Come deve risultare la legge Bersani nell’attestato di rischio?

Home Forum Assicurazioni Auto Come deve risultare la legge Bersani nell’attestato di rischio?

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Fabry 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4973

    Fabry

    Salve, l’anno scorso ho acquistato intestandomi una seconda auto che ho assicurato dalla medesima assicurazione con la stessa classe 1 della prima auto.
    Oggi ho ricevuto l’attestato di rischio della seconda auto dove trovo e copio qui di seguito:

    Classe di merito in applicazione della c.d. “Legge Bersani” (vedi art. 134, comma bis, Codice delle Assicurazioni) SI x NO
    Ho trovato la crocetta selezionato sul quadratino del no.
    Ovviamente dal 2010 al 2013 non avendo assicurata l’auto perché non in possesso, i sinistri risultano “ND”, mentre il 2014 “00”.

    Quindi vorrei capire se ho usufruito o no della legge Bersani?
    Perché andando in altre assicurazioni fisicamente oppure on line non so cosa dire.
    Se poi si sono sbagliati a mio vantaggio posso quindi esser agevolato o le assicurazioni fanno sempre riferimento agli “ND” degli anni precedenti?

    Grazie


    #4983
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    L’argomenti viene affrontato nel nostro articolo dal titolo “Penalizzazione per legge Bersani”. Qui ci troviamo però davanti ad una caso particolare, un evidente errore nell’attestato di rischio.

    Capisco che potrebbe venire la voglia di dichiarare NO all’uso di legge Bersani nei preventivatori, tuttavia come hai notato, la presenza degli ND può essere un indizio dell’uso della legge. Attenzione, un indizio, non una prova, in quanto l’auto potrebbe anche essere stata semplicemente ferma e non assicurata. Tutto dipende quindi dalle eventuali indagini e riscontri che effettuerà la compagnia presso la quale ti assicurerai. Dato il grande risparmio, varrebbe la pena di “provarci”, che comunque non stai andando a dichiarare il falso (anzi, paradossalmente sarebbe un falso il dichiarare che se ne è fatto uso!). Male che vada, pagherai una differenza che avresti comunque dovuto pagare.

    Da mettere sul piatto della bilancia anche l’eventualità più nefasta ovvero che la compagnia non faccia storie, salvo poi approfondire la questione a seguito di un malaugurato sinistro “costoso”, nel caso potrebbe appellarsi all’errore per non pagare e sarebbero guai.

    #4984

    Fabry

    La ringrazio tanto per la delucidazione molto chiara e dettagliata.
    Cordiali Saluti



Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
Rispondi a: Come deve risultare la legge Bersani nell’attestato di rischio?
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">