Home » Capire le Assicurazioni » Sinistro Stradale: gestione e risarcimento » Classe di merito: non farla aumentare dopo un sinistro

Classe di merito: non farla aumentare dopo un sinistro - Pag.8

Assicurazione aumento classe
Sinistro? Vediamo come aumentamo la classe e l'assicurazione
Questo articolo ha avuto molti commenti con risposte del nostro esperto, per praticita' li abbiamo divisi in piu' pagine. Questa e' una delle pagine dei commenti, cerca qui sotto se trovi la risposta alla tua domanda! L'articolo originale lo trovi qui: Classe di merito: non farla aumentare dopo un sinistro .


1.300 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Avatar
    marika

    buongiorno, mio padre il 22 marzo stava recandosi alla santa messa. Nel parcheggio della chiesa stava facendo alcune manovre di parcheggio di retromarcia. Ad un certo punto il conducente di una mercedes che sopraggiungeva da dietro ha suonato il clacson. Mio padre si fermò immediatamente senza collissione da parte dei due veicoli. Mio padre continuò a fare le manovre e la mercedes proseguì per la sua strada.
    Alla fine della messa il conducente della mercedes si presentò da mio padre dicendo che prima gli aveva colpito l’auto……dopo discussione il conducente della mercedes se ne andò. Dopo una settimana l’assicurazione di mio padre si fece viva chiedendo chiarimenti. E’ venuto il perito, ha controllato e per la nostra assicurazione tutto è chiuso con esito negativo (cioè la nostra assicurazione ha verificato che non c’è stata alcuna collisione o per lo meno che i danni dell’altra auto non possono essere stati fatti dall’auto di mio padre). Ora però ci troviamo davanti ad una incognita: il nostro assicuratore dice che per la legge Bersani sarà l’altra assicurazione a decidere di pagare o meno il loro assicurato e quindi noi dovremmo attendere per sapere se la classe di merito rimarrà così o aumenterà. Ma è possibile una cosa del genere? Ringrazio e saluto cordialmente

    • Esperto
      Esperto

      E’ vero ed è una bella seccatura. Se vuoi dare battaglia, nel caso, procurati testimoni e ogni altra prova a tuo favore, comunque la perizia che hanno fatto fa ben sperare perchè non vi sia luogo a procedere da parte della controparte. facci sapere!

  2. Avatar
    Carla

    Buon giorno,
    mio padre ha appena stipulato (e pagato) un contratto di assicurazione dell’auto con una compagnia diversa dalla precedente.
    Il nuovo contratto decorrerà dal 10 luglio. L’attestato di rischio riportava 0 incidenti negli ultimi 5 anni, classe di merito 1.
    Due giorni fa mio padre ha avuto un piccolo sinistro (ha ammaccato una macchina in un parcheggio) e ha denunciato il sinistro alla vecchia compagnia dalla quale è ancora coperto.

    La mia domanda è questa: mio padre è tenuto ad avvisare la nuova compagnia di questo sinistro? Se sì, questo comporta
    una richiesta di integrazione del premio pagato?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, non è tenuto, il sinistro comparirà automaticamente nella prossima annualità (salvo dimenticanze di segnalazione da parte della vecchia compagnia), con relativo malus e aumento di premio.

  3. Avatar
    Mariella

    Salve, ho avuto lo scorso venerdì un piccolo incidente. La colpa è mia perchè ho tamponato un’auto aziendale mentre eravamo in fila nel traffico. Ho un’assicurazione Allianz con franchigia di 500 euro. Ho provveduto a firmare il CID, ma io credo che il danno subito, davvero minimo, non sia superiore ai 500 euro, ragion per cui volevo evitare di coinvolgere l’assicurazione. L’altro conducente, però, mi ha detto che essendo la sua un’auto aziendale è necessario risolvere il tutto tramite CID e che non posso rimborsare lui direttaemnte. E’ Vero?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Si, è un suo diritto pretendere il CID, anche se era un’auto privata.

  4. Avatar
    Federico

    Salve, in questi giorni mi è arrivato una raccomandata di un avvocato il quale allegandomi un cid compilato solo dal suo cliente e senza dati completi se non il mio numero di targa e la mia compagnia assicurativa senza numero e altro, dichiarava che in data 3/05/2014 avrei tamponato il suo cliente. Da premettere che io non ho urtato nessuno e dal danno che lui dichiara avrei sicuramente mandato allo sfascio la mia e mi sarei dovuto obbligatoriamente fermare e chiamare le ff.oo! Il mio avvocato ha mandato una missiva alla mia assicurazione e all’avvocato della controparte disconoscendo l’accaduto. Come funziona ora? Grazie anticipatamente.
    Federico Livorno

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo si tratta di casi relativamente frequenti: nel “mucchio” che arriva alle compagnie vi sono sia sinistri con una controparte fuggita, sia tentativi di truffa. La cosa triste è che le compagnie sembrano disinteressarsi di approfondire e spesso e volentieri pagano la controparte lasciando il proprio assicurato nell’onere di dimostrare una cosa che non ha commesso e spesso non tenendolo informato di cosa sta accadendo. Ti consiglio di rivolgerti ad un avvocato in gamba che abbia esperienza specifica di queste pratiche, saprà lui come fare.

  5. Avatar
    nobile nicola

    salve. ho fatto un incidente con torto al 30 per cento, avendo la franchigia di 500 euro, devo pagarla completa. grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Si, la franchigia è sull’importo che la tua compagnia liquida alla controparte. Minore è la percentuale di torto e minore è l’indennizzo, quindi ne pagherai meno se il totale liquidato è inferiore a 500 euro.

  6. Avatar
    francesco

    Buongiorno, in caso di incidente (e regolare compilazione della constatazione amichevole, firmata da entrambi) dove non emerge nessuna colpa e/o responsabilita’, dove si puo’ considerare una ragione e colpa pari al 50%. Come si comporta l’assicurazione? E’ ancora in vigore il termine “concorso di colpa” dove le due assicurazioni risarciscono il 50% alla controparte lasciando, a carico degli interessati, il rimanente costo del 50%. ?

    Grazie per un eventuale Vs cortese risposta in merito.

    • Esperto
      Esperto

      Certo che esiste il concorso di colpa, anzi, l’approccio è opposto, ovvero si presuppone che un sinistro abbia sempre un concorso di colpa a meno che una parte non dimostri il torto dell’altra. Vi sono alcune situazioni inequivocabili, una è quella del tamponamento. Non so la dinamica del tuo sinistro, ma è evidente che così certo forse non era per il Codice della Strada.

  7. Avatar
    naty

    Salve , giorni fa mi hanno tamponato . Sono andata da carrozziere per fare preventivo e sono 250 euro, controparte ha voluto di compilare cid e fare la denuncia del sinistro alla assicurazione , e abbiamo fatto , ho aperto sinistro con la mia assicurazione ma devo ancora spedire le foto (cid ho gia spedito) , perito ancora non è venuto. Oggi mi chiama controparte dicendo che vorrebbe pagare in contanti perché a lui aumenta premio e class di merito e mi ha chiesto di fare la disdetta della denuncia alla mia assicurazione, domanda è …si po fare annullamento?

    • Esperto
      Esperto

      Dovreste entrambi contattare la propria compagnia e verificare se il sinistro sia stato già aperto o meno. Se è stato aperto anche da una sola delle due, allora non è più possibile ritirare il CID, altrimenti potete chiedere se sono disposti a stracciare i documenti, ma devono esserlo entrambe le compagnie.

