Home » Capire le Assicurazioni » Norme generali sulle Assicurazioni » Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro

Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro - Pag.8

Auto cointestata e RCA
Auto cointestata e RCA: ecco tutta la verità!
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro .


2.032 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    Amando De Gabrieli

    Buonasera,
    ho passato la polizza auto dalla mia automobile cointestata con mia moglie e che ho venduto a una auto nuova intestata solo a me. Qualche giorno fa mi è arrivato l’attestato di rischio che mi comunicava che nei cinque anni precedenti non ero assicurato, (dicitura N.A.). Rivolgendomi in agenzia mi hanno detto che visto che l’automobile precedente era cointestata e quella nuova con unico proprietario hanno dovuto fare una nuova polizza e di conseguenza negli anni precedenti non risulto assicurato.Tutto questo è possibile?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti hanno applicato la legge bersani senza che tu lo richiedessi. Tuttavia, tu avevi diritto ad avere riconosciuta la vecchia polizza cointestata a tuo nome e con essa tutto lo storico assicurativo. Protesta con la tua compagnia, fallo per scritto e minaccia un ricorso all’ISVAP (eventualmente, fallo!).

  2. Avatar
    Alessandro

    Io e mia madre abbiamo un’ automobile usata, non ancora assicurata cointestata, quindi due proprietari, non siamo conviventi ed abbiamo due residenze diverse.
    Mia madre ha un’altra auto sua, con classe 1.
    Volevo sapere, con lei come prima proprietaria ed io secondo posso usufruire della sua classe di merito?
    Grazie Alessandro

    • Esperto
      Esperto

      No, partirà dalla PEGGIORE tra quelle possibili tra voi due.

  3. Avatar
    Giuseppe

    Mi aiuti a capire cosa sia meglio fare?
    Io, 38 anni, sono proprietario di un’auto e ho una polizza assicurativa a mio nome su questa auto (classe di merito 6)
    Mio fratello, 41 anni, (che non fa parte del nucleo familiare) è proprietario di un’auto e ha una polizza assicurativa a suo nome su questa auto (classe di merito 4).
    Voglio comprare un’auto nuova; per usufruire dello sconto devo rottamare un’auto vecchia. Visto che la mia ha ancora un pò di valore, voglio rottamare quella di mio fratello, cointestando l’acquisto della nuova (per evitare di pagare il passaggio di proprietà), perchè è necessario che l’auto che si rottama sia di proprietà di chi compra la nuova auto.
    La mia vecchia auto la voglio passare a mio fratello (possibilmente senza effettuare un passaggio di proprietà, se conveniente).
    Le nostre vecchie polizze (2 assicurazioni di diverse agenzie, la mia on line la sua tradizionale) possono essere trasferite (pagando la differenza) sulle nuove auto, mantenendo la classe di merito raggiunta?
    In pratica mio fratello può trasferire la sua vecchia polizza su un’auto che non è di sua proprietà e io posso trasferire la mia su un’auto cointestata? Che problemi si potrebbero avere e cosa mi consigli di fare?

    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile invertire le polizze senza invertire i proprietari dei veicoli. Non solo: la vettura cointestata partirà comunque obbligatoriamente dalla cu14.

  4. Avatar
    Erwin

    Situazione: auto A intestata a mio padre – non convivente e residente in altra regione – contraente della polizza assicurativa e utilizzatore sono io.
    Vorrei rottamare l’auto A e per usufruire degli incentivi del venditore viene proposta la cointestazione dell’auto nuova B a mio padre e a me.
    E’ possibile trasferire all’auto nuova B la polizza assicurativa relativa all’auto A ? In alternativa, usufruendo della legge Bersani, è possibile la stipula di una polizza (io contraente) per l’auto nuova B con la classe di merito relativa all’auto C di mia moglie ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Quella percorribile è la seconda ipotesi.

  5. Avatar
    valeria

    tempo fa ho assicurato una macchina cointestandola con mio padre, oggi devo comprare una nuova auo e intestarla solo a me che attualmente non convivo più con mio padre,posso usufuire di quella classe di merito?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso molto dibattuto nel quale ogni compagnia da una interpretazione diversa. Fai più tentativi e facci sapere come va.

  6. Avatar
    Emilio

    Salve, la mia situazione è questa: sposato ma in vista di separazione (non ancora in atto), due automobili (chiamiamole A e B) entrambe intestate a mia moglie ed assicurate a suo nome (classe 1). La nostra intenzione è di intestarmi la B, ma senza se possibile perdere classe di merito (io personalmente non sono mai stato intestatario di polizza) né storia assicurativa. Al call center dell’ass. della vettura B mi hanno detto che usando la Bersani pura e semplice, cioè volturando la B e sfruttando il cu della A, pagherei comunque 350 euro di più; mi hanno quindi consigliato di cointestare la B e relativa ass., e poi, al momento in cui ne comprerò una nuova, di far firmare la rinuncia all’attestato di rischio (o qualcosa del genere, scusate ma non ho afferrato tutti i dettagli) dalla mia ex. In questo modo, dicono, pagherei lo stesso sia per la B che per le vetture che possiederò in futuro e avrei comunque la cu1 con la storia assic. conservata. Leggendo questo ed altri siti però mi sono venuti dei dubbi. Ha senso quello che mi è stato proposto o c’è una strada migliore?
    Preciso: la cointestazione di B sarebbe, ovviamente, tra me e la mia ancora moglie; l’acquisto di una mia nuova macchina avverrebbe solo dopo la rottamazione, non so tra quanti mesi o anni, della vettura B.

    • Avatar
      Emilio

      Preciso un’ultima cosa. Al call-center mi hanno detto che cointestando la vettura B otterrei non solo la cu, ma anche la storia assicurativa, e che per questo pagherei i 350 euro in meno di cui dicevo.

      • Esperto
        Esperto

        A dire la verità diverse compagnie stanno applicando questo sistema, a pro del consumatore, che tuttavia a mio vedere non è più regolare da alcuni anni…. ma se va bene a loro…

    • Avatar
      Emilio

      No, siamo in separazione dei beni. Quindi mi conferma che la strada indicatami dall’assicurazione è percorribile e conveniente? E, in ogni caso, una volta fatto un preventivo, se lo accetto e sottoscrivo (prima della separazione ufficiale, in modo che ciò che dichiaro sia, al momento della sottoscrizione, vero e corretto) non devo temere rivalse controlli o altro?

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che la strada della cointestazione porta, secondo me, ad una polizza comunque con legge bersani, quindi dallo stesso prezzo. Piuttosto sarebbe importante sapere se siete in comunione di beni: in tal caso volturando a tuo nome la vettura B, avresti pieno diritto di spostare a tuo nome la relativa polizza.

  7. Avatar
    Riccardo

    Ho 44 anni. Guido dal 1989. Purtroppo dal 2003 guido la macchina di mia moglie. Adesso mi sono separato e quindi a Gennaio acquisterò una nuova macchina e dovrò stipulare una nuova assicurazione.
    In questo modo però avrò la cu14 e non mi sembra giusto visto che sono anni che non ho sinistro (mia moglie infatti è in cu1 anche in conseguenze del fatto che non abbiamo mai fatto sinistri).
    Che cosa posso fare per ottenere una cu ragionevole?
    Il mio assicuratore mi ha proposto di cointestare la macchina nuova a mio padre (cu1) in modo da avere la sua cu. Tuttavia dalle risposte che date su questo sito sembra impercorribile. Se il mio assicuratore comunque lo fa, devo temere qualche cosa?

    • Esperto
      Esperto

      Verifica bene cosa ti propone il tuo assicuratore, magari si tratta solo di una classe interna e in tal caso può farlo liberamente. La cu1 su tale vettura cointestata è ipotizzabile solo se tu e tuo padre avete stessa residenza, ma a quel punto sarebbe possibile averla anche su un’auto intestata solo a te.

