Home » Capire le Assicurazioni » Norme generali sulle Assicurazioni » Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro

Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro - Pag.5

Auto cointestata e RCA
Auto cointestata e RCA: ecco tutta la verità!
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro .


1.926 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Marco

    Buongiorno, macchina e assicurazione intestati a mio padre, io non sono mai stato intestatario di RCauto né proprietario di auto, ad ora sono residente con mio padre.
    A maggio scade l’assicurazione, e a giugno cambierò residenza.
    Ci è stato consigliato per non perdere la classe di merito di mio padre, di andare al PRA e cointestare l’attuale autovettura tra me e mio padre, il contraente dell’assicurazione rimarrebbe mio padre.
    In futuro quando si venderà l’auto per l’acquisto di una nuova, intestata poi, come l’assicurazione a mio nome, io potrei usufruire della classe di merito di mio padre.
    E’ corretto?

    • Esperto
      Esperto

      Praticamente la risposta, un po’ articolata, è data dall’articolo qui sopra.

      • Marco

        Aiuto!Chiedo scusa ma non ho capito: dall’articolo mi pare di capire che con l’acquisto di un auto cointestata l’assicurazione prenderebbe come riferimento il proprietario più penalizzato, e quindi non avrei convenienza.
        Nel mio caso non c’è compravendita ma solamente l’aggiunta di un comproprietario (che tra l’altro mi sono informato e viene a costare circa 400€), e qui le mie prime domande sono: l’assicurazione può rimanere intestata solo a mio padre che è in prima classe?
        La seconda domanda è conseguente: vendendo l’auto e acquistandone una nuova intestandola solo a me, potrei utilizzare la classe di merito di mio padre?La legge Bersani e’ utile a qualcosa, considerando che ora ho la residenza di mio padre, ma al momento della vendita no?
        Help!
        Grazie!!!

        • Esperto
          Esperto

          Aggiungere un proprietario o acquistare in comproprietà è la stessa identica cosa.
          Per la seconda domanda, è fattibile, ma sarebbe meglio non cambiare la residenza per un certo periodo dopo la stipula (io suggerisco come cautela per 1 anno, ovvero fino al primo rinnovo).

  2. Luigi

    Buongiorno, dovrei acquistare un’auto usata cointestandola con mio genero, chiedendo consiglio all’assicuratore, che mi ha assicurato che è possibile usufruire della mia classe di merito, anche se il rischio verrà applicato sulla persona più giovane e, cioè, mio genero e, che dopo lui può acquisire la mia classe di merito. faccio presente che mio genero non è sul mio stato di famiglia. vorrei sapere se questo è possibile. Spero di essere stato chiaro nell’esprimere il problema. Cordiali saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Chiarissimo, secondo me non è possibile, o meglio, non è conforme alla legge (meno che mai se non siete sullo stesso Stato di Famiglia).

  3. Stefania

    Buongiorno abbiamo un grosso problema.
    Mia mamma sta cambiando l auto comprandone una Nuova…il venditore ha consigliato di cointestarla con me(sono la figlia ma non ho la residenza con lei ).
    La macchina è ancora al concessionario..la nostra assicurazione ha detto che ora non può più tenere la classe di merito di mia madre, ma dovrebbe andare in 14`(lei ora è in prima!)
    Cosa possiamo fare?…
    Per intestare la macchina di nuovo Solo a mia madre….dato che è passato solo un giorno da quando ci hanno dato la targa e non è ancora uscita dal concessionario .
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non ho ben capito perchè questa esigenza di cointestare, comunque se attualmente è già intestata (ovvero immatricolat) a entrambi, per cambiare questo sarà necessaria una nuova voltura….

      • Stefania

        La ringrazio molto per la risposta.
        In realtà non volevamo cointestarla.. Non ci avevamo neanche pensato!
        Questa”brillante”idea è venuta al venditore…dicendo che non sarebbe cambiato assolutamente nulla,ma nel momento in cui mia mamma non avrebbe più usato l’auto…non avremmo avuto problemi di successione/trapasso.
        Invece oggi ci troviamo col perdere la classe della mamma -6 per passare alla 14.
        Quindi l’unica cosa da fare è il trapasso della macchina a mia madre, giusto?
        La ringrazio anticipatamente per la risposta.
        Stefania

        • Esperto
          Esperto

          Purtroppo è così, in alternativa, con tutti i rischi del caso… potreste cercare una assicurazione che chiuda un occhio sulla cointestazione, in verità ce ne sono, come potete leggere da altri commenti su queste pagine.

        • Stefania

          Alcune assicurazioni dicono sia legale poter fare l assicurazione tenendo la mia classe di merito…in questo caso la più penalizzante..e non dover ripartire dalla 14`. è una soluzione davvero possibile?
          Scusi tanto per il continuo disturbo…ma non sappiamo davvero cosa fare (

        • Esperto
          Esperto

          Gli eventuali rischi li ho descritti nell’articolo.

  4. Fabrizio

    Salve, ho un problema credo grande.
    Mio figlio circa due settimane fa ha avuto un incidente con la macchina.
    Ragione al 100% pero’ lo hanno trovato positivo all’alcool test e ritiro di patente.
    La macchina è intestata a me mentre l’assicurazione a mia moglie.
    Non ho il diritto alla rivalsa ma solo la casko.
    L’altra vettura abbiamo scoperto che non è assicurata e il conducente è in ospedale da due settimane in prognosi riservata.
    Volevo sapere a cosa vado incontro e se l’assicurazione chiederà i danni a me o mia moglie visto che è l’intestataria della polizza.
    Saluto e Ringrazio
    Fabrizio

    • Esperto
      Esperto

      La peggiore cosa che potrebbe capitarti è quella di far pagare il sinistro alla tua compagnia, conseguendo un malus… A meno di rivalse che però mi sembrano già escluse per contratto… Penalmente invece ne risponde solo tuo figlio. Comunque, brutta situazione.

  5. Emanuela De Franco

    Sono cointestataria dal 2006 (allora eravamo nello stesso nucleo familiare) di una auto con mio figlio che ha usufruito della legge Bersani e della mia classe di merito. L’auto ha una polizza a suo nome. Ora sta acquistando una nuova auto, può stipulare una nuova polizza a suo nome usufruendo della classe di merito attuale? Noi avevamo capito di si essendo cointestatari della prima auto. Invece ci dicono che pur essendo cointestatari della auto non si può applicare (a detta loro io sarei il proprietario dell’auto) .
    Mi può chiarire questo aspetto? è vero?

    • Esperto
      Esperto

      Non ho ben capito se la nuova auto va a sostituire o ad aggiungersi a quella cointestata…

      • Emanuela De Franco

        va ad aggiungersi a quella cointestata

        • Esperto
          Esperto

          Ok, E’ un caso particolare, alcune compagnie potrebbero acconsentire ma solo se avete stessa residenza, con residenze diverse la vedo più difficile, anche se non esclusa per legge.

  6. Enrico

    Salve,
    Avrei una domanda riguardo la cointestazione:
    Possiedo una vettura cointestata con mio nonno che però è deceduto nel 2010, fin’ora ho usufruito della sua classe di merito (la 1°).
    Chiedendo al PRA mi è stato detto che dovrei fare un primo passaggio da mio nonno verso gli eredi (mia zia e mia madre) dopodichè intestarla a me per la stratosferica cifra di circa 1000 euro.
    é possibile invece, almeno per qualche mese, lasciare l’auto intestata agli eredi e continuare ad usufruire della prima classe?
    altre soluzione meno onerose?
    Ringrazio in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no, a seguito della prima voltura verso glie redi l’assicurazione non copre più, essendo variata la proprietà del mezzo, e con tale configurazione è ri-assicurabile solo in classe CU 14. Unica cosa per risparmiare: verificare se la tua provincia rientra tra quelle che in questi casi di successione hanno agevolazioni per la IPT se i due passaggi vengono effettuati in contemporanea.

  7. stefano

    Buonasera, nel 2006 ho acquistato un’auto in cointestazione con mio padre,(lui primo intestatario io secondo) la classe di merito è sempre stata la sua (1° classe). la polizza stipulata ai tempi ci obligava ad intestare a mio padre per poter mantenere la 1° classe.
    La mia domanda è: visto che ho intenzione di cambiare compagnia assicurativa e magari farne una online è possibile intestare la nuova polizza solo a me lasciando in pace mio padre?

