Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro - Pag.8

Auto cointestata e RCA
Auto cointestata e RCA: ecco tutta la verità!

Auto cointestata e assicurazione: quali sono i problemi e i vantaggi? Conviene o non conviene cointestare? La legge in verità è ambigua e questo da luogo a vari problemi! Ecco tutto quello che devi sapere sulle vetture co-intestate, le assicurazioni e la classe di merito.

Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Assicurazione auto cointestata: come funziona? Pro e Contro .

2.112 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    ALBERTO

    Salve,il mio caso è il seguente:allora,la mia compagna convivente (40 anni) aveva un’auto intestata unicamente a lei.Abbiamo deciso di rottamarla per usufruire dell’incentivo statale aquistandone una nuova e cointestandola con mè (compagno convivente 36 anni,ma non sposati) per ottenere la sua classe di merito più bassa rispetto alla mia,però abbiamo prima fermato la poliza su quella vecchia per poi passarla su quella nuova.
    1)E possibile che facendo così abbia ereditato anche un sinistro dell’altra auto e che quindi sia stato scritto nell’attestato di rischio dell’auto nuova?
    2)Ma se l’auto e nuova e l’assicurazione viene abbinata alla targa e per di più,l’auto nuova è cointestata ma assicurata a mè (36 anni) perchè mi ritrovo in sinistro vecchio.?Forse perchè ha fatto il passaggio della poliza da un’auto all’altra?Non capisco!!
    3)La classe di rischi più alta và in base all’età per cui dovrebbero prendere la mia perchè più giovane oppure viene considerata lei perchè femmina (tenendo sempre conto della cointestazione) e quindi mi aumentano l’assicurazione?
    Spero di avere delle spiegazioni più chiare in merito per capire se sono stato truffato e o ci vogliono tentare..grazie per l’attenzione ALBERTO.

    • Esperto
      Esperto

      Trasferendo la polizza è normale portarsi dietro lo storico assicurativo, nel bene e nel male!

      Per quanto riguarda il profilo di rischio, dovrebbe essere preso quello più svantaggioso tra i singoli perametri di rischio dei due cointestatari e i parametri che citi non è detto che siano esatti. Chi dice che le donne siano penalizzate dalle compagnie? Idem per un 36enne rispetto a chi ne ha pochi di più… la differenza in piu o in meno sarà comunque minima nel tuo caso.

  2. Avatar
    francesco

    salve ho 28 anni mi sono sposato da poco e ho residenza in una citta diversa da mio padre che vive a napoli ,vorrei comprare una nuova auto e cointestarla con mio padre che e in 1^classe ne avro dei benefici o e conveniente che la intesto solo io e inizio dalla 14^classe perche ho residenza in una citta del nord?

    • Esperto
      Esperto

      Nell’articolo qui sopra ho giustappunto spiegato che cio’ non e’ possibile. Peraltro nel tuo caso l’eventuale beneficio in termini di classe sarebbe vanificato dalla citta’ di tuo padre, notoriamente penalizzata per le polizze auto.

  3. Avatar
    vincenzo

    salve volevo chiedere aquistanto un autovettura usata posso usufruire della legge bersani con una classe del mio fratello che e la zero? di qui abbiamo la stessa residenza. e se si aquistando la classe di merito la classe 0 del mio fratello sara la stessa tariffa della mia aquistata o no dato non avendo cosi un attestato di rischio senza una storia nei ultimi 5 anni?

    • Esperto
      Esperto

      Avendo stessa residenza puoi avere la classe di tuo fratello, ma attenzione, la Classe Universale e non la classe interna. La zero è sicuramente una classe interna dato che la C.U. più bassa è la 1, che forse è quella che ha tuo fratello. Il prezzo sarà sempre più alto proprio per il motivo citato…

  4. Avatar
    Gianluca

    Salve, volevo informazione in merito alla mia autovettura cointestata con mio Padre con il quale non sono convivente, l’assicurazione all’epoca dell’acquisto e stipula fu intestata a mio padre ed oggi mi chiedo se è possibile cambiare assicurazione e/o intestarla a me l’assicurazione mantenendo la classe di merito attuale??
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, dato che il profilo di rischio appartiene ad entrambi i cointestatari. Adesso se vuoi puoi fare una polizza con te come contraente alle medesime condizioni, e in futuro, in caso di cambio auto, puoi spostare la polizza su una vettura intestata al 100% a te previa rinuncia alla classe da parte di tuo padre.

  5. Avatar
    Claudio

    Ciao! Volevo qualche chiarimento. Spiego i fatti.
    Volevo passare ad un’assicurazione online ma avendo la macchina cointestata con mio nonno mi viene a costare più di un’assicurazione normale.
    Mio nonno adesso che è morto come faccio a toglierlo dal libretto? E quanto mi costa?
    Grazie in anticipo per la risposta! ;)

    • Esperto
      Esperto

      Devi fare la successione, il veicolo purtroppo risulterà nuovamente cointestato con gli eredi i quali, se sono d’accordo, procederanno ad una nuova voltura a te soltanto.

  6. Avatar
    Emanuele

    Salve, ho letto tutti i commenti ma credo non sia stato riportato il mio caso.
    Io e mia madre abbiamo una macchina e la conseguente assicurazione, cointestati. Sottolineo che questa polizza venne stipulata quando io ero già fuori dallo stato di famiglia (quindi credo non buono per la legge bersani visto che io ho residenza in X e mia madre in Y).
    Facendomi fare l’attestato di rischio risulto in CU ASSEGN: 5.
    Ok…a questo punto..ho acquistato una macchina nuova che sarà intestata esclusivamente a me e la conseguente polizza rca sarà intestata solo a me.
    Ecco la domanda:
    alla luce del fatto che la polizza cointestata NON deve essere spenta ( perchè l’auto continuerà ad essere usata da mia madre), la polizza che stipulerò (da zero e con un’assicurazione diversa da quella con cui è assicurata l’auto in comproprietà) per la mia macchina nuova potrà usufruire della CU ASSEGN: 5 ?

    grazie per la disponibilità

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso particolare che, sono certo, sarà trattato in maniera diversa da diverse compagnie. Potresti richiedere la legge bersani, dato che la CU5 dell’auto cointestata è “anche tua”, tuttavia non si tratta di una applicazione del tutto corretta della legge. Quello che ti consiglio è di provare a sentire una o più assicurazioni tradizionali, in modo da avere una conferma dall’addetto che sia possibile procedere con legge Bersani senza intoppi.

  7. Avatar
    melissa

    Salve ho 28 anni un’auto di proprietà (classe 0) più un’auto cointestata con il mio fidanzato.
    sulla seconda auto essendo intestata anche a me posso usufruire della mia classe di merito che ho sulla mia prima auto? Ringrazio in anticipo. Saluti
    Melissa

    • Esperto
      Esperto

      Se è già assicurata, dic erto no. Se è stata appena acquistata, potresti usare la legge Bersani ma solo se tu e il tuo compagno siete conviventi.

  8. Avatar
    Julian

    Ciao ho 34 anni e possiedo una macchina cointestata con mio cognato e invece la polizza e intestata a nome suo che possiede la prima classe di merito.cosa devo fare per passare la sua classe di merito a nome mio e diventare cosi l’unico proprietario dell auto?Grazie aspetto la vostra risposta

    • Esperto
      Esperto

      La classe è anch’essa cointestata in verità, essendolo il veicolo. Se fai una voltura del mezzo a te soltanto, anche la polizza può essere convertita a tuo nome previa rinuncia di tuo cognato.

