Home » Assicurazione Online » Acquistare l'assicurazione online: da sapere » Direct Line: opinioni dell’esperto di Assicurazioni

Direct Line: opinioni dell’esperto di Assicurazioni

Directline: opinioni
Directline: leggi i Pro e i Contro del nostro esperto di assicurazioni


Torniamo a parlare di una delle compagnie di assicurazioni online più conosciute ed utilizzate, Direct Line, e lo facciamo con la cognizione di un utilizzatore che nel corso degli anni ha assicurato con la nota compagnia del telefono rosso diverse vetture, con varie formule.

Una delle cose che subito balzano all’occhio di un potenziale cliente è la facilità di utilizzo del sito e la rapidità con cui è possibile ottenere un preventivo. Il preventivatore di DirectLine è infatti di utilizzo molto intuitivo, consente di avere il prezzo finale in pochi minuti e, cosa molto importante, in maniera assolutamente anonima. Molte compagnie chiedono invece dei dati personali (soprattutto l’email, alla quale poi magari inviare pubblicità) per ricevere il prezzo e ti avvisano di questo solo alla fine della procedura.
Una delle cose più apprezzabili è la possibilità, nella schermata finale, di personalizzare alcuni parametri e visionare in diretta come questi influiscono sul prezzo finale. Stiamo parlando del massimale e della franchigia della RCA  (disponibile zero euro, 256,00 euro o 512,00 euro), delle coperture aggiuntive quali incendio e furto, tutela legale, tutela medica, kasko e mini-kasko, copertura cristalli ecc… ognuna con i propri massimali e franchigie. Brava Direct Line, questa è la trasparenza che ci piace.

I fascicoli informativi di Direct Line sono ben raggiungibile già dalla homepage e di facile consultazione, sono in formato PDF e possono quindi essere scaricati e conservati o stampati. Stesso ottimo giudizio per la reperibilità di informazioni, modulistica e procedure in caso di sinistri, sospensioni di polizza, ecc.

Directline: opinioni
Directline: leggi i Pro e i Contro del nostro esperto di assicurazioni

In generale, possiamo quindi dire che tutto il sito è ben progettato e pensato per l’utente finale: se pensiamo che questa è l’interfaccia principale con l’assicurazione, ecco che la cosa assume una grande importanza. Non pensiate che sia un fatto scontato: se è vero che molte altre compagnie hanno siti curati, è altresì vero che molte altre sembrano avere delle architetture progettate per confondere il cliente, magari proprio su quegli aspetti che vanno a pro della compagnia.

Veniamo ad analizzare uno degli aspetti che più hanno determinato la popolarità di Direct Line: le offerte. Da sempre la compagnia basa il proprio marketing su offerte molto allettanti, che variano mensilmente: coperture aggiuntive in omaggio, formula “2 mesi gratis”, e altre. Diciamo subito che lo sconto è assolutamente veritiero, ma con alcune precisazioni. La prima è che vale solo per i nuovi assicurati (e quindi non per i rinnovi), la seconda è che vale generalmente per i contratti stipulati online e con pagamento con carta di credito, la terza è che la polizza deve in genere essere stipulata (e pagata!) almeno 15 giorni prima della data di decorrenza. Francamente non condividiamo questa ultima postilla, che limita molto l’offerta in quanto in tanti ci ritroviamo a pensare all’assicurazione dell’auto solo a ridosso della scadenza.

Passiamo adesso ad uno degli aspetti chiave per dare un giudizio sulla compagnia: Direct Line è affidabile nei pagamenti? Sicuramente a nessuno di voi piacerebbe lamentare un sinistro non liquidato… ma non dimenticatevi che stiamo parlando di un colosso delle assicurazioni… su questo punto non devono e non possono sbagliare. Il loro servizio è pienamente a norma di legge e, aggiungiamo noi, senza dubbio più sicuro di una assicurazione tradizionale semi-sconosciuta, consigliata dall’amico broker. E’ tuttavia vero che la lamentela che più di frequente si sente per questa compagnia è proprio la lentezza dei risarcimenti, specialmente i risarcimenti diretti in caso di sinistro con ragione. In verità si tratta di un difetto spesso contestato indistintamente a tutte le compagnie… si, perché è tutto il sistema di gestione sinistri e risarcimenti a livello Italiano, in primis, a non funzionare a dovere.
Se avete esperienze dirette in merito, vi invitiamo comunque a scriverle qui sotto per farle conoscere a tutti.

Ma alla fine, Direct line conviene? Abbiamo effettuato spesso dei test comparativi e Direct Line è risultata costantemente tra le compagnie più convenienti, a patto però di sfruttare le offerte in corso e di ottimizzare da soli i parametri della polizza. In certi periodi e/o per certi profili altre compagnie possono avere prezzi più bassi, ma con Direct Line si ha la sicurezza di un prezzo “abbastanza basso” un po’ per tutti i casi. Ovvio che, se avete tempo, è meglio se fate più preventivi possibili per il vostro profilo mettendo a confronto le varie compagnie assicuratrici online, ma, ribadiamo, se avete poco tempo, Direct Line può essere una scelta su cui puntare senza indugi.

Difetti e problemi di Direct Line? Sicuramente non ne è esente. Trattandosi di un servizio diciamo “di massa” gestito con procedure standard, va tutto bene nella maggior parte dei casi, ma se si incappa in un caso particolare, la fatica per uscirne potrebbe far rimpiangere l’assicurazione tradizionale, con l’amico impiegato allo sportello. A noi è capitato ad esempio che i documenti andassero smarriti in Posta, con il risultato di attendere i documenti della polizza anche 3 settimane. E ancora: alcune variazioni sulla polizza non possono essere fatte online, ma si è obbligati a passare dal call-center.

Chiudiamo con una curiosità: tra i documenti che vi arriveranno ci sono le buste per rispedire il contratto firmato: fino a pochi anni fa, queste buste erano preaffrancate, adesso è il cliente a dover aggiungere il francobollo… un classico esempio di riduzione delle spese da parte di una azienda che punta al “low-cost” per l’utente finale!
Aggiornamento del 2014 – Le buste che vengono inviate sono nuovamente preaffrancate, che abbiano letto questo articolo?
Aggiornamento del 2015 – Le buste non sono più allegate, ma va anche detto che sempre più cose possono essere gestite direttamente online.

Raccontateci qui sotto le vostre esperienze con Direct Line! Siete rimasti contenti delle tariffe e del servizio? Avete degli episodi spiacevoli che è bene far conoscere a tutti? (nota: a causa di ripetuti tentativi di denigrazione, non saranno approvati gli interventi ritenuti non veritieri, a nostro giudizio ).


277 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. lorenzo

    Sto aspettando da maggio il rimborso del furto della mia macchina, mi dicono al telefono che hanno ricevuto tutta la documentazione correttamente e che devo aspettare.
    In settimana farò ricorso all’IVASS.
    sono senza parole

    • lorenzo

      mi scusi, le risulta anche a lei che il tempo per il risarcimento è di 90 g ?

      • Esperto
        Esperto

        Viene purtroppo disatteso spesso e volentieri,e non solo da Directline! Si deve sollecitare, meglio se per raccomandata, e attenzione ai tentativi di chiudere a cifre minori dello spettante!

    • Esperto
      Esperto

      Facci sapere come va a finire.

  2. Alessandrospada

    Salve mia moglie ha subito il furto dell’auto , e’assicurata con direct. Line . Sta aspettando che gli diano tutti i documenti per spedirli ma tra quelli richiesti dallassicurazione Nn abbiamo la fattura dell’acquisto perché Il concessionario Nn ce l’ha mai spedita ho data . Dato che la macchina l’abbiamo comprata richiedendo un finanziamento con la Sava per tutto l’importo speso, comunque abbiamo sia il contratto finanziato ,sia il contratto d’acquisto fatto al concessionario . Questo concessionario purtroppo ha chiuso circa 2 anni fa ‘ quindi nn ho possibilità di procurarmi la fattura ! Pensa che potrebbe crearmi problemi per il risarcimento del mezzo? Grazie anticipatamente Ale

    • Esperto
      Esperto

      In verità la fattura è comunque recuperabile, in quanto per le aziende ci sono precisi obblighi di tenuta di scritture contabili anche dopo la chiusura (e perfino in caso di fallimento!). Certo, non sarà semplice, ma puoi provarci, prima di vederti negato un rimborso così consistente.

      • Alessandro spada

        Perché negato? Contratto d’acquisto e contratto con la Sava ( finanziaria) Nn e ‘ comunque un documento veritiero ? Legale? Dove vado, cosa devo fare per procurarmi la fattura ? Come mai questi documenti per la stipula contratto assicurativo sono bastati ( senza fattura ) e per la liquidazione del furto Nn dovrebbero ? Fiducioso di una risposta anticipatamente ringrazio !!! Buona serata buon lavoro da Ale

        • Esperto
          Esperto

          Se il contratto dice “fattura” e tu non la hai, stai pur certo che la cosa verrebbe presa a pretesto per non pagare. Per chiedere la fattura, devi scoprire dove sono adesso i documenti della concessionaria.

  3. francesco gargiulo

    buongiorno, ho pagato un premio assicurativo per valore dell’auto pari a 7200 euro. Dopo 7 mesi l’auto è stata oggetto di furto e la valutazione dell’assicurazione è stata di 6100 euro. Ho contestato la valorizzazione fatta dall’assicurazione richiamando l’importo del premio assicurativo calcolato su 7200 euro. Hanno risposto che il valore dell’automobile al momento della stipula era di 7200 euro ma al momento del furto è divenuto 6100. Mai visto un deprezzamento simile. Credo che dovrò rivolgermi ad un legale, più per un questione di principio che altro

    • Esperto
      Esperto

      Trattando sicuramente otterrai di più. Visto che la distanza tra richiesta e offerta non è moltissima, prova prima per raccomandata senza avvocato e vedi cosa succede.

  4. Pablo

    Buongiorno, il 5 maggio ho avuto un incidente con ragione.
    Compilato il cid (ho anche un testimone) la controparte si è preso tutta la colpa per mancanza precedenza.
    Auto assicurata per 3500€, chiamo il call center, mi indicano una carrozzeria convenzionata, lo stesso giorno la porto, fanno la perizia e dopo una settimana ritorno in carrozzeria per chiedere novità.
    Mi dicono che hanno già parlato col liquidatore e che la compagnia + di 3000€ fatturati non pagano.
    Quindi essendo il danno di 4300€ non conveniva, allora chiamo direct line per farmi contattare dal perito.
    Niente, 3 solleciti, l’ultimo stamattina e continuano a dirmi che devo aspettare. Cosa? se hanno tutte le carte, il perito ha già fatto la sua offerta alla carrozzeria, ora devono solo darmi il risarcimento per rimettere a posto la macchina (che ovviamente non sarà + di 2700€)
    Come posso fare per farmi pagare il + in fretta possibile? Si avvicina agosto e la macchina deve essere pronta per partire per le ferie.

    • Esperto
      Esperto

      La cosa più pratica è rivolgersi ad una carrozzeria che si occupi della pratica e che ti sistemi l’auto anche in attesa del pagamento. Considera che queste attese sono normali, ci vorranno ancora settimane per avere la liquidazione, non solo con Direct Line ma più o meno con qualsiasi compagnia.

      • Pablo

        Perfetto, ma se hanno già fatto anche un offerta che senso ha aspettare?
        Poi il rimborso diretto, non dovrebbe avvenire per legge in 30gg.?

        • Esperto
          Esperto

          Il “senso” sta in qual limbo di inefficienza e rispetto “grigio” delle leggi tipico delle assicurazioni Italiane. Di fatto, occorrono anche 3 mesi per avere un risarcimento diretto.