    • Esperto
      Esperto

      SI, non ci sono problemi.

      • silvio

        Caro “Esperto” trovandomi io nella stessa situazione del buon Stefano, e dovendomi recare all’agenzia Assicurativa per discutere a tal proposito, è possibile avere un estremo per un riferimento legale sul quale poter appigliarmi in caso di controversia?
        Distinti saluti Silvio

        • Esperto
          Esperto

          Trovi il caso della cointestazione affrontato qui: Sito IVASS – Per il Consumatore – Guida pratica alle assicurazioni

  8. francesco

    Buonasera, nel 2006 ho acquistato un’auto in cointestazione con mia madre, la classe di merito è sempre stata la sua (1° classe). L’attuale assicurazione dice che non ricadiamo nella legge Bersani quindi non applicano alcuna maggiorazione. E’ quindi corretto che io abbia “ereditato” la sua ottima classe di rischio senza ricadere nella Bersani?E inoltre, ora non sono più nello stesso nucleo familiare cosa succederebbe se acquistassi una nuova auto rottamando la precedente solo a nome mio?partirei sempre dalla prima classe?Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Senza andare a farsi troppe domande sul trascorso, posso semplicemente dirti che adesso facendo tale sostituzione puoi avere a pieno diritto la conversione della polizza a tuo nome su un’auto mono-intestata, previa rinuncia da parte di tua madre a diritti su tale polizza.

  9. Andrea

    Buongiorno,
    devo vendere un’auto intestata a me, compresa anche l’assicurazione e comprarne una nuova e volevo cointestarla con mia moglie. Posso usufruire della mia classe o è meglio intestarla soltanto a me?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La seconda che hai detto… cointestando avrai certamente un peggioramento dello status assicurativo, a meno che non siate sposati in regime di comunione dei beni. Anche in tal caso, assicurati che NON venga usata la legge Bersani.

  10. sara

    salve vorrei rivolgerle una domanda. sto per acquistare un auto di seconda mano pur tenendone anche un altra cointestata con mio padreche voglio tenere. la domanda è questa: posso mantenere la stessa classe di merito su entrambi i veicoli?

    • Esperto
      Esperto

      La vettura cointestata rimane nello status assicurativo attuale, quella nuova puoi cercare di assicurarla con legge Bersani. Se nel tuo nucleo familiare avete un’altra auto ancora in una classe buona, userei quella, altrimenti prova ad applicare la legge con l’auto cointestata, alcune compagnie potrebbero fare storie, altre acconsentire. Se sei convivente con tuo padre aumentano le probabilità di successo.

  11. SEBASTIANO

    salve o un quesito da porre…
    padre figlia cointestatari di un automobile con padre contraente della polizza assicurativa (non conviventi).
    la figlia vorrebbe ereditare la classe di merito del padre, e utilizzarla per il momento sulla stessa auto.
    è possibile? e quali processi attuare ?

    • Esperto
      Esperto

      E’ necessario fare una voltura dell’auto a favore della sola figlia, l’assicurazione può essere convertita successivamente a nome della figlia, in quanto anche se intestata solo al padre, risulta come cointestata anch’essa.

  12. Francesco

    Salve, vivo con i miei genitori, guido una macchina intestata a papa’ con assicurazione intestata sempre a lui. L’ assicurazione ci ha consigliato di cointestare la macchina in modo tale che quando in un futuro comprero’ una macchina intestata a me, ereditero’ la classe di merito di papà. Le mie domande sono:
    1- E’ vero tutto cio’ ma soprattutto conviene?
    2-Leggo che uno dei due cointestatari perde la classe di merito in caso, ma tale perdita riguarda anche un altra assicurazione in corso?mi spiego meglio…papa’ ha assicurate due macchine, una che guida lui, una che guido io e di cui pago tutto io, se in un futuro la macchina che guido io ( eventualmente cointestata) decidiamo di venderla o rottamarla e acquistiamo un altra macchina che vorro’ intestare solo a me, l’ assicurazione che mi ha consigliato la cointestazione mi ha detto che in automatico prendo la classe di merito ereditata dalla vecchia macchina, ma leggo sul web che uno dei due cointestatari deve fare la rinuncia della classe…tale rinuncia poi decade anche sull’ altra assicurazione di papa’ o non c’entra nulla?
    SPERO DI ESSERMI SPIEGATO!

    • Esperto
      Esperto

      1- La risposta è ampiamente dettagliata nell’articolo qui sopra…
      2- Assolutamente no, l’eventuale rinuncia riguarda soltanto la classe della vettura cointestata.

  13. Valeria cuculo

    Ho acquistato un auto usata per provarla ho fatto un assicurazione momentanea.ora devo fare l assicurazione annuale con la mia compagnia assicurativa posso farlo o ci sono complicazioni a causa Dell assicurazione momentanea?

    • Esperto
      Esperto

      Le assicurazioni temporanee sono praticamente sparite da anni… che tipo di polizza hai sottoscritto, e di che durata?
      PS: siamo off-topic in questa pagina.

  14. alex

    Salve o comprato in auto a cuneo e sul passaggio di proprieta volevo fare la cointestazione con mia madre ma il concessionario mi a detto che inserire un altra persona sono 70 euro solo per fare 2 conti e scrivere 2 cose la mia assicurazio e mi ha detto che non e vero e una ladrata anche se aggiungo famigliari non avvengono maggiorazioni e chiamando il concessionario mi riferisce che dalle loro parti (cuneo ) si fa cosi . Vorrei sapere se cointestare a una maggiorazione di 70 € per ogni singolo famigliare , grazie

    • Esperto
      Esperto

      Confermo che dal momento che la vettura va immatricolata o volturata, intestarla a una o più persone non comporta costi o tasse aggiuntivi. Probabilmente si tratta di una tariffa liberamente decisa dalla agenzia di pratiche auto in questione…

  15. SIMONA

    Buongioro,
    avrei bisogno di un informazione sulla cointestazione dell’auto. Ho letto i vari post ma non ho capito cosa è meglio fare..

    Ho un’ auto a me intestata ed assicurata usufruendo del decreto Bersani, che devo però rottamare e sostituire. La nuova auto che acquisterò a breve con il mio compagno ( che ad oggi utilizza lui maggiormente e che non è sul mio stato di famiglia ) voglio cointestarla per tutelare entrambi ma allo stesso tempo non voglio perdere i privilegi della mia assicurazione. L’ assicuratore mi ha consigliato di intestarla solo a me e di inserire lui nel libretto di proprietà perchè altrimenti anche se la mia assicurazione è “a libera guida” ed ho un ulteriore assicurazione al conducente, soltanto io sarei coperta dall’assicurazione.

    Il consiglio è corretto?

    Il contratto con l’assicurazione mi scade a dicembre, se decidessi di far intestare al mio compagno l’auto ed una nuova assicurazione usufruendo lui questa volta del decreto bersani (dato che è sullo stesso stato di famiglia dei suoi genitori potrebbe farlo) posso recedere dal contratto assicurativo a mio nome (dato che andrei a rottamare o vendere la vecchia auto) senza problemi e tra qualche mese/anno stipulare un nuovo contratto assicurativo con la classe “ereditata” da mio padre (con cui non sono più convivente) con la legge Bersani?

    Grazie
    Simona

    • Esperto
      Esperto

      Quello che ti ha detto la tua assicurazione è tutto sbagliato. “inserire lui nel libretto di proprietà” significa cointestare, non ci sono vie di mezzo. La RCA inoltre copre ogni guidatore, a maggior ragione se è a guida libera quindi il tuo compagno sarebbe certamente coperto anche se auto e polizza sono intestate a te.
      Come hai capito, cointestare con il tuo compagno non convivente implica assicurarsi in classe CU 14.
      La seconda soluzione è percorribile, ma hai il limite di 5 anni di validità dell’attestato di rischio dell’auto che andresti a rottamare.

  16. Luisa

    Buongiorno
    Il Mio Papa è deceduto ed era proprietario di un veicolo, naturalmente ho sospeso l’assicurazione che la compagnia mi ha concesso. Adesso devo provvedere a fare il passaggio di proprietà dove purtroppo gli eredi siamo 4.
    La domanda posso recuperare l’assicurazione sospesa, tra i nuovi intestatari ci sono diversi attestati di rischio tra la 1° e 6° classe ma c’è anche mia madre che non ha nessuna classe di merito.
    Come mi verrà calcolata l’assicurazione?