  9. Avatar
    gigino

    auto cointestata primo intestatario un 20 enne il contratto di assicurazione deve partire per forza dal piu giovane pure non essendo patentato,mentre io possiedo un attestato di 1 classe

    • Esperto
      Esperto

      Suppongo sia una domanda? Si, è così, come puoi leggere nell’articolo qui sopra, in caso di cointestazione purtroppo è decisivo il profilo del cointestatario più “rischioso”. Se siete conviventi, e se questa è una ulteriore auto nel nucleo familiare, tuttavia, alcune assicurazioni potrebbero riconoscere la legge Bersani e farvi partire comunque dalla cu1, sebbene con alcune penalizzazioni (età del cointestatario giovane e uso stesso della legge Bersani).

  10. Avatar
    domenico

    Salve.sto acquistando un auto e preciso ke nn posso usufruire della legge bersani in quanto mio padre risiede a napoli e io a taranto.Ho 33anni e 14anni di patente xò dovendo partire dalla 14 classe i preventivi sn alti.La mia domanda è se coitessassi l’auto o solo la’assicurazione da ke classe partirei?o kiedo un consiglio x risparmiare sull’rca.

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere dall’articolo, cointestare non risolve, anzi, complica le cose. L’unico modo che hai per non partire dalla cu14 è quello di usare la legge Bersani con un tuo convivente qualsiasi, anche non parente, basta ovviamente che abbia una auto assicurata in una buona classe. In alternativa valuta se intestare al 100% l’auto ad un parente, ma se abitano a Napoli dubito che ci sarà del risparmio viste le tariffe assurde della città…

  11. Avatar
    Marco

    Buongiorno. Sto acquistando un’auto nuova e l’idea è quella di cointestarla con mia moglie. Ho già due vetture, cointestate con mia madre a seguito della morte di mio padre che era il proprietario di entrambe. Vorrei sapere se c’è un’effettiva convenienza nel cointestare anche questa nuova vettura e se, così facendo, mia moglie può iniziare una sua storia assicurativa. Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Partendo da presupposto che siete conviventi, per far iniziare una storia assicurativa a tua moglie è sufficiente intestare al 100% l’auto a lei e utilizzare la legge Bersani. Problema: tu non hai un’auto intestata al 100% a te, ma dovrebbero riconoscerla ugualmente.

  12. Avatar
    Barbara

    Buongiorno, vorrei un info. Ho una vettura cointestata con mio padre. nel libretto di circolazione appare come primo nome il suo e sotto il mio come cointestatario.
    Preciso che non risiediamo nella stessa città io ad Arezzo e mio padre a Firenze.
    Sto’ valutando il rinnovo della polizza che fra poco è in scadenza e ho fatto fare un preventivo ad una compagnia online il quale mi ha detto che non importa quale sia il primo nome che appare sul libretto e la città con più incidenza e mi ha fatto il preventivo a mio nome con il nome di mio padre aggiuntivo. Faccio presente che in questo modo ho un notevole risparmio di assicurazione, visto che Arezzo è una città con meno incidenza di Firenze.
    Sono in classe 1 da molti anni ormai.
    Mi vengono dei dubbi perchè l’assicurazione attuale mi fece molte storie a suo tempo e mi disse che prevaleva la città con più incidenza etc.
    ma qual’è la versione giusta? Non vorrei trovarmi con problemi accettando la nuova offerta.
    attendo risposta. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Entrambi i comproprietari contribuiscono alla determinazione del rischio e del premio applicabile, poi ogni compagnia fa le valutazioni che vuole. Quindi, se la compagnia più vantaggiosa ti assicura ad un minor prezzo e tu hai dichiarato esattamente lo status della vettura, non vedo problemi.

  13. Avatar
    Davide

    Salve, ho un’automobile cointestata con mia madre e la contraente dell’assicurazione è lei (mia madre). Considerato che non abbiamo la residenza nello stesso luogo, è possibile al rinnovo dell’assicurazione mantenere la classe di merito diventando io il contraente (preciso che al momento sull’attestato di rischio il mio nome non compare)?
    Grazie, Davide

    • Esperto
      Esperto

      Si ma non cambia niente: l’assicurazione è sempre di fatto cointestata.

  14. Avatar
    Federico

    Salve, ho una macchina cointestata con mia madre, da poco ho cambiato residenza, essendo l’assicurazione a nome di mia madre,volevo sapere se posso mettere a nome mio l’assicurazione mantenendo la solita classe di merito.

    • Esperto
      Esperto

      Non dovrebbero esserci problemi in quanto la polizza è e resta cointestata, indipendentemente da chi risulta come primo contraente.

      • Avatar
        Federico

        La polizza nel mio caso era a nome solo di mia madre, vorrei sapere se è possibile cambiarla a mio nome mantenendo la solita classe di merito.Ciao e grazie.

        • Esperto
          Esperto

          SI, è fattibile, ma come dicevo è e rimane di fatto cointestata in quanto il prezzo calcolato tiene conto di entrambi i cointestatari della vettura.

  15. Avatar
    Elena

    Buongiorno,
    Ho recentemente acquistato un’autovettura nuova. In occasione dell’acquisto il concessionario ha ritirato un’auto usata intestata a mio padre (con me non convivente).

    Il concessionario ci ha imposto la cointestazione del veicolo.

    Attualmente sono convivente con il mio compagno che ha una classe di rischio 1. La mia intenzione era di avvalermi della legge Bersani e di intestarmi conseguentemente l’assicurazione.

    La mia assicurazione mi nega l’applicazione della legge Bersani e pretende di assegnarmi la classe di richio 14.

    E’ corretto quasto atteggiamento e com’è giustificabile?

    Aggiungo che quand’anche l’assicurazione tenesse conto della cointestazione, dovrebbe considerare i “parametri” più rischiosi, ossia, i miei (età, prima assicurazione ecc.).

    Vi ringrazio per il vostro cortese parere.
    E.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che non essendo convivente con il tuo padre cointestatario, andrai in CU14. Semmai c’è da chiedersi perché il concessionario abbia preteso la cointestazione…

  16. Avatar
    Pam

    Buongiorno,
    io e il mio compagno stiamo per acquistare un’auto insieme e quindi vorremmo cointestare sia l’auto che l’assicurazione. Mi confermate che è possibile?
    Altra domanda, facendo io ancora parte dell’ stato di famiglia dei miei genitori posso ereditare la classe di merito di mio papà (decreto Bersani) e applicarla alla nuova auto che verrà acquistata?
    Cosa succede se dopo aver fatto tutto questo io decido di cambiare residenza e non comparire più nello stato di famiglia di mio padre?? Perdo la categoria acquisita?

    • Esperto
      Esperto

      E’ possibile ma non potrai applicare la legge bersani e probabilmente partirete dalla Classe CU 14.

  17. Avatar
    filomena

    Salve a tutti,
    avrei bisogno di alcune informazioni: mia madre sta per acquistare un’auto nuova con rottamazione della vecchia auto (unica), cosa conviene fare per quanto riguarda l’intestazione dell’auto e dell’assicurazione?lei è in 1 classe e vorrebbe intestare anche a me l’assicurazione per farmi usufruire della stessa sua classe, ma si può cointestare oppure è meglio intestare solo a me?è vero che se la macchina è cointestata l’assicurazione non può essere fatta solo a me usufruendo delle legge bersani?cosa conviene fare???help…

    • Esperto
      Esperto

      Conviene intestare tutto solo a tua madre. Per cointestare la polizza dovete cointestare anche la vettura, ma il premio da pagare sarà, a parità di classe, più alto. Se però tu hai bisogno di una classe a tuo nome allora non c’è soluzione: o cointestate oppure devi acquistare un’altra auto a tuo nome.

      • Avatar
        filomena

        Perchè devo acquistare un’altra auto?Se invece intestassi sia la automobile che l’assicurazione soltanto a me potrei usufruire della legge Bersani e non partire così in futuro dall’ultima classe?E un’altra cosa…quindi cointestando auto e assicurazione si può fare la bersani per me?quindi anch’io otterrei la prima classe?