  8. Avatar
    Anita

    Buongiorno,
    Sto per comprare una auto usata e vorrei capire se esiste la possibilità di usufruire della classe di merito 1 di mio padre, con il quale non convivo, avendo io un’altra residenza. Non convivendo, so di non poter sfruttare la legge Bersani ma non mi e’ chiaro se cointestate l’auto a me ed a mio padre può essere utile. Dalle risposte dell’esperto che ho appana letto mi sembra di capire che la cointestazione non serva, in quanto verrebbe applicata la classe di merito relativa alla persona più giovane, cioè, la mia. Il commando 4bis aggiunto dalla legge Bersani all’articolo 134 del codice delle assicurazioni stabilisce, pero’: “l’impresa assicuratrice, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo ad un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa (da mio padre, nel mio caso)” o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo famigliare (ma non e’ il mio caso), non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato (l’auto di mio padre).
    Non mi e’, pertanto chiaro il perché all’auto che andrei ad intestare a me ed a mio padre non sia possibile applicare la classe di merito del suddetto, più favorevole rispetto alla mia.
    Mi aiutate, pf, a capire cosa non sto tenendo in considerazione?
    Il passaggio della stessa classe di merito da una polizza ad un’altra da parte del proprietario di una vettura ad una ulteriore può avvenire solo se questa ulteriore vettura e’ intestata esclusivamente a lui? (quindi, nel mio caso, sole se l’auto che sto per comprare venisse intestata solo a mio padre e non a me ed a lui insieme?)
    Grazie per il vostro aiuto
    Buona giornata,
    Anita

    • Esperto
      Esperto

      Devi considerare il fatto che una vettura cointestata è come se appartenesse ad una ipotetica “terza” persona virtuale che porta con se tutti i parametri più svantaggiosi dei due cointestatari. Quindi, dato che tra voi due tu non hai diritto ad una classe bassa, anche tuo padre si dovrà adeguare o meglio, si dovrà adeguare la persona “virtuale”

  9. Avatar
    Francesco

    Salve
    Mia moglie è intestataria di un’auto.Fino a poco tempo fa ha avuto la residenza e domicilio insieme a me e ai figli. Per alcune ragioni ha cambiato residenza, ma siamo ancora regolarmente marito e moglie (stato di famiglia). Il contraente della sua assicurazione auto sono stato sempre io.
    Ho un’altra auto sempre assicurata con la stessa compagnia a mio nome.
    Ora la compagnia mi dice che lei pur facendo parte dello stesso nucleo familiare non può usufruire della legge Bersani, perché pur facendo parte dello stesso nucleo, ha residenza in altro luogo.
    Chiedo se è normale che cambiando la sola residenza (Nord/Sud), pur restando lo stesso nucleo familiare si debba avere un aumento di assicurazione del 300-400%.
    E’ semplicemente assurdo.

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto, la legge Bersani si applica solo per familiari con stessa residenza. Nel tuo caso, l’aumento di premio è dovuto presumibilmente ad una differenza di classe da molto bassa a 14, ma anche da una diversa provincia di residenza (al sud ad esempio si paga sempre di più che al nord).

  10. Avatar
    ilvia

    Salve ho 36 anni e un’autovettura assicurata in classe di merito 1 vorrei permutarla con un’altra sempre usata e cointestarla a me e a mia suocera invalida in seguito ad un ictus al 100%. Lei abita sempre a roma ma in un altro appartamento e non guida da più di 20 anni quindi non si ricordano che classe di merito avesse. Posso intestare la nuova vettura a entrambe e l’assicurazione solo a me portando la mia classe di merito in quanto lei è impossibilitata a guidare? Naturalmente il senso della cointestazione sta nell’usufruire dei vantaggi della 104 per l’iva e per il bollo. grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Facendo questa cointestazione non avresti ne’ i vantaggi della legge 104 ne’ la possibilità di assicurare con la tua classe. La vettura deve essere intestata al 100% all’invalida, e assicurata con il suo profilo di rischio che nel caso sarà cu14.

    • Avatar
      ilvia

      aggiungo che il motivo del cambio auto è che nella smart non centra la sedia a rotelle

  11. Avatar
    Chiara

    Buongiorno,
    sto per acquistare un’auto (usata) e volevo qualche delucidazione in merito alla cointestazione – Rca.
    Per motivi di lavoro sono attualmente residente in una provincia diversa da quella di mio padre (io risiedo a Bologna, mio padre a Bergamo) e già so che non posso usufruire della Legge Bersani.
    Stavo pensando però di cointestare l’auto che sto per comprare con mio padre, facendo poi l’assicurazione a suo nome.
    Se un indomani dovessi ritornare a Bergamo, e quindi ritrasferissi la mia residenza là (ipotesi non remota), potrò intestare l’assicurazione dell’auto attuale o di una nuova che comprerà a mio nome, usufruendo così della classe di merito di mio padre?
    Inoltre, per fare questo, è strettamente necessario che, in quel momento io sia residente allo stesso indirizzo o comunque nella stessa provincia di mio padre?
    Grazie per la cortese risposta e buona giornata
    Chiara

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando la vettura andrà in cu14 in ogni caso. Se in futuro avrai stessa residenza di tuo padre (esatta, quindi medesimo stato di famiglia), allora potrai avere la sua classe con legge Bersani, ma sarà necessario fare una voltura sul veicolo, ad esempio intestandolo solo a te.

  12. Avatar
    Simone

    Buongiorno, sono nella seguente situazione:
    Patentato dal 1988 ho guidato macchine (senza alcun sinistro) su autovetture con assicurazione mai intestata a mio nome; la prima a mia mamma (che non guida ma ha la patente) e dal 1998 a nome della mia compagna con cui sono convivente e con medesima residenza.
    Devo rinnovare l’assicurazione dal 01/01/2013 e essendomi separato dalla mia compagna (con cui condivido ancora la residenza) ho la necessità di sottoscrivere l’assicurazione a mio nome.
    Quale classe di merito mi verrebbe assegnata in questo caso?
    Devo procurarmi l’attestato di rischio dell’assicurazione in scadenza anche se non intestata a mio nome e in questo caso che possibilità ho di acquisire la medesima classe?
    Ad integrazione di quanto appena esposto comunico che l’attuale autovettura con assicurazione in scadenza e da rinnovare è cointestato con la mia ex compagna titolare dell’assicurazione.
    Saluti
    Simone

    • Esperto
      Esperto

      La cosa migliore da fare è fare una voltura del mezzo da cointestato a te soltanto: per legge avrai diritto a stipulare una nuova polizza a tuo nome che prosegua il rischio della precedente anche se intestata alla tua ex-compagna, ma previa rinuncia alla classe da parte della tua ex compagna.

  13. Avatar
    Leonardo

    Salve, ho un’automobile intestata a mio padre da poco deceduto, dopo la successione la macchiana è stata volturata e cointestata a me e a mia madre, solo che sulla voltura il primo nome è il mio e adesso l’assisurazione non vuole mantenermi la classe di merito perchè mi dice che per la legge Bersani per mantenere la stessa classe di merito il primo nome doveva essere quello di mia madre.
    Mia madre e mio padre erano in comunione dei beni e abbiamo la stessa residenza, pur non appartenendo allo stesso nucleo famigliare perchè io mi sono sposato.
    Volevo sapere se questo è vero o se l’assicurazione mi sta perndendo in giro. Grazie per la Vs. disponibilità.

    • Esperto
      Esperto

      In realtà la cosa corretta da dire sarebbe che la vecchia polizza di tuo padre poteva essere trasferita solo intestando la vettura al 100% a tua madre, in virtù della comunione di beni e non della legge bersani. Adesso potresti applicare la legge bersani con un’altra polizza di un’auto della famiglia circolate e assicurata, dico “potresti” perchè anche in questo caso non è certa l’applicazione, trattandosi di auto cointestata, ovvero un caso non direttamente spiegato nella legge.

  14. Avatar
    Pierluigi

    Mia moglie, contestataria di un’auto con sua madre (con diversa residenza), oggi ha proveduto alla radiazione della stessa per esportazione.
    Nel frattempo abbiamo acquistato una nuova auto intestandola a me e mia moglie.
    L’assicuratore ci ha dichiarato che non si può mantenere la stessa polizza.
    Cosa si può fare in alternativa.
    Preciso che in famiglia abbiamo un’altra auto sempre cointestata tra me e mia moglie.
    Ringrazio e saluto cordialmente.

