Home » Assicurazione Online » Acquistare l'assicurazione online: da sapere » Direct Line (Verti): opinioni dell’esperto di Assicurazioni

Direct Line (Verti): opinioni dell’esperto di Assicurazioni - Pag.2

Directline: opinioni
Directline: leggi i Pro e i Contro del nostro esperto di assicurazioni
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Direct Line (Verti): opinioni dell’esperto di Assicurazioni .


296 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    Tim Gaston Huwé

    Siamo clienti Directline con 2 veicoli da molti anni.

    I vantaggi:
    Certamente le tariffe ma…

    OCCHIO AL RINNOVO: alla scadenza della polizza DirectLine ve lo ricorda per evitare che uno rimane senza copertura… O forze, il motivo è un’altro!? Infatti, occhio al rinnovo automatico, perché loro ti mando un link dal quale potete rinnovare la polizza in modo molto semplice… Ma guarda caso, ogni anno mi tocca chiamarli perché stipulando un polizza ex-novo con esattamente li stessi dati, viene sempre molto più economico la “nuova” polizza che il rinnovo… Questa cosa mi sta sul… Insomma, mi sembra disonesto far pagare di più (e non poco) a chi è cliente da oltre 8 anni con 2 veicoli.

    Svantaggi:
    Lunghissimi tempi di attesa chiamando l’assistenza. Ridicolo per un’azienda “online”

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero, ma attenzione. Procedendo con nuovo contratto si beneficia della promozione, questo fa abbassare il premio, ma in realtà il prezzo netto dello sconto è generalmente superiore a quello del rinnovo. Significa che se un giorno cesseranno le promozioni, si avrà un prezzo più alto che avendo proceduto sempre per rinnovi.

  2. Avatar
    Fabrizio

    Salve,
    lo scorso 7 marzo ho subito il furto della mia auto (una Fiat Punto Evo 1.3) nei pressi della mia abitazione a Roma. Immediatamente ho sporto denuncia al Commissariato di Polizia e l’ho inoltrata alla Direct Line, la compagnia che attiva un’assicurazione incendio e furto sulla finanziaria Fga Capital con cui stavo pagando la macchina dal novembre 2011. Mi hanno risposto con una mail nella quale mi elencavano i documenti da inviare per ottenere il risarcimento. Ho atteso la chiusura indagini per poter registrare la perdita di possesso sul certificato di proprietà e su quello cronologico, ho reperito anche gli altri documenti con qualche problema, poiché erano in custodia a casa dei miei genitori ed ho inviato il tutto alla Direct Line, ottenendo la ricevuta di ritorno il 17 aprile. Qualche giorno dopo, la Direct Line mi ha contattato per chiedermi se le chiavi inviate erano entrambe quelle originali e non avendo mai utilizzato la seconda chiave, ho risposto che probabilmente lo erano. Da lì è iniziata un’attesa infinita, accentuata dal fatto che tra la documentazione inviata, c’è anche un’opzione d’acquisto di una nuova autovettura da attuarsi tramite finanziaria Fga Capital, che però non può essere effettuato finché non viene saldata la finanziaria precedente. Il 18 luglio ho ricevuto la risposta della Direct Line, la quale si rifiuta di risarcirmi in quanto nella documentazione inviata, una delle chiavi risulta essere una copia. In effetti mio padre aveva fatto fare una copia delle chiavi per sicurezza e nel frattempo la seconda chiave originale è andata smarrita. Mi sono rivolto al Codacons, già per segnalare l’estrema lunghezza dei tempi e l’assoluta mancanza di informazioni negli innumerevoli contatti telefonici intercorsi con il servizio di assistenza della Direct Line. Peraltro, rileggendo le clausole del contratto, ho notato che l’assicurazione è tenuta a chiedere le 2 chiavi originali (tra l’altra documentazione), ma non vengono menzionate esclusioni o limitazioni all’indennizzo. Ho comunque fatto inoltrare una lettera dall’avvocato del Codacons (ricevuta dall’ufficio legale della Direct Line il 5 agosto) ed integrato la documentazione inviata già il 17 aprile con una denuncia di smarrimento della seconda chiave effettuata dai miei genitori, con riferimento al 9 marzo 2014 come data in cui si sono accorti di non trovarla. Ritengo pertanto di aver agito in totale buona fede, riferendo e riportando la verità, invitando l’assicurazione e la finanziaria stessa ad indagare e constatare che dopo tutto questo tempo sono ancora senza macchina, con problemi logistici gravi in quanto devo spostarmi per lavoro. Faccio inoltre presente che al momento in cui ho inviato la documentazione, tra valore dell’auto e premio ancora da corrispondere alla finanziaria, l’indennizzo si sarebbe risolto con un debito di € 1.800 che avrei dovuto pagare appunto per saldare la finanziaria. Nel frattempo però sto continuando a pagare le rate alla Fga Capital… e dalla Direct Line continuano a non rispondere, neanche alla lettera dell’avvocato.

    • Esperto
      Esperto

      Brutta storia, tienici aggiornati su come si evolverà!

  3. Avatar
    Daniel

    Salve, li spiego la mia situazione, ho pagato la polizza auto rca a un mio amico in cambio che la macchina la utilizzassi io.. Chiamo direct line, mi faccio fare il preventivo mi mandano le coordinate per pagamento, vado in banco effettuo il bonifico e cosi via. Aspetto qualche giorno ma del tagliando niente segno, cosi mi decido di chiamare e cosi fu. Al momento in qui ho chiamato mi fanno sapere che mio amico non aveva pagato gli ultimi 6 mesi. Allora io mi chiedo perche non mi hanno detto prima di farmi un nouvo perventivo ? Mi risponde che proabilmente il suo collega non ci ha fatto caso. Comunque niente polizza finchè non si pagano li ultimi 6 sei mesi che non aveva usufruito e di qui io non ne sapevo assolutamente niente. Allora dico voglio il rimborso del denare peche io non pago i debiti di nessuno. Ho la fatto la richiesta del rimborso e non mi rispondono.. Cosa devo fare? Secondo lei, hanno diritto di bloccare i miei soldi dal momento in qui ho effettuato il pagamento dal mio conto corrente per un’altra persona ? Cioè non avrei diritto al rimborso ?

    • Esperto
      Esperto

      Direi che questo caso può rientrare nella casistica del diritto di recesso, che è esercitabile solo entro 14 giorni dall’acquisto. Se vi rientri, fai subito una richiesta per scritto con raccomandata A/R.
      Se ne sono passati di più, la faccenda si complica perché la compagnia ha pieno diritto di esigere il pagamento, ma neanche può “bloccare” la somma pagata per il rinnovo a vuoto… anche in questo caso ti consiglio di inviare una raccomandata nella quale si descrive la situazione e si chiede il rimborso, non nei termini del diritto di recesso che è scaduto, ma per impossibilità di poter beneficiare del servizio pagato.

  4. Avatar
    Antonio

    Ad ogni rinnovo mi chiedono di rimandare il certificato di residenza e il libretto del motorino, però non mi dicono mai il motivo.

  5. Avatar
    Martina

    Salve Esperto!
    Capito qui per caso e sono a dir poco allucinata da ciò che leggo… a questo ci aggiungo il fatto che meno di 10 giorni fa ho subito il furto della mia autovettura Panda, per fortuna l’auto è stata ritrovata e l’ammontare dei danni preventivati dall’officina Fiat, nonchè concessionaria dove ho acquistato l’auto, è pari a € 1855 + iva.
    Realizzato che essendo residente in Campania devo corrispondere una franchigia di 750€ (prima spiacevole sorpresa), mi ritrovo a farmi mille domande alle quali sembrerebbe non ci sia una risposta CERTA.
    Mi spiego meglio…
    L’auto ha riportato sia danni di meccanica che di carrozzeria con un danneggiamento dello stereo che hanno strappato via con un cacciavite rompendomi gli incastri laterali, tale stereo è stato inserito nel preventivo…
    Ora: la fiat dice che l’assicurazione liquiderà il danno sulla base della fattura, ma se decido di non fare la carrozzeria comunque quella mi sarà indennizzata al netto dell’iva (parole, parole, parole…)
    a questo punto mi chiedo: e lo stereo? se volessi tenere il mio perchè solo quello costa 460€ e non rientra nella messa in sicurezza dell’auto, non mi verrebbe pagato? (la Fiat dice di no perchè pagano sulla base della fattura… ma io il danno l’ho subito ugualmente! e poi perchè la carrozzeria si e lo stereo no?)
    Chiamo il perito, chiedo della carrozzeria senza mensionare lo stereo e la risposta (dopo un attimo di interdizione) è: l’assicurazione liquida sulla base del preventivo… BAH
    Conclusione: non credo a nulla di tutto ciò, qui ognuno tira acqua al suo mulino e non c’è nessuno che sappia dare un’informazione certa! Visto che l’auto ce l’ho solo da 6 mesi (devo pagarla ancora per 3 anni e mezzo) e dovrei anticipare 2000 e più euro, che francamente non ho, proprio non mi va di avere altre spiacevoli sorprese.
    Spero che almeno lei sappia darmi delle informazioni più precise, ho il terrore di chiamare il call center, per l’attesa e per le bugie (a parole, parole, parole) che propinerebbero.
    Fiduciosa.

    Martina

    • Esperto
      Esperto

      Per prima cosa, vorrei precisare che in questa pagina parliamo di Direct Line, tu parli di polizza Fiat, ipotizzo quindi che sia una polizza fatta con DirectLine tramite Fiat, in fase di acquisto. Mi sembra che le tue perplessità riguardino quanto detto dai tecnici Fiat e non dagli addetti della compagnia, con i quali non hai parlato.

      In effetti quanto di hanno detto i tecnici è poco chiaro, in quanto sembrano potere/volere “imbrogliare” su alcune cose e su altre no… fermo restando che l’entità del risarcimento la decide il perito, potresti tentare due strade: una molto “italiana” del tipo: se si occupa di tutto l’officina Fiat, anche del disbrigo delle pratiche, cercate di ripararmi l’auto al meglio e non fatemi sborsare la franchigia. L’altra via è quella di avvalersi subito di un avvocato. Costa, ma spesso l’investimento è ripagato.

      In entrambi i casi, devi far leva e far notare al perito ogni possibile danneggiamento sulla vettura.