  5. Lorenzo

    Salve, vorrei fare una domanda, 3 giorni fa mi è stata rubata la macchina regolarmente assicurata per furto con direct line.
    Nel contrwtto avevo indicato che parcheggiavo in garage ma la
    Macchjna è stata rubata di notte in un altro quartiere della città. Questa cosa può compromettere il risarcimento? Inoltre mi chiedkno di mandare tutta la documentazione esempio denuncia chiavi etc etc per posta assicurata alla loro sede a milano.
    E se. Si perdesse il pacco?
    Sono impaurito non so. Cosa fare.

    • Esperto
      Esperto

      Beh, in effetti potrebbe essere motivo di rivalsa: cerca di avere una valida motivazione per la quale l’auto non era nel garage.
      Per quanto riguarda la seconda domanda, in effetti il rischio c’è, ma d’altra parte o li porti a mano no non vedo alternative. Per maggiore sicurezza, rivolgiti ad un corriere espresso di comprovata qualità, come DHL, FedEx e UPS.

      • lorenzo

        mi scusi ma se allora stavo fuori città’ non capisco la clausola, mi costringerebbe ogni sera a tornare in garage?
        per la seconda domanda invece la dhl mi ha riferito che loro assicurano il pacco per un massimo di 3000 euro. e se si perde io ci rimetterei praticamente tutto il risarcimento della macchina (incredibile). inoltre non viene dichiarato dal corriere il contenuto quindi la compagnia potrebbe contestarmi anche il veritiero possesso delle doppie chiavi.
        ps. ho sentito la direct line mi hanno escluso di poter presentarmi di persona dato che i loro uffici sono chiusi al pubblico e si trovano a milano
        lei che ne pensa? come mi dovrei muovere.

        • lorenzo

          che lei sappia posso avvalermi di un avvocato per dichiarare legalmente con un documento (che inserito anche in copia dentro il pacco), l’effettivo inserimento di chiavi e denuncia al suo interno? così da sollevarmi da eventuali accuse della compagnie per mancata riconsegna chiavi?
          comunque per il parcheggio notturno ho letto il contratto e parla di mancato risarcimento se la macchina è parcheggiata nei pressi del box privato e non in altri quartieri della città o fuori città. mi sembrava strano infatti.
          comunque attendo un suo parere magari ne sa più di me.

        • Esperto
          Esperto

          Semmai, occorrerebbe un notaio!
          Bene per quella clausola, in effetti ti solleva da molti rischi di rivalsa!

        • Esperto
          Esperto

          Se una compagnia decide di non voler pagare, si appella a tutti i cavilli. Non dico che sarà il tuo caso, ma è bene sapere che c’è il rischio.
          Quanto al tuo dubbio sulla spedizione, davvero non vedo soluzioni, ma considera che, in caso di malaugurato smarrimento, esisterà un verbale con il quale potrai comunque far valere le tue ragioni presso la compagnia, non è che il risarcimento sarà perduto!

  6. Tania

    Salve,
    Fortemente delusa dalla direct line. Furto avvenuto 28 ottobre 2016 documentazione pervenuta 30 novembre.. Solo dopo vari solleciti e chiamate e dopo l apertura di un reclamo si richiede copia del libretto.. Che tra l altro era scritto nella denuncia che stava nell auto.. Abbiamo contattato la concessionaria e siamo riusciti a recuperare una copia prontamente inviata tramite fax è accertata che sia arrivata. Ad oggi 08 marzo il call center risponde che è in fase di accertamento.. Ma cosa vuol dire? È una macchina estera ma tutto questo tempo? Quanto ci vorrà ancora quali sono i tempi previsti? Siamo senza auto con una bimba piccola. Una cosa vergognosa questa!

    • Esperto
      Esperto

      I tempi di risarcimento sono alti per tutte le compagnie e si allungano per deplorevole abitudine se non si sollecita nel modo giusto. Il modo giusto è tracciato: email pec, fax, raccomandata.

  7. Pasqua Palmisano

    Salve il 29 Dicembre mio figlio ha avuto un incidente per un colpo di sonno la macchina nuova non e’ riparabile non sono stati interessati altri veicoli. Per fortuna aveva la kasko il perito ha fatto la sua valutazione e ad oggi non riusciamo a contattare il liquidatore pur essendoci stati dati i recapiti dalla Direct Line non risponde mai e’ dal 7 febbraio che proviamo, si chiamava per chiedere se la documentazione era completa o se mancava qualche dato, in modo da porterglielo fornire per tempo. Abbiamo contattato piu’ volte il call center e ci dicono sempre la stessa cosa che non possono fare altro che segnalare la cosa. Ma non cambia nulla, il liquidatore non si e’ ancora fatto sentire e non risponde al telefono

    • Esperto
      Esperto

      SUggerisco sempre di inviare i solleciti per scritto tracciabile: email PEC o raccomandata a/r, o almeno fax.

  8. Seb

    Buongiorno
    sono assicurato con Direct line ed avendo gli atti vandalici con Franchigia 15%- 516 euro, non mi è chiaro il risarcimento. Es. se mi fanno un danno alla macchina di mille euro, quanto mi risarcisce la compagnia?
    1000 euro meno il 15%?
    grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Non ricordo nello specifico: per Directline i 516 euro sono una quota massima o minima di franchigia?

      • Seb

        Così c’è scritto : Franchigia 15% – 516,00 euro
        Massimale : 15.300.00 euro

        • Esperto
          Esperto

          Non è chiaro, ma temo che sia la franchigia minima, per cui 1000 euro -516 di franchigia.

  9. LAURA

    Buongiorno esperto,
    devo rinnovare la polizza con direct line ma non sono sicura, vorrei optare per qualche altra compagnia.
    Il motivo è il seguente: a novembre ho subìto un tamponamento.
    Il danno all’auto è stato risarcito molto velocemente, il danno a me (ho anche la polizza infortuni conducente)…no comment!
    E’ ancora tutto in alto mare… Io ho trasmesso tutta la documentazione richiesta entro il 02/01/17 e loro sono letteralmente scomparsi.
    Tra l’altro è da allora che è impossibile contattarli telefonicamente, linee sempre occupate e un disco registrato dice di richiamare nei prossimi giorni (vorrei sottolineare che è decorso un mese e mezzo dal mio ultimo fax del 02/01/17).
    Ma è possibile?
    Grazie

    • Foltran Luca

      Stessa cosa a me, uscito il perito, soldi non ne ho visti e non riesco più a contattarli telefonicamente.
      Io cambierò certamente, non sono seri dal mio punto di vista.

    • Esperto
      Esperto

      Recentemente la filiale Italiana ha avuto problemi a causa di politiche aziendali che avevano portato ad uno sciopero ad oltranza dei dipendenti, ma dovrebbe essere superato, quindi è strano che non rispondano! Suggerisco di inviare una raccomandata e di continuare a telefonare, tienici aggiornati.

  10. Eugenia

    Buongiorno, io purtroppo non sono affatto soddisfatta.
    L’assicurazione ha contestato il preventivo fatto dal suo stesso carrozziere convenzionato dando direttamente a me (per un motivo che non mi è stato spiegato) un assegno che copre una cifra di molto inferiore alla metà… inoltre mi è stato impossibile parlare direttamente con la persona che se ne è occupata malgrado io abbia provato molte volte. In ogni caso per parlare con qualcuno i tempi di attesa si aggirano intorno ai 25 minuti…
    Intanto sono passati 4 mesi.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Fai attenzione a questa fase di trattativa, ormai è prassi con tutte le compagnie andare a trattare per ogni risarcimento. Fai le tue rimostranze per scritto e tratta, vedrai che la cifra aumenta. E’ pratica odiosa e diffusissima.

  11. donato gioiosa

    se si subisce un furto di auto nel proprio box con effrazione e forzatura delle serrature constatata dalle forse dell’ordine e nello stesso box si custodisce una copia delle chiavi dell auto che presumibilmente vengono utilizzate dai ladri, direct line può rifiutare il pagamento dell indennizzo?

    • Esperto
      Esperto

      E’ una interpretazione soggettiva, che secondo me spetta al giudizio del perito.

      • Donato

        Come volevasi dimostrare l’assicurazione ha rifiutato il risarcimento. Pensano di,essere furbi ma hanno sbagliato i loro conti: mi,sono rivolto all’ADUSBEF e vedremo se il giudice dará loro ragione. Il box è casa mia e all’interno di casa mia io non devo ulteriormente nascondere le chiavi.

        • Esperto
          Esperto

          Suggerisco un avvocato, prima dell’ADUSBEF.

  12. Angelo

    Ho due vetture assicurate con Direct Line e sono ampiamente soddisfatto.
    Di recente una persona cercando di parcheggiare con la sua vettura mi ha strisciato il paraurti anteriore e non ha voluto sottoscrivere la constatazione amichevole..
    Ho comunicato il fatto per telefono a Direct Line e successivamente ho inviato un fax con la descrizione di quanto avvenuto.
    Dopo 3 giorni un tecnico ha visionato la mia vettura e a distanza di 10 giorni sono stato contattato telefonicamente ed invitato a portare la vettura presso una carrozzeria convenzionata che mi doveva dare un’auto sostitutiva.
    Il giorno in cui ho consegnato la vettura la carrozzeria ha dichiarato che non aveva vetture disponibili ma che mi avrebbero riaccompagnato a casa.
    Solo per correttezza ho informato Direct Line la quale ha subito revocato la convenzione alla carrozzeria e mi ha invitato a portare la vettura presso altra carrozzeria la quale mi ha messo a disposizione una vettura ed ha fatto un ottimo lavoro.
    Al momento, per l’esperienza fatta, devo valutare ottimamente l’assicurazione.
    Angelo Viero.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie, è giusto condividere anche feedback positivi!

  13. Davide

    Buonasera Esperto, ho un problema con Direct Line. Dopo aver ottenuto un preventivo di Direct Line su Facile.it per il mio nuovo autocarro, mi è stato riferito dell’assicurazione stessa che il preventivo stesso non era veritiero perché direct line per gli autocarri applica una cifra fissa (1600€) per tutti i tipi di autocarri, quando invece io la cifra del preventivo l’avevo già pagata (com’era scritto sul sito) in concomitanza con l’invio dei documenti necessari per il beneficio della legge Bersani. Dopo essermi stato detto ripetutamente che mi avrebbero rimborsato la cifra per intero, è da circa 10 giorni che devo ancora ricevere la somma. Come devo procedere?

    • Esperto
      Esperto

      Situazione spinosa, bisognerebbe vedere “le carte”, per capire come è andata la dinamica del pagamento, comunque fai quanto prima una contestazione PER SCRITTO, meglio se per raccomandata a/r.

  14. maurizio

    Buongiorno
    la polizza cristalli direct line mi risarcisce danni cristalli per un massimo di 516€ – franchigia
    se un vandalo mi spacca tutti i cristalli o il tetto panoramico (1800€) mi rimborsano tutto o sempre e solo i 516€?

    Altra domanda…..non mi è chiaro dal fascicolo informativo se direct line risarcisce le rigature della carrozzeria provocate da un vandalo

    Grazie per le risposte

    • Esperto
      Esperto

      Per quanto riguarda i cristalli, direi che ti sei già risposto: 516 euro è il massimale.
      Per le rigature da atto vandalico, direi che sono coperte, appunto, dalla copertura specifica atti vandalici.

      • maurizio

        Ma il massimale cristalli (516)è scritto per rotture accidentali …sassolino,,scheggiatura ecc

        Se mi rompono a scopo vandalico deliberatamente tutti i cristalli non rientra il danno nella parte atti vandalici quindi con massimale superiore?