    • Esperto
      Esperto

      Se l’altra vettura ha una buona classe, potete assicurare la nuova con la medesima classe usando la legge bersani.

  15. Avatar
    mattia b.

    Buongiorno,
    scrivo per avere delucidazioni in merito alla mia auto/assicurazione.
    Spiego la mia situazione: mio padre ha acquistato per mio uso, nel 2005, un’auto, e l’ha cointestata (per cui presenta sul certificato di proprietà 2 proprietari, io e lui).
    L’assicurazione invece è stipulata a suo nome, per avere la sua classe di merito (al tempo, se non sbaglio, la legge Bersani non esisteva): il premio da pagare è quindi basso, perchè non legato me che al tempo ero neopatentato.

    Ora, mi sposerò a giugno dell’anno prossimo, ed andrò a vivere con mia futura moglie lontano da casa per motivi di lavoro.
    Ho intenzione di cambiare auto tra almeno 2 anni, quindi non ora, poichè ancora la mia auto odierna risponde ai mie bisogni.

    Se la situazione rimasesse questa, tra 2 anni cambierei auto intestando a me la nuova polizza assicurativa, partendo però così dalla categoria 14.

    é possibile, adesso (la mia assicurazione di oggi, intestata a mio padre, scade a fine novembre) intestare a me l’assicurazione dell’auto cointestata rinnovando/cambiando polizza (applicando quindi la bersani e prendendo la classe 1 di merito di mio padre) per poi, una volta trasferitomi dopo il matrimonio, mantenere la classe di merito 1 e comprare auto in tutta serenità tra un paio di anni??

    Per fare ciò, è necessario che l’auto venga interamente intestata a me e non compaia più mio padre come primo proprietario (quindi pagando il passaggio di proprietà) o posso lo stesso intestare l’assicurazione a me anche se mio padre è co-proprietario, mantenendo poi la classe di merito in futuro?

    Una soluzione se non sarebbe cambiare auto ora, agganciarmi alla classe di merito di mio padre finchè risiedo con lui, e mantenere la classe in futuro, ma è una soluzione che non posso percorrere ora come ora.

    Vorrei in qualche modo risolvere, perchè una volta trasferitomi via, non potrò in alcun modo agganciarmi ancora alla classe di merito di mio padre.
    Grazie
    Mattia

    • Esperto
      Esperto

      La cosa migliore da fare sarebbe farsi riconoscere a proprio nome la polizza attuale. Se fosse una polizza recente non ci sarebbero problemi in quanto indipendentemente dall’intestatario, la classe sarebbe di appartenenza di entrambi i comproprietari del veicolo. Previa rinuncia di uno dei due, in caso di vendita del veicolo l’altro può usare la classe su un nuovo veicolo a suo nome, senza bisogno di legge bersani. Per le polizze più vecchie come la tua ogni compagnia da la propria interpretazione e quindi è necessario chiedere in agenzia: qualora la riconoscesse solo a tuo padre, allora in effetti puoi valutare l’ultima tua ipotesi, ovvero sfruttare la legge bersani finchè sei convivente.

  16. Avatar
    Valerio

    Salve, possiedo un’autovettura cointestata a me ed a mia madre che è deceduta.Mi ritrovo a dover rinnovare l’assicurazione della mia auto per la quale risulta come contraente mia madre, a questo punto ho contattato il mio assicuratore e mi ha detto di rivolgermi al P.R.A. per avere maggiori delucidazioni relative alla mia situazione e che comunque non ci sarebbero eventualmente problemi ad ereditare la classe di merito, non garantendo però la stesso premio.
    Questa mattina sono andato al P.R.A. ed ho chiesto quale fosse la soluzione meno dispendiosa da adottare nel mio caso, proponendomi di regolarizzare il tutto… mi hanno detto che l’eredità del veicolo deve essere accettata da me e dai due miei fratelli e questa operazione che vedrebbe il veicolo ancora una volta cointestato ha un costo di circa €300,00. Ho anche chiesto se l’eredità del mezzo potesse essere rifiutata dai miei fratelli e mi hanno risposto di si, ma è un’operazione che và fatta in tribunale e comunque la rinuncia non riguarderebbe solo l’eredità del mezzo ma tutti i beni anche immobili!
    Ora mi chiedo se lasciassi tutto così com’è non accettando e non rifiutando nulla(eredità) cosa accadrebbe? Incorrerei in sanzioni? il veicolo è comunque intestato anche a me…
    Esiste una soluzione a costo zero? Si tratta di un veicolo che ha 13 anni e che ho acquistato io e mi dispiacerebbe spendere dei soldi inutilmente.
    Ho inoltre contattato anche un’altra compagnia assicurativa che non mi ha assolutamente richiesto il passaggio di proprietà del veicolo, assicurandomi che tutto è fattibile lasciando la situazione così com’è.
    Ho le idee un’pò confuse e soprattutto vorrei evitare di incorrere in eventuali sanzioni..
    Attendo una risposta
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dopo 6 mesi dal decesso è obbligatoria la voltura. Se lasci tutto così rischi che l’assicurazione non paghi in caso di un malaugurato sinistro. Ciò che ti hanno detto al PRA è corretto, in più esiste la possibilità di fare una doppia voltura contemporanea: prima verso gli eredi e poi verso l’utilizzatore (ad esempio per far diventare l’auto al 100% tua), sempre che tutti gli eredi siano d’accordo.

  17. Avatar
    francesca

    Salve,
    non ho capito una cosa : per usufruire della classe di merito di mio marito abbiamo dovuto intestare 3 auto tutte a lui…. era l’unico sistema? un’auto la guido io che ho 45 anni una la guida mio figlio che ne ha 21 l’altra mio marito 48 anni, quando abbiamo acquistato l’auto per mio figlio avremmo voluto intestarla a lui ma il premio si alzava tantissimo cosi ci è stato consigliato di intestarla al papa’.grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti sei già risposta… non è obbligatorio che le auto siano intestate alla stessa persona, tuttavia la giovane età di tuo figlio andava ad annullare i vantaggi della classe ottenuta con legge bersani. Senza la legge sarebbe stata anche più cara.

  18. Avatar
    Roberta

    Buongiorno,
    sono una ragazza di 28 anni e sono all’interno del nucleo famigliare con mio padre, proprietario unico ed intestatario della polizza assicurativa dell’auto che uso esclusivamente io. Volendo usufruire della legge bersani senza spendere per il passaggio di proprietà, avrebbe senso cointestare l’auto oppure non mi conviene?

    • Esperto
      Esperto

      Se l’auto in famiglia è una sola, è semplicemente impossibile applicare la legge bersani.

  19. Avatar
    Alberto

    Buongiorno,
    oggi ho chiamato la mia assicurazione per sapere quanto avrei pagato in più di assicurazione passando la polizza dalla mia seat ibiza alla kia sorento che acquisterò.

    Problema:
    la seat è cointestata con mio padre, ma l’assicurazione è intestata a me dal 2006 in quanto,nel 2006 ho cambiato residenza.
    Ho la classe 6 e me la voglio tenere!
    L’assicuratore dice che per mantenere lo stesso premio sulla sorento,la dovrei cointestare,in quanto la polizza è si intestata a mè,
    ma è come se fosse intestata a mio padre per il calcolo del premio in base all’età del conducente!

    ma se mio padre rinuncia alla classe 6 posso passare la polizza sulla nuova auto mantenendo la CU6?

    Navigando su internet,ho fatto qualche preventivo, e sfruttando il decreto bersani, potrei aprire una polizza con un’altra compagnia addirittura ad un prezzo inferiore! e mi tengo la mia classe di merito 6!!
    lo posso fare?

    Voi cosa mi consigliate??
    grazie
    Alberto

    • Esperto
      Esperto

      Hai diritto ad avere la classe 6 SENZA legge bersani (la qual cosa comporterebbe un aumento), se tuo padre firma una rinuncia alla classe.