      • Avatar
        Martina

        Caro esperto, purtroppo ho parlato anche con l’assicurazione (si è atta tramite fiat con l’acquisto dell’auto), e l’operatrice che mi ha risposta prima mi ha detto che pagano solo su fattura e dopo che ho esternato delle mie considerazioni ha cambiato versione e ha detto che pagano sul preventivo.
        Morale della favola? Sono più di due settimane che vengo palleggiata tra directline, federperiti e perito perchè sembrerebbe che ancora non abbiano ricevuto la documentazione dal perito… e solo ieri mi hanno riferito che gli manca il verbale di ritrovamento, dopo 3 telefonate precedenti… sono stanca.
        L’auto l’ho ritirata la settimana scorsa, con conseguente dissanguamento e chissà quanto dovrò ancora aspettare per la liquidazione.

  6. Avatar
    Giorgio

    Gentile Esperto, scrivo per raccontare la mia storia e per sapere se ho possibilità di fare qualcosa riguardo al mio caso ( a parte cambiare assicurazione)
    I primi di giugno vandali mi tagliano la gomma della macchina. Non chiamo nemmeno il carro attrezzi (ne avrei diritto) e mi faccio prestare una gomma invernale per tornare a casa.
    Il giorno successivo faccio denuncia alla polizia postale che conferma il taglio della gomma.
    Poi faccio il giro dei gommisti per sapere quanto costa il preventivo minore e cosa mi conviene fare. Tutti mi dicono che è prassi cambiare entrambe le gomme per via della diversa usura.
    Nel dubbio il giorno successivo chiamo il loro servizio sinistri e parlo con una signorina e le spiego la situazione cosa mi hanno detto i gommisti. Le chiedo cosa fare in quanto non vorrei poi che io sostituisco le due gomme e poi loro me ne pagano solo una… o nessuna vista la franchigia) e le mi dice, “no la prassi delle 2 gomme è corretta”. Io aggiungo “posso anche aspettare qualche giorno a cambiar le gomme” e mi viene risposto “no le faccia pure cambiare intanto…”
    Il giorno successivo in mattinata faccio cambiare le gomme anche rincuorato dal fatto di aver parlato con il loro addetto che mi ha confermato di fare così.
    Stranamente, lo stesso giorno, nel pomeriggio mi chiama qualcuno mandato direct line per dirmi che se faccio riparare il sinistro presso la ditta convenzionata mi verrebbe abbassata del 50% la franchigia.
    Già qui sorge una domanda : Perchè questo non mi è stato comunicato in fase di apertura sinistro o non mi è stato detto di aspettare prima di cambiar le gomme?
    Il meglio avviene quando porto la macchina dal loro perito (che tra l’altro è lontanissimo, si vede che in una grande città come Torino non hanno periti…) e mi viene detto che la compagnia rifonda solo un pneumatico e non il secondo (quindi tutto riassorbito nella franchigia).
    Il liquidatore con una telefonata confermerà quanto detto dal perito aggiungendo un nuovo particolare incredibile: a lui non risulta nemmeno che vi possa essere una ditta che collabora con l’assicurazione e che comunque non vi sarebbe stato alcuno sconto sulla franchigia se avessi portato la macchina presso di loro. A lui non risultavano nemmeno tali comunicazioni…

    Secondo lei è ancora possibile per me ottenere qualcosa (visto anche che ho chiesto espressamente loro per telefono la procedura da seguire) o mi devo limitare a incassare questo simpatico trattamento e cambiare ditta di assicurazione?

    Grazie per la risposta. Cordialità

    • Esperto
      Esperto

      Mi dispiace per questa pessima esperienza, il consiglio che posso darti è far scrivere da un avvocato che non accetti la loro proposta di liquidazione e gli proponi la tua, che ovviamente comprenderà due gomme per la motivazione descritta, che è giustissima.

  7. Avatar
    Ivan

    Buongiorno,
    Volevo chiederle un informazione riguardo l’acquisto di una polizza con la suddetta compagnia, ho provveduto lunedì 23 a inviare tutta la documentazione all’indirizzo attivazione@quixa.it con specificato il numero di preventivo per acquistare la polizza.
    Oggi tramite il sito mi fanno acquistare una polizza dello stesso costo ma con numero di preventivo errato con lo stesso prezzo ma con errata compagnia di provenienza.
    Ho richiesto di poter pagare la proposta di polizza stipulato all’atto di attivazione ma mi hanno risposto che non è possibile e che tanto a me non cambia nulla.
    Ho letto in post precedenti che errori nel preventivo dopo mesi sono stati pagati, eppure cari, dal cliente.
    Come mi devo comportare?
    Hanno l’obbligo di attivarmi il preventivo corretto?

    Cordiali Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Prima di tutto, ti faccio notare che questo è l’articolo dedicato a Directline e non a Quixa. Comunque, tu devi acquistare la polizza che riporta tutti i dati corretti, se vi è un dato sbagliato e te ne accorgi, non acquistare oppure e lo hai già fatto inoltra una comunicazione per rettificare.

  8. Avatar
    Stefano

    Buongiorno,
    a seguito di incidente con ragione stò portando avanti la richiesta di risarcimento danno tramite il mio avvocato utilizzando il rimborso diretto essendo entro i 9 punti di danno permanente.
    Il problema è che DirectLine dopo solleciti via fax e r/r dal mese di febbraio scorso non ha mai risposto omettendo di indicare al mio legale il numero di contatto del liquidatore.
    Il termine di legge è abbondantemente passato, anche al tel. inserendo il numero di sinistro un mess registrato recita sempre che tutti gli operatori sono impegnati e ti chiudono la comunicazione.
    Gradirei sapere come possiamo fare per poter contattare un liquidatore o un ufficio che si occupi di indirizzarci al liquidatore onde chiudere questa interminabile vicenda, il sinistro è del settembre 2013 ed oltre alla sistemazione del mezzo non ci hanno più fatto sapere nulla.
    Grazie
    Stefano
    Vigevano

    • Esperto
      Esperto

      La pratica è già in mano ad un legale… se non rispondono neanche a lui, l’unica cosa da fare è citare in tribunale…

  9. Avatar
    Luca

    Salve,
    purtroppo ho subito il furto della mia auto assicurata con DirectLine . Nella polizza il valore commerciale indicato era di 9.000€, e per tale valore ho pagato il premio dovuto.
    A ridosso della scadenza, subisco il furto e l’assicurazione mi liquida 5000€ dicendomi che è questo il valore commerciale dell’auto al momento del furto, al netto delle franchigie applicatemi.
    Questa cosa a me sembra inverosimile, anche se indicata nel contratto. Mi spiego: io stipulo un contratto con un assicurazione a copertura di un eventuale furto per un valore commerciale che e’ la stessa compagnia ad indicarmi. Il premio da me pagato fa riferimento a quel valore e non e’ un premio che pago mensilmente a “scalare” per un relativo deprezzamento dell’auto. Quindi il contratto non serve a nulla.
    Posso oppormi a questo trattamento? esiste la possibilità di rifiutare questo rimborso e far intervenire un avvocato ?
    Grazie in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Si, ti consiglio di rifiutare il rimborso proposto e chiedere l’intervento di un avvocato. Probabilmente strapperai una cifra intermedia. Fai però una verifica su quello che è il valore reale del mezzo secondo i listini ufficiali (tipo Eurotax).

  10. Avatar
    Alex

    Salve a tutti. Anche noi abbiamo assicurato le nostre auto con Direct Linea da 5 anni. Fino qualche giorno fa non abbiamo mai avuto nessun problema. Pero… Una delle nostre macchine abbiamo assicurato a posta con frazionamento annuale perché volevamo venderla. Allora pagato la prima rata era arrivata la documentazione (sempre con ritardo ovviamente di 10 giorni) e noi eravamo coperti fino il 01/03/2014. Il 03/03/2014 abbiamo venduto il veicolo. Il rinnovo dell’assicurazione non serviva più quindi e logico che non abbiamo pagato la seconda rata – la macchina non abbiamo più. Dopo un paio di settimane mi chiama il consulente i fa delle domande per il pagamento della seconda rata. Gli ho spiegato la situazione e poi spedito la fotocopia dell’atto di vendita via mail. Però stamattina mi chiama una consulente e mi parla a voce alta sgridando mi e dicendo che io per forza devo pagare la seconda rata. Le spiego la situazione e poi dico che i documenti non mi sono arrivati. Allora e logico – io non pago, loro non mandano documenti e cosi siamo a posto. Pero lei mi dice che devo pagare per forza e poi sono loro che fanno i conti e mi restituiscono la somma che secondo loro mi spetta. Ho detto di fare prima i conti per la somma dovuta e poi la pago. Ma non voleva neanche sentire ste cose e mi ha promesso di passare per vie legali. Ora non capisco io – perche devo pagare la seconda rata se la macchina non ho più. E poi non mi fido tanto per il fatto della restituzione dei soldini pagati.

    • Esperto
      Esperto

      La richiesta della compagnia è legittima, la procedura corretta è quella che ti hanno indicato in quanto tu ti sei impegnato con un contratto annuale (solo la rateazione è frazionata), tanto più che la vendita è avvenuta dopo la scadenza della rata che quindi tu avresti dovuto già pagare. Nota che tu sei certamente a debito in quanto il rimborso che ti spetta non include imposte e IVA, per cui avrai diritto ad una somma certamente inferiore alla rata semestrale.

  11. Avatar
    marco

    Salve Sig. Esperto, avrei da chiederle un’informazione a riguardo di questa compagnia che a tutt’oggi non ha ancora registrato la mia autovettura all’Ania. Come ben sapete l’Ania é il motore di ricerca di tutte le Forze dell’Ordine, che tramite terminale consultano se un veicolo é coperto o no da assicurazione. Non vorrei avere contravvenzioni al C.d.S o incorrere in procedimento penale. Grazie anticipatamente, aspetto una sua lieta risposta anche perchè da call center della direct line non ho speranza.

    • Esperto
      Esperto

      Tu sei in regola con l’assicurazione, quindi non avrai nessun tipo di problema.

      • Avatar
        marco

        Caro Esperto ancora nulla, la mia auto non risulta ancora all’Ania. Mi potrebbe dare una mano in merito. Anche contattandomitramite a mail. Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Francamente, non conosco i tempi tecnici per l’inserimento di nuove polizze nel database ANIA, quindi non saprei dirti se è un ritardo fisiologico o meno, ne’ sapendo quanto ti sei assicurato posso ipotizzare se si tratta di una dimenticanza oppure se c’è solo da attendere. Se la cosa per te è importante, ti consiglio di inoltrare alla compagnia una raccomandata A/R con la tua richiesta.

  12. Avatar
    alessandro

    Prima volta con direct line, pagato il premio annuale dal 13 aprile 2014 non ho ancora ricevuto il tagliando da esporre, pare che non possano mandare neanche una copia via mail è possibile? è possibile che nonostante abbia pagato debba rimanere senza tagliando rischiando una multa? il servizio cliente inoltre è pessimo. a saperlo prima passando da zurich connect a genialloyd non ho mai avuto problemi on line e il tutto è stato molto semplice.

