Home » Capire le Assicurazioni » Norme generali sulle Assicurazioni » Durata, validità e scadenza dell’attestato di rischio

Durata, validità e scadenza dell’attestato di rischio - Pag.11

Attestato di rischio della RCA
Attestato di rischio dell'assicurazione auto: ha una lunga scadenza, ma fate attenzione alla CU 18 in agguato!
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Durata, validità e scadenza dell’attestato di rischio .


1.641 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    nino

    Sono cittadino italiano ma risiedo in svizzara per motivi di lavoro ormai da tanti anni. Ho una assicurazione auto svizzera con classe CU 1, vorrei sapere se posso usufruire della stessa classe di merito se acquisto una seconda automobile in italia per usarla ogni qual volta vengo in italia. Posso cioè usufruire della legge bersani?
    Possiedo la doppia cittadinanza: Italiana di origine e svizzera acquisita.
    Spero di si mi risolverebbe molti problemi.
    Grazie
    Nino

    • admin
      admin

      La legge Bersani vale anche per CU Europee, tuttavia nel tuo caso la difficoltà sarà intestarsi la proprietà di un veicolo Italiano, in quanto è obbligatoria l’iscrizione al AIRE. Molte compagnie potrebbero inoltre rifiutarsi di assicurare un cittadino non Italiano.

  2. Avatar
    Fabio

    Buongiorno
    Ho sospeso una polizza assicurativa un anno e due mesi (settembre 2010) fa con una compagnia assicurativa, non in corrispondenza della scadenza dell’annualità ma a metà percorso; l’ho sospesa perchè ho rottamato la mia autovettura; ora sto acquistando una nuova autovettura e vorrei cambiare compagnia; la mia vecchia compagnia dice che siccome non ho una annualità completata e non possono riattivare la vecchia polizza non mi possono rilasciare l’attestato e quindi, secondo loro, dovrei ricominciare dalla classe 14.
    E’ corretta la loro interpretazione???
    Grazie mille

    • admin
      admin

      No, l’attestato è obbligatorio, nel tuo caso devono rilasciarti quello relativo all’ultima annualità completata.

  3. Avatar
    Davide

    Buongiorno,
    ho un attestato di rischio originale classe 6 di una polizza scaduta il 31/01/06.
    La mia domanda è: è scaduto in gennaio o scadrà a fine anno?
    Se è scaduto, ci potrebbe essere qualche compagnia che me lo accetta ugualmente?
    Grazie in anticipo

  4. Avatar
    catena

    Ho un problema e vorrei chiarezza in merito.
    Ho effettuato un tamponamento 12 giorni prima della scadenza della polizza assicurativa, ho un attestato di rischio con CU 13. Vorrei capire se cambiando compagnia assicurativa il mio sinistro andrà ad incidere sul bonus -malus . alcune compagnie mi hanno detto di si perchè c’è un registro Ania dove verificano tutto. Altre mi hanno detto di no perchè inizia una nuova polizza con riferimento all’attestato di rischio in mio possesso. CHi ha ragione? Lo so che il problema non scatta per questo anno assicurativo ma per l’altro a venire e poichè passando eventualmente in CU 15 il prenio Rc auto si alza notevolmente, sarebbe veramente un problema. Spero di poter avere delucidazioni
    Grazie

    • Avatar
      catena

      Grazie per la prontezza della risposta. Ma ho ancora qualche dubbio, che spero possiate dissipare.
      Allora quando ho detto apertamente di questo sinistro fuori dal periodo di osservazione, alle compagnie, dove ho fatto i preventivi, mi sono buttata la zappa sui piedi ? Mi sono giocata la possibilità che non ne venga tenuto conto?
      UN assicuratore mi ha detto che non dipende da lui- persona l’emissione dell’attestato di rischio allo scadere della prossima annualità ma dalla sede centrale della compagnia assicurativa che va a controllare in automatico i dati ania. C’è da credergli ?
      Mi dispiace se è così perche il suo preventivo per la CU 13 era buono.
      E che dire di quelli che invece mi hanno informato che bastava cambiare compagnia perchè non venisse considerato il sinistro? Serviva per accaparrarsi il cliente?
      C’è una normativa chiara in merito?
      Grazie ancora
      Cate

      • admin
        admin

        Come ti ho spiegato, non esiste nulla di certo in merito, è una sorta di buco normativo e si va molto a fortuna. Dichiarando l’incidente non ti sei pregiudicata niente, perchè conta solo ciò che è scritto, dic erto se fossi io l’assicuratore, a seguito della tua dichiarazione un occhio al database ce lo metterei…

    • admin
      admin

      E’ un caso frequente che spesso si risolve con esiti a sorpresa. La cosa corretta sarebbe che venisse applicato il malus, tuttavia questo può non accadere. Succede quando contemporaneamente la nuova compagnia non consulta il database di Ania, ne’ ti chiede se hai avuto sinistri oltre il periodo di osservazione. In tali casi, la si fa franca legalmente. Se invece si ricordano di farti la fatidica domanda, è bene non mentire.

  5. Avatar
    Emiliano

    Salve, io ho un attestato di rischio relativo ad un autocarro che non e’ piu’
    assicurato.
    Posso utilizzare quella classe di merito per assicurare una moto?

  6. Avatar
    ROBERTO

    salve sto per comprare un auto usata e per fare un preventivo all’assicurazione oltre alla fotocopia del libretto debbo farmi dare anche l’attestato di rischio da colui che mi sta vendendo la macchina????