        Scusi ma è molto importante questo aspetto

        • Esperto
          Esperto

          Ho capito il tuo giustissimo dubbio e ho fatto una verifica sui fascicoli informativi di Direct Line. La loro copertura cristalli è espressamente collegata ai danni durante la circolazione (es. sasso alzato da un camion), e non vi sono eccezioni per quanto riguarda gli atti vandalici, ergo, io ritengo che i tuoi danni ai vetri siano interamente coperti dalla copertura atti vandalici.

  15. renato

    salve ho un problema di carattere sinistroso, ho fatto una collisione assicurato con minikasco lato sinistro, un atto vandalico e un sinistro sull’atto vandalico a dx. Ora non vogliono pagare la collisione perchè vogliono fattura lato sx e qua va bene , e fattura lato dx ma sul lato dx non mi riconoscono niente e non pagano niente ma vogliono la fattura.Chiedo di dividere il vandalico e la collisione quindi parlare con il liquidatore, ma mi dicono, non conosciamo il liquidatore e sono 7 mesi che aspettiamo e il liquidatore non si sa chi è-Non so che fare qualche consiglio? grazie directline….minicasko una truffetta con franchigie altissime, mai piu comprare polizze dal concessionario sole

    • Esperto
      Esperto

      Fammi capire, si sono accavallati ben 3 sinistri di cui uno sopra l’altro? Se i danni sono consistenti rivolgiti ad un avvocato.

  16. Claudio

    Buongiorno, incidente avvenuto a Maggio(torto) con ricorso carro attrezzi chiamato dalla Polizia Strdale, quindi recuperato auovettura e pagato l’importo di euro 170,00 inviato il tutto tramite fax alla compagnia Direct line
    ad oggi trascorsi ben 4 mesi vado in sede a Cologno Monzese sorpresa picchetti per licenziamento ad opera di
    circa 200 persone, mi indicano la strada per semplificare, vengo chiamato al telefono dopo circa 2 ore e mi si
    dice che è tutto fermo perchè al momento non è stata fatta la richiesta di risarcimento scritta e originale da inviare a MAPFRE ASSISTENCIA SA ma se al telefono mi è stato detto di inviare il tutto tramite fax ora non è più valido, non ho parole, la mia domanda si può recedere prima della fine della scadenza polizza?

    • Esperto
      Esperto

      Forse si può fare con la clausola di reciprocità essendoci stato un sinistro, ma francamente se vuoi cambiare, vista la situazione attuale della compagnia, eviterei ulteriori complicazioni e scartoffie e attenderei semplicemente la fine della annualità.

  17. claudio

    Assicurata auto luglio 2016 premio 1.050 euro. Rubata auto settembre 2016 polizza rimborsata 311.00 euro!!!!!!!!!!!!

    • Esperto
      Esperto

      Anche togliendo IVA e imposte varie il conto non torna… non te lo hanno dettagliato?

  18. Giusy

    Pessima esperienza con directline a otto giorni dal bonifico per l’acquisto del preventivo ancora non riesco a ricevere la polizza nonostante abbia inviato tutti i documenti richiesti. In ultimo hanno preteso il certificato di residenza con timbro a marca da bollo di 16€ nonostante la legge rende valida l’autocertificazione e dopo averlo inviato mi viene detto che non è valido e via un’altro gireo di scuse per non inviarmi la polizza. Pessimi.

    • Abdellah Charaf

      Strano a me con 2 incidenti per colpa da. Altra assicurazione passando da. 5 a 9 classenon hanno fatto problemi e il giorno dopo che ho mandato libretto mi hanno contattato e adesso stasera ho caricato la carta e mi hanno pagato al volo a.differenza di conte.it quixa.it fai preventivo mandi documenti e aspetti illimitatamente non ti dicono.nemmeno.entro quanto.tempo ti richiamano anche. 1 mese e per cavolate raddoppiano le cifre in modo che nn ti assicuri da 600 a 1100 hhh direct no

    • Esperto
      Esperto

      Non essendoci più obbligo di esposizione del contrassegno, i documenti di polizza non vengono più inviati.
      Quanto alla autocertificazione, la legge prevede che questa debba essere accettata obbligatoriamente dalla amministrazione pubblica, mentre nei rapporti con le aziende private è a discrezione dell’azienda stessa.

      • samuele

        Cosa significa i documenti di polizza non vengono piu’ inviati?, il cedelino è vero che non bisogna esporlo ma le forze dell’ordine esigono la presa visione della polizza che occorre tenere sempre a portata di mano.

        • Esperto
          Esperto

          Certo, ma le compagnie te la mandano via email da stampare, non per posta ordinaria.

  19. Marco

    Salve , qualcuno sa se gli uffici di Direct line hanno sbaraccato ,fallito, o altro ? Io mi ritrovo appiedato , non mi hanno emesso la seconda semestralita’ ed ora e’ scaduta e sono senza copertura proprio in tempo di ferie ! non capisco nessun movimento sulla carta e i soldi ci sono , nessuna email, comunicazione ecc.. nulla ,i loro telefoni sono spenti, ma che serieta’ e’ questa, e’ una situazione assurda e non so che fare. posso revocare il pagamento della seconda semestralita’ e cambiare compagnia secondo Voi?

    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Siamo alla terza settimana di sciopero dei dipendenti Italiani che protestano contro 200 licenziamenti. Davvero un bel problema per gli assicurati e, in prospettiva, direi anche per la compagnia.

  20. Simone

    Pessima esperienza aggiornata ad agosto 2016, la suddetta directline dopo aver fornito tutto cio’ di cui avevano bisogno, “certificati di ogni genere” non mi risponde neanche al telefono”e dire che il loro simbolo è proprio il telefono!” Così scadono i due giorni previsti dopo il il preventivo pattuito,ed io sono costretto a cambiare compagnia.evidentemente non ero un buon cliente !!!!!

  21. Stefano

    Salve a tutti, sono un cliente della Direct Line da circa dieci anni. Tutto bene finché c’è stato da rinnovare la polizza (e soprattutto da riscuoterla), ma al verificarsi del primo problema addio, un disastro.
    A più di due mesi dall’apertura di un sinistro che mi ha visto prendere la ragione al 100%, con tanto di constatazione amichevole, Carabinieri intervenuti sul posto, referto del carro attrezzi chiamato dall’assicurazione stessa, perizie a favore e svariati testimoni diretti dell’accaduto, i liquidatori (prima la Sogesa, una società esterna, poi la Direct Line medesima) continuano a menare il can per l’aia e non hanno nessuna intenzione di fare il loro lavoro, cioè liquidare il danno (che peraltro dovrebbe venire poi compensato dall’assicurazione della controparte, se non ho capito male).
    Concludendo, dovrò rivolgermi ad un avvocato (ironia della sorte, gli ho pagato finora anche il servizio di tutela legale, per poi essere NON tutelato dalla mia stessa assicurazione: no comment…).
    …….[omissis, non inserite offese per favore…..]

    • Esperto
      Esperto

      Facci sapere come va a finire.

      • Stefano

        Vicenda conclusa. Dopo avere messo di mezzo un avvocato hanno ceduto quasi immediatamente (salvo cercare, adesso, di non pagare l’intervento del legale).
        In sostanza, potevano evitare di farsi una così cattiva pubblicità, di perdere un cliente acquisito e di sostenere ulteriori spese inutili. Boh, contenti loro…
        Per quanto mi riguarda: MAI PIU’ CON DIRECT LINE!

        • Esperto
          Esperto

          Non per difendere la Directline, ma ti assicuro che -purtroppo- questo teatrino per i risarcimenti è ormai prassi di quasi ogni compagnia.

      • Stefano

        Sicuramente vi farò sapere.
        Grazie per la pubblicazione e scusatemi tanto per le offese, ho scritto tutto abbastanza di getto ed in preda alla profonda amarezza. Pardon.

  22. Giuseppe

    Buongiorno, a me scadrà l’assicurazione giorno 11 maggio, vorrei sapere se il rinnovo avviene in automatico oppure no.
    Io non devo rinnovare, per di più ho acquistato una nuova auto e aprirò una nuova assicurazione.
    Attento un vostro riscontro in merito al rinnovo.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non vi è rinnovo automatico, Directline peraltro non lo ha mai praticato.

  23. paola

    Gentile esperto, nel 2014 acquisto auto con finanziamento sava compresa di assicurazione mini casko o collisione top. Un mese fa ho avuto un sinistro toccando a sinistra un veicolo targato in strada molto stretta assumendomene il torto e sbattendo contro un palo dalla parte destra L altro veicolo è stato regolarmente liquidato. Io che ho avuto un danno grosso di ben €4.500 nella parte destra mi negano il risarcimento in quanto contro ostacolo fisso non coperto da assicurazione???? Mi scusi ma io non sono andata contro il palo per mia negligenza ma come conseguenza del sinistro!! Cosa posso fare? Intanto il carrozziere che ha riparato la macchina perché convinto di essere rimborsato esigera’ il pagamento da me…..

    • Esperto
      Esperto

      Ma stiamo parlando di una polizza Directline?
      Per quanto riguarda il tuo risarcimento, hai ragione a volerlo, così come non mi stupisce che la compagnia provi a non pagarlo, essendo i danni derivati in prima istanza da un urto con un ostacolo e dunque esclusi dalla mini-kasko. Visto l’entità del danno, suggerisco vivamente di affidare la pratica da subito ad un avvocato, in genere è un buon “investimento”!

      • paola

        Si tratta di una assicurazione direct line e vista l entità del danno effettivamente avevo bisogno di un parere di un esperto per sapere come comportarmi. Stanno trattando il sinistro come due episodi distinti e non conseguenti!! Grazie del suo aiuto!

  24. Stefano Munda

    Subisco il furto dell’auto a metà novembre 2015. Invio tutta la documentazione entro la scadenza dei 40 giorni imposti da loro per l’acquisto della nuova autovettura (22 dicembre).
    A fine gennaio 2016 ritrovano la macchina e mi dicono che la pratica per il rimborso comunque è approvata e in regola.
    il perito esce l’8 febbraio
    il 17 la perizia è caricata nel loro sistema informatico (a detta del call center è palese che mi hanno rubato la macchina, rottura cilindretti, forzatura blocca sterzo, manomissione dell’accensione…)
    ad oggi mi dicono che:
    – non capiscono come mai ancora il liquidatore non abbia ricevuto il via libera dalla “direzione” (versione 1)
    – non sono ancora passati abbastanza giorni per la lavorazione della pratica (versione 2)
    – dovrei ricevere a breve una mail del liquidatore (versione 3)
    – verrò contattato da uno dei responsabili che mi darà indicazioni sulle tempistiche (versione 4)
    – bisogna fare verifiche perchè, anche se io sono onesto, c’è gente che non lo è (versione 5)
    – il liquidatore ha 70000 mila pratiche e la mia è la 61….milesima… (versione 6)
    – Aspettare altri cinque giorni, intanto mandano ancora una volta mail di sollecito (versione 7)
    – et cetera (che ora al momento non mi sovvengono)

    Alle mail che ho mandato (anche su consiglio del call center) non ho mai ricevuto risposta)

    La polizza furto incendio era obbligatoria in quanto ho acquistato la macchina con finanziamento e non potevo fare altrimenti. Io ero e sono assicurato con altra compagnia.

    Posso solo dire che al call center ho sempre trovato persone cordiali e gentili. e nella gestione dell’auto sostitutiva di cui ho usufruito fino all’acquisto della nuova auto non ho avuto nessun tipo di intoppo (per onore di cronaca)

    Il procrastinarsi per un tempo indeterminato la liquidazione mi fa non poco spavento.

