Tanti dubbi sulla cointestazione (con padre, residenze diverse)

Home Forum Assicurazioni Auto Tanti dubbi sulla cointestazione (con padre, residenze diverse)

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 1 mese, 3 settimane fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4539

    Lisa

    Buongiorno,
    ho 29 anni e non sono nè inserita nel nucleo familiare e nè ho la residenza con i miei genitori. Guido da 10 anni ma ho sempre utilizzato l’auto di mio padre. Ho acquistato un’auto usata e ho intenzione di intestarmi l’assicurazione. Parlando con un assicuratore mi è stato consigliato di cointestare l’auto; così facendo mi è stato detto che:

    – mi verrà stipulata un’assicurazione cointestata ma con un contratto firmato solo da me;
    – che sull’assicurazione risulterà il mio nome e la dicitura “altri” (senza specificare la presenza di mio padre);
    – che non partirei dalla 14esima classe ma della 1ma (non ho ben capito se si tratta della Legge Bersani) ma che comunque la mia assicurazione sarà più alta rispetto a quella che pagherebbe mio padre perchè si calcola sul soggetto più a rischio;
    – che nel momento in cui io decidessi di cambiare auto, intestandola solo a me stessa potrei continuare a giovare della prima classe acquisita con l’auto cointestata che sto attualmente acquistando.

    In seguito alla lettura dei vostri articoli a riguardo di questo tema le mie domande sono:
    – è vero tutto quello che mi è stato detto?
    – quando un domani cambierò auto, per poter continuare a giovare della 1ma classe mio padre dovrà firmare un foglio di rinuncia. Essendo mio padre già titolare di un’altra auto e avendo un’altra assicurazione, la rinuncia di cui si parla riguarda solo l’assicurazione stipulata sull’auto cointestata o riguarda anche quella stipulata sulla sua auto personale? Non vorrei che un domani mio padre si trovasse in 14esima classe sull’assicurazione che ha su quell’auto.
    – posso, tra qualche tempo, effettuare un passaggio di proprietà su quest’auto attualmente cointestata in modo tale da farla diventare definitivamente mia e di conseguenza stipulare una nuova assicurazione usufruendo sempre della 1ma classe acquisita con l’attuale cointestazione?

    Spero di essere stata chiara,
    grazie in anticipo
    Lisa


    #4555
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Lisa, anche con te vorrei prendere a riferimento tutto quanto ho già scritto nell’articolo “Assicurazione per auto cointestata”, che affronta in dettaglio la situazione.

    Come ho già scritto nel suddetto articolo, queste proposte da parte delle compagnie assicurative sono frequenti, ma si devono fare dei distinguo.
    – Se la classe che ti viene riconosciuta è quella UNIVERSALE, a mio giudizio la procedura non è assolutamente corretta. Cosa rischi? Difficile dirlo, perché tu sei in buona fede, ma stai certa che, in caso di un malaugurato sinistro grave, in caso di indagine interna, la compagnia potrebbe non pagare.
    Sarebbe inoltre da capire se viene applicata o meno la legge Bersani (secondo me non ce ne sarebbero gli estremi, ma senza di questa non si può “duplicare” una classe Universale).

    Se invece si tratta di classe INTERNA allora è tutto fattibilissimo, tuttavia come sappiamo bene, la classe Interna ti lega alla compagnia attuale. Questo potrebbe anche non essere un problema, devi valutare preventivi alla mano.

    Questo rispondeva alla tua prima domanda.

    Per la seconda, posso dirti che qualunque cosa venga stipulato sull’auto cointestata, tuo padre non avrà mai conseguenze sulla sua vettura personale.
    Risposta positiva anche per la terza domanda.

    Se hai modo di chiedere meglio alla tua compagnia quale tipo di classe ti viene riconosciuta, e se con legge Bersani o meno, posso darti un giudizio più mirato.