        • Esperto
          Esperto

          Acquistare un’altra auto intendo che se hai il bisogno di avere una classe a tuo nome è perchè prima o poi pensi di possedere una ulteriore auto tua: se la acquisterai che sarai ancora convivente con i tuoi, potrai avere la legge bersani. Cointestare adesso significa pagare di più per ottenere un qualcosa che adesso magari non ti occorre. Intestare subito a te invece è fattibile, ma solo se fai la tua polizza prima di rottamare il veicolo di tua madre.

  18. Avatar
    Giuseppe M.

    Salve, devo acquistare un’auto usata e non ho mai avuto nessuna polizza RC auto. Mia moglie, invece, ha una polizza con classe di merito I, ma facendo il preventivo col decreto Bersani la mia polizza verrebbe a costare addirittura il doppio della sua (cosa incomprensibile dato che la nuova auto è grosso modo della stessa “taglia” di quella assicurata di mia moglie). Volevo sapere come posso uscirne e se sia conveniente cointestare l’auto e assicurarla a nome mio “aggirando” la poco conveniente Bersani. Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      Non c’è modo. La differenza di prezzo è dovuta al maggiore peso dato allo storico assicurativo (nullo per la nuova polizza con legge Bersani), a una sorta di “difesa” delle compagnie alla legge Bersani.

  19. Avatar
    francesco

    salve io non avendo la residenza ormai più con la mia famiglia ho comprato un auto e ho fatto la cointestazione con mio padre mettendolo come primo intestatario x pagare la prima classe invece che partire dalla 14….adesso vorrei comprare un auto e intestarla solo a me e ancora ho attiva la polizza con mio padre..posso usufruire della bersani e quindi passare alla classe di merito dell’auto cointestata?

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile. Se però vendi la vettura cointestata puoi usare direttamente quell’attestato, il che ti garantisce un premio anche più basso che usando la legge Bersani.

      • Avatar
        francesco

        quindi se vendo l’auto cointestata posso firmare solo io x la vendita e poi usare la classe di merito della stessa x una nuova intestata a me e basta? perchè ho anche il problema che mio padre come primo intestatario è in una regione e io in un altra ma la macchina la ho io e la dovrei vendere..posso fare tutto io?

        • Esperto
          Esperto

          No, per la vendita serve la firma anche di tuo padre e lui dovrà anche firmare la rinuncia all’assicurazione in modo che la polizza possa essere usata soltanto da te.

  20. Avatar
    Stefano

    Salve,ho una assicurazione cointestata con mio padre ,per la mia auto(intestata solo a me) adesso è in scadenza e vorrei cambiare compagnia,posso intestare la nuova assicurazione solamente a mio nome mantenendo la classe di merito?

    • Esperto
      Esperto

      SI, ma nella sostanza l’intestazione non cambierà: la polizza è di fatto sempre cointestata come la vettura.

  21. Avatar
    matteo

    Salve,

    Ho un’auto cointestata con un genitore e la polizza a nome mio (non ho usufruito della legge bersani). Per togliere il nome del genitore dalla proprietà dell’auto mi hanno detto che devo fare un passaggio di proprietà (sarebbe ideale visto che tra un pò cambierò residenza).
    Posso in quel caso usufruire della legge bersani?
    praticamente sarebbe come se io e il genitore vendessimo la macchina a me giusto?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Esatto: “vendendo” l’auto a te azzeri la storia assicurativa e puoi scegliere come meglio ri-assicurarla: se con legge bersani con un’altra vettura familiare, oppure puoi anche utilizzare direttamente la polizza di quando era cointestata: essa può essere sempre usata da uno solo dei due cointestatari previa rinuncia dell’altro.
      Nota infine che se usi legge Bersani è consigliabile non cambiare residenza per un certo periodo.

  22. Avatar
    Claudio

    Salve, volevo delle informazioni sulla mia situazione e capire se era conveniente procedere con la contestazione Dell assicurazione o meno. La situazione è questa:
    auto 1: proprietaria mia mamma, polizza su mia mamma classe – 3
    auto 2: da immatricolare a me, polizza da fare a nome mio usufruendo della bersani.

    ora il mio dubbio è questo: se dovessimo cointestare la polizza io e mio fratello per usufruire entrambi della classe di merito di nostra mamma, nel momento in cui in futuro uno dei due dovesse comprare un altra macchina o eventualmente cambiare stato di famiglia, rimangono entrambi con la classe di merito acquisita o uno dei due è costretto a rinunciare alla classe? ci possono essere altre complicazioni e quindi conviene cointestare auto e assicurazione oppure è meglio usufruire della legge bersani uno alla volta?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se il cambio di residenza avviene dopo almeno un anno, non sarà revocata la classe, tuttavia non è automatico che una successiva auto intestata a uno dei due possa beneficiare di questa classe cointestata se è stata cambiata la residenza. Questo perché si tratta di un caso particolare che non tutte le compagnie valutano allo stesso modo.

  23. Avatar
    giorgio

    Salve
    allora ho un’auto cointestata, prossima alla rottamazione, con mio fratello in classe 4 e la polizza intestata a mia moglie, mia moglie sta comprando un’ auto nuova e vorrebbe intestarsela trasferendo la classe sulla nuova auto.
    L’assicuratore mi ha detto che non può applicare la legge bersani perchè l’auto è cointestata a mio fratello. e vero?? ci sono sono alternative??

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto dato che la classe è di titolarità dei proprietari del veicolo. In occasione della rottamazione potresti far riconoscere solo a tuo nome l’attestato e usare direttamente questo per assicurare l’auto di tua moglie, che dovresti intestare a tuo nome.

      • Avatar
        giorgio

        devo fare una precisazione:
        non faccio una voltura dell’assicurazione ma una nuova intestata a mia moglie. la macchina cointestata con mio fratello sarà demolita dopo la messa in strada della nuova.
        Grazie Giorgio

        • Esperto
          Esperto

          Ti confermo che o parti dalla classe 14 oppure devi intestare a te la nuova auto e usare direttamente l’attestato della vecchia, garantendoti un risparmio anche maggiore che non avendo la medesima classe con legge Bersani.

  24. Avatar
    Andrea

    Salve, alla morte di mio padre, come eredi, abbiamo cointestato il veicolo io e mia madre originaria contraente R.C. auto. Sono l’unico utilizzatore, la classe di merito è molto vantaggiosa, non siamo conviventi, posso chiedere la voltura di intestazione della polizza me?

    • Esperto
      Esperto

      Per quale scopo? Per motivi contabili e fiscali? Se così dovrebbe essere possibile.

  25. Avatar
    Dario

    Salve, io e mio padre abbiamo comprato la macchina nuova, dato che capita delle volte andare fuori paese lo abbiamo cointenstata (grave errore che ho capito dopo) e l’assicurazione è salita di botto ho pagato una bella differenza, ora sto facendo dei preventivi assicurativi online, prezzi bassissimi rispetto all’assicurazione che ho fino ad ora e per questo volevo un chiarimento di come mai le assicurazioni tramite internet vengano cosi bassi? Eppure io ho riferito che la macchina è cointestata a mio padre e a me.

    • Esperto
      Esperto

      SI chiama concorrenza, le compagnie online la fanno bene riducendo i costi alti di uffici e personale delle compagnie tradizionali. Scegli pure con fiducia una compagnia online, tra quelle più conosciute.

