 60 giorni. Ma forse nel tuo caso il contratto è stato rifatto nel 2012 e potrebbe essere stata inserita una clausola di poli-annualità legata ad uno sconto. Verifica sul contratto.

  54. Giuseppe

    Buonasera, volevo sapere se una volta firmata, e pagato premio di una nuova polizza auto in altra agenzia, si può disdire in seguito a ripensamento

  55. GIUSEPPE

    Se non è quntificato lo sconto per le polizze pluriennali (ad esempio 5 anni), bisogna comunque aspettare 5 anni per poter disdire la polizza? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio lo sconto deve essere quantificato e indicato per poter far valere la pluri-annualità.

  56. Domenico

    Buonasera,
    ho stipulato una polizza infortuni “Persona Sicura” con Ina Assitalia in data 27/03/2011, con durata decennale.
    Posso recedere entro il 27/03/2016? i pagamenti con addebito verranno sospesi sin da subito o dovrò pagare fino a dicembre 2016, se dovrò pagarli sono coperto fino al 31/12/2016?
    Grazie per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Se non c’è pluri-annualità data da scontistica (verifica sul contratto eventuali vincoli), puoi disdire inviando raccomandata entro il 26/01/2016.

  57. massimo

    se viene data disdetta nel termine dei 60 giorni ad un contratto ( multirischio azienda ) di durata poliennale ( anni 10) ad una polizza stipulata in data 2 luglio 2013 ma la stessa sostituisce altra polizza per il medesimo rischio stipulata nel 2012, se la compagnia ritiene di non accettarla deve comunicare entro il termine di scadenza del contratto che la disdetta stessa non è valida?. Risalendo alla sostituita la stessa può valere come conteggio per gli anni di durata?

    Spero si tutto chiaro. Attendo urgente riscontro. Grazie

    • massimo

      per i termini di disdetta c’è la legge Bersani piuttosto interpretativa: Mi spiego meglio Per i contratti stipulati post agosto 2009 come in questo caso, la disdetta può essere inviata entro i 60 giorni previsti, ma non si capisce bene se devono passare almeno 5 anni oppure no. La variabile di queste due condizioni riguarda quanto indicato in polizza e cioè la stessa recita: ” il sottoscritto dichiara inoltre di essere a conoscenza che il presente contratto è di durata poliennale, ai sensi della legge 99 del 23 luglio 2009, con riduzione del premio di tariffa… .
      Non si quantifica nessuna percentuale. Visionando la legge di cui sopra ( agosto 2009) parla di contratti che, senza esplicitazione di sconto, risultano essere disdettabili ogni anno. Come regolarsi? Esplicitazione si intende quantificare in polizza l’esatta percentuale di sconto?
      Ringrazio e resto in urgente attesa di riscontro.

      • Esperto
        Esperto

        Esatto, confermo, la poli-annualità legata allo sconto, vera reintroduzione “dalla finestra” di una cosa fatta uscire dalla porta, deve per lo meno essere legata alla quantificazione dello sconto stesso.

    • Esperto
      Esperto

      AL di la della comunicazione della compagnia, sarebbe utile capire se a norma di contratto sei nei termini della disdetta o meno!

  58. Vanessa

    Buonasera,premetto di essere ignorante in materia ma volevo fare una domanda.Ad inizio mese ho chiuso una polizza infortuni che ho stipulato nel 2006 presso la mia banca.Era una polizza annule…volevo sapere se mi verrano restituiti i soldi versati in questi anni oppure no..e se è si in quanto tempo?Premetto anche di aver già pagato la quota annuale della polizza.

    • Esperto
      Esperto

      La polizza infortuni si consuma di anno in anno, come la polizza auto, non vedo il motivo per avere indietro il denaro versato!

  59. alessio

    Buongiorno, ho stipulato una polizza casa annuale con tacito rinnovo , l’ho rinnovata a metà ottobre , adesso ho deciso di disdirla , a seguito manderò raccomandata di disdetta .Posso chiedere la restituzione del premio non usufruito dei restanti 10 mesi ?

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio no, a meno che non vi sia cessazione del rischio (es. vendita immobile) e che il caso sia espressamente previsto dal contratto.

  60. Roberto

    Buongiorno, ingannato due anni fa mi è stata rifatta una polizza pluri di cui non ho nemmeno copia ( tutte le firme raccolte sono state motivate dalla nuova legge sulla privacy ). Mandato disdetta nei tempi ( 60gg) oviamente risposto che non è possibile…….sconto.ora chiedo visto che è una polizza assicurativa riguardante fabbricati e RC aziendale posso chiedere che venga mantenuta solo l’assicurazione su un solo fabbricato ed eliminare gli altri dalla copertura? Anche in virtù del fatto che proprio due anni fa la mia produzione a cambiato indirizzo ( da latte a soli cereali) quindi diminuendo drasticamente il reddito ed eliminando dai fabbricati tutti gli animali)
    Poi chiedo ma come è possibile che permettano simili ingiustizie dove sopratutto viene tradita la fiducia e dove uno dovrebbe leggersi per essere sicuro pagine e pagine di cavilli?
    Cosa posso fare?

    • Esperto
      Esperto

      Se non sapevi neanche che fosse un rinnovo, puoi fare una denuncia per truffa, ma la vedo una strada molto ardua… restituire lo sconto per la pluri-annualità non è possibile. Valuta eventuali vie d’uscita dovute ai cambiamenti della tua azienda, verificando sul contratto.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)