    • Esperto
      Esperto

      A meno che non siate tutti conviventi, purtroppo andrà in classe CU 14. Valutate la seconda voltura a favore di uno solo di voi.

  17. mario

    Buonasera, dobbiamo trasferire la proprietà di due auto per successione. Gli eredi sono 3, la moglie che non ha patente e 2 figli entrambi in 1classe universale singolarmente con le reciproche compagnie, come il de-cuius anch’esso in prima classe universale. La moglie e un figlio hanno la residenza con il de-cuius, l’altro figlio c’è l’ha in un altro comune. Possiamo tenere le 2 auto cointestate in 3 ed avere una polizza a nome di uno solo possibilmente mantenendo la 1 classe universale? Grazie per l’attenzione che vorrete prestare alla presente. Cordiali saluti.

    • Esperto
      Esperto

      No, purtroppo la cointestazione con il terzo erede non co-.abitante con gli altri preclude la legge Bersani e implica automaticamente la classe CU 14.

  18. eros

    salve, ho un problema con 2 soluzioni da farvi valutare. ho problemi con equitalia………………..non posso intestarmi un auto,soluzioni…….io vivo con mia madre che e del 50 e io sono del 73 soluzione 1 pensavo di cointestare con mia madre,ma poi parto con la sua classe di merito? e dopo un anno se esco di casa continuo con la sua classe? soluzione 2 cointestare con un mio carissimo amico a vita dell’auto se volessi ho la possibilità di fare la assicurazione per conto mio? spero che mi possa consigliare e di asserimi spiegato bene,la ringrazio in anticipo per le sue risposte per le mie domande

    • Esperto
      Esperto

      Sei sicuro che l’auto cointestata non sia attaccabile in caso di controversie con il fisco?
      Detto questo, la risposta al tuo quesito dipende da vari fattori, in primis la situazione auto attuale tua e familiare, ti consiglio di rileggere bene questo articolo, troverai la risposta!

      • eros

        valve e grazie per avermi risposto,gli chiedo ultimo favore,mi può spiegare il caso di controversia del fisco?? se cointesto con un mio amico equitalia si possono rivalere sulla macchina?? anche se e di entrambi dato che la macchina e intestata entrambi cioè ci sono tutte le 2 firme la ringrazio di tutto

        • Esperto
          Esperto

          Non ne sono sicuro, ma essendo tu proprietario del 50%, forse potrebbe essere attaccata la tua quota del 50% di proprietà. Questo, ammesso che il bene venga “individuato” essendo tu il secondo cointestatario.

  19. Federica

    dovrei cointestare l’auto con mio suocero però non sono nello stesso stato di famiglia.. l’assicurazione a chi viene intestata? e poi dopo 5 anni prendo la 1° classe con la legge bersani che ha mio suocero?

    • Esperto
      Esperto

      L’assicurazione la potete intestare a chiunque volete, ma sarà in classe CU 14 e non sarà applicabile la legge Bersani. PS: non capisco da dove derivi la tua considerazione sull’attribuzione della legge Bersani “dopo 5 anni”: si applica o subito o mai più!

  20. Matteo

    Sono sposato in regime di comunione dei beni. In fase di separazione, non abito piu nella casa coniugale. La dacia sandero ricade nella comunione dei beni, è intestata solo a me , ma , essendo in uso a mia moglie, dovra essere intestata solo a mia moglie. O prima o dopo il 13 marzo, data di udienza in tribunale per la separazione. L assicurazione, intestata solo a me, scade il primo aprile. Come fare il passaggio di proprietà spendendo il meno possibile e conservando la classe di merito? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La voltura ha un costo fisso e temo che non si potrà prescindere da questo. Per l’assicurazione è invece abbastanza semplice, in quanto la polizza, proprio per la comunione dei beni, può e deve essere convertita a nome di tua moglie, dopo la voltura. Alcune compagnie non comprendono bene questo passaggio, ma voi pretendete questo, senza uso di legge Bersani o nuovi contratti, che sarebbero una penalizzazione.

      • Aleksandra

        Io ho invece lo stesso caso, macchina contestate, e assicurazione intestata solo a mio marito. Il problema per me è il contrario, con la sentenza di separazione il passaggio di proprietà a me costa solo 27 euro, mi sono informata al PRA
        invece l’assicurazione online dice che non è possibile cambiare il nome dell’ assicurato passando solamente da mio marito a me.Quindi mi hanno detto di fare il passaggio di proprietà, chiudere la polizza intestata a lui e aprirne una nuova io che mi farà sicuramente perdere la classe di merito fin ora guadagnata ! Non essendo più conviventi non posso nemmeno usufruire della legge Bersani?
        C’è un altra soluzione al mio problema?

        • Esperto
          Esperto

          Non sono d’accordo. Per prima cosa i 27 euro presumo sia la cifra per la variazione dell’utilizzatore del veicolo: nel tuo caso occorre una vera voltura, con relativa IPT.
          L’assicurazione è di fatto cointestata perchè lo è il veicolo, quindi hai pieno diritto che ti venga convertita a tuo nome direttamente e senza legge Bersani o “ripartenze”. Se fanno storie, chiedi subito che la polizza venga convertita a cointestata, come il veicolo, e da qui solo a tuo nome (dopo la voltura a tuo favore).

  21. Matilde

    se compro un’auto posso usufruire della legge Bersani utilizzando l’attestato a nome di mio padre (convivente) se la sua auto è cointestata con una persona NON convivente?

    • Matilde

      E cosa succede se un subagente mi fa un contratto, a questo punto errato, dandomi la classe di merito applicando la legge Bersani in classe 1 dicendo che ne ho diritto, io firmo e accetto le condizioni di quel contratto e dopo sei mesi mi arriva una riqualifica mettendomi in classe 14? Io avrei avuto altre soluzioni, ad esempio usare la classe di mia madre, non posso adesso ritrovarmi con un attestato in classe 13 alla prossima scadenza per un errore che non è mio.

      • Esperto
        Esperto

        Succederebbe un bel pasticcio. Tu in tal caso saresti in buona fede, tuttavia anche la compagnia avrebbe ragione. In genere in questi casi o ci si adegua a quanto proposto dalla compagnia (verosimilmente l’adeguamento alla classe cu 14) oppure si deve ricorrere ad una azione legale.

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo non è possibile in questo caso.

  22. simone

    Buonasera,

    La mia situazione è la seguente, ragazzo del 91 abitante con i genitori, ho un auto cointestata con mia madre del 63 al primo posto, ed io al secondo, il premio assicurativo che io pago annualmente è l’ equivalente come se fosse intestata solo a mia madre, con il vantaggio che però anche io, nonostante l’ età piu bassa, posso guidare l’ auto senza maggiorazioni di premio, ora sto per vendere l’ auto in questione cointestata per acquistarne un altra, che penso di cointestare nuovamente in modo da pagare il premio assicurativo come se fosse intestata solo a mia madre ma potendola usare anche io, quando andrò via di casa, se dovessi avere ancora quest’ auto che sto per acquistare cointestata, dovrò effettuare un passaggio di proprietà solo a mio nome, mantenendo la stessa classe, o sarà possibile mantenerla comunque cointestata nonostante il cambio di residenza???

    In merito a quanto appena detto, perchè sconsigliate la cointestazione se effettivamente sembrerebbero esserci solo vantaggi? (allego un vostro pezzo che sembrerebbe confermare il vantaggio)

    Inoltre, quando andrò ad intestare l’ auto solo a me stesso, dovrei mantenere la classe di merito che ha mia madre essendo io secondo intestatario, ma il documento che lei dovrà firmare per la rinuncia della classe, significa che l’ anno successivo alla firma passerà automaticamente in 14 classe con la sua assicurazione?

    “- Ho rottamato/venduto un’auto cointestata ……….”

    Grazie per la disponibilità

    Simone

    • Esperto
      Esperto

      La polizza in effetti dovrebbe essere gravata da penalizzazione per la tua presenza come proprietario giovane (nonchè guidatore, spero che lo abbiate specificato nella polizza!). VI sarebbe poi da verificare come è stata attribuita la classe di merito: se derivante da un precedente attestato, l’attribuzione non è regolare, mentre lo sarebbe se è stata usata la legge Bersani… cosa che comporta una penalizzazione rispetto all’uso diretto di un attestato e che comunque potrebbe essere usata anche da un’auto mono-intestata a tuo nome. C’è anche la possibilità che vi sia stata riconosciuta solo una classe interna.
      Preso per buono lo status attuale, potete quindi riacquistare un’auto cointestata oppure mono-intestata ad uno dei due senza che vi siano variazioni sulla classe e lo storico della polizza.
      Ribadisco quanto detto nell’articolo: cointestare non risolve il problema di attribuzione della classe di merito ad un neopatentato, a meno di irregolarità (a favore dell’assicurato) da parte dell’assicuratore.