    #4556

    paola

    Buonasera! La situazione che espongo è simile a quella di Lisa. Nella prospettiva di sostituire una smart con una macchina più capiente, vorrei poter, se possbile e legale, passare l’assicurazione della smart,attualmente intestata a mio marito come pure la macchina, a mia figlia che ha rottamato la sua vecchia auto a dicembre. Preciso che mia figlia ha la residenza altrove avendo un appartamento di proprietà, ma si è purtroppo trovata nella condizione di dover vivere, ormai da due anni. con noi. Esiste un modo per poter applicare la legge Bersani? Cointestazione o altro? Ringrazio anticipatamente.
    Cordiali saluti
    Paola

    #4558
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Paola: valgono le stesse considerazioni appena fatte.

    #4635

    Orietta

    Buongiorno,
    stiamo acquistando un’auto con le agevolazione della legge 104, in quanto mia madre, (io e lei abbiamo la stessa residenza ma abbiamo due stati di famiglia differenti), è invalida al 100%.
    Obbligatoriamente siamo tenuti ad intestare la macchina a lei onde usufruire delle agevolazioni dell’iva e dell’irpef ma perchè la macchina non può essere assicurata a mio nome?
    Ringrazio in anticipo per la Vs risposta.

    #4639
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Orietta: certo che tu puoi essere il contraente della polizza, tuttavia il rischio segue sempre il proprietario del veicolo. Per chiarirti le idee, ti rimando al nostro articolo dal titolo: “Assicurazione auto: differenza tra Proprietario, Contraente e Conducente” lo trovi in questo momento in homepage del sito.

    #13468

    Luca

    Salve
    Ho 19 anni e sto comprando una macchina. Adesso vorrei cointestare la macchina a nome mio e a nome suo, il fatto e che noi non siamo nello stesso nuclio famigliare e a residenze diverse. Io quando vado a fare il passaggio della macchina deve venire anche mio padre o pure posso farlo io col venditore? Come funziona?
    Grazie

    #13472
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Luca: certo, occorrono entrambe le firme.

    #13508

    Cinzia

    Salve,
    mi è scaduta la polizza auto e mi urge risolvere il seguente problema.
    L’auto è intestata a mia madre, invalida cieca al 100%, per cui abbiamo usufruito dei vantaggi della L.104 nell’acquisto (pagato da me a rate per 4 anni). Purtroppo però lo scorso mese mia madre è deceduta lasciando come eredi noi quattro figli (mia madre era vedova e noi figli siamo tutti sposati con il proprio nucleo familiare) Io sono sempre stata il conducente dell’auto e il contraente della polizza maturando con gli anni una prima classe che ormai detengo da piu’ 5 anni. Ora pero’ per contrarre una nuova polizza, mi dicono che innanzitutto si dovrebbe cambiare l’intestatario dell’auto (il che non sarebbe un problema in quanto ho certamente il consenso dei mie fratelli) ma la “batosta” sta nella classe di merito, in quanto dovrei partire dalla 14, essendo il rischio del proprietario dell’auto e non del contraente. Tenendo conto che risiedo in provincia di Napoli, questo significa pagare circa 2000 euro l’anno per la sola RCA!!! E neppure al momento posso usufruire della legge Bersani, in quanto mio marito ha sempre avuto macchine aziendali e quindi non abbiamo nessun’altra polizza attiva in famiglia. Ci sarebbe mia suocera, che da 2 anni non ha più l’auto, ma aveva una prima classe. Lei vive da sola e potrebbe entrare nel mio nucleo familiare, ma non avendo l’auto, si puo’ applicare la legge Bersani? Avevo anche pensato di cointestare l’auto con lei. In tal caso, senza usare la legge Bersani, potrei essere io il titolare della polizza e usare la classe di merito di mia suocera?
    Naturalmente ogni altra possibile soluzione o suggerimento è benvenuto.
    Anticipatamente grazie, Cinzia

    #13513
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Purtroppo, Cinzia, anche la soluzione della legge Bersani con tua suocera non è percorribile non avendo più auto. L’unica sarebbe intestare interamente a nome della suocera, facendo una doppia voltura, la prima verso tutti gli eredi, la seconda verso lei.

