Home » Capire le Assicurazioni » Norme generali sulle Assicurazioni » Durata, validità e scadenza dell’attestato di rischio

Durata, validità e scadenza dell’attestato di rischio

Attestato di rischio della RCA
Attestato di rischio dell'assicurazione auto: ha una lunga scadenza, ma fate attenzione alla CU 18 in agguato!


E’ bene ricordare una cosa molto semplice: l’attestato di rischio è il documento più importante della vostra assicurazioni (auto, camper o moto che sia).

La quasi totalità delle polizze RCA prevede infatti la formula bonus-malus, ovvero un adattamento del premio da pagare in base alla storia assicurativa della persona, storia che è certificata appunto dall’attestato di rischio, assieme ad altri parametri quali lo storico recente con gli eventuali sinistri e altre informazioni utili a determinare quello che per le compagnie è il “profilo di rischio”.

Oggi vedremo alcune informazioni sulla sua durata e validità, utili soprattutto per chi ha mezzi fermi per un certo periodo.

Come avere l’attestato di rischio

Questo documento prima veniva rilasciato solo su richiesta a seguito della disdetta di una polizza, oggi invece, grazie al decreto di liberalizzazioni effettuato da Bersani, ogni assicurato deve ricevere il proprio attestato almeno un mese prima della scadenza della polizza. Essendo stato abolito il tacito rinnovo, questo è molto importante per poter cercare dei nuovi preventivi per il nuovo anno.

Attualmente l’attestato non viene più rilasciato in forma fisica, bensì elettronica: è quella che viene chiamata dematerializzazione dell’attestato. Questa cosa ha un vantaggio e uno svantaggio

  • Il pro è che non si deve riceverlo per posta, quindi con rischi di perdita, non si deve conservare l’originale, non si deve re-inviare alla nuova compagnia
  • Di per contro, può essere più difficile riscontrarne il contenuto, specie se la compagnia è tradizionale e/o non ha un pannello utente online
    Attestato di rischio della RCA
    Attestato di rischio dell’assicurazione auto: ha una lunga scadenza, ma fate attenzione alla CU 18 in agguato!

Cosa c’è scritto nell’attestato

Sull’attestato è riportata, oltre alla classe di merito C.U., anche la storia dettagliata degli ultimi 5/6 anni dell’assicurato, e ovviamente tutti i dati della compagnia assicuratrice e della polizza in scadenza.

Questo attestato è l’unica forma di documentazione legalmente valida della propria classe e del proprio storico recente, cosa che assume oggi un grande valore nel calcolo del premio finale.

Durata e Validità attestato

Se rinnovate la polizza di anno in anno, non avrete problemi. Dedichiamoci invece al caso in cui si termina un contratto di assicurazione e per un certo periodo di tempo non se ne stipula un altro; i motivi di ciò possono essere molti, da un trasferimento all’estero, alla temporanea indisponibilità dell’auto.

In questi casi, è bene sapere che l’attestato conserva la propria validità, ma solo per un certo periodo! L’attestato di rischio ha una scadenza: questa durata, storicamente limitata ad 1 anno, è oggi stata prolungata a 5 anni ed è bene prendere nota di questo cambiamento, perché molte compagnie disattente (o disoneste!), potrebbero considerare scaduti attestati invece ancora validi!

La data da prendere come riferimento è quella della scadenza della polizza e non quella del termine del periodo di osservazione ne’ quella del rilascio dell’attestato (che comunque quasi mai è presente). Questo “allunga” il termine di validità di un ulteriore mese circa, rispetto alla data di produzione del documento.

Se avete un attestato cartaceo, conservatelo gelosamente. Se avete un attestato elettronico, meglio verificarne il contenuto prima possibile perché sarebbe difficile chiedere un’eventuale revisione trascorsi alcuni anni. Se prevedete di non usarlo per un lungo periodo, procuratevene anche una copia cartacea: è un vostro diritto richiederla alla compagnia anche adesso, nonostante la legge sulla de-materializzazione.

Attestato scaduto e CU 18

Cosa accade se l’attestato è scaduto? Qualora si sia in possesso di un attestato scaduto, per un veicolo sempre di vostra proprietà ma non circolante, non buttatelo: potrebbe essere sempre utile qualora vogliate ri-assicurare il veicolo, perché garantisce di essere nuovamente assicurati in classe CU 14. Questo, se nell’attestato si figurava in classe 14 o minore, altrimenti si mantiene la classe più alta. Questa regola viene in verità applicata soltanto da alcune compagnie (ad es. Directline lo fa).

Se invece l’attestato è smarrito, la ri-assicurazione del mezzo comporterà la costosissima CU 18. Notate che lo smarrimento è ormai improbabile grazie al fatto che non occorre più produrre un documento cartaceo in originale, ma i dati sono sul database centralizzato. Ma anche questo sistema può non essere infallibile!

In ogni caso, qualora dobbiate ri-assicurare un veicolo che è stato fermo da tempo, che andrà quindi in una classe variabile dalla 14 alla 18, valutate sempre la convenienza di una voltura, ad esempio ad un familiare. Così facendo, potete “azzerare” la storia assicurativa del veicolo e potete assicurarlo con legge Bersani oppure trasferendovi la polizza di un’altro eventuale veicolo veduto o rottamato (purché l’intestatario sia il medesimo).


1.633 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    maria

    Buongiorno,
    sottopongo questo quesito:
    un autocarro che aveva attestato di rischio completo in classe CU 1, alla scadenza annuale (30/03/2019) è stato inserito in una polizza “a libro matricola”. Questo libro matricola aveva però una scadenza annua fissata per il 30/09/2019.
    Pertanto, il mezzo non ha maturato attestato per il periodo 30/03/19 al 30/09/19 in quanto tale periodo è inferiore all’anno.
    Alla scadenza del 30/09/19 al momento di assicurare lo stesso mezzo in un’altra compagnia, in quale classe di merito avrà diritto ad essere inserito?
    Inoltre sull’attestato di rischio del 2019 è corretto venga indicato ND o NA ?
    Grazie.
    Maria Rossi

    • Esperto
      Esperto

      La polizza stipulata a marzo a mio avviso non è semestrale, ma annuale, come tutte per legge, magari con pagamento in due rate. Verifica prima di fare pasticci che, nel caso non puoi cambiare compagnia adesso!

  2. Avatar
    Paolo

    Salve, mia moglie ha cessato la sua ultima polizza a maggio 2015 per vendita (non completando quindi l anno della polizza). Quindi nell’ ultimo attestato di rischio spunta: periodo osservazione settembre 2013- settembre 2014 . Ed in alto all’attestato è scritto: cessazione avvenuta a maggio 2015 per vendita. Vorrei sapere se mia moglie può ancora usufruire di questa classe cu 1. Perché non ho capito se come data dell attestato si utilizzi settembre 2014 quindi la fine del periodo di osservazione o la data di cessazione in questo caso maggio 2015. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      In teoria sarebbe maggio 2015, dato che la validità è di 5 anni a decorrere dalla data di emissione del certificato.

