Sostituzione auto e contestuale cambio intestatario assicurazione

Home Forum Assicurazioni Auto Sostituzione auto e contestuale cambio intestatario assicurazione

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 4 anni fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1741

    Giovanni Rochira

    Buongiorno,
    Ho rottamato la mia vecchia auto (unica in famiglia) ed acquistato un usato.
    La vecchia era intestata a mia moglie e io risultavo contraente della polizza la classe di merito era la 01
    La nuova la intesto a me stesso.
    Io e mia moglie siamo sullo stesso stato di famiglia e stessa residenza ma in regime di separazione di beni.
    L’assicurazione sostiene che NON posso ereditare la classe di merito precedente e devo ripartire dalla più alta perchè in questa situazione non si applica la legge Bersani.
    Grazie in anticipo


    #1743
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Purtroppo ti devo confermare che ti sei infilato in una situazione poco simpatica. Ci si deve sempre porre il problema dell’assicurazione prima di fare qualsiasi compravendita di auto!

    Nel tuo caso la cosa migliore sarebbe trasferire direttamente la polizza sulla nuova auto, senza uso di legge Bersani. Questo sarebbe possibile solo se i proprietari della vecchia vettura e di quella nuova coincidono, oppure se sono coniugi in comunione di beni.

    Data la separazione di beni, ci sarebbe ancora la carta della legge Bersani, che consente di mantenere la classe ma non lo storico assicurativo. Una sorta di soluzione intermedia tra il mantenere la propria polizza e ripartire da capo con una classe 14. Purtroppo in questo caso non è possibile applicare neanche questa, in quanto la vecchia vettura è già stata venduta, mentre è richiesto che la vettura di “origine” della classe sia circolante, con polizza attiva.

    Allo stato attuale ti si prospettano tre soluzioni:

    1- assicurare il veicolo in classe 14.
    2- usare la legge Bersani con una eventuale altra auto del tuo nucleo familiare, se ce la avete e ammesso che sia in una buona classe (fanno fede tutte le persone che compaiono nello Stato di Famiglia).
    3- in ultima ipotesi, valuta se sia conveniente fare subito una voltura della nuova auto a tua moglie, in modo da trasferire la vecchia polizza. E’ la soluzione certamente più conveniente come costo della polizza, ma gravata dal costo della voltura e da vostre giuste esigenze di voler intestare o meno un’auto all’uno o all’altro coniuge.

    #1752

    fabio mondini

    Cari signori, in sintesi:
    la vettura A è di mia proprietà(sul libretto) ed assicurata a mio nome.
    La mia compagna compra nuova vettura B ed io cedo la vettura A vecchia al concessionario.
    Quindi la vettura B dovrà essere co-intestata per avere 3000 euro di bonus.
    Io sono in CU 1.
    Lei ha altro veicolo ed in CU 1.

    Risposta dell’ assicurazione:
    deve fare nuovo contratto e partire da CU 14.
    Lo dice la “legge”
    A quale legge si fa riferimento?
    Non mi parlate di legge bersani, non è il mio caso, e non è esclusiva.
    Fissa dei vantaggi ma non esclude la normale normativa.
    Se riuscite a trovarmi un articolo che concede alle assicurazioni di obbligare due co-intestatari entrambi in CU1 a partire da CU14 vi faccio subito una donazione di 500e

    #1756
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Fabio: la compagnia ha ragione.

    Esiste una nota informativa di ISVAP vecchia di almeno 5 anni, che precisa che le vetture cointestate devono essere considerate come appartenenti ad una teorica terza persona che avrà un profilo di rischio proprio e indipendente dai profili di rischio dei singoli cointestatari.
    Nonostante questo, molte compagnie disattendono questa direttiva attribuendo ai casi come il tuo la classe 1, specialmente se i due cointestatari hanno stessa residenza, per cui la legge Bersani potrebbe essere applicata. Francamente non so cosa questo comporti in termini di rischio di rivalse nei confronti dell’utente in caso ad esempio di un grave sinistro, ma se vuoi approfittarne, potresti provare a contattare altre compagnie, meglio se tradizionali e non online.

    Per completezza ti dico che è al contrario vero che diminuendo il numero dei cointestatari, è possibile mantenere classe e profilo di rischio anche per uno solo di essi, previa rinuncia dell’altro.



Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
Rispondi a: Sostituzione auto e contestuale cambio intestatario assicurazione
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">