    • Esperto
      Esperto

      Su Direct Line è sempre disponibile la copertura provvisoria, sia via email che sul proprio account, è valida per legge. Certamente ci sono stati ritardi nelle poste dovute alle festività… io penso che dovrebbero spedire con corriere espresso e non posta ordinaria!

  13. Avatar
    Giacomo

    Salve!! Ho bisogno gentilmente di un consiglio! Sono assicurato Direct Line e ho avuto un incidente l’8 Marzo. Svoltavo a destra ad uno stop in centro abitato (corsia libera). Una macchina ha superato un’altra in prossimita’ dell’incrocio e mi ha centrato invadendo la mia corsia. Si e’ andati in concorso di colpa. Ad oggi 17 Aprile non so ne’ l’entita’ del rimborso ne se mi viene data una percentuale di colpa. La perizia e’ stata fatta da So.ge.sa. che via mail mi scrive che la stessa e’ stata depositata in direct line. Direct line mi dice che la documentazione non e’ ancora rientrata! Non so piu’ cosa fare!! E’ normale un’attesa cosi lunga? Non per avere il rimborso ma almeno per sapere quello che mi spetta!! Ringrazio in anticipo!

    • Esperto
      Esperto

      Per adesso mi sembra che siamo ancora entro la normale attesa… sono sicuro che nelle prossime settimane avrai una risposta, facci sapere se l’entità del risarcimento è congrua con il danno!

      • Avatar
        Giacomo

        Innanzitutto grazie per la risposta! Vi faro’ sapere. Per il momento so soltanto che avendo un’auto datata (golf 4 1.6 a gpl del 1999) e nonostante siano stati stimati circa 6000euro di danni il perito ha valutato un rimborso di 2000euro. Fortunatamente non c’ero ancora mai passato, e’ normale una cosa del genere? Mi dicono tutti di si! Grazie in anticipo!
        Giacomo

        • Esperto
          Esperto

          Purtroppo il risarcimento non può superare il valore della vettura, per cui i danni alle vetture datate sono sempre penalizzanti.

  14. Avatar
    Loredana

    Salve,vorrei un info,posseggo una moto custom assicurata con directline, nel contratto ho specificato chi la guidasse principalmente e ho incluso danni al conducente cmq non al di sotto dei 26 anni di età.Il 2 gennaio 2014 il guidatore é scivolato in una rotatoria ad una velocità di circa 40 km orari causa terriccio sull asfalto.conseguenze : alla moto si é rotto un fanalino supplementare e piegato lievemente il manubrio(cosa di poco conto consideranto la velocità),il guidatore si é rotto la scapola dx ,un mese di immobilizzazioni e 2 mesi di riabilitazione terminata di fatti proprio ieri.cmq non ha ancora preso del tutto l uso del braccio.OK la domanda é……pensate che l assicurazione risarcisce o no ?faccio premessa che ho inviato tutta la documentazione sino ad oggi ma non ho ancora chiuso il caso perché l infortunato deve ancora fare un altra visita ortopedica.

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente l’assicurazione risarcirà nei termini di quanto concettualizzato, in base ai danni ricevuti. Solitamente in questi casi conviene affidarsi ad un avvocato o una agenzia di gestione sinistri per massimizzare il risarcimento.

  15. Avatar
    Daniela

    Io conosco da due anni il loro servizio e francamente mi sono sempre trovata bene pur usufruendo della consulenza che mi ha portato ad ottenere il preventivo migliore attraverso un broker. Quindi sono nel mio piccolo di 2 auto e una moto pienamente soddisfatta.

  16. Avatar
    raimondo

    Porto ad esempio anche la mia esperienza attuale (non risolta)
    Avendo subito un’alluvione il 18/11/2013, ad Olbia, ed avendo la mia Bmax meno di un anno di vita un danno parziale per 13000 euro, mi trovo ad avere una proposta del liquidatore di 8000;dopo 2 mesi e numerose telefonate ,la direct line propone di darmi 6000 euro oppure, se demolisco l’auto (valore 22000 euro – ancora da pagare) liquiderebbero circa 12000 .. preso alla gola, accetto l’ultima soluzione , e invio un fax di conferma , ed allora spariscono tutti.
    Passano ancora 20 gg e ad oggi non riesco a parlare con il liquidatore … ma e’ possibile che io faccia demolire l’ auto senza che la Direct Line mi invii uno straccio di mail o fax ceh comprova la loro proposta e mi confermi la documentazione necessaria alla liquidazione del danno?
    Che faccio , demolisco un’auto nuova e poi chi dimostra che mi e’ stato chiesto? cornuto e mazziato? ad oggi sono qui che aspetto, e se passa ancora un mese, anche la mia concessionaria non mi applichera’ piu’ un maxi sconto (pro alluvionati) per l’acquisto di un’auto nuova … Mai piu’ Direct Line

  17. Avatar
    Roberto

    Nell’aprile 2012, attraverso un broker ho stipulato una polizza per scooter 50 presentando tutta la documentazione richiesta e ricevendo da Direct Line contratto e tagliando assicurativo. Dopo quasi un anno mi chiedono un integrazione di circa 200 euro attribuendo la responsabilità al broker (resosi nel frattempo irreperibile), ma dichiarandosi soddisfatti se verso in contanti il 50%. Faccio loro presente che ho sottoscritto un contratto in cui l’importo è stato da loro proposto e confermato con un contratto scritto e che non avrei pagato nessuna cifra aggiuntiva. Ieri ho ricevuto un sollecito di pagamento per 230 € da parte di un agenzia di recupero crediti…

    • Esperto
      Esperto

      Non so cosa dire, bisognerebbe capire intanto la natura della richiesta, comunque una domanda sorge spontanea: per assicurarsi con una compagnia online come Direct Line, che ha un ottimo sito, facile ed intuitivo…. serve un broker??

      • Avatar
        Roberto

        La natura della richiesta economica non è specificata.
        Entrando poi nel merito del commento di chi si firma “Esperto” , la scelta di un broker è stata dettata dalla necessità di iniziare ad utilizzare da subito il ciclomotore causa ritiro patente senza dover attendere i capricci di un sito tutt’altro che ottimo si piantava al momento dell’inserimento dei dati….
        Segno del destino?

  18. Avatar
    Sara

    Salve, il 16 settembre 2013 ho subito il furto della mia 500 assicurata con direct line solo con per furto e incendio (tramite finanziamento sava) come mi è stato richiesto ho inviato tutto ciò che serviva esattamente dopo un mese dal furto. E normale che ancora non sono stata risarcita? Inoltre volevo sapere se c’è un tempo massimo entro il quale lassicurazione deve pagare e se posso rivolgermi a qualcuno per velocizzare il pagamento. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI un po’ di attesa è normale, ma questa inizia ad essere eccessiva, prova prima a contattare il servizio clienti ma certamente la cosa migliore sarà far scrivere da un avvocato.

  19. Avatar
    simone

    Gentile Esperto,
    scrivo perchè ad agosto 2013 ho sottoscritto una polizza con direct line che prevedeva un bonus di 40euro spendibile su mediaworld online. Ho aspettato di ricevere la mail con il codice del bonus ma non l’ho mai ricevuto. Non riesco ad avere risposte in merito. Le sarei grato se potesse darmi un suggerimento su come ottenerlo. Grazie

    • Avatar
      Giandomenico

      Salve Simone, è successo anche a me, dopo i 45 dall’acquisto della polizza non ho ricevuto il buono. Ho scritto se ricordo bene un tre volte tramite il sito direct line ed ho anche telefonato al servizio clienti. Quest’ultimo mi ha comunque consigliato di mandare un email tramite il sito. Dopo circa tre mesi mi è stato inviato il buono.

    • Esperto
      Esperto

      Tecnicamente dovrebbe essere costituito da un semplice codice alfanumerico, sei sicuro che non ti sia stato inviato magari insieme a qualche altra comunicazione?Comunque, prova a richiederlo formalmente tramite raccomandata.

  20. Avatar
    fausto

    Buonasera esperto la faccio breve: a luglio ho fatto un preventivo con direct line e fin qui tutto bene. Dopo 4 mesi mi mandano una email che dice che devo pagare 163 euro per dati errati. Chiamo subito il call center e mi spiega che nel preventivo ho sbagliato ad inserire la data di acquisto dell’automobile e cioè 2004 che in realtà è quella dell’immatricolazione mentre avrei dovuto scrivere 2012.
    E’ possibile che questo errore di digitazione mi debba costare 163 euro? Cosa posso fare per non pagare tale cifra?
    Attendo una Sua risposta.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Dovresti chiedere al loro a cosa è dovuto questo aumento… forse ha inciso su una copertura per furto e incendio?

  21. Avatar
    carla

    Caro ESPERTO…ma per parlare con un operatore a che santo ci si deve rivolgere????? ho richiesto di ricevere i documenti della controparte con cui ho avuto un incidente a luglio ed ancora attendo… giorni fa mi è stato risposto che non avevano mai ricevuto tale richiesta…guarda caso…

  22. Avatar
    ciattigirl

    Ho inviato una mail a cui non ho ricevuto risposta e non mi è possibile parlare con un operatore in quanto le linee sono sempre occupate!

    Quindi chiedo qui all’esperto nella speranza che possa essermi di aiuto in tempo dato che devo finalizzare l’acquisto entro oggi.

    Cambierò residenza tra 1 o 2 mesi e non so se indicare nel contratto di assicurazione l’indirizzo attuale o l’indirizzo futuro. Dubbio più incalzante da quando ho scoperto che è praticamente impossibile comunicare con il Servizio Clienti e non vorrei impazzire tra 1 o 2 mesi quando dovrò comunicare il cambio di residenza!!!

    Cambio verso Direct Line dopo un anno con Genialloyd per una semplice questione economica ma per quanto riguarda il servizio clienti non ci può essere assolutamente paragone!!! Spero vivamente di non dovermi pentire della decisione…..

    • Esperto
      Esperto

      Senza dubbio, devi inserire l’indirizzo della tua residenza al momento della compilazione… poi lo aggiornerai in futuro (ricordati di farlo perché è molto importante ai fini della copertura!!).

      • Avatar
        ciattigirl

        Grazie per la preziosa informazione.

        Quando dovrò aggiornare l’indirizzo di residenza potrò farlo online o tramite raccomandata o dovrò per forza contattare il servizio clienti telefonicamente?

        • Esperto
          Esperto

          Io per sicurezza lo farei per raccomandata!

