Home » Capire le Assicurazioni » Norme generali sulle Assicurazioni » Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro

Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro - Pag.3

Auto cointestata e RCA
Auto cointestata e RCA: ecco tutta la verità!
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro .


1.926 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Luca

    Buonasera, nel nostro nucleo familiare abbiamo 2 automobili: una intestata a mio padre e una a mia madre entrambe nella stessa compagnia di assicurazioni.
    Dovrei rottamare l’automobile di mio padre e volevo comprarne una nuova intestandola a me figlio che ha la stessa residenza di mio padre e mia madre
    L’assicurazione ci ha proposto la cointestazione in quanto se intesto la macchina a me (figlio che ha da 9 anni la patente) mi farebbero pagare 650 € annui mentre con la cointestazione mi farebbero pagare 415 € annui…

    Leggendo questo articolo mi sembra di aver capito che mi dovrebbero fare pagare come se se la intestasse mia madre la macchina… Sbaglio? l’assicurazione ci sta provando a fregarmi?
    Ringrazio anticipatamente per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Fregarti non dire proprio, semmai ti sta aiutando. Il dubbio che ti devi porre, e che ci poniamo noi con te, è semmai sulla regolarità della cosa. Nell’articolo proviamo a dare una risposta a questo.

  2. Nanni

    Salve i miei genitori uno di 63 ed uno di 69 entrambi in CU 1 e nello stesso stato di famiglia, stanno valutando l’ipotesi di cointestare una nuova vettura per usufruire di uno sconto da rottamazione che viceversa non sarebbe corrisposto. Posto che è lunica soluzione per l’acquisto dell’auto in quale classe di merito entrerebbero nella nuova polizza ?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende da compagnia a compagnia. Qualcuna potrebbe riconoscere la CU 1 vera, qualcun’altra la CU 1 con legge Bersani (peggio) e altre ancora la CU 14. Vi consiglio di contattare quindi più compagnie, eventualmente anche non online ma presso una agenzia, che si tratta meglio.

      • Nanni

        Quindi diciamo non è legiferato, bensì a discrezione delle compagnie?

        • Esperto
          Esperto

          In verità sarebbe legiferato, a favore della classe CU 14, ma molte compagnie agiscono più in favore del cliente, con il benestare di IVASS… nell’articolo approfondiamo meglio su eventuali problemi e ripercussioni.

  3. Daniela Dotto

    Salve ho un’auto cointestata con mio nipote che risulta primo proprietario lui si trasferisce in Messico dove prenderà la residenza, l’auto rimane in Italia ma l’assicurazione non accetta di rinnovare la polizza a mio nome perché sono solo seconda cointestataria. È corretto? Come devo procedere? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      L’assicurazione sbaglia, sono obbligati a fare la polizza a tuo nome, addirittura, volendo, anche ad un terzo non proprietario! PS: ricorda che se tuo nipote si iscrive all’aire dovete aggiornare il libretto e la cosa comporterà ulteriori complicazioni.

      • Polpoloppo

        Mi scusi Esperto ma in questo caso non è necessario procedere ad un passaggio di proprietà dal nipote alla sig. Dotto.

        Partendo dal presupposto che la cointestazione in riduzione è consentita, non sarebbe necessario aggiornare la carta di circolazione?

        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          E’ pur sempre una voltura.

  4. vale

    mia madre 68enne è proprietaria di un auto e della relativa assicurazione con prima classe, premesso che la macchina è guidata solo da me nel caso di sua eventuale morte come faccio a non perdere la sua classe e a non partire dall’ultima classe, c’è la possibiltà ora che lei è in vita di fare qualche cambiamento per mantenere la sua classe grazie

    • Esperto
      Esperto

      Bisogna valutare la situazione più in dettaglio, ma visto che hai posto la domanda nella sezione sulle auto cointestate, ti invito a rileggere l’articolo per capire come questa potrebbe essere una via, basandosi però sulla “chiusura di un occhio” da parte di una compagnia.

  5. Nelio

    Salve io ho macchina contestata con mia ex moglie ,abbiamo anche assicurazione a nome di entrambi .Ora per motivi stupidi lei dice che vuole sospendermela può farlo visto che e nome di entrambi

    • Esperto
      Esperto

      SI, così come tu puoi riattivarla… e non la finite più. Trovate un accordo, soprattutto sulla proprietà, prima ancora che per la polizza.

  6. Giulio

    Salve, ho letto i vostri articoli ma non ho chiarito i miei dubbi. Possiedo un auto cointestata con mio papà deceduto in data 10/agosto/2014. L’assicurazione è sempre stata intestata a mio nome per cui ad oggi non mi sono mai preoccupato di volturare l’auto in quanto per il 50% è già mia. Nell’asse ereditario oltre a me c’è mia mamma. Sono in regola per la legge oppure dovrei cmq procedere in qualche modo? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che devi provvedere a regolarizzare la proprietà dell’auto, che risulterà cointestata tra te e tua madre. La cosa rende consigliabile una seconda voltura, che puoi fare anche in contemporanea, per renderla al 100% intestata te. Non ci saranno problemi a mantenere l’assicurazione, ma la compagnia andrà informata del cambio di proprietà. Allo stato attuale non sei in regola.

  7. Stefano

    Buongiorno,
    ho acquistato un’auto nuova con la formula del “leasing privato” con acconto iniziale, rata mensile per quattro anni e riscatto finale o cambio vettura. L’auto è stata cointestata con mia figlia neopatentata. E’ arrivato il momento di rinnovare l’assicurazione e due compagnie OnLine mi hanno preventivato la polizza mantenendo la mia attuale classe di merito (classe 1) ed una delle due mi anche cointestato la polizza. Quella tradizionale che avevo fino a due anni fa invece mi ha proposto la polizza più sfavorevole con la classe di merito di mia figlia (14).
    Che fare ????

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere nell’articolo, è normale questo differente trattamento. Formalmente ha ragione la compagnia che ti pone in CU 14, tuttavia sono moltissimi coloro che approfittano dell’apertura della compagnia ed estendono la classe anche al cointestatario. Leggi nell’articolo gli eventuali rischi, invero remoti.

  8. Dino

    Buongiorno , mia moglie sta acquistando una macchina nuova, la sua vecchia auto (da rottamare o da permutare) è intestata a suo padre che è deceduto. Attualmente la polizza auto della vecchia auto è passata da suo padre come contraente a sua madre quale appartenente allo stesso nucleo familiare del de cuius , così facendo non ha perso la classe di merito. Per poter avere delle agevolazioni sull’acquisto della nuova auto mi è stato chiesto di cointestare quale prima proprietaria la madre e come seconda mia moglie. Invece parlando con l’assicurazione non sono d’accordo a tale cointestazione .Ora chiedo :
    1) se il mezzo è cointestato tra mia suocera e mia moglie ho problemi a perdere l’attuale classe di merito?;
    2) leggevo circa la possibilità di effettuare la polizza mediante la riduzione dei proprietari dell’auto – effettivamente alla morte di mio suocero il mezzo doveva essere assegnato ai legittimi eredi, in famiglia sono in tre (mia suocera, mia moglie e mia cognata) e quindi intestandolo a due vi è la riduzione dei proprietari;
    3) sul mezzo , come proprietaria, dovrei avere la presenza di mia moglie per aver finanziato il valore dell’auto.
    Scusate , ma sono confuso…chiedo chiarimenti..Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La situazione è, invero piuttosto semplice: la polizza che era del padre va perduta in ogni caso, quindi bisogna pensare ad una nuova polizza per la nuova auto. Verificate se è possibile applicare la legge Bersani, per farlo sarebbe opportuno che l’auto non fosse cointestata, se i cointestatari hanno residenze diverse in quanto in tal caso l’auto andrebbe in classe CU 14.