  26. Avatar
    Paolo

    Salve, possiedo un auto cointestata con mio padre. Ma non siamo più conviventi. L’auto ha una ottima classe di merito e la polizza assicurativa è intestata a me come pure l’attestato di rischio.
    Sto acquistando una nuova ulteriore autovettura intestata a me. Posso chiedere di mantenere la stessa classe di merito?.
    La compagnia assicurativa (UNIPOL) dell’auto cointestata con mio padre risponde che non è possibile, perché non sono convivente. GENERTEL dice che un semplice trasferimento di diritto da me a me stesso.
    Chi ha ragione? purtroppo UNIPOL avrebbe la tariffa migliore, posso fornire ad UNIPOL un riferimento leglislativo o parere ISVAP secondo il quale non si dovrebbero rifiutare di mantenere la classe di merito che ho già nell’auto cointestata?
    Cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo, come hai potuto constatare, questo è un caso particolare che non ha una interpretazione univoca. Che io sappia non esistono chiarimenti ufficiali su questo e pure io posso affermare che entrambe le compagnie hanno elementi di ragione. Difficilmente farai cambiare idea a Unipol ma provaci e facci sapere!

  27. Avatar
    Antonio

    Buonasera, Antonio da Napoli, ho un’auto 1,4 di cilindrata in prima classe di assicurazione e siccome sono a Napoli pago una cifra!
    La mia domanda e:
    Avendo un mio cugino a Bologna posso cointestare l auto con lui?
    Di conseguenza che classe di merito avrò volendo fare la polizza a Bologna?
    La mia prima o tipo la classe che ha lui? (Es: 4 classe )?
    Attendo risposta buonasera

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando, non risolvi in quanto farà ancora fede la tua residenza a Napoli, ovvero la più penalizzante. Dovresti intestarla al 100% a lui….

  28. Avatar
    Chiara

    Buonasera,
    devo comprare una macchina usata, l’auto e la polizza che darò in permuta è intestata ai miei genitori con i quali non convivo.
    La mia assicuarazione mi suggerisce di cointestare l’auto con uno dei due per poter usufruire della classe di merito, togliendo uno di loro come intestatari dell’auto.
    Per caso mi sono informata anche presso l’assicurazione del mio compagno, e mi hanno detto che questa proceduta non è fattibile.
    Non riesco quindi a capire cosa devo fare!!
    Se invece volessi acquisire la classe di merito del mio compagno (con il quale convivo), devo essere della sua stessa compagnia assicurativa?
    Domani ho l’appuntamento dal concessionario e non ho idea a chi devo intestare la macchina. Sapete aiutarmi??
    Grazie mille!!!

    • Esperto
      Esperto

      Concordo sul fatto che la cointestazione non risolve. Se invece sei nello stesso stato di famiglia del tuo compagno, puoi avere la sua classe con legge Bersani, senza obbligo di rivolgerti alla stessa compagnia!

  29. Avatar
    nicola

    buongiorno, il mio problema è il seguente: ho rommatato la mia vecchia auto e ne ho comprata una che è cointestata con mio padre( lui è il primo intestatario) ho anche chiuso la mia vacchia poliza ed ho cambiato compagnia. piccolo particolare l’assicurazione non ha voluto intestarmi la poliza a me ma solo a mio padre. praticamente sono senza più poliza. l’anno prossimo mi sposerò e comprerò un’altra macchina di conseguenza avrò una poliza nuova. la mia domanda è: con quale classe di merito partirò? con la prima di mio padre anche se avrò resedenza diversa, oppure con la mia classe quarta oppure ritorno ancora dalla sedicesima? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se possiedi il tuo vecchio attestato di rischio, puoi partire da tale classe, altrimenti dalla cu14.

  30. Avatar
    miriam

    Aiuto! con la legge bersani e cointestazione nn ci sto capendo nulla!!! io ho 38 anni mai avuto una macchina ma ora ne vorrei una. l’assicurazione a cui mi vorrei rivolgere mi ha garantito di poter cointestare l’auto (usata) che andro a comprare con mio padre proprietario di una sua auto e in classe 1 e con il maggior rischio (67 anni) così da poter prendere la sua classe di merito. premetto che nn risulto nel suo stato di famiglia! cè chi dice che lo posso fare (cosi un giorno da poter essere unica proprietaria di una nuova macchina prendendo la classe di merito di mio padre) e cè chi dice che nn lo posso fare xche la legge bersani è attuabile solo se vivessi con lui! insomma chi ha ragione??? autatemi vi prego!!!!!!!!!!! grazie

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere dall’articolo, secondo la mia interpretazione non è regolare la procedura di cointestazione per ereditare la classe.

  31. Avatar
    Carlo

    Salve ho un’auto cointestata con la mia ex ,non abbiamo ancora fatto il passaggio di proprietà in quanto cmq siamo rimasti in ottimi rapporti.Sulla polizza è lei a figurare come assicurata.Ora il problema è che lei per lavoro si è trasferita in Inghilterra e vorrebbe comprare una vettura li ,sfruttando la classe di merito che ha maturato sulla nostra auto (anche se da quanto sò in Inghilterra non hanno classi di merito).In questo caso se lei passa l’assicurazione dell’auto che ho io su una vettura inglese ,io dovrei fare per forza un nuovo contratto a mio nome e ripartire dalla 14° ?Inoltre da quanto letto nelle risposte precedenti dovrei sempre firmare un documento di rinuncia giusto?Da quanto ho capito a lei servirebbe l’attestato di rischio in modo tale che la nuova compagnia Inglese le applichi uno sconto in quanto terrebbe conto degli anni che è stata assicurata senza avere sinistri,però mi chiedo se non hanno il B/M non basterebbe una copia dell’attestato ma senza annullare l’assicurazione che attualmente è sull’auto che ho io ? Non sò se sono stato chiaro ,il fatto è che è un pò complicato .

    • Esperto
      Esperto

      Puoi provare a fare così: in Inghilterra falle usare l’ultimo attestato, che riporterà il suo nome. In Italia, fai invece valere il fatto che la titolarità della classe è di entrambi i proprietari del veicolo e dunque riutilizzabile per un veicolo cointestato, oppure per un veicolo intestato ad uno solo dei due, previa rinuncia dell’altro. In questo caso, la tua compagna dovrà firmare una rinuncia (valida solo per l’italia). Dovrebbe funzionare.

  32. Avatar
    Andrea

    Buongiorno, siccome siete molto precisi vi chiedo un’informazione.
    Sto per acquistare un’auto, ne possiedo un’altra intestata a me e l’assicurazione a mia moglie. La nuova auto per usufruire della legge bersani a chi la devo intestare?
    Grazie attendo una vostra risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Se tu e tua moglie siete conviventi, come suppongo, è indifferente a chi intesterai la vettura nuova.

  33. Avatar
    Riccardo

    Salve, mia moglie è appena diventata proprietaria di un veicolo a seguito passaggio di proprieta’. Io sono proprietario di un altro veicolo cointestato con mio nonno. I contraenti siamo io e mio nonno mentre l’assicurato sono solo io nel senso che codice fiscale e data di nascita dell’assicurato sono i miei e non sono presenti i dati di mio nonno. L’attestato di rischio arriva pero’ col mio nome e cognome e le iniziali di mio nonno, poichè, dice l’assicurazione, nell’attestato compare generalmente il nome del contraente, quindi tutti e due. La mia domanda era se è possibile che mia moglie, che è nel mio stato di famiglia, puo’ o meno usufuire del decreto Bersani. Secondo la mia compagnia di puo’ fare perche’ l’assicurato sono io e comunque sono io il soggetto piu’ a rischio e quindi è importante che mia moglie sia nel mio stato di famiglia e non importa che non sia anche in quello di mio nonno. Grazie mille per un’eventuale risposta. Grazie di nuovo.

    • Avatar
      Riccardo

      Qualora ci fosse un sinistro (importante), crede che potrebbero applicare il concetto di sottoassicurazione, e quindi rimborsare proporzionalmente al premio pagato, utilizzando questa peculiarità come pretesto? Grazie mille!!!

      • Esperto
        Esperto

        Se tu non dichiari il falso, sei nella ragione, anche se in casi gravi può succedere sempre di tutto. Se hai dubbi, prova a far controfirmare un documento in cui viene dettagliata la situazione assicurativa prima della stipula.