  8. Avatar
    renzo

    Sono assicurato con Fondiaria Sai Classe 1 c2 con un premio annuo pagato a febbraio di euro 438. Ho urtato un’auto in sosta causando un danno di euro 250.
    Mi conviene pagare il danno o subire il malus?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Bisognerebbe sapere le percentuali di aumento della polizza, ma siamo comunque al limite: il danno è modesto ma sarebbe basso anche il tuo rincaro, dato che la tua polizza è piuttosto conveniente e dopo 2 anni saresti nuovamente in cu1.

  9. Avatar
    Anna Maria Corradini

    Venerdì scorso 30/05/2014 facendo retromarcia molto lentamente ho urtato leggermente una motocicletta che passava. Il conducente si è fermato. Sulla mia autovettura non era presente assolutamente nulla neanche un piccolo graffio. Nulla di nulla. Il proprietario del motore sosteneva di avere subito un danno a una delle coperture in plastica del mezzo. Ci siamo scambiati i numeri di telefono con l’intento di un risarcimento in denaro dopo che egli stesso si fosse informato del costo del pezzo. Dopo qualche giorno mi ha contattato dicendo che l’importo da versare scontatissimo per un pezzo addirittura usato era di 250,00 euro. Anche se ho ben capito che si trattava di una bugia, tuttavia sono stata al gioco dicendo che ero d’accordo e gli ho chiesto se poteva ottenere uno sconto maggiore. Mi richiamerà e presumo che dovrò versare almeno 200,00 euro. Trovo tutto questo ingiusto perché in 40 anni non ho mai avuto un sinistro per colpa mia, ma solo un paio di volte ammaccature per colpa d’altri regolarmente conclusi. In questo caso verserò la somma richiesta dietro firma di una liberatoria. Se comunque la persona non fosse disponibile a firmarla (è un’ipotesi), dovrei ricorrere all’assicurazione perché non sono disposta a dare denaro senza una ricevuta. Esiste un modo per non sottostare a questa situazione con l’aiuto dell’assicurazione senza che venga penalizzata pesantemente la mia classe di merito con esborsi enormi per una sciocchezza? La mia assicurazione mi ha riferito che un solo sinistro comporta il salto di due classi per 5 anni con costi pesanti. Quale rimedio esiste con l’aiuto della legge che tuteli un caso come questo, se esiste una legge? Grazie. Potrei avere una risposta rapida visti i tempi stretti?

    Anna Maria Corradini

    • Esperto
      Esperto

      Cara Anna, purtroppo in questi casi si deve scegliere il male minore, ma si deve essere consapevoli che qualcosa andrà pagato, se la controparte non è accomodante. Nota anche che da un punto di vista assicurativo non fa molta differenza un graffio rispetto alla distruzione di un pezzo, se questo va comunque cambiato, anche se da quello che mi dici probabilmente questa persona neanche riparerà il mezzo.
      Io comunque non credo che rifiuterà la firma di una liberatoria, in caso contrario digli che rifiuti il risarcimento in contanti e vedi come si comporta.
      PS: una buona cosa sarebbe, in assenza di stipula del CID, anche se poi sul momento difficilmente ci si ricorda di farlo, fotografare l’evento e la zona dove dovrebbe avere danni la controparte.

      • Avatar
        Anna Maria Corradini

        Grazie della risposta. La prossima volta fotograferò. Pare comunque che accetti la liberatoria

  10. Avatar
    serena

    Buongiorno. Io ho preso la patente il 25/10/2012 e guido la macchina di mia madre ed anche l’assicurazione è intestata a lei.
    Ieri sera ho fatto un incidente. La mia corsia era occupata da un macchina in doppia fila parcheggiata perpendicolarmente alla strada e dunque per proseguire dovevo per forza passare sull’altra corsia. Stavo aspettando di farlo quando è arrivato un autobus a velocità sostenuta che non sembrava fermarsi. Di conseguenza mi sono spaventata che mo venisse addosso e ho sterzato velocemente a destra prendendo questa macchina parcheggiata. La mia macchina ha riportato dei danni e anche l’altra.
    Non abbiamo potuto fare subito il cid non avendo i documenti ma ci siamo scambiati i numeri e i dati.
    Ho totalmente colpa?
    Vorrei sapere adesso quale sarà la procedura e quali saranno le conseguenze per la mia assicurazione.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si è molto probabile che ti venga riconosciuta la colpa, essendo l’altra auto ferma. La tua assicurazione pagherà i danni alla controparte (non i tuoi a meno che tu non abbia una kasko) e ci sarà un aumento della classe e del prezzo annuo. Verifica la presenza o meno di franchigia e valuta se, in base all’entità del risarcimento, ti conviene pagare di tasca o risarcire la tua compagnia per evitare il “malus” sulla tua polizza. Su entrambi questi aspetti puoi trovare approfondimenti qui sul nostro sito!

  11. Avatar
    kri90.kri@gmail.com

    Salve, ho fatto due incidenti uno a Novembre 2012 dove non avevo torto, l altro a Maggio 2013 dove ho tamponato un auto e avevo torto.. mi è aumentata l assicurazione di 700 euro. mi sembra esagerato.
    è considerato anche l altro incidente che non avevo torto? di quante classi aumento?

    • Esperto
      Esperto

      In teoria dovresti avere due malus anziché un bonus, es. passare dalla classe 5 alla 7 anziché scalare alla 4… fai una verifica sull’attestato di rischio.

  12. Avatar
    Antonio

    Buongiorno, ho avuto un lieve incidente con colpa, sono assicurato con Genialloyd in CU1 classe interna S4 (ovvero 4 anni in cu1). Vorrei sapere se al rinnovo mi aumenterà il premio e di quanto in percentuale e la classe di assegnazione quale sarà? Chiedo questo perchè vorrei valutare l’opzione del risarcimento diretto senza cid. Sull’informativa mi indica un coefficiente di premio classe genialloyd apri a 0,86 in S4. Cosa significa?
    La ringrazio anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      LA classe del prossimo anno sarà CU3 e interna probabilmente S2, ovvero due classi indietro anziché una avanti. L’aumento sarà dato sia dalla diversa classe che dalla presenza del sinistro nello storico assicurativo, posso ipotizzare un +20/30% sul premio, ma per un preventivo preciso verifica sul fascicolo informativo le percentuali esatte oppure contata il servizio clienti.

  13. Avatar
    rita

    buongiorno volevo una conferma quando un’assicurazione chiede il numero dei sinistri negli ultimi 5 anni bisogna conteggiare anche l’anno corrente?esempio io devo comprendere l’anno in corso 2014 e quindi gli ultimi 5 anni vanno dal 214 al 2010?grazie

    • Esperto
      Esperto

      Fanno fede gli anni presenti nell’attestato di rischio: se su quelli vi sono tutti zero o diciture tipo NA, metti pure zero sinistri anche se per ipotesi ne hai fatto uno recentemente (comparirà l’anno seguente).