    Come mi devo comportare?

    • Esperto
      Esperto

      Sfiniscili di solleciti…

      • Stefano Munda

        GRAZIE. E’ quello che sto facendo… ma intanto non posso disporre di una cifra che ci aggira intorno agli 8000 euro….e che da contratto loro dicono che mi spetta.

        Ripeto. non chiedo nulla più di quanto è scritto.

        Farò sapere come si evolve.

        • Esperto
          Esperto

          Si tienici aggiornati. Se vuoi accelerare, invia una raccomandata tramite un avvocato, in genere funziona magari ti serve anche per trattare un risarcimento migliore.

  25. Pino

    Salve,
    vorrei fare una domanda generica sulle assicurazioni. Ho visto che molte compagnie per assicurare contro gli atti vandalici, indipendentemente dall’età della vettura, vogliono che la stessa sia già stata assicurata con tale garanzia con la precedente compagnia. Come mai viene fatta questa richiesta?
    Grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Forse per evitare coperture di comodo per chi già ha danni sull’auto… indagheremo su questo aspetto.

      • Pino

        Grazie per la risposta.
        Io invece pensavo affinché le compagnie possano mettersi in contatto e “passarsi la storia assicurativa”.
        Che cosa ne pensa?

        • Esperto
          Esperto

          La sotia assicurativa, intesa come attestato di rischio e sinistri, è già in un database centralizzato, quella degli altri rischi no e non mi risulta che le compagnie si passino tali informazioni.

  26. Luigi

    Gentilissimo Esperto,
    nel ringraziarla per il servizio ho da porle il seguente quesito.
    Ho l’assicurazione eventi naturali ed atti vandalici sul finanziamento Sava con Directline. Circa 6 mesi fa ho fatto denuncia per eventi naturali (grandinata) con danni al tettino ed al cofano. Sono stato liquidato dopo qualche mese, ma dato l’importo esiguo che mi hanno liquidato rispetto al danno ho fatto riparare l’auto da un conoscente. Mi ritrovo ora ad aver fatto denuncia per atti vandalici (rigature su praticamente tutta la vettura tranne il tettino), il perito della compagnia viene a controllare l’auto e ci accordiamo per un importo al quale appongo anche la mia firma, dicendomi che a breve la compagnia avrebbe liquidato. Qualche tempo dopo la compagnia (Directline) mi scrive che per procedere alla liquidazione del danno vuole vedere la fattura della riparazione della grandinata.
    Come mi dovrei comportare? Io non possiedo la fattura di quell’intervento. Possono avanzare questo tipo di richiesta? In fin dei conti un loro perito ha visionato la vettura.
    Grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Domandare è lecito, rispondere è cortesia (intendo, da parte di Directline), tu dichiara il vero dicendo che la riparazione è stata fatta in economia e che non hai fattura. Il perito, quando verrà a visionare il danno degli atti vandalici, constaterà che la riparazione è stata fatta, tu poi attendi gli eventi.

      • Luigi

        Grazie per la celere risposta.
        Il perito ha già visionato la vettura per gli atti vandalici ed ha fatto addirittura già firmare un accordo di liquidazione, quindi non capisco perché richiedano dopo questa fattura. Nel caso dovessi avere altri problemi la disturberò ancora.
        Saluti

        • Esperto
          Esperto

          La chiedono per fare “melina”.

  27. ALOSCHI FRANCESCO

    Buongiorno,
    Prima di provvedere alla tutela dei miei diritti,senza voler ESPRIMERE GIUDIZI in merito all’affidabilità della compagnia,ho voluto documentarmi….mio figlio è alle prese con una pratica di risarcimento causa il furto totale dell’auto,più volte gli sono stati richiesti invii della documentazione necessaria,cosa che ha fatto,sempre,ottemperando alle modalità imposte dall’azienda,ad oggi,dopo 6 mesi dal fatto,non ancora è chiaro l’intenzione dell’azienda,che prende tempo e non da riferimenti chiari circa la soluzione,unica possibile,della questione….i contatti tramite numeri telefonici indicati dalla suddetta,A PAGAMENTO,risultano inesaustivi e irritanti…..ha inviato varie e-mail di sollecito,alle quali non ha mai ricevuto rispostachissà che,da queste pagine possa venire fuori la volontà di risolvere la cosa in maniera civile,per entrambe le parti

    SALUTI

    • Esperto
      Esperto

      Non credo che nessuno di Direct Line legga questa pagina, che non è una pagina ufficiale, ma solo una recensione della compagnia.
      Suggerimento: hai provato ad inviare una raccomandata?

  28. pietro

    Salve, sono un cliente Direct line ormai da diversi anni. Nel corso di questo periodo ho avuto a che fare con la compagnia per diverse vicende. Tutte risolte in modo tempestivo ed ottimale.
    Tra queste, la risoluzione di un sinistro, il cambio auto su di una polizza RCA, in ultimo il pagamento del furto della mia vettura,avvenuto nel dicembre 2015.
    Devo dire che in quest’ultima vicenda sono stato sorpreso dalla precisione e celerità della compagnia assicurativa. Avevo letto sui forum tante critiche, ma personalmetne devo contestarle perchè nel mio caso Direct line si è distinta per le seguenti caratteristiche
    – chiarezza ed efficienza del personale del call center, che ha sputo dare indicazione precise.
    – tempestività di liquidazione del sinistro ( solo 5 giorni dal ricevimento della documentazione necessaria)
    – importo liquidato. Valutazione effettiva Quattroruote + valore optional dichiarati al momento della stipula della polizza.

    Complimenti Direct line ottimo lavoro.

    • Esperto
      Esperto

      Fa piacere che qualcuno ogni tanto si dedichi a scrivere anche feedback buoni, mi stop riferendo in generale e non in particolare a DirectLine. In effetti è più probabile trovarne di negativi perché chi non è soddisfatto del servizio è più portato a scrivere per “vendetta”.

  29. Giuseppe

    Ho subito il furto del navigatore di serie, ma non riesco ad ottenere la liquidazione della compagnia in quanto sarebbe obbligatorio presentare, in via preventiva, la fattura. Come è possibile?

    • Esperto
      Esperto

      E’ ragionevole, non hai più la fattura di acquisto dell’auto?

      • Giuseppe

        La fattura dell’auto si. L’assicurazione, invece, vuole la fattura o ricevuta di acquisto del nuovo navigatore. Ma se non mi danno i soldi, come lo compro il navigatore? secondo me non possono pretendere questo

        • Esperto
          Esperto

          Adesso ho capito… beh è lo stesso principio per cui si chiede la fattura del carrozziere… prova ad inviare un preventivo scritto con comunicazione scritta di impegno a produrre la fattura dopo l’acquisto, specificando che non hai la liquidità da anticipare.

  30. Leonardo M.

    Ho acquistato l’assicurazione auto dopo richiesta preventivo tramite FacilePUNTOit, alcuni dati non erano corretti (giorno di nascita e cod. fiscale) cosicché ho richiesto alla Directline tramite varie Email di correggerli non ottenendo riscontri, ho provato anche a contattarli per telefono ma dopo 25 min. di attesa ho desistito. Sto perdendo la pazienza e vorrei rescindere il contratto in modo da continuare con la precedente compagnia, quale è la procedura più snella e “sicura” ?

  31. Marco

    Salve, purtroppo nel dicembre del 2015 la mia vettura del 2009 assicurata con Direct line dal 2014 ha preso fuoco, dal verbale dei vigili del fuoco è uscito fuori che è stato un atto vandalico, io purtroppo non avendo come clausola gli atti vandalici perché (on line non me li faceva mettere) ma solamente il furto e Incendio rischio di non essere risarcito???ad oggi sto ancora aspettando un riscontro da parte del’assicurazione, mi chiedo, cosa serve avere il furto e incendio? Grazie 1000

    • Esperto
      Esperto

      verifica bene cosa dicono le clausole del contratto.

  32. patricio

    Buongiorno, ho subito un incidente in cui la mia vettura era parcheggiata il danno e un po grave rimango privo della machina per due settimane ho diritto alla machina sostitutiva. e da parte di chi? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ una domanda relativa a Directline? Nel caso, devi verificare nelle condizioni di contratto! La controparte non ti darà l’auto sostitutiva.

  33. SALVATORE

    ho stipulato una polizza di assicurazione con direct line della mia auto cointestata con il figlio, nell’inserimento dei dati erroneamaente inserisco la mia data di nascita per cui il premio che pagavo con genertel mi risulta più conveniente praticamente direct viene circa 200 euro in meno il sistema me la da acquistabile(quindi dopo avere fatto i controlli con le banche dati) ed acquisto per 850 euro la polizza.
    dopo circa tre mesi mi accorgo che la polizza riporta il cod. fisc errato in quanto è quello di mio padre primo cointestatario nel lib. circ. , mi premuro di chiamare direct line pregandoli di correggere l’errore, e per tutta risposta mi sono visto arrivare una appendice di correzione con un importo da pagare di circa 950 euro più del pèremio pagato, abbiamo chiamato scritto ma non abbiamo ottenuto nulla neanche la rateizzazione dell’importo.
    sono stato da un legale che mi ha detto che una causa mi sarebbe costata di più in quanto si deve fare a milano.
    scusate e’ corretto questo modo di agire chiedo se è possibile trasformare il pagamento in trimestrale in maniera da avere una rateizzazione e mi dicono no.,
    cosa devo fare visto che mi preannunciano azioni legali e sospensione della garanzia assicurativa ?
    sperando in una cortesse ed urgente risposta porgo distinti saluti
    salvatore

    • Esperto
      Esperto

      Se ho ben capito avete omesso di dichiarare che l’auto è intestata anche ad una persona giovane (e magari pure neopatentata). E’ normale che la polizza costi di più, anche MOLTO di più se il secondo intestatario è molto giovane. Capisco anche che possa essere poco chiaro l’inserimento dei dati di una vettura cointestata in un preventivatore online, motivo per il quale in questi casi in genere si fa la polizza telefonicamente. Noi, anche per questo, sconsigliamo sempre di cointestare un veicolo, a meno che non sia assolutamente necessario (es. successione).

  34. Gigi

    Ciao a tutti. Macchina posteggiata in strada. ESCO trovo la mia auto.con paraurti a terra e biglietto con nr di targa dell’auto ke l’ha tirato giù senza altri riferimenti. Chiamato direct line (il tutto al venerdì), al lunedì successivo liquidato il danno portando l’auto dal perito. Grande Direct line… Gigi

    • Esperto
      Esperto

      Finalmente anche un feedback positivo!