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso limite che non tutte le compagnie trattano allo stesso modo. Se acconsentono, ben venga!

  34. Avatar
    Mario

    Salve vorrei per favore delle info sulla mia situazione. Ho na macchina cointestata a me e mia madre e assicurazione a nome di mia madre essendo lei in 1 classe. Cosa succede nel momento in cui vogliamo cambiare auto e intestarla solo a me (assicurazione e auto) ? Grazie cordialmente

    • Esperto
      Esperto

      Dovresti riuscire ad ottenere la cu1 a tuo nome. Questo perchè la classe appartiene ai due proprietari della vettura anche se la polizza è a nome di 1 soltanto, ed è possibile “ridurre” il numero di titolari previa rinuncia dell’altro cointestatario.

  35. Avatar
    Amando De Gabrieli

    Buonasera,
    ho passato la polizza auto dalla mia automobile cointestata con mia moglie e che ho venduto a una auto nuova intestata solo a me. Qualche giorno fa mi è arrivato l’attestato di rischio che mi comunicava che nei cinque anni precedenti non ero assicurato, (dicitura N.A.). Rivolgendomi in agenzia mi hanno detto che visto che l’automobile precedente era cointestata e quella nuova con unico proprietario hanno dovuto fare una nuova polizza e di conseguenza negli anni precedenti non risulto assicurato.Tutto questo è possibile?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti hanno applicato la legge bersani senza che tu lo richiedessi. Tuttavia, tu avevi diritto ad avere riconosciuta la vecchia polizza cointestata a tuo nome e con essa tutto lo storico assicurativo. Protesta con la tua compagnia, fallo per scritto e minaccia un ricorso all’ISVAP (eventualmente, fallo!).

  36. Avatar
    Alessandro

    Io e mia madre abbiamo un’ automobile usata, non ancora assicurata cointestata, quindi due proprietari, non siamo conviventi ed abbiamo due residenze diverse.
    Mia madre ha un’altra auto sua, con classe 1.
    Volevo sapere, con lei come prima proprietaria ed io secondo posso usufruire della sua classe di merito?
    Grazie Alessandro

    • Esperto
      Esperto

      No, partirà dalla PEGGIORE tra quelle possibili tra voi due.

  37. Avatar
    Giuseppe

    Mi aiuti a capire cosa sia meglio fare?
    Io, 38 anni, sono proprietario di un’auto e ho una polizza assicurativa a mio nome su questa auto (classe di merito 6)
    Mio fratello, 41 anni, (che non fa parte del nucleo familiare) è proprietario di un’auto e ha una polizza assicurativa a suo nome su questa auto (classe di merito 4).
    Voglio comprare un’auto nuova; per usufruire dello sconto devo rottamare un’auto vecchia. Visto che la mia ha ancora un pò di valore, voglio rottamare quella di mio fratello, cointestando l’acquisto della nuova (per evitare di pagare il passaggio di proprietà), perchè è necessario che l’auto che si rottama sia di proprietà di chi compra la nuova auto.
    La mia vecchia auto la voglio passare a mio fratello (possibilmente senza effettuare un passaggio di proprietà, se conveniente).
    Le nostre vecchie polizze (2 assicurazioni di diverse agenzie, la mia on line la sua tradizionale) possono essere trasferite (pagando la differenza) sulle nuove auto, mantenendo la classe di merito raggiunta?
    In pratica mio fratello può trasferire la sua vecchia polizza su un’auto che non è di sua proprietà e io posso trasferire la mia su un’auto cointestata? Che problemi si potrebbero avere e cosa mi consigli di fare?

    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Non è possibile invertire le polizze senza invertire i proprietari dei veicoli. Non solo: la vettura cointestata partirà comunque obbligatoriamente dalla cu14.

  38. Avatar
    Erwin

    Situazione: auto A intestata a mio padre – non convivente e residente in altra regione – contraente della polizza assicurativa e utilizzatore sono io.
    Vorrei rottamare l’auto A e per usufruire degli incentivi del venditore viene proposta la cointestazione dell’auto nuova B a mio padre e a me.
    E’ possibile trasferire all’auto nuova B la polizza assicurativa relativa all’auto A ? In alternativa, usufruendo della legge Bersani, è possibile la stipula di una polizza (io contraente) per l’auto nuova B con la classe di merito relativa all’auto C di mia moglie ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Quella percorribile è la seconda ipotesi.

  39. Avatar
    valeria

    tempo fa ho assicurato una macchina cointestandola con mio padre, oggi devo comprare una nuova auo e intestarla solo a me che attualmente non convivo più con mio padre,posso usufuire di quella classe di merito?

    • Esperto
      Esperto

      E’ un caso molto dibattuto nel quale ogni compagnia da una interpretazione diversa. Fai più tentativi e facci sapere come va.

  40. Avatar
    Emilio

    Salve, la mia situazione è questa: sposato ma in vista di separazione (non ancora in atto), due automobili (chiamiamole A e B) entrambe intestate a mia moglie ed assicurate a suo nome (classe 1). La nostra intenzione è di intestarmi la B, ma senza se possibile perdere classe di merito (io personalmente non sono mai stato intestatario di polizza) né storia assicurativa. Al call center dell’ass. della vettura B mi hanno detto che usando la Bersani pura e semplice, cioè volturando la B e sfruttando il cu della A, pagherei comunque 350 euro di più; mi hanno quindi consigliato di cointestare la B e relativa ass., e poi, al momento in cui ne comprerò una nuova, di far firmare la rinuncia all’attestato di rischio (o qualcosa del genere, scusate ma non ho afferrato tutti i dettagli) dalla mia ex. In questo modo, dicono, pagherei lo stesso sia per la B che per le vetture che possiederò in futuro e avrei comunque la cu1 con la storia assic. conservata. Leggendo questo ed altri siti però mi sono venuti dei dubbi. Ha senso quello che mi è stato proposto o c’è una strada migliore?
    Preciso: la cointestazione di B sarebbe, ovviamente, tra me e la mia ancora moglie; l’acquisto di una mia nuova macchina avverrebbe solo dopo la rottamazione, non so tra quanti mesi o anni, della vettura B.

    • Avatar
      Emilio

      Preciso un’ultima cosa. Al call-center mi hanno detto che cointestando la vettura B otterrei non solo la cu, ma anche la storia assicurativa, e che per questo pagherei i 350 euro in meno di cui dicevo.

      • Esperto
        Esperto

        A dire la verità diverse compagnie stanno applicando questo sistema, a pro del consumatore, che tuttavia a mio vedere non è più regolare da alcuni anni…. ma se va bene a loro…

    • Avatar
      Emilio

      No, siamo in separazione dei beni. Quindi mi conferma che la strada indicatami dall’assicurazione è percorribile e conveniente? E, in ogni caso, una volta fatto un preventivo, se lo accetto e sottoscrivo (prima della separazione ufficiale, in modo che ciò che dichiaro sia, al momento della sottoscrizione, vero e corretto) non devo temere rivalse controlli o altro?

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che la strada della cointestazione porta, secondo me, ad una polizza comunque con legge bersani, quindi dallo stesso prezzo. Piuttosto sarebbe importante sapere se siete in comunione di beni: in tal caso volturando a tuo nome la vettura B, avresti pieno diritto di spostare a tuo nome la relativa polizza.

  41. Avatar
    Riccardo

    Ho 44 anni. Guido dal 1989. Purtroppo dal 2003 guido la macchina di mia moglie. Adesso mi sono separato e quindi a Gennaio acquisterò una nuova macchina e dovrò stipulare una nuova assicurazione.
    In questo modo però avrò la cu14 e non mi sembra giusto visto che sono anni che non ho sinistro (mia moglie infatti è in cu1 anche in conseguenze del fatto che non abbiamo mai fatto sinistri).
    Che cosa posso fare per ottenere una cu ragionevole?
    Il mio assicuratore mi ha proposto di cointestare la macchina nuova a mio padre (cu1) in modo da avere la sua cu. Tuttavia dalle risposte che date su questo sito sembra impercorribile. Se il mio assicuratore comunque lo fa, devo temere qualche cosa?