  14. Avatar
    Imma

    Salve.In data 23 febbraio 2013 ho avuto un incidente con lo scooter. Mentre transitavo un’auto in sosta aprì lo sportello colpendomi nella parte posteriore facendomi così perdere il controllo e andare a sbattere nel muro sul lato opposto. Inizialmente il signore riconobbe la sua colpa e mi disse che avrebbe presentato denuncia all’assicurazione (io, stupida, non gli feci firmare il CID, credendo alla sua buona fede), poi pretendeva il concorso di colpa. La mia assicurazione mi disse che non riusciva ad inoltrare la denuncia perchè l’auto risultava non coperta e quindi non poteva fare nulla. Presentai denuncia cautelativa alla mia assicurazione e mi rivolsi al mio legale che presentò richiesta di risarcimento danni all’assicurazione della controparte. Ci furono due perizie: una del perito dell’assicurazione e una di un ispettore. Fui interamente liquidata ad agosto e sono in attesa del risarcimento per le lesioni personali.
    Ieri,al rinnovo della mia assicurazione, mi sono trovata declassata perchè anche il signore aveva presentato denuncia ed era stato risarcito. Mi chiedo come questo sia possibile? Cioè siamo stati entrambi risarciti interamente e siamo entrambi stati declassati? La mia assicurazione mi ha detto che l’unico modo per non declassare è presentare sentenza che mi da ragione al 100% mentre io con l’indennizzo diretto ho accettato una transazione. Ma io ho accettato la transazione perchè l’assicurazione della controparte accettava la colpa del suo contraente e mi risarciva l’intero danno e allora ho ritenuto inutile affrontare una causa.
    E poi,se siamo stati risarciti entrambi è stato riconosciuto il concorso di colpa,no? E allora non saremmo dovuti essere declassati. O sbaglio? In più, la mia assicurazione quest’anno non mi ha inviato l’attestato di rischio e anche quando ieri gliel’ho chiesto non me l’ha dato. Mi sono vista costretta a rinnovare con loro perchè se fossi andata in altra assicurazione con l’attestato di rischio macchiato avrei comunque pagato parecchio,ma ora mi sento tanto vittima di una bella truffa. E’ così o ha ragione l’assicurazione? E,se ho invece ragione io,posso ancora fare qualcosa anche se ho pagato il premio in scadenza?

    • Esperto
      Esperto

      La situazione appare anomala, soprattutto in ragione del fatto che entrambi avete “pagato”. Potrebbero avervi dato un concorso di colpa al 50%: in tal caso non vi è malus a meno che negli ultimi 5 anni non vi sia un sinistro con almeno un 1% di colpa. Questa forse è la spiegazione per cui a te è arrivato il malus, mentre non è dato di sapere se sia stato applicato o meno alla tua controparte. Potrebbe anche essere che ti hanno riconosciuto una percentuale di colpa superiore al 50%, ma in tal caso avresti dovuto accorgertene dal risarcimento esiguo. Se non hai avuto sinistri negli ultimi anni la situazione richiede sicuramente una verifica, che deve partire dall’accertare quanta percentuale di responsabilità è stata data.
      RETTIFICA: rileggendo vedo che c’è un ferito. In tal caso è normale l’applicazione del malus ad entrambi, in attesa della chiusura della pratica, che evidentemente non vi è ancora stata. Se poi avrai ragione, sarà rettificato il tuo attestato e avrai il rimborso di quanto pagato in più. Ti consiglio comunque di chiedere e verificare cosa accade, e in ogni caso di cambiare assicurazione perchè non fornire l’attestato è ILLEGALE.

      • Avatar
        Imma

        Grazie mille. Incidenti pregressi non c’erano. In 20 anni mai fatto un incidente. Quindi,se ho capito bene,devo attendere il risarcimento delle lesioni personali. Se mi vengono riconosciute,dovrà essere rettificato il mio attestato e avrò diritto al rimborso?
        Per quanto riguarda il cambio assicurazione,l’anno prossimo lo farò sicuramente. Ormai non ho più fiducia in questa gente.
        Un ultima cosa,posso comunque richiedere l’attestato di rischio anche se poi ieri ho rinnovato l’assicurazione o non è più mio diritto chiederlo?

        • Esperto
          Esperto

          SI, è un tuo diritto averlo. Ti consiglio di chiederlo subito in modo da contestare eventuali stranezze entro il termine di ripensamento del contratto (10 giorni).

  15. Avatar
    alissa

    Salve,
    proprio oggi ho avuto un incidente con colpa al 100% mia, ho compilato il cid insieme all’altro conducente. La sua auto mi è sembrata quasi ( se non totalmente) priva di danni visibili, poichè si tratta di un fuoristrada. L’aumento dell’assicurazione è in base al danno? in base a cosa posso sapere quanto aumenterà l’assicurazione? Dato che è intestata a mio padre e la mia macchina è un ferrovecchio vorrei capirci qualcosa in più.
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      L’assicurazione aumenterà indipendentemente dal danno causato. Per i danni lievi è consigliabile risarcire la compagnia del danno pagato, per evitare il malus, oppure accordarsi direttamente con la controparte.

  16. Avatar
    danilo vespier

    Buon giorno,
    con la mia auto, in manovra per un parcheggio, ho urtato uno scooter facendolo cadere. la caduta ha provocato alcuni danni allo scooter. ho chiesto al proprietario di farsi fare un preventivo per poter valutare se mi convenisse risarcire direttamente il danno. il preventivo è di circa 700 euro. Io sono attualmente in classe 5 con la Direct line. pensa sia più conveniente risarcire il danno, o farlo fare all’ assicurazione ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ molto difficile fare calcoli di questo tipo, soprattutto se non si conosce il premio che stai pagando. Puoi però farlo da solo: se consulti il fascicolo informativo Directline troverai indicate le maggiorazioni per classi: puoi fare da solo il calcolo, ricordando che la tua penalizzazione durerà diversi anni, dato che sarai sempre 3 classi sopra a quella che avresti senza il sinistro, fino al raggiungimento della classe 1 (6 anni).

  17. Avatar
    paola

    ho intestate 3 macchine. con una dii queste ho avuto un sinistro, ora la polizza assicurativa mi aumenterà’ su tutti e 3 i veicoli o solo su quello con cui ho fatto l’incidente? premetto che l’incidente è stato fatto con concorso in colpa e a guidare il mio veicolo era mio fratello e non io… grazie mille….

    • Esperto
      Esperto

      Ovviamente il sinistro sarà conteggiato solo sull’auto coinvolta.

  18. Avatar
    Franco

    Salve, espongo la mia situazione. Assicurato REALE MUTUA da 30 anni classe universale 1, classe interna E.
    Nel 2009 un incidente con colpa al 50%. Attestato di rischio 2010 pulito.
    Attestato di rischio 2011 viene segnato l’incidente nella sezione Sinistro pagato con responsabilità paritaria e percentuale di responsabilità 50%. CU ancora 1. e classe interna migliore F.
    Attestato di rischio 2012 ancora CU 1.
    Nuovo incidente nel 2012, con responsabilità 50%.
    Attestato di rischio 2013 vengo assegnato alla classe universale 4.
    Attestato di rischio 2014 compaiono i due incidenti che hanno comportato peggioramento di classe (ma uno era del 2009 e uno del 2012!!!!!!!!!!!!!!) è possibile?

    • Esperto
      Esperto

      Ti confesso che mi trovo un po’ in difficoltà per questo caso. A mio avviso sarebbe corretta una assegnazione alla classe CU3, non 4. E’ invece corretto che i due sinistri vengano indicati nei rispettivi anni. Sarebbe utile capire qual’è il ragionamento che ha fatto la tua assicurazione, devi indagare presso di loro, se poi vorrai condividere le loro motivazioni potremo approfondire.

