Home » Capire le Assicurazioni » Fine contratto di assicurazione » Disdetta assicurazione: come funziona

Disdetta assicurazione: come funziona - Pag.8

Disdetta assicurazione
Disdetta assicurazione: possiamo dire addio alla raccomandata? Non sempre...
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Disdetta assicurazione: come funziona .


1.726 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Luca

    Sig. Esperto,
    Su quali basi (le chiederei quale legislazione o sentenza della Cassazione) dice che le Assicurazioni non sono obbligate ad un intervento bonario, prima di procedere con decreto ingiuntivo?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Non penso esista una legislazione specifica, piuttosto sono i giudici ad acconsentire facilmente al decreto, basandosi sugli obblighi per il cliente derivanti dal contratto.

  2. roberto

    Salve Ho stipulato una polizza sicurezza casa abbinata al mutuo nel 2010 e possibile dare la disdetta della polizza stessa ?

    • Esperto
      Esperto

      Le polizze richieste dai mutui solitamente non possono essere disdette perché richieste dalla banca che concede il mutuo, e proprio per questo in genere sono pagate in anticipo per l’intera durata del mutuo.

  3. silvano

    Salve,
    vorrei sapere come comportarmi con la mia assicurazione: a settembre ho acquistato un motociclo usufruendo del decreto Bersani per la classe di merito. Al momento ho 2 motocicli assicurati, di cui uno ho intenzione di venderlo e l’assicurazione scadrà a dicembre c.a.. Volevo sapere, nel caso non l’abbia ancora venduto, alla scadenza posso evitare il rinnovo dell’assicurazione, oppure cosa mi consiglia di fare?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si certo, puoi non rinnovare senza alcun problema, ma il motociclo andrà tenuto fermo in area privata.

  4. Dalila

    Salve, una domanda, a novembre mi scade la seconda rata dell assicurazione della mia auto. Se prima della scadenza la vendo, dovrei pagare ugualmente l’assicurazione?

    • Esperto
      Esperto

      Dovrai recarti in agenzia e fare un conguaglio, in quanto hai diritto ad un rimborso ma escluso tasse e IVA sull’intera annualità. Se riacquisti un’altra auto, conviene quindi trasferire la polizza.

  5. gianni lecca

    E’ possibile non corrispondere la seconda rata del premio annuale assicurativo avendo l’auto ferma (per qualsivoglia motivo: un guasto esoso momentaneamente non risolvibile, perchè avendo un’altra auto che consuma di meno si preferisce usare questa e quella stazionarla in garage). In altri termini: su un’auto che non circola più è dovuto il secondo semestre?

    • Esperto
      Esperto

      Si, è dovuto in ogni caso, a meno di vendita o rottamazione del veicolo, così come è possibile sospendere la copertura della polizza per riutilizzarla quando si riutilizzerà l’auto (verificare le modalità sul contratto, in genere il periodo di sospensione va da un minimo di 2 mesi ad un massimo di 1 anno).

      • gianni lecca

        Grazie, signor esperto. Ma che significa sospendere la copertura di polizza: corrispondere il premio a macchina ferma, per es. per 1 anno, trascorso il quale e a macchina circolante il premio già pagato avrà di nuovo i suoi effetti assicurativi? Mi perdoni, ma non capisco. Un caro saluto e scusi l’insistenza.

        • Esperto
          Esperto

          Si è così.

  6. Alessia

    salve vi volevo chiedere prima di tutto la compania assicurativa non mi ha mandato mai atestato di rischio,non ho pagato assicurazione per un anno perche avevo la macchina ferma adesso la voglio vendere per poter pagare tutto e prendere una macchina piu piccola come devo fare ? ho bisogno di atestato di rischio ma se nn vendo la macchina nn posso pagare assicurazzione ….come la posso richiedere?

    • Esperto
      Esperto

      Se non hai pagato una quota semestrale, è corretto non ricevere l’attestato. Se invece non hai pagato alla scadenza annuale, l’attestato ti è dovuto e devi richiederlo.
      In ogni caso, non hai necessità dell’attestato di rischio per poter vendere l’auto.

      • Alessia

        Grazie per la risposta nn ho visto prima …di quello come ho capito io anche se e scaduto un anno nn ho pagato pero atestato la agenzia dove vado io mi deve dare perche sono andata ieri e mi ha fatto un saccho di storie.

        • Esperto
          Esperto

          Rileggi la mia risposta: se sei morosa della rata semestrale, hanno diritto di trattenersi l’attestato, mentre se non hai rinnovato dopo la scadenza annuale, allora devono rilasciartelo obbligatoriamente.

  7. rita

    Salve, vorrei un consiglio, ho stipulato una polizza auto a rate, il 17 aprile 2014.dopo due mesi scadeva la prima rata ,ma nonostante abbia versato per due mesi la finanziari non ha prelevato. Ad agosto invece si, e pure settembre.poi alla scadenza della semestralemi ha contattato lamia assicurazione dicendomi, che ero stata segnalata in crif, e appuntodovevo versare quelle due arratrate e inoltre non vogliono darmi il tagliando pertanto mi hanno chiesto 770 euro in contanti per la prossima semestrale,più le due rate alla finanziaria.io a dir la verita pensavo che la polizza era in 10 rate come dicono in pubblicità invece la mia assicurazione sul contratto ha scritto 5 rate mensili.io non posso pagare questa semestrale,sono invalida civile e percepiscouna pensione di 300 euro.
    Non posso pagare 770 euro.
    Come posso uscirne? Posso andare alla banca di Italia a segnalare il comportamento della finanziaria?
    Grazie spero in una risposta

    • Esperto
      Esperto

      SI tratta di una seccatura molto grande. Non pagando una polizza al massimo avrai l’attestato di rischio sospeso, ma non pagando una rateizzazione fatta con una finanziaria, hai una segnalazione difficile da togliere e conseguenti difficoltà ad accedere nuovamente al credito. Prova a trattare ed insistere, dimostrando per prima cosa che il primo addebito non è avvenuto per causa tua. Eventualmente, prova a trattare direttamente con la finanziaria e non con la compagnia.

  8. nicola

    Grazie per la risposta sul diritto di recesso, anche se sinceramente non ho capito quale certificato e qual’è tagliando allegare alla richiesta.
    Vorrei spiegarmi meglio premetto che scrivo dalla provincia di caserta dove i preventivi per la mia polizia auto si aggiravano tutti intorno ai 1200 euro. premesso ciò l’ina assitalia mi ha proposto una polizza infortuni grazie alla quale mi ha fatto uno sconto del 50% sulla polizza auto, andando cosi a pagare 600 l’auto. La polizza infortunio come le dicevo nel post precedente e quella poliennale con l’obbligo di 5 anni. La mia paura e che alla scadenza annuale dell’ auto loro possono non applicarmi più lo sconto ed inoltre avere la beffa d questa polizza infortunio. Detto ciò la mia domanda e semplice se recedo il contratto della polizza infortuni entro 10 giorni dalla stipula loro possono aumentarmi o abolire lo sconto sull’ RCA immediatamente? o devono aspettare la scadenza della polizza auto?

    • Esperto
      Esperto

      Perdonami, “in automatico” ho scritto le modalità di recesso per la polizza RCA, è evidente che per la tua polizza non ci sono tagliando e certificato!
      I tuoi dubbi sono più che legittimi, se lo sconto non è contrattualizzato! Qualora anche lo sconto per la RCA fosse sul contratto, fai attenzione al fatto che può sempre aumentare il prezzo base della polizza, vanificando lo sconto.