  3. Avatar
    Irina

    Buonasera, io ho un problema, il15 marzo del 2014 quando mi è scaduta la polizza auto non l’ho più rinnovata, quest anno primi del marzo ho acquistato una macchina e l’assicurazione mi ha ancora attribuito la classe che avevo 5anni fa( la 1). Questo mese ho deciso di acquistare un altra macchina, pero l’assicurazione mi attribuisce la classe diversa di prima macchina la (13). È possibile che un proprietario di 2 macchine abbia classe diverse? Cosa mi prospetta l’anno prossimo, quale classe mi spetta?

    • Esperto
      Esperto

      Devi applicare la legge bersani. Sarebbe utile capire perché rifiutano, eventualmente, di applicarla.

      • Avatar
        Irina

        Non ho l’attentato di rischio xchè è scaduto 2 settimane dopo aver acquistato la prima machina. Adesso che non posso più usarlo l’assicurazione mi dice che la classe che mi compete e la 13. Non mi danno una spiegazione plausibile.

        • Esperto
          Esperto

          AH, ok capisco. Si tratta di uno dei tanti casi particolari, gestiti in maniera disuguale dalle compagnie. In questo caso, rivolgendosi alla stessa compagnia si dovrebbero avere molte più possibilità di vedersi riconosciuta la classe in quanto l’attestato è si scaduto, ma lo stesso storico è in corso.
          Sarebbe anche curioso capire perché la classe 13 e non la 14, che sarebbe quella di partenza.

  4. Avatar
    Marco

    Buongiorno,
    scrivo per una consulenza

    Età 41 anni
    Cronistoria del mio caso:
    – Marzo 2014 scadenza assicurazione (classe di merito 1) e rinnovo sulla stessa auto, generazione attestato di rischio
    -Giugno 2014 vendita dell’auto e passaggio dell’assicurazione sulla vettura acquistata in sostituzione (mantenuto classe di merito 1)
    -Novembre 2014 vendita dell’auto e disdetta della polizza (con rimborso della parte di premio non goduta)
    – Periodo senza auto
    -Maggio / Giugno 2019 necessità di acquistare un auto, la compagnia assicurativa mi dice che devo ripartire da classe di merito 14 perché l’ultima polizza ha avuto durata inferiore all’anno e l’attestato di rischio “valido” è quello con data Marzo 2014

    E’ corretta la valutazione della compagnia assicurativa?
    Per me il punto di riferimento è la scadenza dell’ultima polizza accorciata al periodo per cui ho chiesto il rimborso (Novembre 2014). Sono in errore?
    Grazie per la consulenza
    Saluti
    Marco

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo ha ragione la compagnia, in quanto la validità di 5 anni è riferita appunto all’ultimo attestato di rischio.

  5. Avatar
    adriano vettore

    E’ corretto che per applicare la Bersani,
    l’attestato di rischio di riferimento deve essere in vigore da almeno un anno?

    • Esperto
      Esperto

      Si certo: in caso contrario, l’attestato proprio non c’è!

  6. Avatar
    giovanni

    il 24 -4-2014 ho rinnovato l’assicurazione dell’auto che é stata poi rottamata 8 maggio 2014 a seguito di un’alluvione e mi éstata rimborsata la differenza del premio.Vorrei acquistare un’auto ma la classe di merito
    consegnatami è con scadenza aprile e non maggio 2014 e per pochi giorni non mi riconoscano più la classe 1.
    La scadenza non dovrebbe essere a maggio ?

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo no, è corretto così, in quanto non hai completato l’annualità rimborsata.

  7. Avatar
    Aniello Giugliano

    salve una domanda semplice io avevo un attestato di merito di seconda classe di merito per motivi di salute sono due anni che non assicuro piu la mia auto vorrei sapere se ho perso la mia classe di merito volendo assicurare la mia auto di nuovo grazie

    • Esperto
      Esperto

      Basta leggere l’articolo per capire che l’attestato ha validità 5 anni.

  8. Avatar
    Gio

    Salve,
    io ho un’auto che sto rottamando con la quale purtroppo ho fatto due incidenti con colpa negli ultimi due anni e sono sceso alla classe di merito 16.

    Ora che sto comprando un auto nuova (km0, per l’esattezza), posso “resettare” la classe a 14 o sono obbligato a usare il mio attestato di rischio?

    Grazie per l’aiuto.

  9. Avatar
    Giandomenico

    Salve ho una moto ferma da 4 anni senza assicurazione ma con attestato di rischio ancora in corso di validità, attualmente ho acquistato una nuova moto e vorrei o passare la polizza della vecchia moto sulla nuova o usufruire della bersani e stipulare un nuovo contratto con la stessa classe di rischio dell’altra moto, però il mio assicuratore mi nega entrambe le strade, la prima perchè vorrebbe la vendita o la rottamazione della vecchia moto (che io voglio comunque tenere, la seconda perchè a suo dire non posso usufruire della bersani solo con l’attestato di rischio ma bisogna avere una polizza attiva per usufruire della bersani.

    E’ corretto tutto ciò?

    Grazie

  10. Avatar
    Marco

    Buongiorno, non riesco a trovare da nessuna parte una risposta, gentilmente se mi sapreste dare una spiegazione sull’attestato di rischio.
    Posseggo sia un motociclo che un auto ovviamente con due contratti di assicurazione distinti e categorie di assegnazione diverse, da 1 anno sono passato anche con la moto alla stessa compagnia di assicurazione della macchina sempre naturalmente con due classi diverse e contratti differenti.
    La mia domanda è questa, siccome ho avuto un incidente con colpa con il motociclo, questo influisce anche sull’attestato di rischio dell’autovettura che è separato rispetto a quello della moto? Oppure sono completamente indipendenti?
    Poiché sebbene i contratti sono ovviamente diversi, così come le classi, il guidatore è però lo stesso.
    Un incidente colposo su un contratto per la moto influisce anche sul contratto auto?
    Potrebbe la compagnia di assicurazione far valore l’incidente della moto anche sull’attestato della macchina seppur non abbia avuto incidenti con l’auto?
    Cordiali saluti
    Marco

    • Esperto
      Esperto

      Confermo che sono totalmente separati e non si influenzano l’un l’altro.