  20. Avatar
    adolfo

    ciao volevo porti una domanda: ho una fiat tempra , intestata a mia madre sia la proprietà che l’assicurazione ; in questo modo lei è in prima classe e paga 480 euro ; volevo trovare un modo per far si che anche io possa essere in prima classe, pur n essendo nello stesso nucleo dei miei genitori. se cointestassi la proprietà con lei? ho 28 anni e risiedo in provincia di caserta, dammi un consiglio

    • Esperto
      Esperto

      No, come puoi leggere dall’articolo anche cointestare non serve in questo caso, l’unico modo è trasferire la propria residenza.

  21. Avatar
    davide

    si può cointestare uno scooter 50???

    • Esperto
      Esperto

      Si, ma la targa sarà di titolarità del primo intestatario.

  22. Avatar
    Eva

    Salve, ho un’automobile intestata a mio padre da poco deceduto, avendo mia madre rinunciato all’eredità, diventeremo proprietarie dell’auto io e mia sorella (stesso nucleo familiare). L’assicuratore, un pò superficialmente, mi dice solo di non preoccuparmi, di fare il passaggio e poi non ci saranno problemi a mantenere la vecchia classe molto favorevole di mio padre, ma a quanto leggo qui non è così semplice. Considerando che io fino allo scorso anno ho avuto un’altra automobile con assicurazione a me intestata, mentre mia sorella, pur avendo superato i 30 anni, non è mai stata titolare di polizze assicurative, cosa mi conviene fare? mi conviene affrontare la spesa di un ulteriore passaggio magari a mia madre per non perdere la classe di merito di mio padre? Vorrei evitare spese inutili, ma nessuno sa darmi risposte certe. Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      L’assicuratore non può trasferire la classe Universale di tuo padre a voi due, al massimo quella interna. Se i tuoi genitori erano in comunione di beni, potrebbe essere trasferita a tua madre ma, appunto, facendo un doppio passaggio. Dato che tu e tua sorella siete conviventi, potreste usare la legge bersani per avere la classe di un’altra vettura familiare (se l’avete), altrimenti fate due conti e vedete cosa vi conviene fare… magari anche la proposta del vostro assicuratore è buona, ma fatevi fare un preventivo e sappiate che è vincolata a rimanere presso la stessa compagnia.

  23. Avatar
    umberto

    salve,ho acquistato un’auto nuova e purtroppo l’ho cointestata con mia moglie prima di leggere questo link.
    mia moglie è unica proprietaria dell’ auto precedente che abbiamo rottamato ed è in 1 categoria assicurativa.
    adesso dato che sul contratto d’acquisto io risulto 1° proprietario e sulla polizza lei risulta contraente abbiamo problemi con l’assicurazione.
    mi è stato consigliato di fare un passaggio di proprietà al pra e far risultare solo lei come proprietaria e poi fare l’assicurazione in modo di farle mantenere la classe di merito.
    oppure togliere tramite il concessionario il nome di mia moglie e usufruire della legge bersani che comunque porterebbe uno sgravio economico maggiore.
    il concessionario non mi da altre possibilità.
    help
    ringrazio anticipatamente umberto

    • Esperto
      Esperto

      Molto meglio far risultare la sola tua moglie come unico proprietario e spostare direttamente la vecchia polizza.

  24. Avatar
    CRISTIAN

    Buongiorno,
    Ho 34 anni. Ho una macchina cointestata con mia madre ma non siamo nello stesso stato di famiglia. L’assicurazione sull’auto è stata fatta a suo nome e calcolata sulla sua classe di merito, per cui di un importo basso. Dovrei acquistare un auto a solo mio nome e l’assicurazione mi ha detto che in tal caso io erediterò la classe di mia madre mentre lei la va a perdere. A dire il vero mi sembra molto strano potrei avere delucidazioni?Saluti Cristian

    • Avatar
      CRISTIAN

      La macchina è stata intestata solo a me. Ho inviato i dati del nuovo libretto e la dichiarazione scritta di mia madre di rinuncia di classe di merito in mio favore ed ho pagato solo una leggera differenza perchè la macchina è di cilindrata superiore. L’unica cosa che mi rende perplesso è che nell’assicurazione compare solo il nome di mia madre. Ho chiamato l’assicurazione e mi ha riferito che quel che conta è la proprietà del mezzo e che il prossimo anno arriverà l’attestato di rischio col nome di mia madre come assicurata e il mio nome come proprietario dell’auto per cui il prossimo anno potrò avere l’auto assicurata a mio nome e con la classe ereditata. Ma con la voltura non sarebbe dovuto comparire subito il mio nome nel tagliandino? L’assicurazione mi risponde di no, che volendo si potrebbe fare ma al fine del risultato non cambia nulla se non la perdita di tempo di un paio di settimane e che il prossimo anno avrò a mio nome l’assicurazione e con la classe di mia madre. Potrei avere conferma? Grazie

      • Esperto
        Esperto

        Sono d’accordo con quello che dice l’assicurazione, anche se in effetti avrebbero potuto subito fare la polizza a tuo nome. Ricordati di verificare i dati sull’attestato di rischio che ti invieranno tra (meno di) un anno.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che puoi procedere così, ma solo se vendi la vettura cointestata. Dopo la vendita, la polizza può essere usata, a tua scelta, per un’altra vettura cointestata oppure per una vettura di uno solo dei due, previa rinuncia dell’altro alla classe.

  25. Avatar
    PAOLA

    salve, vorrei acquistare un’auto cointestandola con un’amica non residente con me. io ho gia un’assicurazione, se io sono la proma intestataria posso usufruire della legge bersani? se dopo un anno faccio un passaggio di proprietà alla mia amica del mio 50% di possesso dell’auto l’assicurazione può mantenere la stessa classe di merito?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando partirete dalla cu14 e la tua polizza purtroppo non servirà a niente se non per un successivo veicolo intestato solo a tuo nome.

  26. Avatar
    massimo

    buongiorno,
    io e mia moglie siamo comproprietari di una 500 e l’assicurazione è intestata al sottoscritto con classe di BM 1, ora abbiamo riscattato un’auto in leasing e questa è stata intestata a mia moglie. La mia domanda è questa, risultando sullo stesso stato di famiglia in quanto coniugi, (separazione dei beni), possiamo utilizzare la classe di merito della 500 sull’auto riscattata?

    grazie della risposta

    • Esperto
      Esperto

      A rigore di legge no, ma il caso è un poco ambiguo e sono certo che alcune compagnie potrebbero concedere la legge bersani per questo caso.

  27. Avatar
    Raffaele

    Buongiorno,
    vorrei acquistare e cointestare un’auto insieme con mio fratello. Siamo conviventi. Lui è socio di una società di persone e ha appena venduto l’auto intestata alla società sulla quale vi era una polizza in 1 classe. La compagnia assicuratrice da facoltà di trasferire la polizza dell’auto venduta dalla società al socio. Vorremmo per questo trasferirla sulla nuova auto. Il fatto che io sarò cointestatario può creare problemi? Da quale classe di merito partiremo?
    Grazie

    • Avatar
      Raffaele

      Sarebbe, allora, così gentile da spiegarmi i vantaggi derivanti da quanto riportato nel contratto? Se non cointestassimo l’auto, li manterremmo?

      “Sostituzione del contratto”
      […] La sostituzione per cambio veicolo dà luogo a sostituzione del contratto solo in caso di alienazione, consegna in conto vendita, furto,
      demolizione, distruzione od esportazione del veicolo assicurato
      (circostanze che dovranno essere idoneamente documentate).
      La sostituzione può essere effettuata a condizione che il proprietario
      (locatario in caso di contratti di leasing) resti invariato, ad eccezione
      delle ipotesi che il proprietario (locatario in caso di contratti in leasing)
      del nuovo veicolo sia un familiare convivente.
      La sostituzione può inoltre essere effettuata, nel caso di Società di
      persone, da socio a Società e viceversa.
      La sostituzione consente il mantenimento della classe di merito in corso
      solo nell’ipotesi in cui il veicolo sia sostituito con altro dello stesso tipo.
      In ogni altro caso si procede alla stipulazione di un nuovo contratto.”