  9. Dalila

    Una domanda… pago la polizza auto ogni 6mesi a giugno e a dicembre. Posso cambiare compagnia assicurativa quando voglio o devo aspettare la scadenza dell’annualità? Perché ora mi sono trasferita e visto ke uso pochissimo la mia auto, volevo fare un assicurazione base magari online per pagare il meno possibile…

    • Esperto
      Esperto

      Il cambiamento è possibile solo alla scadenza annuale: quella semestrale è sempre dovuta.

  10. nicola

    Salve! Ho stipulato una polizza infortuni dall’ 22/10/2014 per 5 anni, senza aver notato la minuscola clausola “Sconto applicato per durata poliennale del 5%” e pertanto se ho ben capito non posso recedere prima dei 5 anni, anche se con preavviso di 60 gg dalla scadenza della prima annualità. Però avendola appena stipulata non ho il diritto di recesso entro 10 gg? se si a che legge posso fare riferimento nella raccomandata? nel loro opuscolo poliza abbINA assitalia non è contemplato questo termine di recesso ma io voglio ricordarmi che esiste per legge nei primi giorni di sottoscrizione della poliza giusto?

    • Esperto
      Esperto

      Basta che tu faccia riferimento al diritto di recesso, ricordati di allegare certificato e tagliando. Nota che dal rimborso sarà decurtata IVA e altre imposte. Se vuoi maggiori informazioni, abbiamo un articolo proprio dedicato al recesso.

  11. Roberto

    Buona sera, avrei un quesito.
    A Novembre mi scade l’assicurazione della moto e dal momento che l’inverno è alle porte non vorrei rinnovarla fino a Marzo 2015. Ho in mano l’attestato di rischio rilasciatomi circa 1 mese fa ma quando deciderò di rinnovarla credo che cambierò compagnia assicurativa.
    A cosa vado incontro? Manterrò la mia classe di merito? Potrò stipulare la nuova polizza con cho voglio?
    La mia attuale assicurazione può crearmi problemi?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Non c’è nessun problema, riparti pure a Marzo con la compagnia che preferisci.

  12. Antonio

    Salve ho stipulato con Allianz una polizza assicurativa rc a km nell’ottobre 2013 abinata alla stessa mi è stata imposta una polizza infortuni .Oggi alla scadenza della rc mi sono reso conto di quella infortuni che non scade con la stessa scadenza della rc ma si autori nova se non con disdetta di 30 gg. Siccome ho ricevuto regolarmente la comunicazione di scadenza della polizza rc con relatIvo attestato di rischio mentre per quella infortuni nulla e neanche copia cartacea del contratto in quanto mi hanno detto che trattandosi di polizia digitale avrei dovuto ricevere una email o SMS che non ho ricevuto. Posso appellarmi a questo per chiedere l’annullamento anche senza preavviso? Inoltre o è debba pagare obligatoriamente posso disdire il secondo dopo aver pagato la scadenza annua quindi con validità ad ottobre 2015? E possono rifiutarsi il prossimo anno di rinnovare la polizza rc? Grazie infinite Antonio

    • Esperto
      Esperto

      Non credo che riuscirai ad annullare il rinnovo essendo trascorso il termine dei 30 giorni. PS: nessuno può imporre una copertura aggiuntiva su una RC auto.

  13. mariella

    Buongiorno ho una polizza RCA con pagamento semestrale. La seconda rata semestrale è scaduta il 12.10.2014.
    Cosa succede se pago oltre i 15 giorni di sospensione, intorno al 5 o 6 novembre 2014? Anche per pochi giorni rischio di perdere la classe di merito acquisita? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, però oltre a non avere la copertura per i giorni a partire dal 16°, si potrebbero innescare meccanismi antipatici all’interno della compagnia, che ha la possibilità di esigere il pagamento, per questo ti consiglio di avvisare, anche informalmente, la tua compagnia.

  14. cataldo lombardi

    le compagnie di assicurazioni sono obbligate a rispondere ad una disdetta di un suo cliente?

  15. Valerio

    Salve a tutti, ho il seguente quesito da sottoporre: polizza rc auto con contratto decorrente da 30/11/2013 e pagamento semestrale. A fine maggio non ho pagato il secondo semestre poiche’ l’auto e’ stata venduta il giorno 11/06/2014 ed ho una visura Pra a dimostrazione. Ora mi scrivono dal recupero crediti per il secondo semestre. A maggio avevo dato disdetta verbale all’assicuratore. L’auto e’ stata venduta e la polizza trasferita su altra auto con decreto Bersani ed attestato di rischio dello scorso anno. Cosa devo fare, premesso che sicuramentre dovro’ recarmi in agenzia per chiarire il tutto? Poiche’ l’auto e’ stata venduta ma non ho comunicato nulla all’assicurazione posso farlo ora e non pagare o pagare solo parzialmente? Grazie per le risposte

    • Esperto
      Esperto

      Il pagamento è dovuto, in quanto avresti dovuto inviare disdetta scritta ovvero recarti di persona, mostrare l’atto di vendita e restituire il contrassegno e saldare le rimanenze. Il rimborso era in fatti dovuto tasse escluse, quindi non pagando la seconda rata non saresti comunque stato in pari. C’è poi un altro fatto, ovvero che hai assicurato il nuovo mezzo in maniera non regolare, in quanto formalmente vi era una altra polizza in corso, in pratica le hai sovrapposte. Spero che questo non ti comporti problemi con la nuova compagnia. Ti consiglio di pagare quanto richiesto.

      • Valerio

        Sto facendo una verifica con l’agenzia trattandosi di un caso un po’ particolare con una comunicazione retroattiva.
        Quello che non capisco in generale è perchè debba essere obbligatorio pagare il secondo semestre quando i tagliandi da esporre mostrano sempre la scandenza semestrale e non quella annuale. Ovvero scade il primo semestre, io non pago il secondo, non ricevo il tagliando del secondo semestre e non sono assicurato. Quindi non riesco a capire per quale motivo debba essere obbligatorio. Cosa diversa sarebbe se l’assicurazione mi desse il tagliando con copertura annuale e pagamento semestrale, in tal caso capirei l’obbligo.

        • Esperto
          Esperto

          E’ obbligatorio perchè tu hai formato un contratto annuale, peraltro a norma di legge, dato che polizze semestrali non possono esistere.

    • Valerio

      A quanto esposto sopra aggiungo che non ho comunicato nulla all’assicurazione in occasione della scadenza del primo semestre poiche’ pensavo che l’abolizione del tacito rinnovo riguardasse anche i singoli semestri ma sto scoprendo che cosi’ non e’ a quanto pare

  16. Chiara

    Salve,
    ho un quesito da porvi. Ho ancora in essere un’assicurazione sul conducente con rinnovo annuale che scade il 12.12.2014. Con la volontà di disdirla in data 13.10.2014 ho portato all’agenzia una raccomandata a mano (per rimanere entro i 60 giorni) , che però l’agenzia ha rifiutato dicendo che, da contratto è previsto il recapito di una raccomandata A/R mezzo posta e che ho tempo 30 giorni prima della scadenza.
    Nelle condizioni generali di assicurazione (che a suo tempo mi erano stata consegnata, anche se ora la compagnia assicurativa è stata assorbita da un’altra) appunto si scrive “in mancanza di disdetta, mediante lettera raccomandata spedita almeno trenta giorni prima della scadenza dell’assicurazione, il contratto di durata non inferiore a un anno è prorogato per un anno e così successivamente”.
    La mia domanda è relativa alle tempistiche che ho per la disdetta: 30 gg o 60gg?
    Ringrazio fin d’ora per l’attenzione.