  35. Antonio Bianco

    Ho subìto un tentativo di furto della mia auto assicurata con Direct Line, hanno tentato di portar via la macchina senza riuscirvi, ma hanno fatto notevoli danni.
    A fronte di una riparazione per 7950 euro presso un’autofficina che mi era stato confermato fosse di loro gradimento, Direct Line ne ha rimborsati solo 4960, adducendo vagamente che si tratta di parti soggette a consumo. Questo è emerso dopo che l’officina mi ha comunicato il preventivo, visto che avevano dovuto smontare l’auto e stiamo parlando di un’officina per la quale avevamo ricevuto conferma che fosse di gradimento della direct line. L’officina autorizzata mercedes più vicina al luogo dove era avvenuto il tentato furto.
    Sembrerebbe che la centralina elettronica di gestione del motore sia stata ritenuta parte soggetta a consumo e quindi di cui decurtare l’importo dal rimborso. Inoltre non è affatto chiaro quanto tempo duri l’auto sostitutiva, alla fine, dietro mie ripetute e pressanti richieste, è venuto fuori che dura solo 7 giorni, mentre l’officina ha tenuto l’auto per quasi un mese vista la gravità del danno e a causa del ritardo dell’effettuazione della perizia (che invece avrebbe dovuto svolgersi entro 2 giorni). Dunque ho dovuto farmi prestare un’auto per le mie esigenze: la reclamizzata auto sostitutiva è solo uno specchietto per le allodole. Ho perfino dovuto pagare quasi 100 euro per una giornata di auto sostitutiva in eccedenza rispetto ai 7 giorni concessi.
    Non è possibile instaurare un dialogo, o formulare un appello, rispondono solo se scegli l’opzione “nuovo contratto” o “rinnovo contratto” e se comunichi una lamentela ti dicono di fare un fax. E’ un sistema incomprensibile e inqualificabile.
    Sono pronti solo a stipulare nuovi contratti.
    Per anni hanno preso i miei soldi, adesso che devono rimborsarmi dimostrano la loro pessima organizzazione.
    Ho usato tutte le precauzioni per non farmi buggerare, ma mi hanno buggerato lo stesso.
    Sono ancora oggi alla ricerca di comprendere quali sono i 4800 euro di parti soggette a consumo che mi sarebbero stati rimborsati solo al 50 %!

    • Esperto
      Esperto

      La gestione dei rimborsi dei sinistri da parte delle compagnie è sempre una lotta, con tutte. Sempre meglio, per i casi più costosi, avvalersi da subito di un avvocato e trattare, trattare… come in un souk arabo…

  36. archanto

    buongiorno a tutti
    vorrei un parere da parte vostra. Ho subito il furto dell’auto lontano dalla mia abitazione; una volta rientrata a casa ho cercato le chiavi di riserva da consegnare dopo i 30 gg. all’assicurazione insieme a tutti gli altri documenti richiesti, ma non riesco a trovarle. Ho sporto denuncia di smarrimento ai carabinieri.
    E’ sufficiente fornire questo documento per ottenere il risarcimento dell’auto? oppure mi conviene cominciare a consultare un avvocato per una lettera accompagnatoria?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      La compagnia potrebbe sostenere che il furto è avvenuto in seguito allo smarrimento delle chiavi, quindi per tua incuria…. quindi si, meglio rivolgersi ad un avvocato, in genere il ricorso ad un avvocato accelera comunque le pratiche e permette, laddove vi sia no margini, di trattare risarcimenti migliori.

  37. Filippo Impellizzeri

    Sono un vecchio cliente directline e in passato ho sempre sospeso le polizze di auto e moto inviando i documenti per raccomandata. L’anno scorso ho stipulato una polizza per una nuova auto e, conoscendo benissimo la compagnia, non sono stato attento alle clausole che ho letto velocemente.
    Adesso alla riattivazione della polizza mi trovo a pagare inaspettatamente 30 euro e cosa per me terribili, non posso piú sospendere la polizza. Io vivo all’estero e non voglio pagare per un anno una polizza che uso per qualche mese.
    Mi hanno detto: era scritto nelle condizioni………
    Io trovo assurdo tutto questo e raccomanderò ai miei amici di non stipulare polizze con directline

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero, hanno introdotto un costo di riattivazione di 30 euro, ma perchè dici che non è più possibile sospendere? Le modalità sembrano invariate…

  38. nicola evangelista

    buongiorno per anni ho assicurato la mia jepp con direct on line era intestata a mia madre e dopo tanti anni è arrivata in prima classe, conducente e contraente sempre io nei contratti, a giugno ho fatto passaggio proprietà perche mia madre era stanca di qualche multa, poi ho chiamato ass e mi hanno detto che l’aumento è di 800€ piu le 970€ da contratto, che cosa mi consigli?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Cambiando proprietà è normale che vada perduto lo storico assicurativo del vecchio proprietario… se hai intestato a tuo nome, non hai modo di usare almeno la legge Bersani?

  39. Riccardo

    Buongiorno ,
    Tutto è iniziato il 30 maggio quando sono stato derubato della mia auto. Subito ho fatto tutta la procedura ho aperto il sinistro per avere il risarcimento . Mi è stato detto da loro di aspettare 30 giorni e poi andare al Pra per cancellare la mia auto . Passati questi benedetti 30 giorni ho spedito tutta la documentazione con le chiavi con pacco postale . Per mia sfortuna la consegna del pacco è stata effettuata il giorno del santo padrone di Torino quindi la struttura era chiusa per questo motivo il pacco è rimasto in pista per 15 giorni . Dalla posta mi è stato detto che non potevo fare niente erano loro che dovevano recarsi in posta per ritirare il pacco . Per avere questo miracolo ho chiamato tutti i giorni o litigato tutti i giorni . Dopo i 15 giorni hanno ritirato il pacco è solo dopo 20 giorni hanno aperto il pacco e mi hanno risposto dicendo che ci mancava la fattura dell’auto . Ho mandato tramite fax ed email la copia della fattura dell’auto adesso sono pessati altri 20 giorni chiamo tutti i giorni e la risposta è sempre la stessa devo aspettare . Totale sono passati già 70 giorni

    • Meri

      Salve, mio sinistro x furto e da giugno e tutta la documentazione ok, teppistica, x adempiere le loro richieste ok…..Aspetto che loro pagano il sinistro e ogni settimana mi dicono che è questioni di giorni. Oggi ho deciso di contattare un avvocato.

    • Esperto
      Esperto

      Francamente mi sembrano tempi di attesa normali, specialmente considerando il disguido sulla consegna del pacco (meglio sarebbe stato usare un pacco tramite corriere). Prova ad inviare un sollecito per raccomandata a/r.

  40. Antonio

    Salve,
    vorrei cortesemente un suo parere.
    Ho stipulato una polizza con direct line per una peugeot 407, ma nella richiesta non ho barrato la casella per uso promiscuo ma per uso privato, visto che l’ho acquistata come privato anche se sul libretto effettivamente è omologata come furgone per 4 persone / uso proprio.
    Il premio assicurativo era di circa 800 euro che ho pagato puntualmente.
    Oggi la direct line mi ha richiesto un’integrazione di ben 1500 euro!! Ho chiamato il callcenter e mi hanno detto che per i furgoni è tutta un’altra tariffa e che avrei due possibilità: o omologare l’auto come trasporto persone o disdire l’assicurazione con loro!!
    Premetto che questo contratto ha già 6 mesi di vita poichè era su un’altra auto e da un mese integrato sulla peugeot.
    Il bello è che ho fatto un preventivo sul loro sito con gli stessi dati di proprietario e veicolo, stavolta uso promiscuo, e la cifra era di 1070 € annui!!!
    In pratica mi hanno chiesto altri 1500 euro per 6 mesi di rca oltre agli 800 già pagati!!
    Come dovrei comportarmi in questo caso?
    Sicuro di un suo sollecito riscontro porgo distinti saluti.

    • Esperto
      Esperto

      Fai attenzione perché furgone è una cosa, il veicolo sarebbe tipologia autocarro, e uso promiscuo è un’altra e rientra all’interno degli autoveicoli, sebbene sia una forma non più usata. Il tuo mi sembra da quello c e dici un autocarro.

      • Antonio

        Gentilissimo esperto, volevo informarla della risoluzione del problema.
        La direct line, da azienda seria e professionale qual’è, ha ritenuto opportuno, in via del tutto eccezionale (visto che inizialmente l’errore effettivamente è stato mio per ignoranza in materia) di azzerare l’importo di integrazione e tenermi come loro cliente inviandomi il tagliandino aggiornato.
        Consiglio tutti gli utenti di questo blog di avere contatti direttamente con l’ufficio polizze tramite e-mail dall’assistenza e non tramite call center perchè purtroppo gli operatori non sono istruiti nel modo giusto in caso di problemi e comunque penso non siano autorizzati a prendere decisioni in merito ad importi di integrazione e simili.
        Insomma tutto è bene quel che finisce bene.
        Ho sempre parlato molto bene a tutti riguardo la direct line e dopo questa esperienza ne parlerò ancora meglio!!!
        Ringraziandola per la sua cortesia e disponibilità porgo distinti saluti.

      • Antonio

        Gentilissimo esperto, la ringrazio per la sollecita risposta e le racconto, dopo mille telefonate tra call center di direct line e qualche agente assicurativo della mia zona, come è effettivamente la situazione.
        Dopo tre o quattro telefonate gli operatori del call center mi dicevano tutti che ero obbligato a pagare l’integrazione altrimenti si sarebbero rivalsi tramite recupero crediti e che per richiedere l’annullamento avrei comunque dovuto effettuare prima il pagamento.
        Dopo queste telefonate mi sono messo a leggere attentamente la prima lettera che mi avevano spedito dove c’è scritto testuali parole: Trascorsi 15 giorni dalla presente e in caso di mancato pagamento, provvederemo automaticamente a rimborsarle quanto già versato e la modifica da lei richiesta sarà da considerarsi nulla.
        Faccio presente questa cosa all’ennesima chiamata al call center, chiedendo in più se sarà possibile annullare la precedente polizza sulla opel ormai già rottamata e mi rispondono per l’ennesima volta che per fare tutto sono obbligato a pagare prima i famosi 1505 euro.
        Da un suo punto di vista è giusto quello che mi dicono o è solo un’intimidazione da parte loro per farmi fare questo pagamento??
        E comunque ho fatto già un preventivo con un’altra compagnia tramite un agente e pensi che mi hanno chiesto per l’auto immatricolata furgone 530 euro annui!!
        Nel ringraziarla per la sua gentilezza e disponibilità porgo distinti saluti.

        • Esperto
          Esperto

          In effetti è anomalo che per poter procedere all’annullamento sia richiesto prima il saldo… è vero che si tratterrebbero l’va, ma è anche vero che il saldo è comunque a tuo favore… A dirla tutta, forse avrebbero fatto figura migliore a non concedere l’annullamento, del resto l’errore è tuo… comunque se hai documentazione scritta che rimborsano a seguito del saldo, potresti provvedere…

  41. tonno

    buonasera
    io ho l’assicurazione atti vandalici sul finanziamento sava.
    un anno fà mi fecero dei graffi su la vettura,feci denuncia inviai per emeil il tutto vennero a controllare la macchina e mi liquidarono abbastanza veloce.
    ho rifatto completamente la macchina con un mio amico carrozziere che mi ha aiutato al di fuori del lavoro.
    non avendomi chiesto la fattura ho preferito fare così.
    adesso a distanza di un anno me l’hanno rigraffiata tutta.
    ho rifatto tutto come nella prima volta,è venuto il perito a vederla mi e ha stimato il danno.
    dopo una settimana mi contatta l’assicurazione per email e mi chiede la fattura che non ho avendo rifatto la vettura da solo.
    come mi devo comportare e secondo lei il liquidatore può decidere di non pagare il danno?
    grazie mille per il vostro tempo

  42. carlo

    Caro esperto,
    dopo aver letto le disavventure di quanti scrivono a questa rubrica, propongo agli stessi di acquistare una garanzia accessoria che preveda la tutela legale del cliente dai soprusi perpetrati dalla sua stessa compagnia assicuratrice. Risparmierebbero sulle spese dell’intervento di un legale, che tu spesso consigli, segnale evidente del fatto che alcune compagnie tentano con ogni cavillo di incassare di più e pagare di meno del dovuto.
    Sono stato assicurato per molti anni con Directline e non ho lamentele da fare sui risarcimenti. Viceversa, sulle risposte date dagli operatori, le definirei rigide, a volte non congruenti con l’interesse della compagnia stessa.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie, Carlo, della tua testimonianza e del tuo parere. Personalmente lo trovo condivisibile.