      • Esperto
        Esperto

        Come appunto puoi riscontrare, per legge non è possibile trasferire la classe Universale da una società ad una o più persone. La classe interna invece è autogestita dalla compagnia e con questa fa ciò che vuole.

    • Esperto
      Esperto

      Per legge l’assicurazione può trasferire solo la classe interna, mentre come classe universale partirete senza dubbio dalla cu14. La classe interna è soggetta solo a regolamentazione interna della compagnia, pertanto per farvela riconoscere anche nel vostro caso, dovete chiedere ed eventualmente trattare.

  28. Avatar
    Max

    Buongiorno,

    sono cointestatario (con mia zia piu’ grande di me e non più convivente) di una vettura e titolare unico di una polizza con classe 1 (mi avvalsi della bersani quando ero convivente con mia zia).

    Ora stò acquistando una seconda macchina e stò valutando l’ipotesi di cointestarla a me ed a mia moglie (più grande di me, che non ha mai avuto ne auto ne assicurazione).

    Potrei a quel punto intestare a lei l’assicurazione in modo da farle prendere, con la Bersani, la mia classe di merito (ovvero la prima) ?

    Ovviamente tutto questo mantenendo la mia classe per la prima autovettura.

    Grazie per l’attenzione!

    • Avatar
      Max

      Grazie per la pronta risposta.

      Non ci sarebbero quindi problemi a cointestare la macchina (primo io, secondo mia moglie) e ad intestare a lei l’assicurazione, avvalendosi della bersani.

      Il giorno che mia moglie decida di comprare una successiva nuova auto potrà quindi portarsi la classe acquisita in questa occasione? Mi pare di aver letto che in caso di auto cointesta è necessaria la rinuncia alla bersani di uno dei due proprietari. In questo caso io rinuncerei alla classe per la macchina cointesta con mia moglie ma manterrei cmq la mia classe per la mia macchina primaria, è corretto? quindi se poi fossi io a comprare una successiva nuova macchina potrei usufruire della bersani ereditandola dalla macchina primaria (ed in quel caso essendo cointestata con mia zia sarebbe necessaria una sua rinuncia?)

      Spero di essere stato chiaro. Grazie mille per la disponibilità!

      • Esperto
        Esperto

        Ti confermo tutto, con una precisazione: la rinuncia alla classe dell’altro cointestatario deve essere accompagnata dalla vendita del veicolo cointestato, altrimenti la polizza non si sblocca.

    • Esperto
      Esperto

      Se siete conviventi, tua moglie ha diritto a usare la legge bersani sia per una vettura cointestata che su una vettura al 100% sua.

  29. Avatar
    Francesco

    Buongiorno, ho 35 anni, non risiendo più da tempo con i miei genitori (sono quindi in un altro stato di famiglia), non ho mai avuto un’auto a me intestata e quindi non sono mai stato assicurato.
    Ora vorrei acquistare un’auto, ma per non partire dalla 14 classe, vorrei cointestare la vettura a me e mio padre per usufruire della sua classe di merito, ovvero la 1^!
    L’assicuratore mi diceva che si potrebbe fare e anche che in futuro, in caso di vendita dell’auto, mio padre avrebbe la facoltà di firmare la cessione della sua classe di merito a mio favore…, in questo modo potrò nuovamente acquistare una nuova auto solo a mio nome ed assicurarla partendo dalla prima classe!!!!!
    E’ giusto?

    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere dall’articolo, non è corretto in quanto la vettura cointestata partirebbe obbligatoriamente dalla cu14.

  30. Avatar
    ROSA

    Buongiorno

    ho un’ auto cointestata con la ragazza di mio nipote che ha 21 anni, sono la seconda proprietaria e l’ assicuraziozione e’ intestata a me.. L’ assicurazione e’ stata rinnovata in luglio 2012 scadente in luglio 2012 con pagamento di due rate.. Ora non vanno piu’ d’ accordo e mio nipote ha preso una macchina per se’ ; cosa succede se mi voglio togliere dall’ intestazione del libretto e disdire l’ assicurazione prima della scadenza??

    Grazie Rosa

    • Avatar
      ROSA

      Grazie.. Mi consigliano di togliermi subito dalla cointestazione del libretto e attendendere di annullare l’ assicurazione alla scadenza.. Che ne dice ??

      • Esperto
        Esperto

        Se non ti interessa avere per te la classe dell’assicurazione, procedi pure.

    • Esperto
      Esperto

      Se vuoi rinunciare ai tuoi diritti sull’auto, devi metterti d’accordo con la comproprietaria e, ad esempio, cederle il 100% della proprietà. la variazione della polizza si fa di conseguenza.

  31. Avatar
    Luca Carrozzo

    Salve, avrei una domanda da porre:

    mio padre ha chiuso la propria assicurazione (1^ classe) da un anno poiché ha venduto il veicolo. La figlia, che da poco si è separata, si sta trasferendo presso il suo nucleo familiare e vorrebbe acquistare una macchina utilizzando l’attestato di rischio del padre. Quale potrebbe essere la soluzione, una volta entrata a far parte dello stato di famiglia?
    1. cointestare la nuova macchina ed assicurarla con la polizza del padre?
    2. intestare la macchina alla figlia ed utilizzare la legge bersani?
    3. altro??

    Grazie Luca

    • Esperto
      Esperto

      L’unica via è intestare l’auto interamente al padre. Se prende residenza col padre, previa trattativa con l’assicurazione, potrebbero anche provare a cointestarla.

  32. Avatar
    elisabetta

    Buongiorno, attualmente appartengo allo stato di famiglia dei miei genitori, ma ho da poco pagato la metà dell’auto del mio ragazzo con relativo cambio di proprietà e cointestazione dell’auto. Posso rientrare nella legge bersani?

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo hai complicato non poco la situazione assicurativa. Dato che i due cointestatari appartengono a due nuclei familiari distinti, è molto probabile che partirete dalla CU14 e senza possibilità di usare la legge bersani.

  33. Avatar
    Paolo Campagnaro

    buongiorno
    da molti anni uso l’auto aziendale non avendo auto assicurate a mio nome. Tra poche settimane scadono i 5 anni di mantenimento della mia classe di merito CU. Per evitare di tornare in CU14 dovrei intestarmi per un anno un auto, ma non ho la necessità di farlo.
    L’alternativa è
    – lasciare cadera la mia CU attuale
    – ritornare in CU 14
    – in futuro,qualora dovessi acquistare l’auto, co-intestare per un anno l’auto con un genitore o fratello in classe CU buona
    In questo modo potrei recuperare la CU. Cosa ne pensate? grazie

    • Avatar
      Paolo Campagnaro

      grazie. Ma esiste ancora la possibilità di aprire l’assicurazione per un giorno? mi hanno detto che è necessario aprirla per 12 mesi almeno..

      • Esperto
        Esperto

        E’ vero. Per un giorno intendo assicurare per un anno, pagando l’annualità, e sospenderla subito.

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi ampiamente leggere nel nostro approfondimento, l’ultima via non è percorribile, dato che l’auto cointestata andrebbe comunque in cu14. Purtroppo o assicuri (anche solo per 1 giorno) un veicolo a tuo nome, oppure la tua classe andrà persa.

  34. Avatar
    umberto

    Buonasera.
    Vi sarei grato se mi risolveste questo quesito:
    mio padre è deceduto ed era intestatario di un’auto.
    Ora la macchina è stata ereditata da mia mamma, io, maggiorenne, e mio fratello, minorenne.
    Mia madre nel frattempo ha utilizzato lìaltra auto che abbiamo ed ha una sua assicurazione da anni ed è in prima classe.
    Ora l’auto ereditata (che sarà poi quella che userà mia mamma perché è famigliare) deve essere assicurata: l’assicurazione ha detto che la può fare ancora mia mamma, ma sarà penalizzata dal fatto che ci sono io che ho 21 anni e quindi è come se la facessi io…
    E’ possibile che invece un’altra assicurazione mi abbia detto che la può fare solo a mia mamma, ed io non c’entro?
    Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      Anche se l’assicurazione viene fatta a nome di tua madre soltanto, la tua presenza tra i comproprietari incide sempre negativamente. Valutate se fare un secondo passaggio verso la sola tua madre.