  7. Avatar
    Giuseppe

    Ho ricevuto un attestato di rischio dalla mia compagnia Milano assicurazioni, riferita ad una polizza RCA per moto di cilindrata cmc 250, nel quadro del classe di merito sia di provenienza che di assegnazione CU non e’ segnato niente al di fuori di due asterischi nelle caselle dovute, si precisa che il mezzo e’ assicurato dal 04/2008 senza nessun sinistro; come mai non e’ stata indicata la classe di merito?.

    • admin
      admin

      Molto strano, forse si tratta di un errore, ti consiglio di contattare la compagnia e chiedere spiegazioni.

  8. Avatar
    Ettore

    Letta la risposta del 28 Ottobre. Temo che forse non sono stato chiaro. In estrema sintesi: l’attestato come classe di provenienza, e sottolineo provenienza, NON assegnzione, può riportare la sola classe interna oppure deve riportare anche la classe CU?

    • Avatar
      Ettore

      Prima di tutto la voglio ringraziare per la cortese risposta e, per la pazienza. Mi pare che abbia afferrato il problema e cioè: la nuova compagnia ( Cattolica) non mi riconosce 3 classi interne più favorevoli della CU1 perchè l’attestato della compagnia precedente ( Allianz-Ras) riporta, sull’attestato, come classe di provenienza, la sola classe interna senza specificare che si tratta di CU1. Ma, perbacco, dico io, saranno circa 20 anni che sono in CU1!! Ci spiace per lei, dicono quelli della Cattolica ma se sull’attestato non leggiamo ” provenienza classe CU1″ non possiamo attribuirle le 3 classi interne più favorevoli previste dalle condizioni generali del contratto. Come posso far valere i miei diritti?

      • admin
        admin

        L’unica via sembra quella di richiedere un attestato con la dicitura che manca. Ribadisco che il ragionamento di Cattolica Assicurazioni non quadra, ma del resto trattandosi di una classe interna quella che viene richiesta, hanno piena libertà….

    • admin
      admin

      Adesso è più chiaro. Deve essere riportata anche la CU di provenienza, tuttavia quella che conta per la nuova polizza è la CU di assegnazione, e se ho ben capito la CU della nuova polizza è la 1. Quindi dal punto di vista della Cu mi sembra tutto a posto.
      Se il problema è farsi riconoscere una buona classe interna, beh, le classi interne sono correttamente riportate sull’attestato e quindi non capisco la richiesta della nuova assicurazione…

  9. Avatar
    Ettore

    Ecco il mio quesito: dopo circa 30 anni con la stessa assicurazione ALFA, e non avendo mai avuto sinistri mi trovo nella classe E9 cioè la più favorevole in assoluto. Infatti con questa compagnia una volta giunti in CU1 subentrano delle classi interne via via più favorevoli: E-E1-E2- e via di seguito sino in E9. Quest’ anno decido di cambiare società, BETA, mi leggo le condizioni generali e trovo che provenendo dalla CU1 e indicando l’attestato la classe d’assegnazione CU1 questa nuova compagnia mi metterebbe nella classe interna 1G, corrispondente alla precedente E2. Sottoscrivo la polizza e, poi, quardando meglio, mi vedo assegnata la classe 1D, corrispondente alla CU1 “nuda” di ALFA. Ovvero 3 classi più sfavorevole della 1G che mi aspettavo. Chiedo spiegazioni e mi dicono: il suo attestato porta si come classe d’assegnazione CU1 E9, ma come classe di provenienza SOLO E9, che per noi non significa niente, senza la dicitura CU1 e, pertanto le dobbiamo assegnare la classe 1D. E’ vero che per quest’anno 1D o 1G il premio non cambia, ma, in caso di sinistro, l’anno prossimo cambia eccome. Contatto ovviamente anche la società ALFA che mi dice: noi siamo una società primaria, gli attestati li facciamo così e non ci sono mai stati problemi. COSA POSSO FARE?????

    • admin
      admin

      La classe interna, come dice il nome, varia da compagnia a compagnia ed è stata creata proprio per fidelizzare il cliente. Nel passaggio da una assicurazione ad un’altra la legge disciplina soltanto la CU. Nel tuo caso, puoi solo prendere ciò che ti viene offerto oltre la CU1.

  10. Avatar
    Francesco Sv

    Salve.. Ad ottobre 2010 stipulo una polizza moto con Direct Line, utilizzando l’attestato di rischio in 6 classe della vecchia assicurazione scaduta ad aprile 2010 con la “Sai”, a causa della chiusura dell’agenzia, riesco con difficoltà a recuperare il mio attestato di rischio che però mi viene consegnato sottoforma di duplicato.
    Ad ottobre Invio tutti i documenti a Direct Line, e mi assicuro senza ulteriori problemi. Ma ad Agosto 2011, dopo ben 10 mesi! Dirct Line decide che il mio attestato di rischio non era valido in quanto duplicato, mi cambiano la Cu da 6 a 14 e mi chiedono una differenza di €600 sulla polizza ormai in scadenza!!
    È vero che non ha valore il duplicato? E se pure non avesse valore possono cambiare il premio ad una polizza ormai già in corso? Loro mi hanno mandato il contratto dopo aver preso visione dei documenti, io ho firmato il contratto sapendo di pagare €800 non €1400, a questo punto potrebbero chiedermi qualsiasi cifra?!