  43. giuseppe

    Salve,

    La mia e‘ una storia assurda. Ho Acquistato la mia auto (nuova) nel 2009 e l‘ho immatricolata in provincia di Napoli perché li risiedievo. nel 2010 mi sono trasferito a Bologna e dopo il cambio di residenza avvenuto nel 2011, ho rinnovato la polizza auto senza alcun tipo di problema con altra compagnia. Il 15 aprile c.a., essendo scaduta la copertura assicurativa, ho valutato di cambiare compagnia e dunque di scegliere la Directline.

    Ho inviato i documenti con “il nuovo indirizzo di residenza” e ciò nonostante mi è stato chiesto di inviare il certificato di residenza. Ok, certificato inviato!
    Il problema è che ad oggi, dopo quasii una settimana, non sono riuscito ancora a procedeRe con l‘acquisto della polizza!
    La spiegazione è la seguente
    “Gentile signore, visto che il foglio matricolare ci dice che la sua auto e‘ stata acquistata un provincia di NAPOLI, noi dobbiamo contattare il suo comune di residenza per avere conferma della veridicità dei documenti”

    Ma è legale tutto ciò‘?
    Il certificato di residenza non è la massima garanzia?
    Che rapporto c‘è tra immatricolazione dell’auto e la mia residenza?
    cosa si può fare?

    Grazie per OS risposta,
    Giuseppe

    • Esperto
      Esperto

      Posso ipotizzare che vi sia una incongruenza di dati: hai aggiornato la tua residenza sul libretto? Va fatto!

      • giuseppe

        Salve e Grazie per per la risposta.

        Si, ho aggiornato tutto oramai da più di 4 anni, patente inclusa.
        Adesso mi dicono che “il comune di Bologna non collabora”. Ma più di rilasciarmi il certificato di residenza in che modo il comune dovrebbe collaborare?

        sono sempre più schifato.

        Ps.: mi sono recato presso una agenzia assicurativa concorrente e nel giro di 20 minuti ha verificato i dati e mi ha rilasciato un preventivo che credo sarò costretto ad acquistare viste le circostanze.

        Grazie,
        Giuseppe

        • Esperto
          Esperto

          Stante così le cose, concordo con la scelta pratica di rivolgersi altrove. Suppongo allora che stessero facendo una verifica della effettiva residenza, dati i numerosi casi di residenze fittizie in città del nord da parte di residenti nel sud Italia, per un problema di convenienza delle tariffe. Che facciano tutti i controlli che vogliono, ma questo non dovrebbe ripercuotersi sull’utente, che ha diritto di acquistare una copertura obbligatoria.

  44. Stefano

    Buongiorno,
    vi scrivo perchè il 31 gennaio ho subito il furto della mia autovettura. Sono andato subito dai CC per sporgere denuncia e poi ho contattato Direct Line per conoscere la procedura di rimborso. Ho aspettato una ventina di giorni (da loro consigliati) prima di procedere a registrare la perdita di possesso all’ACI e poi ho spedito tutta la documentazione insieme alle chiavi originali a fine febbraio (ricevuta il 27/02). Verso metà marzo ricevo la prima comunicazione dal perito incaricato che mi chiede una fattura di un sinistro avvenuto più di due anni prima (il 04/03/2013), sinistro in cui avevo colpa e quindi avevo proceduto alla riparazione dell’auto completamente a mie spese e la fattura della carrozzeria nel frattempo l’avevo persa (ripeto, sono passati più di due anni). Comunico il tutto al perito via fax che, dopo aver fatto passare altri 15gg, mi chiede nominativo ed indirizzo della carrozzeria (siamo al 31/03). Spedisco via fax questa nuova informazione, aggiungendo che la carrozzeria nel frattempo ha cessato la sua attività. Ad oggi, 16 aprile, non avendo più notizie, chiamo il servizio clienti il quale mi dice che la comunicazione è stata presa in carico dal liquidatore in data 04/04, ma al momento sta facendo dei non meglio specificati accertamenti tecnici che potrebbero durare settimane…. Alla domanda, che tipo di accertamenti (visto che parliamo di furto totale con documentazione interamente presentata) la signorina estremamente infastidita mi risponde che non sono tenuto a saperlo. La domanda è, mi sembra palese che vogliano solo prendere tempo o no? La richiesta della fattura per un sinistro dell’inizio del 2013 è quantomeno curiosa. Spero che le cose si risolvano in tempi stretti, ma leggendo i commenti qui sotto ho paura di no…

    • Esperto
      Esperto

      Tienili sotto pressione, se vuoi accelerare manda un sollecito tramite un avvocato.

  45. patri

    Macchina alluvionata da dicembre 2014 ,essendo in garanzia in quanto acquisto con formula fiat 5 anni assicurata direct line sava , siamo ad aprile la pratica sembra conclusa ma chiamando il numero verde ( ovviamente a pagamento e ti senti pure Frank Sinatra e magari non rispondono pure e paghi ) siamo ad aprile e un giorno manca un documento che regolarmente trovano il giorno dopo e però ne manca un altro ………..
    !!!!!!!! esasperanti ci vorrebbe un intervento legislativo in merito non è possibile !!!!!!!
    penso dovrebbero risarcire oltre ai danni al veicolo il fatto che il giusto risarcimento diventa un impegno quotidiano per cercare di essere pagati .

    • Esperto
      Esperto

      Sta accadendo sempre più spesso, purtroppo, con tutte le compagnie. Tienici aggiornati!

  46. Fabio

    Buongiorno,
    Racconto brevemente la mia esperienza con directline assicurato con loro da 14anni circa..
    Dopo questo lungo periodo di rca con loro, lo scorso 12 febbraio vengo trasferito a Napoli e proveniente da Monza con tariffa Monza RCA.
    Polizza stipulata 8 dicembre 2014 con euro 591,00 annuale, la directline mi manda un integrazione di circa 1830,00 per integrare il passaggio di provincia da Monza a Napoli.
    Premetto che ho la 1 classe storica e non ho mai ricevuto o fatto sinistri fino ad ora..
    Chiamo la compagnia e le spiego che l’integrazione da loro richiesta non è congrua con i prezzi di Napoli e che insomma con € 2421 euro (591+1830) avrei trovato di meglio persino a Napoli che abbiamo le tariffe piu’ altre d’Italia..
    Quindi chiedo la Recissione del contratto e loro mi rispondono che in primis, devo pagare la somma richiesta e poi il giorno dopo devo chiedere l’annullamento della polizza. Ora la mia paura è che in mano loro quella somma integrata faccia una brutta fine..tipo che mi rimborseranno se mi viene bene non più di 200 euro e poi mi toccherà assicurarla di nuovo..
    Quindi a conti fatti, 591 gia pagati, 1830 integrazione, 1200 la nuova polizza.. ma quando mi costerà sto bordello? 5000 euro per assicurare l’auto?
    Allora avevo pensato di non pagare cosi da far decadere il contratto e poi io con azione legale (che non pago essendo mio fratello un avvocato) gli richiedo i conteggi esatti di come sono arrivati a tale cifra e per giunta non vogliono nemmeno rilasciarmi l’attestato di rischio..
    Avete qualche consiglio in merito? possono obbligarmi a pagare?
    Grazie
    Fabio

    • Esperto
      Esperto

      Il primo consiglio che mi sento di darti è quello di simulare un preventivo sul loro sito, per verificare l’effettivo prezzo per la provincia di Napoli, così intanto si chiarisce se la cifra richiesta è congrua in primis rispetto ai loro parametri. Anche a me sembra strano di dover pagare per richiedere l’annullamento, anche in considerazione che non vedo in base a cosa si possa annullare questa polizza, sia prima che dopo il pagamento… insomma, la situazione è tutt’altro che semplice…

  47. DANILO GALLI ANGELI

    Salve volevo chiedere se esiste un tempo massimo per essere risarcito del furto di tutte e 4 i cerchi e gomme dell’auto, e visto che sono impossibilitato ad anticipare l’importo del danno, e che nel mio comune di residenza non ci sono carrozzerie convenzionate con la direct line, e che la stessa sono trenta giorni che mi prende in giro, e sopratutto mi spetta un’auto sostitutiva??????grazie in anticipo per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      I tempi di risarcimento sono purtroppo lunghi, con tutte le compagnie. In genere sollecitare continuamente può servire, meglio se con un avvocato, anche se per un caso del genere sarebbe una spesa sproporzionata al risarcimento. In merito all’auto sostitutiva, verifica nelle condizioni contrattuali.

  48. Fabrizio

    Solo una domanda: perchè per un furto di pneumatici Directline mi richiede, per la liquidazione, la fattura di acquisto dell’auto? E’ un documento che può avere un senso richiedere per il furto dell’auto.
    Non era nella lista della documentazione richiesta da Directline e dal perito, spunta solo adesso.
    Grazie in anticipo per la risposta.
    F.

    • Esperto
      Esperto

      Posso solo fare delle ipotesi: forse per riscontrare tipologia del pneumatico con quello indicato nella denuncia di furto?