  11. Avatar
    Fabrizio

    Buongiorno l’attestato di rischio di un motoveicolo può essere in qualche modo usufruito per la polizza di un’autovettura

  12. Avatar
    Elisa

    Buongiorrno, sono assicurata per una Opel Corsa da più di 5 anni con 0 incidenti etc… ora devo acquistare una nuova auto e intendo assicurare la nuova, a mio nome, tenendole entrambe.
    Dovrò quindi stipulare una nuova assicurazione per la nuova auto avvalendomi del decreto Bersani su me stessa. Una volta che avrò venduto la prima auto, potrò chiedere il riconoscimento del vecchio attestato di rischio sulla nuova auto? Pagherei ovviamente un premio inferiore. Se si, dovrò attendere la scadenza della seconda assicurazione? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, a scadenza della seconda polizza, e, come vedrai, con non poche obiezioni da parte della compagnia! ma ne hai diritto.

  13. Avatar
    Elena

    Buongiorno a tutti,qualcuno sa dirmi se dopo aver demolito auto per un sinistro posso lasciare la compagnia assicurativa senza perdere la classe di merito e il passaggio di una nuova auto? che mi è stato detto che mi spetta.Posso chiedere il rimborso anche se in realtà la scadenza della polizza è novembre 2019

    • Esperto
      Esperto

      Devi verificare che esista la stessa possibilità per la compagnia: spesso c’è. Per la cosiddetta “reciprocità”, il diritto spetta anche a te.

  14. Avatar
    Mauro

    Salve,
    ho acquistato una Panda nuova.
    Vorrei usufruire della legge Bersani portandomi la Classe CU del veicolo che vado a rottamare.
    Vorrei capire se c’è la possibilità di disdire la vecchia assicurazione e acquistarne un’altra (con un’altra compagnia) passando da un veicolo all’altro ma specificando l’ora ed il giorno di validità della RCA. Mi spiego meglio: se porto il veicolo da rottamare dal mio concessionario il 3 gennaio 2019 alle ore 16, ritirerò il nuovo veicolo alle ore 16:30; quindi inizierò a circolare da quell’orario. E’ possibile questo? Facendo preventivi online ho visto che le Compagnie RCA mettono le ore 24 di default. Grazie in anticipo a chi potrà darmi qualche delucidazione.
    Buone feste. Mauro

    • Esperto
      Esperto

      Alt!! Non devi usare la legge Bersani, bensì trasferire la polizza! Concorda con la compagnia un orario di passaggio che ti torni comodo.

      • Avatar
        Mauro

        Salve,
        grazie per la immediata risposta.
        Ho dimenticato una cosa fondamentale: la vecchia auto e la nuova auto hanno un diverso proprietario. L’auto da rottamare è intestata a me, mentre quella nuova è intestata a mia moglie.
        Mauro

        • Esperto
          Esperto

          Se vige la comunione dei beni, vale la stessa risposta, altrimenti no ed è un vero problema in quanto l’uso di legge Bersani in questo caso comporta due problemi: il primo è un costo nettamente superiore, il secondo è il fatto che la classe potrebbe essere revocata a seguito della rottamazione del primo veicolo. Rottamandolo dopo alcuni mesi, si starebbe più tranquilli (non vi è un termine di legge).

  15. Avatar
    Sacha

    Salve, intanto le faccio i complimenti per la quantità incredibile di risposte che ha dato..

    La mia è più che altro una constatazione triste della realtà italiana, Dopo aver lavorato all estero per molti anni e essere tornato in Italia mi trovo con un attestato scaduto da poco + di 5 anni e nonostante posso dimostrare di aver sempre guidato senza mai aver avuto incidenti mi ritrovo a ricominciare dalla classe 14

    Questo è incredibilmente ingiusto e senza senso. Non solo i prezzi delle polizze sono già incredibilmente + alti degli altri paesi europei, ma vengo anche preso in giro dal sistema , l’unica cosa è riuscire a fare in qualche modo una polizza con la legge Bersani, altra legge che non ha senso

    Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Grazie, in effetti le risposte sono varie migliaia!!
      Suggerimento per il tuo caso: se avevi un’auto a tuo nome, all’estero, puoi provare a farti riconoscere qualcosa dal tuo attestato di rischio estero.

  16. Avatar
    Matteo

    Salve ho un attestato di rischio non ancora scaduto ma l’ho gia utilizzato per fare bersani uso piazza e Bersani coniuge posso ancora utilizzarlo per assicurare un veicolo privato a me intestato senza fare la Bersani? grazie e saluti

  17. Avatar
    SERGIO SANTORO

    Nel 2012 o acquistato un’auto nuova, mentre per anni ho condotto solo la moto.
    Al momento di assicurare l’auto (con la stessa compagnia della moto che a tutt’oggi ho continuato a usare) non mi è stata riconosciuta la classe di merito sussistente col motoveicolo, ma mi è stata assegnata la classe 16.
    È giusto?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto non assegnare la classe del motociclo, ma avrebbero dovuto darti la 14, non la 16.

  18. Avatar
    massimo

    buonasera, ho un’ assicurazione moto scaduta il 01-07-2014 e vorrei usare l’ attestato di rischio per assicurare un’ altra moto. entrambe sono di mia proprietà. e’ possibile?

    • Esperto
      Esperto

      Solo se la precedente è venduta o rottamata.

  19. Avatar
    Mauro rac

    Salve
    avevo un veicolo che è ho passato a mia moglie con un passaggio d proprietà il 1 aprile del 2014 e che poi ha dato in permuta per l’acquisto di uno nuovo l’anno successivo.Di questo veicolo mi è rimasto l’attestato di rischio che indica come scadenza annuale 30/3/14 in classe 1.
    Posso riutilizzare la 1 classe di merito di questo attestato di rischio per assicurare un altro veicolo sempre di mia proprietà facendo un cambio d’uso: da servizio di piazza a privato?e se si fino a quando?!? grazie e saluti

    • Esperto
      Esperto

      Se quell’attestato non lo hai più usato, direi che è fattibile. Durata: 5 anni.

  20. Avatar
    Fabiana

    Buonasera,
    devo riassicurare un veicolo, fermo da più di 5 anni, ahimè ho perso la classe di merito (1 classe) , ho conservato l’attestato di rischio vecchio, ma la compagnia assicurativa vuole farmi partire dalla 18 perchè non trova l’attestato on-line. E’ possibile questa cosa? Io l’attestato cartaceo ce l’ho e loro non lo accettano!

    • Esperto
      Esperto

      In effetti avresti diritto alla CU 14. Prova a cambiare compagnia!

  21. Avatar
    Marco

    Ciao a tutti. Ho bisogno di un vostro aiuto.
    Ho avuto in passato uno scotter assicurato dal 2008 al 2014, poi l’ho dovuto rottamare e non ho più comprato ed assicurato nessuna moto\scooter.
    Da quel che ho capito la CU resta bloccata per 5 anni, quindi io essendo 10 classe resterò in questa classe.
    Corretto?
    Quello che non capisco invece sono i buchi dal 2014 ad oggi, se influscono nel calcolo del premio.
    Facendo i preventivi online mi chiedono: “Da quanti anni sei assicurato?” è corretto inserire 7 anni? Alcune compagnie specificano questa voce come “numero di anni da cui sei assicurato continuativamente”.