  23. Avatar
    sciuste

    Sono in procinto di cambiare compagnia e tra le varie “telefoniche” la più vantaggiosa è direct line.
    Fino ad ora sono sempre stato assicurato con compagnie tradizionali (helvetia) e il fatto di non avere a che fare CLN una persona fisica mi spaventa un po’.
    Ho trovato tuttavia una società di brokeraggio (si chiama global point) tramite la quale stipulare il contratto con directline: questa società ha sede nella mia città e si offre di fare da intermediaria con l’assicurazione in caso di grane o sinistri tramite una percentuale cmq molto bassa.

    Ne avete mai sentito parlare?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Io no, ma vediamo se qualche altro utente ha avuto esperienze.

  24. Avatar
    rondo9

    Ho avuto un sinistro venerdì 18/10/2013. È uscita la polizia, mi ha dato ragione. Sul sito DL non ci sono indicazioni per aprire un sinistro senza constatazione amichevole. Il numero per il servizio sinistri è attivo tutti i giorni dalle 8 alle 19 ma la VOCE registrata dice di chiamare nei prossimi giorni perché il servizio non è disponibile. Non c’è nemmeno un numero di FAX. NULLA, il NULLA più assoluto. E io ora cosa faccio?

    Non è ammissibile lasciare SOLO un cliente che ha pagato… Ora sono perso e non so che fare!

    • Esperto
      Esperto

      Perdonami, ma perchè non hai la constatazione del sinistro? Va compilata SEMPRE! Ti consiglio di farlo comunque adesso, anche senza firma della controparte, ammesso che tu abbia i dati della controparte.

      • Avatar
        ngone86

        Se esce la polizia non ti fanno fare la contestazione amichevole ti danno solo i dati della controparte! !

  25. Avatar
    fede

    A luglio di quest’anno ho comprato un’auto usata, tutto ok, tutto regolare.
    Nel compilare on line i dati per il preventivo inserisco come anno di acquisto 2001 (anno in cui il precedente ed unico proprietario ha acquistato l’auto nuova), ma l’assicurazione mi invia dopo 3 mesi un’appendice di precisazione in cui mi si chiede di pagare altri 150 euro di polizza, perché c’è l’errore, dovevo inserire l’anno in cui io ho acquistato il mezzo. Intanto non è precisato, sia nel momento in cui inserisco i dati, sia quando mi mandano la mail con la richiesta di integrazione, ma poi mi chiedo: COSA CAMBIA? COSA CONTA L’ANNO DI ACQUISTO SE COMUNQUE NON CI SONO STATI INCIDENTI? E’ LECITO TUTTO CIò? aiutatemi, non so proprio come fare, soprattutto non ho i soldi per pagare! grazie!

    • Esperto
      Esperto

      Valgono sempre le stesse considerazioni: si deve sempre prestare massima attenzione nel compilare i dati di una polizza online per evitare sorprese. In questo caso, comunque, la maggiorazione sembra in effetti troppo consistente, ma tu puoi fare una riprova: fai due preventivi nelle due situazioni e verifica direttamente online se questa differenza di prezzo esiste veramente oppure no… facci sapere!

  26. Avatar
    gianpaolo

    Salve, il mio non è un commento, ma una richiesta di informazioni a chi ha una direct line.toyota mi ha proposto una poliza con loro che si appoggia a direct line al prezzo di 860 euro. Io purtroppo non ho potuto usufruire della legge Bersani quindi parto da una classe 14. Con l,aggiunta delle assicurazioni accessorie( furto, incendio, atti vandalici etc) c’è un aggiunta di circa 400 euro. Loro mi hanno detto che fanno da sportello fisico come una normale assicurazione. Un’associazione standard mi ha chiesto 1600 euo (aurora) fino a 2000 euro (toro) per passare ai 1700 di generali. Ecco perché pur avendo paura di soluzioni online la sto valutando. Qualcuno di voi ha esperienze con directline in questa modalità ,cioè appoggia dosi a Toyota?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Gianpaolo, ti consiglio di farti un preventivo online sul sito directline per verificare che il loro prezzo sia corretto o ricaricato. Ci impieghi pochi minuti e ti toglierà ogni dubbio. Ovvio che se dovesse risultare più conveniente, fallo direttamente tu online.

  27. Avatar
    alfy

    salve sono cliente directline. a giugno ho subito il furto dell auto.ho inviato tutti i documenti e chiavi da loro richiesti senza dimenticare nulla.dopo tre mesi mi mandano una mail richiedendo foto e fattura della riparazione della serratura/porta del box?? io non ho trovato nulla nel contratto anche se letto e riletto.e se nn avessi uno scontrino della serratura??e se i ladri per nn fare rumore con una chiave liscia avessero aperto la serratura senza rompere niente?? possono trovare un cavillo per non pagare?
    cambiero assicurazione pagando felicemente di piu e non voglio avere a che fare con le telefoniche.un ultima cosa se chiami x un preventivo telefonico te la cavi con un attesa di due minuti. se devi comunicare un sinistro di qualsiasi genere mettiti comodo perche dovrai buttare due ore e piu della tua vita attaccato alla cornetta del telefono. saluti

    • Esperto
      Esperto

      Curiosa la richiesta, comunque facci sapere se alla fine pagano o no!

      • Avatar
        alfy

        e perché non dovrebbero pagare?
        so che alcune assicurazioni risarciscono anche i danni riportati a serrature e porte dei box(non so se vale anche per directline).voglio pensare che a questo servano le fatture di eventuali riparazioni. se dovessero permettersi di aggrapparsi agli specchi mi rivolgero al mio legale.vabbene tutto ma cornuto e mazziato no . saluti

        • Avatar
          alfy

          ecco che si fa viva directline con la proposta di accredito sul mio conto e dicendomi che in pratica visto che non ho prove da presentare x la rottura della porta e serratura box (infatti mi hanno aperto la serratura penso con una chiave liscia) mi tolgono un ulteriore 10% sul valore dell auto perché non credono che l auto fosse in box come dichiarato sulla denuncia delle forze dell’ordine che sommato al 10% di scoperto fa un bel 20%.ora io dico ma a questo mondo bisogna fare i disonesti e bugiardi per non essere fregati? cosa dovevo fare chiedere ai ladri di usare il flessibile x aprire il box?
          ora vi chiedo visto che il 10% che non vogliono darmi equivale a circa 800euro mi conviene rivorgermi a un legale o non vale la pena? grazie

        • Esperto
          Esperto

          Se hai qualche argomentazione valida, tipo foto o quant altro per avvalorare il fatto che la macchina fosse in box, potresti anche provare un rilancio senza bisogno di un avvocato.
          Se ti rivolgi ad un legale, in ogni caso, secondo me è probabile che qualcosa in più ti diano…. se trovi un avvocato economico potrebbe valerne la pena, ma al massimo secondo me tiri su 2 o 300 euro…

        • Avatar
          alfy

          anche secondo me avrei 200/300 euro in piu ma dovrei attendere altri 5/6mesi e penso che nn ne valga la pena. nel mio caso la serratura del mio box e stata aperta con una chiave liscia penso.io ho poi avuto problemi ad aprire con la mia chiave per un bel po di giorni perche faceva fatica ad entrare.vabbe io ci avro perso 700 euro ma io con loro ho assicurato 4 auto e sicuramente le togliero da directline e ritornero ad una assicurazione classica.a questo punto se nn avessi avuto il box e tenevo l auto x strada non so come avrebbero stabilito che al momento del furto si trovasse entro i 300 metri dalla mia abitazione come da loro clausola. magari nonostante la denuncia dei carabinieri avrebbero chiesto una foto dell auto scattata pochi minuti prima del furto. lo so una cosa impossibile da prevedere tanto quanto la loro furbizia per pagare il meno possibile. spero la mia esperienza sia di riflessione per chi indeciso su un assicurazione classica e una telefonica.saluti

        • Esperto
          Esperto

          Ciao, concordo sulla amarezza, tuttavia mi sfugge il nesso tra quanto accaduto e il fatto che sia una assicurazione telefonica. Chi ti dice che una compagnia “classica” ti avrebbe trattato meglio?

        • Avatar
          alfy

          però avrei avuto la possibilità di parlarci di persona , essere seguito da una sola persona , mi sarei incavolato e ci avrei discusso guardandolo in faccia ..magari sarei nella stessa situazione ma non avrei sprecato ore ed ore ad attendere di poter parlare con loro.perso tempo dietro a fax e raccomandate eecc.

        • Avatar
          Dario

          La persona con cui avresti parlato è solo un venditore che ti sta assistendo nella gestione della pratica (cosa che tra l’altro non è nemmeno tenuto a fare, ti potrebbe dire di arrangiarti in ogni momento).
          La gestione del sinistro e del risarcimento non la decide certo lui.

  28. Avatar
    ANGELA

    leggendo tutti i commenti aumentano i dubbi per chi vuole cambiare assicurazione…io ho una situazione molto particolare e chiedo se qualcuno può darmi un aiuto il 20/10/12 ho stipulato assicurazione con carige con pagamento semestrale il 31/03/13 mio figlio è stato coinvolto in un incidente dove sono intervenuti vigili ecc. a tutt’oggi la mia compagnia no mi ha ancora risarcita nonostante la ragione appurata , quindi io sono da ben 5 mesi senza mezzo ad aprile scadeva il pagamento della seconda rata di polizza che non ho pagato non avendo a disposizione l’auto la ima assicurazione non mi ha avvisata che potevo bloccare la polizza da due mesi ad un anno quindi per questo motivo io non ho pagato la rata adesso mi ritrovo che il 20/10/13 scade il contratto , forse a gg riesco ad avere auto riparata con finalmente risarcimento ma non mi danno attestato di rischio se non pago la rata io ho fatto preventivo con attestato di rischio vecchio ma parlando con directline loro mi hanno mandato un foglio da compilare dove dichiaro che non ho usato e fatto incidenti con la mia auto nell’anno in corso ma come posso dichiarare una cosa del genere ? se controllano vedono che ho dichiarato il falso ed allora come posso fare per avere nuova polizza senza pagare la rata a vecchia assicurazione ? riuscite a darmi due dritte non vorrei fare una polizza online e poi tra due mesi mi arriva da pagare uno sporposito grazie a tutti

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che è necessario il pagamento della seconda rata per avere l’attestato di rischio, in alternativa potresti provare ad ottenere quello dell’anno precedente. Non assicurarti senza attestato perchè con qualunque compagnia andresti certamente in una assurda classe 18…!!!