  19. Avatar
    Vito

    Salve, c’è un calcolo percentuale anche approssimativo per capire di quanto incide il declassamento rispetto alla classe di appartenenza in caso di sinistro? Cioè è possibile prevedere di quanto inciderà il declassamento rispetto al premio attuale? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI, ma ovviamente varia da compagnia a compagnia, e anche dalla classe in cui ti trovi. Prova a consultare il fascicolo informativo della tua polizza.

  20. Avatar
    Ale

    Salve,
    sto valutando la possibilità di rimborsare un sinistro mediante la Consap.
    A tal proposito vorrei farle alcune domande.
    1) Una volta risarcito il danno mediante Consap, anche se la mia classe di merito non aumenterà come se non fosse mai accaduto il sinistro, il sinistro avvenuto rimarrà comunque nello mio storico assicurativo?
    2) Entro quanto tempo devo rivolgermi al mio assicuratore per dimostrare di aver pagato il sinistro di tasca mia? Ci sono dei termini da rispettare?
    3) Una volta pagato il sinistro, il mio assicuratore mi rettifica immediatamente l’attestato di rischio in modo da poter eventualmente fare altri preventivi con altre compagnie?

    • Esperto
      Esperto

      1- no, sarà totalmente cancellato
      2- diciamo “prima lo si fa, meglio è”.
      3- dovrebbe farlo, ma sono pronto a scommettere che ci sarà da penare un poco…

  21. Avatar
    emanuele

    salve, ho due auto intestate a mia madre, una la guido io l’altra mio fratello, ho fatto un’incidente con colpa, chiaramente il premio alla mia auto aumenta ma anche a quella di mio fratello? grazie

  22. Avatar
    Ale

    Salve, avrei bisogno di alcuni chiarimenti.
    Mio padre intende acquistare una moto ed assicurarla usufruendo del decreto Bersani, in modo da vedersi applicata la mia stessa classe di merito, in quanto già possiedo una moto assicurata. Mio padre dovrebbe assicurare la sua moto entro il mese di Maggio. Il 7 Agosto 2013 ho avuto un sinistro con colpa, il 7 Agosto 2014 scade la mia polizza con conseguente aumento del malus. Se mio padre a Maggio va in una diversa compagnia con il mio attestato di rischio del 2013 (dove non figura il sinistro), si vedrà applicata la mia classe di merito del 2013 oppure scatterà il malus anche per lui?
    La ringrazio anticipatamente.

    • Esperto
      Esperto

      Il tuo attestato di rischio con il malus ti dovrebbe arrivare tra alcune settimane… nel frattempo è assolutamente valido quello precedente senza il sinistro, che dunque non comparirà nella nuova polizza di tuo padre. In ogni caso, con la legge Bersani viene trasferita la sola Classe Universale (che sarebbe peggiorata di 2 punti) ma non eventualmente il sinistro nello storico.

  23. Avatar
    massimo

    ho fatto un incidente 5 gg prima della scadenza della vecchia poliza ma nel frattempo avevo stipulato un’altro contratto con una compagnia telefonica alla fine di questo nuovo contratto mi aumenta lo stesso la classe di merito ?

    • Esperto
      Esperto

      Probabilmente si.

      • Avatar
        massimo

        e allora come mai nell’articolo sopre nella postilla nm 3 dice tutt’altra cosa?

        • Esperto
          Esperto

          Il punto 3 non è automatico… la regola vuole che la classe aumenti anche in caso di cambio compagnia, quello che diciamo nell’articolo è che talvolta c’è una dimenticanza, ma è bene non farci affidamento!

  24. Avatar
    Salvo

    Salve!
    Ho subito di recente un sinistro, per colpa di un tizio che tentando di superarmi da dx mi ha preso prima nello spigolo del paraurti posterirore dx della mia macchina e poi sulla fiancata dello sportello dx. Ho chiesto l’indennizzo diretto alla mia assicurazione, ma quest’ultima mi informa che la controparte ha dichiarato alla propria compagnia che aveva anch’egli ragione, risultato: concorso di colpa. Mi chiedo non avendo testimoni a seguito dell’accaduto, come posso procedere, prima di iniziare un’azione di querela?

    • Esperto
      Esperto

      Da quello che descrivi, deduco che non avevate compilato il CID subito dopo il sinistro… adesso è davvero difficile aver ragione, in assenza di testimoni. Trattandosi di un urto da dietro, forse vale la pena insistere con la tua compagnia, ma fallo in via formale tramite raccomandata, meglio se scritta da un avvocato.

  25. Avatar
    daniele

    Salve,
    lo scorso anno ho subito un incidente senza colpa, tra l’altro l’unico incidente in tutta la mia storia assicurativa. E’ normale che la mia compagnia giustifichi l’aumento del premio sostenendo che anche gli incidenti senza colpa di fatto fanno aumentare il premio? Mi sembra un’assurdità!

    • Esperto
      Esperto

      Quello che ha detto la compagnia è sbagliato, ma probabilmente intendeva un’altra cosa. Tutti i sinistri con colpa pari o minore al 50% non fanno scattare il malus. Il malus scatta in via provvisoria in caso di sinistri gravi, in attesa di accertamento delle responsabilità. Se come dici sei pienamente nella ragione, al prossimo rinnovo la situazione sarà rettificata e conguagliata.

  26. Avatar
    Ale

    Salve,
    in data 07/08/2013 ho avuto un sinistro con colpa, a poche ore dall’aver pagato il premio (che scadeva proprio il 07/08/2013). La polizza riguarda una moto di mia proprietà usufruendo della stessa classe di merito di mio padre tramite il decreto Bersani. Vorrei sapere cosa posso fare per evitare lo scatto del malus o se vi è qualche escamotage legale.
    Ad esempio, se io intestassi la mia moto a mio padre (passaggio di proprietà), se lui dovesse assicurare oltre alla sua moto anche quella che io gli intesterei, le compagnie gli applicherebbero la stessa classe di merito della prima moto anche alla seconda?
    E poi, ammesso che ciò che ho scritto sopra sia fattibile, nell’ipotesi che mio padre intesti la moto (inizialmente mia) a me, potrei di nuovo usufruire del decreto Bersani ed aver applicata la stessa classe di merito della moto di mio padre (la sua moto di sempre)? Se sì, dopo quanto tempo?
    La ringrazio anticipatamente, e accetto consigli.
    Saluti.

    • Esperto
      Esperto

      E’ una grossa forzatura ma formalmente fattibile. Verificane la convenienza con il costo dei passaggi e comunque non fare tutto con la stessa compagnia.

      • Avatar
        Ale

        Capisco, infatti eviterò di fare tutto con la stessa compagnia assicurativa.
        Per quanto riguarda le tempistiche, dopo quanto tempo posso farmi reintestare la moto da mio padre e poter usufruire di nuovo del decreto Bersani?
        C’è un limite di tempo minimo da rispettare?

        • Esperto
          Esperto

          Non esistono termini di legge ed è difficile fare una previsione, ma se vuoi stare tranquillo ad ogni passaggio attendi un anno, ovvero fino al primo rinnovo (è una mia considerazione).

  27. Avatar
    fabio

    buon giorno
    il 06 aprile 2014 era in scadenza la mia assicurazione che io ho rinnovato con un’altra compagnia….il giorno 03 aprile ho avuto un sinistro con torto….mi aumenta la classe di merito??

    • Esperto
      Esperto

      Se aumenta aumenterà l’anno prossimo. Come spesso ricordiamo, quando si cambia compagnia dopo un incidente fuori del periodo di osservazione, talvolta il sinistro viene “dimenticato”, ma non farci troppo conto!

