Utilizzo non principale del mezzo storico

Home Forum Assicurazioni Auto Utilizzo non principale del mezzo storico

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 5 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #13527

    Cirino

    Salve a tutti, io vorrei acquistare un auto storica, pertanto mi sono messo a spulciare fra le varie condizioni di assicurabilità delle stesse, al fine di comprendere quali sono i requisiti, e fra tutte le condizioni che ho trovato c’è ne una che mi lascia perplesso, cioè quella dell’Utilizzo non principale del mezzo storico, ho “studiato” le condizioni contrattuali delle seguenti compagnie: Per Te (intermediario della TUA Assicurazioni, che ha la convenzione con l’ASI), ITAS MUTUA & Bartolini e Mauri (Polizza Oldtimer), Reale Mutua (Autostorica Reale), Aviva (Aviva Easy Drive Veicoli Storici), AXA (AXA Auto Storiche e AXA Art), Helvetia (Helvetia Auto d’Epoca), Italiana Assicurazioni (Italiana Assicurazioni auto d’epoca, che poi fa parte dello stesso gruppo della Reale Mutua), Sara (Sara Vintage), e tutti riportavano questa clausola.

    Più o meno queste riportavano tutte il medesimo concetto, che l’auto non è assicurabile se questa non è usata come auto secondaria, testualmente da Per Te:
    “USO NON PRINCIPALE DEI MEZZI STORICI (l’uso dei mezzi deve essere legato a finalità prettamente collezionistiche)”

    Ora io mi chiedo, come si fa a dimostrare che quell’uso è “principale” ? Dai sinistri ? è allora se io faccio un sinistro non me lo liquidano ?
    Inoltre…per “finalità prettamente collezionistiche” cosa si intende ? che se ho un auto storica e la domenica voglio andare in montagna non la posso usare ? e pertanto la posso usare solo per i raduni ?

    Boh….mi sembra molto dubbia e poco chiara questa disposizione, inoltre a questo si aggiunge un altro problema; quasi nessuna di queste compagnie accetta preventivi senza libretto e documentazione del proprietario (purtroppo per queste polizze non esistono i preventivi online, e quindi bisogna andarci o mandargli tutta la documentazione via mail), pertanto se io l’auto non l’ho ancora acquistata e PRIMA vorrei conoscere quanto potrebbe ammontare il costo di gestione, come faccio ? (anche perché si tratterebbe di un piccolo capriccio, pertanto non ho proprio intenzione di spendere chissà che cifra) dovrei comprarla al buio ?

    Grazie mille per l’aiuto.


    #13535
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Dubbio assolutamente legittimo, e la soluzione praticamente l’hai già detta: non è determinabile quello che può essere un uso principale rispetto ad un uso collezionistico, quindi di fatto l’uso è libero. Certo, potrebbero esserci rivalse in casi clamorosi, es. prove di un uso abituale quali più sinistri in località lontane da casa, o cose simili.
    In verità, per alcune compagnie la clausola potrebbe “tradursi” in una richiesta di iscrizione al registro storico ASI.

    Per quanto riguarda i preventivi, puoi provare telefonicamente, dato che in genere variano di pochissimo e si tratta comunque di cifre sempre basse, dell’ordine dei 200 euro annui al massimo.



Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Rispondi a: Utilizzo non principale del mezzo storico
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">