  9. Roberto

    Salve, sto acquistando un’auto che sarà cointestata insieme alla mia ragazza. Risultando ancora nello stato di famiglia di mio padre, vorrei usufruire della legge bersani per prendere la prima classe di merito di mio padre. Quello che mi chiedo è: posso usufruire delle legge bersani in questa casistica?
    Inoltre, il bonifico per l’acquisto dell’auto verrà effettuato dalla mia ragazza per cui credo che risulterà lei come “primo” intestatario. Io però voglio intestare la polizza a mio nome. Ai fini della polizza, conta il primo il primo intestatario e dunque potrei avere problemi a intestare la polizza a mio nome? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A meno che tu, la tua compagna e tuo padre non risultiate tutti e 3 nello stesso Stato di famiglia, la legge Bersani non sarà applicabile.

  10. Francesco

    Buongiorno, sto comprando un auto nuova per me che non ho mai avuto un assicurazione intestata (benche patentato da 15 anni) quindi partirei dalla 14a. Pensavo di cointestare l auto con mio padre (che ha gia la sua auto ed e’ in 1a). Purtroppo non sono nel suo nucleo familiare. Due domande:
    1) cointestando la nuova auto, il premio dell assicurazione segue la classe di merito di mio padre (1a) o la mia (14a)?
    2) cointestando la nuova auto, e sfruttando la classe di merito di mio padre (1a), io scalo comunque di classe con il passare degli anni oppure se in futuro intestassi l assicurazione solo a me partirei dalla 14a?
    Grazie mille della disponibilità!

    • Esperto
      Esperto

      La risposta alla domanda numero 1 è tutta dettagliata nell’articolo, anzi, ne è praticamente l’oggetto.
      Quanto alla 2, la classe sarà utilizzabile in futuro su un’auto mono-intestata a te, tuttavia se leggi bene il tutto, capirai che non sarà possibile ottenere la classe 1 di tuo padre, a meno di una eccezione da parte della compagnia.

  11. Salvo

    Rispondo all’esperto. Come fa la compagnia a non pagare in caso di incidenti gravi se è proprio la compagnia stessa a sottoscrivere e accettare questo genere di polizza? Con la legge Bersani invece se mio figlio poco dopo è costretto ad uscire dal mio stato di famiglia, c’è il rischio che potrebbe andare alla 14^ classe? in quanto mi è stato detto che la legge funziona sulla permanenza nello stato di famiglia, è così? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Prima questione: infatti, optando per questa soluzione, è bene tutelarsi dimostrando che noi avevamo pienamente informato la compagnia rispetto alla situazione di comproprietà. In ogni caso, stiamo parlando di casi estremi.
      Per l’altra tua domanda, trovi una risposta dettagliata nel nostro articolo “Legge Bersani e cambio di residenza”.

  12. Salvo

    Salva. Dieci anni fa ho rottamato un’auto che era alla 1^ classe e l’ho sostituita con un’altra che ho contestata con mio figlio patentato da un anno, oggi sono ancora alla prima classe e voglio continuare ad usarla io in quanto è ancora validai. Oggi mio figlio vuole comprare una sua auto, l’assicurazione propone di cointestarla con mia moglie che ha un’auto da rottamare, anche questa polizza è alla prima classe, a mia moglie non interessa più la sua polizza in quanto utilizzerebbe l’auto che io tengo cointestata con mio figlio.
    E’ regolare secondo le leggi vigenti? e quando mio figlio esce dal nostro stato di famiglia e venderà o rottamerà la macchina che ora vuole acquistare, la macchina che un giorno sostituirà quella rottamata o venduta la polizza che ora è di mia moglie sarà la sua? e a quale classe? persone mi dicono che andrebbe alla 14ì^. Chiedo consigli, perché non sono molto convinto la cointestarla oppure meglio la legge Bersani?
    Grazie +

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo dettaglia proprio questo caso. Non sarebbe regolare ma diverse compagnie procedono in tal senso. IVASS non si oppone, i rischi sono quelli descritti, ovvero che la compagnia sfrutti questa apertura come scusa per non pagare in caso di sinistri gravi, ovvero costosi per loro. Con la legge Bersani invece è tutto regolare, ma a prezzo decisamente maggiore.

  13. Andrea

    Buongiorno,
    io e mia moglie siamo sposati in separazione dei beni. Ho un’auto intestata a me, e sono in CU1, ora la devo
    rottamare per acquistarne con gli incentivi una nuova e siccome la compriamo insieme vorremmo che la macchina fosse intestata a tutti e due. Preciso che Lei non ha mai avuto un’assicurazione e una macchina intestata e non e’ una neopatentata. Cosa mi conviene fare? Se la cointestiamo prendiamo la mia classe di merito? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Sovrapponendo la proprietà dell due auto potreste assicurarla con legge Bersani, ma è un pessimo affare, in quanto manterrete la classe ma il premio andrà ad aumentare di tanto… La cosa nettamente più conveniente è intestare al 100% a te anche la nuova auto.

  14. Francesco

    Salve, ho un dubbio in merito alla cointestazione. Sto comprando una nuova auto e, a livello di assicurazione, partirei dalla 14^ classe. Non posso usufruire della legge Bersani in quanto sono in un nucleo familiare distinto rispetto a mio padre (1^ classe). La società assicurativa mi ha proposto di cointestare la nuova auto tra me e mio padre, in modo da avere uno sconto sostanzioso sul premio assicurativo. Non acquisirei comunque la sua classe di merito. Riguardo a questa proposta avrei alcuni dubbi:
    – è possibile che mio padre abbia degli svantaggi per ciò che attiene alla sua assicurazione? (polizza contratta presso altra compagnia assicurativa)
    – durante questo periodo di cointestazione, io inizio a “scalare” le classi di merito? Cioè, se tra qualche anno facessi una voltura per intestare l’auto solo a me, io partirei nuovamente dalla 14^ oppure “14 – n anni”? Grazie molte per la delucidazione

    • Esperto
      Esperto

      1- A tui padre non cambierà niente rispetto ad adesso
      2- Per dare una risposta bisognerebbe capire da dove deriva questo sconto. Forse una classe interna?

  15. Mario

    Buonasera,
    Attualmente la mia auto è intestata ed assicurata da mio padre che ha la 1a classe. Se co-intestassi la stessa auto potrei poi avere la polizza assicurativa a nome mio sfruttando la classe di mio padre? In caso di acquisto di nuova auto invece? Se la cointessassi con mio padre potrei sfruttare poi la sua classe ed avere un’assicurazione a nome mio con la 1a classe? Anche se avessimo residenze diverse? Grazie per le informazioni. Buona giornata

    • Esperto
      Esperto

      Anche a te devo rispondere di leggere l’articolo. La risposta è molto complessa ed è dettagliata bene nell’articolo.