    • admin
      admin

      E’ un problema tanto assurdo quanto tipicamente Italiano. Tu sei nella ragione e in piena buona fede, ma anche la Directline ha la sua parte di ragione, essendo ben chiaro che l’attestato deve essere originale. La cosa migliore da fare è cercare di ottenere l’attestato in originale, eventualmente rivolgendosi direttamente alla compagnia SAI anzichè all’agenzia, chiedendolo in maniera molto decisa con raccomandata e minacciando (ed eventualmente facendo) azioni legali. Nel frattempo, cerca di spiegare la cosa a DirectLine e prendere tempo….

  11. Avatar
    Carlo

    Buongiorno,
    ho un consiglio da chiedere.
    Alla scadenza del contratto assicurativo presso un assicurazione online a metà Dicembre p.v., avrei intenzione di non rinnovare l’assicurazione in attesa di acquistare fra qualche anno (al mio ritorno dall’estero) un’altra vettura e naturalmente usufruire della classe di merito maturata fin qua.
    Il consiglio che vi chiedo è il seguente: mi consigliate di sospendere l’attuale polizza un mese prima della scadenza dell’annualità assicurativa per poi riattivarla fra 18 mesi (per ottenere cosi un periodo di validità di 6 anni e 6 mesi oppure consigliate di lasciare scadere la polizza e beneficiare solo dei 5 anni di validità dell’attestato di rischio? Grazie in anticipo. Carlo

    • admin
      admin

      In effetti quello della sospensione è un stratagemma per aumentare un pò la scadenza, calcola però che se ho ben capito riattiverai la polizza su una vettura inesistente e questo è un falso che potrebbe portare a problemi.

  12. Avatar
    Lorenzo

    Salve io avrei un problema, io ho una golf 1.9 tdi che negli ultimi tre anni è stata intestata alla ditta, A dove lavoro, incidenti 0, e in classe di merito 11.
    Prima la stessa macchina era intestata a me (Lorenzo), per una serie di anni che comunque mi permetteva di essere in classe 1.

    Io volevo sapere siccome, se possibile, in questi giorni sto facendo vari preventivi e vedo che dalla classe 11 alla 1 ci sono quasi 400€ di differenza, è possibile, se io mi intesto di nuovo la macchina riavere il mio attestato di rischio intestato a me Lorenzo in classe 1?

    Volevo sapere se è possibile perché se si, faccio il passaggio, e cambio assicurazione.

    • admin
      admin

      Se il tuo attestato è datato meno di 5 anni fa, è possibile.

  13. Avatar
    Alfredo

    Caro Admin,
    ti espongo un caso, poichè non come comportarmi.
    Nel 2009 assicuro la mia moto suzuki con la società ALFA. Alla scadenza del contratto non rinnovo l’assicurazione (e non richiedo espressamente l’attestato di rischio). Lascio la suzuki in garage e cerco di venderla. Nel frattempo compro una Honda che assicuro con la società DELTA, chiedo ad ALFA l’attestato di rischio, ma mettendoci più di 15gg, dichiaro una classe di merito sbagliata, credendo di poterla modificare una volta ottenuta l’attestato da ALFA. Nel frattempo demolisco la suzuki. Ricevuto l’attestao da ALFA, comunico la classe di merito (più bassa rispetto a quella dichiarata), ma DELTA mi dice che non si può cambiare perchè ormai ha dato vita a nuova “storia assicurativa”. Allora decido di non rinnovare contratto con DELATA, ed a scadenza faccio nuovo contratto con altra società, GAMMA, dichiarando classe di merito con riferimento ad ALFA. Pago premio assicurativo, ma prima della scadenza, GAMMA sostiene di non aver ricevuto l’attestato di rischio e mi chiede più soldi, motivando di avermi iscritto in classe di rischio più alta.
    Che devo fare con GAMMA? Il mio operato ritieni sia stato corretto?
    Grazie

    • admin
      admin

      Capisco la tua buona fede, ma hai sbagliato a dare alla terza compagnia l’attestato della prima. Avresti dovuto far correggere la classe dalla seconda compagnia, che del resto non avrebbe potuto dar corso al contratto in assenza dell’attestato originale. Il torto è quindi prevalentemente della compagnia DELTA, ma adesso sarà dura far tornare tutte le caselle al proprio posto… La prima cosa da fare sarebbe obbligare DELTA ad una rettifica volta ad ottenere da loro un attestato di rischio corretto, sulla base di quello di ALFA più l’anno trascorso con loro, e con questo rettificare il contratto di GAMMA.

  14. Avatar
    cesare bertocchi

    E’ valido l’attestato di rischio inviato via internet; e’ da considerare come originale?

    • admin
      admin

      Le compagnie chiedono sempre il documento originale, quello via Internet direi che è da considerarsi pari all’originale solo se riporta una dicitura che specifica che è stato inviato elettronicamente, o magari se l’email che lo accompagna contiene a due righe di spiegazioni, altrimenti è pari ad una qualunque fotocopia.

  15. Avatar
    Giuseppe

    Buongiorno,
    l’assicurazione di mio padre (Direct Line) sta dando una interpretazione pesantemente sfavorevole al regolamento sull’attestato di rischio.
    Mio padre è stato regolarmente assicurato per anni con loro e godeva di classe 1.
    Il 4/7/2006 rinnova la polizza annuale, con scadenza prevista al 4/7/2007, pagando tutto in unica soluzione.
    Mio padre ha poi un gravissimo problema di salute a giugno 2007 e quindi sospendiamo l’assicurazione l’11/6/2007.
    A quanto mi risulta non avevamo ricevuto nè proposta di rinnovo nè ovviamente l’attestato di rischio (ma non doveva arrivare almeno 30gg prima della scadenza?)
    Dopodichè non riattiviamo la polizza e il contratto viene risolto di ufficio senza riattivazione l’11/6/2008. Fin qui tutto bene.