  28. Avatar
    lavi

    salve ho fatto un incidente con colpa comune, e adesso vorei comprare un altra macc. sempre al nome mio e aprire un altra rca con la legge bersani, sarebbe visibile anche su questa l’incidente? grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, sulla nuova non sarebbe visibile. Peraltro, se per colpa comune intendi al 50%, non sarebbe visibile neanche mantenendo la vecchia polizza. Fai un preventivo prima di cambiare una polizza con classe vera con una con legge Bersani!

  29. Avatar
    Antonio

    Ho due auto intestate a me, con ass. intestate sempre al sottoscritto con decreto Bersani ( la seconda). Se cambio la seconda auto e la intesto a mia moglie posso di nuovo usufruire della Bersani in suo favore?

    • Esperto
      Esperto

      Si, puoi farle prendere la classe dell’altra tua auto o di un’altra auto familiare.

  30. Avatar
    Antonio

    Avendo causato un sinistro dopo il periodo di osservazione e avendo un attestato in prima classe, quando provo a stipulare un preventivo on line non viene ritenuta congrua la classe di merito con la dichiarazione del sinistro. Come posso ovviare?

    • Esperto
      Esperto

      E’ semplice, in questa fase non devi dichiarare il sinistro, fai come se non fosse mai avvenuto, sarà poi conteggiato l’anno prossimo.

  31. Avatar
    Manuel

    Salve.
    Ho fatto un’ incidente e ho danneggiato un sinistro e ho torto, il contratto di assicurazione mi scade a dicembre del 2013 e la rata semestrale mi scade a giugno, se io voglio cambiare compagnia prima che mi scade la rata semestrale per non farmi aumentare la classe di merito.
    Per chiudere le pratiche con la compagnia assicuratrice devo pagare prima il sinistro che ho danneggiato o posso cambiare comodamente compagnia e al sinistro ci pensano loro e io non devo pagare niente?

    Grazie mille attendo risposta

    • Esperto
      Esperto

      A parte che usi impropriamente il termine “sinistro”, comunque non è possibile evitare l’aumento della classe cambiando compagnia, anche se talvolta, come abbiamo scritto, può accadere. Certamente non è possibile cambiare compagnia alla scadenza semestrale.

  32. Avatar
    Fabio

    Buongiorno!
    Io vorrei porre una domanda,perchè nessuno mi sa dare una risposta.
    Nel mese di Settembre la mia autovettura parcheggiata è stata coinvolta in un incendio,coinvolgendo anche la vettura parcheggiata di fronte.
    I vigili del fuoco hanno constatato che il fuoco sia partito dalla mia auto,non azzardando l’ipotesi che sia trattato di un incendio doloso.
    La mia assicurazione risarcisce i danni all’altra auto come giusto che sia,ma mesi dopo quando mi arriva l’attestato di rischio a casa scopro che mi hanno declassato di 2 o 3 classi per via di un incidente(incendio) non causato da me.
    Secondo il mio assiucuratore questo non è giusto,perchè dice che io non ho colpa,ma la sede centrale non la vede così!Come dovrei comportarmi secondo voi?L’assicuratore ha provato a scrivere per chiedere chiarimenti,ma io adesso mi ritrovo con una macchina non assicurata che non posso prendere,in attesa di risposte.
    Grazie mille.

    • Esperto
      Esperto

      In effetti a meno di coperture specifiche, l’evento è stato trattato come un sinistro con colpa, francamente mi sembra ragionevole, in assenza dell’attribuzione certa di colpa a terzi.

  33. Avatar
    Gian

    Buongiorno, ho da 3 anni genialloyd come assicurazione.
    Il periodo assicurato inizia il 28/4, quindi il periodo di osservazione inizia il 28/2.
    Nell gennaio 2013 ho tamponato una vettura. Il rinnovo 2013/2014 l’ho fatto con l’attestato di rischio pulito e ho aggiunto la clausola “bonus protetto”.
    Il pagamento alla controparte e’ avvenuto nel dicembre 2013, pero’ nell’attestato di rischio che ho appena ricevuto mi sono state alzate entrambe le classi di merito di 2 posizioni.
    E’ corretto? Consideri che la cluasola riporta:
    “Il bonus protetto è una condizione particolare della garanzia RCA che consente di conservare la classe di Bonus Malus Genialloyd anche in caso di un primo sinistro pagato nel periodo di validità del contratto.”
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      I casi sono due: o è una dimenticanza della compagnia, oppure hanno preso come data di riferimento quella del sinistro e non quella della sua liquidazione. In realtà sarebbe corretto, in quanto sarebbe “troppo facile” stipulare il bonus protetto sapendo di avere un sinistro che sarà conteggiato l’anno successivo. va anche detto che la dicitura sul contratto che riporti sembra dire il contrario. La cosa migliore è chiedere lumi alla compagnia.

      • Avatar
        Gian

        Grazie!
        Ho scoperto che cliccando su un punto di domanda a fianco della clausola bonus protetto, durante la compilazione online del contratto, viene riportato che non bisogna aver fatto incidenti nei due anni precedenti. Nel contratto e nel fascicolo informativo non c’è però traccia di questa limitazione.

  34. Avatar
    rosario

    Buongiorno, la settimana scorsa una macchina non si è fermata al segnale dare precedenza, e io gli sono andato ad urtare il paraurti laterale sx con il mio anteriore, la colpa e della controparte che non ha rispettato il segnale e non mi ha dato precedenza. lei stessa però in un primo momento pensava di avere ragione e quindi voleva andare per forza all’assicurazione, ma io facendo presente che era lei a dovermi dare la precedenza non ho firmato alcun CID e così sono andato alla mia assicurazione dichiarando l’incidente. dopo qualche giorno mi richiama la ragazza che riconoscendo la colpa voleva che io ritirassi la denuncia e sistemassimo la cosa, ma ormai nel giro di pochi giorni l’assicurazione aveva già fatto periziare la macchina e incaricato l’autocarrozzeria per la riparzione del danno, stimato in 500 euro. la mia domanda è questa io ho ragione al 100%, ma se la ragazza se la pensa e dichiara alla sua assicurazione altro (falso) posso passare dalla parte del torto pur avendo ragione? cosa rischio se lei fa una dichiarazione falsa? grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Come si fa a rispondere… dipende da cosa viene dichiarato e cosa potete ricostruire dell’incidente, certamente se la controparte si vuole comportare in maniera disonesta produrrebbe un falso testimone, il che sarebbe un bel problema. Comunque al massimo rischi che ti diano il torto del sinistro: ti dovrai pagare i danni e avrai un aumento della polizza, a meno che tu non decisa per un ricorso legale…

  35. Avatar
    Paolo

    Buongiorno,
    ho avuto un incidente nel novembre 2013. La mia assicurazione nonostante la mia dichiarazione di ragione sosteneva che essendoci un verbale ‘colpevolizzante’ redatto a posteriori sulla base dei rilievi e di un fantomatico testimone (sentito telefonicamente) sarebbe stato difficile non prendere tutto il torto. Ora nell’attestato di rischio della polizza relativa all’auto in scadenza ad aprile di suddetto incidente non vi è traccia. E’ comunque possibile che l’assicurazione abbia liquidato il sinistro sebbene non sia conteggiato nell’attestato di rischio? Dovrei ora assicurare un veicolo nuovo in sostituzione del veicolo incidentato. Se cambiassi compagnia assicurativa l’attestato di rischio fa fede per la classe anche se il veicolo è diverso? In caso negativo se rimanessi con la vecchia compagnia fino a scadenza (aprile) sostituendo il veicolo in polizza essendo l’attestato di rischio relativo alla stessa scadenza è possibile che qualora venga liquidato il sinistro in questi giorni l’incidente possa essere conteggiato nell’aggiornamento dell’attestato di rischio coi dati del nuovo veicolo?
    Ringrazio anticipatamente per l’eventuale e cortese risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Abbiamo parlato spesso della possibilità di evitare il malus cambiando compagnia prima che venga conteggiato. La cosa risulta legale solo se non si fanno dichiarazioni false, ovvero si deve sperare in una dimenticanza da parte della prima compagnia. Ricordo infatti che esiste un database centralizzato dei sinistri da cui tutte le compagnie attingono, per cui non è automatico “farla franca”, ma molti ci provano e talvolta ci riescono.