      • Enzo

        Salve, mio padre è deceduto da poco ed aveva un’auto intestata con la 1° classe di merito.
        Siamo 3 figli sposati e la moglie è vivente, come posso recuperare la classe di merito di mio padre?
        Da quanto ho capito solo la moglie eredita la classe del marito in condivisione di beni ma come faccio a recuperare la classe da mia madre?
        Premetto

        • Esperto
          Esperto

          L’uncia cosa fattibile è la legge Bersani.

  16. Rossana

    Il concessionario in cui ho fatto il prev. Per un’auto Nuova mi ha proposto un ulteriore sconto (fatto dalla casa) se acquisto contestando con una persona fisica con partita iva . A parte l’assicurazione, quali problemi possono sorgere in futuro? Che obblighi ha ,verso il fisco, chi acquista in comproprietà’ utilizzando la p.iva?

    • Esperto
      Esperto

      Mi pare tutto molto strano… per la persona con partita IVA intanto ci sarebbe da capire se è obbligato o meno ad inserirla tra i beni strumentali, poi in teoria dovrebbe pagarne materialmente la propria metà…

  17. Cristian

    Buongiorno.
    Posseggo un auto a me intestata e ne acquisto una nuova che contesto, per motivi di sconto, con mio fratello (non convivente). siamo entrambi in CU 1. posso mantenere la mia classe di merito trasferendo la mia assicurazione? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere in dettaglio nell’articolo, no.

      • Cristian

        Se non è troppo complesso, potrebbe spiegarmi il senso di tale legge. che raggiri tenta di sventare. RC non significa forse responsabilità civile? Sarà bene il conducente a rendere pericolosa un auto. perché un conducente virtuoso, senza mai precedenti in 25 anni di patente, decide di cambiare la sua auto e per motivi personali decide di contestare la propria autovettura con un altra persona, che comunque mai guiderà quel mezzo, debba perdere il diritto acquisito di pagare di meno rispetto un nuovo conducente. Scusi lo sfogo ma non capisco una legge che alla fine penalizza i virtuosi a scapito di non so quale interesse.

        • Esperto
          Esperto

          Il concetto che sta alla base della disciplina del rischio è che si segue sempre e solo il profilo del proprietario del mezzo. Vuol sapere il mio parere? Secondo me è sbagliato. Secondo me la RCA dovrebbe essere legata alla propria patente e non al veicolo e al suo proprietario. Nel caso del veicolo cointestato, esso figura come di proprietà di una persona fittizia formata dai vari cointestatari, “persona” che deve possedere un proprio storico di rischio.

  18. Graziano

    Buonsera,
    io e mio fratello abbiamo una macchina cointestata(punto) . entrambi abbiamo CU 1 L’attuale polizza è intestata a me.
    Mio fratello ha demolito la propria macchina, (un audi)e il suo ultimo attestato di rischio risale al 2015.
    Mio fratello può (sulla macchina cointestata con me) farsi una polizza a suo nome usando il proprio attestato di rischio al momento della scadenza contrattuale? grazie!

  19. Martina

    Buonasera,
    Io e il mio compagno dobbiamo comprare un’auto. Io non ho mai avuto un’auto e quindi un’assicurazione intestata a me ma ho 8 anni di patente (26 anni anagrafii) e risulto residente a casa di mia mamma (intestataria di un veicolo e di un’assicurazione). Il mio compagno invece è neopatentato, 28 anni, residenza diversa. Converebbe intestare veicolo e assicurazione soltanto alla mia persona o potremmo fare una cointestazione?
    Grazie!!

    • Esperto
      Esperto

      Con la cointestazione andate in classe CU 14, se lo intestate solo a te puoi applicare la legge Bersani con tua madre.

  20. Aldo

    BUon Giorno, sto acquistando un’auto nuova (quella che possiedo viene ritirata dal concessionario)
    e vorrei cointestarla con la mia compagna. Vorrei mantenere la mia classe di merito. Chiedendo alla compagnia di assicurazione mi dice che
    non posso farlo perchè non siamo sposati. E’ giusto?
    La ringrazio per l’eventuale risposta.
    Aldo.

    • Esperto
      Esperto

      La risposta corretta sarebbe “non è possibile”. Punto. Se poi siete sposati e in regime di comunione dei beni, allora la cosa viene praticamente automatica, in quanto l’auto sarebbe “cointestata” anche se intestata ad uno solo dei due. Se in separazione dei beni, non sarebbe possibile.

  21. francesco

    salve ,
    stiamo comprando un’auto cointestata a me e mia mamma, ( io non ho mai avuto un’assicurazione) , e ora abbiamo un’auto assicurata a lei (classe1), che vorremmo passare alla nuova auto cointestata partendo cosi sempre dalla sua classe. è possibile? (io e lei facciamo parte dello stesso nucleo familiare)

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo di cui sopra affronta appunto questo caso, rileggilo per una risposta dettagliata.

      • francesco

        ho letto più volte , ma guardando anche gli esempi almeno a me non è chiara la situazione … (ps. oggi l’assicurazione attuale mi ha detto che sarà possibile passare l’assicurazione alla nuova auto cointestata poichè mia mamma risulta la prima proprietaria senza che io influenzi in alcun modo , senza però io acquisisca meriti/anni assicurativi)

        • Esperto
          Esperto

          E’ il 3° esempio. Non è possibile, anche se alcune compagnie chiudono un occhio.

  22. Luca

    Buongiorno,
    io e mia moglie siamo sposati in comunione dei beni.
    Ho un’auto intestata a me, e sono in CU1.
    Devo acquistare una seconda auto per lei che non ha mai avuto un’assicurazione intestata.
    Premetto che mia moglie ha 40 anni.
    Cosa mi conviene fare: a chi intestare l’auto ed a chi intestare l’assicurazione? Pensavo di fargliela intestare a lei tutto quanto in modo che anche lei abbia uno suo storico a livello assicurativo.

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ la soluzione più lineare. Confermo che potrà applicare la legge Bersani per avere la tua classe.

      • Luca

        Ok, ma intestando la muova assicurazione a mia moglie, leggeva che essendo in comunione dei beni, siamo un unica persona e che quindi non è necessario applicare la Legge Bersani.

        In pratica, leggevo che con la Bersani, mia moglie “eredita la mia classe” ma deve maturare gli anni di anzianità, mentre con il discorso della “comunione dei beni” dovrebbe avere la stessa mia situazione. E’ vero? Dovrebbero farle l’assicurazione come se fossi io?

        Grazie ancora

        • Esperto
          Esperto

          La comunione dei beni si fa valere solo se l’auto viene sostituita. Se l’auto è aggiuntiva nel nucleo familiare, allora si deve comunque usare la legge Bersani, purtroppo, con tutte le sue penalizzazioni.