  35. Avatar
    Marco

    Possiedo un attestato di rischio in classe 1. La mia compagna ha la macchina cointestata con la madre, che non abita con noi, ma l’assicurazione è intestata solo alla madre, in classe 1. Ora deve cambiare auto, è possibile intestare la nuova polizza alla mia compagna usufruendo dell’attestato di rischio della madre o può usufruire anche del mio? Sono stato in comune e apparteniamo allo stesso nucleo familiare. grazie Marco

    • Esperto
      Esperto

      La tua compagna può usare la legge bersani con le persone che compaiono nel suo Stato di famiglia.

  36. Avatar
    Monica

    Salve. Ho la macchina cointestata con mia madre dal 2003, l’assicurazione è intestata a lei. Siccome pago l’assicurazione soltanto io, posso prendere l’attestato di rischio di mia madre? Non abitiamo più sotto lo stesso tetto. L’assicurazione mi scadrà a novembre. Potrò poi vendere l’auto e trasferire l’assicurazione su un’auto storica? Se non è possibile, posso tenermi l’attestato di rischio di mia madre fino a che non ha valenza, cioè 5 anni?

    • Avatar
      Monica

      Ma quando avrò venduto la mia attuale vettura, l’auto d’epoca, unico automezzo che sarà di mia proprietà, avrà un’assicurazione agevolata a mio nome. Che ne sarà dell’attestato di rischio di mia madre? Smetterà di esistere assieme alla sua polizza? Oppure lo posso prendere io, che rimarrà accantonato per 5 anni, tempo entro il quale dovrò sbarazzarmi dell’auto d’epoca per prendere un automezzo “normale”per evitare dopo tale limite temporale di finire in classe 14?

      • Esperto
        Esperto

        L’attestato è cointestato e può essere usato da te, da tua madre oppure per un’altra vettura cointestata. Se pensi di non avere altre auto oltre a quella d’epoca, spostalo pure su quella, altrimenti meglio tenerlo in serbo per la vettura “moderna”.

    • Esperto
      Esperto

      Puoi usare l’attestato per una vettura intestata solo a te, previa rinuncia di tua madre. Sull’auto storica non ha senso usarlo, dato che esistono polizze per queste vetture il cui prezzo è fisso e non varia con la classe di merito.

  37. Avatar
    nadia

    Salve,

    ho un dubbio. Ho un’auto cointestata, ma sul fronte spizio della polizza vi è il nome di uno solo dei cointestatari indicato come “guida esclusiva”, un eventuale sinistro di cui non si è responsabili dovrebbe essere risarcito – danni materiali intendo – anche se l’auto era condotta dal cointestatario non indicato sulla polizza? Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Per legge, la copertura deve essere assicurata per ogni conducente; quello che potrebbe esserci è una alta franchigia in caso guidi una persona non titolare del diritto esclusivo di guida. E’ bene verificare questo sul contratto.

  38. Avatar
    gabriella

    salve
    ho un auto cointestata con mio cognato che ha residenza in altro comune ed ha l assicurazione a lui intestata con relativo attestato di rischio, avendo la necessita di cambiare assicurazione perche mi ha fatto un preventivo alto
    sono andata nel comune di residenza di mio cognato ed ho girato varie compagnie per avere l’assicurazione ma considerano sempre e solo me con residenza a napoli in quanto ho tariffa peggiorativa anche se non l assicurazione vecchia e il relativo attestato di rischio non era intestato a me.
    e corretto? oppure come fare?

    • Esperto
      Esperto

      Si è corretto, e non vi è soluzione se non quella di intestare l’auto al 100% a tuo cognato.

  39. Avatar
    Andrea

    SAlve ,
    sono afflitto da un dubbio.
    Non ho mai posseduto un’auto a mio nome e con mio padre (c.u. 1 classe) non siamo nello stesso nucleo familiare.
    Sto per prendere un’auto e sono indeciso se eventualmente cointestarla a lui per poter poi intestare l’assicurazione. In che cosa potrebbe complicarmi? La mia assicurazione , usando come contraente mio padre sarebbe alla 1 classe oppure si baserebbero sulla mia classe (immagino 14 c.u.).
    Saluti e grazie

    • Esperto
      Esperto

      Come ampiamente spiegato, purtroppo non risolveresti a la polizza partirebbe dalla cu14 comunque.

  40. Avatar
    Matteo

    Buongiorno,
    ho un grosso dubbio: ho la patente dal 1996 (mai nessun sinistro) e nel 1998 acquistai la mia prima auto cointestandola con mio fratello (questo per ottenere il finanziamento visto che lui lavorava e io no). Ovviamente anche l’assicurazione da allora fu cointestata. Nel 2006 cambiai auto e fui costretto a cointestarla per evitare che la compagnia assicurativa (Zurich-Connect) mi triplicasse il premio portandomi dalla 1° alla 14° classe. Ora sto per acquistare un’auto nuova e vorrei finalmente “sganciarmi” dalla cointestazione con mio fratello. Cosa posso fare per mantenere la 1° classe che a mio parere mi spetterebbe di diritto? Grazie mille! ps mio fratello non risiede con me

    • Esperto
      Esperto

      Hai pieno diritto di ottenere la classe maturata a nome soltanto tuo. In effetti si tratta di una disposizione relativamente recente. Previa una rinuncia scritta di tuo fratello, puoi far ridurre il numero dei cointestatari da due a uno e trasferire così la polizza sulla tua prossima auto, interamente tua.

  41. Avatar
    giancarlo

    buona sera, avrei bisogno di un chiarimento… io posseggo un’auto assicurata a me in 6 classe… sto prendendo un’altra auto cointestata con mio padre che non vive con me… mio padre è in prima classe e volevo sapere se nella nuova potevo tenere la prima classe di mio padre..
    p.s. l’assicurazione è la stessa per le due auto
    e viviamo nello stesso condominio, anche se in 2 appartamenti differenti…

    • Esperto
      Esperto

      Se non siete nello stesso Stato di famiglia non potete beneficiare della legge bersani, per cui la vostra polizza, a seconda dell’assicurazione, potrebbe partire dalla CU14 oppure dalla CU6 (ovvero la peggiore tra quelle da voi possedute singolarmente).

  42. Avatar
    manuel

    Buongiorno….
    Per motivi di abbonamenti agevolati per i parcheggi per residenti mi dorvrò cointestare una vettura con mio nonno, attualmente unico proprietario (il prezzo della cointestazione è inferiore a quello che pagherei per l’abbonamento parcheggio er tutto l’anno), al momento della cointestazione cosa succede con l’assicurazione??? (le residenze sono diverse come il nucleo familiare).

    è possibile che l’assicurazione non mi aumenti il premio e che tenga la stessa classe di merito di mio ???

    a voce mi hanno detto confermato questa cosa…

    Grazie e complimenti per il servizio offerto…

    • Avatar
      manuel

      GRAZIE MILLE.
      Cosa significa mantenendo sempre la stessa compagnia?? dopo 1 – 2 annise cambio compagnia perdo la classe ottenuta???

      • Esperto
        Esperto

        Esatto: calcola che la classe sarà la 14, quindi alta, ma FORSE avrete una buona classe interna che, come dice il nome, viene persa cambiando compagnia.

    • Esperto
      Esperto

      La polizza dovrà essere rifatta ex-novo e partirà dalla peggiore delle classi possedute dai due cointestatari oppure, a seconda delle compagnie, direttamente dalla CU14. Se la tua compagnia ti vuole favorire, probabilmente ti attribuirà una buona classe interna: non è male, ma ricordati che vale solo mantenendo sempre la stessa compagnia.