    • Esperto
      Esperto

      60 giorni è il termine massimo di legge, quindi nulla vieta che sia contrattualizzato un termine minore, tuttavia… se non è a contratto, non mi stupirei che ti facessero eccezioni per una disdetta tra i 30 ed i 60 giorni, visto che te l’hanno fatta per la raccomandata a mano…

  17. MAURIZIO

    salve volevo un’ informazione: io sono titolare di un noleggio scooter ad aprile ho assicurato 6 scooter 125 per sei mesi.. ora il mio assicuratore mi dice che devo per forza rinnovare le assicurazioni di tutti gli scooter per gli ltri sei mesi..siccome io fermero’gli scooter perche’ la stagione turistica e’ finita devo per forza pagare gli altri sei mesi? anche perche’ mi ha detto l’assicuratore che i miei contatti non prevedono la sospensione ogni sei mesi

    grazie

    maurizio

    • Esperto
      Esperto

      Penso che tu abbia stipulato un contratto annuale non semestrale, che non esiste! Il frazionamento ti impone comunque il pagamento della seconda rata. Perdonami la franchezza, ma hai sbagliato alla grande a non stipulare una polizza che prevedesse la sospensione, vista la particolare attività stagionale.

  18. Lorenzo Becciu

    Salve, io ho un problema, domani mi scade l’assicurazione e la mia assicurazione nn mi ha mandato nessun attestato di rischio, né alcun foglio in cui si diceva che scadeva, ora la mia domanda è: posso richiedere l’attestato e andare a cercare un’altra assicurazione? Grazie in anticipo per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Sei certo che si tratti della scadenza annuale e non semestrale? Se è quella annuale, hai pieno diritto di avere l’attestato e assicurarti altrove,m anche senza disdetta.

      • Lorenzo Becciu

        Sì sì, è l’assicurazione annuale, 11-10-2013 11-10-2014, nn mi è arrivato nulla di nulla… :-( grazie mille x la risposta

  19. stefano

    salve

    Volevo chiedere per la disdetta di un assicura conducente la raccomandata a mano controfirmata dall assicurazione ha qualche valore ?
    se l’assicurazione si rifiuta di firmare posso far certificare la ricezione tramite verbale carabinieri.

    cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      Certo che ha valore, ma devono esserci timbro, firma e data di ricezione. Prima dei Carabinieri, valuta una raccomandata A/R.

  20. Vito Bubbico

    Buonasera,
    ho stipulato un assicurazione annuale sulla vita per tirocinio in ospedale a fine ottobre del 2013 con tacito rinnovo. Ho dimenticato di recede prima dei 60 gg previsti. Potrei fare qualcosa attualmente per recedere la suddetta assicurazione?
    Grazie in anticipo!

    • Esperto
      Esperto

      Temo di no, a meno che la compagnia non vi proponga un aumento oltre il tasso di inflazione.

  21. sergio

    Salve.
    Posseggo un camper con assicurazione RCA scadente a fine mese,di cui ho gia’ ricevuto l’attestato di rischio.Avrei pensato di non rinnovare l’assicurazione (magari con altra Compagnia)fino alla primavera prossima per il piu’ che probabile mancato utilizzo durante la stagione invernale,
    E’ possibile od incorro in aggravi di spesa legati ad un cambio della attuale favorevole classe di rischio?
    Grazie per la cortese risposta

    • Esperto
      Esperto

      Non ci sono problemi a fare quello che intendi, salvo ovviamente custodire il mezzo in area privata.

  22. Mara

    Buongiorno, avrei urgente bisogno di un suo consiglio. Nel 2007 ho fatto demolire la mia auto e non ne ho acquistata un’altra . La mia assicurazione durante tutti questi anni ha continuato ad attivare e sospendere la polizza per permettermi di mantenere la stessa classe di merito. Oggi però mi hanno contatta per dirmi che se entro il 15/10 (scadenza della polizza) io non acquisto una nuova auto sulla quale trasferire la vecchia assicurazione, la stessa verrà annullata perché non sono possibili ulteriori sospensioni. Io effettivamente sto cercando un’auto ma non credo riuscirò ad averla in così poco tempo. Nella vecchia polizza la mia CU è 8. Nel caso dovesse scadere ed io ne stipulassi una poco dopo passerei comunque alla classe di merito massima ? Cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      Io ritengo che a seguito della scadenza della polizza ti debba essere rilasciato un attestato di rischio con validità 5 anni a decorrere dalla data di scadenza, quindi avresti ampio margine. Vi è però il fatto che la riattivazione non è regolare, in quanto effettuata su auto inesistente, non so se la compagnia potrebbe fare eccezioni su questo.

  23. Marina

    Salve. Ho un’assicurazione a fondo pensionistico con Cattolica previdenza da maggio 2007. Oggi controllando i miei movimenti bancari mi sono resa conto che non hanno provveduto ad effettuare il prelievo dal mio conto da settembre 2013, quindi è da un anno che non verso nonostante il rid risulti attivo. Il servizio clienti non mi sa dare spiegazioni e sinceramente io non mi sento tutelata da loro, anche perché 12 mesi sono tanti, senza mai ricevere un sollecito di pagamento poi. Ora da quello che ho capito posso rescindere tranquillamente il contratto… Unica cosa leggendo bene sembra che io a fronte dei 7800 euro versati ne percepirei solo 4200 euro, perché non porterei a termine il contratto. Possono attuare questa clausola anche se io rescindo il contratto x una loro negligenza e non per mia volontà?

    • Esperto
      Esperto

      Mi sembra una situazione ingarbugliata, ti consiglio intanto di chiedere spiegazioni al gestore del fondo, altrimenti non si capisce neanche il motivo del mancato addebito.

  24. Michela

    Salve,ho una piccola impresa e avendo subito tre concordati preventivi ora sono in gravi difficoltà economiche e lavorative e non riuscendo a pagare il II semestre della RC verso terzi,mi sono vista arrivare il sollecito di pagamento da parte di uno studio di Avvocati con l’avviso che se entro 15 giorni non pago si procede con Atto Ingiuntivo.Io mi chiedo,se la mia azienda non ha cantieri dove lavorare, da oltre 8 mesi non vedo per quale motivo devo pagare un servizio di cui non ho usufruito.C’è un modo per dimostrare che il pagamento non è dovuto.Le difficoltà vere della PMI non le vede nessuno.Saluti Michela

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo, il pagamento è dovuto, in quanto trattasi di seconda rata di un contratto annuale. Se la compagnia si impunta sul pagamento, c’è poco da fare.