  23. Sergio

    Buongiorno, io e la mia compagna (stesso nucleo famigliare) stiamo acquistando una macchina e vogliamo cointestarla, attualmente io sono in classe 1CU con un altro veicolo, mentre lei non e’ mai stata assicurata e
    intestataria di auto, detto questo:
    – Se la polizza viene intestata a lei, rientra nel Bersani quindi passa in 1CU?
    – In alternativa, se la polizza la intesto a me, vale sempre la classe 1CU o perdo la classe?
    L’assicuratrice mi accennava qualcosa a riguardo che dovrei mettere prima il mio nome e poi il suo per l’intestazione del veicolo ma non ho capito bene il motivo.
    grazie mille per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Se il veicolo si aggiunge al tuo, potrebbe essere riconosciuta la legge Bersani. Se il tuo viene sostituito, siamo nel “solito” caso per il quale a rigore di legge si andrebbe in classe CU 14, ma per il quale diverse assicurazioni fanno eccezione, come meglio descritto nell’articolo.

  24. Laura

    Buona sera,

    sto acquistando una macchina con il mio ragazzo e la stiamo cointestando, lui come primo proprietario. Possiamo mantenere la sua vecchia assicurazione, classe 1, anche se la macchina è cointestata, o viene “calcolata” anche la mia presenza dal punto di vista assicurativo? Meglio non cointestarla nel caso? Oppure, posso stipularne una a nome mio, visto che faccio parte del nucleo familiare dei miei genitori usufruendo della legge Bersani?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando andrete in classe CU 14. E’ tutto spiegato nell’articolo.

  25. Lorenzo

    Buona sera, nel lontano 2006 ho acquistato una 147 jtd cointestandola con mio padre all’epoca risiedevo con lui. Quando nel 2007 sono passato alle assicurazioni generali , l’agente dell’epoca ha tramutato l’assicurazione a nome di mio padre in una a mio nome, ho quindi negli anni acquisito cu1. Poi mi sono sposato, ed ho acquistato un’altra macchina, ho applicato la bersani prendendo la cu dell’assicurazione della macchina cointestata. Parlando con un altro assicuratore, questo mi ha detto che non potevo farlo perchè non risulto più residente insieme a mio padre?
    Ma è possibile? L’assicurazione è la mia , il contraente sono io.
    Cosa devo fare?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso particolare che ogni compagnia tratta a suo modo. Non vedo particolari rischi, e dopo il primo rinnovo puoi considerare tua, consolidata, la classe ottenuta con legge Bersani.

  26. Walther

    Buongiorno, mia mamma è proprietaria di un’auto classe 1 che a breve verrà rottamata; io e mia mamma abbiamo una macchina cointestata classe 1 (legge Bersani) che venne comprata quattro anni fa quando eravamo entrambi residenti allo stesso indirizzo (nel libretto attualmente è riportato l’indirizzo della mia nuova residenza). Sto acquistando una nuova auto e credevo di avere già acquisito la classe 1 ma mi è stato detto che se assicuro la nuova auto a mia nome parto in classe 14 perché la mia residenza non coincide più con quella di mia madre . Mi è stato suggerito di cointestare la macchina da rottamare prima di buttarla via (facendo un passaggio di proprietá )per così poter intestare la polizza a mio nome e usufruire della classe 1 . Concorda?
    Oppure potrei risparmiare i soldi del passaggio di proprietà cointestando la nuova auto a me e mia madre (che abbiamo due residenze diverse).
    Mi aiuti sono in confusione! Grazie Walther

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo spiega appunto questo caso.

  27. Nicolo

    Buongiorno,
    è possibile richiedere la rescissione immediata polizza RCA (con rimborso premio) in caso morte intestatario/proprietario del veicolo a fronte del passaggio di proprietà agli eredi? … e richiedere attestato di rischio del defunto per non perdere la CU …
    Attualmente è stato effettuato il primo passaggio di proprietà agli eredi (conviventi).

    Grazie,
    N.

    • Esperto
      Esperto

      Si per il rimborso, no per l’emissione dell’attestato, al massimo può essere convertito solo a nome dell’eventuale coniuge superstite, e laddove vigesse la comunione dei beni.

  28. Elisa A.

    Buongiorno,
    possiedo un’auto comprata nuova qualche anno fa cointestata con mia madre (per motivi di finanziamento all’acquisto) mentre la polizza rca è intestata a mia madre. Io risiedo con mio fratello mentre mia mamma risiede da sola in un altro appartamento. Vorrei chiedere alcune informazioni:
    – se io volessi cambiare l’intestazione dell’rca e metterla a mio nome (visto che la macchina la uso solo io e pago tutto io) perderei la classe di merito fin qui raggiunta?
    – Dal momento che mio fratello ha una classe di merito migliore della mia e risiede con me, sarebbe possibile poter usufruire della legge bersani?

    • Esperto
      Esperto

      Puoi mettere a tuo nome la polizza attuale ma non puoi variarla ne’ usare legge Bersani.

  29. Francesco

    Buongiorno, la mia compagna non ha mai avuto auto a suo nome. Da poco ha acquistato un’auto nuova e, sotto consiglio del venditore auto, ha già cointestato l’auto con la madre, che è in CU 1a (non sono nello stesso nucleo familiare). Questo, a detta del venditore, le consentirebbe di non dover partire dalla 14a classe e acquisire la 1a (l’assicurazione è ancora da fare perché l’auto deve ancora arrivare).
    Leggendo però le vostre indicazioni vi chiedo dei chiarimenti: 1) In quale caso si corre il rischio di non essere risarciti da una Compagnia, solo se viene “indebitamente” assegnata la CU favorevole (1a), o anche se la CU assegnata è la 14 e la Classe Interna è la 1a? 2) A chi è meglio sia intestata l’assicurazione (l’auto è usata solo dalla mia compagna)? 3) Può essere consigliabile acquisire la Classe di merito della madre quest’anno (se possibile anche la CU) e l’anno prossimo fare una voltura intestando l’auto solo alla mia compagna per mantenere la Classe favorevole acquisita? 4) O è meglio fare da subito una voltura alla madre per prendere senza problemi la CU 1a e non rischiare contenziosi in caso di sinistro? GRAZIE mille!

    • Esperto
      Esperto

      Il nostro punto di vista su questo caso è dettagliato nell’articolo, perdonami se non lo riporto nuovamente ma rischierei di scrivere le stesse cose e magari dimenticarmene qualcuna. Comunque, verifica l’attribuzione di classe universale o interna, perchè 1a è una indicazione interna.

      • Francesco

        Grazie.
        Da quanto scritto nell’articolo non riesco però a evincere una cosa: siccome la figlia non può usufruire della Bersani (non è nello stesso nucleo familiare della madre), a chiedere l’applicazione della Bersani può essere la madre stessa, che è cointestataria dell’auto?
        La madre infatti è proprietaria di un’altra auto, intestata a proprio nome, che è nella CU 1.
        L’articolo 5 della Legge Bersani parla di “persona fisica gia’ titolare di polizza assicurativa”, e sarebbe appunto il caso della madre, cioè uno dei due cointestatari.
        Quindi sarebbe la madre a usufruire della Bersani perché già proprietaria di un’altra auto. O non può farlo perché la nuova auto non è solo a suo nome ma c’è un altro cointestatario (la figlia)?
        Ancora grazie.