      • Avatar
        ANGELA

        io ho l’attestato di rischio dell’anno precedente avuto da altra compagnia assicurativa ed infatti ho fatto online il preventivo indicando classe di merito di vecchio attestato di rischio mi spaventa un pò la dichiarazione che devo mandare non vorrei ricevere tra tre mesi cifra in aggiunta da pagare a quella già pagata per dati errati od altro e partire dalla classe 18 io sono in 11 grazie per i chiarimenti

        • Esperto
          Esperto

          Se usi l’attestato vecchio non dovrebbero esserci problemi. Occhio però la compagnia potrebbe in ogni caso esigere il pagamento della seconda rata.

  29. Avatar
    Andrea

    Buongiorno a tutti,
    il giorno 6 agosto 2013 ho subito il furto della mia Fiat 500 nuova di concessionario ritirata da appena 2 mesi.
    Ho provveduto immediatamente a sporgere denuncia ed aprire il sinistro alla Direct line.
    Gentilmente mi comunicavano che avevo la possibilità d’avere un’auto a noleggio completamente gratuita e che inoltre avrei avuto l’indenizzo di tutto l’importo della fattura d’acqisto in caso di riacquisto di un’autovettura in un concessionario Fiat Sava qualunque.
    Non necessitando nell’immediato di un auto sostitutiva (dato che ero in ferie forzate a casa), mi son preso un paio di giorni per pensarci sopra, dato che non mi piaceva l’idea di tornare ad essere vincolato al gruppo Sava.
    Ma al terzo giorno ho pensato che forse era il caso di semplificarmi la vita ed accettare l’auto sostitutiva e quindi il vincolo di riacquisto dell’auto da un concessionario Sava.
    E qui la prima sorpresa!!!
    Telefono per prenotare l’auto e mi vien detto che potevo godere del diritto dell’auto sostitutiva sole se avessi chiamato nelle 48 ore successive al furto….ottimo direi….e perchè l’operatrice che m’aveva informato dell’opportunità non m’aveva informato anche della scadenza????
    risposta??…è scritto sul contratto….come se tutti noi andassimo a spulciare il contratto!
    Adesso mi ritrovo ad aver comprato un’auto usata in contanti per poter lavoroare….ma la cosa più brutta è che ho ottemperato a tutte le loro richieste di documenti, attendendomi entro 30 giorni dal sinistro la liquidazione!
    E qui la seconda sorpresa!!!
    i documenti vengono presi in considerazione dai 30 ai 60 giorni post-sinistro!
    Bene…..ottimo direi!
    La terza sorpresa??
    la liquidazione avverrà dopo i 60 giorni….con data non definita!
    Tutto scritto in contratto!
    Dire che sanno bene come sopperire al disagio derivanti dal furto auto di un loro cliente!!!!
    Fatta l’esperienza, non consiglio a nessuno la Direct Line…..adesso ho capito la lezione e son passato alla Vittoria assicurazioni….non più telefonica ma con un interlocutore in carne ed ossa….almeno se devo lamentarmi ho un vero referente….inoltre ho pagato meno della Direct!

    • Esperto
      Esperto

      Mi dispiace molto per il tuo furto e i conseguenti disagi, tuttavia la procedura di liquidazione da parte di Directline mi sembra corretta. Per quanto riguarda l’auto sostitutiva e la convenzione presso la rete Sava, se non sbaglio si tratta di una convenzione particolare (peraltro molto vantaggiosa), con un proprio regolamento. Certo che dare solo 48 ore di tempo mi pare assurdo!

  30. Avatar
    Alfredo

    Un servizio clienti sconvolgente, a tratti allucinante!

    Il giorno martedì 17 settembre invio i documenti per assicurare la mia auto a partire dalle ore 24.00 del giorno 21 settembre. Secondo il sito ci vogliono 2 giorni lavorativi. Mi aspetto che trascorsi il 18 ed il 19, per il 20 mattina avrei ricevuto la conferma via email, ma niente.
    Chiamo per avere notizie, dopo che per due volte mi riattaccano il telefono, riesco finalmente a parlare con una operatrice la quale, in parole povere, afferma che non sono passati ancora due giorni lavorativi, che con un pò di fortuna avrei ricevuto la conferma nel pomeriggio ma più probabilmente lunedì mattina (e resto il weekend senza auto).
    Lunedì mattina non ricevo niente, alle 14.30 inizio a chiamare il servizio clienti.
    Dopo che mi è stato riattaccato il telefono una volta, mi risponde un ragazzo armato di infinita pazienza (quella che manca a me, oramai, dato che non posso andare al lavoro senza auto) il quale mi conferma che avrei dovuto ricevere comunicazione della avvenuta stipula già venerdì mattina dato che il pomeriggio l’ufficio era chiuso.
    Ma come? la collega aveva detto che forse per il pomeriggio ce la facevano!
    Glie lo faccio presente, lui glissa amabilmente su quanto affermato dalla collega e mi conferma che c’è un sollecito inoltrato venerdì pomeriggio, ma dato che l’ufficio è chiuso è come se lo avessi fatto adesso, aggiunge che i solleciti vengono processati in 24 ore.
    Ma come? (e sono due), l’assicurazione doveva essere stipulata venerdì, slitta a lunedì per causa loro, ma siccome ho sollecitato slitta ancora di 24 ore?
    Balbetta, poveretto, non sa cosa rispondermi.
    Lo tranquillizzo (lavoro anche io in un call-center) e gli chiedo se può darmi conferma che il fax e arrivato ma, meschino, mi risponde che non ha modo di contattare il backoffice, che non c’è alcun modo per contattarlo e quindi non posso fare altro che attendere.

    A scanso di problemi gli chiedo qual’è la procedura per bloccare la pre-autorizzazione all’addebito su carta di credito nel caso io volessi rivolgermi ad un’altra assicurazione, l’avvilente risposta è che lo fanno loro per telefono (e, implicitamente, che non resterà niente di scritto e quindi non ho modo di impedirgli di prendermi i soldi e trovarmi con due assicurazioni sulla stessa auto!).

    Ma dico io… se avete talmente tanti clienti da non poter gestire i fax, dovreste avere anche talmente tanti soldi da assumere qualcun altro che li gestisca, no?

  31. Avatar
    jean franco

    Dopo la scadenza del contratto con la direct line ho fatto dei preventivi on line ( la macchina èra ferma perche rotta e non la usavo e quindi non avevo fretta ) e il piu economico è risultato quello della stessa compagnia che avevo la direct Line appunto allora pago e attendo la polizza il 02/08/2013 con inizio polizza al 05/08/2013 passano i giorni e invece di ricevere la polizza il 26/08/2013 ricevo una email che l’assicurazione mi chiede altre 210 € per emettere la polizza oppure dopo 15 giorni mi restituiva il denaro adesso siamo al 18/09/2013 e dopo vare sollecitazioni mi rimandano un email con cui mi richiedono i 210€ e non si parla di restituzione dei soldi cosa dite prima si paga e dopo come si recuperano i propi soldi io ho avuto diverse assicurazioni on line mà tutte corrette esclusa questa.

    • Esperto
      Esperto

      Caro Jean franco, per poter dare una valutazione sull’accaduto che sia utile per tutti i lettori, dovremmo conoscere i motivi della richiesta di Direct line. Solitamente le loro richieste avvengono a buon titolo, a causa di errori o inesattezze nelle dichiarazioni da parte del cliente (ad esempio sulla classe di merito, o altro).

      Come diciamo sempre, assicurarsi con una compagnia online richiede un impegno da parte del cliente nel fornire tutti i dati giusti per avere un prezzo che sia veramente rispondente alla situazione. Sia i “furbi” che i “distratti” si troveranno inevitabilmente a sorprese. Non so se questo sia il tuo caso, ma in genere è bene ricordare questo aspetto.

  32. Avatar
    Silvio

    Buongiorno,
    ho contratto circa 3 a. fa un’assicurazione casa con direct line.
    5 mesi fà ho avuto un’infiltrazione d’acqua. Fatto denuncia, venuto perito, e, ricevuto raccomandata con “sono spiacente che non è possibile accogliere la sua richiesta …”. Non entro in merito del fatto ma ovviamente avrei piacere entrare nel merito del fatto perlomeno nel capire i razionali e quindi il perchè. La lettera termina “…si ritenga libero di chiamare i numeri sopra indicati per ogni necessità, io stesso e gli operatori siamo a sua completa disposizione”. Be sono passati 2 mesi, lasciato un qualcosa come 10 messaggi con garanzia di essere ricontattato dopo 48 ore, per adesso senza nessun successo. Sono in una situazione dove non vedo più la luce.
    Ovviamente vorrei far valere le mie ragioni, ma, cosa posso fare?
    Grazie

    • Avatar
      Valeria Vtl

      E’ sicuro che nell’assicurazione fossero compresi i danni alla propria abitazione? Spesso si fa confusione con i danni da acqua cagionati a terzi, compresi nell’ rc famiglia o fabbricato. Altro motivo del diniego può essere la franchigia, troppo alta perché il suo danno fosse risarcibile. Ancora, generalmente nelle polizze abitazione non sono compresi i danni da infiltrazione di acqua piovana.

    • Esperto
      Esperto

      In questi casi è sempre bene rivolgersi ad un legale.

  33. Avatar
    Stefano

    Buonasera,
    le scrivo per richiedere un parere.
    Ho appena ricevuto una comunicazione dall’assicurazione Direct Line in merito all’assicurazione da me richiesta per il mio veicolo (Fiat Punto).
    Io ho comprato questa assicurazione da un mese per la mia auto e ho intestato la polizza a mia moglie, avendo io avuto un incidente l’anno scorso e trovandomi nella condizione di poter usare un’auto aziendale.
    Fatto sta che ho errato ad indicare l’anno d’acquisto e la classe di merito per cui ora Direct Line mi chiede altri 1000 euro per l’errore (oltre ai 1200 già pagati).
    Se avessi saputo dell’entità della cifra all’inizio non avrei sicuramente scelto la loro.
    Mi chiedo, visto che io posso essere non esperto di polizze ed aver avuto difficoltà a compilare i moduli on line, non c’è il dovere da parte della compagnia di controllare i dati prima di far sottoscrivere la polizza?
    Tra l’altro la mia auto si è rotta e ne sto comprando un’altra, quindi non posso fare il trasferimento di polizza e dovrò acquistare un’altra polizza

    Quindi dico, le polizze on-line presentano più rischi di quelle tradizionali, se non altro per il fatto che eventuali errori ricadono (pesantemente) sul cliente.

    Distinti saluti

    • Esperto
      Esperto

      Caro Stefano, il discorso è sempre lo stesso: quando si cerca il risparmio online, che siano assicurazioni, viaggi o elettrodomestici, ci si assume la responsabilità del “fai da te” ed è richiesta una certa attenzione in più da parte del consumatore su ciò che viene acquistato. E’ vero che le leggi tutelano il consumatore con diritti di recesso e altro, ma la seccatura di un errato acquisto rimane.