  25. Alessia

    Buongiorno, ho un’assicurazione moto free (sospendibile) con genialloyd. Ho avuto un incidente senza colpa il 5 agosto 2014. Lo scooter è danneggiato e il preventivo della riparazione super il valore attuale del veicolo. Ho fatto la denuncia all’assicurazione, ma,dal momento che lo scooter è fermo in officina, vorrei sapere se è possibile disdire la polizza anche se ho la pratica di risarcimento aperta. Ho provato ad avere informazioni dal centralino genialloyd ma sono arrivati anche a chiudermi il telefono mentre mi passavano da un ufficio all’altro. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo non è possibile disdire la polizza se non a seguito della rottamazione, che presumo avverrà dopo la definizione della pratica. Compatibilmente con i tempi tecnici delle perizie, cerca dunque di rottamare il mezzo quanto prima e con il certificato potrai annullare la polizza ed avere la restituzione della parte di premio non goduta, iva esclusa.

  26. Rita

    salve,
    avevo fatto un contratto nel 2012 con una compagnia di assicurazione, per la moto, per un anno però era divisa semestralmente; i primi sei mesi li ho pagati, poi ho avuto un guasto alla moto e non ho pagato i restanti sei mesi. Il contratto è scaduto nel 2013 e adesso vorrei assicurare nuovamente il mezzo. Mi sono recala all’agenzia chiedendo l’attestato di rischio e loro mi hanno detto che non potevano rilasciarlo perchè l’annualità non era stata completata però mi hanno dato quello dell’assicurazione precedente; ho chiesto cosa servisse per assicurare nuovamente la moto e mi hanno detto di portare l’attestato di rischio ma non mi hanno assolutamente detto che dovevo pagare i sei mesi non pagati per chiudere l’annualità. È possibile? Oppure una volta riassicurato il mezzo mi possono chiedere i sei mesi non pagati? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Si va bene, hanno deciso liberamente di non esigere il pagamento in sospeso, sono stati molto gentili.

  27. Sebastiano

    Salve,
    nel maggio 2013 ho stipulato un’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro di tipo annuale. All’epoca chiesi all’assicuratore, all’atto della stipula, che la stessa non fosse rinnovata con il sistema del tacito rinnovo, e l’assicuratore rispose (verbalmente) che alla scadenza l’assicurazione cessava, e basta.
    Ora mi è arrivata una richeista da parte di una agenzia di recupero crediti che richiede il pagamento della rata per l’annualità successiva, tra l’altro entro 5 giorni dal ricevimento della lettera (non è una raccomandata ma è inviata tramite il servizio Postel, è tracciata??). Sul contratto è barrata la voce “ANNUALE” e non “PLURIENNALE”. Non è questo un parametro sufficiente a stabilire che la polizza non è “a tacito rinnovo”?

    Grazie mille
    Sebastiano

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare meglio sul contratto, sicuramente vi sono anche altre diciture che riguardano la scadenza e le modalità di disdetta. Ovviamente se hai firmato (anche se a tua insaputa) un contratto con tacito rinnovo, dovrai pagare. Per quanto riguarda la lettera dall’agenzia di recupero crediti, la trovo un sistema ignobile in assenza di almeno un sollecito da parte della compagnia. Se non hai firmato ricevute, formalmente è come non averla ricevuta e puoi stracciarla, ma stai certo che l’agenzia non mollerà e ti chiamerà anche al telefono… in questi casi diventa una guerra di nervi.

  28. Alessandro

    Buongiorno, ho ricevuta la richiesta di premio per la mia polizza CASA aumentata di oltre il 10%, da 163 a 188. Non ho pagato in attesa di chiarimenti . Mi hanno mandato, dopo oltre due mesi, una raccomandata con il nuovo importo da pagare di 163 euro. Posso non pagare e disdire ?

    • Esperto
      Esperto

      Direi che devi pagare. La polizza, certamente pluriennale, deve essere disdetta entro 60 giorni dalla scadenza, cosa che tu, a quanto ho capito, non hai fatto. Il loro aumento di premio poteva essere motivo di disdetta anche il giorno della scadenza, ma in assenza di tue comunicazioni, loro hanno fatto “finta di niente” e ti hanno mandato richiesta di pagamento dell’importo vecchio, forse per non avere problemi sui termini di disdetta qualora la cosa andasse per vie legali. Il tutto non è bello, ma ti consiglio di pagare.

  29. Rossella

    Salve! Ho stipulato una polizza infortuni dall’1.12.2013 all’1.12.2018, senza aver notato la minuscola clausola “Sconto applicato per durata poliennale del 5%” e pertanto se ho ben capito non posso recedere prima dei 5 anni, anche se con preavviso di 60 gg dalla scadenza della prima annualità.
    Vorrei comunque provare a chiedere lo scioglimento del contratto prima della fine del corrente mese (preavviso di 6o gg) e vorrei un parere sulle seguenti soluzioni da inserire in una racc. a/r:
    1) La sopravvenuta disoccupazione potrebbe considerarsi “cessato rischio” ai sensi dell’art. 1896 c.c. e pertanto portare allo scioglimento del contratto di polizza infortuni anche prima della scadenza quinquennale? Ad esempio, se avessi stipulato un contratto di polizza infortuni nella categoria B, interprete, ma fossi rimasta disoccupata entro il primo anno di polizza.
    2) Oppure la disoccupazione sarebbe solo una diminuizione del rischio e comporterebbe solo una diminuizione del premio dovuto?
    3) Visto che l’art. 1899 recita “contratti superiori a 5 anni”, il mio che è di 5 anni esatti, è soggetto alla stessa sorte?

    Grazie mille in anticipo per il prezioso aiuto!
    Cordiali Saluti,
    Rossella

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio puoi recedere, con preavviso di 60 giorni dalla scadenza annuale: la clausola semmai ti comporterà una restituzione dello sconto. Per quanto riguarda le domande 1 e 2, dipende da come è configurata e descritta la polizza sul contratto, mentre per la domanda 3 posso dirti che non è più in vigore, sostituito dall’art. 21, L. 23.07.2009 che impone facoltà di disdetta anche dopo il primo anno per le polizze pluriennali.

  30. Mirko

    Salve , avrei un quesito da proporle.
    Io ho una rc diversi trattasi di una assicurazione cantiere con scadenza annuale il prossimo 24/5/2015 ma a fine di questo settembre cesso l’attività , mandando la cessazione dell’attività alla compagnia sono comunque obbligato a pagare i premi fino alla scadenza annuale oppure il contratto si risolve dal l’invio della chiusura attività? Cosa più logica ma non ne sono sicuro .
    Grazie anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      La risposta può dartela una lettura del contratto. Ritengo comunque che in caso di chiusura dell’attività una risoluzione sia possibile.

  31. roberto

    ho sottoscritto una polizza auto con Unipol in cui dichiaro di percorrere fino a 10000km annui, ad oggi 4.09.2014 ho gia’ effettuato circa 8500 km e dunque presumo di superare il suddetto limite, ho avvisato tramite mail l’assicurazione di tutto cio’, sono in attesa di risposta. secondo voi che altro dovrei fare? un saluto.

    • Esperto
      Esperto

      Si tratta di un parametro difficilmente verificabile, se non ad esempio in caso di sinistro nel primo anno di possesso di un’auto nuova… in ogni caso questa verifica sarà effettuata solo in casi particolarmente gravi e non credo che comporterebbe il mancato pagamento del sinistro, al massimo un rivalsa in percentuale, ma ribadisco che si tratta di una eventualità molto remota. Io non mi sarei curato dello sforamento dei chilometri indicati.