    Ora mio padre ha comprato un’auto nuova e abbiamo già pagato a Direct line la polizza per la classe 1 con decorrenza 8/10/2011.
    Quando ho chiesto alla Direct Line di inviarci il vecchio attestato di merito cioè quello relativo al periodo di osservazione 6 maggio 2006-5maggio 2007 la risposta è stata che non si poteva poichè la vecchia polizza non aveva fatto maturare l’attestato di rischio (secondo loro, era durata meno dei 12 mesi..)e dunque valeva il precedente, con scadenza 4/7/2006….e facendo il famigerato calcolo dei 5 anni, ad oggi non è più valido.
    Di conseguenza mi chiedono un adeguamento della tariffa per mettere mio padre in classe 14 e non più in 1°!!!
    ma è corretto? se non è corretto, a chi posso rivolgermi?

    Grazie

    • Avatar
      Giuseppe

      questo non lo contesto, mi è chiarissimo.
      Il problema è: poichè la scadenza era il 4/7/2007 e preventivo rinnovo+attestato rischio del periodo osservazione maggio 2006-maggio 2007 avrebbe dovuto arrivarmi entro il 4/6/2007..e fin lì non avevamo sospeso nulla, perchè si rifiutano di mandarmi un duplicato di QUESTO attestato di rischio, da loro già prodotto e purtroppo da me smarrito?

      • admin
        admin

        Giuseppe, ho riletto meglio le date e finalmente ho capito… allora, ISVAP precisa che il periodo di osservazione termina 60 giorni prima della scadenza, per cui in effetti tu hai pieno diritto a far valere quell’attestato che ti manca e che sarebbe ancora valido. Cosa fare? Recati alla vecchia compagnia, spiegando bene il tutto e minacciando azioni legali e soprattutto una segnalazione all’ISVAP. In caso di insuccesos, procedi veramente per vie lagali, anche se sarà una strada lunga.

    • Avatar
      Giuseppe

      Dov’è però il supporto normativo? Il regolamento dell’assicurazione stessa riporta:
      8. Attestazione dello stato del rischio – classe di merito
      La classe di merito di conversione universale (CU), presente
      su tutte le attestazioni dello stato del rischio, consente al
      contraente/proprietario la comparazione delle varie proposte di contratti R.C. Auto.
      L’attestazione non può essere rilasciata se il contratto ha
      avuto durata inferiore al periodo di osservazione.

      Di conseguenza se il contratto ha avuto durata superiore come in questo caso, non vedo come facciano a rifiutarsi di darmi l’attestato

      • admin
        admin

        No, è corretto. Non è che si rifiutano di rilasciarti l’attestato, il problema è che quello più recente che possono fornirti è scaduto. Non possono rilasciare storia assicurativa per l’annualità non portata a termine, limitandosi a rilasciarti quello dell’ultima portata a termine, attestato che però è scaduto.

    • admin
      admin

      Purtroppo per voi, mi sembra corretto.

  16. Avatar
    Roberta

    Buonasera,
    mio marito aveva un contratto assicurativo della macchina presso una compagnia. Alla rata intermedia del contratto, per problemi economici, non abbiamo potuto pagarla ed il contratto è stato annullato per insolvenza.
    Ora vorremmo riassicurare questo veicolo ma purtroppo la nuova compagnia ci riclassifica in classe 18, senza farci recuperare l’attestato di rischio, in quanto dice che esso può essere recuperato solo se il veicolo non ha circolato.
    Il nostro, avendo circolato per 6 mesi dalla scadenza dell’attestato, non è più recuperabile.
    E’ vero? Come possiamo fare? Grazie.

    • Avatar
      Roberta

      Quindi, se ho capito bene, avendo una storia assicurativa abbiamo diritto a recuperare l’attestato. Giusto?… ma esiste una normativa isvap o altro da sottoporre alla compagnia assicurativa per mantenere la mia classe 10?
      Grazie ancora.

      • admin
        admin

        La vecchia compagnia è tenuta a rilasciare l’attestato di rischio, è obbligata per legge. Minaccia pure una segnalazione all’ISVAP. Non lo sarebbe solo se la vettura fosse stata assicurata in tutot solo 6 mesi.

    • admin
      admin

      Il fatto che abbia circolato o meno è irrilevante ed è una scusa palese della compagnia.
      Se l’assicurazione aveva una storia assicurativa di almeno 1 anno, l’attestato precedente deve essere rilasciato, altrimenti se era recente di solo 6 mesi è corretta la CU18.

  17. Avatar
    Giorgia

    Salve a tutti volevo chiedere un info riguardante la mia polizza auto.
    Il 26 Ottobre scadrà il contratto annuale della mia polizza e siccome ho trovato un assicurazione più conveniente sono intenzionata a cambiarla, stamattina però mio fratello (l’auto è sua) ha commesso un sinistro tamponando l’auto davanti a lui ora volevo chiedere è possibile cambiare assicurazione anche con un sinistro in corso? Se si, si deve comunicare qualcosa in particolare alla nuova assicurazione? la mia classe CU è attualmente 9 (classe contrattuale da 15A a 14 A) ci sarà un grande aumento della polizza? Grazie in anticipo

    • admin
      admin

      Puoi ugualmente cambiare assicurazione, e dovrai dichiarare il sinistro alla nuova compagnia se te lo chiederà. Non ti nego che talvolta in questi casi i sinistri non finiscono sul tuo attestato di rischio, il che è una grande fortuna! Ovviamente non devi rilasciare false dichiarazioni, ma sperare in una “dimenticanza” della nuova compagnia. L’aumento, nel caso venisse conteggiato, in effetti un pò si sentirebbe.