      Nel tuo caso, perdonami, ma un errore sull’indicazione della classe di merito è un errore decisivo per la determinazione del prezzo di una polizza (l’anno del veicolo penso incida poco o niente) e non mi sento di addossare colpe alla compagnia online. Se pensi di avere bisogno di una assistenza diretta, sicuramente per te sono migliori le compagnie tradizionali, che non a caso continuano ad esistere nonostante i prezzi generalmente più alti.

  34. Avatar
    Omar

    Buongiorno, una cortesia, volevo fare un preventivo con Direct Line.
    Quando mi chiede la classe di merito CU inserisco il valore 2 riportato nell’attestato di rischio.
    Il problema è che mi dice non corrisponde con i sinistri effettuati ( 1 nel 2010 e uno nel 2012).
    Perché questo?
    GRAZIE

    • Avatar
      Valeria Vtl

      Perché sull’attestato di rischio il sinistro viene indicato nell’anno del pagamento ( pagato nel 2012 ma magari avvenuto nel 2011 quindi che ha già comportato malus). A me sembra tutto normale.

    • Esperto
      Esperto

      In effetti la tua classe è anomala. Ammesso che tu fossi in CU1 nel 2010, la più bassa, con i due sinistri dovresti adesso essere in classe CU4. Sei sicuro di aver inserito i dati del tuo attestato? O forse l’incidente del 2012 non è stato ancora inserito nell’attestato di rischio? Se non è stato ancora inserito non devi dichiararlo tra i sinistri degli ultimi anni; poi eventualmente sarà conteggiato dopo, o magari addirittura va a “sparire”.

  35. Avatar
    Ivano

    Buona sera Signor Esperto,
    intanto mi congratulo con lei per la sua disponibilità.
    Anche io cliente Direct Line da oltre un anno e ancora attendente il risarcimento diretto da parte loro per un sinistro avvenuto nel luglio del 2012 con un susseguirsi di visite mediche causate dallo stesso.
    La loro risposta è stato un risarcimento non concordato da nessuno di € 964,00 pervenutomi in data 24 dicembre 2012. Al ricevimento di questo risarcimento, mi ritrovavo nel richiamare al Liquidatore incaricato per chiedere delle chiarificazioni in merito, al quale rispondevano che da perizia medico legale l’esito non aveva avuto alcuna valutazione sul danno biologico e che mancavano gli esami strumentali.
    Ricordo solo che quando mi accompagnarono al Pronto soccorso ebbi la bellezza di 12 radiografie, una tac, una risonanza magnetica e una ecografia all’addome con una notte in osservazione. Per essere breve, devo affrontare un intervento con ricostruzione dei legamenti alla spalla sx, questo perché da loro medico non avevo nulla, tramite il mio legale si effettua una nuova richiesta del danno biologico fatto non meno di un mese fa, la loro offerta di saldo è stata di € 1500,00 più le spese legali.
    Non esito nel portarli in causa.
    Vi farò sapere quanto prima il finale di questa novella odisseica con un piccolo consiglio per tutti: Prima di stipulare una polizza conveniente assicuratevi voi stessi chiedendo delucidazioni in merito sulla compagnia Assicurativa, il risparmio a volte obbliga ha spendere più di quello che si è pagato per risolvere le beghe.
    Io la SCONSIGLIO come assicurazione.
    Auguro a tutti una Buona serata.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie della tua testimonianza, caro Ivano. Facci sapere come va a finire!

  36. Avatar
    Maria Rosaria

    Gentile esperto, le scrivo per chiederLe gentilmente informazioni riguardanti il mio caso. Cerco di essere sintetica il più possibile e concisa.
    Ho un auto che è stata assicurata dal 2008 con la compagnia Zurich Insurance con pagamento semestrale del premio (per ovvi motivi, data la classe di merito CU purtroppo alta). Nell’ultimo anno il contratto è stato rescisso per mancanza di pagamento della seconda rata prevista e la compagnia non mi ha comunicato, giustamente o no non saprei, l’attestato di rischio attuale prima della scadenza prevista dell’annualità. Ora, vorrei stipulare con la compagnia da Lei compiutamente descritta, una “nuova” polizza e quindi avrei bisogno di elaborare attraverso il form del sito, un preventivo certo.
    Ecco il problema: sull’attestato di rischio stampatomi presso un amico assicuratore, risulta il passaggio da classe 12 a 14 per un incidente pregresso nell’anno 2012, ma non si fa riferimento alcuno al nuovo anno in corso; nel form della Direct Line non è previsto un caso simile (da 12 a 14 senza incidenti nell’ultimo anno, il 2013) e nel portale dello Zurich Connect (dove hanno in database i miei dati ovviamente), la classe di merito risultante è la 14. Non so quindi come fare a calcolare un simile preventivo nel form standardizzato, visto il caso specifico.
    La ringrazio anticipatamente per la cortese risposta e ne approfitto per complimentarmi per l’articolo e per il sito, molto semplice ed efficace nell’utilizzo.
    P.s.: condivido anche io le preoccupazioni e i commenti di molti riguardo questa compagnia, ma sinceramente un livello di servizio medio-basso è prevedibile, vista la competitività della stessa.
    Saluti a tutti.

    • Avatar
      Valeria Vtl

      Quando non si è maturata l’annualità assicurativa la normativa prevede l’assunzione in classe 18 e non 14.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie innanzitutto dei complimenti,
      Non vedo grossi problemi nel tuo caso, dovrai dichiarare una classe cu14 e rispondere si alla domanda relativa ai sinistri degli ultimi 5 anni. Piuttosto, e’ importante avere l’attestato di rischio in originale, prova a fartelo rilasciare dalla vecchia compagnia.

  37. Avatar
    rachele

    grazie x le vostre esperienze.ho avuto il preventivo dalla direc line e avendo un risparmio di 200€ mi ero convinta di cambiare la mia..adesso però ho cambiato idea..anche perché la ragazza al centro commerciale mi ha fatto notare che sono alla classe 2 e nel foglio di rischio risulta NA nel 2008 e NA nel 2009,e com’ è possibile passare in pochi anni chi sa da quale classe di merito alla 2? e preciso che sn con alleanz da più di 10 anni e nn ho fatto mai incidenti..forse 12 o 13 anni fà mio marito ha fatt un tamponamento a catena e cmq nn aveva torto.adesso che alleanz corregga il sbaglio come mi hanno già assicurato che faranno entro settimana prossima,mi vengono dei dubbi dopo tutte queste esperienze che se stipulo il contratto con direct line con i mesi in qualche modo mi chiedono di pagare di più per qualche errore non dipeso da me o per qualche errore nella compilazione. ho pensato che appena Alleanz mi chiama per dire che è pronto il foglio di rischio corretto vado e rimango con loro,anche se mi dispiace pagare 200 € in più inutilmente.cmq grazie x l’aiuto

    • Esperto
      Esperto

      Non voglio mai fare pubblicità a nessuna compagnia, ma in questo caso mi sembra che l’errore sia di Allianz (e pure grave!) e non vedo quindi il motivo per cui rinunciare ad una compagnia online più conveniente! (e magari non commette neanche di questi errori!)

  38. Avatar
    Roberto Siciliani

    Alla scadenza della mia polizza assicurativa della mia autovettura, ho pagato il premio per rinnovarla facendo un preventivo on-line con DIRECT LINE dichiarando quello che il certificato di attestazione di rischio menziona e che la stessa assicurazione ha emesso. Dopo circa 60 gg. l’assicurazione mi invia una correzione della polizza assicurativa giustificando la richiesta di soldi con una sinistrosità pregressa ma del 2010, ma che attenzione nell’attestazione di rischio non risulta e mi chiede un pagamento oltre a quello già pagato pari a € 172. Dopo anni che sono assicurato con questa assicurazione con due autovetture di famiglia ho deciso di scindere dal contratto per un comportamento scorretto nei miei confronti, l’assicurazione di risposta mi ha inviato un loro modulo per farlo tramite r/r e restituendo il certificato assicurativo completo di carta verde, che puntualmente ho consegnato. Adesso mi dicono che per riaver quasi la totalità del premio pagato che si configura all’incirca a € 731,00 debbo pagare prima € 172 della sinistrosità pregressa del 2010, ma che sull’ultima attestazione di rischio non risulta. ! Potete aiutarmi non vorrei dover cedere a questo ricatto e sono convinto che il comportamento non è stato corretto, giustificandosi solo con il dire che sono procedure aziendali !
    Visto che vanto un credito più grande rispetto il loro, ammesso che questa sinistrosità sia vera, perchè la cifra non viene defalcata dal credito che io avanzo nei loro confronti ? Perchè debbo pagare una cifra per cui nell’attestazione di rischio non risulta ?

    • Avatar
      Sara

      Sinistrosità pregressa non vuol dire che tu debba per forza aver provocato dei sx, ma che forse non sei stato assicurato continuativamente negli ultimi 5 anni, puoi notare questo sul tuo attestato di rischio (se in corrispondenza del 2010 2009 etc è indicato NA vuol dire che non sei stato assicurato), questo è un dato di quotazione importante per le compagnie. Saluti

    • Esperto
      Esperto

      Se non hai commesso sinistri, e non ce n’è traccia neanche sull’attestato, non vedo di cosa si possa trattare, l’unica via è chiedere maggiori informazioni su questo sinistro (valuta se farlo tramite un avvocato).

  39. Avatar
    Fabio Bertolotti

    Salve, una richiesta di aiuto: nel Febbraio di quest’anno sono stato coinvolto in un sinistro con ragione (risultante sia dal modulo CAI sia dal fatto che nel frattempo l’assicurazione della controparte ha chiuso la pratica riconoscendo il torto del suo assicurato).
    In un primo tempo DirectLine mi ha invitato a rivolgermi ad un carrozziere convenzionato per la valutazione e riparazione del danno (1500 euro) ma qualche giorno dopo una comunicazione del liquidatore mi informa che a loro giudizio il torto è mio e non ho diritto a risarcimenti. Invio una lettera di contestazione e da quel momento:
    – il liquidatore è irraggiungibile
    – il 6 maggio mi è stato comunicata l’assegnazione di un altro liquidatore altrettanto irraggiungibile.
    Come posso smuovere la situazione e ottenere il risarcimento che mi spetta?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non vedo alternative se non rivolgersi ad un legale.