      • roberto

        La ringrazio per la risposta, oggi mi risponde l’assicuratore dicendomi “alla prossima ricorrenza annuale procederemo ad inserire in polizza i km effettivamente percorsi e la fascia di kilometraggio corretta.” Posso essere tranquillo cosi’ o devo richiedere obbligatoriamente una integrazione alla polizza onde non rischiare nessun tipo di rivalsa.

        Ringraziando, un salutone.

        • Esperto
          Esperto

          Ribadisco che è sufficiente quello che hai fatto… pure troppo!

        • roberto

          Gentilissimo torno a disturbarla, crede sia meglio inviare per posta o portare personalmente la comunicazione di aggravio del rischio (da me gia’ inviata con miei dati di polizza ma tramite e-mail di mia figlia)? E’ mai possibile che io non possa integrare la polizza e debba vivere fino alla scadenza della stessa con la spada di Damocle di una possibile rivalsa sia totale che parziale? La ringrazio, un salutone

        • Esperto
          Esperto

          Se proprio vuoi essere tranquillo, invia la comunicazione per scritto: va bene sia la raccomandata A/R che la consegna a mano, con timbro, data e firma per ricevuta su una copia che rimane a te.

  32. Piero

    Buonasera a tutti!
    Il 25 giugno scorso mi è scaduta l’assicurazione RC professionale (sono un medico) ed ho del tutto dimenticato di rinnovarla. Oggi mi ha contattato una società di recupero crediti intimandomi di pagare entro 7 giorni il premio con una sanzione aggiuntiva del 10%! E’ lecito?

    • Esperto
      Esperto

      Ti suggerisco di pagare il solo importo del premio, vedrai che la sanzione non ti sarà chiesta….
      Certo… che modi inqualificabili… una telefonata da parte della compagnia avrebbe risolto al meglio il tutto, adesso invece… l’anno prossimo perderanno un cliente! (è un consiglio!).

  33. panda

    Salve, a giugno 2013 abbiamo stipulato contratto di assicurazione su appartamento che avevamo preso in affitto. Prima della scadenza a giugno 2014 siamo andati dal nostro assicuratore dicendogli di non rinnovare l’assicurazione perché avevamo cambiato casa. Oggi ci arriva lettera dell’avvocato dove dobbiamo pagare l’assicurazione più la mora in 5 giorni. Non abbiamo nulla di scritto non si può fare niente?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Bisognerebbe leggere il contratto… per verificare i termini di disdetta (dovrebbe essere 60 giorni) e se la polizza è legata alla specifica casa, ovvero annullabile in caso di vendita (cessazione del rischio).

  34. Guido

    Buongiorno,
    Mi scade in data 16/09/2014 una polizza infortuni con scadenza annuale. L’assicurazione mi ha inviato una lettera per ricordarmi che la polizza é in scadenza, inviata dall’ufficio postale il 23/08/14 arrivando al mio domicilio il 03/09/2014.
    Posso non rinnovarla senza inviare disdetta? Quali sono i tempi corretti per disdire? E infine, l’assicurazione puó inviare una comunicazione di scadenza senza, a mio giudizio, un tempo congruo per poter rispondere?

    Grazie

    Guido Sogliani

    • Esperto
      Esperto

      Generalmente per queste polizze è previsto un preavviso di 60 giorni, comunque verifica sul contratto. La comunicazione della compagnia è del tutto ininfluente.

  35. Matteo

    Gentile Esperto,
    lo scorso anno, 60 giorni prima della scadenza annuale, ho provveduto ad inviare raccomandata semplice (senza ricevuta di ritorno) per disdire la mia polizza.
    Oggi mi chiedono il pagamento in quanto mi dicono che a livello normativo non possono accettare la disdetta in quanto manca la ricevuta di ritorno.
    Possibile? La legge dice proprio così? Quali articoli lo dicono?

    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Non è esattamente così… diciamo che in assenza di ricevuta di ritorno, la disdetta non è incontestabile, e loro stanno giocando sul cavillo per farti pagare. Se vogliono, possono accettare la disdetta senza problemi. La legge dice che deve esserci certezza dell’avvenuta comunicazione… quindi se tu hai una loro comunicazione scritta del fatto che hanno ricevuto la disdetta, vale come conferma, ma credo proprio che la comunicazione te la abbiano fatta verbalmente…
      Io proverei ad inviare una raccomandata (stavolta A/R!) in cui ribadisco la tua volontà di disdettare come da tua precedente (allega copia della ricevuta di invio, spero che almeno quella tu la abbia!) e fai poi riferimento, circostanziandola, alla conversazione nella quale ti confermano che hanno ricevuto la disdetta ma che non la possono accettare.

  36. Filippo

    Salve !!! A maggio scorso è scaduta la semestralita’ della mia auto ed io per mancanza di denaro non ho potuto pagare la scadenza !!! Dopo un paio di mesi sono andato per pagare e il mio assicuratore mi ha detto che dopo 30 la polizza era stata ritirata, quindi nel caso poteva fare richiesta perché riaprissero le copertura anche se questo non era sicuro, ma probabile. Il secondo semestre scade a novembre prossimo ed io non sono più assicurato dunque come devo fare per fare una nuova assicurazione senza aspettare la naturale scadenza contrattuale ??? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Il tuo diritto a pagare si prescrive dopo 1 anno, non dopo 1 mese, quindi secondo me ha tutto il diritto di pagare la tua rata e proseguire la copertura.

  37. Vincenzo

    Buongiorno,

    Ho un quesito da sottoporvi. Ho una polizza saluta scaduta in questi giorni che voglio disdire. La mia polizza prevede contrattualmente che se l’assicurazione aumenta il premio, posso astenermi dal pagamento e il contratto si scioglie in deroga al preavviso minimo previsto. Un altro articolo prevede che qualsiasi modifica del contratto assicurativo deve essere provato per iscritto.
    Il mio assicuratore mi ha detto a voce l’importo del nuovo premio (che è maggiore rispetto al precedente) e non ha voluto rilasciarmi nessun documento cartaceo che attesti che l’assicurazione mi ha richiesto un nuovo premio. E’ obbligato a rilasciarmi la quietanza di pagamento? Come posso disdire l’assicurazione in base alla clausola prevista se non ho nessuna prova scritta che l’assicurazione mi ha richiesto un premio maggiore?

    Grazie e saluti

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, suppongo che non si tratti di una RC auto, in quanto in tal caso il problema non si porrebbe, essendo tu libero di cambiare compagnia ad ogni scadenza annuale.
      Per le altre polizze, ti suggerisco di verificare nell’articolo qui sopra le modalità di disdetta regolamentate dai recenti cambi legislativi.
      Per il tuo problema specifico, intanto verifica che l’aumento non sia entro il tassi di inflazione, in tal caso non conterebbe, ma da quello che racconti mi sembra di capire che sia ben superiore.

      Secondo me l’assicurazione sta “giocando sporco”. Vogliono vedere se paghi il premio maggiorato ma senza darti spazio per disdire. Tu del resto sei già oltre la scadenza quindi un premio non aumentato sei obbligato a pagarlo, pertanto ritengo che in caso di tuo mancato pagamento, ti invierebbero una richiesta formale per l’importo dell’anno scorso.
      Io farei così: invierei una disdetta per raccomandata adducendo come motivazione l’aumento che ti è stato comunicato verbalmente, citando nome dell’addetto, data e orario della telefonata. Così starà scritto… a quel punto starà a loro smentire.