  18. Avatar
    Giusy

    Salve, vorrei avre un’informazione, sul mio attestato di rischio negli ultimi quattro anni compaiono tre incidenti , di cui due al 50%, in questo caso mi hanno detto che per legge l’assicurazione sull’attestato di rischio non deve comparire gli incidenti al 50%, solo che volevo sapere se questa cosa era vera e come farmeli togliere? la Ringrazio anticipatamente.

    • admin
      admin

      Purtroppo essendo due, contano come uno al 100%

  19. Avatar
    stef

    Salve, io invece ho un problema inerente agli anni assicurati: nel senso che dall’attestato di rischio risulta che io sono stata assicurata solo 2 anni con la compagnia assicurativa in questione. Io prima avevo un’altra compagnia ma sono assicurata da quando ho la patente…oltre 10 anni! possibile che non risulti sull’attestato di rischio?..o tengono conto solo per gli anni che sei assicurato con loro?

    • admin
      admin

      E’ strano…. non è che per caso nel cambiare compagnia ti hanno applicato la legge Bersani? In tal caso si azzera la storia assicurativa, e sarebbe un bel danno per te! Chiedi alla tua compagnia.

  20. Avatar
    Paola

    buonasera,
    scrivo perchè questa estate ho tamponato una macchina, i danni sono minimi, e sono in prima classe, questa mattina l’assicurazione in fase di rinnovo di polizza che avverra a ottobre (sono ass.to con axa), mi ha comunicato che se tengo la vecchia polizza la mia classe di rischio scenderà in terza ed il tamponamento rimarra’ segnalato all’ass.ne, se invece in sede di rinnovo, la mia polizza verra’ riemessa completamente nuova, il mio attestato rimarra in prima classe e dell’incidente non ne rimane traccia, è vero tutto questo? basta una polizza con numerazione nuova per non far scendere il mio attestato di rischio?

    • admin
      admin

      Paola, quello che ti viene proposto dall’assicurazione è in parte vero, solo che questo “trucchetto” (perfettamente legale) di solito lo si fa cambiando compagnia. Se la stessa compagnia ti ha proposto una cosa del genere significa che il suo tornaconto ce l’ha, ad esempio il nuovo contratto potrebbe essere più costoso del vecchio. Ricordati di non rilasciare false dichiarazioni: talvolta in fase di stipula viene richiesto se ci sono incidenti successivi al periodo di osservazione, ed è bene non barare… anche perchè esiste un registro informatico dei sinistri, quindi la posizione è verificabile. Cambiando compagnia, stesso discorso… se non chiedono niente, presentate l’attestato e sperate che non verifichino sul registro.

  21. admin
    admin

    Massimiliano (117): se il prezzo sarà superiore a quello dell’anno precedente (compresi ritocchi ISTAT ecc.), hai facoltà di non rinnovare la polizza fino al giorno della scadenza. Ti consiglio comunque di iniziare a fare dei preventivi alternativi, considerando che quest’anno gli aumenti sono stati consistenti e, per bene che vada, ti verrà proposto lo stesso prezzo dell’anno scorso (anche se sei calato di una classe).

  22. Avatar
    massimiliano

    Salve mi chiamo Massimo qualche giorno fa a distanza di un mese dalla scadenza della polizza auto ho ricevuto l’attestato di rischio ,
    avendo la possibilità di richiedere altri preventivi son andato dalla mia assicurazione per sapere quanto pagherò alla scadenza della polizza stessa ma si son rifiutati di dirmelo han detto che possono dirmelo solo 3,4 giorni prima della scadenza..ho insistito ma niente vorrei sapere gentilmente se è normale ed allo stesso tempo se c’è qualche violazione che la mia assicurazione ha commesso. Non vorrei che la mia Rc auto aumentasse di parecchio ed io non avrò più la possibilità di cambiare assicurazione.
    Grazie anticipatamente per la risposta ciao ciao Massimo

  23. admin
    admin

    Massimo (115): certo che si, richiedilo alla tua vecchia compagnia!

  24. Avatar
    MASSIMO

    SALVE MI CHIAMO MASSIMO VORREI SAPERE UN INFORMAZIONE,SE POSSO RICHIEDERE L’ATTESTATO DI RISCHIO ANCHE SE NON HO PIU’ NESSUNA MACCHINA ASSICURATA DAL 2009 IN PRATICA A SCADENZA CONTRATTO HO VENDUTO L’AUTO E NON NE HO PIU’ COMPRATE,ADESSO VORREI RICOMPRARLA.POSSO AVERE LA MIA PRIMA CLASSE CHE AVEVO?GRAZIE

  25. admin
    admin

    Rinaldo (113): assolutamente non è normale, tu hai diritto ad avere l’attestato, per legge. Minaccia azioni legali e approfondisci la questione per non avere sgradite sorprese in futuro.