  23. paola

    Buongiorno. Fra poco mi scadrà l’assicurazione dell’auto che avevo cointestata con il mio compagno con cui ora non convivo più. La classe di merito di cui godevo era la sua, la prima. Molte agenzie assicurative mi hanno detto che con il passaggio di proprietà solo a me non potrei più godere della stessa classe di merito, mentre un’agenzia mi ha riferito che posso invece farmi cedere l’attestato di rischio e quindi usufruire della sua classe di merito. Chi ha ragione? Come mi devo muovere secondo Lei? Inoltre per il passaggio di proprietà come posso pagare solo il giusto senza tutti gli orpelli che richiedono le agenzie di trapasso? Grazie per l’aiuto

    • Aleksandra

      Puoi dirmi quale assicurazione ti ha risposto così? Sono nella stessa situazione, la Quixa mi dice che devo chiudere la polizza e aprirne una a mio nome perdendo la classe di merito.grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto chi ti ha detto che puoi mantenere la polizza, ma è bene specificare che deve essere firmata una rinuncia da parte del tuo ex. Il costo della voltura non è variabile ne’ negoziabile, essendo costituito in gran parte dal’imposta IPT (provinciale).

  24. Fabiano

    Salve, dal 2006 sono in possesso di un auto che ho intestato a mio padre per motivi di costi sull’assicurazione. Ora sono in prima classe e cambiando l’auto vorrei che venisse intestata a me continuando ad usufruire della polizza utilizzata in questi otto anni. Vorrei sapere se e come potrei farlo.Non posso usufruire della legge Bersani e anche a me l’agente assicurativo ha consigliato la cointestazione ma a me non convince. Grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo non ho niente da aggiungere rispetto a tutto quanto già detto… se non che, a tuo rischio, puoi provare a seguire cosa propone il tuo assicuratore, verificando che ti venga (indebitamente) riconosciuta la classe Universale e non solo interna…

  25. Monica

    buongiorno,
    sono comproprietaria con mia sorella di un’auto (coabitiamo con i nostri genitori); l’assicurazione è stata sempre intestata a me, per l’agente assicurativo essendo io la più piccola ero anche la più a rischio, anche se per entrambe era la prima auto e saremmo cmq partite dalla classe più alta (non c’era ancora la legge Bersani).
    Ora mi devo trasferire e vorrei passare la mia quota di proprietà a mia sorella; essendo lei residente con mio padre può con il passaggio della mia quota (quindi risulterebbe unica proprietaria) usufruire della legge Bersani? Oppure essendo lei già prorpietaria di metà, siamo costrette a fare il doppio passaggio (lei mi trasferisce la sua metà e poi di nuovo io tutta la proprietà)?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, non è necessario quel doppio passaggio… va bene che siamo in Italia, ma sarebbe assurdo!
      La legge Bersani potrebbe essere applicabile in questa occasione, ma fate dei calcoli di convenienza. Se siete in uan classe attorno alla 5-6 o meno, è comunque più conveniente mantenere quella rispetto ad usare la legge Bersani con una classe CU1. Ovvio che se tu hai bisogno della classe per una tua nuova auto, allora per tua sorella non ci sono alternative!

  26. alessandro

    Buongiorno. Mi piacerebbe risolvere un problema di assicurazione. Risulto cointestatario di un auto ricevuta in eredità assieme a mia madre ed a mia nipote minorenne. Ho scoperto che mia madre non può utilizzare la legge Bersani anche se risultava co-residente al defunto (mio padre) in quanto cointestataria e quindi dovrebbe ricominciare dalle salatissima CM 14. Posso assicurarla io mantenendo la stessa mia classe di merito e la mia stessa compagnia assicurativa?

    • Esperto
      Esperto

      Puoi farlo, ma solo facendo una seconda voltura dell’auto in modo da intestarla interamente a te. Questo è un passaggio costoso ma basilare per evitare la CU 14. Se mantieni anche la tua auto di origine dovrai usare la legge Bersani, altrimenti è bene non usarla e trasferire la polizza dopo la vendita del vecchio veicolo.

  27. Fabrizio

    Ciao sono Fabrizio, il contraente di una polizza auto e mi trovo in 1 classe, l’auto che guido normalmente è intestata a mio padre che non si trova nel mio stato di famiglia.
    L’auto è stata acquistata nel 1997 e all’epoca la feci intestare a mio padre e l’assicurazione a me per ovvi motivi economici.

    Mio padre attualmente possiede una seconda auto sempre a lui intestata e assicurata con la Allianz Loyd e si trova in 1 classe anche lui.

    Come posso fare a farmi riconoscere la 1 classe che ho maturato, l’assicuratore mi ha detto che anche se sono il contraente la classe di merito segue il proprietario. Mi hanno consigliato di cointestare la macchina tra me e mio padre e siccome dovro cambiare auto nel momento dell’acquisto potrò usufruire della legge Bersani.

    E’ corretto tutto cio? grazie

    • Esperto
      Esperto

      La legge Bersani puoi usarla anche intestando l’auto soltanto a te. Cointestare non serve a niente, trovi maggiori informazioni proprio in questo articolo.

  28. FLORIS

    Salve, devo acquistare un auto nuova.
    La dovro cointestare tra me e mia moglie (entrambi con medesima residenza).
    Mia moglie è sempre stata in prima classe.
    Io non ho mai avuto assicurazioni intestate.

    Domanda:
    Manterremo entrambi la tariffa vantaggiosa (prima classe)
    di cui fino ad oggi sta beneficiando mia moglie, oppure il mio
    subentro in conitestazione comporterà un lieve aumento di qualche parametro?
    Grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi ampiamente leggere nell’articolo, è probabile che vi sarà riconosciuta la classe di tua moglie, ma con uso di legge Bersani, per cui un aumento ci sarà. Qualora foste in comunione dei beni, potrebbe essere che vi riconoscono la classe direttamente e senza legge.

  29. roby

    Salve, mio marito ha ricevuto un fermo amministrativo..la mia auto è cointestata (a lui e me)..Che rischi corro? Come possiamo comportarci?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      A breve pubblicheremo un articolo proprio sulla responsabilità civile e penale dei proprietari dei veicolo, affronteremo anche questo caso.

  30. Carlo

    Salve, io posseggo un auto cointestata con mia madre(lei I° proprietario io II°) acquistata a dicembre 2010 e a breve scade la polizza che è sempre intestata a lei (è stata fatta una bersani). Attualmente ho cambiato residenza e mi sono trasferito in lombardia e l’autovettura è sempre utilizzata da me; vorrei intestare la polizza a mio nome; come mi conviene fare? intestare la macchina a me? o cmq non cambierebbe nulla sul prezzo finale della polizza visto che la C.U. è anche mia? non ci sto a capi niente…

    • Esperto
      Esperto

      Puoi tranquillamente cambiare contraente della polizza senza variazioni di classe, proprietà del veicolo e, speriamo, di prezzo…

      • Carlo

        grazie della risposta; e se un domani cambio auto e faccio una nuova polizza mantengo la classe di merito previa rinuncia da parte di mia madre giusto??

        • Esperto
          Esperto

          Per la precisione, la rinuncia dell’altro cointestatario è richiesta se cambi auto e ne compri una mono-intestata a te.

  31. Mara

    Salve, sono proprietaria al 25% di un auto. Attualmente l’auto è utilizzata da mio fratello con una regolare polizza assicurativa a suo nome. Per asicurare la mia auto posso utilizzare la classe di merito di mio fartello?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso particolare non trattato uniformemente da tutte le compagnia. Io ritengo che vi siano possibilità solo se tu e gli altri 3 cointestatari avete stessa residenza, e anche in questo caso l’ultima parola spetta alla compagnia assicurativa.