      • Avatar
        Paolo

        Grazie. Avevo infatti letto precedenti sue risposte ma io avevo posto altri quesiti non contemplati. L’incidente non è stato causato per mia colpa ma gli accertatori hanno rilevato diversamente causa insolita testimonianza telefonica. La compagnia mi ha sempre riferito di non aver ancora pagato ma di trovare difficile uscirne senza colpa. L’incidente è capitato molto prima del termine del periodo di osservazione eppure ad oggi non è comparso. Stante ciò salvare la classe per una colpa ingiustamente attribuita mi parrebbe il minimo e non una furbata….

        • Esperto
          Esperto

          La sostanza non cambia: se ti viene attribuito il sinistro, che sia a ragione o a torto, sempre di un malus si tratta. Diverso è il discorso se intendi far valere le tue ragioni e ottenere la ragione nel sinistro, in questo caso non vedo alternative al rivolgersi ad un avvocato (ma ne vale la pena?).

        • Avatar
          Paolo

          Non volevo spostare il discorso sull’incidente. Il quesito rimane: se sostituisco il veicolo assicurato mantenendo la polizza in scadenza ad aprile dovrebbero poi aggiornare l’attestato di rischio (che oggi non riporta sinistri) coi dati del nuovo veicolo. In questa fase può essere aggiornata anche la sinistrosità o come credo essendo ormai terminato il periodo di osservazione e l’incidente non conteggiato questi comparirà eventualmente SOLO nell’attestato di rischio del prossimo anno?

        • Esperto
          Esperto

          Direi che sarà ormai conteggiato nel prossimo anno, in ogni caso la revisione dei sinistri viene fatta 1 volta l’anno alla produzione dell’attestato e non al cambio vettura assicurata.

  36. Avatar
    francesco

    sono assicurato con genialloyd, tra le garanzie ho il bonus protetto..
    febbraio 2013 ho fatto un incidente per cui sono attualmente in causa
    con la controparte per accertare la responsabilita’ davanti al giudice di pace di Milano… ottobre scorso con stupore vengo a sapere che la mia ssicurazione ha deciso di risarcire la controparte assumendo a me la responsabilita’… anche se ripeto il giudice non si e’ ancora pronunciato…
    Mi e’ arrivato in questi giorni l’attestato di rischio e vedo classe di merito
    proveniente s5 assegnata da genilalloyd s5 mentre classe cu 3….
    Ma non dovevo tenere s5 col bonus protetto?
    con questa classe assegnata mi aumentera’ il premio assicurativo?
    posso protestare?
    in attesa di un vostro riscontro, grazie e saluti. Francesco

    • Esperto
      Esperto

      Mi sembra corretto: la classe interna si è mantenuta grazie al bonus protetto, mentre la CU dovrebbe essere aumentata da 1 a 3, in quanto quella non è “proteggibile”.

      • Avatar
        francesco

        Grazie per la risposta… quello che non mi e’ chiaro:
        e’ corretto che mi sia gia’ stata aumentata la classe, quando sono ancora in causa per il riconoscimento delle responsabilita’ davanti al giudice di pace di Milano che non si e’ ancora espresso? se il giudice mi riconosce una parziale responsabilita’? le assicurazioni non tengono conto di questo? la ringrazio anticipatamente per la sua cortesia!

        • Esperto
          Esperto

          Si, può essere fatto, ovviamente qualora il malus venisse revocato avrai tutto rettificato e rimborsato, ma indubbiamente sarebbe una seccatura.

  37. Avatar
    Luca

    Salve il 31 agosto durante sorpasso su strada a grande scorrimento in città, urtavo con.torto una vettura in.maniera lievissima, si è trattato di un contatto tra pneumatici. Ho però commesso un.grave fatto cioe’ ho tentato la fuga che dopo qualche minuto ho terminato di mia volontà scendendo x riconoscere il torto e calmare gli animi. Danni minimi come già detto solo un.cerchio rigato e una lieve scheggiatura al paraurti. Firmato il cid accettando il torto, scusandomi x giorni dell’accaduto. Richiedo visione del rimborso a consap e noto con.stupore che la controparte è stata risarcita x 5000 euro.La vendetta va servita fredda dicono..mi chiedo se posso avanzare qualche richiesta o se devo stare zitto e che.mi serva da lezione, avevo un.trasportato a bordo che sarebbe disposto a dichiarare che il danno era minimo.Grazie, Luca

    • Esperto
      Esperto

      Se così stanno i fatti, al di la del tuo torto, prontamente riconosciuto, più che di “vendetta”, sei vittima di una “truffa” (anzi, lo è la tua compagnia). I trasportati purtroppo non valgono come testimoni, ma esistono altri modi per fare emergere la verità, ad esempio l’assenza di danni sulla tua vettura (anche questi da dimostrare in verità)…. il problema è che all’atto pratico per te cambia poco tra il rimborsare 1000 euro o 5000, sempre di un malus si tratta, con il medesimo aumento, l’unica differenza sta nel fatto che per danni molto lievi avresti potuto rimborsare la compagnia evitando il malus, ma allo stato attuale sarebbe già un successo un dimezzamento del rimborso dopo una causa legale… quindi vedi bene che non ne vale la pena.

      • Avatar
        Luca

        Infatti mi vedo praticamente costretto a lasciare perdere. Mi spiace, oltre alla cavolata che ho fatto, soprattutto visto che il danno era davvero irrisorio: ho fatto anche le foto della mia vettura purtroppo non della controparte e il mio danno non l’ho nemmno riparato. Mi sono sentito disonesto per il mio comportamento, ho chiesto scusa ed ammesso il torto ma la controparte se ne è approfittata lucrando paurosamente. Mi chiedo come si faccia a venire rimborsati di 5000 euro per una macchina che avrà avuto al max 300/400 euro di danni a dir tanto. Con la mia agenzia ci eravamo preparati scrivendo due lettere da depositare, una mia e una del trasportato, dove si dichiara che il danno è minimo e come prova si allegano le foto della mia vettura ma ahimè a questo punto forse è meglio lasciare perdere tutto e prendersi il malus.

        • Esperto
          Esperto

          Almeno l’azione suggerita dalla compagnia la farei, se non altro, per loro tutela!