    Grazie mille in anticipo per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che pur rimanendo in classe CU 10, i 4 “buchi” nello storico influiranno negativamente sul premio. Nota che di anno in anno andranno via, fino a sparire tra 5 anni.

  22. Avatar
    Carlo Schira

    buongiorno, ho appena sospeso la mia rca auto per vendita del veicolo (classe 1). intendo fare ora un noleggio a lungo termine di 5 anni. Se decidessi di ritirare l’auto a fine noleggio perderei la classe di merito? ho attualmente attiva anche un’assicurazione sulla moto che manterro nei prossimi 5 anni. grazie esperto

    • Esperto
      Esperto

      La classe dura appunto 5 anni… devi assicurare nuovamente un’auto entro 5 anni. La polizza della moto non ha alcuna influenza.

  23. Avatar
    Federico

    Buonasera, ho un dubbio esistenziale che spero possiate risolvere:

    se l’attestato di rischio indica la classe di merito che una persona ha raggiunto, per quale caspita di motivo tale attestato perde valore quando si compra un nuovo veicolo e si stipula una nuova polizza su questo (senza usufruire di legge Bersani perchè magari il veicolo precedente non lo si possiede più e il vecchio contratto assicurativo è estinto)?

    Davvero non riesco a capire

    • Esperto
      Esperto

      Forse ti stai riferendo al caso nel quale ci siano alcuni anni di “buco”, di auto non assicurata? Purtroppo è normale, anche la continuità assicurativa contribuisce, assieme a decine di altri parametri, alla determinazione del premio.

      • Avatar
        Federico

        Ma anche nel caso non trascorrino anni “di buco”, ma anche un solo giorno, da quando si estingue il contratto assicurativo sul vecchio veicolo e la stipula di un nuovo contratto assicurativo su un nuovo, ho notato che non viene riconosciuto più l’attestato di rischio e si riparte dalla 14esima classe, un po’ come se tale attestato riguardasse il veicolo e non la persona e appena si vende il veicolo e non si rinnova il contratto immediatamente su un nuovo veicolo si perda l’attestato di rischio.

        Sinceramente trovo assurdo questo fatto…

        • Esperto
          Esperto

          Infatti non è così! CI mancherebbe! Ci sarà qualche altro problema.

  24. Avatar
    Paolo

    Buongiorno, spero di riuscire a spiegarmi.
    Ho una auto regolarmente assicurata da molti anni e sono in classe 1a.
    Ora devo assicurare un auto NON di mia proprietà e di persona NON convivente. Non posso quindi usufruire della legge Bersani o quant’altro. Fatti diversi preventivi in giro e la cosa è perfettamente fattibile ( proprietario e contraente 2 persone diverse ). Il conducente abituale sarò io, ma non potendo usufruire appunto di agevolazioni, non manterrò la mia 1a classe ma probabilmente partirò da una 14a. La mia attuale polizza la sospenderò e l’auto sulla quale è agganciata sarà rottamata.
    Quindi riepilogando io avrò intestate 2 polizze :
    – Una in 1a classe ( però sospesa ed in attesa di essere riutilizzata )
    – Una in 14a classe sulla nuova auto NON di mia proprietà ma di proprietà di persona senza patente.

    Sbaglio qualcosa o sto facendo qualcosa di sbagliato ?
    Se quanto da me asserito è giusto e fattibile, avrò 2 attestati di rischio con classi di merito differenti oppure ne avrò solo uno in 14a classe bruciando praticamente quello di 1a classe ??
    Se riattivo l’assicurazione ( quella sospesa e relativa ad una 1a classe ) magari per acquisto di un auto intestata a me, che succede ?? Che classe di merito “eredito” ??

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A parte che non ci sarebbero problemi ad avere 2 o più attestati di rischio (pensa a chi ha più auto!), nota che quello in classe 14 farà comunque sempre riferimento al proprietario di quel mezzo, non a te, neanche se sei contraente.

  25. Avatar
    Francesco

    Salve!
    A novembre 2014 ho effettuato la cessazione della circolazione della mia vettura, all’epoca assicurata con genyalloid senza sospendere la polizza ( scadenza polizza dicembre 2014)
    Oggi ho acquistato nuova vettura e vorrei sapere se posso mantenere la classe acquisita (1), sempre rimanendo con la stessa compagnia, pur non avendo l’attestato di rischio.
    Ringraziando per l’aiuto chiedo se possibile avete risposta anche via email

    • Esperto
      Esperto

      Prova a richiedere a Genialloyd l’attestato di rischio relativo all’ultima annualità completata.

  26. Avatar
    roberto

    salve.
    parliamo di una moto super sportiva.
    ho un attestato di rischi del 2009.
    nel 2013 ho attivato una polizza direct line che poi è stata sospesa nel corso dell’anno senza essere mai più stata attivata.
    ad oggi mi trovo senza attestato di rischio.
    sono obbligato a ricominciare dalla classe più bassa che c’è?
    oppure c’è la possibilità di dimostrare che la moto è stata utilizzata?
    la direct line non mi rilascia attestato di rischio perchè la polizza non è stata portata a termine

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo è corretto, l’annualità non completata e il tuo attestato del 2009 è ormai decaduto.

  27. Avatar
    massigenoa

    Buonasera

    dal luglio 2004 sono utente del servizio car sharing esistente a Genova; per mutate esigenze personali potrei essere costretto a dover di nuovo dover diventare proprietario di un autovettura
    Quale sarebbe la classe su cui calcolare il premio assicurativo? Nei quasi 14 anni di utilizzo del servizio car sharing non ho mai avuto un incidente
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non credo che tu possa avere qualche beneficio dagli anni in car sharing. Andrai in classe CU 14, oppure valuta se puoi usare la legge Bersani.

  28. Avatar
    Gianfranco

    A marzo 2016 mi è stata sequestrata l’auto,una panda 1.000(adesso demolita),perchè senza assicurazione,scaduta a novembre 2015.Ero prima classe e pagavo 500€ l’anno;adesso ho comprato un’altra panda 1.1 e mi chiedono oltre 1000€ per assicurarla.È possibile che,per il sequestro,ho perso la classe di merito?E cosa posso fare?

    • Esperto
      Esperto

      Prova a fare altri preventivi con altre compagnie.