  32. Antonio

    Salve, avrei bisogno di un Vs consiglio per risolvere questa situazione:
    tra un mese scade la polizza della vettura (lancia y) che utilizzo personalmente e che purtroppo è intestata a mio padre con il quale ci conviverò ancora per poco (sulla vettura vi è una 1’classe di merito). Devo effettuare il trasferimento della residenza ad avellino al più presto possibile e non vorrei cominciare con la 14esima classe quando oggi oltre che con mio padre convivo anche con due miei fratelli con le rispettive auto con 1’classe di merito. Non ho la possibilità di acquistare una nuova vettura altrimenti avrei pensato al beneficio del decreto Bersani (acquistando una nuova auto prima di fare il trasferimento di residenza).
    Come potrei fare ad uscire dal nucleo familiare con la prima classe? In 10 anni non ho mai fatto un sinistro e non mi garba l’idea di dover iniziare dalla 14 esima.
    Certo che mi illuminerete con la vs esperienza, ringrazio in anticipo
    Antonio

    • Esperto
      Esperto

      Senza almeno una voltura è impossibile (e anche in tale caso vi sarebbero delle accortezze da adottare). Maggiori informazioni sul nostro articolo “Legge Bersani e cambio di residenza”.
      PS: hai scritto nella nostra sezione dedicata alle vetture cointestate, ma non mi sembra che vi siano vetture cointestate. Se per caso quella che usi è cointestata tra te e tuo padre, hai risolto perché in tal caso la classe è anche tua e potrà in futuro essere usata per una nuova auto solo a te intestata, anche se cambi residenza.

  33. andrea

    Salve devo sbrogliare un problema. Sto vendendo unauto intestata a me e mio padre ma lassicurazione è intestata solo a lui con classe d merito piu bassa. Ne sto acquistando una nuova devo quindi sostituirla alla vecchia nel contratto di assicurazione. A chi devo intestare quella nuova x poter mantenere la classe d merito?premetto ke nello stato di famiglia sono solo quindi niente legge bersani…posso intestarla solo a me mantenendo il contratto assicurativo intestato a mio padre? Grazie infinite.

    • Esperto
      Esperto

      A tua scelta, l’auto può essere intestata solo a te, solo a tuo padre o nuovamente cointestata. Se vuoi la classe per te è fattibile senza problemi, basta che tuo padre firmi una rinuncia e puoi averla riconosciuta a tuo nome.

  34. Mario

    Salve ,
    mi trovo in un reale stato di confusione , mia moglie acquista l’anno scorso un auto cointestata con una persona per questioni di finanziamento …. quindi sul libretto risultano i due nomi,io procedo direttamente a fare l’assicurazione direttamente a nome di mia moglie perche solo lei usa l’auto, con una rinomata assicurazione online e la faccio avere anche la mia classe grazie alla legge Bersani (11 classe perche siamo sposati e residenti)…ora al rinnovo mi reco in un agenzia di assicurazioni e mi spiega tutta sta situazione delle assicurazioni cointestate e tra i due sceglie quello con il rischio piu alto (l’altro proprietario) ma il problema e che l’altro proprietario e un guidatore da una vita quindi nella 1 classe….da quello che capisco io e anormale che ora viene scelto l’altro proprietario con rischio maggiore e una classe errata…se lui ha la 1 prendiamo la 1 classe non la 10 che doveva avere mia moglie quest anno…. Non ho capito se e un sbaglio mio o meno e ha pure avuto un incidente a gennaio senza colpa e l’assicurazione non ha segnalato nessun anomalia , mi potete chiarire le idee per favore ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Confermo che non era applicabile la legge Bersani e che è molto strano che tra i due guidatori venga scelto quello con la classe migliore, tanto più che a seguito di un vostro errore (la legge non era applicabile), vi dovrebbero assegnare automaticamente la CU 14… probabilmente avete trovato un adddetto gentile, ma rimane il problema che non è del tutto chiaro se questa classe così vantaggiosa assegnata sia regolare o meno. Cosa fare? Nel caos, tenetevi quanto vi hanno assegnato, voi siete comunque in buona fede!

      • Mario

        chiedo scusa , ma nn ho capito perche non si puo beneficiare della Bersani visto che ha preso la mia classe come marito e residente nella stessa casa ? oppure le auto cointestate non hanno diritto … ce una lege che dice proprio questo ? Grazie per le risposte

        • Esperto
          Esperto

          Esatto, il problema è proprio la cointestazione. La legge Bersani in tali casi è applicabile al massimo se entrambi i cointestatari hanno stessa residenza con il proprietario dell’auto del quale si vuole avere la classe, e non soltanto uno di essi.

  35. Luna

    Buongiorno
    mio padre deceduto qualche anno fa ha lasciato a me (figlia maggiorenne) e a mia madre, uniche eredi, una autovettura intestata solo a lui.

    Finora non abbiamo ancora fatto l’accettazione di eredita (la faremo a breve, so che è rischioso andare in giro cosi’… e ovviamente la macchina a quel punto sarà cointestata).

    L’assicurazione, dopo il decesso, fu intestata a me, prendendo la classe di mio padre (bassissima, mai fatto incidenti): ai tempi ero ancora residente con mia madre (legge Bersani, giusto?).

    Ora mi sono staccata dal nucleo familiare (stessa città pero’) e quindi la domanda è questa:
    mi porto dietro la classe di assicurazione anche se ho cambiato residenza e la macchina sarà cointestata? oppure la classe la eredita solo mia mamma (erano in comunione dei beni, lei con patente ma non guida)?
    o ancora dobbiamo fare la seconda voltura per essere io solo proprietaria e ricominciare la classe di merito (opzione ovviamente più dispendiosa)?

    Grazie per i chiarimenti!

    • Esperto
      Esperto

      Se l’auto è sempre intestata a tuo padre, la classe attuale rimane di sua titolarità e non sarà recuperabile, se non da tua madre se vigeva la comunione dei beni. Nel caso, conviene fare due volture e spostare la polizza a nome di tua madre, altrimenti se rimane cointestata andrà certamente in classe 14. Vi sarebbe anche la possibilità di fare una seconda voltura a tuo nome e assicurarla con legge Bersani se nel tuo nucleo familiare attuale vi è un’auto in una buona classe di merito da utilizzare.

  36. Fabio

    Sono nella fase di acquisto di una seconda vettura (ne possiedo già una intestata a me in 1 classe da almeno 10 anni) e vorrei intestarla sia a me sia alla moglie (siamo in regime di comunione dei beni).
    La cointestazione servirebbe solo a scongiurare possibili sequestri del mezzo nel caso di controlli alcoltest e superamento dei valori consentiti. Forse poco morale ma unico scopo…
    Dopo aver letto l’articolo in testa ed i numerosi post, sono molto confuso.
    Può avere senso in questo caso e per questo futile motivo cointestare la vettura?.

    • Esperto
      Esperto

      Fabio, non so che intenzioni tu abbia a tavola e alla guida… ma direi che visti i descritti problemi assicurativi, puoi trovare valide alternative… ad esempio acquistare un alcool test portatile di buona qualità, da usare prima di mettersi alla guida!

  37. federico

    Buongiorno, mio padre è morto mesi fa, e siamo tre eredi: mia madre, mio fratello ed io. Io vorrei usare la sua automobile, mia madre e mio fratello non hanno obiezioni. Io vorrei alienare la mia attuale automobile e ‘trasferire’ la mia polizza e relativa classe di merito sull’automobile del papà. Chiedo: devo effettuare due passaggi di proprietà (dal papà agli eredi, e da questi a me soltanto), in modo da essere unico intestatario? Oppure basta effettuarne uno, e lasciare l’auto cointestata ai tre eredi (me compreso), benché l’assicurazione sia solo a mio nome? La mia compagnia di assicurazione sembra rifiutare la cointestazione, ma la persona con cui ho parlato non mi sembrava conoscere davvero i regolamenti. grazie per la cortese attenzione. federico

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che purtroppo sono necessari due passaggi per poter utilizzare la tua polizza, tuttavia verifica se la tua provincia è tra quelle che prevede agevolazioni qualora la doppia voltura sia effettuata in contemporanea.

  38. Fabio

    Salve, avrei bisogno di sapere se una persona contestataria di un auto e titolare della polizza sull auto, se si trasferisce all estero e lascia L auto in Italia, può continuare ad essere titolare della polizza o cambiando residenza varia qualcosa?

    • Esperto
      Esperto

      Si ma devono essere aggiornati i dati su libretto e polizza.

