Differenza tra Proprietario, Contraente e Conducente – Assicurazione auto - Pag.7

Assicurazione: contraente o proprietario
Contraente della polizza RC oppure proprietario dell'auto? La differenza è tanta...

Assicurazione: differenza tra proprietario del veicolo, contraente dell’assicurazione e utilizzatore (abituale). Cosa comporta per la copertura assicurativa, l’attestato di rischio e la responsabilità in caso di sinistro. Le novità del 3 novembre 2014.

Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Differenza tra Proprietario, Contraente e Conducente – Assicurazione auto.


861 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    Pietro

    Salve, ho 22 anni e vorrei acquistare un’auto, se dovessi acquistarla a mio nome (quindi io sarei il proprietario) potrei poi assicurarla a nome di mio padre (quindi lui contraente) in classe 1? Questo perché anche ereditanto la classe con la legge bersani pagherei più del doppio.
    Oppure è meglio se mio padre sia anche il proprietario dell’auto?

    Grazie!

    • Esperto
      Esperto

      La classe segue sempre il proprietario, il contraente non è influente al fine del calcolo del rischio. Sia che tu la intesti a tuo nome che a tuo padre, presumo che dovrai usare la legge Bersani, e lo potrai fare. Sicuramente intestando a tuo padre avrai un certo risparmio (ma fai attenzione a dichiarare che vi saranno guidatori giovani).

  2. Avatar
    rocco

    buon pomeriggio agli esperti, io avrei una domanda;
    ho una autovettura intestata a mia moglie, quindi sul libretto risulta proprietaria…. ma si trova in 13a classe quindi si paga tantissimo anche avendo quasi 40 anni…. ora posso, allo scadere della predetta polizia rifare un preventivo e lasciando come proprietaria mia moglie, ovviamente, utilizzare come contraente mio fratello che utilizza una prima classe bersani ereditata tantissimi anni fa da mio padre?
    quindi in definitiva posso avere la macchina di mia moglie, che circoli mia moglie ma che la poliza ai fini assicurativi di pagamento sia a nome di mio fratello visto che in quest’ultimo caso la pagherei la metà? grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      No, le motivazioni sono dettagliatamente descritte nell’articolo. Occorre una voltura per fare ciò che intendi.

  3. Avatar
    claudio

    Salve a tutti. Guido una macchina che è di proprietà di mio padre e anche l’assicurazione e intestata a lui..abbiamo due residenze diverse.
    La mia domanda è, qualsiasi persona può guidare l’auto anche se non è il contraente e il proprietario del veicolo?
    Basta specificarlo sulla polizza?
    Grazie in anticipo.

    • Esperto
      Esperto

      nessun problema, salvo clausole di guida esclusiva e/o esperta. Non avevi trovato la risposta nell’articolo?

  4. Avatar
    Emanuele

    Buon pomeriggio,
    ho letto attentamente l’articolo e i vari casi sotto riportati, ma desidero effettuare la prova del 9 consultando l’esperto. Sono un agente di commercio, ho 24 anni e vorrei acquistare una nuova auto, avendo usufruito fino ad ora dell’auto familiare con un contratto di comodato d’uso. Per ragioni fiscali, vorrei intestare a me l’auto nuova ma allo stesso tempo mi rendo conto che così facendo, dovrei stipulare una nuova polizza a mio nome. Data l’età, posso comunque usufruire della legge Bersani (visto che sono all’interno del nucleo familiare proprietario dell’auto finora utilizzata) o mi converrebbe co-intestare l’auto, con le dovute ripercussioni fiscali?

    Siete grandi,
    Grazie anticipatamente per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Non c’è assolutamente problema nell’usufruire della legge Bersani, non ci sono limiti di età… del resto ricorda che vale la regola generale che cointestare non comporta mai nessun beneficio in termini di assicurazione. Detto questo, non si capisce bene cosa tu intenda per “auto familiare”… a chi è intestata?
      PS: grazie del “grandi”!!