        • Esperto
          Esperto

          Proprio perché non è possibile applicare la legge Bersani, viene suggerito l’escamotage della cointestazione, che tuttavia va valutato bene, essendo per vari motivi una forzatura, come hai giustamente notato. Bisogna valutare tutti i vari aspetti che abbiamo affrontato nel nostro approfondimento.

  30. Giovanni Caragnano

    Salve a tutti…sto acquistando un auto nuova. Ho ventanni e non risiedo con i miei…dal Decreto Bersani, che presenta dei vuoti in merito, ho letto che non ho obblighi di non contestare la polizza e pertanto ho chiesto al mio assicuratore di poter assegnare alla mia polizza me come contraente, mio padre come titolare della classe di merito e quindi applicare Bersani con medesimo proprietario…lui mi ha rifiutato la polizza emessa in questo modo ed io (vigliaccamente conscio che nella legge in merito c’è un vuoto) gli ho chiesto dove sta scritto sta cosa, dov’è scritto (non c’è scritto!) nelle condizioni…potreste cortesemente contraddirmj e dimostrarmi nero su bianco dove la legge impone al mio agente di non emettere la polizza come da me indicato? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      In verità non c’è alcun vuoto su questo punto. Se non risiedi con i tuoi non puoi applicare la legge Bersani, che parla di familiari conviventi e, come descritto ampiamente in questo articolo, neanche la cointestazione serve. La tua richiesta di assegnare tuo padre come “titolare della classe di merito” non ha alcun senso: la classe deve essere quella del proprietario del veicolo.

  31. Alex

    Io e mio padre abbiamo cointestato una nuova auto. Lui e’ residente all’estero con domicilio in Italia, mentre io risiedo in Italia (comunque in in luogo diverso). E’ possibile avere la sua polizza classe uno oppure bisogna fare la media?

    • Esperto
      Esperto

      Temo che questa auto andrà in classe CU 14.

  32. Andrea

    Buonasera, ho un quesito da porvi.
    Ho 22 anni e sto procedendo all’acquisto di una vettura usata. Non ho mai avuto un’assicurazione a mio nome. Intestando l’auto a mio nome potrei dunque usufruire della Bersani (vivo in casa) e partire dalla classe di mio papà (1 CU), avendo invece la classe peggiore assicurativa (F). Se invece co intestassi l’auto con mio papà, a dettà dell’assicuratore, potrei stipulare una polizza solo a mio nome, usufruendo sia della classe 1 CU sia di quella interna dell’assicurazione, una A. Da ciò che ho letto qui, questa proposta mi sembra fantascienza e mi chiedo se ciò che mi stanno proponendo sia davvero plausibile, visto che la polizza passerebbe da 1200€ a 650€. Un parere sarebbe molto d’aiuto, grazie anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Non è così, la classe interna è sempre a discrezione della compagnia, quindi in questo caso hai un vero vantaggio, senza rischi. Cointesta pure.

  33. tiziana

    Salve, ho una macchina cointestata con un amico. l’assicurazione è intestata a lui, in quanto ho usufruito della sua classe di merito 1, ma sono io che utilizzo la macchina e quindi le spese ovviamente sono tutte mie.cosa fare adesso per intestare solo a me sia macchina che assicurazione?quali spese dovrò affrontare e soprattutto dovrò ripartire dalla classe 14?grazie mille in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Devi pagare una normale voltura e la polizza è convertibile a tuo nome mantenendo la medesima classe, quindi il prezzo varierà di poco.

  34. angelo

    salve io( 34 anni) e mio padre(65), abbiamo cointestata una fiat tempra iscritta asi, ora l’assicurazione non ci ha rinnovato la polizza perchè non tratta più auto d’epoca. Stiamo pensando di assicurarla normalmente,ci saranno problemi se passo ad un altra assicurazione, vincoli, polizza più alta?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se eravate assicurati in bonus/malus e avete l’attestato, sarà mantenuta la classe Universale.

  35. Matteo

    Salve, io e la mia fidanzata stiamo per acquistare una nuova auto. La vorremmo cointestare. Io sono già proprietario di un altro veicolo con classe di merito 1, mentre la mia fidanzata non ha mai avuto un’auto. Siamo in due nuclei familiari con due residenze diverse. La mia fidanzata può prendere la classe di merito del padre, anch’egli in prima, e avere quindi con me una polizza soddisfacente?

    • Esperto
      Esperto

      No, questa auto, se cointestata, andrà in classe CU 14.

  36. luciano

    io e la moglie abbiamo due auto intestate alla nostra società S.n.c. Con la fine dell’anno la ditta verrà estinta e subentrerà una impresa a conduzione famigliare.
    Possiamo cointestarci una’auto a testa per continuare ad avere la classe fin’ora avuta?

    • Esperto
      Esperto

      No, la classe della SNC va perduta cambiando intestazione alle auto.

  37. Alessandro

    Buongiorno,
    Io e mia moglie, in regime di separazione dei beni, entrambi oltre i 40 anni, monoproprietari di auto e intestatari di relative polizze in classe 1, siamo in procinto di rottamare le nostre auto e di acquistarne una nuova per tutti e due cointestandola. Dovremo partire dalla 14a in polizza o potremo mantenere la nostra 1a? Dovremo cointestare la polizza o basta intestarla ad uno solo?
    Grazie
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Per evitare problemi, vi suggerisco di intestare l’auto solo ad uno di voi due. Oppure, prendere accordi preventivamente con la vostra assicurazione sul mantenimento della classe Universale.

  38. Carlo

    Buongiorno,
    La mia domanda è questa: su un’auto intestata e assicurata a nome di mio padre deceduto, posso mantenere la classe cointestando il mezzo a me e a mia madre in virtù del fatto che era sposata in comunione dei beni?
    La ringrazio anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      A rigore di legge, direi di no, tuttavia è uno di quei casi particolari dove la compagnia potrebbe chiudere un occhio, provaci.

  39. Daniele

    Salve,
    espongo la mia situazione:
    Io ho un’autovettura a me intestata e assicurata con classe di merito acquisita con legge Bersani da mia madre.
    La mia compagnia ha un’auto cointestata con me e l’assicurazione è a suo nome (lei non ha usufruito della Bersani).
    A giorni la mia compagna dovrà ritirane un’auto nuova intestata a suo nome.
    Le domande sono 3.
    1) Quando dovrà stipulare una nuova assicurazione a suo nome, può la mia compagna usufruire lei della mia classe con la legge Bersani per la sua nuova auto, avendo già un’attestato di rischio e polizza attiva? Risiediamo nello stesso stato di famiglia.
    2) Una volta fatto il punto 1 io devo rottamare la mia vecchia auto.
    3) A marzo quando scadrà l’assicurazione dell’autovettura a noi cointestata ma assicurazione a nome della mia compagna, come devo fare per riprendere la mia assicurazione dell’autovettura che avrò in precedenza rottamato? Basta volturare l’auto o non serve?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non vi conviene fare così. Ecco cosa è meglio: rottama la tua auto e contestualmente fai la voltura a tuo nome di quella cointestata. Sull’auto volturata a te usa la tua polizza, su quella nuova della tua compagna sposta la polizza dell’auto cointestata (dovrai firmare una rinuncia).