  38. rosy

    Buonasera,
    ho stipulato una polizza infortuni che scade nel 2017 adesso vorrei recedere posso oppure devo aspettare la scadenza? ( la polizza è sempre stata quietanzata regolarmente)
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dal nostro articolo:

      Disdetta per polizze vita o casa pluriennali: è possibile rescindere il contratto pluriennale con un preavviso di 60 giorni sulla scadenza annuale. Se la polizza è stata stipulata prima del 3 aprile 2007 devono essere comunque trascorsi almeno 3 anni di premi regolarmente pagati, altrimenti la disdetta può essere inviata anche dopo la prima annualità.

  39. Marco

    Salve, ho una richiesta da farLe:
    Ho letto nell’articolo che la semestralità va sempre pagata, perché non è una scadenza di contratto.
    Ho appena sospeso la seconda rata semestrale con Direct Line per il periodo minimo di 60 giorni, con l’obiettivo di vendere l’auto, ed ho già trovato un acquirente. Nel caso in cui vendessi l’auto prima dei 60 giorni, sono comunque tenuto a pagare la rata semestrale e poi chiedere il rimborso del premio escluso tasse e IVA? O si può semplicemente fare una sorta di disdetta causa vendita dell’auto?
    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      La prima che hai detto, in quanto le imposte sono comunque dovute su base annuale e quindi dovrai pagare anche quelle relative alla seconda semestralità. Nota che puoi trasferire la polizza su una nuova auto a tuo nome, questa è una scelta sicuramente conveniente perché non perdi le imposte.

  40. fabio

    buongiorno,
    ho stipulato nel 2012 una assicurazione casa pluriennale con scadenza dopo 6 anni.
    quest’anno, 60 giorni prima della scadenza della rata annuale ho inviato disdetta con raccomandata A/R.
    ora, l’assicurazione mi risponde solo dopo 2 mesi e mezzo ed essendo passata la data del pagamento ed avendo preventivamente revocato il RID, mi arriva una raccomandata dicendomi che le polizze pluriennale vanno disdetta a partire dal quinto anno.
    è corretto questo?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, non mi risulta. Il tuo caso dovrebbe rientrare nel secondo di quelli descritti nell’articolo, quindi la polizza è disdettabile ogni anno, anche dopo il primo, con il preavviso di 60 giorni.

  41. ZIOBELO

    buongiorno, polizza non auto a scadenza pluriennale giugno 2016. La compagnia di assicurazione non manda avviso di pagamento a giugno 2014. A dicembre 2014 posso ritenermi svincolato poiché non mi viene mandato alcun avviso di pagamento essendo trascorsi 6 mesi dalla data di scadenza annuale o resto vincolato al pagamento fino al giugno 2016 anche per le annualità trascorse e non riscosse per loro negligenza?

    • Esperto
      Esperto

      Fermo restando che l’invio del preavviso non avviene mai per raccomandata e quindi legalmente è come se non ci fosse mai (anche se viene ricevuto), nel tuo caso direi che vale da giugno 2014 il termine di prescrizione di 6 mesi per l’ingiunzione di pagamento da parte della compagnia. Ritengo però che se non invii disdetta, alla annualità successiva sia nuovamente dovuto l’importo, fino alla scadenza del 2016 (e oltre, se vi è tacito rinnovo).

      • ZIOBELO

        Quindi, non avendo pagato alla scadenza di giugno 2014, mi sembra di aver ben capito che se a dicembre 2014 non ricevo ne comunicazioni con posta raccomandata ne ingiunzioni di pagamento posso tranquillamente ritenermi svincolato dal contratto inviando disdetta con posta a/r. Mi interesserebbe sapere se in questo modo la compagnia di assicurazione può pretendere dal sottoscritto il pagamento del premio e se posso ritenermi svincolato dal contratto.
        Grazie mille per la disponibilità

        • Esperto
          Esperto

          Bisognerebbe verificare cosa riporta il contratto, ma se hai titolo di dare disdetta, direi che in tal caso potresti ritenerti svincolato. Ovviamente, invia la disdetta dopo la prescrizione del debito, per evitare di rinfrescare la memoria alla compagnia…

  42. Massimo

    Salve, ho una polizza infortuni abbinata all RC auto che mi scade a meta’ ottobre.Devo mandare una raccomandata per la disdetta di questa polizza o la posso non rinnovare in automatico alla scadenza? E se devo mandare una raccomandata entro quanto tempo prima? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      COme ben descritto nell’articolo, devi verificare se questa copertura ha o meno un contratto a se’ stante. Se lo ha, devi mandare disdetta entro i termini indicati, se è invece una copertura accessoria alla RC, non occorre. Dato che sono sicuro che avrai difficoltà a reperire queste informazioni, nel dubbio, la raccomandata mandala.

  43. ALESSANDRO

    Salve, il tacito rinnovo, è stato abolito solo per le polizze auto o vale anche per le polizze professionali?

    • Esperto
      Esperto

      E’ stato abolito soltanto per le polizze RC auto e relative garanzie accessorie riportate nel medesimo contratto.

  44. Anna

    Buongiorno, io ho un problema con la RCA della mia auto, e spero in un suo aiuto visto che la situazione mi è poco chiara, essendo totalmente ignorante in questo campo. Il 17/03/2014 mi è scaduta la seconda rata dell’ assicurazione, ma essendo disoccupata e quindi impossibilitata a pagare, ho chiesto se potevo sospendere l’assicurazione e farla poi ripartire dal momento in cui poi sarei riuscita a pagarla. Loro però mi hanno detto di no. Sono stata quindi con l’auto bloccata fino ad’ora che posso finalmente pagarla, ma sarò coperta solo fino al 17/09/2014 fino a quando cioè mi scade il contratto con loro. Ora, io devo pagare comunque l’intero importo della seconda rata, o posso pagare solo per questo mese e mezzo che mi rimane di copertura? perchè poi a settembre affrontare di nuovo questa spesa per me diventa esorbitante. alcune persone mi hanno consigliato addirittura di sottoscrivere già da adesso una polizza con un’altra compagnia e lasciar perdere quella vecchia non pagandola, ma non mi sembra un comportamento corretto e non voglio incorrere poi in problemi dopo. Cosa posso fare? grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo la rata semestrale e’ sempre dovuta, quello che potevi fare o che ti potevano suggerire era sospendere la polizza in attesa del pagamento, la scadenza sarebbe stata prorogata, se non e’ stato fatto e’ corretto farla scadere alla scadenza naturale. Ti sconsiglio di non pagare e inoltre cambiare compagnia sarebbe impossibile in quanto non avresti attestato di rischio e andresti in una costosissima classe 18.

      • Anna

        Ti ringrazio. Oggi andrò subito a pagarla e problema risolto.

  45. Giacomo

    Salve avrei un quesito da porvi in merito ad una spiacevole faccenda con un agenzia assicurativa.
    Sono titolare di una polizza RCA inerente un veicolo storico. In questo contratto hanno inserito “anche” l infortunio al conducente….. La polizza risultava in scadenza il 31/05/2014 ed andando in scadenza è naturalmente rescissa. Oggi 21/07/2014 mi arriva un invito a pagare il premio per l infortunio al conducente salvo appunto l intervento di un legale per la riscossione…… Ora ecco che ho dei dubbi…..
    COME MAI NON HO MAI RICEVUTO L’ATTESTATO DI RISCHIO? Io lavoro fuori e in quanto tale non sono stato messo in condizione di poter fare la disdetta…. Avessi avuto l attestato di rischio , che per legge va inviato almeno 30 gg prima, potevo agire per tempo! Posso fare leva sul fatto che tale mia mancanza è il risultato di un loro inadempimento?
    SECONDO DUBBIO: io ho firmato un contratto unico dove era inserito l’infortunio al conducente….. So di un DL del 2013 che parla chiaramente di abolizione del tacito rinnovo….. Ecco volevo chiedervi….. In questo caso essendo atto unico alla RCA , seppure loro l abbiano messo con tacito rinnovo, non si estingue anche l infortunio?