  49. Paolo

    Buongiorno, vi scrivo per segnalarvi la mia pessima esperienza con Direct Line.
    Premetto che non avrei mai stipulato di mia spontanea volontà una polizza con loro, mi è stata venduta con il finanziamento SAVA per l’acquisto della mia Fiat Punto.
    Il 18 Ottobre 2014 di notte degli sconosciuti tentano di rubare la mia macchina, per fortuna non riuscendoci, i danni riportati sono la rottura del deflettore anteriore sinistro, la rottura della serratura lato guida e un profondo graffio sullo sportello lato guida.
    Il 19 mattina mi reco dai carabinieri e sporgo denuncia, sempre in giornata chiamo Directline per avere delucidazioni sulle loro procedure, invio la documentazione richiesta e mi reco in officina per avere un preventivo.
    Il preventivo è di 1340,00 euro, invio anche questa documentazione e attendo l’arrivo del perito, che da comunicazione Directline avverrà entro 5 giorni lavorativi dall’accaduto.
    Il 1 novembre non avendo ricevuto nessuna comunicazione, chiamo di nuovo il call center per avere spiegazioni, mi rimpallano alla FEDERPERITI, la quale mi risponde che non ha ancora ricevuto la documentazione. Il giorno dopo mi chiama il perito scusandosi per il ritardo e giustificandosi ” Ho avuto un lutto in famiglia” consolandolo gli faccio presente che probabilmente non è l’unico perito sul territorio, avrebbero potuto mandare un sostituto???????
    Comunque dopo 4 giorni, quindi il 5 novembre finalmente il perito arriva per visionare l’auto, fa le foto prende visione dei danni e mi dice “porti l’auto in carrozzeria e la faccia riparare, in una quindicina di giorni riceverà la liquidazione del danno…..e si ricordi di chiamare Directline tutti i giorni sono un pò lenti nell’erogare le somme”, fiducioso vado via e porto l’auto in carrozzeria. Il carrozziere mi fornisce un auto sostitutiva per 15 giorni, avvisandomi che superando quel tempo, avrei dovuto corrispondergli 22 euro al giorno per il noleggio della sostitutiva,la cosa mi è suonata da presagio.
    La mattina dopo mi attacco al telefono per sentire se la compagnia avesse ricevuto i documenti del perito e quindi inoltrato la pratica, mi sento rispondere che il perito ha 5 giorni di tempo per spedire la documentazione, fiducioso riaggancio e attendo 5 giorni.
    L’11 novembre non avendo nessuna comunicazione richiamo il call center, e mi sento rispondere che il perito non ha ancora rispedito la documentazione, provo a richiamarlo sul cellulare fornitomi da loro ma niente squilla a vuoto.
    Il 12 mattina chiamo il numero verde della Federperiti e chiedo spiegazioni, mi rispondono che al momento neanche loro sanno come procedere in quanto non hanno notizie sulla perizia, gli chiedo gentilmente di contattare il perito per velocizzare l’invio delle carte, mi rispondono le faremo sapere.
    La mattina del 17 novembre richiamo Directline, e mi sento rispondere che il perito ha mandato la documentazione in formato cartaceo e non telematico???? e che loro avevano già provveduto a fare un sollecito “”vedrà in un paio di giorni risolveremo, stia tranquillo””
    Il 20 non avendo ancora notizie richiamo il call center, questa volta l’operatore cade dalle nuvole dicendomi che il perito non ha spedito niente, ne cartaceo ne telematico.
    Richiamo in giornata la Federperiti, che chiaramente mi risponde “”faremo subito un sollecito, stia tranquillo””
    Il 24 non avendo notizie richiamo DirectLine, questa volta l’operatore di turno mi consiglia di fare un sollecito alla FEDER PERITI per l’invio della documentazione….l’ennesimo sollecito???
    Questa storia di telefonate e solleciti con scarica barile si protrae fino al 9 Dicembre, giorno in cui finalmente dopo circa 20 telefonate e altrettanti solleciti, grazie a me, il perito si degna di spedire la documentazione.
    Il 10 mattina richiamo Directline fiducioso che ormai la cosa fosse risolta, ma succede l’incredibile…manca un documento, la mia dichiarazione di tentato furto con l’indicazione dell’IBAN per la liquidazione(tutti documenti già consegnati al perito), comunque provvedo subito all’invio in giornata.
    Come al solito il giorno dopo richiamo per sentire la scusa del giorno, finalmente hanno tutta la documentazione ma per qualche strano motivo non liquidano la somma, mi rispondono che i liquidatori stanno valutando, hanno preso in carico la sua pratica, STIA TRANQUILLO…ANZI FACCIA UN SOLLECITO.
    Ormai oggi è il 22 Dicembre, sono passati 62 giorni dall’accaduto, e dopo 34 telefonate 26 SOLLECITI, io non ho ancora nessuna notizia, sono senza macchina, devo pagare 234 euro di sostitutiva, e non so quando liquideranno, di che entità sarà la franchigia ma soprattutto…..riuscirò ad avere l’auto senza anticipare le spese di riparazione????
    Non aggiungo ne improperie ne insulti vari, semplicemente ritengo questo comportamento vergognoso, e non rispettoso, in regime di libera concorrenza e libero mercato questa Azienda meriterebbe di chiudere.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie del tuo dettagliato racconto, ma non condivido i giudizi negativi su Directline (almeno non del tutto).
      Per prima cosa, mi sembra che le carenze maggiori siano dovute al perito, che nulla ha a che vedere con Directline.
      Secondariamente, i tempi medi di liquidazione di un danno del genere in Italia sono di circa 60 giorni. Medi e per tutte le compagnie… significa che è il sistema a non funzionare, non questa specifica compagnia. Sono certo che i tempi per lo stesso danno con un’altra compagnia e il medesimo perito sarebbero stati gli stessi… PS facci sapere come andrà a finire!

  50. Avril

    Salve sono assicurata da circa un anno con direct line , x ora tutto ok mai fatto sinistri…ma al rinnovo li chiedo come mai non mi è arrivato l attestato di rischio che x legge entro 30 giorno devono mandarmelo . Li chiamo x il rinnovo e intanto li chiedo del attestato come mai non mi è stato inviato ma loro rispondono che non serve x compilare i dati xke sono già salvati . Ok ma se io voglio l attestato di rischio ?? Xke non vogliono mandarmelo ? Anno paura che vado da un altra assicurazione ?

    • Giulia

      Neanche a me hanno mandato l’attestato di rischio,chiamando per il rinnovo ,ripassando i dati risulta di aver avuto un incidente con colpa 4 anni fa,invece era solo al 50%. Per questo motivo non ho potuto stipulare un assicurazzione in offerta online.dopo 3 ore di telefonate con loro e altri mi hanno finalmente aperto una prattica per cambiare i dati.Mi hanno mandato l’attestato tramite email modificato,pero nella loro base dati ancora risulta di avere un incidente con colpa principale.

    • Esperto
      Esperto

      In genere lo mandano, in automatico… se non lo hai ricevuto puoi chiederlo.

  51. Riccardo

    Nell’ottobre 2013 ho subito il furto della mia autovettura. Ad oggi dopo 1 anno e 3 mesi non ho avuto alcun rimborso e senza a ver ricevuto nessuna contestazione; semplicemente non pagano . Per i primi 6 mesi continuavano a chiedere documenti anche palesemente inutili, poi ho incaricato un legale della vicenda e sono scomparsi (non si sono neppure presentati al tentativo di conciliazione obbligatorio per legge per iniziare l’azione legale). Dopo un anno e’ apparso un liquidatore che brilla per irreperibilità e complicazioni, ma il risultato non è cambiato: nessun risarcimento.
    Peraltro io avevo provveduto a riacquistare un altro mezzo (con un bonus chiaramente previsto dal contratto) immaginando un rimborso rapido ed al contrario pago due finanziamenti a Fiat.
    Inoltre l’autovettura nel frattempo e’ stata ritrovata dai carabinieri (malridotta) e mi risulta che non abbiano mai contattato neppure il depositario. Ho segnalato la vicenda all’organismo di controllo delle assicurazioni, ma non è successo nulla.
    Questa assicurazione furto incendio mi è’ starta “imposta” nel finanziamento e già allora il mio meraviglioso assicuratore (Sai in carne ed ossa) mi aveva messo in guardia da questa compagnia. Le condizioni sono eccellenti (in confronto a Sai), ma supportate chiaramente solo dal fatto che tanto non adempiono, al contrario di Sai che ogni volta e’ stata efficientissima (ho sempre ricevuto i rimborsi in pochissimo tempo).
    In un paese serio una compagnia che si comporta in questo modo non dovrebbe poter operare.

    • Esperto
      Esperto

      Mi dispiace per la tua disavventura, ma penso che dovremmo conoscere bene tutta la vicenda prima di dare giudizi estremi. Non voglio dire che tu abbia torto, ma sicuramente ci sono altri aspetti perchè nessuna compagnia operante sul territorio Italiano può permettersi di “non pagare” perché la vigilanza esiste. Al proposito, potresti esporre il tuo caso proprio a IVASS. Facci sapere come va a finire.

  52. Tim Gaston Huwé

    Siamo clienti Directline con 2 veicoli da molti anni.

    I vantaggi:
    Certamente le tariffe ma…

    OCCHIO AL RINNOVO: alla scadenza della polizza DirectLine ve lo ricorda per evitare che uno rimane senza copertura… O forze, il motivo è un’altro!? Infatti, occhio al rinnovo automatico, perché loro ti mando un link dal quale potete rinnovare la polizza in modo molto semplice… Ma guarda caso, ogni anno mi tocca chiamarli perché stipulando un polizza ex-novo con esattamente li stessi dati, viene sempre molto più economico la “nuova” polizza che il rinnovo… Questa cosa mi sta sul… Insomma, mi sembra disonesto far pagare di più (e non poco) a chi è cliente da oltre 8 anni con 2 veicoli.

    Svantaggi:
    Lunghissimi tempi di attesa chiamando l’assistenza. Ridicolo per un’azienda “online”

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero, ma attenzione. Procedendo con nuovo contratto si beneficia della promozione, questo fa abbassare il premio, ma in realtà il prezzo netto dello sconto è generalmente superiore a quello del rinnovo. Significa che se un giorno cesseranno le promozioni, si avrà un prezzo più alto che avendo proceduto sempre per rinnovi.

  53. Fabrizio

    Salve,
    lo scorso 7 marzo ho subito il furto della mia auto (una Fiat Punto Evo 1.3) nei pressi della mia abitazione a Roma. Immediatamente ho sporto denuncia al Commissariato di Polizia e l’ho inoltrata alla Direct Line, la compagnia che attiva un’assicurazione incendio e furto sulla finanziaria Fga Capital con cui stavo pagando la macchina dal novembre 2011. Mi hanno risposto con una mail nella quale mi elencavano i documenti da inviare per ottenere il risarcimento. Ho atteso la chiusura indagini per poter registrare la perdita di possesso sul certificato di proprietà e su quello cronologico, ho reperito anche gli altri documenti con qualche problema, poiché erano in custodia a casa dei miei genitori ed ho inviato il tutto alla Direct Line, ottenendo la ricevuta di ritorno il 17 aprile. Qualche giorno dopo, la Direct Line mi ha contattato per chiedermi se le chiavi inviate erano entrambe quelle originali e non avendo mai utilizzato la seconda chiave, ho risposto che probabilmente lo erano. Da lì è iniziata un’attesa infinita, accentuata dal fatto che tra la documentazione inviata, c’è anche un’opzione d’acquisto di una nuova autovettura da attuarsi tramite finanziaria Fga Capital, che però non può essere effettuato finché non viene saldata la finanziaria precedente. Il 18 luglio ho ricevuto la risposta della Direct Line, la quale si rifiuta di risarcirmi in quanto nella documentazione inviata, una delle chiavi risulta essere una copia. In effetti mio padre aveva fatto fare una copia delle chiavi per sicurezza e nel frattempo la seconda chiave originale è andata smarrita. Mi sono rivolto al Codacons, già per segnalare l’estrema lunghezza dei tempi e l’assoluta mancanza di informazioni negli innumerevoli contatti telefonici intercorsi con il servizio di assistenza della Direct Line. Peraltro, rileggendo le clausole del contratto, ho notato che l’assicurazione è tenuta a chiedere le 2 chiavi originali (tra l’altra documentazione), ma non vengono menzionate esclusioni o limitazioni all’indennizzo. Ho comunque fatto inoltrare una lettera dall’avvocato del Codacons (ricevuta dall’ufficio legale della Direct Line il 5 agosto) ed integrato la documentazione inviata già il 17 aprile con una denuncia di smarrimento della seconda chiave effettuata dai miei genitori, con riferimento al 9 marzo 2014 come data in cui si sono accorti di non trovarla. Ritengo pertanto di aver agito in totale buona fede, riferendo e riportando la verità, invitando l’assicurazione e la finanziaria stessa ad indagare e constatare che dopo tutto questo tempo sono ancora senza macchina, con problemi logistici gravi in quanto devo spostarmi per lavoro. Faccio inoltre presente che al momento in cui ho inviato la documentazione, tra valore dell’auto e premio ancora da corrispondere alla finanziaria, l’indennizzo si sarebbe risolto con un debito di € 1.800 che avrei dovuto pagare appunto per saldare la finanziaria. Nel frattempo però sto continuando a pagare le rate alla Fga Capital… e dalla Direct Line continuano a non rispondere, neanche alla lettera dell’avvocato.

    • Esperto
      Esperto

      Brutta storia, tienici aggiornati su come si evolverà!

  54. Daniel

    Salve, li spiego la mia situazione, ho pagato la polizza auto rca a un mio amico in cambio che la macchina la utilizzassi io.. Chiamo direct line, mi faccio fare il preventivo mi mandano le coordinate per pagamento, vado in banco effettuo il bonifico e cosi via. Aspetto qualche giorno ma del tagliando niente segno, cosi mi decido di chiamare e cosi fu. Al momento in qui ho chiamato mi fanno sapere che mio amico non aveva pagato gli ultimi 6 mesi. Allora io mi chiedo perche non mi hanno detto prima di farmi un nouvo perventivo ? Mi risponde che proabilmente il suo collega non ci ha fatto caso. Comunque niente polizza finchè non si pagano li ultimi 6 sei mesi che non aveva usufruito e di qui io non ne sapevo assolutamente niente. Allora dico voglio il rimborso del denare peche io non pago i debiti di nessuno. Ho la fatto la richiesta del rimborso e non mi rispondono.. Cosa devo fare? Secondo lei, hanno diritto di bloccare i miei soldi dal momento in qui ho effettuato il pagamento dal mio conto corrente per un’altra persona ? Cioè non avrei diritto al rimborso ?