  40. Avatar
    Fabrizio

    Ho acquistato una seconda vettura nel 2010 assicurandola con la vittoria, in convenzione ho fruito di un forte sconto sulla poliza. Nel 2012 la convenzione è scaduta e sono passato a Direct line perchè il preventivo proposto online era coveniente sulle altre.( Tartassato da tante imail con la proposta di contratto ). L’assicurazione con la direct line parte il 30/11/2012 pagando in anticipo pon paypal, dopo circa tre mesi a febbraio ricevo un telefonata dalla compagnia dicendo che nella mia compilazione del modulo del contratto non ho risposto alla domanda se avevo gia fruito del decreto bersani e pertando avendo fruito del decreto con la compagnia precedente ( vittoria assicurazioni ) devo per regolarizzare la pratica ulteriori € 201.Ora mi chiedo perchè si fanno prima inviare i soldi e dopo i documenti relativi all’auto come attestato di rischio etc… Leggendo altre recessioni si nota chiaramente che è un gioco che fanno spesso.(Truffa legalizzata. ). Quindi chi viene penalizzato e solo il cliente perchè non può più cambiare assicurazione ma li rimane solo da pagare e sicuramente a fine contratto mandarli a f……. Ciao Fabrizio

    • Esperto
      Esperto

      perdonami ma in questo caso mi sembra un tuo errore. La compagnia, invece avrebbe dovuto essere più tempestiva nel comunicare la rettifica.

  41. Avatar
    Francesco

    Che penale andrebbe messa alla direct line per la mancata consegna entro i termini previsti del contrassegno .
    Mi ha fermato due volte la polizia stradale ,la prima volta mi ha graziato in quanto erano passati 7 giorni dal rinnovo , la seconda dopo due settimane senza contrassegno mi ha lasciato andare a fatica .
    Adesso è passato piu’ di un mese dal pagamento della polizza e ancora non sono arrivati i documenti. Loro sostengono che è un disservizio delle poste ma al momento dell’acquisto si raccomandano di farlo entro 5 giorni lavorativi dalla scadenza per avere i documenti in tempo.
    Tutto questo crea disagio al cliente che evita di prendere la macchina e fa gli scongiuri per non incappare ai posti di blocco e alla DIRECT LINE cosa compota

    • Avatar
      rita

      a me sta succedendo la stessa cosa, sono 20 giorni che ho pagato e non mi è arrivato ancora nulla, sono molto preoccupata, qualcuno sa dirmi come posso fare? tra l’altro ho pagato con carta di credito per telefono, come faccio a dimostrare che ho pagato?

      • Esperto
        Esperto

        Io non pagherei mai con carta di credito al telefono, questo per motivi di sicurezza, non di mancanza di fiducia. Detto questo, hai provato a contattare la compagnia?

  42. Avatar
    Paolo

    Provo a spiegare l’errore in cui un utente, compreso il sottoscritto, è portato a commettere in sede di compilazione del preventivo.
    Nella sezione Bonus/Malus vengono richiesti 2 valori numerici: Classe di Provenienza e di Assegnazione, che ricavo dall’ultima attestazione di rischio fornita dalla vecchia assicurazione, nel mio caso rispettivamente 2 e 4 (SARA assicurazione).
    Quando stampo il preventivo che arriva tramite mail mi rendo conto che in automatico DIRECT LINE mi ha aggiunto un terzo valore , Classe di Assegnazione CU (quello più importante) pari a 4 mentre sul mio attestato di rischio tale terzo valore è pari a 5.
    Mi insospettisco e dopo essermi informato su internet scopro che la SARA, così come altre compagnie, ha un metodo di valutazione interna che permette al cliente che non commette incidenti di appartenere a classi di merito addirittura negative. Quindi nel mio caso ero arrivato alla classe (interna) 0 poi ho commesso un incidente due anni fa e sono passato alla 2 (attuale classe di provenienza “interna”) e avendo commesso un altro incidente l’anno scorso la mia classe di assegnazione (interna) è 4. Tuttavia per quanto riguarda la Classe Universale (CU appunto) evidentemente mi ero fermato alla 1 (lo 0 e i numeri negativi non sono previsti) quindi con 2 incidenti con colpa la mia Classe di assegnazione “universale” è effettivamente 5 (tutti questi ragionamenti me li sono dovuti fare da solo).
    In sintesi nel compilare il modulo on line del preventivo il cliente riporta i valori dell’attestato di rischio in quanto presentano assolutamente le stesse diciture (non c’è scritto da nessuna che i valori si riferiscono alla classe interna) e come nel mio caso c’è il rischio di porre i valori valori “interni”, più bassi da quelli effettivi e rendere il preventivo più appetibile (almeno inizialmente).
    Quindi dopo tutti questi ragionamenti ho concluso che la classe di provenienza e di assegnazione (Universali) nel mio caso sono rispettivamente 3 e 5.
    Consiglio quindi di leggere bene il preventivo e confrontarlo con l’attestato di rischio in TUTTI i suoi valori (soprattutto la classe CU che automaticamente viene prodotto da DIRECT LINE) e dare sempre una risposta in caso si riscontrino delle anomalie .
    Sinceramente questo tipo di errore mi sembra volutamente indotto da DIRECT LINE che cmq potrebbe renderlo facilmente evitabile. Stà di fatto che le compagnie di assicurazioni (ma non solo) anche se non commettono pratiche palesemente scorrette possono giocare sull’ignoranza e la distrazione (anche minima) del consumatore, a meno che quest’ultimo non sia SEMPRE VIGILE e BEN INFORMATO.
    Devo aggiungere a onor del vero che anche il preventivo ricalcolato con la corretta classe di assegnazione e di provenienza rimane decisamente il più competitivo sul mercato.

    • Esperto
      Esperto

      Capisco il tuo punto di vista, purtroppo in Italia bisognerebbe essere sempre esperti di tutto. Per chi è un pò pratico di assicurazioni, è sempre chiaro che la classe da indicare in un preventivo con una nuova compagnia è sempre e solo la Classe Universale C.U.

  43. Avatar
    marco

    Buongiorno a tutti,
    vi scrivo per mettervi a conoscenza che mi sono sempre trovato bene con Direct line poi non ho più avuto la macchina e ho sospeso la polizza. A distanza di 4 anni ne ho acquistato un’altra, faccio un preventivo on line, lo pago e dopo un mese mi mandano l’appendice di 123,00 € giustificando una incongruenza dei dati e nello specifico perchè avevo omesso di dire che usufruivo della legge Bersani. Fino a qui accetto e pago. Al momento del rinnovo faccio un’altro preventivo sempre con loro, pago, e dopo un’altro mese mi arrivano ancora 118,00 € di appendice da pagare….alchè la cosa comincia a puzzarmi; come fai (tu assicurazione) avendo i dati i mano, visto che sono un tuo assicurato, a sbagliare l’importo della polizza?
    Qui i dati non sono sbagliati e invio una mail minacciandoli di rivolgermi all’isvap qualora non avessero ritirato l’appendice.
    A distanza di un mese non ho ancora avuto notizie.
    Girando in rete mi sono accorto che la cosa è un abitudine per questa compagnia!

    • Esperto
      Esperto

      Come è giustificata da parte loro la seconda richiesta?

  44. Avatar
    Giuliano

    Salve, mi sento di concordare pienamente con Luigi (post del 15/11). Chiedere integrazioni ai pagamenti fino a 10 mesi dopo la stipula e quindi a soli 2 mesi dalla scadenza mi sembra assurdo.
    Ero interessato perchè dopo 18 anni di fedeltà alla compagnia precedente volevo cambiar aria e anche perchè avevo trovato un’offerta interessante (40€ in buoni Mediaworld se sottoscritta on line) ma dati i post, mi sa che valuterò molto i “contro” oltre che i “pro”.
    Complimenti invece per l’equilibrio e l’utilità della Sua rubrica!

    • Esperto
      Esperto

      Grazie a te, Giuliano per i tuoi complimenti.

  45. Avatar
    emilio

    io ho sempre avuto esperienza positiva con direct line, anche in occasione di un piccolo urto subito dalla mia vettura parcheggiata.
    unico neo una volta non mi hanno mandato l’attestato di rischio, neanche richiendendone una copia!
    adesso ho aperta una pratica per una grandinata di luglio, primi di agosto esce il perito, poi il silenzio totale. il 5 novembre li chiamo e mi dicono che la perizia è uscita il 30 ottobre.
    oggi (12 novembre) mi scrivono che devo mandargli urgentemente la fattura.
    hanno urgenza?????????????? dopo mesi che non si son fatti sentire?????

    comunque in linea di massima per adesso non ho avuto particolari problemi, vediamo come va questa volta del risarcimento da eventi atmosferici dove sono loro a dover tirare fuori i soldi.

    • Esperto
      Esperto

      Grazie, Emilio, della tua testimonianza, facci sapere come va a finire!

  46. Avatar
    stefaniaalberto

    Caro esperto del settore,
    molto probabilmente il suo giudizio sulla compagnia è ancora positivo perchè non ne ha mai avuto direttamente a che fare. Lo scherzetto di “qualche dato inserito erroneamente” a noi lo hanno fatto per ben 4 volte con diverse auto della famiglia. Si inventano domande inesistenti alle quali avremmo dato risposte errate. Il dato che ritengono sia stato inserito in maniera errata non esiste sui preventivi, ma solo nel foglio contrattuale che viene inviato dopo il pagamento. A distanza di 6/8/10 mesi arriva la sorpresa: una fantastica appendice di precisazione (perchè loro son precisi) con cifre inspiegabili. Abbiamo finalmente capito il meccanismo della truffa e siamo pronti a far partire denuncia.

    • Avatar
      Nicolò

      Buongiorno anche io ho lo stesso problema con l’appendice di pagamento e volevo avere maggiori info per potermi difendere, grazie!

    • Esperto
      Esperto

      Noi non difendiamo questa o quella compagnia, ma cerchiamo di analizzare le cose per come stanno, quindi pubblichiamo anche la vostra testimonianza, che purtroppo si aggiunge a molte altre che ci arrivano, palesemente false e pilotate e che cancelliamo direttamente. Il vostro caso può essere vero o no, poco cambia, è comunque verosimile e dunque affrontiamolo.
      Mi sembra tuttavia che i disagi lamentati siano troppo generici per poter esprimere un parere, quello che è sicuro è che una rettifica di prezzo per un dato inserito erroneamente non è una truffa ma una azione assolutamente lecita da parte della compagnia. Quale sarebbe il dato presente nel modulo cartaceo ma non nel preventivatore online?
      Il ritardo nel riscontro è invece un problema che dovrebbe essere risolto con una maggiore efficienza.