      • Avatar
        Emanuele

        A mio papà!

        • Esperto
          Esperto

          Ok. Confermo nessun problema, ma devi intestare la nuova auto a te come persona fisica, non dovrebbe comunque essere un problema metterla tra i beni strumentali, chiedi al tuo commercialista per conferma.

  5. Avatar
    Enzo

    Sono 1 ragazzo di 29 anni..A novembre 2014 ho acquistato 1 autovettura nuova che ho intestato al padre della mia ragazza(non ancora mio suocero perché non siamo sposati)avendo delle convenzioni con la casa auto..con intestazione anche del assicurazione a nome suo
    ora dovendo intestarmi l’assicurazione auto a nome mio..volevo sapere se e’ vero ma sopratutto se e’ obbligatorio che dovrei pagare altri 500 euro di passaggio di proprietà del autovettura per intestarmi anche l auto..?

    • Esperto
      Esperto

      La tua domanda non è chiara. Per quale motivo devi intestare l’assicurazione a nome tuo? Se per motivi fiscali, puoi farlo senza variazioni di proprietà, se invece lo fai per avere una classe di merito a tuo nome allora la voltura è necessaria con tutto quello che ne consegue in termini assicurativi (da che classe partirai?), in effetti oltre alla voltura potresti pagare anche molto di più la polizza.

  6. Avatar
    Riccardo

    Buonasera, ho 24 anni e un auto intestata a me, devo fare la prima assicurazione e vorrei ereditare la classe di mio padre. (Posso usufruire della legge bersani) Le mie domande sono queste:
    – Prenderei comunque la classe di merito di mio padre se gli intesto l’assicurazione?
    – La classe di merito di mio padre la prendo anche se gli intesto sia la macchina che l’assicurazione? (io conducente principale)
    – Se facessi il passaggio di proprietà in comune (per risparmiare) risulterebbe mio padre come possessore dell’auto e quindi non ci sarebbero problemi per stipulare un’eventuale assicurazione a suo nome come “proprietario dell’auto”?
    grazie per le sue sagge risposte

    • Esperto
      Esperto

      Le risposte dovrebbero già essere contenute nel nostro articolo, in ogni caso ti consiglio di intestare l’auto a tuo nome, e la polizza a chi vuoi tanto è indifferente. Intestando l’auto a tuo padre avresti un poco di risparmio sulla polizza, ma rimanderesti il problema di avere una assicurazione a tuo nome, quindi fai due preventivi, valuta la differenza e decidi di conseguenza!

  7. Avatar
    maury

    Buongiorno, volevo sapere se un’associazione onlus ha degli sconti grazie

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no, ogni tanto ci informiamo su questo aspetto, ma non abbiamo mai trovato nessuna offerta specifica da parte delle compagnie.

  8. Avatar
    Emili

    Buona sera, vorrei saper quali rischi corro intestandomi auto e assicurazione che poi sarà guidata da mio fratello che non vive con me ?? E’ vero che in caso di incidente potrei doverne rispondere io ?? Se si, in quali casi ?? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      In quanto proprietario rimani responsabile civilmente in solido con il conducente, ovvero laddove l’assicurazione non pagasse un sinistro e fossero chiesti i danni, ne risponderesti tu, se non intervenisse in prima istanza tuo fratello. Penalmente risponde invece sempre solo il guidatore. E’ detto in maniera un po’ semplicistica, ma più o meno è così.

  9. Avatar
    Simone

    Buongiorno,
    la mia situazione è la seguente. Ho 27 anni e la patente da 7 anni.
    Mia mamma ha intestato due veicoli e due polizze assicurative entrambe in prima classe.
    Io sono l’utilizzatore da anni, senza causare incidenti, di una delle due auto.