  29. Avatar
    Giuseppe Bortone

    Salve,
    le espongo il mio caso. Dopo 4 anni consecutivi di assicurazione, nel 2013 a seguito della rottamazione del mio ciclomotore avvenuta dopo solo 15 giorni dal rinnovo della stipula dell’ assicurazione (6/10/2013) chiesi l’annullamento della stessa e dopo aver acquistato un nuovo ciclomotore – sul quale passai la targa di quello rottamato – stipulai, sempre con la stessa compagnia, una nuova assicurazione annuale in data 28/11/2013 con la classe di merito 11 del ciclomotore rottamato. Purtroppo dovetti annullare anche quell’ assicurazione in data 13/2/2014, a causa del furto del ciclomotore.
    Attualmente ho acquistato un nuovo ciclomotore e vorrei utilizzare la classe di merito 11 dell’ultimo attestato di rischio (ciclomotore rubato) visto che non sono ancora trascorsi 5 anni. Posso farlo? In realtà se provo a fare i preventivi on line tutte le assicurazioni mi dicono che quell’attestato non risulta nella banca dati dell’ANIA.
    Altra cosa non dispongo dell’attestato di rischio in questione, che non mi fu fornito dall’assicurazione dopo il furto del ciclomotore. Nel caso fosse valido, perchè non sono scaduti i 5 anni posso richiederlo? Grazie e spero di essere stato abbastanza chiaro.

    • Esperto
      Esperto

      Che non risulti può essere normale, essendo non più esistente da anni il mezzo. Suggerisco di ricontattare l’ultima compagnia per farsi produrre copia dell’attestato e vedere le date riportate.

  30. Avatar
    Stefano

    Ho bisogno di aiuto

    Quasi 5 anni fa, ho passato la mia assicurazione della moto con classe di merito I°, sulla stessa moto che nel frattempo era diventata d’epoca, dunque nessuna vendita o acquisto, solo un passaggio di polizza, adesso però sono venuto a sapere che ho perso la mia classe di merito e che devo ripartire dalla 14, ma siamo impazzitiiii.

    Un assicuratore mi ha detto che dato che non ho fatto incidenti inquesti ultimi 5 anni mi può riconoscere una 9 classe, di fatto ho un attestato di I° classe che scadrebbe ad aprile che è diventato carta straccia, è così ho posso fare qualcosa.

    Ti prego esperto mio dimmi qualcosa.

    • Esperto
      Esperto

      Bisognerebbe vedere come è stato fatto il passaggio di polizza: potrebbe anche essere che l’ultimo attestato sia ancora valido, non essendo ancora trascorsi 5 anni.

  31. Avatar
    Michele

    Buongiorno,
    ho recentemente chiuso una polizza auto per vendita della vettura e ho chiesto (forse troppo velocemente) il rimborso rimanente del premio pensando di non dover acquistare una nuova auto!!, mi hanno rilasciato l’attestato di rischio in formato cartaceo (premetto che sono in prima classe dal 2013 mai avuto incidenti con colpa..solo uno nel 2017 con ragione. la mia domanda è questa: sto acquistando un veicolo usato e tra i vari preventivi fatti su vari siti (non faccio nomi per pubblicità!!) i premi sono altissimi pur avendo una classe di merito ottima, un mio amico assicuratore mi ha detto di contattare la mia vecchia compagnia assicuratrice e chiedergli di aggiornare il mio attestato di rischio per la “continuità assicurativa” non so cosa significa!! fornendo la nuova targa che io conosco ma non ho fatto il passaggio. la cosa è fattibile? cosa posso fare per riparmiare?
    Grazie
    Michele

    • Esperto
      Esperto

      Suppongo che l’aumento sia derivato dalla fatidica domanda se sei stato assicurato continuativamente: ebbene, se la polizza la hai disdetta quest’anno, a mio avviso puoi rispondere SI (lo storico è infatti completo fino a quest’anno) ed evitare questa penalizzazione, che non ha motivo di essere. Prova e facci sapere.

      • Avatar
        Michele

        Buonasera,
        alla fine dopo tanti preventivi sono riuscito a stipulare un contratto con una nuova compagnia, il prezzo è lievemente più alto!!! ma non fa niente..spero per il prossimo anno.
        il prezzo dell’ RCA è come sulla vecchia polizza, varia di qualche decina di euro, mentre per il furto e incendio mi hanno chiesto 308 euro per un valore di 14.800 euro!! ci può stare?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Impossibile dare un parere, dipende da molti altri fattori, oltre che dal valore assicurato.

  32. Avatar
    Monica

    Buongiorno, nel 2013 possedevo un’auto ed ero assicurata con una classe molto bassa. poi mi sono trasferita all’estero dove non utilizzano le classi di merito. Nel 2014 ho acquistato una nuova auto (quella vecchia è stata rottamata) e nel 2016 ho fatto un incidente. Da pochi mesi sono rientrata in Italia e volendo immatricolare con targa italiana la mia auto mi chiedo in quale classe dovrei entrare e se è possibilie tener conto anche della classe di merito che avevo quando ho lasciato l’Italia oltre che, naturalmente, dell’incidente dello scorso anno.
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Io ritengo che tu possa utilizzare l’ultimo attestato di rischio relativo alla fine dell’ultima annualità completata in Italia, che devi quindi chiedere all’ultima compagnia avuta.

  33. Avatar
    Stasi Roberto

    Io direi che mi pare molto strano che le compagnie assicuratrici se ne escano con le mani pulite da una cattiva gestione dell’assicurazione autoveicoli. Come si può ben notare recentemente hanno cambiato la legge ed hanno portato il lasso di tempo permesso senza assicurazione al valore di 5 anni prima di perdere il bonus/malus. Eppure qui nella sezione commenti possiamo vedere qualcuno che ci ha rimesso tutti i sacrifici del suo bonus/malus per non avere guidato per un’anno. Agli assicuratori non gli potrebbe fregare nulla di meno che la gente paga perchè loro sono infelssibili. Magari la logica ed il buon cuore suggerirebbe che se una persona abbia perso il bonus/malus dopo essere stata in categoria 1, il minimo, ma proprio il minimo sarebbe di ripartire a metà strada e cioè in categoria 7. Fatto sta che se una persona dovesse finire in ospedale oppure ammalarsi gravemente ed essere incapace di guidare un autoveicolo, tale persona trova i suoi diritti infranti. Dove sono finite dunque le responsabilità degli assicuratori verso i danni fatti ai clienti? Hanno qualche responsabilità di rimborsare i danni? Ne hanno mai avuta? Ora se dovessimo ragionare in termini di logica ci ritroveremo con il fatto che non si è liberi di usare la bicicletta o di andare a piedi per un periodo della nostra vita in quanto se facciamo ciò siamo considerati incivili o magari tirchi o non so cosa. OK! Cosa si dovrebbe pensare a questo punto? Rimane il solo pensiero che gli assicuratori sono gente che non si ammala mai, che non fanno incidenti che li mandino in ospedale per lunghe degenze, che non vanno mai all’estero in paesi dove si può perdere il bonus/malus e che sono in pratica degli esseri perfetti. E se invece fossero drogati? Chi può dire che non siano drogati che odiano la gente che si ammala ed odiano dottori e medicine? Ummh! Non è qualcosa su cui rifletterci sopra?