      • Daniele

        grazie, credo che come mi consiglia sia la via più semplice.

        Non ho capito solo il punto in cui dice “su quella nuova della tua compagna sposta la polizza dell’auto cointestata (dovrai firmare una rinuncia)”. Firmare un Rinuncia? Non si sospende automaticamente la polizza una volta fatta la voltura?

        • Esperto
          Esperto

          La polizza dell’auto cointestata è di titolarità di entrambi i cointestatari dell’auto. La legge permette che si possa usare su un’auto mono-intestata ad uno dei cointestatari, ma ci deve essere l’accordo degli altri cointestatari. E’ una pura formalità.

  40. Paolo

    Sono proprietario di un furgone ducato usato con sponde _cassone, cointestato con mia moglie,immatricolato nel 1998, acquistato nel 2012 per motivi amministrativi nell’anno 2012 assicurai il mezzo con rata la semestrale ma la seconda rata non fui in grado di pagarla e da allora il mezzo e rimasto fermo.Posso richiedere alla assicurazione di allora la attestazione di rischio? oppure come posso fare per iniziare una nuova assicurazione senza partire da classe 14 o addirittura 18 grazie paolo

    • Esperto
      Esperto

      La tua situazione assicurativa è bloccata e il mezzo andrebbe adesso in classe CU 18. La cosa migliore da fare in questi casi è una voltura in modo da azzerare lo storico assicurativo e magari applicare la legge Bersani se possibile. Essendo cointestato, puoi anche semplicemente passarlo a mono-intestato a tuo nome.

  41. Paolo

    Buongiorno, vorrei un parere, per favore, sulla seguente situazione. Fino al 2003 avevo un’auto a me intestata con realtiva polizza. Me l’hanno rubata, per cui, insieme alla mia fidanzata, abbiamo deciso di acquistarne una nuova, cointestandola, mettendo il mio nominativo come primo intestatario e stipulando la polizza a mio nome. Nel 2005 ci siamo sposati e nel 2011 abbiamo acquistato un’altra auto, usata, cointestandola, mettendo come primo intestatario mia moglie. Potendo usufruire della L. Bersani, abbiamo ereditato la classe della prima auto anche sulla seconda e, siccome le compagnie assicuratrici on-line che avevo contattato mi avevo detto che era indifferente intestare la polizza a me o mia moglie, vista la cointestazione, ho intestato tutte e due le polizze a mia moglie. Attualmente, quindi, mi ritrovo senza classe di merito a mio nome: se volessi intestare nuovamente una delle polizze a mio nome, potrei farlo? come faccio a riavere la mia classe? Spero di essere stato chiaro. Grazie e buona giornata.

    • Esperto
      Esperto

      In quanto comproprietario non ci sono problemi, basta cambiare nome del contraente, la classe è anche tua.

  42. Matteo

    Buongiorno
    Avrei bisogno di una delucidazioni sugli argomenti trattati nell’articolo. Espongo la situazione:
    * Guido da più di 20 anni ma non ho mai avuto né auto né assicurazioni intestate a me (ho sempre usato automobili ed assicurazioni intestate ai miei genitori, anche se non più nel nucleo famigliare da ca 15 anni oppure auto aziendali). Mia moglie è nelle stesse condizioni.
    * Da poco più di un anno ho una macchina cointestata con mio padre, ed assicurazione intestata a lui (questo ci ha permesso di mantenere la classe di rischio 1) e che ho sempre usato io.
    * mio padre è intestatario e proprietario unico di altra un’altra automobile anch’essa assicurata a suo nome con CU1
    * una terza automobile che abbiamo sempre usato solo io o mia moglie (da 10 anni circa) è intestata ed assicurata a nome di mia madre (anche con classe di rischio bassa, attorno a 6)
    * mio padre quest’anno ha perso l’abilitazione alla guida per problemi di salute quindi non ha più la patente.

    Da quanto ho capito, da quest’anno dovremmo inserire i nostri nomi nel libretto di circolazione dell’automobile comunemente usata da mia moglie e me ed intestata a mia madre (che non usa mai, vivendo in provincia differente).
    Volevo capire se e con quali premesse e condizioni è possibile fare un’operazione come la seguente (ed eventualmente a chi devo rivolgermi per fare le carte necessarie):
    * mio padre rinuncia alla sua classe di rischio, mi cede l’automobile cointestata e stipulo assicurazione a mio nome con classe di rischio attuale (CU1).
    * mia madre cede a me o mia moglie la macchina che effettivamente abbiamo sempre usato noi e tramite la legge Bersani io faccio acquisire la CU1 anche a mia moglie

    Domande:
    * In queste condizioni, se dovessi stipulare una nuova assicurazione io sarei in CU14 non avendone mai avuta una pur guidando da più di 20 anni? Non è possibile far riconoscere in qualche modo la mia buona capacità di guida?
    * Se mio padre mi cede l’automobile e rinuncia alla sua classe di rischio, può comunque mantenere la CU1 sull’altra automobile a lui intestata (come unico proprietario)?

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Andiamo in ordine. L’auto cointestata con tuo padre ti permette di avere a tuo nome, direttamente e senza legge Bersani, la relativa classe. Suggerisco di fare la voltura dell’auto intestandola unicamente a tuo nome, e la conseguente variazione di contraente della polizza, facendo bene attenzione che la compagnia mantenga classe CU e pure lo storico recente. A questo punto hai una classe a tuo nome che puoi usare per far applicare la legge Bersani ai tuoi familiari conviventi su ulteriori auto, che devono però essere appena acquistate. Sarà quindi necessaria una voltura di quella usata da tua moglie, a suo nome.

      • Matteo

        Grazie per la risposta.
        Una precisazione:
        Mio padre deve rinunciare alla sua classe di rischio durante la voltura e la conseguente variazione di intestazione della polizza? Se sì, può comunque mantenere la sua classe di rischio sull’altra macchina intestata a suo nome (sia veicolo che assicurazione)?

        Grazie.

        • Esperto
          Esperto

          Certo, deve rinunciare, ma solo relativamente al veicolo cointestato, se ha altri mezzi non avrà variazioni su questi.

      • Claudia

        Chiedo una deludicazione sul tema.
        E’ per forza necessaria la voltura dell’intestazione dell’auto? Quale ne è l’esigenza?
        Mi trovo in situazione analogo. Ho macchina di 10 anni cointestata con mio padre e polizza a lui intestata.
        Vorrei cambiare assicurazione e sfruttare il cambio anche per prendermi la classe di merito che lui detiene su quel mezzo.
        E’ Possibile?

        Grazie mille

        • Esperto
          Esperto

          La polizza è di entrambi finchè la macchina è cointestata, quindi puoi rimandare l’attribuzione a tuo nome a quando cambierete veicolo. Acquistando un nuovo veicolo a tuo nome e rottamando quello cointestato, potrai avere riconosciuta la polizza attuale.

  43. filomena

    salve, abbiamo comprato auto io e mio marito, ci hanno fatto cointestare l ‘auto ora chi dei due deve fare l’assicurazione???? posso farla sia io ke lui ?

    • Esperto
      Esperto

      Confermo è indifferente, la cosa corretta sarebbe che se la intestasse chi effettivamente la pagherà.