    Siccome a breve mi sposerò e non potrò più usufruire della Legge Bersani, vorrei approfittare di tale legge per ereditare la prima classe di mia mamma dall’altra auto/polizza che lei ha intestata.
    Detto ciò, vorrei intestarmi l’assicurazione usufruendo della legge bersani ed eventualmente pagando un po’ di più il primo anno, ma cercando di evitare i costi di un passaggio di proprietà dell’auto.

    Sapete dirmi se posso ereditare la classe di merito anche se intesto un’assicurazione per un veicolo di cui non sono il proprietario? Quale assicurazione on-line/low cost mi permette di farlo?

    Grazie,
    Simone

    • Esperto
      Esperto

      La cosa non è permessa dalla legge, o meglio, è fattibile variare il contraente della polizza, tuttavia senza una variazione del proprietario, non avresti mai la classe a tuo nome, che è invece ciò che vuoi ottenere, prima di cambiare residenza. Devi prima volturare l’auto a tuo nome e dopo assicurarla con legge Bersani. Nota anche che l’aumento non riguarderebbe solo il primo anno, ma anche i successivi, in misura variabile.

  10. Avatar
    Salvatore

    Salve, pongo il caso in cui mi ci trovo, ovvero, devo acquistare auto ma giustamente prima di procedere all’acquisto sto valutando a chi conviene intestarla… da un giro di assicurazioni la più conveniente mi ha proposto di fare cosi: cointestare l’auto inseme a mio padre che è più anziano ed “esperto” cosi loro possono farmi un assicurazione inserendo come proprietario del veicolo mio padre e far figurare me come contraente.
    Da quello che invece leggo o comunque mi è stato detto in giro, la prassi vuole che sia il meno esperto a figurare come proprietario andando cosi a gonfiare il prezzo della tariffa. Ora, partendo dal presupposto che mi conviene di gran lunga quella che mi è stata consigliata dall’assicurazione come sopra detto, volevo sapere se tale procedura è legale, in quanto facendo come sopra detto andrei a pagare la metà di quanto andrei a pagare risultando solamente io proprietario e contraente.

    Sono sempre Salvatore, non ho valutato forse un aspetto, magari il più vantaggioso, siccome acquistando l’autovettura ci troviamo a versare quella attuale, abbiamo comunque un assicurazione già stipulata a nome di mio padre, è possibile che questa polizza venga trasferita sulla nuova auto cointestata a mio padre e a me? Si avrebbe un maggior risparmio?

    • Esperto
      Esperto

      Parto dalla fine: la polizza di tuo padre è trasferibile solo su un auto al 100% di tuo padre, e questa sarebbe di gran lunga la soluzione migliore. Sulla faccenda della cointestazione, si è detto e scritto molto. Senza stare qui a ripetere tutto il mio punto di vista, che è molto articolato, ti rimando al nostro articolo “Assicurazione per auto cointestata”.

  11. Avatar
    Daniele

    Salve, sono daniele e ho quasi 20 anni.
    Ho assicurato il mio veicolo l’anno scorso ed è arrivato l’attestato di rischio.
    Ho stipulato l’assicurazione usufruendo della Legge Bersani.

    Nell’attestato di rischio arrivato è presente che il CONTRAENTE è mio padre e il PROPRIETARIO sono io.
    Se il contraente è quello che paga, il mio assicuratore sa che iniziavo a lavorare e quindi la possibilità di permettermi di pagare la polizza da solo ma quando ho ricevuto l’attestato di rischio ho ritrovato la dicitura intestata a mio padre.
    Se sarebbe intestata a me pagherei di più o non saprei come comportarmi.

    Cordiali saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Se il proprietario della vettura sei tu, non dovrebbero esserci differenze di prezzo nei due casi, e puoi fare il cambio di contraente quando vuoi, senza problemi.