  43. Avatar
    Giorgio

    Salve,
    devo fare un’assicurazione e prendere la classe di riconoscimento di mia moglie secondo la legge Bersani. Le assicurazioni mi rispondono che non posso farlo perché l’auto è cointestata a me e mia madre (che adesso non risiede più con me). C’è un altro problema: il comune di Roma (dove risiedo) non ha ancora aggiornato i dati e quindi mia moglie non risulta ancora sul mio stato di famiglia, ma le assicurazioni mi rispondono che non basta un’autocertificazione. Potete aiutarmi?

    • Esperto
      Esperto

      Le assicurazioni hanno ragione: non hai diritto ad usare la legge bersani a causa del cointestatario non residente con te (tua madre).

  44. Avatar
    alessio

    Buon giorno,
    ho un auto in assicurata da anni a mio nome . ma sul libretto mia madre compare come 1° intestatario e io come 2° intestatario (vedi comproprietario). ora non risiedo piu con lei e devo cambiare assicurazione per ragioni di convenienza.
    Posso continuare a sfruttare la classe di merito maturata anche se io oramai non sono piu facente parte del nucleo familiare dei miei genitori?
    grazie in anticipo.
    alessio

    • Esperto
      Esperto

      Senza dubbio puoi continuare la storia assicurativa di questa auto, i problemi semmai potrebbero sorgere al momento di cambiare auto.

  45. Avatar
    MINGO

    MIA NONNA HA IN QUESTO MOMENTO UN’AUTO ASSICURATA, VORREBBE VENDERLA A MIO FRATELLO E COMPRARNE UNA NUOVA, NATURALMENTE PRENDE LA SUA VECCHIA ASSICURAZIONE, E FIN QUI CI SIAMO.
    MIO FRATELLO VORREBBE EREDITARE DA MIO PADRE ( CONVIVENTI) LA SUA VECCHIA ASSICURAZIONE ANCORA APERTA MA NON UTILIZZATA.A CHI DOVREBBE INTESTARE LA MACCHINA SENZA AVERE SPIACEVOLI SORPRESE UN GIORNO FUORI DA QUEL NUCLEO FAMIGLIARE? PUO COINTESTARLA CON MIO PADRE E QUINDI COINTESTARE ANCHE L’ASSICURAZIONE?
    GRAZIE

    • Esperto
      Esperto

      L’unico modo per poter utilizzare la polizza di tuo padre è che l’auto sia intestata a tuo padre. Usare la legge bersani non si può perchè il veicolo di provenienza non è circolante. Cointestare non cambia la situazione.

  46. Avatar
    Roberto

    Buongiorno.
    La mia ragazza sta per comprare una nuova punto metano, ma siccome non le verrebbe riconosciuto il finanziamento, il finanziamento lo farò io.
    Il venditore mi consiglia di cointestare l’auto a me e alla mia ragazza, per evitare “brutte sorprese”.
    Premesso che non mi preoccupano le “brutte sorprese”, a fini assicurativi è meglio intestarla solo a me o cointestarla?

    PS: io non ho mai avuto assicurazioni a mio nome mentre la mia ragazza, non ne sono sicuro, credo di si.

    GRAZIE

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere dall’articolo, cointestare una vettura sul piano assicurativo pone solo problemi e mai alcun vantaggio: nel vostro caso ho il forte sospetto che partireste dalla classe 14, mentre intestando solo a lei potreste avere la sua classe o quella di un suo familiare convivente…. stessa cosa se la intesti solo tu.

  47. Avatar
    Vincenxo

    Salve,
    La mia macchina è cointestata con mio padre che risulta il primo intestatario. L’assicurazione invece è intestata solo a lui. Risulto ancora residente con lui, ma domiciliato in altra città per lavoro.
    Dato che la polizia è da poco scaduta volevamo intestarla a nome mio. L’assicurazione non sembra convinta o meglio poco informata. Cosa è necessario fare in questi casi? Si può tranquillamente rinnovarla a mio nome mantenendo la stessa classe o è necessario una rinuncia di mio padre alla proprietà del veicolo tramite un nuovo passaggio di proprietà? Vi ringrazio per il servizio che state fornendo.

    • Esperto
      Esperto

      Se la polizza non è troppo datata, diciamo più recente del 1006, allora essa è obbligatoriamente cointestata come il veicolo, anche se l’intestatario è solo il primo…. in tal caso, non è necessario fare niente: non puoi avere la classe a solo tuo nome ma tu potrai avere riconosciuta la classe a tuo nome quando venderete il veicolo.

      Se invece è più vecchia, allora il tutto è soggettivo perchè le assicurazioni cointestate non erano regolamentate e dunque se non sa come fare la tua assicurazione…. è un bel problema!

  48. Avatar
    Gianni

    Buon giorno, ho una situazione per certi versi anormale.
    1) Mia sorella ha una punto intestata a lei ed una assicurazione sempre intestata a lei in class1 (la usava mio babbo),2) mia sorella e mia moglie hanno una macchina panda cointestata e l’assicurazione anche e sono in classe 1(auto usata da mia sorella) 3) mia moglie ha una yaris intestata a lei e una assicurazione sempre intestata a lei in classe 9 . Quello che vorremmo fare se si potesse è questo. Rottamare la uno (mio padre è deceduto) e passare la assicurazione sull’auto di mia sorella dopo avere dismesso l’assicurazione di mia moglie sulla yaris e trasferire sempre a mia moglie l’assicurazione cointestata che è nella panda. è possibile farlo? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A dire il vero ho capito poco dei passaggi, tuttavia posso subito dirti che non puoi fare nulla di ciò che dici: una assicurazione non può essere passata da una persona all’altra…. può essere trasferita solo tra veicoli dello stesso proprietario e solo a fronte di vendita o rottamazione del precedente.

  49. Avatar
    Alessio

    Buona sera,
    la mia ragazza sta acquistando un’auto ma per problemi burocratici del suo contratto dobbiamo cointestare l’auto… ora grazie alla legge Bersani entrambi prendiamo la classe 1 da parte dei rispettivi familiari, la nuova polizza cointestata sarà in classe 1?
    Grazie mille per la risposta, il vostro servizio è davvero molto utile.
    Alessio

    • Avatar
      Alessio

      ok grazie mille, buona serata!

    • Esperto
      Esperto

      Direi che molto dipende dalla singola compagnia…. sono certo che qualcuna riconoscerà la CU1 e qualcun’altra no… pertanto, non scoraggiatevi se il primo tentativo non va a buon fine.

  50. Avatar
    Michele

    Salve a tutti, sono un ragazzo diciottenne di Foggia e a novembre finalmente (se tutto andrà bene) sarò un neo-patentato.
    Io vivo con mia madre in quanto i miei sono separati (lei non ha la patente),mio padre vive altrove quindi non ha la residenza a Foggia.
    Ora, qui le assicurazioni per la macchina per i neopatentati sono davvero care si parla anche di 2500 euro!!! Vorrei sapere:
    1)se c’è un modo per risparmiare sull’assicurazione magari intestandola o cointestandola a uno zio o a persone di fiducia.
    2)Fra una anno mi sposterò e andrò a vivere a Milano,se la macchina sarà intestata a una delle persone precedentemente elecante come mi dovrò comportare? Posso continuare a tenere l’assicurazione intestata(o cointestata) a loro?
    Grazie anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo cointestare non risolve niente. Per te la soluzione meno dispendiosa è senza dubbio quella di intestare tutta l’auto ad un parente di fiducia che abbia già una buona classe.

  51. Avatar
    Tommy

    Salve e grazie per il servizio reso ai molti che vagano in rete in cerca di chiarezza, me compreso.
    Guido una vettura intestata a mio padre, quindi anche la polizza rc è intestata a lui; parlando con l’assicuratore, mi veniva riferito che per entrare io in possesso di tale polizza,e relativa classe di merito, ci sarebbe la necessita di cointestare il veicolo ad entrambi per poi successivamente, una volta che la polizza risultasse intestata anche a me, rifare il passaggio di proprietà con altro esborso di euri (520 euro ogni passaggio di proprietà)
    La soluzione dell’assicuratore è corretta oppure ho altre strade per non spendere tanti soldi in passaggi? Grazie per l’attenzione,saluti.