    • Esperto
      Esperto

      Direi che questo caso può rientrare nella casistica del diritto di recesso, che è esercitabile solo entro 14 giorni dall’acquisto. Se vi rientri, fai subito una richiesta per scritto con raccomandata A/R.
      Se ne sono passati di più, la faccenda si complica perché la compagnia ha pieno diritto di esigere il pagamento, ma neanche può “bloccare” la somma pagata per il rinnovo a vuoto… anche in questo caso ti consiglio di inviare una raccomandata nella quale si descrive la situazione e si chiede il rimborso, non nei termini del diritto di recesso che è scaduto, ma per impossibilità di poter beneficiare del servizio pagato.

  55. Antonio

    Ad ogni rinnovo mi chiedono di rimandare il certificato di residenza e il libretto del motorino, però non mi dicono mai il motivo.

  56. Martina

    Salve Esperto!
    Capito qui per caso e sono a dir poco allucinata da ciò che leggo… a questo ci aggiungo il fatto che meno di 10 giorni fa ho subito il furto della mia autovettura Panda, per fortuna l’auto è stata ritrovata e l’ammontare dei danni preventivati dall’officina Fiat, nonchè concessionaria dove ho acquistato l’auto, è pari a € 1855 + iva.
    Realizzato che essendo residente in Campania devo corrispondere una franchigia di 750€ (prima spiacevole sorpresa), mi ritrovo a farmi mille domande alle quali sembrerebbe non ci sia una risposta CERTA.
    Mi spiego meglio…
    L’auto ha riportato sia danni di meccanica che di carrozzeria con un danneggiamento dello stereo che hanno strappato via con un cacciavite rompendomi gli incastri laterali, tale stereo è stato inserito nel preventivo…
    Ora: la fiat dice che l’assicurazione liquiderà il danno sulla base della fattura, ma se decido di non fare la carrozzeria comunque quella mi sarà indennizzata al netto dell’iva (parole, parole, parole…)
    a questo punto mi chiedo: e lo stereo? se volessi tenere il mio perchè solo quello costa 460€ e non rientra nella messa in sicurezza dell’auto, non mi verrebbe pagato? (la Fiat dice di no perchè pagano sulla base della fattura… ma io il danno l’ho subito ugualmente! e poi perchè la carrozzeria si e lo stereo no?)
    Chiamo il perito, chiedo della carrozzeria senza mensionare lo stereo e la risposta (dopo un attimo di interdizione) è: l’assicurazione liquida sulla base del preventivo… BAH
    Conclusione: non credo a nulla di tutto ciò, qui ognuno tira acqua al suo mulino e non c’è nessuno che sappia dare un’informazione certa! Visto che l’auto ce l’ho solo da 6 mesi (devo pagarla ancora per 3 anni e mezzo) e dovrei anticipare 2000 e più euro, che francamente non ho, proprio non mi va di avere altre spiacevoli sorprese.
    Spero che almeno lei sappia darmi delle informazioni più precise, ho il terrore di chiamare il call center, per l’attesa e per le bugie (a parole, parole, parole) che propinerebbero.
    Fiduciosa.

    Martina

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, vorrei precisare che in questa pagina parliamo di Direct Line, tu parli di polizza Fiat, ipotizzo quindi che sia una polizza fatta con DirectLine tramite Fiat, in fase di acquisto. Mi sembra che le tue perplessità riguardino quanto detto dai tecnici Fiat e non dagli addetti della compagnia, con i quali non hai parlato.

      In effetti quanto di hanno detto i tecnici è poco chiaro, in quanto sembrano potere/volere “imbrogliare” su alcune cose e su altre no… fermo restando che l’entità del risarcimento la decide il perito, potresti tentare due strade: una molto “italiana” del tipo: se si occupa di tutto l’officina Fiat, anche del disbrigo delle pratiche, cercate di ripararmi l’auto al meglio e non fatemi sborsare la franchigia. L’altra via è quella di avvalersi subito di un avvocato. Costa, ma spesso l’investimento è ripagato.

      In entrambi i casi, devi far leva e far notare al perito ogni possibile danneggiamento sulla vettura.

      • Martina

        Caro esperto, purtroppo ho parlato anche con l’assicurazione (si è atta tramite fiat con l’acquisto dell’auto), e l’operatrice che mi ha risposta prima mi ha detto che pagano solo su fattura e dopo che ho esternato delle mie considerazioni ha cambiato versione e ha detto che pagano sul preventivo.
        Morale della favola? Sono più di due settimane che vengo palleggiata tra directline, federperiti e perito perchè sembrerebbe che ancora non abbiano ricevuto la documentazione dal perito… e solo ieri mi hanno riferito che gli manca il verbale di ritrovamento, dopo 3 telefonate precedenti… sono stanca.
        L’auto l’ho ritirata la settimana scorsa, con conseguente dissanguamento e chissà quanto dovrò ancora aspettare per la liquidazione.

  57. Giorgio

    Gentile Esperto, scrivo per raccontare la mia storia e per sapere se ho possibilità di fare qualcosa riguardo al mio caso ( a parte cambiare assicurazione)
    I primi di giugno vandali mi tagliano la gomma della macchina. Non chiamo nemmeno il carro attrezzi (ne avrei diritto) e mi faccio prestare una gomma invernale per tornare a casa.
    Il giorno successivo faccio denuncia alla polizia postale che conferma il taglio della gomma.
    Poi faccio il giro dei gommisti per sapere quanto costa il preventivo minore e cosa mi conviene fare. Tutti mi dicono che è prassi cambiare entrambe le gomme per via della diversa usura.
    Nel dubbio il giorno successivo chiamo il loro servizio sinistri e parlo con una signorina e le spiego la situazione cosa mi hanno detto i gommisti. Le chiedo cosa fare in quanto non vorrei poi che io sostituisco le due gomme e poi loro me ne pagano solo una… o nessuna vista la franchigia) e le mi dice, “no la prassi delle 2 gomme è corretta”. Io aggiungo “posso anche aspettare qualche giorno a cambiar le gomme” e mi viene risposto “no le faccia pure cambiare intanto…”
    Il giorno successivo in mattinata faccio cambiare le gomme anche rincuorato dal fatto di aver parlato con il loro addetto che mi ha confermato di fare così.
    Stranamente, lo stesso giorno, nel pomeriggio mi chiama qualcuno mandato direct line per dirmi che se faccio riparare il sinistro presso la ditta convenzionata mi verrebbe abbassata del 50% la franchigia.
    Già qui sorge una domanda : Perchè questo non mi è stato comunicato in fase di apertura sinistro o non mi è stato detto di aspettare prima di cambiar le gomme?
    Il meglio avviene quando porto la macchina dal loro perito (che tra l’altro è lontanissimo, si vede che in una grande città come Torino non hanno periti…) e mi viene detto che la compagnia rifonda solo un pneumatico e non il secondo (quindi tutto riassorbito nella franchigia).
    Il liquidatore con una telefonata confermerà quanto detto dal perito aggiungendo un nuovo particolare incredibile: a lui non risulta nemmeno che vi possa essere una ditta che collabora con l’assicurazione e che comunque non vi sarebbe stato alcuno sconto sulla franchigia se avessi portato la macchina presso di loro. A lui non risultavano nemmeno tali comunicazioni…

    Secondo lei è ancora possibile per me ottenere qualcosa (visto anche che ho chiesto espressamente loro per telefono la procedura da seguire) o mi devo limitare a incassare questo simpatico trattamento e cambiare ditta di assicurazione?

    Grazie per la risposta. Cordialità

    • Esperto
      Esperto

      Mi dispiace per questa pessima esperienza, il consiglio che posso darti è far scrivere da un avvocato che non accetti la loro proposta di liquidazione e gli proponi la tua, che ovviamente comprenderà due gomme per la motivazione descritta, che è giustissima.

  58. Ivan

    Buongiorno,
    Volevo chiederle un informazione riguardo l’acquisto di una polizza con la suddetta compagnia, ho provveduto lunedì 23 a inviare tutta la documentazione all’indirizzo attivazione@quixa.it con specificato il numero di preventivo per acquistare la polizza.
    Oggi tramite il sito mi fanno acquistare una polizza dello stesso costo ma con numero di preventivo errato con lo stesso prezzo ma con errata compagnia di provenienza.
    Ho richiesto di poter pagare la proposta di polizza stipulato all’atto di attivazione ma mi hanno risposto che non è possibile e che tanto a me non cambia nulla.
    Ho letto in post precedenti che errori nel preventivo dopo mesi sono stati pagati, eppure cari, dal cliente.
    Come mi devo comportare?
    Hanno l’obbligo di attivarmi il preventivo corretto?

    Cordiali Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Prima di tutto, ti faccio notare che questo è l’articolo dedicato a Directline e non a Quixa. Comunque, tu devi acquistare la polizza che riporta tutti i dati corretti, se vi è un dato sbagliato e te ne accorgi, non acquistare oppure e lo hai già fatto inoltra una comunicazione per rettificare.

  59. Stefano

    Buongiorno,
    a seguito di incidente con ragione stò portando avanti la richiesta di risarcimento danno tramite il mio avvocato utilizzando il rimborso diretto essendo entro i 9 punti di danno permanente.
    Il problema è che DirectLine dopo solleciti via fax e r/r dal mese di febbraio scorso non ha mai risposto omettendo di indicare al mio legale il numero di contatto del liquidatore.
    Il termine di legge è abbondantemente passato, anche al tel. inserendo il numero di sinistro un mess registrato recita sempre che tutti gli operatori sono impegnati e ti chiudono la comunicazione.
    Gradirei sapere come possiamo fare per poter contattare un liquidatore o un ufficio che si occupi di indirizzarci al liquidatore onde chiudere questa interminabile vicenda, il sinistro è del settembre 2013 ed oltre alla sistemazione del mezzo non ci hanno più fatto sapere nulla.
    Grazie
    Stefano
    Vigevano

    • Esperto
      Esperto

      La pratica è già in mano ad un legale… se non rispondono neanche a lui, l’unica cosa da fare è citare in tribunale…

  60. Luca

    Salve,
    purtroppo ho subito il furto della mia auto assicurata con DirectLine . Nella polizza il valore commerciale indicato era di 9.000€, e per tale valore ho pagato il premio dovuto.
    A ridosso della scadenza, subisco il furto e l’assicurazione mi liquida 5000€ dicendomi che è questo il valore commerciale dell’auto al momento del furto, al netto delle franchigie applicatemi.
    Questa cosa a me sembra inverosimile, anche se indicata nel contratto. Mi spiego: io stipulo un contratto con un assicurazione a copertura di un eventuale furto per un valore commerciale che e’ la stessa compagnia ad indicarmi. Il premio da me pagato fa riferimento a quel valore e non e’ un premio che pago mensilmente a “scalare” per un relativo deprezzamento dell’auto. Quindi il contratto non serve a nulla.
    Posso oppormi a questo trattamento? esiste la possibilità di rifiutare questo rimborso e far intervenire un avvocato ?
    Grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Si, ti consiglio di rifiutare il rimborso proposto e chiedere l’intervento di un avvocato. Probabilmente strapperai una cifra intermedia. Fai però una verifica su quello che è il valore reale del mezzo secondo i listini ufficiali (tipo Eurotax).

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)