  12. Avatar
    Alessandro

    Salve, sono alla ricerca di una polizza auto per un’auto nuova che sto per acquistare, io ho 22 anni e sono sia il proprietario che il contraente della nuova polizza ma il conducente abituale è mia madre.
    Ora durante un preventivo nel documento dell’assicurazione è comparsa la seguente clausola:
    “Nessun conducente di età inferiore a 26 anni è autorizzato alla guida del veicolo”

    La mia domanda è: io che sono il proprietario (22anni) posso comunque usare il mezzo tranquillamente?

    grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, devi modificare tale aspetto della polizza, puoi farlo anche adesso, ti sarà calcolata una differenza da versare. Dato che già il proprietario è giovane, non credo che ci sarà molta differenza.

  13. Avatar
    Giuseppe

    Buongiorno, tre anni fa decidevo”stupidamente” di spostare la macchina senza assicurazione,la macchina è intestata ad un’associazione onlus.
    Disgraziatamente in una curva sono finito contro un auto,l’associazione vittime della strada ha pagato il danno,volevo sapere essendo trascorsi tre anni, se la macchina che era ferma, se si può assicurare.
    Cordialità

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo problemi nell’assicurarla, se può circolare, ovvero devi accertarti che non vi siano fermi o sequestri sul mezzo.

  14. Avatar
    Paola

    Buongiorno, avrei una domanda porre: ho fatto un incidente mentre ero alla guida dell auto di proprietà di mio padre, assicurata a suo nome. Purtroppo a seguito del sinistro il ragazzo con cui mi sono scontrata è deceduto. Il processo penale si è concluso con una sentenza di condanna penale a mio carico, a seguito del riconoscimento della sussistenza di un concorso di colpa e rinvio al giudice challenges la liquidazione del danno. Vorrei sapere se tale risarcimento, qualunque sia l importo, verrà pagato dall’assicurazione pur non essendo io il proprietario e stipulatore del contratto e se e in che limiti questa può rivalersi nei miei confronti. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Brutta storia, mi dispiace. La RCA per legge copre chiunque sia il guidatore, tuttavia ci sono alcuni casi in cui può essere applicata rivalsa. Uno è quello di guida di neopatentati e/o di età inferiore a 26 anni, se contrattualizzato nel contratto (in genere è la clausola “guida esperta” o “guida esclusiva”, che consente uno sconto. Altri casi di rivalsa sono ad esempio quelli per guida in stato di ebbrezza.

  15. Avatar
    brandon blasco

    per ragioni di lavoro sono residente fittiziamente in Molise, ma vivo e circolo in Puglia . Sul libretto della macchina c’è il mio indirizzo pugliese, così sulla patente di guida. L’assicurazione la devo impostare sulla residenza in Molise o in Puglia coerentemente con patente e libretto ?, Cosa rischio in ognuno dei due casi ?

    • Esperto
      Esperto

      Devi assolutamente aggiornare libretto e assicurazione con la tua residenza laddove è dichiarata. Non avrai problemi a circolare in Puglia, l’unico rischio non è correlato con il codice della strada, bensì in una eventuale contestazione della residenza, rischio peraltro molto remoto.

  16. Avatar
    cristian

    buongiorno,
    sono cointestatario non convivente, con mio padre di un’auto da ormai 12 anni senza incidenti, vorrei intestarmi una nuova assicurazione. Potrei usufruire della classe di merito di mio padre?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende se la nuova auto è aggiuntiva oppure e va a sostituire l’auto cointestata. Nel secondo caso sarebbe tutto molto semplice e conveniente, in quanto potresti trasferire direttamente la polizza dell’auto cointestata, trasformandola interamente a tuo nome previa rinuncia di tuo padre. Se invece l’auto si va ad aggiungere, si dovrà tentare di usare la legge Bersani; applicarla con l’auto cointestata sarà non facile, alcune compagnie potrebbero acconsentire, altre no. Il caso non è mai stato chiarito ed è tutt’oggi soggettivo…