    • Esperto
      Esperto

      Il tuo ragionamento si basa su un presupposto sbagliato. L’attestato di rischio dura 5 anni se non si rinnova la polizza e questa durata è reale senza eccezioni. Chi ha avuto revocato il proprio storico dopo 1 anno ha certamente fatto altre cose, magari non ha pagato una seconda semestralità, oppure si è dimenticato di riattivare una polizza sospesa.

  34. Avatar
    Gabriele

    Salve, ho un attestato di merito del 2013 associato ad un auto che poi è stata intestata ad un’altra persona (un parente). Ora causa decesso del proprietario precedente dovrei reintestarmi l’auto. Posso mantenere la classe di merito precedente? Lo chiedo perchè l’assicurazione mi ha fatto qualche questione sul fatto che l’auto da cui la classe di merito proviene e quella su cui dovrei riattivare l’assicurazione sono la stessa. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se il tuo attestato era sospeso e non ceduto al parente in qualche strana procedura, non ci sono assolutamente problemi, è sempre valido e lo puoi usare su un’auto a tuo nome, anche le stessa, ci mancherebbe!

  35. Avatar
    Marco

    Salve,
    Ho un attestato di rischio scaduto da 2 mesi proveniente da una mia moto che mi è stata rubata 5 anni fa, volevo sapere se posso usate questo attestato di rischio su un altro motociclo acquistato.

    • Esperto
      Esperto

      Se, come temo, per scaduto da due mesi intendi che è datato oltre 5 anni, purtroppo non ha più alcun valore.

  36. Avatar
    Franco Palmeri

    Buongiorno!

    Ho dimenticato di riattivare la polizza RCA entro l’anno dalla sospensione, ero in classe 1 ma adesso l’assicurazione mi dice che l’ho perso e mi ha mandato un preventivo in 18.

    Cosa posso fare per non perdere la classe duramente acquisita?

    Grazie
    Franco

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo la compagnia ha ragione. Non vedo molte alternative per recuperare la tua classe, ma dic erto prima della tua CU 18, puoi fare una voltura del mezzo ad un familiare e ripartire con legge bersani (se avete altre auto) o almeno in Cu 14.

  37. Avatar
    Domenico

    salve sono Domenico nel lontano 2013 avevo assicurato un furgone poi sono andato all’estero e oh fatto decadere il cosi detto certificato adesso rientrato in italia voglio assicurare il su detto furgone mi anno chiesto di
    entrare in 18 classe è possibile questo

    • Esperto
      Esperto

      Se hai ancora il certificato scaduto, presentandolo puoi andare almeno in classe 14.

      • Avatar
        Domenico

        salve non ce lo più il certificato pero oh un furgone expert della Peugeot assicurato con la grnialloyd in classe s1 come oh spiegato volevo assicurare altro furgone con la stessa classe di mia propietà ma gio non e possibile mi spiegate il perchè grazie

        • Esperto
          Esperto

          Perché ha già un suo storico assicurativo. Per avere la classe dell’altro furgone devi applicare la legge bersani, ma questo è possibile solo se il furgone che vai ad assicurare è appena acquistato e non ancora assicurato. In questi casi di solito conviene fare una voltura del mezzo ad un familiare convivente e quindi applicare la legge bersani.

  38. Avatar
    Matteo

    Buongiorno. Ho 2 automobili: con un’assicurazione delle due ho la 1° classe (presa da mia moglie alcuni anni fa) mentre con l’altra la 10°.
    Vorrei riuscire ad attivare la 1° classe anche per la seconda.
    Potrei lasciar scadere la polizza ed attivarne una nuova usando l’attestato di rischio della prima?
    Grazie per l’eventuale risposta, un saluto,
    Matteo

    • Esperto
      Esperto

      No, occorre una voltura per poter azzerare lo storico. E comunque, non è detto che convenga sostituire una classe 10 con una classe 1 Bersani.

      • Avatar
        Matteo

        Grazie per la risposta.
        La voltura costa oltre €500 e sulla polizza risparmierei appena €200/anno.
        Contando che userò questa auto ancora solo un paio di anni, non vale la spesa.
        Grazie ancora e complimenti!
        Matteo

        • Esperto
          Esperto

          Ragionamento giusto!

  39. Avatar
    Rossetto Valentina

    Buongiorno ho una macchina sotto sequestro con assicurazione sospesa posso richiedere l’attestato di rischio?

    • Esperto
      Esperto

      Puoi anche chiederlo, ma purtroppo non può essere usato su un’altra auto.

  40. Avatar
    Perrone Salvatore

    Dal 2005 al 2015 avevo una polizza su un motociclo che usavo al mare.ogni anno sospendevo la polizza pagando una quota di circa 20 Euro. L’ultima polizza valida in mio possesso scadeva il 14-07-2015. Poi l’ho sospesa e non avendone necessità l’ho fatta decadere. Ora ho chiesto alla mia assicurazione l’attestato di rischio e mi ha detto che se l’assicuro con altra compagnia devo ripartire dalla classe 14 e non dalla 6 come ero fino al 2015-2016. Potrei sapere se è corretto o se vogliono fare i furbi? Ringrazio. Cellulare ****

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo è corretto: in assenza di riattivazione entro 1 anno della polizza sospesa, si perdono i diritti sulla classe maturata. PS: chissà perché mai hai indicato il tuo cell?

      • Avatar
        Paolo Pastore

        Mi scusi, ma sapevo che, in caso di contratto sospeso e non riattivato, il contratto si estingue e il premio pagato non viene restituito.

        In caso di contratto sospeso e non riattivato è possibile procedere con l’emissione di un nuovo contratto acquisendo l’attestato di rischio del contratto sospeso.

        Pertanto, il nuovo contratto è assegnato alla classe determinata in base ai dati presenti sull’attestato.

        • Esperto
          Esperto

          Non sempre, dipende un po’ dalla compagnia in quanto vi è una annualità non completata che crea confusione.

  41. Avatar
    Andrea

    Buongiorno.
    La mia polizza sta per scadere e vorrei assicurare l’auto con una compagnia on-line.
    Alla domanda “classe di merito di assegnazione” rispondo con quella che avrò maturato a seguito della scadenza dell’annualità (sono in 12esima, quindi rispondo 11esima)?
    Grazie per un riscontro.
    Saluti.

    • Esperto
      Esperto

      A meno che tu non ricada in casistiche particolari, consiglio di usare il sistema automatico tramite la targa dell’auto, che rileva la classe direttamente. O almeno dovrebbe!
      Comunque, si, 11esima.