  44. Luisa

    Buona sera, ho un’auto cointestata con il mio ex compagno: lui è il primo intestatario io la seconda.
    La cointestazione era stata fatta per sfruttare le agevolazioni che lui aveva come dipendente di una assicurazione.
    Poichè ora ci stiamo separando dovrei far intestare l’auto solo a me e stipulare una nuova assicurazione.
    Come devo procedere per il cambio di intestazione?
    La classe di rischio della nuova assicurazione è la più alta o è possibile mantenere quella del mio ex compagno?
    Prima di questa macchina cointestata avevo un’auto mia con assicurazione a mio nome che è stata venduta acquistando quella cointestata (anno 2008).

    • Esperto
      Esperto

      Partiamo dalla fine: il tuo vecchio attestato vale 5 anni, quindi è scaduto. La polizza attuale, con la sua classe e storico, può essere riconosciuta ad un’auto mono-intestata a te o al tuo compagno, a vostra scelta. Per beneficiarne è importante un accordo perché uno dei due, al contrario, dovrà rinunciarvi per scritto.

  45. Josa

    Salve,sto rottamando la mia vecchia macchina e io e il mio compagno (non convivente)abbiamo acquistato una nuova auto cointestata.sia lui che io abbiamo le relative assicurazioni in 1classe senza incidenti e nessuno dei due è neo patentato.possibile che non ci sia una possibilità di assicurare la nuova macchina in una classe che non sia la 14esima???grazie per l’aiuto

    • Esperto
      Esperto

      Possibile, purtroppo, come puoi leggere dall’analisi nell’articolo.

  46. Giovanni

    Buongiorno avrei una domanda da porre : per risparmiare sull’assicurazione sia il vecchio veicolo che la vecchia assicurazione erano cointestati a mia madre (con la quale convivo) e a mio cognato carabiniere (con il quale non convivo) usufruendo quindi dello sconto forze armate e della sua classe di merito.
    L’assicurazione fu poi sospesa per qualche anno (ma comunque meno di 5 infatti risulta ancora ) e il vecchio veicolo è passato ad un nuovo proprietario.
    Oggi sono in procinto di acquistare una nuova auto che sarebbe intestata a mia madre e volevo sapere se tramite la situazione su descritta mia mamma ha acquisito una classe di merito e quindi posso provarla a sfruttare tramite il decreto Bersani, oppure l’unico modo per recuperare quella classe è cointestare il nuovo veicolo e di conseguenza la nuova assicurazione di nuovo a mio cognato e mia madre.
    La ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      SI, può usare la classe, ma non con la legge bersani, bensì direttamente, previa rinuncia scritta da parte degli altri ex-cointestatari.

      • Giovanni

        Le volevo chiedere se mio cognato e mia madre rinunciano perdono la loro classe o la mantengono? Perchè mio cognato ha ancora un’altra auto intestata con l’assicurazione e ovviamente non vorrebbe perdere la sua classe di merito, inoltre potrebbe descrivermi la procedura da richiedere alla compagnia? Perchè mi hanno detto che non è possibile effettuare una manovra del genere e che le uniche opzioni disponibili sono intestare l’auto a mio cognato, cointestarla a mio cognato e mia madre oppure iniziare dalla 14.
        Grazie ancora.

        • Esperto
          Esperto

          Perdono quella dell’auto cointestata, se hanno altri mezzi ovviamente questi mantengono la propria classe.

  47. Matteo

    Buonasera,
    avrei una domanda da porvi.
    Due anni fa, ho acquistato una macchina cointestandola a me ed un mio genitore.
    Questo ci fu consigliato dall’assicurazione in quanto io sono neopatentato al contrario del mio genitore che ha la classe più alta.
    La macchina è stata quindi cointestata, scegliendo come primo nome quello del mio genitore. (su consiglio dell’assicuratore).
    L’assicurazione invece non è cointestata ma, al contrario è solo intestata a nome del mio genitore.
    Grazie a questo “trucco” l’assicuratore ci ha potuto offrire un prezzo più ragionevole rispetto a quello che avrei dovuto pagare essendo neopatento.
    Oggi, girando per assicurazioni dato che vorrei cambiarla, mostrando la mia assicurazione mi hanno fatto presente che da come è stata stipulata la pratica in caso succeda qualcosa, l’assicurazione si impegna a risarcirmi solo la metà del danno in quanto la macchina è cointestata ma l’assicurazione no.
    Sperando di essere stato abbastanza chiaro, vi chiedo se c’è del vero in quello che mi hanno detto.
    vi ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Che paghi la metà è pura idiozia. Il dubbio, lecito, è se paghi o non paghi, e su questo trovi una approfondita risposta nell’articolo qui sopra. A mio avviso, dato il tempo trascorso, ormai la polizza è consolidata e regolare, a meno che non vi siano inesattezze nella documentazione.

  48. Valentina

    Mia suocera ci ha lasciato la macchina (e relativa assicurazione) comprandone una nuova. Ora vorremmo cambiare quell’auto e possibilmente mantenere la stessa classe. Poichè non abbiamo problemi nè a cointestarla (lei e me) nè ad intestarla anche solo a lei, volevo chiedere qual è la soluzione migliore. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La classe va perduta cambiando proprietario; sull’opportunità di cointestare, ti rimando all’articolo.

  49. Manuela

    Vorrei cointestare l’auto che sto acquistando a me ed a mio figlio che è minorenne e non patentato. Per svariati motivi, anche se sono anni che sono patenta, devo partire dalla 14 classe. Ho letto che cointestare è più una complicazione che una soluzione; potrebbe quindi l’assicurazione applicarmi una tariffa molto più alta considerando che il cointestario anche se minorenne e non patentato è di giovane età?

    • Esperto
      Esperto

      Assolutamente si, inoltre per intestare un’auto ad un minorenne occorre una specifica autorizzazione da parte del tribunale. Lascia perdere!

  50. Sabrina

    Buongiorno.
    Vorrei sapere se è stata emessa una disposizione recente (o legge) sul calcolo della RCA di auto cointestata con figli 18enni (con stessa residenza genitore).
    Alcune compagnie assicurative mi hanno detto che la RCA non si calcola più sull’età del cointestatario più giovane, altre mi hanno invece ribadito che questo non viene più applicato poichè non tutti conoscono quanto espresso all’art. 7-comma 11 del regolamento n. 9 Ivass del 19.5.2015.
    Di conseguenza c’è chi mi fa preventivi spropositati e chi me li fa ‘normali’ ma io vorrei essere certa di quale è la verità.
    Trascrivo sotto solo il comma citato ma bisogna leggersi tutto il regolamento per capire.
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Ho omesso i commi per motivi di brevità. Quella legge nulla dice sui profili di rischio delle auto cointestate, entra solo nel merito della consegna dell’attestato di rischio. Il punto è che sulle auto cointestate ogni assicurazione oramai fa a modo suo, come ampiamente descritto in questo articolo e nei numerosi commenti. Scegli quindi quella che ti concede le condizioni migliori!