    • Esperto
      Esperto

      Verifica bene cosa ti propone il tuo assicuratore, magari si tratta solo di una classe interna e in tal caso può farlo liberamente. La cu1 su tale vettura cointestata è ipotizzabile solo se tu e tuo padre avete stessa residenza, ma a quel punto sarebbe possibile averla anche su un’auto intestata solo a te.

  42. Avatar
    Anita

    Buongiorno,
    Sto per comprare una auto usata e vorrei capire se esiste la possibilità di usufruire della classe di merito 1 di mio padre, con il quale non convivo, avendo io un’altra residenza. Non convivendo, so di non poter sfruttare la legge Bersani ma non mi e’ chiaro se cointestate l’auto a me ed a mio padre può essere utile. Dalle risposte dell’esperto che ho appana letto mi sembra di capire che la cointestazione non serva, in quanto verrebbe applicata la classe di merito relativa alla persona più giovane, cioè, la mia. Il commando 4bis aggiunto dalla legge Bersani all’articolo 134 del codice delle assicurazioni stabilisce, pero’: “l’impresa assicuratrice, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo ad un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa (da mio padre, nel mio caso)” o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo famigliare (ma non e’ il mio caso), non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato (l’auto di mio padre).
    Non mi e’, pertanto chiaro il perché all’auto che andrei ad intestare a me ed a mio padre non sia possibile applicare la classe di merito del suddetto, più favorevole rispetto alla mia.
    Mi aiutate, pf, a capire cosa non sto tenendo in considerazione?
    Il passaggio della stessa classe di merito da una polizza ad un’altra da parte del proprietario di una vettura ad una ulteriore può avvenire solo se questa ulteriore vettura e’ intestata esclusivamente a lui? (quindi, nel mio caso, sole se l’auto che sto per comprare venisse intestata solo a mio padre e non a me ed a lui insieme?)
    Grazie per il vostro aiuto
    Buona giornata,
    Anita

    • Esperto
      Esperto

      Devi considerare il fatto che una vettura cointestata è come se appartenesse ad una ipotetica “terza” persona virtuale che porta con se tutti i parametri più svantaggiosi dei due cointestatari. Quindi, dato che tra voi due tu non hai diritto ad una classe bassa, anche tuo padre si dovrà adeguare o meglio, si dovrà adeguare la persona “virtuale”

  43. Avatar
    Francesco

    Salve
    Mia moglie è intestataria di un’auto.Fino a poco tempo fa ha avuto la residenza e domicilio insieme a me e ai figli. Per alcune ragioni ha cambiato residenza, ma siamo ancora regolarmente marito e moglie (stato di famiglia). Il contraente della sua assicurazione auto sono stato sempre io.
    Ho un’altra auto sempre assicurata con la stessa compagnia a mio nome.
    Ora la compagnia mi dice che lei pur facendo parte dello stesso nucleo familiare non può usufruire della legge Bersani, perché pur facendo parte dello stesso nucleo, ha residenza in altro luogo.
    Chiedo se è normale che cambiando la sola residenza (Nord/Sud), pur restando lo stesso nucleo familiare si debba avere un aumento di assicurazione del 300-400%.
    E’ semplicemente assurdo.

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto, la legge Bersani si applica solo per familiari con stessa residenza. Nel tuo caso, l’aumento di premio è dovuto presumibilmente ad una differenza di classe da molto bassa a 14, ma anche da una diversa provincia di residenza (al sud ad esempio si paga sempre di più che al nord).

  44. Avatar
    ilvia

    Salve ho 36 anni e un’autovettura assicurata in classe di merito 1 vorrei permutarla con un’altra sempre usata e cointestarla a me e a mia suocera invalida in seguito ad un ictus al 100%. Lei abita sempre a roma ma in un altro appartamento e non guida da più di 20 anni quindi non si ricordano che classe di merito avesse. Posso intestare la nuova vettura a entrambe e l’assicurazione solo a me portando la mia classe di merito in quanto lei è impossibilitata a guidare? Naturalmente il senso della cointestazione sta nell’usufruire dei vantaggi della 104 per l’iva e per il bollo. grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Facendo questa cointestazione non avresti ne’ i vantaggi della legge 104 ne’ la possibilità di assicurare con la tua classe. La vettura deve essere intestata al 100% all’invalida, e assicurata con il suo profilo di rischio che nel caso sarà cu14.

    • Avatar
      ilvia

      aggiungo che il motivo del cambio auto è che nella smart non centra la sedia a rotelle

  45. Avatar
    Chiara

    Buongiorno,
    sto per acquistare un’auto (usata) e volevo qualche delucidazione in merito alla cointestazione – Rca.
    Per motivi di lavoro sono attualmente residente in una provincia diversa da quella di mio padre (io risiedo a Bologna, mio padre a Bergamo) e già so che non posso usufruire della Legge Bersani.
    Stavo pensando però di cointestare l’auto che sto per comprare con mio padre, facendo poi l’assicurazione a suo nome.
    Se un indomani dovessi ritornare a Bergamo, e quindi ritrasferissi la mia residenza là (ipotesi non remota), potrò intestare l’assicurazione dell’auto attuale o di una nuova che comprerà a mio nome, usufruendo così della classe di merito di mio padre?
    Inoltre, per fare questo, è strettamente necessario che, in quel momento io sia residente allo stesso indirizzo o comunque nella stessa provincia di mio padre?
    Grazie per la cortese risposta e buona giornata
    Chiara

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando la vettura andrà in cu14 in ogni caso. Se in futuro avrai stessa residenza di tuo padre (esatta, quindi medesimo stato di famiglia), allora potrai avere la sua classe con legge Bersani, ma sarà necessario fare una voltura sul veicolo, ad esempio intestandolo solo a te.

  46. Avatar
    Simone

    Buongiorno, sono nella seguente situazione:
    Patentato dal 1988 ho guidato macchine (senza alcun sinistro) su autovetture con assicurazione mai intestata a mio nome; la prima a mia mamma (che non guida ma ha la patente) e dal 1998 a nome della mia compagna con cui sono convivente e con medesima residenza.
    Devo rinnovare l’assicurazione dal 01/01/2013 e essendomi separato dalla mia compagna (con cui condivido ancora la residenza) ho la necessità di sottoscrivere l’assicurazione a mio nome.
    Quale classe di merito mi verrebbe assegnata in questo caso?
    Devo procurarmi l’attestato di rischio dell’assicurazione in scadenza anche se non intestata a mio nome e in questo caso che possibilità ho di acquisire la medesima classe?
    Ad integrazione di quanto appena esposto comunico che l’attuale autovettura con assicurazione in scadenza e da rinnovare è cointestato con la mia ex compagna titolare dell’assicurazione.
    Saluti
    Simone

    • Esperto
      Esperto

      La cosa migliore da fare è fare una voltura del mezzo da cointestato a te soltanto: per legge avrai diritto a stipulare una nuova polizza a tuo nome che prosegua il rischio della precedente anche se intestata alla tua ex-compagna, ma previa rinuncia alla classe da parte della tua ex compagna.

  47. Avatar
    Leonardo

    Salve, ho un’automobile intestata a mio padre da poco deceduto, dopo la successione la macchiana è stata volturata e cointestata a me e a mia madre, solo che sulla voltura il primo nome è il mio e adesso l’assisurazione non vuole mantenermi la classe di merito perchè mi dice che per la legge Bersani per mantenere la stessa classe di merito il primo nome doveva essere quello di mia madre.
    Mia madre e mio padre erano in comunione dei beni e abbiamo la stessa residenza, pur non appartenendo allo stesso nucleo famigliare perchè io mi sono sposato.
    Volevo sapere se questo è vero o se l’assicurazione mi sta perndendo in giro. Grazie per la Vs. disponibilità.