  42. Avatar
    Giovanni Mel

    Ho guadagnato la classe 6 nel 2014, alla scadenza del mio contratto-moto con genertel. Pagavo circa 200 euro (moto 650). Ho da poco acquistato una 1000 usata, per non far scadere l’attestato di rischio.
    Col preventivatore ISVAP vengono prospettati circa 300 euro a seconda delle coperture.
    Chiamo la genertel che mi spara 570 euro “perchè sono 2 anni che non è assicurato”.
    A cosa serve allora la durata di 5 anni dell’attestato?

    • Esperto
      Esperto

      In effetti sempre più compagnie stanno dando peso (negativo) agli anni di “buco” sull’attestato. Considera che il gap può essere recuperato negli anni. E’ anche molto consigliabile fare più preventivi, anche manualmente, non solo tramite i comparatori, in questo caso.

  43. Avatar
    Diego

    Vivo all’estero e dovendo assicurare una nuova auto mi e’ stata richiesta una sorta di lettera che attesti che negli anni precedenti alla mia patente Canadese (dal 2009 al 2013) non ho avuto incidenti. L’attestato di rischio riporta 5 anni di storia dal 2012-2017.
    E’ possibile avere una sorta di A.D.R. per dieci anni o devo contattare le varia assicurazioni per avere una lettera che copra quel periodo?

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Non so come sia fatto l’adr Canadese ma da quanto dici sembra simile al nostro. Ricostruire gli anni precedenti non sarà facile, ma provaci con le vecchie compagnia. Fossero Italiane dubito fortemente che sarebbero collaborative in un caso del genere.

  44. Avatar
    Emanuele

    Salve ho uno scooter che e’ stato assicurato dal 2014-1016. Poi e’ stato fermo un anno 1 senza assicurazione perche’ ho preso una moto che e’ stata assicurata dal 2016-2017. Adesso vorrei riattivare l’assicurazione dello scooter…posso usare l’attestato di rischio della moto?

  45. Avatar
    claudio

    salve, chiedo gentilmente info in merito ad una polizza emessa in data 03/07/2017 con scadenza semestrale, ho come classe di merito la 01 bonus malus , sinistrosita’ pregressa na 2015,na2014,na2013,na2012, la domanda è questa ,se io dovessi dare la mia auto in conto vendita ad un concessionario auto ,potrei richiedere il rimborso del rateo pagato, nel frattempo cosa succede all’attestato di rischio ? lo vengo a perdere? cosi’ mi e’ stato comunicato dalla mia assicurazione, nel senso che se dovessi per qualsiasi motivo riassicurare la stessa auto partirei dalla diciottesima!
    ringrazio per qualsiasi vostro consiglio.

    • Esperto
      Esperto

      Se pensi di riacquistare un altro mezzo, puoi chiedere il trasferimento della polizza, conviene per vari motivi. Riassicurare l’auto messa in conto vendita, e con polizza trasferita, comporta purtroppo la classe CU 18.

  46. Avatar
    luca

    Buongiorno,

    a marzo 2017 mi è scaduta la patente, per motivi di saluta non l’ho ancora rinnovata.
    ora a fine luglio mi scade l’assicurazione dell’auto a me intestata posso rinnovare l’assicurazione anche se attualmente non ho la patente valida?

    grazie

  47. Avatar
    massimo

    vorrei utilzzare la classe di merito di un mio motociclo fermo in cortile assicurazione scaduta da 3 anni, per un nuovo motociclo e mi è stato detto dall assicurazione che devo vendere o demolire per forza il vecchio mezzo per poter usufruire della classe di merito èè vero’?

  48. Avatar
    Lilia

    fino al 2014 avevo un’auto aziendale, anche se l’assicurazione era intestata e pagata da me. Poi l’azienda ha chiuso. Mi sono trovata a dover acquistare un’auto e assicurarla come non avessi guidato da non so quanti anni! da una classe di merito 1 sono passata alla 14. ma è possibile che non conti nulla chi guida l’auto rispetto a chi ne è il proprietario? ora i miei due figli hanno preso la patente ma assicurare un’altra auto con questa classe di merito è per me proibitivo. Non c’è nessuna strada da percorrere?

    • Esperto
      Esperto

      L’unica sarebbe la legge bersani, avendo un familiare con un’auto con una buona classe, o essendo eventualmente disposti a cambiare residenza.

  49. Avatar
    francesco

    il 12 luglio sede la polizza, non la rinnovo perché ho intenzione di non usare l’autovettura per lavoro fuori provincia. se fra due anni riutilizzo l’autovettura, l’attestato di rischio vale o devo partire dalla 14 classe???

  50. Avatar
    Fidelia

    Salve,ho comprato la macchina e ho preso classe da mio padre conlegge Bersani l ho tenuta per 10 mesi finendo periodo d osservazione ma non annualità posso avere attestato

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio l’attestato di rischio puoi averlo, ma il non aver completato l’annualità, di fatto, ti bloccherà il suo uso. Se pensi di usarlo a breve, basta trasferire la polizza, no?

      • Avatar
        Fidelia

        L attestato l ho ricevuto e non riporta il fatto che non ho completato l anno, si tratta di 4 anni fa e ora vorrei usarlo su nuova auto

        • Esperto
          Esperto

          Ho capito. Prova ad usarlo, vedi se ti viene riconosciuto, però temo che online non lo sia quasi sicuramente, semmai prova presso una agenzia tradizionale o per telefono.

  51. Avatar
    franca

    L’anno scorso ho assicurato una vespa per un mese 25/3/2016 25/4/2016con un rateo poi mi hanno fatto uno storno vorrei sapere se ho ancora la mia classe di rischio oppure l ho persa e devo ripartire dalla classe 18?grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se avevi uno storico precedente, dovrebbe essere valido l’ultimo attestato di rischio.

  52. Avatar
    Iolanda

    Buongiorno,

    se l’assicurazione del mio veicolo è scaduta 3 anni fa e il veicolo l’ho tenuto fermo in un box privato, (quindi non demolito,esportato o venduto ma fermo) , posso utilizzare la Classe di Merito che avevo (cio’è la 6) ?
    Grazie mille!

  53. Avatar
    Massimo

    Buongiorno, sono alquanto demoralizzato,
    in data odierna 29/05/2017 mi è stato comunicato dalla mia assicurazione che il mio attestato di rischio è scaduto in quanto il termine era 09/04/2012 … ora l mia compagni sostiene che ho perso tutto e devo ripartire dalla classe 18. non ce soluzione per riprendere la mia classe? vi prego … se no con la crisi che gira mi tocca vendere la moto…

    • Avatar
      Ale

      Caro massimo io ho 2 moto del periodo del ben godi…. le ho dovute intestare a mio padre. E nonostante il passaggio mi è convenuto! Sappi che all estero è peggio . Davvero w l italia

    • Esperto
      Esperto

      Fai questa verifica: l’attestato è valido per 5 anni dalla data di scadenza dell’ultima polizza, non dalla data dell’attestato.