  38. Avatar
    massimo

    mio sono proprietario dell’autovettura che guidava mio genero, che in una sera buia investva un pedone che veniva traspor4tato in ospedale e riportava lesioni personali in poltrauma frattura gamba destra trauma cranico non commotivo e trauma cer.le, il tizio e’ entrato in causa con la compagnia che al momento ghi ha offerto 23.000.00 per danno fisico piu importo dell’inail pari a €9000,00 circa ci ha citato in giudizio per risarcimento danni pari € 150.000,00 a me come prop. mio genero come conducente e l’ina assitalia.Secondo lei in seguito a questa causa in corso e’ possibile cambiare compagnia??? per altri motivi…
    io personalmente sono contrario ma mio genero dice che non ci sono problemi e che la causa se la risolve l’assicurazione…. ma noi penalmente ci entriamo comunque???? grazie della risposta perche’ dobbiamo decidere in fretta saluti

    • Esperto
      Esperto

      Cambiare assicurazione non è un problema, comunque viste le cifre in gioco mi sembra davvero opportuno rivolgersi ad un avvocato. La causa è civile e non penale.

  39. Avatar
    diego

    Se con bonus protetto ho un incidente cosa succede ?l’assicurazione mi aumenta?nella stessa compagnia credo di no.ma se poi l’anno dopo voglio cambiare compagnia l’incidente mi comparirà nell’attestato di rischio?

    • Esperto
      Esperto

      Il Bonus Protetto, come hai notato, protegge solo la classe interna e non la Classe Universale, che DEVE aumentare per legge in caso di sinistro con colpa. Il sinistro comparirà anche nell’assicurazione con Bonus Protetto, ma avrai una classe interna migliore, che ovviamente “sparirà” al cambio compagnia.

  40. Avatar
    luigi

    salve,nel novembre 2013 ho subito un’incidente con responsabilita’ paritaria al 50%,in questo caso non aumento di classi e di premio.l’rc auto mi scade in marzo 2014,mi e’ arrivato l’attestato di rischio,nella quale non risulta l’incidente,a marzo se cambio compagnia assicurativa nei preventivi devo specificare che nel novembre 2013 ce stato un concorso di colpa al 50%?devo specificare che ce stato un’incidente?grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, non sei tenuto a dichiarare sinistri, essendo questi solo quelli con colpa pari almeno al 51%. Solitamente inoltre, non viene chiesto se si hanno sinistri con colpa minore del 50%.

  41. Avatar
    matteo calvano

    Salve volevo un consiglio,il 31 dicembre scorso ho avuto un piccolo incidente con una che da una strada senza uscita innesta la retromarcia e a tutto gas mi viene addosso spaccandomi paraurti e fanale, io fermo in mezzo alla strada in prossimita’ di un incrocio. Doveva pagarmi i danni alla mano circa 400 euro poi fa la denuncia alla sua assicurazione dichiarando che io ho tamponato lei, io a questo punto vado dalla mia assicurazione per la denuncia. morale della storia oggi mi arriva una lettera dove dice che non possono risarcirmi perche’ la controparte dice che io sarei uscito da un parcheggio a velocita’ sostenuta tamponando l’altra macchina….ma dico io e’mai possibile tutto questo? Adesso che dovrei fare?non basta non essere ridarcito mi tocca pure pagare l’aumento e salire di classe?attualmente sono in prima classe da 2 anni….vi prego un consiglio

    • Esperto
      Esperto

      Con il senno del poi, sarebbe stato meglio fare subito il CID, o almeno farsi subito firmare un foglio con una assunzione di responsabilità. Adesso la situazione è davvero difficile, tu potresti portare dei testimoni se ne hai, ma è probabile che già li abbia anche la controparte, magari fasulli. Ti suggerisco di andare da un avvocato.

  42. Avatar
    Cher

    Salve, un consiglio: la scorsa settimana , uscendo da un parcheggio, ho sbattuto contro un altra macchina: 100% di colpa, circa 800 euro di danni. Ho classe di merito 1, mai avuto incidenti in vita mia: in linea di massima, cosa conviene fare in questo caso? chiamare in causa l’assicurazione o pagare direttamente il danno? Lo scorso anno l’assicurazione l’ho pagata sui 700 euro . Inoltre, la mia assicurazione scade tra pochi giorni: cambia qualcosa denunciare il sinistro prima o dopo la scadenza nnuale? Ringrazio in anticipo Cher

    • Esperto
      Esperto

      Difficile fare un calcolo di convenienza, prova a chiedere alla tua compagnia il costo del rinnovo in classe 3 con un sinistro… e calcola che ti penalizzerà per due anni nella classe di merito e ben 5 nello storico. In ogni caso, sarebbe obbligatorio denunciare il sinistro subito e non fa differenza per il suo calcolo se prima o dopo la scadenza, in ognic aso se è avvenuto a scadenza della polizza sarà conteggiato l’anno successivo.

  43. Avatar
    mario

    Salve, il mio quesito e’ questo: nel dicembre 2012 ho tamponato per la mia prima volta in 30 anni di guida (ripeto trent’anni). Ho effettuato tutte le procedure, ma la controparte non accettando il risarcimento della mia ass.ne gli ha fatto causa. Nel 2013 ho continuato a pagare come 1 classe, ma alcuni mi hanno consigliato di cambiare ass.ne altrimenti mi vedro’ declassare a alla 3 classe. Mi hanno consigliato di cambiare in quanto finché non ci sara’ un verdetto della causa ancora aperta, l’ass.ne non puo’ aggiornare la mia polizza. La mia domanda e’: questo giochetto se scoperto cosa comporta? cambiare ass.ne mi vedrebbe ancora in 1 classe quindi sarei tentato a cambiare. Perche’ la mia ass.ne non mi cosniglio’ il bonus protetto dal momento che la mia storia di guida e’ piu’ che appettibile per altre ass.ni??grazie anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      Come più volte spiegato in questa pagina, il “giochetto” talvolta funziona, a causa di un archivio centralizzato dei sinistri poco efficiente. Non si rischia niente a patto di non rilasciare dichiarazioni fasulle alla nuova compagnia, ovvero si deve sperare che si dimenticano di chiedere riguardo a sinistri fuori del periodo di osservazione.

  44. Avatar
    mariocibe

    salve, ho avuto un sinistro senza colpa nell’agosto 2013, ora nel fare dei nuovi preventivi presso la stessa compagnia ho notato che tra il dichiarare il sinistro ed il non farlo c’è una variazione di importo finale.
    mi chiedo come sia possibile ricevere un aumento nonostante non abbia colpa

    • Esperto
      Esperto

      Se la tua colpa è inferiore al 50%, il sinistro non compare nel tuo attestato di rischio e dunque puoi non dichiararlo nei preventivi.

      • Avatar
        mariocibe

        grazie, ma non capisco quando si ha l’ obbligo di dichiarare il sinistro senza colpa nei preventivi

        • Esperto
          Esperto

          Mai! Si considera “sinistro” solo quando si arriva almeno al 51% di colpa! Non si conteggia neanche se con responsabilità paritaria al 50%.

  45. Avatar
    Antares

    Salve. Un dubbio:
    Ad ottobre ho avuto un piccolo incidente e ne sono stato il responsabile al 100% ai danni di un vicino di casa.
    Nonostante siano passati mesi , il preventivo della mia compagnia assicurativa (direct line) riporta ancora la classe 1. Nel dubbio ho anche telefonato all’assistenza, e loro hanno confermato la classe,dicendo che “probabilmente” non è stato ancora liquidato il danno (cosa improbabile secondo me). Visto che a giorni dovrei rinnovare,la mia domanda è: meglio cambiare compagnia (in questo caso scatta lo stesso la classe di merito, l’anno prossimo?) o continuare con la stessa compagnia provando ad inserire la clausola di “bonus protetto”, sperando che non applichino il malus?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non credo che la clausola bonus protetto sia applicabile a sinistri antecedenti la stipula, mentre è vero che cambiando compagnia a volte questi sinistri non ancora conteggiati “spariscono”.