  26. Avatar
    Rinaldo

    Buonasera.
    Vorrei sapere,perchè al rinnovo per il secondo anno della mia moto SH 150,la mia casa assicuratrice (Lloyd Adriatico) e tramite la sua consociata National Suisse, si rifiuta di lasciarmi l’attestato di rischio,( da loro non viene rilasciato, debbo fare io una dichiarazione, in cui asserisco di non aver fatto sinistri????) non permettendomi,dopo aver cambiato residenza, di assicurarmi con un altra Assicurazione, e quindi sono stato costretto a rinnovare la polizza con loro ( a fronte però soltanto di 60 euro in più).
    E’ normale questo!!!!!

  27. admin
    admin

    Antonio (11): è possibile utilizzare la vecchia assicurazione del precedente proprietario, ma solo se è attiva al momento della vendita e comunque non oltre la scadenza annuale, dopo si dovrà stipulare una nuova polizza che partirà dalla CU14. Nel tuo caso, essendo scaduta, non credo quindi che tu possa usare tale assicurazione.

  28. Avatar
    antonio 71

    salve vorrei che qualcuno mi rispondesse a questa domanda
    sto’ per comprare una moto cilindrata 600
    il vecchio proprietario mi da anche la possibilita’ di utilizzare la sua asiicurazione che era scaduta io volevo sapere se e possibile utilizzare l’ assicurazione del vecchio proprietario o partire dalla 14 classe che mi costerebbe il doppio di quella che ha pagato fino ad esso il vecchio proprietario vi ringrazio

  29. admin
    admin

    Attilio (109): ti confermo quanto detto dalla tua assicurazione, e ti posso anche dire che non ci dovrebbero essere grosse differenze di prezzo tra una assicurazione in classe 1 Bersani e la tua classe 5 con incidente.

  30. Avatar
    Attilio

    Salve
    mi sono recato all’assicurazione dove mia moglie aveva assicurata una ford ka che ha tenuto ferma e per la quale non ha piu rinnovato l’assicurazione per 3 o 4 anni ma che non ha ne venduto ne rottamato e sulla quale gravava un’incidente che le fece perdere numerose classi in assicurazione facendola ritrovare in 5… ma nel frattempo ha assicurato un’altra auto sempre a suo nome sulla quale tramite la bersani sfruttando la mia prima classe di rischio è entratra direttamente in prima..
    Ora in questa assicurazione dove mi sono recato ho chiesto di riassicurare la ford ka a nome di mia moglie che ora è in prima categoria ma mi hanno detto che li da loro quella macchina ripartirebbe dalla 5 categoria da dove si era fermata perchè l’attestato di rischio segue la macchina non la persona!? solo vendendo la ford ka il nuovo possessore potrebbe riassicurarla in altre categorie assicurative come la prima ad esempio… tutto cio è vero?
    l’attestato di rischio segue l’automobile e non la persona? a me sembra una follia….

    aspetto davvero una vostra consulenza mi sentop preso in giro..

    Attilio

  31. admin
    admin

    Valentina (107): ti confermo che le compagnie sono obbligate ad inviare l’attestato di rischio. La scadenza del contratto della polizza è quella annuale; quella semestrale è solo la scadenza di una rata da pagare.

  32. Avatar
    Valentina

    Salve, avrei bisogno di alcune informazioni relative l’attestato di rischio:
    – è OBBLIGATORIO per la compagnia assicuratrice inviarne una copia all’intestatario della polizza 30 giorni prima della scadenza della stessa (anche se con rinnovo tacito) ?
    – per scadenza della polizza si intende la data in cui si dovrebbe pagare la rata (quindi anche ogni 6 mesi) o la scadenza annuale?
    Grazie mille anticipatamente per tutte le informazioni che riuscirete a darmi.

    Valentina

  33. admin
    admin

    Guido (105): il tuo è un caso che viene trattato in maniera diversa dalle varie compagnie, quindi può valere la pena di fare diversi preventivi. Cerca una compagnia che acconsenta al trasferimento della polizza sulla tua nuova auto, e non solo della classe di rischio con la legge Bersani.

  34. Avatar
    Guido

    Buon giorno.
    Alcuni anni fa, quando ero nello stesso stato di famiglia di mia madre, avevo intestata a nome mio l’assicurazione dell’auto di mia madre. Adesso ho il mio stato di famiglia e sto acquistando un’automobile nuova a nome mio. Posso trasferire l’assicurazione alla mia nuova auto mantenendo la stessa classe di merito?

  35. admin
    admin

    Antonio (103): certo, è un loro dovere fornirti l’attestato di rischio per tale polizza.

  36. Avatar
    Antonio

    Salve qualche anno fa avevo assicurato la moto presso un agenzia ma ora sono passati circa due anni e non ho più rinnovato il contratto. è possibile richiedere l’attestato di rischio? Perchè mi sono recato presso questa compagnia e mi hanno detto che non è possibile avere l’attestato di rischio

  37. admin
    admin

    Matteo (101): chiedi alla assicurazione della vespa un attestato di rischio allo stato attuale, che non sarà ancora in CU7 ma ancora in CU8. Tieni comunque conto che assicurare la tua moto in CU8 con legge Bersani o in CU14 come prima assicurazione, probabilmente costerà quasi uguale.