  54. Avatar
    E.C.

    Salve a tutti,
    ho necessità di assicurare nuovamente il mio scooter. Ho un’attestazione di rischio in C.U.3 che riporta la data del 08/05/2012. Ora, so che avevo 5 anni per stipulare una nuova polizza, sempre sullo stesso mezzo, ma i problemi di salute, sfortunatamente, hanno coinciso con la scadenza l’attestazione.

    Secondo il vostro parere ora, dovrei riassicurare il motociclo in 18a classe oppure ho delle possibilità per riacquisire la mia vecchia classe?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Aspetta, potresti essere sempre in tempo, in quanto i 5 anni decorrono dalla data di scadenza della polizza, non dalla data di emissione dell’attestato: tra le due possono intercorrere fino a 2 mesi, quindi provaci.

  55. Avatar
    Mauro

    Buona sera ,
    Posseggo una macchina di interesse storico iscritta regolarmente asi che quest’ anno ha compiuto 26 anni.
    Sono in scadenza di polizza ma, tentando vari preventivi tutti sono risultati molto superiori al mio contratto appena scaduto che è aumentato, tra l altro, di oltre 100 euro .
    una compagnia di assicurazione mi ha proposto una polizza storica ad un prezzo molto vantaggioso dicendomi che per cinque anni posso comunque conservare l attestato di rischio attuale (prima classe da oltre un anno ) da riutilizzare in caso di acquisto di un veicolo non storico.
    E’ vero qunato detto o e’ un modo per accaparrarsi un cliente?la differenza tra i due preventivi (tra assicurazione storicsa e non storica )e di circa 100 euro. cosa mi ocnnsiglia dfi fare?
    grazie per la sua attenzione .

    • Esperto
      Esperto

      L’ideale sarebbe trovare una assicurazione ASI che mantenga però la classe di merito, non una di quelle con la vecchia formula a franchigia che dovrebbero peraltro essere irregolari! Ma sembra che ormai la maggior parte delle polizze ASI sia così, quindi…
      Che fare? Dipende molto dai tuoi progetti per una eventuale nuova auto: se e quando comprarla, e se la vuoi affiancare o sostituire all’attuale storica.

  56. Avatar
    Alessio

    Buongiorno,
    a luglio 2016 volevo acquistare una macchina nuova vendendo contemporaneamente quella vecchia per passare la polizza assicurativa dall’una all’altra, ma nonriuscendo a contattare la mia precedente compagnia assicurativa online per modificare la polizza, ho preferito acquistare e assicurare la nuova macchina con una diversa compagnia usufruendo della legge bersani e qualche giorno dopo vendere la vecchia auto e sospendere la polizza assicurativa che la copriva.
    Adesso posso chiedere alla mia attuale compagnia, al prossimo rinnovo, di recuperare i dati della polizza assicurativa che ho fatto sospendere?
    In caso affermativo la classe di assegnazione sarà quella della vecchia assicurazione o quella inferiore della nuova in quanto nell’ultimo anno non ho avuto incidenti e le assicurazioni sono entrambe iintestate a me?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, alla scadenza della prima annualità puoi chiedere di usare l’attestato dell’auto venduta, è ancora valido, ma aspettati un po’ di ostruzionismo in quanto molti operatori non hanno ben compreso che questa procedura è possibile.

      • Avatar
        Alessio

        Grazie mille per la risposta, recuperando i dati dell’attestato dell’auto venduta quale classe di merito dovrebbero applicarmi?

        • Esperto
          Esperto

          La stessa che avevi, anche se comparirà un “buco” nello storico degli ultimi 6 anni.

  57. Avatar
    marius ionel marco

    Buonasera. Nel 2015 per motivi di lavoro, mi sono trasferito al estero e ho venduto la macchina che avevo in Italia. Adesso devo tornare ma ho cambiato la macchina (ho targhe estere anche) è vorrei sapere se targando di nuovo in Italia una macchina posso ritornare alla mia classe assicurativa. Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.

    • Esperto
      Esperto

      Direi di si, puoi far valere il tuo ultimo attestato di rischio.

  58. Avatar
    Marco

    Salve. Mia moglie ha intestata una Dyane la cui assicurazione, a lei intestata , negli ultimi anni è stata sospesa e riattivata più volte fino al 2014 quando per pochi giorni il rinnovo non è stato accettato.
    Ora per riassicurare l’auto l’attestato di merito è passato a 18 e questo comporta un premio che supera il valore dell’auto (38 anni). Cosa posso fare?

    • Esperto
      Esperto

      Penso che la soluzione nettamente migliore sia cercare di scriverla ASI ed assicurarla con una compagnia specializzata in veicolo storici. Alternativa: voltura ad un familiare convivente e applicazione della legge bersani, se avete altre auto in famiglia.

  59. Avatar
    ALESSANDRO

    Salve ho un problema con la la mia compagnia
    abbiamo la genyalloid da molti anni mi hanno declassato per non aver comunicato dei dati di residenza,ma purtroppo noi avevamo un consulente che ci sbrigava le pratiche sono stato assicurato fino a marzo 2017
    al momento di rinnovare la polizza mi hanno negato il rinnovo e la declassazione dalla 6° alla 13° è poi alla 18° mi hanno messo in ginocchio io non so se questo è un abuso di potere qualcuno sa dirmi come da chi devo rivolgermi grazie

    • Esperto
      Esperto

      Lezione: le polizze online gestiamole da soli!
      Premesso questo, io ritengo che la compagnia non possa declassare per la sola mancata comunicazione della variazione di residenza, a meno che questo non comporti a catena cose tipo annullamento di una eventuale legge bersani di cui hai beneficiato, o chissà cosa altro. Cerca di approfondire con la compagnia, eventualmente facendoti mettere per scritto tutto.
      Se vuoi un aiuto puoi rivolgerti al servizio consumatori dell’IVASS.

  60. Avatar
    Luca

    ciao, ho pagato la mia ultima assicurazione del giugno 2011, nel agosto 2011 ho cambiato vettura trasportando l’assicurazione pagata sulla nuova vettura intestata a mia moglie, con me come contraente (e mi sono portato dietro la mia classe di merito della vecchia vettura). Nell’agosto 2016 a seguito di separazione ho fatto il passaggio di proprietà della vettura da lei a me (ma ho proprio scordato di avvisare la compagnia assicurativa) non sono accaduti sinistri di sorta, ma quest’anno alla proposta di rinnovo ho segnalato che il nuovo proprietario sono io e non più la mia ex moglie, mi hanno detto che il mio attestato di rischio è scaduto e che devo ripartire dall’ultima classe, è proprio così?
    grazie per la risposta
    Luca

    • Esperto
      Esperto

      E’ così e anzi, ti segnalo che da dopo la voltura la tua auto ha circolato senza copertura assicurativa!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)