  39. paola

    buonasera, otto anni fa comprai la mia prima auto usata, e, x risparmiare sull’assicurazione, cointestai l’auto con mio nonno. Purtroppo un’ anno fa venne a mancare, e, solo ora mi sono accorta e ricordata che eravamo cointestatari.
    Quindi chiedo a cosa vado incontro se lascio tutto cosi, o cosa devo fare? Premesso che l’assicurazione l’avevo già fatta a nome mio da qualche anno. E’ possibile solo fare una cancellazione sul libretto?
    Dimenticavo mio padre e mia nonna sono gli unici eredi!
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, non è così semplice in quanto la quota di tuo nonno deve obbligatoriamente essere volturata a tutti i suoi eredi, e di questo ne deve essere informata l’assicurazione. In questo momento non sei del tutto in regola e quindi è bene regolarizzare per evitare problemi in caso di sinistro.

  40. vincenzo

    buongiorno nel 2008 ho rottamato un’auto e mia figlia non convivente con me ha comprato.per beneficiare della rottamazione abbiamo cointestato l’auto nuova.da allora ho sempre fatto l’assicurazione intestata a mia figlia residente in una provincia meno penalizzante della mia.oggi volendo cambiare compagnia mi dicono che devono inserire entrambi i cointestatari e quindi tenere conto della provincia più penalizzante.se invece resto con la vecchia compagnia resta tutto come prima. è vero ?

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero? Se è così… evidentemente è vero! Non è che esista una legge che dice che il secondo cointestatario non debba essere comunicato ad alcune compagnie… la verità è che la compagnia attuale non ha considerato la tua residenza, un’altra si, e questo pare un dato di fatto da valutare prima di fare il cambio. E’ anche possibile che la compagnia attuale abbia dati inesatti o incompleti, o abbia avuto una svista.

  41. pop

    polizza cointestata papà e figlio è possibile utilizzare la bersani se uno dei due acquista un secondo veicolo ?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso particolare, direi che certamente è possibile per la seconda auto del primo co-intestatario della polizza, per l’altro la procedura non è immediata e qualche compagnia potrebbe dire di no. Se hanno stessa residenza, tutto è più facile.

  42. Domenico

    Salve. Volevo un consiglio sulla cosa migliore da fare..sto per acquistare un auto nuova con mia moglie che non ha mai assicurato auto..io invece ho una buona classe universale ed interna sulla mia vecchia auto con la mia compagnia …nel contempo la vecchia auto voglio cederla a mio fratello che è sul mio stato di famiglia ..cosa mi conviene fare per pagare poco sia io che mio fratello?? ..cointestare la nuova auto con mia moglie mi sembra di aver capito di no…intestarla solo a lei e beneficiare della Bersani invece è ok?
    …e per mio fratello per fargli pagare poco e ereditare anche lui la mia classe conviene cedergli la vecchia auto dopo la nuova assicurazione o se no faccio subito il passaggio non posso fare assicurare a mia moglie la nuova auto?? Insomma come muovermi al meglio…?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se siete in comunione dei beni la cosa migliore è fare la voltura del mezzo e la voltura diretta della polizza a tua moglie (no legge Bersani). DOpo, il fratello potrà usare la legge Bersani con tua moglie (presumo che sia anche nel suo Stato di Famiglia). Se invece vige la separazione dei beni, ti sconsiglio di intestare la nuova auto a tua moglie perchè avreste complicazioni e prezzi più alti.

      • Domenico

        Si siamo in separazione..quindi che possiamo fare? (Si mio fratello é sul nostro stato di famiglia)

        • Esperto
          Esperto

          Come scritto, rinuncerei ad intestare l’auto a tua moglie perchè, solo dopo vari passaggi, avreste due auto con legge Bersani ed una polizza “buona” sospesa, andando quindi a pagare di più che usando direttamente la polizza in questione.

  43. Mario

    Salve,io dal 2006 (anno che ho conseguito la patente) guido un auto intestata a mia madre con relativa assicurazione arrivata ad oggi alla 1E…io dal 2010 sono sposato e quindi di conseguenza non abbiamo più la stessa residenza(io e mia madre)…a breve acquisterò un auto nuova,per usufruire della legge Bersani visto che io ora non posso più avendo residenza diversa,posso contestarla io con mio padre che abita con mia madre?e quindi andare ad avere i vantaggi della 1E?grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile. I dettagli delle possibilità e delle limitazioni della cointestazione sono indicati nell’articolo.

      • Mario

        Cioè perché mio padre in questo caso non può andare ad avere i vantaggi della 1E essendo sposato e residente con mia madre?io poi contestando l auto con lui prendo anke io i vantaggi della classe di merito avuti alla base da mia madre?

        • Esperto
          Esperto

          Come ti dicevo è tutto dettagliato nell’articolo: la 1E è una classe interna e potrebbe essere riconosciuta a discrezione della compagnia, mentre per la classe Universale, più importante, non può essere applicata la legge Bersani per vari motivi: il primo è la pluralità di co-intestatari (non residenti assieme), l’altro è che è applicabile solo in presenza di una seconda auto (in realtà questo sarebbe aggirabile vendendo l’attuale dopo l’assicurazione di quella nuova).

  44. Mariangelo Mudu

    Ho scritto prima e forse in modo sconclusionato, ripeto la domanda :
    Mio figlio che ha 30 anni,e che abita ora in Lombardia, usa in modo esclusivo l’auto di proprità di mia moglie residente in Sardegna, che ha una classe di merito sia generale che di società (1) molto bassa, da più di 20 anni, ora vorremmo cointestare l’auto fra lei e mio figlio e cointestare anche l’assicurazione, l’impiegato mi ha detto che si può e che fra 1 anno mio figlio potrebbe prendere la classe di mia moglie diventando unico proprietario, ciò è possibile ????? Vi ringrazio della risposta che aspetto e vi porgo i miei saluti Grazie
    Mariangelo Mudu

    • Esperto
      Esperto

      Ti rimando a quanto scritto nell’articolo: verifica che il tuo assicuratore stia parlando di classe Universale e non Interna, facci sapere!

      • Mariangelo Mudu

        Mi ha parlato di classe universale ed interna, Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Bene. Come specifico nell’articolo, so che alcuni concedono la classe Universale ma io non sono convinto della regolarità della procedura. Rischiare? Perchè no, basta che sia chiaro che tu avevi indicato chiaramente tutti i dati…

  45. ferdinando

    Buongiorno, avrei un quesito da porre. Un’auto con un unico intestatario può avere una polizza auto cointestata tra il proprietario ed il nipote?
    se fosse possibile, questi potrebbero essere di nuclei famigliari diversi? ed il nipote potrebbe usare la classe di merito del padre?

    • Esperto
      Esperto

      Per quanto anomalo, è possibile, ma nella maniera più assoluta questo non influirebbe sullo stato assicurativo del nipote: classe e storico resterebbero di titolarità del proprietario del mezzo.

  46. peppe

    Salve, volevo sapere su un’auto cointestata con ex moglie, primo nominativo e polizza a nome mio, stato di famiglia diverso, come ha fatto l’assicuratore a portargli la polizza a nome della mia ex??

    • Esperto
      Esperto

      E’ fattibile: la diminuzione dei co-intestatari è sempre ammessa, anche se a dire la verità, dovrebbe essere firmata una rinuncia da parte degli altri (tu). Se vuoi contestare, appellati a questo.

  47. Fabrizio

    Salve il mio quesito è questo:
    Ho un auto cointestata con mia madre, è ho l RCA intestata a me, e siccome ho una convenzione particolare pago veramente poco. Ora siccome devo comprare un auto nuova volevo passare tranquillamente la mia polizza RCA sulla nuova vettura, ma il mio assicuratore mi ha detto che non posso passare la mia polizza in quanto la polizza proviene da un auto cointestata, anche se l RCA è intestata SOLO a me. In pratica mi dice che l unico metodo per poter continuare ad avere la mia polizza è di vendere o demolire la mia vecchia auto, e di cointestare nuovamente con mia madre la nuova auto! Possibile che sia effettivamente così??? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Vendendo l’auto cointestata avresti diritto al trasferimento dire tot della polizza, che è sempre la soluzione preferibile. Se invece la nuova auto si va ad aggiungere al parco-auto della vostra famiglia, dovrai usare la legge Bersani e in effetti l’applicazione con provenienza da un’auto cointestata è un caso dubbio trattato in maniera disuguale dalle compagnie. Se tu e tua madre avete stessa residenza le probabilità di successo sono maggiori, altrimenti spetta all’interpretazione della singola compagnia se applicare o meno la legge Bersani a questo caso. Ergo: fai più tentativi.

