Modifiche/integrazioni assicurazione motociclo

Home Forum Assicurazioni altri veicoli (moto, camper, autocarri) Modifiche/integrazioni assicurazione motociclo

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 1 anno, 1 mese fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9929

    Stefano

    Salve,

    sto avendo dei problemi con l’agenzia assicurativa (La Fata), che sta cercando – almeno a mio modo di intuire – di rifilarmi a tutti i costi una fregatura sull’assicurazione di un mio scooter 150.

    Attualmente ho una polizza in scadenza a giugno 2017 che prevede solo l’RCA e l’assistenza legale. Valutando tutti i rischi che si possono correre possedendo e guidando una moto, ho chiesto un preventivo per integrare aggiungendo furto&incendio nonché infortuni conducente&passeggero fino alla scadenza della stessa polizza. L’agenzia ha prima chiesto a ME di quantificare il valore dello scooter – cosa che ho trovato paradossale – sostenendo la ridicola tesi seconda la quale solitamente nessuno assicura gli scooter per il furto&incendio, provando quindi a scoraggiarmi. Alla fine mi ha presentato un preventivo che ho trovato decisamente “curioso” al di là degli importi.

    Mi sono stati esposti gli importi aggiuntivi per l’integrazione da me richiesta per quanto riguarda la polizza in essere. Sullo stesso preventivo c’era però illustrato anche l’importo “intero” – quello che avrei dovuto pagare per 12 mesi – per furto&incendio ed infortuni. La cosa incredibile – a mio modo di vedere – sta nel fatto che, secondo l’agenzia, per integrare ora l’attuale polizza io dovrei firmare già da adesso fino a giugno 2018, difatti prolungando forzatamente il mio rapporto con loro con grande anticipo. In pratica, secondo loro, l’unico modo per ottenere l’integrazione per furto&incendio ed infortuni per questi 8 mesi che mancano a giugno 2017, sarebbe quello di versare l’importo parziale per questo periodo e, contestualmente, impegnarmi ad un rinnovo anche per l’anno successivo alle condizioni riportare nel preventivo.

    A me tutto questo sembra semplicemente paradossale. Ho già protestato vibratamente perché, anche qualora volessi rinnovare con loro per l’anno successivo, vorrei avere la possibilità di ridiscutere il premio confrontando il loro preventivo con quello di altri. Oltretutto avevo anche in mente di fare delle modifiche che non si possono fare “in corsa”, come aggiungere alla RCA la clausola di rinuncia alla rivalsa, eliminare l’assistenza legale e prevedere un pagamento in unica soluzione per evitare di regalargli soldi per la maggiorazione prevista per il pagamento in 2 rate. Tutte queste modifiche mi sarebbero precluse accettando questo preventivo.

    La mie domande sono 3: è vero che per integrare una polizza in scadenza giugno 2017 con le opzioni succitate sono contestualmente costretto ad impegnarmi fino a giugno 2018? Qualora la tesi dell’assicurazione fosse – come io immagino – campata in aria, cosa posso fare per forzare la mano e obbligarli a presentarmi un preventivo per l’integrazione solo fino a giugno 2017? In virtù di questo comportamento, che io reputo fortemente scorretto, esiste la possibilità di recedere senza conseguenze da questa assicurazione – ovviamente senza regalargli soldi che non meritano – per sottoscriverne direttamente una nuova che soddisfi le mie attuali esigenze?

    Poi c’è un altro aspetto. Ho chiesto di ricevere l’attestato di rischio, anche perché vorrei provare a simulare un preventivo sui vari portali online e capire se in futuro ci sarà occasione di risparmiare qualcosa. Bene, questo benedetto attestato di rischio non mi viene spedito tramite mail (l’agenzia è a Siena e io sono a Bologna), sostenendo che io posso solo aspettare il termine dei 30 giorni precedenti alla scadenza della polizza per visionarlo. Anche questa mi sembra un’assurdità incredibile, visto che io voglio solo sapere in che classe mi trovo ATTUALMENTE in modo da simulare un preventivo.

    Insomma: questi fanno i vaghi e soprattutto raccontano balle per paura di perdere il cliente. Naturalmente di questo passo mi indurranno solo a non fare nessuna modifica contrattuale – assumendomi piuttosto il rischio di restare scoperto fino a giugno – e mandargli poi la raccomandata per impedirgli di rinnovare tacitamente l’attuale polizza (cosa che hanno già fatto gli anni scorsi, nonostante la legge preveda il divieto di questa pratica. Visto che questa è una clausola vessatoria, io avrei dovuto firmarla separatamente, cosa che non è avvenuta).

    Grazie anticipatamente per la risposta.


    #9967
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Ti confermo che la richiesta è bizzarra, tuttavia è anche vero che per le coperture aggiuntive alla RCA le compagnie non hanno particolari obblighi, quindi possono rifiutarsi di darti le coperture aggiuntive in corso di annualità.

    Per quanto riguarda l’attestato di rischio, è vero che viene calcolato tra i 60 ed i 30 giorni dalla scadenza, in ogni caso ormai è dematerializzato quindi alla tua scadenza potrai cambiare compagnia senza neanche avere l’attestato cartaceo, basterà inserire la targa e il sistema centralizzato tra le varie compagnie dovrebbe riconoscere il tuo storico.



Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Rispondi a: Modifiche/integrazioni assicurazione motociclo
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">