    #13590

    Enrico

    Buongiorno io sono nella situazione di Lisa, ma ho già fatto l’assicurazione e i dubbi mi sono venuti in un secondo momento, ora se possibile vorrei dei chiarimenti su come devi muoverci.
    – Riguardo alla terza domanda di Lisa, se un domani l’auto venisse volturata a nome suo (faccio l’esempio con lei così si fa meno confusione) la nuova assicurazione avrebbe in modo legittimo la classe 1 anche se ereditata dalla cointestata?
    – come avrebbe dovuto comportarsi l’assicurazione? Avrebbe dovuto partire dalla 14? Chiedo perché altrove ho letto (e non vorrei aver sbagliato ad interpretare io) che in presenza di cointestazione e residenza diversa se solo 1 dei soggetti ha l’attestato di rischio si deve prendere quest’ultima CU
    – ultima domanda, ora cosa dovrei fare? Sospendere e fare una nuova assicurazione diversa? Quanto in dietro vanno le ricerche Delle assicurazioni? 5 anni come gli ultimi attestati di rischio? Se tra 15 anni (quando se senza incidenti uno maturerebbe la CU1) l’assicurazione potrebbe rivalersi su un vizio di 15 anni prima?

    Grazie se saprà dirmi informazioni.

    #13601
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Enrico: invito anche te a leggere l’articolo che ho indicato a Lisa, per chiarire alcuni aspetti dell’assicurazione per le auto cointestate.
    Quanto alle tue domande, la prima è si, la seconda è “dipende”, ogni compagnia fa un po’ come vuole, ma a mio giudizio a norma dovrebbe essere CU 14
    Quanto alla terza domanda, più che passa il tempo e più che la classe è consolidata, a mio giudizio già dopo il primo rinnovo

    #13710

    Alfredo

    Buongiorno,
    sono nella seguente situazione:
    ho acquistato un’auto nel 2014 ed è intestata a me e mia madre (due residenze diverse), ci era stato consigliato dall’assicurazione di effettuare questa pratica.
    Arriviamo alla stipula dell’assicurazione, attualmente risulto io come contraente e mi è stato detto che ho acquisito la CU universale (IVASS conferma) che aveva mia mamma (senza legge Bersani). Mi è stato detto che:
    – se io volessi fare un nuovo contratto con solo il mio nominativo presente nell polizza (pagherei molto meno) non si potrebbe fare perchè andrei controlegge, è vero?
    Inoltre volevo chiedere, sono passati 3 anni da quando è stato fatto questo passaggio di CU, potrebbero esserci problemi in futuro per eventuali (speriamo di no) casi gravi?
    Grazie mille
    Saluti

    #13712
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Alfredo, la classe è ormai consolidata a nome di entrambi in quanto cointestatari. Nessun problema. Come contraenti avete piena libertà: la polizza può essere intestata solo a tuo nome o solo a lei, è indifferente. Ma c’è di più: quando in futuro andrai a rivendere l’auto, potrai intestare la nuova solo a tuo nome e aver sempre riconosciuta la classe.

    #13798

    Alessandra

    Buongiorno,
    attualmente sono sullo stato di famiglia di mio padre, ma sto per cambiare residenza.
    Per usufruire della legge Bersani, ho dovuto fare il passaggio di proprietà della mia auto a mio padre, poiché l’assicurazione, a suo tempo, lievitò vertiginosamente! Attualmente ho stipulato un contratto di assicurazione auto on line a mio nome, anche se il veicolo risulta di proprietà di mio padre, che è in 1A Classe.
    La domanda è questa, nel momento in cui, in un futuro, acquistassi un’autovettura e la intestassi esclusivamente a me, essendo fuori dallo stato di famiglia di mio padre, ma avendo l’assicurazione attuale a mio nome, posso continuare ad usufruire della legge Bersani o decade tutto? Il mio vincolo sarebbe sempre quello di cointestare la nuova autovettura con mio padre?
    Ringrazio anticipatamente per il tempo che mi sarà dedicato
    Alessandra



Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 16 totali)
Rispondi a: Tanti dubbi sulla cointestazione (con padre, residenze diverse)
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">