      • Fabrizio

        Grazie per la celere risposta. Io ho intenzione di vendere la mia auto, quindi la cessazione definitiva della co intestazione. E anche se nello,stesso comune, con mia madre non abbiamo più la stessa residenza, ne nucleo familiare perché mi sono sposato. Sinceramente mi dispiace perdere la mia polizza, ma poi non capisco la soluzione di vendere, versare, o demolire la vecchia auto, e di farmi immatricolare la nuova auto con un altra co intestazione con mia madre per non perdere la polizza. Cioè una polizza assicurativa personale può legarsi per sempre a un auto cointestata? Mi sembra talmente assurdo…
        Ho trovato nel fascicolo informativo del contratto,assicurativo questa dicitura:

        la sostituzione del contratto:
        in questo caso il contratto sarà reso valido per un altro veicolo di proprietà dello stesso intestatario al P.R.A (o del coniuge convivente in comunione di beni), e conserverà la classe di merito (sia quella CU sia quella Vittoria) maturata. Vittoria prenderà atto della variazione, rilasciando i nuovi documenti, e procedendo all’eventuale conguaglio del premio.
        Il diritto al mantenimento della classe di merito su un diverso veicolo, non necessariamente nuovo, sussiste anche nel caso in cui la vendita, la demolizione o la cessazione della circolazione avvengano contestualmente o dopo la scadenza del rapporto contrattuale e, dunque, non in corso di contratto.
        Nel caso di furto del veicolo, la sostituzione è consentita a partire dal giorno successivo alla denuncia presentata all’autorità di pubblica sicurezza.

        Ora essendo in due intestatari al P.R.A. (Io è mia madre) Per come si evince da sopra, io dovrei avere il diritto di portarmi la mia polizza sull auto nuova, ho mi sbaglio?

        • Esperto
          Esperto

          Ti confermo che dopo la vendita dell’auto cointestata hai pieno diritto a trasferire tale polizza sulla nuova vettura mono-intestata, ripeto: direttamente e senza legge Bersani, quindi mantenendo anche lo storico. L’unica cosa da fare è far firmare a tua madre una rinuncia a questa polizza.

  48. massimo

    salve
    sono 20 anni che ho la patente ma per motivi vari non ho mai avuto la macchina intestata a mio nome…quindi con l’assicurazione entrerei nell’ultima classe…ora stò x comprare una auto nuova, dopo aver parlato col mio assicuratore ed essermi fatto fare un preventivo penso che la cosa per me più conveniente è cointestare l’auto con mia madre…lei è già assicurata con questa compagnia e facendo così avrei un risparmio di circa 400 euro l’anno…
    ah dimenticavo che io ho una mia propria residenza quindi non sono nel nucleo familiare di mia madre…dopo aver letto questo articolo ho espresso i miei dubbi al mio assicuratore riguardo la cointestazione dell’auto con mi madre ma mi ha detto che appunto nel mio caso è molto più conveniente..

    • Esperto
      Esperto

      Chiedi se ti viene riconosciuta la classe Universale oppure quella Interna di tua madre. Fa una grande differenza! Facci sapere la risposta, è un dato che ci interessa molto!

      • massimo

        si se non sbaglio si dovrebbe trattare dellla classe interna di mia madre…che differenza farebbe? grazie

        • Esperto
          Esperto

          La differenza la fa se e quando dovrai cambiare compagnia, in quanto la classe Interna sarà persa e quella Universale mantenuta, ma sarà alta in quanto adesso partirai dalla CU 14.

  49. Filippo

    Salve,
    sto acquistando la mia prima auto e devo iniziare una nuova assicurazione ho 30 anni che vantaggi ho a cointestare l’auto con mio padre? (non ho residenza insieme a lui).
    Posso trovare qualche soluzione che mi faciliti?

    • Esperto
      Esperto

      Filippo, se hai letto l’articolo dovresti aver capito che la cointestazione comporta solo problemi e nessun vantaggio. Come alternativa alla classe CU-14 tu hai solo la legge Bersani da applicare con un tuo convivente: se non hai conviventi con auto in una buona classe, prova a valutare uno spostamento temporaneo della residenza. Vedi articolo: “Legge Bersani e cambio di residenza”.

  50. antonio

    Salve vorrei un chiarimento per favore, ho acquistato una vettura è a causa del finanziamento che ha fatto mia madre abbiamo dovuto per forza contestare la macchina. Io sono il proprietario 1 e mia madre la coproprietaria, posso intestare l’assicurazione a me?? o ci sono problemi??? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      L’articolo dovrebbe spiegarti in dettaglio il da farsi. Puoi intestare la polizza a te, ma la comproprietà con tua madre potrebbe comportare problemi in base a come intendi assicurarla, se spostando un attestato tuo, se con legge Bersani, ecc.

  51. Carlo Villa

    Salve,vorrei un consiglio.
    Devo acquistare una macchina per i figli ( 22-24 anni)
    Che svantaggi ci potrebbero essere a cointestare l’assicurazione ad entrambi usufruendo della legge Bersani in quanto io sono in classe 1?Grazie della risposta

    • Esperto
      Esperto

      Ricorda intanto la differenza tra (co)intestazione dell’auto e dell’assicurazione. Cointestando l’auto ai figli, se sono con te conviventi, potrebbe essere fattibili applicare la Bersani, controindicazioni particolari non ne vedo, ma molto dipende dall’uso futuro di questa auto.

  52. Rosita

    Ho una macchina cointestata con mio padre e con l’assicurazione intestata a lui. L’assicurazione è in scadenza. Io non ho mai avuto nessuna auto intestata. Alla scadenza posso intestarmi io l’assicurazione e prendermi la sua classe di merito (lui ha una classe 1)? Se si come funziona? Lui deve fare una rinuncia? Ringrazio in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      L’auto e la sua classe di merito sono cointestati e questo status non è variabile cambiando contraente della polizza. La classe è però già “tua”: a seguito di una rinuncia di tuo padre, avrai diritto ad usarla sulla prossima auto intestata al 100% a tuo nome, quando venderete questa.

      • Giuseppe

        Ciao, mi trovo nella stessa situazione, e l’assicurazione mi ha negato tale possibilità. C’è un articolo di legge o regolamento dal quale possa attingere, per usufruire del diritto che mi spetta?

        • Giuseppe

          Buonasera,
          nel 2002 ho cointestato l’auto con mio padre. L’assicurazione è intestata a mio padre. Ora mio padre ha deciso di appendere il volante al chiodo ed io vorrei acquistare una nuova auto rottamando la vecchia.posso intestarmi auto e assicurazione usufruendo della sua classe? Ho capito che lui dovrà fare una rinuncia e andando all’assicurazione mi è stato detto che non è possibile. Ora se è fattibile il tutto esiste un articolo di legge o regolamento da poter presentare all’ assicurazione per far valere il mio diritto???

        • Esperto
          Esperto

          E’ assolutamente fattibile, il riferimento di legge è la normativa nazionale delle assicurazioni. In caso di dubbi, fate contattare IVASS dalla vostra compagnia…

  53. Pietro

    Salve, la mia situazione è la seguente: sono neopatentato e a breve comprerò l’auto, mi sono fatto fare diversi preventivi e tra questi me ne è stato fatto uno in cui risulto cointestatario con mia mamma. In questo caso mi hanno consigliato di utilizzare la mia classe CU (14), poichè quella di mia mamma (10) risulterebbe svantaggiosa, in quanto da breve ha fatto un paio di incidenti e mi verrebbe a costare di più. In tale preventivo come già detto risulto cointestatario perchè mi hanno riferito che, segnato come tale, possono inserire come formula di guida quella esperta, anche se io effettivamente sono neopatentato e con età inferiore ai 23 anni. Ciò che mi hanno detto è vero? Risulta quindi effettivamente vantaggioso cointestare il veicolo?

    • Esperto
      Esperto

      Il tutto suona molto strano. La clausola di guida esperta non coinvolge i proprietari, bensì chi guida, con il risultato che stando tu alla guida di una vettura con “guida esperta”, rischieresti le penali previste dalla copertura, in genere una franchigia alta in caso di sinistro. Usare la legge Bersani con tua madre ti farebbe avere la CU 10 senza i sinistri, quindi anche l’altro consiglio che ti hanno dato non è esatto. Come puoi leggere dall’articolo, cointestare non serve mai.

