Auto e polizza intestate al padre: soluzioni per averle a proprio nome

Home Forum Assicurazioni Auto Auto e polizza intestate al padre: soluzioni per averle a proprio nome

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 3 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1976

    Daniele

    Salve.

    Mio padre, anziano, ha 2 auto. Una la guida lui, una io. Mia madre non c’è più e io sono figlio unico. Mi sto preoccupando del fatto che ripartirò dalla 14esima classe, se verrà a mancare. L’assicuratore mi ha proposto 2 soluzioni.

    La prima: fare il passaggio di una delle due auto (quella che guido io), e utilizzare il decreto bersani, per acquisire la sua prima classe dell’altra auto. Ma cosi pagherei 200 euro in più, di quanto paga ora lui (perchè sono giovane, ho 26 anni).

    L’altra possibilità pare che sarebbe rottamare l’auto che lui guida, e passare l’assicurazione all’altra auto, e contestualmente intestare l’auto e l’assicurazione a me, e cosi acquisirei la prima classe.

    Le domande sono: queste operazioni sono entrambe fattibili? E altre soluzioni, non ce ne sono? Le compagnie che fanno il favore di ereditare la classe di merito, si sa quali siano? Non potrei assicurarmi con una di queste, in modo da evitare tutti questi rompicapo?
    Dimenticavo: con la seconda soluzione, che l’assicuratore mi aveva proposto, cioè di passare una assicurazione da un’auto all’altra, dice che risparmierei e pagherei addirittura 200 euro in meno di quanto paga ora mio padre (mentre con l’altra soluzione, sarebbero 200 euro IN PIU, rispetto ad ora, quindi una differenza tra le due soluzioni di circa 400 euro). E questo perché il contratto di mio padre, essendo molto datato, aveva degli sconti accumulati negli anni, del 37%. (entrambe le soluzioni proposte, prevedevano l’installazione del dispositivo contachilometri).


    #1982
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    La seconda soluzione prospettata, che giustamente ti attira, a mio giudizio non può essere applicata per almeno due motivi: non si può spostare una polizza su un’auto giàò assicurata, e non si può cambiare intestatario (in quale modo farebbe entrare te nel profilo di rischio??).

    La prima soluzione è quella più logica e sicura, e l’aumento di 200,00 euro, credimi, è molto basso in quanto le fonti di maggiorazione sono due: la tua età più giovane e il fatto stesso di usare la legge Bersani.

    Sulla questione della scontistica, c’è qualcosa che non quadra… se la tua agenzia riconosce uno sconto sul prezzo praticato su una polizza, potrebbe applicarlo anche all’altra, non vi sono leggi, è solo politica commerciale dell’agenzia che a quanto pare vorrebbe spingerti verso una soluzione che io ti sconsiglio.

    #1984

    Daniele

    Grazie mille per la risposta. In effetti sembra strano anche a me. L’assicuratore dice che si può fare, perchè io sto acquistando una nuova auto (che non era mai stata assicurata col nuovo intestatario, cioè io, poichè attualmente appartiene a mio padre). Oggi sono andato di nuovo, e ha detto che invece della rottamazione dell’altra auto, posso anche fare una vendita. Ho chiesto se posso acquistare anch’io l’altra auto, (solo perchè ci dispiace venderla) e ha detto di si. Quindi dovrei intestarmele entrambe io. Ma quindi, cosa rischio, se lui facesse degli errori? Potrebbe essere illegale? Il cliente è tenuto a conoscere tutte le leggi sulle assicurazioni? Oppure la responsabilità è dell’assicuratore? Comunque si conosce un elenco delle compagnie che fanno il favore di far ereditare le classi di merito ai figli? Sarebbe molto utile. Non potrei cambiare assicurazione, verso una di queste, e stare tranquillo? Grazie

    #1986
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Chiariamo meglio: una vettura appena immatricolata o volturata a tuo nome può beneficiare della legge Bersani, ma per legge non può essere assicurata direttamente trasferendo una polizza di tuo padre.
    Ti confermo che alcune agenzie (non compagnie), fanno ugualmente il passaggio, ma non è regolare e potrebbero esserci problemi in caso di sinistro grave, casi nei quali vengono fatte indagini approfondite da parte della compagnia per… evitare di pagare!

    Nota infine che quanto detto vale per la Classe Universale, mentre la Classe Interna può tranquillamente essere riconosciuta da padre a figlio a discrezione della compagnia, ma ovviamente ti “lega” ad essa.

    #1990

    Daniele

    Sei stato chiarissimo. In pratica, rischio che l’assicurazione non paghi in caso di sinistro, e che questa procedura interna non mi dia la possibilità di acquisire la classe di merito universale, e che quindi poi sia costretto per sempre a non cambiare assicurazione. Ok, allora utilizzerò la legge bersani, e seguirò la via più logica. Come faccio a controllare, che effettivamente ho acquisito la prima classe UNIVERSALE, e che non valga solo per questa compagnia? Quindi mi confermi che non sono l’unico a cui è stata fatta questa proposta non legale? Grazie infinite!!!

    #1993
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Per verificare che la legge venga applicata correttamente devi richiedere espressamente che venga mantenuta la Classe Universale e poi fare una verifica quando ti invieranno il primo attestato di rischio.



Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
Rispondi a: Auto e polizza intestate al padre: soluzioni per averle a proprio nome
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">