    • Esperto
      Esperto

      Ennesimo caso analogo, purtroppo. Per capire se vi sono margini di intervento bisogna leggersi tutto il contratto per capire la modalità di disdetta delle garanzie accessorie. Per quanto riguarda l’attestato di rischio, essendo sempre inviato per posta ordinaria e non per raccomandata, che arrivi o meno nulla cambia dal punto di vista legale: è come se non fosse inviato. Cosa fare adesso? L’aiuto di un legale costa certamente di più della cifra richiesta, semmai prova a fare qualche verifica da solo per capire se ti puoi appellare ed eventualmente invia le tue considerazioni alla compagnia.
      PS: fatti assolutamente rilasciare l’attestato di rischio, altrimenti non potrai ri assicurare la tua auto!

      • Dorina

        Buonasera, io sono in possesso di un’auto storica certificata dall’ASI, lo scorso anno l’ho assicurata con un contratto “auto storica” con un notevole risparmio sul premio. Ora dopo aver ricevuto l’avviso di scadenza del premio recandomi per pagarlo presso l’agenzia mi viene detto che “ora” i contratti assicurativi per auto storiche li fanno “solo” per le auto con immatricolate 30 anni fa !
        Ma il mio è stato fatto nell’agosto 2013 e nel mio caso specifico, non vi è stato alcun preavviso da parte delle assicurazioni nè nessun sinistro o alcunchè da parte mia per giustificare un qualsiasi motivo per giustificare ciò . Preciso che ho ricevuto solamente un normale avviso per recarmi in agenzia per effettuare il pagamento in quanto si avvicinava la scadenza annuale del premio .assicurativo. Domanda: può, senza alcun motivo (mai incidenti o altro ) non rinnovarla con la condizione auto storica per sua iniziativa? Dovendola così eventualmente pagarla di più’ ? Grazie per la risposta

        • Esperto
          Esperto

          E’ normale in regime di libero mercato, ti suggerisco di provare con un’altra compagnia!

  46. Paolo

    Salve,
    vorrei porre un quesito.
    Io sono un funzionario di una società automobilistica e per contratto ho una vettura intestata a me con assicurazione stipulata dalla società di cui sono dipendente su vettura targata xxxxx la cui proprietà è la mia. Io ho poi stipulato la polizza accessoria Kasko.

    Il quesito è questo: io dovrei vendere la vettura e vorrei sapere se la RC e la kasko possono rimanere in essere. Se devono essere disdette, cosa che penso visto che cambia il proprietario, abbiamo diritto, io e l’azienda, al risarcimento del premio non goduto sia per la RC che per la kasko?

    Spero sia stato chiaro ad illustrare la situazione
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A seguito della vendita del veicolo è sempre possibile avere il rimborso della parte di premio non goduta 8IVA e tasse escluse), oppure a scelta il trasferimento della polizza su un’altra auto con medesimo intestatario. Nel tuo caso, ti segnalo per inciso che essendo l’auto intestata a tuo nome, hai diritto ad un attestato di rischio a tuo nome e non a nome della società, quindi eventualmente utilizzabile anche per un’altra auto tua con assicurazione a te intestata.

  47. Antonio

    Salve, ho un quesito da porvi.
    Ho l’assicurazione one line che mi scade il 3 agosto, siccome e un periodo di ferie e la macchina è custodita in box. Posso rinnovarla (anche con un altra compagnia) al mio ritorno a settembre senza incorrere a problemi di B/M con la data di settembre?

    Grazie

  48. Alessandro D

    Salve, ho cambiato compagnia ma purtroppo sono rimasto fregato anche io dalle polizze accessorie (assistenza legale ed infortuni conducente). Da quello che leggo è necessario pagare, infatti ho ricevuto una lettera di richiesta pagamento con bollettino allegato. Vorrei chiedere:

    1 – avendo stipulato la polizza rc + le 2 accessorie con una sola compagnia, che a sua volta le ha “appaltate” ad altre 2 di sua iniziativa, è comunque sufficiente scrivere una raccomandata di disdetta (ovviamente con tutti i riferimenti) alla compagnia principale oppure occorre rivolgersi puntualmente alle compagnie appaltatrici?

    2 – per essere valida la disdetta, oltre al numero di polizza, occorre obbligatoriamente riportare anche la data di scadenza o non è necessario (ad esempio si potrebbe scrivere di non rinnovare più alla naturale scadenza senza specificare il giorno preciso)?

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      1- devi inviare la disdetta alla società con cui hai stipulato il contratto.
      2- è accettabile anche senza indicare la data di fine contratto, in quanto affinchè la disdetta sia valida è sufficiente identificare inequivocabilmente la polizza, e indicandone il numero lo è.

  49. anto

    L’anno scorso ho stipulato un contratto con una nuova compagnia assicurativa che prevedeva oltre alla Rcauto, anche conducente, assistenza e tutela legale che va in scadenza a settembre.
    Alla scadenza, per incomprensioni con l’assicuratore, vorrei cambiare però non ho capito se devo disdire le garanzie accessorie o se decadono con la rcauto.
    Nel contratto che ho firmato, in prima pagina, dove è indicato il numero della polizza, vi è l’indicazione di Rcauto con l’importo pagato, poi garanzie del veicolo (furto, incendio, etc…) con l’indicazione “NON OPERANTE” e le garanzie sulla persona, conducente, assistenza e tutela legale con indicato “SI” e l’importo pagato. Questo significa che fanno parte di un unico contratto e quindi non sono obbligato a disdire le garanzie accessorie?
    Inoltre andro da un altro assicuratore che opera per la stessa compagnia assicurativa che ho ora.
    Aggiugo che per la nuova assicurazione ho intezione di mantenere, fra le garanzie accessorie, solo quella che riguarda il conducente eliminando assistenza e tutela legale.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sembrano incluse nella RCA, ma per sicurezza chiederei al tuo assicuratore.

      • anto

        Ok grazie. C’è da dire che nelle pagine successive del contratto che mi hanno consegnato l’anno scorso, dove sono spiegate le garanzie accessorie (modello AZ1) in alto compare per ogni pagina lo stesso numero di polizza della RCA. Cmq chiederò all’assicuratore.

  50. Simona

    Buonasera, pago 525€ di assicurazione semestrali, (a seguito di un piccolo incidente), alla scadenza, mi hanno aumentato il costo sempre semestrali a 1450€ senza nessun preavviso. E’ normale?

    • Esperto
      Esperto

      Non è normale, ma è possibile… trattandosi di libero mercato. Tu puoi assicurarti presso un’altra compagnia.

  51. cinzia

    Ciao ho cambiato assicurazione auto alla scadenza annuale,la mia vecchia assicurazione mi ha chiamata per informarmi che devo comunque pagare l’assicurazione al conducente in quanto risulta un contratto separato e andava disdetto con due mesi d’anticipo….la domanda è Sono obbligata a pagare?