  47. Avatar
    viviana crooti

    Nuova polizza (arrivo da Zuritel) diverse telefonate al n.verde per chiarimenti. Sottoscrivo la polizza con pagameto carta di credito 10 gg prima della scadenza per usufruire di sconto. Oggi,dopo tre mesi mi dicono che non ho inserito dei dati corretti e mi chiedono € 127 in piu’. Mi sento sento derubata. Mai piu’ direct line!! Meglio la scortesia del call center Zurich e la loro correttezza!!

    • Esperto
      Esperto

      Per dare un giudizio corretto bisognerebbe capire se il dato contestato era effettivamente sbagliato e se e come potrebbe influire sul costo della polizza…. puoi dirci qualcosa di più?

  48. Avatar
    WALTER

    Ho tutti i mezzi assicurati con direct line. Puntualissimi in tutto fin quando….
    In parcheggio la mia auto subisce un danno da un veicolo (un autocarro) che scappa.
    Un vicino nota tutto e mi rilascia regolare dichiarazione testimoniale che allego alla richiesta danni inoltrata alla mia assicurazione. Perizia superveloce nomina liquidatore pure. Tutto fila liscio ma niente risarcimento. Mi dicono che la sola dichiarazione testimoniale non è prova sufficente (cosa avrei dovuto pertare???) . Chiedo una perizia al veicolo della controparte (dalla quale sarebbe emerso inequivocabilmente la responsabilità dei danni) ma niente. Il liquidatore, che ha sempre risposto quando ho chiamato mi ha invitato a rivolgermi ad un legale. mai più assicurazioni on line

    • Esperto
      Esperto

      Ritengo che queste disavventure siano comuni a tutte le assicurazioni, indipendentemente dal fatto che siano online o meno.

      • Avatar
        alessandra

        Confermo che anche io ho avuto la stessa disavventua con Zurich Connect. Non mi hanno risarcito perchè i testimoni non sono sufficienti come prove! Mah!

  49. Avatar
    Luca Di berardo

    Ciao sono luca, a me stà succedendo una cosa simile, io sono assicurato contro gli eventi naturali, con direct line, polizza stipulata con l’acquisto della macchina, e a causa delle abbondanti nevicate di inizio febbraio, il distacco di neve mi ha causato danni alla macchina, denuncia alla direct line che nella prima telefonata mi conferma che il ghiaccio rientra negli agenti atmosferici, mandano il perito, che valuta il danno, faccio aggiustare la macchina e nel momento di essere liquidato, chiamo io perchè loro non si sono fatti sentire e mi dicono che il danno da ghiaccio è un danno indiretto da eventi atmosferici, ora ho messo di mezzo il mio legale.

    • Esperto
      Esperto

      Interessante Luca, facci sapere come va a finire.

  50. Avatar
    Mari

    A metà dicembre siamo stati tamponati da un tir. Stavamo percorrendo la strada che, a causa del posizionamento di barriera si restringeva. Il tir che ci seguiva sul lato sinistro, si è immesso nella nostra corsia tamponandoci dalla parte posteriore laterale. Abbiamo firmato cid ed inviato tutto per raccomandata come richiesto da Direct Line, mia assicurazione. Siamo venuti a conoscenza delle difficoltà da parte del liquidatore, in quanto non leggeva il cid; è stata incaricata una sociatà investigativa al quale ho dovuto inviare TUTTA la documentazione in mio possesso. Sembrava tutto risolto quando ieri, durante una telefonata al numero verde, perchè il liquidatore “forse esiste o forse no” irrintracciabile sempre, ho saputo che mi è stato assegnato il concorso di colpa in misura del 50%. L’unica cosa che ho saputo dire è MA STIAMO SCHERZANDO.
    VERGOGNA; VERGOGNA E VERGOGNA, cerchiamo assicurazioni con le quali si risparmia, ma nel momento del bisogno veniamo trattati tutti come delinquenti. Una operatrice mi disse che avevano bisogno del verbale delle autorità per capire se avessi inscenato il fatto oppure no.
    Ho promesso che non farò più contratto assicurativo on line ( sono assicurata con loro da tanti, ma tanti anni).
    A questo punto non mi resta che rivolgermi ad un legale. Sono veramente avvilita e ringrazio chiunque per un consiglio

    • Avatar
      Mari

      Sul cid è scritto molto chiaramente dalla controparte che percorreva incolonnato, non ci ha visti e ci ha tamponati. Dalla nostra parte è scritto che percorrevamo incolonnati quando ci siamo sentiti urtare. In effetti è vberamente molto strano, siamo stati anche a parlare con i vigili che sono intervenuti. limitandosi a compilarci il cid. E’ veramente molto strano

    • Esperto
      Esperto

      Se il CID riporta un tamponamento, è molto strano che venga dato un concorso di colpa, a meno che non ci siano eventualità strane…

  51. Avatar
    anna zappulla

    Io ho subito degli atti vandalici( rigatura sui tre lati) sulla macchina di appena 4 mesi, ho esposto denuncia ai carabinieri e kiamato la diresct line ke mi ha indirizzato al perito da loro nominato ke ha riscontrato il danno. Dopo 2 mesi la direct line mi invia raccomandata comunicandomi ke i danni subiti non possono considerarsi atti vandalici, richiamo il call center e mi rispondono ke le righe sono troppo dritte per essere considerate atti vandalici. Mi sento su scherzi a parte. Io non avrei mai scelto questa, la polizza è stata stipulata dalla finanziaria ke mi ha concesso il finanziamento per l’ acquisto della macchina.

    • Esperto
      Esperto

      Credo che in questo caso specifico conti molto la perizia effettuata, che è indipendente dalla compagnia assicuratrice, più che la sospetta volontà della compagnia di non pagare. Mi dispiace di questa tua disavventura.

  52. Avatar
    raul

    ciao,avevo da un anno direct,a due giorni della fine dell”anno,non mi è arrivato nulla,intendo attestato di rischio .li contatto e mi è stato detto che perchè ho messo una data per un altra,intendo errore di un anno.mi è stato aggiunto 150 euro..io pagai a sei mesi il semestrale,e nessuno mi disse assolutamente nulla,solo due mesi fà mi è stato mandato un e.mail.dove mi si avvertiva che dovevo pagare.alla fine occhio,mentre si richiede il preventivo,perchè può succedere che ti verrà fatto un prezzo doc,però poi fatto il contratto ti potrebbe arrivata qualche aggiunta,o per un motivo o per altro.vedi il sito ciao.

    • admin
      admin

      Se ho ben capito l’errore lo hai fatto tu, ma non ho ben compreso il tipo di errore e il motivo del sovrapprezzo richiesto. Quando si acquista una polizza online, il consiglio è sempre quello di essere molto precisi e scrupolosi in fase di compilazione dei moduli online.

  53. Avatar
    Bernardino

    Sconsigliatissima. MI hanno risarcito solo il 60% del danno interpretando draconianamente un cavillo. Parlare con il liquidatore è più difficile che uscire a cena con Obama.

  54. Avatar
    gianpaolo

    Da tempo assicuro i miei mezzi con Directline, ne sono sempre stato contento. Quest’anno però al rinnovo della polizza sulla mia vettura, che ha compiuto 10 anni, non mi viene segnalato da Directline che non possono più stipularmi le accessorie su cristalli , furto ecc coen gli anni passati, DI FATTO NON é un RINNOVO…. Ci sono rimasto male e sentito preso in giro, stò disdettando tute le Polizze di Directline!!!!!

  55. Avatar
    daniela

    nessun caso isolato,lucia ha perfettamente ragione,esperienza personale,
    data d acquisto polizza,20 09 2011,oggi 08 10 2011,della polizza nemmeno l ombra,tantissime telefonate (a PAGAMENTO CALL-CENTER)
    e il problema cmq nn si e risolto,anche se nn publicate questo mio commento,sappiate che io cmq lunedi faro denuncia

  56. Avatar
    Santino

    Confermo purtroppo la lentezza nel risarcimento diretto. Incidente a maggio , liquidatore indicato praticamente fantasma. Risarcimento danni al mezzo solo dopo reclamo a isvap da legale che devo pagare di tasca mia dato che la tutela giudiziaria copre se non sei in indennizzo diretto. Risarcimento per i danni all’abbigliamento ( il mio veicolo era la mia moto) ancora in ballo. E ora non oso immaginare cosa mi aspetta per il danno biologico. In pratica mi sono già giocato il risparmio di 5 anni a + ripetto a una tradizionale.

  57. Avatar
    lucia

    la sconsiglio a tutti, tempi di spedizione lunghissimi, le signorine che rispondono al call center scortese e sgarbate, se gli fate una domanda di troppo, vi attaccano il telefono e pensare che grazie a noi prendono lo stipendio, e uno schifo si devono solo vergognare

    • Avatar
      Luigi

      Mi scusi sig. Esperto, lei ha ragione sul fatto che i commenti dovrebbero esser più precisi possibili e se ci son critiche esser obbiettivi su di chi è la colpa, però credo che Direct Line (così come qualsiasi altra assicurazione) se trova degli errori nella compilazione del preventivo/contratto li debbano segnalar tempestivamente e in modo chiaro ed esauriente al contraente.
      Modifiche del prezzo già dopo 2 mesi sono inaccettabili e non in linea con una azienda seria e degna di fiducia. Ricordo che per contratti stipulati a distanza vi è stabilito anche il diritto al recesso che in casi simili, cambiando il prezzo dopo mesi, non è possibile attuare.
      Non può esimersi dal considerare questo se non come una nota negativa al giudizio di questa compagnia. Se riscontrano un errore nei dati dopo un tempo congruo son loro a passar dalla parte del torto, indipendentemente dal fatto che lo sbaglio parti dal contraente!

    • Avatar
      Andrea70

      Anch’io la sconsiglio!!! Mi hanno chiesto dopo 10 mesi 100 Euro in più perché, a detta di loro, per la mia assicurazione moto avevo dato un dato sbagliato!!! Il dato era il Bunus Malus che mi era stato calcolato automaticamente. Con Genertel queste cose non mi sono mai accadute!!!!
      Io non gli do neanche un soldo e farò la polizza con un’ altra compagnia!

      • Esperto
        Esperto

        Le pubblico ma, perdonatemi, diffido da queste critiche poco esaustive. Io ritengo che Directline sia una società seria, e se dicono che hai dato un dato errato, per quanto la cosa possa essere fastidiosa, FORSE hanno ragione… per giudicare dovremmo avere tutte le carte!

    • Avatar
      daniela

      lucia ha ragione si devono solo vergognare,piu di un mese fa ho effettuato il pagamento,la polizza nn arriva,telefonate continue al call center x niente,le telefonate sono a pagamento,

    • admin
      admin

      Le nostre esperienze con il call center DirectLine sono sempre state positive, forse è stato un caso isolato.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)