  51. Giulia

    Buongiorno,
    la mia famiglia ha appena acquistato una nuova auto che è stata intestata a mia madre, cosa non modificabile per motivi legati al finanziamento posto in essere. Vorrei cointestarmi l’auto e intestarmi l’assicurazione per poter ripartire un domani, quando non avrò più la residenza con loro, dalla classe di rischio attuale (quella di mia madre). Ha senso questa operazione o risulterebbe inutile?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non posso che rimandarti a quanto scritto nell’articolo.

  52. MARIA ROSARIA CANDIA

    Ho una autovettura cointestata con mia figlia, ora residente in Svizzera. L’auto viene ormai usata solo in Svizzera. Cosa bisogna fare per essere in regola? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La cosa corretta sarebbe esportare l’auto e farla re-immatricolare a targa svizzera intentandola interamente a tua figlia.

  53. michela

    Buongiorno,
    ho acquistato uno scooter 125 cc. Dovrei partire dalla 14 esima classe. La mia assicurazione mi ha proposto di cointestate lo scooter con un mio parente (non facente parte del mio stato di famiglia) per poter prendere la sua classe di merito (la prima). Mi pare di capire, dall’articolo che avete scritto, che non solo non è legale, ma è presumibile che quando deciderò di lasciare questa compagnia per un’altra dovrò cominciare dalla 14 esima classe pur avendo ottenuto un attestato di rischio a mio nome di prima classe.
    E’ corretto?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende se la compagnia riconosce la classe Interna o Universale, in ogni caso non ripartiresti dalla classe CU 14, bensì da quella maturata al momento del cambio, es. trascorsi 2 anni, partiresti dalla CU 12.

  54. Silvia

    Buonasera,
    a seguito del decesso di mio padre io e mia mamma ci siamo contestate la sua auto in quanto eredi.
    Ora sta per scadere l’assicurazione e ci propongono la 14° classe nonostante sia io che mia mamma abbiamo assicurazioni in essere presso la stessa compagnia in 1°.

    Dobbiamo per forza eseguire un nuovo – oneroso – passaggio di proprietà?
    Non sarebbe possibile intestare l’assicurazione solo a una di noi due?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Prova a contattare più compagnie, le interpretazioni in questo caso sono spesso diverse!

  55. Luigi

    Salve ho lo scooter cointestato con mia sorella più grande di me e con residenza diversa e sul contratto di polizza RCA compaio io come contraente della polizza e conducente abituale esperto e lei come intestataria del mezzo insieme a me…..fin qui tutto ok….la cosa che non capisco è che sul contratto c’è la dicitura “residenza del contraente” che è diversa dalla mia, ma che invece corrisponde a mia sorella….a me fa piacere perché la sua residenza è più conveniente della mia….c’è qualche irregolarità nel contratto o è tutto normale?
    Specifico che tutti gli altri dati corrispondono, che io sono colui che effettua il pagamento e che tutte le comunicazioni vengono recapitate al sottoscritto…
    Grazie e cordiali saluti…Luigi

    • Esperto
      Esperto

      Io ritengo che dovresti far rettificare la cosa dalla tua compagnia, perché è vero che così probabilmente risparmi, ma devi considerare che a queste sviste le compagnie si attaccano per non pagare, in caso di sinistri gravi!

  56. Edoardo

    Buona sera,
    sto acquistando un auto nuova, rottamando la vettura precedente intestata a me, e pensavo di cointestare la macchina con la mia fidanzata convivente. Tra i due la classe CU più basse è la mia.
    L’assicuratore mi dice che non garantisce la stessa classe di merito mia che probabilmente sarà calcolata in sul soggetto più a rischio. Ho capito correttamente?

    • Esperto
      Esperto

      E’ così, anzi, secondo interpretazioni ancora più restrittive, potrebbe andare in classe CU 14. Infatti, sconsigliamo sempre la cointestazione.

  57. daniele m.

    Salve, mia madre, con la quale convivo e presente nel suo stato di famiglia, è proprietaria di un’auto assicurata a suo nome con cu 1° da lunghissimo periodo. Io non ho mai avuto un contratto di assicurazione a mio nome ed ho da sempre utilizzato questa auto di mia madre come conducente abituale da almeno 25 anni essendo single ed avendo sempre abitato con lei. Adesso, mia madre vorrebbe cointestare l’auto con me e stipulare io il contratto di assicurazioneo a nome di entrambi. In questa ipotesi potrei avere la classe di merito di mia madre cioè la 1°?
    ed inoltre se lei, vista la sua età (84 anni) volesse rinunciare alla sua classe di merito in mio favore, potrebbe farlo? ed in che modo?
    ed io, con la sua rinuncia , conserverei la cu 1° ereditando alla sua morte ( con i debiti scongiuri) la sua metà auto per testamento?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Il problema è proprio sull’aumento di intestatari, non posso che rimandarti a tutto quanto descritto nell’articolo.

  58. francesca

    Mio papa sta comperando un’auto. Siccome pensa di guidarla solo per due anni (ha 86 anni) pensavamo di cointestarla oppure di intestarla diretramenre a me per evitate trasferimenti. Ho un fratello. E vero che in caso di decesso anche se cointesrata dovremmo fare doppio passaggio di proprieta perche meta passerebbe a tutti e due? Cisa e meno dispendioso?

    • Esperto
      Esperto

      Cointestare non risolve, la soluzione è appunto intestarla da subito interamente a te.

  59. Fulvio morelli

    Buonasera avrei una domanda, avevo l’ auto contestata con mio suocero la polizza era ed è a mio nome che ero secondo intestatario e più giovane essendo nato nel 1980, per l’ assicurazione non era un problema chi fosse primo o secondo intestatario. Mio suocero é deceduto a marzo. Ho fatto la successione e soltanto oggi ho mandato la variazione in quanto devo fare il rinnovo e ho voluto mettere tutti i documenti in regola. Dopo che ho mandato i documenti l’assicurazione mi ha ricontattato dicendo che essendo ora nel libretto mia suocera la prima intestataria dovevo una adeguamento di polizza di 180 euro, in quanto per la nuova legge il primo intestatario risulta come unico proprietario, ma la nuova legge cosa prevede?

    • Esperto
      Esperto

      Secondo me è anche peggio, ovvero con l’ingresso di tua suocera a mio avviso dovresti ripartire con una nuova polizza, perdendo il rischio maturato. Suggerisco di fare una seconda voltura in modo che l’auto risulti intestata soltanto a te, in tal modo puoi riusare la tua polizza.

  60. Antonio

    Guido da tanti anni un’auto intestata a mia sorella di cui io risulto il contraente della polizza, classe cu 1; io e mia sorella non conviviamo, qiundi la residenza e’ diversa. Domanda c’e’ un modo per usufruire della cu 1 se comprassi una nuova auto magari cointestandola? Premetto che a mia sorella questa polizza non interessa perche e’ gia titolare di un’auto a lei intestate in classe cu 1.

    • Esperto
      Esperto

      Riguardo alla cointestazione, che è l’unica eventuale possibilità, ti rimando all’analisi dell’articolo.

      • Antonio

        Qual’ è l’analisi dell’articolo?

        • Esperto
          Esperto

          Intendo ciò che ho scritto nell’articolo qui sopra, che dettaglia proprio questo caso.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)