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo si, come puoi leggere nell’articolo dove è trattato specificatamente questo caso.

  52. salvatore

    Salve,dovrei vendere l’auto pero` mi trovo a 1600 km da dove ho stipulato il contratto assicurativo,pero` piu` avanti e non subito ho intenzione di acquistare un’altra auto,la mia domanda e questa: posso congelare la polizza anche se mi trovo fuori sede affinche` non compro l’altra auto?Da premettere che la polizza scade a novembre,poi volevo chiedervi un’altra cosa ma non so se e`di vostra competenza: l’aquirente della mia auto si puo`fare il passaggio di proprieta` anche se io sono fuori dalla mia residenza?

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo problemi a sospendere a distanza la polizza, ma dovrai inviare contrassegno e certificato di polizza alla tua compagnia per raccomandata A/R.
      Per quanto riguarda la seconda domanda, non credo vi siano problemi.

  53. stefano

    Salve, un piccolo quesito: io vorrei cambiare agenzia per la mia rca auto e passare ad un offerta on line della stessa compagnia assicurativa molto più conveniente che quella fatta in agenzia. Devo mandare disdetta all’agenzia prima di stipularla in line? Oppure essendo la stessa compagnia posso semplicemente stipulare la nuova polizza on line? Grazie e buona giornata…

    • Esperto
      Esperto

      Non esiste più tacito rinnovo quindi alla scadenza annuale puoi assicurarti altrove senza problemi e senza inviare alcun avviso o disdetta.

  54. Giuseppe

    Salve,
    la mia polizza rca scadrà il 29/06 ma essendo fuori città per motivi personali (potendo nel frattempo ricoverare il mezzo in box privato) potrò stipulare nuova polizza da giorno 1 luglio.
    Mi chiedo se a livello di attestato di rischio/classe BM o altro questo vuoto assicurativo di pochi giorni possa creare problemi o incidere su futuri preventivi.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente nessun problema, anzi, la compagnia dovrebbe garantire la copertura per 15 giorni dalla scadenza, in attesa del pagamento.

  55. Anto

    Salve, questa la mia situazione: rca scaduta l’8/09/2013, altre agenzie (tra cui una banca che offre la polizza rateizzata) mi ha detto che sono obbligato a pagare la copertura precedente (dovrebbe essere il secondo semestre, non sono sicuro) a meno che non vendo o demolisco l’auto … come devo comportarmi? L’auto in questione vale poco ma potrebbe ancora circolare mettendola a posto con poca spesa… sono indeciso, grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Il fatto che sia la scadenza semestrale o annuale è decisivo: se è la scadenza semestrale devi pagare, se è quella annuale anche no. Nel primo caso, se la vettura non è circolante come mi sembra di capire, ti ricordo che hai facoltà di sospendere la polizza per riattivarla quando ti servirà.

  56. barbieri franco

    Ho sottoscritto una polizza decennale infortuni nel 2004. Per me , era logico che finiti i 10 anni fosse tutto terminato , se l’assicurazione fosse stata interessata avrebbe dovuto contattarmi. Ora risulta che non è così ma che la polizza deve essere disdetta ed a questo punto mi sorgono spontanee due domande: 1) a cosa serve fare una polizza decennale se alla fine devi disdirla, a questo punto tanto vale farla annuale in modo di poterla disdire quando uno vuole. 2) perché dovrei essere io a fare la disdetta e non l’assicurazione a chiedermi il rinnovo, torniamo al punto di partenza, se un contratto è decennale , alla fine dei dieci anni ognuno deve essere libero di fare quello che vuole.

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente il contratto prevede un tacito rinnovo decennale (verifica). Quello che puoi fare adesso è tenerti questa polizza per un altro anno e mandare disdetta con almeno 60 giorni di preavviso sulla prossima scadenza annuale.

  57. Armand

    buonasera ho una polizza scaduta da tre settimane… ora vorrei cambiare compagnia ma in agenzia mi è stato riferito che non è possibile finché non pago la seconda semestralità… ora vorrei sapere cosa succede se non pago… in più non posso assicurarmi con un altra Compagnia in quanto sono obbligato a pagare la seconda semestralità ma nn esiste il tacito rinnovo? come posso fare? la ringrazio anticipatamente cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      La scadenza alla quale si può cambiare compagnia è solo quella annuale, quella semestrale è la scadenza di un pagamento di un contratto annuale e va sempre pagata.

  58. patrizia

    Salve,
    il 18 giugno mi scade l’assicurazione ma vorrei cambiare compagnia.
    Visto che pago gli infortuni a parte basta dare la distetta qualche giorno prima o ormai e’ troppo tardi?

    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Verifica sul contratto, generalmente però è richiesto un preavviso di 15 giorni minimo, per cui sei in ritardo, a meno che non vi siano aumenti oltre il tasso di inflazione annuo, se così fosse hai diritto a disdirla fino al 18.

  59. salvatore

    salve, la mia polizza semestrale scadeva il 20/12/2013, ho avvisato telefonicamente la agenzia assicurativa, dicendo che la mia auto era guasta ed non avendo i soldi per aggiustarla, la tenevo ferma, per cui ho bloccato il pagamento della seconda semestralità. Mi è stato riferito che non vi erano problemi, in quanto la legge prevede che l’assicurazione può essere ripresa dopo sessanta giorni sino ad un anno, e che io non avevo bisogno di fare nulla al momento. Dopo cinque mesi ho deciso, non avendo possibilità economi che per aggiustare l’auto, ho deciso di svenderla al migliore offerente, nonostante fosse guasta. Io l’indomani della vendita sono andato nella agenzia dicendo che l’auto è stata venduta, loro per risposta mi hanno invitato ha pagare la seconda semestralità. La mia domanda è, primo: se non fossi andato all’agenzia assicurativa loro non l’avrebbero saputo, secondo: come mai l’assicurazione dopo cinque mesi mi chiede il pagamento della semestralità e non alla scadenza della prima semestralità, i tempi mi sembrano abbastanza lunghi. Ed in fine se io ho ancora tempo sino a dicembre 2014, come mai loro (sanguisuga) mi chiedono i soldi prima della scadenza annuale previsto dalla legge?

    • Esperto
      Esperto

      Loro chiedono il pagamento, ma tu hai diritto a richiedere il rimborso della parte di premio non goduta, che è pari dunque a circa 6 mesi tranne IVA e imposte. Fatti fare un saldo prima di pagare la semestralità.

  60. Matteo

    Salve, avrei una domanda da porre: Io ho sospeso la mia polizza di recente, e mi è stato detto che al rinnovo verranno addebitati i mesi in arretrato, dato che per effettuare la disdetta ”completa” bisognava fornire una motivazione quale la vendita o ”altro”… ho capito bene ? è davvero così ?

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare se il tuo contratto prevede la possibilità di sospendere la polizza e le eventuali condizioni. Solitamente è possibile, i mesi non goduti vengono riconosciuti come proroga di scadenza solo se maggiori di due, e spesso è richiesta una tariffa di riattivazione. Non mi è ben chiaro perché la tua compagnia faccia confusione tra sospensione e disdetta della polizza, comunque per la disdetta ti confermo che è necessaria l’alienazione del veicolo.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)