    • Esperto
      Esperto

      In realtà la cosa corretta da dire sarebbe che la vecchia polizza di tuo padre poteva essere trasferita solo intestando la vettura al 100% a tua madre, in virtù della comunione di beni e non della legge bersani. Adesso potresti applicare la legge bersani con un’altra polizza di un’auto della famiglia circolate e assicurata, dico “potresti” perchè anche in questo caso non è certa l’applicazione, trattandosi di auto cointestata, ovvero un caso non direttamente spiegato nella legge.

  48. Avatar
    Pierluigi

    Mia moglie, contestataria di un’auto con sua madre (con diversa residenza), oggi ha proveduto alla radiazione della stessa per esportazione.
    Nel frattempo abbiamo acquistato una nuova auto intestandola a me e mia moglie.
    L’assicuratore ci ha dichiarato che non si può mantenere la stessa polizza.
    Cosa si può fare in alternativa.
    Preciso che in famiglia abbiamo un’altra auto sempre cointestata tra me e mia moglie.
    Ringrazio e saluto cordialmente.

    • Esperto
      Esperto

      Se l’altra vettura ha una buona classe, potete assicurare la nuova con la medesima classe usando la legge bersani.

  49. Avatar
    mattia b.

    Buongiorno,
    scrivo per avere delucidazioni in merito alla mia auto/assicurazione.
    Spiego la mia situazione: mio padre ha acquistato per mio uso, nel 2005, un’auto, e l’ha cointestata (per cui presenta sul certificato di proprietà 2 proprietari, io e lui).
    L’assicurazione invece è stipulata a suo nome, per avere la sua classe di merito (al tempo, se non sbaglio, la legge Bersani non esisteva): il premio da pagare è quindi basso, perchè non legato me che al tempo ero neopatentato.

    Ora, mi sposerò a giugno dell’anno prossimo, ed andrò a vivere con mia futura moglie lontano da casa per motivi di lavoro.
    Ho intenzione di cambiare auto tra almeno 2 anni, quindi non ora, poichè ancora la mia auto odierna risponde ai mie bisogni.

    Se la situazione rimasesse questa, tra 2 anni cambierei auto intestando a me la nuova polizza assicurativa, partendo però così dalla categoria 14.

    é possibile, adesso (la mia assicurazione di oggi, intestata a mio padre, scade a fine novembre) intestare a me l’assicurazione dell’auto cointestata rinnovando/cambiando polizza (applicando quindi la bersani e prendendo la classe 1 di merito di mio padre) per poi, una volta trasferitomi dopo il matrimonio, mantenere la classe di merito 1 e comprare auto in tutta serenità tra un paio di anni??

    Per fare ciò, è necessario che l’auto venga interamente intestata a me e non compaia più mio padre come primo proprietario (quindi pagando il passaggio di proprietà) o posso lo stesso intestare l’assicurazione a me anche se mio padre è co-proprietario, mantenendo poi la classe di merito in futuro?

    Una soluzione se non sarebbe cambiare auto ora, agganciarmi alla classe di merito di mio padre finchè risiedo con lui, e mantenere la classe in futuro, ma è una soluzione che non posso percorrere ora come ora.

    Vorrei in qualche modo risolvere, perchè una volta trasferitomi via, non potrò in alcun modo agganciarmi ancora alla classe di merito di mio padre.
    Grazie
    Mattia

    • Esperto
      Esperto

      La cosa migliore da fare sarebbe farsi riconoscere a proprio nome la polizza attuale. Se fosse una polizza recente non ci sarebbero problemi in quanto indipendentemente dall’intestatario, la classe sarebbe di appartenenza di entrambi i comproprietari del veicolo. Previa rinuncia di uno dei due, in caso di vendita del veicolo l’altro può usare la classe su un nuovo veicolo a suo nome, senza bisogno di legge bersani. Per le polizze più vecchie come la tua ogni compagnia da la propria interpretazione e quindi è necessario chiedere in agenzia: qualora la riconoscesse solo a tuo padre, allora in effetti puoi valutare l’ultima tua ipotesi, ovvero sfruttare la legge bersani finchè sei convivente.

  50. Avatar
    Valerio

    Salve, possiedo un’autovettura cointestata a me ed a mia madre che è deceduta.Mi ritrovo a dover rinnovare l’assicurazione della mia auto per la quale risulta come contraente mia madre, a questo punto ho contattato il mio assicuratore e mi ha detto di rivolgermi al P.R.A. per avere maggiori delucidazioni relative alla mia situazione e che comunque non ci sarebbero eventualmente problemi ad ereditare la classe di merito, non garantendo però la stesso premio.
    Questa mattina sono andato al P.R.A. ed ho chiesto quale fosse la soluzione meno dispendiosa da adottare nel mio caso, proponendomi di regolarizzare il tutto… mi hanno detto che l’eredità del veicolo deve essere accettata da me e dai due miei fratelli e questa operazione che vedrebbe il veicolo ancora una volta cointestato ha un costo di circa €300,00. Ho anche chiesto se l’eredità del mezzo potesse essere rifiutata dai miei fratelli e mi hanno risposto di si, ma è un’operazione che và fatta in tribunale e comunque la rinuncia non riguarderebbe solo l’eredità del mezzo ma tutti i beni anche immobili!
    Ora mi chiedo se lasciassi tutto così com’è non accettando e non rifiutando nulla(eredità) cosa accadrebbe? Incorrerei in sanzioni? il veicolo è comunque intestato anche a me…
    Esiste una soluzione a costo zero? Si tratta di un veicolo che ha 13 anni e che ho acquistato io e mi dispiacerebbe spendere dei soldi inutilmente.
    Ho inoltre contattato anche un’altra compagnia assicurativa che non mi ha assolutamente richiesto il passaggio di proprietà del veicolo, assicurandomi che tutto è fattibile lasciando la situazione così com’è.
    Ho le idee un’pò confuse e soprattutto vorrei evitare di incorrere in eventuali sanzioni..
    Attendo una risposta
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dopo 6 mesi dal decesso è obbligatoria la voltura. Se lasci tutto così rischi che l’assicurazione non paghi in caso di un malaugurato sinistro. Ciò che ti hanno detto al PRA è corretto, in più esiste la possibilità di fare una doppia voltura contemporanea: prima verso gli eredi e poi verso l’utilizzatore (ad esempio per far diventare l’auto al 100% tua), sempre che tutti gli eredi siano d’accordo.

  51. Avatar
    francesca

    Salve,
    non ho capito una cosa : per usufruire della classe di merito di mio marito abbiamo dovuto intestare 3 auto tutte a lui…. era l’unico sistema? un’auto la guido io che ho 45 anni una la guida mio figlio che ne ha 21 l’altra mio marito 48 anni, quando abbiamo acquistato l’auto per mio figlio avremmo voluto intestarla a lui ma il premio si alzava tantissimo cosi ci è stato consigliato di intestarla al papa’.grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti sei già risposta… non è obbligatorio che le auto siano intestate alla stessa persona, tuttavia la giovane età di tuo figlio andava ad annullare i vantaggi della classe ottenuta con legge bersani. Senza la legge sarebbe stata anche più cara.

  52. Avatar
    Roberta

    Buongiorno,
    sono una ragazza di 28 anni e sono all’interno del nucleo famigliare con mio padre, proprietario unico ed intestatario della polizza assicurativa dell’auto che uso esclusivamente io. Volendo usufruire della legge bersani senza spendere per il passaggio di proprietà, avrebbe senso cointestare l’auto oppure non mi conviene?

    • Esperto
      Esperto

      Se l’auto in famiglia è una sola, è semplicemente impossibile applicare la legge bersani.