  38. Avatar
    matteo

    Buon giorno… Ho un bel problemino, vi spiego la storia. Possedevo una vespa intestata a mio papa e lo scorso anno prima di sposarmi me la sono intestata per portarmi via una buona classe di merito CU8. Ora ho comprato una moto ma non riesco ad assicurarla in classe 8 perche non e’ ancora passato un’anno dall’assicrazione della vespa e non sono in possesso dell’attestato di rischio. Come posso fare per non entrare in classe 14?cosa faccio? Passo l’assicurazione della vespa alla nuova moto 2 poi vendo di nuovo la vespa a mio papa per riassicurarla?

  39. admin
    admin

    Francesco (99): se la Bandit sostituisce lo scooter, puoi trasferire la polizza direttamente, se invece tieni anche lo scooter, puoi usare la legge Bersani e stipulare una nuova polizza sempre in classe 10, anche se avrà un prezzo un pò piu alto a causa proprio dell’uso della “Bersani”, oltre che per via della cilindrata.

  40. Avatar
    francesco

    possiedo un majesty 250 dal 2002 con assicurazione regolare in classe n.10.
    adesso vorrei comprare un bandit 650,la domanda e questa la legge bersani mi fa partire dalla 14 classe oppure dalla classe n.10.grazie

  41. admin
    admin

    Stella (97): l’assicurazione ha ragione, pretende il pagamento della seconda rata di un contratto annuale in due rate. Come classe di merito puoi sempre utilizzare quella precedente (devi farti ridare l’ultimo attestato di rischio), tuttavia avendo tu firmato il contratto, la tua compagnia ha comunque titolo per esigere il pagamento.

  42. Avatar
    stella

    ho pagato la poliza solo 6mesi poi l’auto e stat ferma fino ad ora .l’assicurazione mi chiede di pagargli gli arretrati perche se no mi dice che perdo la classe di merito..mi sembra un po assurdo ti prego mi rispondi al piu presto ti ringrazio in anticipo se mi risponderai
    stella

  43. admin
    admin

    Tonysmile (95): se pensi di non utilizzare la vettura è meglio non rinnovare la polizza, sarebbe una spesa inutile! Devi comunque prima verificare di essere nei termini per la disdetta. Male che vada, ricordati che a fronte di una rottamazione, la compagnia è tenuta ad annullare la polizza e rimborsarti la parte di premio RCA non goduta. L’attestato vale 5 anni dalla data di emissione.

  44. Avatar
    tonysmile

    Salve.

    Ho una macchina la cui copertura scade il 25 maggio p.v..
    Io non ho intenzione di rinnovare l’assicurazione perchè non dovrò circolare più con questa auto in quanto prossima alla rottamazione.
    Premetto che non dovrò al momento acquistare una nuova vettura al suo posto.
    Cosa consigliate di fare?
    Rinuncio al rinnovo oppure rinnovo la copertura ma la sospendo?
    E l’attestato di rischio che mi rilasciano varrà per i prossimi 5 anni in modo da poter sfruttare la 1a classe acquisita in caso di eventuale acquisto di un nuovo veicolo?

    Grazie

  45. admin
    admin

    Gio (93): mi sono un pò documentato su questa Novit Assicurazioni. Non è fallita, bensì è in liquidazione e, da quanto scritto sul sito ufficiale, hanno intenzione di rilasciare l’attestato di rischio. Vai sul sito di Novit e scaricati l’apposito modulo per chiedere l’attestato di rischio. Io ti consiglio di mandare la richiesta per raccomandata e di aggiungere anche un paio di righe in cui lo chiedi urgentemente.

  46. Avatar
    GIO.

    Prossima scadenza contratto RCA 28.05.11 da Novit (fallita). Il curatore fallimentare non invia l’attestato di rischio, ma una missiva con allegato il regolamento ISVAP che dice tanto e niente. Come faccio ad assicurare l’auto con classe 1C – legge bersani ? di altra rca SARA. Posso presentare il vecchio attesato di rischio rilsciato dalla ex compagnia Toro 2009/ unitamente a fotocopia attestato Toro 2010?.
    Preciso che presso alcune compagnie hano rifiutato di assicurare l’auto senza attestato attuale 2011 o preventivato cifre pari al doppio.
    Premetto: Sono stato assicurato con Novit (per mia sfortuna, e non certo dovuto a chissà qule risparmio ma solo dovuto ad altri problemi )per su 2 vetture solo per 12 mesi 2010/2011. Ringrazio anticipatamente Gio.

  47. Avatar
    francesca

    infatti tutto ok, la mia ex compagnia si è resa disponibile a firmarmi una liberatoria, anche se sembra stupido, secondo il mio ex assicuratore, genertel vuole il contentino per far si che io possa entrare in 14 classe…grazie di tutto

  48. admin
    admin

    Francesca (90): se non hai completato la prima annualità, allora la compagnia ha ragione. La liberatoria sarà, suppongo, una semplice dichiarazione dove c’è scritto ciò che Genertel vuole… fatti dare da loro un fac-simile e vedi se la tua compagnia te lo firma.

  49. Avatar
    francesca

    rif 88
    francesca ha scritto:

    1 maggio 2011 alle 21:23

    no non ho completato l’annualità a quanto pare, ho pagato solo sei mesi gli altri sei non li ho pagati in quanto me ne sono andata all’estero e ho lasciato cadere la cosa, l’attestato di rischio non mi viene dato in quanto non ho pagato i successivi sei mesi; quindi morale della favola sono legata a loro e non ho via di scampo,e se voglio assicurare la moto devo partire da 18 esima classe o fare un passaggio di proprietà ad un mio familiare! genertel mi fa entrare a 14 esima classe a condizione che loro mi rilascino una liberatoria per iscritto ove viene dichiarato che io posso andare ad assicurarmi in qualsiasi compagnia, la mia compagnia in tutto questo non sa cosa sia questa liberatoria…………..