    • Esperto
      Esperto

      La soluzione prospettata è ai limiti della legge (ma se è ok per l’assicuratore…), indubbiamente è laboriosa e dispendiosa e una alternativa potrebbe essere quella di non fare niente e rimandare il problema a quando avrai una vettura a tuo nome da assicurare, sperando che sei ancora convivente con tuo padre.

  52. Avatar
    Tonysmile

    Salve,

    Vi espongo il mio problema.

    Mia moglie ha un’auto cointestata con mio figlio che però non risiede con noi.
    Io adesso devo acquistare una nuova auto, ma non ne avevo un’altra di mia proprietà prima da cui prendere la classe dimerito. L’unica auto in casa è quella di mia moglie (cointestata con mio figlio).
    Vorrei in proposito sapere se c’è la possibilità di ereditare la classe di meito della vettura di mia moglie (CU 1), oppure se devo partire dalla CU 14.

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Legge alla mano ti direi un no secco, tuttavia sono certo che alcune compagnie potrebbero essere in dubbio e forse la legge Bersani ti potrebbe essere riconosciuta. Provaci!

  53. Avatar
    Marco

    Salve,
    ho 22 e vorrei acquistare l’auto nuova. Io guido attualmente da 4 anni. La mia prima macchina essendo un regalo dei miei genitori è stata intestata a mio padre (compresa assicurazione con CU 1). Per motivi di lavoro ho dovuto spostare la residenza. La mia domanda è questa: se cointesto la macchina nuova con mio padre la classe di merito della nuova polizza sarà la 1a?

    Grazie
    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      No purtroppo come puoi leggere nel nostro articolo, cointestare non funziona…. non vedo molte possibilità per avere la cu1 a tuo nome.

  54. Avatar
    Francesco

    Ho 30 anni, risiedo in sicilia (ma spostero’dall’anno prox la residenza in Lombardia) e sono cointestario dal 2007 di un auto con mio padre (53 anni, risiede in sicilia); non siamo conviventi e l’attuale polizza risulta intestata a lui.
    Sto comprando un’ulteriore macchina che andro’ad utilizzare io.
    Ho il dubbio a chi convenga intestarla. Il mio scopo sarebbe acquisire la CU 1. Vedo i seguenti scenari:
    a) Cointestare oggi l’auto ed aprire a nome di mio padre un’altra assicurazione (CU 1 con la bersani verso se stesso)
    b) Cointestare l’auto e tentare di fare intestare a me l’assicurazione con CU1 in quanto cointestatario della prima auto.
    LA mia domanda e’:
    Nel caso “a”, ci sarebbe poi il modo dall’anno prox di intestarmi l’auto nuova per intero e poi far rinunciare mio padre alla sua classe per poter acquisire anch’io la CU1?
    Il caso “b” e’ percorribile?
    Vede altre possibilita’?

    Grazie. Saluti

    • Esperto
      Esperto

      In verità in entrambi i casi A e B la classe è cointestata, esattamente come per il veicolo attuale, in quanto indipendentemente dal contraente della polizza, la classe è di titolarità del proprietario del veicolo. Se non intendi vendere il primo veicolo, puoi dunque o cointestare il mezzo, e assicurarlo a chi preferisci, oppure intestarlo a te soltanto e tentare di avere la classe a solo nome tuo con legge Bersani. In questa eventualità ogni compagnia procede un pò come vuole. Nota che anche cointestando il nuovo mezzo, avrai diritto, in futuro quando la venderai, alla classe a solo nome tuo.

  55. Avatar
    Matteo

    Buongiorno,
    stiamo acquistando una nuova auto, quella che usavo precedentemente, così come la polizza, era intestata a mia mamma che ora non vive più con me (quindi non posso utilizzare la legge Bersani).
    L’assicuratore ci ha suggerito di cointestare sia il nuovo veicolo che la nuova polizza in modo da poter mantenere la classe 1.

    Nel caso io voglia trasferire la proprietà del veicolo esclusivamente a me e con essa intestare la polizza solo a me, partirei dalla classe 1 o dalla classe 14?

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere dal nostro articolo, cointestare non risolve la tua situazione… chiedi al tuo assicuratore di verificare meglio.

  56. Avatar
    Erik

    Ciao ho una macchina che è cointestata a mia madre e a me che ho 27 anni,ora io abito a casa del mio suocero con stato di familglia.Detto questo posso usufruire della legge bersani facendo il passaggio della proprietà della macchina solo a nome mio?Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se ho ben capito intendi prendere la classe di tuo suocero. Se figurate sullo stesso Stato di Famiglia, si è possibile.

  57. Avatar
    Davide

    Buongiorno,
    pongo un’altra domanda da parte di mio padre.
    Ha acquistato due auto con la nuova moglie e per ottenere alcuni vantaggi, quando vanno in vacanza in Sardegna (la moglie è originaria dell’isola) hanno deciso di cointestare le auto.

    L’assicurazione di sua moglie ha mantenuto la stessa classe di merito, mentre quella di mio padre sostiene che non è possibile e lo ha fatto ripartire dalla 14.

    Chi ha ragione?

    Grazie ancora per il servizio che ci offrite.

    • Esperto
      Esperto

      Probabilmente, entrambe. Il punto è che non c’è chiarezza in questi casi: la vettura cointestata è come se appartenesse ad una terza persona con un proprio profilo di rischio. Alcune compagnie prevedono cu14 in automatico (a meno che non si provenga da un’altra auto con gli stessi cointestatari),. altre assumono la peggiore tra le classi prese singolarmente, altre ancora ammettono l’uso della legge Bersani, per cui, se i cointestatari sono conviventi, in pratica si può avere la MIGLIORE tra le classi possedute singolarmente.
      Sarebbe utile chiedere alle tue due compagnie quale criterio hanno adottato.

  58. Avatar
    Davide

    Buongiorno,
    mi ritrovo in questa situazione:
    nel 2005 ho venduto un’auto intestata a mio padre e contestualmente ne ho acquistato una nuova e per non perdere la classe assicurativa bassa di mio padre si era deciso di cointestarla.

    Con la legge Bersani, se non ho capito male, facendo un passaggio di proprietà a me stesso come unico proprietario avrei ereditato la classe assicurativa.

    Oggi facendo un controllo risulta che l’auto non era mai stata cointestata dal concessionario, mi devo rassegnare a partire da una classe di merito 14 nel momento in cui decidessi di cambiare auto?

    Ringrazio per la cortesia e per l’ottimo servizio

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Se ancora convivi con tuo padre, puoi usare adesso la legge Bersani per avere una cu1 a tuo nome, anche se andrai senza dubbio a pagare di più. In alternativa, puoi prendere la classe di un qualunque altro tuo convivente.

  59. Avatar
    iuri

    Buongiorno,da 10 anni guido una macchina intestata a mia mamma e ogni anno sto scalando la sua classe di bonus malus. Premesso che non convivo più con i miei genitori, il giorno che acquisterò una nuova auto,potrei cointestarla con lei e mantenere quella classe di merito e in futuro acquistare un’altra macchina intestandola solo a me mantenendo sempre la classe? Grazie per la risposta e complimenti per il sito.

    • Esperto
      Esperto

      No, cointestando dovrai ripartire dalla CU14.

  60. Avatar
    cristiano

    Salve, Vorrei sottoporVi un quesito.
    Ho una vettura cointestata sia a me che a mio padre, ma l’assicurazione risulta intestata solo a quest’ultimo.
    Ora, posto che la classe di merito è ovviamente molto vantaggiosa, qualora decidessi di abbandonare il nucleo familiare ed acquistare un’altra vettura intestandola esclusivamente a me stesso, potrei portarmi dietro la medesima classe di merito?
    Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      La classe è di proprietà di entrambi e può essere beneficiata o su un altro veicolo cointestato, oppure su un veicolo intestato ad uno solo di voi due, ad esempio a te soltanto, ma solo vendendo la vettura cointestata e presentando una rinuncia alla classe da parte di tuo padre. Questo, indipendentemente dalla tua residenza in quanto non si applica la legge Bersani in questo caso.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)