  17. Avatar
    Sergio

    Salve ho un quesito da porvi al quale nessuno ha saputo darmi reali spiegazioni. Ho 30 anni e vivo in provincia di Napoli con i miei. Ho la patente e guido da quando ne avevo 18. Ho comprato un auto circa 2 anni e ho intestato sia essa che la polizza a mio padre. A guidarla sono solo io. Al momento dovrei cambiare agenzia assicurativa e vorrei intestare la polizza a mia suocera che abita in provincia di Benevento. Vorrei farlo perchè andrei a pagare un bel pó di meno e con il lavoro che faccio non posso permettermi di continuare ad avere l’assicurazione in provincia di Napoli. La mia domanda è: devo per forza fare anche il passaggio di proprietá dell’auto a mia suocera oppure posso tranquillamente intestarle solo l’assicurazione? Questo comporterebbe un aumento della polizza o resta invariata? Inoltre io che non sono ne proprietario ne contraente cosa posso fare per guidarla senza avere nessuno problema? Uso l’auto per lavoro e per andare in provincia di Benevento dalla mia ragazza, quindi la mia preoccupazione sta anche nel momento in cui le forze dell’ordine dovessero fermarmi durante quel tragitto.. vi chiedo gentilmente, nel caso in cui mi consigliate di fare qualche incartamento di elencarmi anche i prezzi. Attendo al più presto possibile una vostra risposta e vi ringrazio già da ora!!

    • Esperto
      Esperto

      Pensavo che proprio questo articolo fornisse una risposta piuttosto esaustiva alla tua domanda… comunque, in breve: la voltura a favore di tua suocera è necessaria per beneficiare del suo profilo di rischio e del minor premio per la provincia di residenza. Il costo della voltura è proporzionale ai cavalli dell’auto, una qualunque agenzia di pratiche auto sa farti un preventivo.
      L’auto può essere guidata da chiunque senza problemi.

  18. Avatar
    Vincenzo

    Mio figlio ha chiesto all’assicurazione di usufruire della legge Bersani per poter scendere della classe di merito.ci hanno obbligati a fare il passaggio di proprietà da lui a me ma nel frattempo hanno cointestato l’assicurazione a tutti e due. Non è stato più fatto il passaggio ed è passato un anno,adesso sta per scadere l’assicurazione e vorremmo attestato di rischio per cambiare assicurazione ma risulta intestato a me e non a mio figlio cosa possiamo fare? Risulta ancora mio figlio proprietario dell’auto, l’assicurazione cointestata mentre l’attentato di rischio a nome mio(padre)c’è un po di confusione.grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, confermo che pare esserci confusione! Se la compagnia ha agito convinta che avvenisse passaggio di proprietà, penso che la cosa migliore sia informarla che questo non è avvenuto e far rettificare i documenti. In alternativa, vale sempre la regola che l’attestato appartiene al proprietario del veicolo, indipendentemente dai contraenti.

  19. Avatar
    enzo

    Buonasera,guido da 6 anni l’auto intestata a mio padre.
    Ho quindi una anzianità assicurativa di 6 anni senza incidenti essendo contraente della polizza.
    Non posso intestarmela io e usufruire per la stessa auto della classe maturata?
    Ringrazio per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no, il “tuo” storico appartiene in realtà a tuo padre in quanto proprietario del veicolo.

  20. Avatar
    rossanna

    Buongiorno,
    mia madre è invalida grave e fisclamente a carico di mio padre, stiamo acquistando un’autovettura intesta a mia madre. Siccome mio padre è anziano, la guiderò io a beneficio dell’invalida, che sono la figlia non convivente e beneficiaria anche dei permessi retribuiti previsti dalla legge 104. posso pagare io l’assicurazione e quindi intestarla a me? la compagnia mi farebbe un piccolo sconto in quanto buona pagatrice rispetto a quello che farebbe a mia mamma nuova cliente.
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Puoi farlo, ma lo stato del rischio seguirà comunque tua madre, come se assicurasse a nome suo, in quanto proprietaria.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)