  54. Alfonso

    Salve
    La mia auto e cointestata con mio padre e attualmente faccio ancora parte dello stesso nucleo familiare.
    La mia domanda è. .. siccome breve dovrò trasferirmi e vorrei che la polizza venga intestata a me con la stessa classe di merito di mio padre , si applica comunque un Bersani? ! Oppure già ho la classe di merito xche cmq sia siamo proprietari al 50% del veicolo? !
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Nel momento in cui farai la voltura del mezzo a tuo nome, oppure quando acquisterai un’altra auto a tuo nome vendendo quella cointestata, avrai pieno diritto a trasferire la polizza attuale cointestata (direttamente, no legge Bersani), previa rinuncia da parte di tuo padre.

      • Alfonso

        La ringrazio,
        Quindi da come ho capito potrei iniziare a fare il cambio di residenza? !?! Oppure dovrei fare prima il trapasso del veicolo ecc. …?!?
        Perché la mia compagnia assicuratrice di che che :
        1 fare il cambio residenza
        2 contattarli una settimana prima della scadenza annuale della polizza x fare il “cambio di contraenza a favore del contraente”
        3 fare il trapasso del veicolo , cioè riscattare l’altra metà e intestarla solo a me.
        Vi ringrazio in anticipo siete davvero molto gentili

        • Esperto
          Esperto

          Che complicazione… ma figuriamoci! Puoi tranquillamente fare tutto anche dopo il cambio, ovvero fallo quando ne avrai bisogno, al cambio di auto!

  55. mirko

    Salve, ho.acquistato una machina, la.age service insieme alla unipolsai mi hanno consigliato di cojntestarla anchecon un membro non facente parte della mia famiglia, mi hanno fatto leggere una circolare di Unipolsai che dice”la poliza può essere intestata ad uno dei due coproprietsri e si può scegliere quale omettendo (me) nella poliza per poterla pagare meno, si può fare quefta cosa ? Che rischi si corrono? Il titolare dice che sono normali rischi in caso di sinistro, che se io guidassi il responsabile sarei io ovvio, ma il contraente ? Perde la classe acquisita ? Mi sembra strsno che una compagnia registrata su Isvap faccia illegalità, eppure la circolare parlava chiaro

    • Esperto
      Esperto

      Certo, la polizza può essere intestata a chiunque, anche ad un terzo, ma la classe segue tutti i comproprietari.

  56. Donato

    Salve,
    scrivo per chiedere chiarimenti sulla seguente situazione. Nel 2005 acquisto un’auto cointestandola con mio padre e grazie ad una opzione della SAI riesco a partire non dall’ultima classe, ma da una intermedia (non mi ricordo quale).
    Col passare degli anni e grazie al fatto che non ho fatto incidenti, sono arrivato attualmente alla 6.
    Io e mio padre risediamo in due regione diverse e la sua è considerata più a rischio della mia.
    Avevo fatto delle simulazioni di RCA nel caso in cui l’unico intestatario ero solo io e ho visto che il premio annuale si abbassava di parecchio, così qualche giorno fa mio padre mi vende l’auto e così io sono l’unico proprietario.
    L’attuale polizza scade a metà ottobre.

    Ho rifatto le simulazioni di RCA, ma adesso, pur conservando la classe di merito, devo considerare come anno di proprietà non il 2005 (anno di immatricolazione dell’auto), ma il 2014: questa variazione (a parità di tutte le altre condizioni) mi ha alzare il premio di almeno il 30%.
    E’ corretto che il premio vari tanto? Ed è corretto che devo considerare come anno di proprietà il 2014?

    Grazie per il prezioso supporto

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, ti faccio notare che nel 2005 in verità siete partiti dalla classe peggiore, cu 14, che attualmente fa, giustamente, cu 6.

      La penalizzazione che hai riscontrato è reale, ma varia molto da compagnia a compagnia. La motivazione è semplice: si presume che chi acquisti un’auto datata presti meno attenzione. Prova on altre compagnie, oppure, data la particolarità della situazione, potresti provare a spiegare e trattare.

  57. gino

    salve. dovrei acquistare un auto usata e vorrei cointestarla con un mio amico in modo che poi io possa ereditare la sua classe di merito dopo la sua rinuncia scritta alla cu dell auto! è fattibile?

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile, o almeno non per la classe Universale. Le motivazioni sono dettagliate nell’articolo.

      • Gino

        E se invece la intesto ad in terzo fidato con la clausola della guida libera ?

        • Esperto
          Esperto

          Deve essere MOLTO fidato, in quanto l’auto sarebbe formalmente sua.

  58. giulia

    Salve, dovrei cambiare a breve la mia macchina ed acquistarne una nuova che vorrei fosse cointestata anche con mio marito in quanto godrei di un forte sconto sull’acquisto della nuova se quest’ultima risultasse intestata anche a lui. Per quanto riguarda l’assicurazione io sono in 2a classe e mio marito in 1a pertanto non dovrei avere grosse modifiche sull’assicurazione da pagare oppure mi sbaglio?
    Grazie in anticipo per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Alcune compagnie vi metteranno in classe 14, cosa non buona, altre in classe 1 ma con legge Bersani, il che coimporta certamente un aumento di premio anche rispetto alla tua CU 2. Fai dei preventivi per capire l’entità dell’aumento.

  59. Andrea

    Salve, le espongo il mio caso: io avevo la macchina e l’assicurazione intestata a mia madre, che pero’ è venuta a mancare quest’anno. A questo punto la macchina è stata intestata a me mio papa’ e mia sorella (idem per la macchina di mia sorella, mentre mio papa’ ha un’altra macchina intestata solo a lui con assicurazione intestata solo a lui). A questo punto per l’assicurazione come mi conviene comportarmi?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Se siete tutti conviventi, se tuo padre ha una buona classe e se l’assicurazione acconsente (è un caso soggettivo), potreste assicurare le auto cointestate sfruttando la legge Bersani con tuo padre. Altrimenti, potrebbe essere necessaria una seconda voltura verso gli utilizzatori, in modo da assicurarle singolarmente nel migliore dei modi, magari sempre applicando la legge bersani con un convivente.

  60. jack

    Salve,

    La mia situazione è questa, sto acquistando una nuova auto in sostituzione della vecchia auto utilizzata fino ad ora ed intestata solo a mio padre (che verrà ritirata contestualmente dalla concessionaria stessa), nei prossimi giorni andremo a ritirare la nuova auto e si presenta il problema della RCA in quanto NON ABITO più con mio padre da qualche anno e purtroppo ne io ne mia moglie abbiamo una RCA da cui “partire” siccome i nostri mezzi sono intestati ai rispettivi genitori nonostante siano sempre stati guidati da noi negli ultimi 10 anni (grave errore!).

    L’idea era di cointestare la nuova auto a me (per primo) ed a mio padre ma in questo modo mi è stato detto dall’attuale compagnia assicurativa che andrei a perdere la classe di merito (CU 1) della polizza associata alla vecchia auto in quanto aumentano gli intestatari e che il il decreto bersani non è comunque applicabile per via del differente stato di famiglia.

    Tuttavia un amico assicuratore di un’altra compagnia mi ha garantito l’applicazione della Bersani a condizione di cointestare la nuova con mio padre, mi sembra di capire che sia una delle interpretazioni “scorrette” di cui parlate nell’articolo (riguardante una classe di merito assegnata dall’assicurazione stessa e non universale).

    Cosa mi consigliate di fare? l’ultima opzione è rischiosa? cosa succederebbe se in futuro volessi cambiare compagnia assicurativa?

    Purtroppo non riesco a capire quale è la soluzione migliore per cercare di risparmiare qualcosa ora evitando di partire da zero e risolvere il problema una volta per tutte anche in ottica futura (es. acquisto di un auto intestata SOLO a me o a mia moglie).

    Grazie per qualsiasi suggerimento!

    • Esperto
      Esperto

      Rispetto a quanto descritto nell’articolo, posso dirti che se viene applicata la legge Bersani, ti viene mantenuta la classe Universale, che si conserva al cambio di compagnia, ma sarai appunto in uno dei casi limite descritti… mentre qualora venisse applicata la classe interna attuale, ma classe Universale 14, saresti pienamente in regola ma “legato” alla compagnia. In quest ultimo caso, è sbagliato parlare di applicazione di legge bersani.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)