  50. admin
    admin

    Francesca (88): se ho ben capito, almeno la prima anualità è stata completata. Se così, la compagnia ha l’obbligo di rilasciarti l’attestato di rischio che dovrebbe essere in classe 13 ma senza continuità di copertura negli ultimi 5 anni. A dire il vero non è che sia un gran risparmio rispetto ad una CU14, il problema è che, credo, adesso ti facciano partire da una CU18. Se così, la compagnia ha torto, specialmente se ti stai assicurando presos la stessa.

  51. Avatar
    francesca

    ho acquistato una moto 600 nel 2007, ho stipulato una polizza semestrale con groupama nello stesso anno al costo di 302 euro semestrali, polizza che potevo bloccare, considerando che personalmente prendo la moto solo nei mesi estivi, questa polizza stipulata semestralmente nel 2007 mi è durata ben 3 anni alla data dell agosto 2010 è scaduta, io ero all estero e non ho più potuto seguire tutta la situaione. mi reco dal mio assicuratore per avere un attestato di rischio e mi viene detto che non ne ho diritto in quanto nel 2010 quando è scaduta la semestralità io non sono andata a rinnovarla, seconda semestralità scaduta poi a febbbraio 2011; l assicuratore: se vuoi il tuo attestato di rischio in 13 classe devi pagare il premio restante annuale che non hai completato! nessuno mi aveva avvisato di questa cosa e adesso mi ritrovo senza attestato di rischio e fare una nuova polizza mi costerebbe 1500 euro, che fare?

  52. admin
    admin

    Christian (86): l’unica maniera per “resettare” la tua storia assicurativa è cambiare auto oppure intestarla ad un tuo familiare e fare l’assicurazione a suo nome. Il passaggio costa, valuta tu la convenienza.

  53. Avatar
    Christian

    Salve a tutti,ho un quesito molto importante da fare,il 24 aprile mi scade l’assicurazione auto e non mi verra rinnovata perche 2 anni fa ho fatto 2 minitamponamenti a distanza l’uno dall’altro di un giorno,e mi hanno detto,cosa che io trovo alquanto assurda,che le compagnie assicurative disdicono automaticamente la polizza se ci sono a breve distanza 2 sinistri non importa di quale entità,ora la mia classe di assegnazione è la 15 e quindi una nuova assicurazione non mi verrebbe a costare meno di 1200 euro l’anno,avendo gia fatto vari preventivi online,ora la mia domanda è:è possibile fare una nuova assicurazione ripartendo proprio daccapo,cioè senza contare l’attestato di rischio???e se no è possibile intestare una nuova polizza ad una persona diversa dal proprietario della macchina anche se non ha la patente??qualcuno mi illumini e mi consigli grazie.

  54. admin
    admin

    Simone (84): si, i due attestati non sono collegati.

  55. Avatar
    Simone

    Buongiorno, ho una moto la cui assicurazione scaduta a Novembre 2010 e non è stata rinnovata, ora vorrei assicurarla presso altra agenzia, l’attestato di rischio della moto è valido per 5 anni nonostante ho continuato a circolare in auto (assicurata sempre a mio nome)?

  56. admin
    admin

    Paolo (82): la data di scadenza a riferimento è quella sull’attestato di rischio, che la compagnia ti deve aver mandato poco prima della scadenza della polizza. La tua classe dovrebbe quindi essere sempre valida, fatti rilasciare copia di tale attestato ed eventualmente recati con quello presso altra compagnia.

  57. Avatar
    Paolo

    Buongiorno,

    avevo stipulato una polizza moto il 18/03/06 con in classe 8^, con pagamento semestrale e la possibilità di bloccarla. Al 18/09/06 l’ho bloccata per poi riattivarla il 18/03/07 e mandarla in scadenza il 18/09/07, poi non l’ho più rinnovata per un infortunio fisico. Ora mi sono ripreso e ho acquistato un altra moto, ma l’assicurazione mi vuole dare la 14^ classe in quanto mi dice che sono passati più di cinque anni dalla stipula dell’ultimo contratto. Secondo me invece dovrebbe fare fede la data di scadenza dell’ultimo tagliando… Come mi devo comportare?

    Grazie ancora per il servizio e le utili informazioni

  58. admin
    admin

    Ignacio (80): la legge è retroattiva, quindi hai diritto di avere la tua vecchia classe, recati con il tuo attestato di rischio presso un’altra assicurazione!

  59. Avatar
    ignacio

    salve,mi metto in contatto con voi perchè ho un problema che vorrei risolvere.
    Nell’ottobre del 2006,scade la mia polizza moto e io avendo venduto il mezzo qualche settimana prima non rinnovo più l’assicurazione. Oggi ho comprato una nuova moto e mi sono rivolto all’assicurazione che avevo per poter usufruire della legge Bersani ma mi dicono che non è possibile. Come mai? I 5 anni mi scadrebbero ad ottobre di quest’anno e quindi potrei recuperare la mia vecchia polizza ma l’assicurazione mi dice di no,dicono che i 5 anni di validità decorrono dal 2007,quando è stata approvata la legge,è vero?
    grazie

  60. admin
    admin

    Mario (78): purtroppo non puoi, essendo la vettura ormai legata all’attestato “Bersani”.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)