  53. Avatar
    Alberto

    Buongiorno,
    oggi ho chiamato la mia assicurazione per sapere quanto avrei pagato in più di assicurazione passando la polizza dalla mia seat ibiza alla kia sorento che acquisterò.

    Problema:
    la seat è cointestata con mio padre, ma l’assicurazione è intestata a me dal 2006 in quanto,nel 2006 ho cambiato residenza.
    Ho la classe 6 e me la voglio tenere!
    L’assicuratore dice che per mantenere lo stesso premio sulla sorento,la dovrei cointestare,in quanto la polizza è si intestata a mè,
    ma è come se fosse intestata a mio padre per il calcolo del premio in base all’età del conducente!

    ma se mio padre rinuncia alla classe 6 posso passare la polizza sulla nuova auto mantenendo la CU6?

    Navigando su internet,ho fatto qualche preventivo, e sfruttando il decreto bersani, potrei aprire una polizza con un’altra compagnia addirittura ad un prezzo inferiore! e mi tengo la mia classe di merito 6!!
    lo posso fare?

    Voi cosa mi consigliate??
    grazie
    Alberto

    • Esperto
      Esperto

      Hai diritto ad avere la classe 6 SENZA legge bersani (la qual cosa comporterebbe un aumento), se tuo padre firma una rinuncia alla classe.

  54. Avatar
    adolfo

    ciao volevo porti una domanda: ho una fiat tempra , intestata a mia madre sia la proprietà che l’assicurazione ; in questo modo lei è in prima classe e paga 480 euro ; volevo trovare un modo per far si che anche io possa essere in prima classe, pur n essendo nello stesso nucleo dei miei genitori. se cointestassi la proprietà con lei? ho 28 anni e risiedo in provincia di caserta, dammi un consiglio

    • Esperto
      Esperto

      No, come puoi leggere dall’articolo anche cointestare non serve in questo caso, l’unico modo è trasferire la propria residenza.

  55. Avatar
    davide

    si può cointestare uno scooter 50???

    • Esperto
      Esperto

      Si, ma la targa sarà di titolarità del primo intestatario.

  56. Avatar
    Eva

    Salve, ho un’automobile intestata a mio padre da poco deceduto, avendo mia madre rinunciato all’eredità, diventeremo proprietarie dell’auto io e mia sorella (stesso nucleo familiare). L’assicuratore, un pò superficialmente, mi dice solo di non preoccuparmi, di fare il passaggio e poi non ci saranno problemi a mantenere la vecchia classe molto favorevole di mio padre, ma a quanto leggo qui non è così semplice. Considerando che io fino allo scorso anno ho avuto un’altra automobile con assicurazione a me intestata, mentre mia sorella, pur avendo superato i 30 anni, non è mai stata titolare di polizze assicurative, cosa mi conviene fare? mi conviene affrontare la spesa di un ulteriore passaggio magari a mia madre per non perdere la classe di merito di mio padre? Vorrei evitare spese inutili, ma nessuno sa darmi risposte certe. Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      L’assicuratore non può trasferire la classe Universale di tuo padre a voi due, al massimo quella interna. Se i tuoi genitori erano in comunione di beni, potrebbe essere trasferita a tua madre ma, appunto, facendo un doppio passaggio. Dato che tu e tua sorella siete conviventi, potreste usare la legge bersani per avere la classe di un’altra vettura familiare (se l’avete), altrimenti fate due conti e vedete cosa vi conviene fare… magari anche la proposta del vostro assicuratore è buona, ma fatevi fare un preventivo e sappiate che è vincolata a rimanere presso la stessa compagnia.

  57. Avatar
    umberto

    salve,ho acquistato un’auto nuova e purtroppo l’ho cointestata con mia moglie prima di leggere questo link.
    mia moglie è unica proprietaria dell’ auto precedente che abbiamo rottamato ed è in 1 categoria assicurativa.
    adesso dato che sul contratto d’acquisto io risulto 1° proprietario e sulla polizza lei risulta contraente abbiamo problemi con l’assicurazione.
    mi è stato consigliato di fare un passaggio di proprietà al pra e far risultare solo lei come proprietaria e poi fare l’assicurazione in modo di farle mantenere la classe di merito.
    oppure togliere tramite il concessionario il nome di mia moglie e usufruire della legge bersani che comunque porterebbe uno sgravio economico maggiore.
    il concessionario non mi da altre possibilità.
    help
    ringrazio anticipatamente umberto

    • Esperto
      Esperto

      Molto meglio far risultare la sola tua moglie come unico proprietario e spostare direttamente la vecchia polizza.

  58. Avatar
    CRISTIAN

    Buongiorno,
    Ho 34 anni. Ho una macchina cointestata con mia madre ma non siamo nello stesso stato di famiglia. L’assicurazione sull’auto è stata fatta a suo nome e calcolata sulla sua classe di merito, per cui di un importo basso. Dovrei acquistare un auto a solo mio nome e l’assicurazione mi ha detto che in tal caso io erediterò la classe di mia madre mentre lei la va a perdere. A dire il vero mi sembra molto strano potrei avere delucidazioni?Saluti Cristian

    • Avatar
      CRISTIAN

      La macchina è stata intestata solo a me. Ho inviato i dati del nuovo libretto e la dichiarazione scritta di mia madre di rinuncia di classe di merito in mio favore ed ho pagato solo una leggera differenza perchè la macchina è di cilindrata superiore. L’unica cosa che mi rende perplesso è che nell’assicurazione compare solo il nome di mia madre. Ho chiamato l’assicurazione e mi ha riferito che quel che conta è la proprietà del mezzo e che il prossimo anno arriverà l’attestato di rischio col nome di mia madre come assicurata e il mio nome come proprietario dell’auto per cui il prossimo anno potrò avere l’auto assicurata a mio nome e con la classe ereditata. Ma con la voltura non sarebbe dovuto comparire subito il mio nome nel tagliandino? L’assicurazione mi risponde di no, che volendo si potrebbe fare ma al fine del risultato non cambia nulla se non la perdita di tempo di un paio di settimane e che il prossimo anno avrò a mio nome l’assicurazione e con la classe di mia madre. Potrei avere conferma? Grazie

      • Esperto
        Esperto

        Sono d’accordo con quello che dice l’assicurazione, anche se in effetti avrebbero potuto subito fare la polizza a tuo nome. Ricordati di verificare i dati sull’attestato di rischio che ti invieranno tra (meno di) un anno.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che puoi procedere così, ma solo se vendi la vettura cointestata. Dopo la vendita, la polizza può essere usata, a tua scelta, per un’altra vettura cointestata oppure per una vettura di uno solo dei due, previa rinuncia dell’altro alla classe.

  59. Avatar
    PAOLA

    salve, vorrei acquistare un’auto cointestandola con un’amica non residente con me. io ho gia un’assicurazione, se io sono la proma intestataria posso usufruire della legge bersani? se dopo un anno faccio un passaggio di proprietà alla mia amica del mio 50% di possesso dell’auto l’assicurazione può mantenere la stessa classe di merito?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Cointestando partirete dalla cu14 e la tua polizza purtroppo non servirà a niente se non per un successivo veicolo intestato solo a tuo nome.

  60. Avatar
    massimo

    buongiorno,
    io e mia moglie siamo comproprietari di una 500 e l’assicurazione è intestata al sottoscritto con classe di BM 1, ora abbiamo riscattato un’auto in leasing e questa è stata intestata a mia moglie. La mia domanda è questa, risultando sullo stesso stato di famiglia in quanto coniugi, (separazione dei beni), possiamo utilizzare la classe di merito della 500 sull’auto riscattata?

    grazie della risposta

    • Esperto
      Esperto

      A rigore di legge no, ma il caso è un poco ambiguo e sono certo che alcune compagnie potrebbero concedere la legge bersani per questo caso.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)