  46. Avatar
    francesco a.

    salve mi chiamo francesco e da piu di 10 anni sto in classe di merito prima classe
    per ad agosto 2013 ho fatto un piccolo incidente con torto al 70% , vorrei sapere se
    cambiero classe di merito e se avro anche degli aumenti , visto che non ho mai fatto incidenti stradali ..grazie

    • Esperto
      Esperto

      Si, purtroppo la tua classe passerà a CU 3 e avrai un sinistro nello storico, il premio da pagare aumenterà, anche se non è possibile prevedere di quanto.

  47. Avatar
    tony118

    buonasera ho avuto un sinistro con colpa al 100% a dicembre 2013 premetto ho la poliza mini kasko .ho riparato la vettura e sono stato rimborsato totalmente . oggi 31 /01 /2014 ho avuto ancora un sinistro con colpa al 100% vorrei sapere se mi rimborseranno anche il secondo grazie .

    • Esperto
      Esperto

      SI, a meno di specifiche clausole del tuo contratto!

  48. Avatar
    francesco

    se ho un sinistro con responsabilità paritaria del 50% il malus non aumenta, ma se successivamente, ad esempio l’anno successivo ho un altro sinistro con reponsabilità principale del 100%, il malus a questo punto di quanto aumenta?

    • Esperto
      Esperto

      Per far scattare il malus (penalizzazione di 2 classi), occorre una responsabilità almeno del 51% in 5 anni. Con un sinistro a colpa del 100% dopo un anno, avresti un malus ed un 50% di colpa ancora pendente, che può diventare un secondo malus non appena viene fatto un sinistro che abbia almeno 1% di colpa!

  49. Avatar
    Vincenzo

    Buongiorno, vorrei sapere se nel caso in cui si sia in prima classe da molti anni esista un’eccezione per lo scatto delle 2 classi di penalizzazione nel momento che si ha un sinistro con torto.
    Faccio questa domanda perchè dei conoscenti mi hanno comunicato che forse ci dovrebbe essere lo scatto di una sola classe (contro le due previste per legge) ma, cercando in internet, non ho trovato nulla che avvalori la loro tesi.

    Grazie in anticipo per la risposta.
    Cordiali saluti
    Vincenzo

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che non esiste questa eccezione, almeno per quanto riguarda la Classe Universale. La classe interna invece segue regole proprie della compagnia e la tua potrebbe, ad esempio, essere in una classe anche più inferiore della 1 ed essere poco penalizzata dal sinistro, ma la C.U. andrà di certo in 3.

  50. Avatar
    Manuela

    Buonasera
    Dall’attestato di rischio risulta che nel 2012 ho avuto un sinistro ..colpa al 100% ..può dirmi come viene calcolato ad oggi in fase di rinnovo assicurativo ? Sinistro negli ulto 5 anni ok ..negli ultimi 2 anni ?? Viene calcolato negli ultimi due anni ? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Dovrebbe comparire nello storico degli ultimi anni: verifica li l’annualità nel quale viene conteggiato.

  51. Avatar
    Andrea

    Buonasera a tutti, espongo il mio problema sperando che possiate aiutarmi. Il 23 settembre 2013 assicuro la mia vettura ( classe di merito 4)con la quale commetto un sinistro il 04 ottobre 2013 con colpa 100%. Il 25 ottobre 2013 passo la suddetta polizza (con ancora la classe 4 non aggiornata)su un’altro veicolo ( dato che il precedente dopo il sinitro mi sarebbe costato troppo aggiustarlo). L’8 Novembre 2013 subisco il furto di quest’ultimo veicolo, quindi ottengo il rimborso del premio non goduto e disdico la polizza non avendo più la macchina. Ora 10 gennaio 2014 chiamo la compagnia per ottenere l’attestato di rischio aggiornato, ma l’assicuratore mi dice che non possono emetterlo perche non sono passati almeno 10 mesi di premio goduto. Ora io sto per acquistare un altro veicolo, e ho trovato una buona offerta con una compagnia online che però mi chiede l’attestato di rischio che non ho. Li contatto per esporgli il problema e mi dicono che per loro va bene l’ultimo attestato di rischio che possiedo ( quindi l’attestato che avevo prima del 09/2013) e mi dice che così facendo il mio sinitro non verrà mai visualizzato.
    Ma è possibile? E’ Legale?

    Grazie a chiunque possa aiutarmi

    • Esperto
      Esperto

      E’ corretto usare l’attestato precedente, tuttavia per affermare di aver “sventato” il malus la nuova compagnia deve NON chiederti se hai commesso sinistri fuori del periodo di osservazione (non dichiarare mai il falso) e NON andare a verificare l’archivio nazionale sinistri (entità invero poco chiara). In molti hanno visto non considerare sinistri fatti fuori del periodo di osservazione, cambiando compagnia, ed è legale.

      • Avatar
        Andrea

        Allora, ho stipulato la polizza e la compagnia non mi ha chiesto se avevo fatto sinistri nell’ultimo anno. Pensa che ho “sventato” il malus, o l’anno prossimo con il nuovo attestato di rischio vedrò comunque il sinistro caricato?
        Grazie ancora.

        • Esperto
          Esperto

          Non è dato ancora di saperlo, dipende se faranno un controllo o meno. Credo che lo scoprirai al prossimo rinnovo!

  52. Avatar
    Alessio

    Salve, sono in CU 2, dopo lieve incidente con mia colpa al 100% (primo e unico da sempre) e rimborso dell’importo al CONSAP, quando vado a fare il rinnovo devo dichiarare CU1 e di non aver avuto snistri con colpa negli ultimi 5 anni? Nel senso che, con il rimborso al CONSAP è come se non fosse mai accaduto? Se dichiaro CU1 ma 1 sinistro negli ultimi 5 anni il premio mi aumenta! grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ esatto, se hai rimborsato e’ come se il sinistro non esistesse!

      • Avatar
        Alessio

        Grazie! Dunque non risulterà nell’attestato di rischio?

        • Esperto
          Esperto

          No!

  53. Avatar
    Karina

    Buongiorno,
    Volevo chiedere informazioni su come risolvere sto problema, nel 2008 la mia assicurazione mi ha fatto aumentare di due categorie per un incidente che però nn era colpa mia ( ha detto che la controparte ha detto che era colpa di entrambi) quindi dopo un anno dell’avvenuto ho dovuto chiamare personalmente il Signore il quale ha detto che nn aveva ricevuto nulla dalla mia assicurazione, infatti poi a fine anno quindi sono passati praticamente due anni e nello storico dei sinistri esce fuori solo il sinistro del 2010, ma intanto ho due categorie in più dal 2008 come posso fare?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Dato il tempo trascorso, vedo difficile una soluzione. Comunque, se la tua compagnia non collabora, rivolgiti ad un avvocato.

  54. Avatar
    roberta

    buongiorno vorrei chiedere un chiarimento in merito ad un incidente avvenuto ad aprile. Premetto che ho la copertura Kasko parziale, quindi non sapendo se io avessi ragione o colpa, ho proceduto con la riparazione dell’auto. Per caso parlando con un incaricato della mia compagnia assicuratrice ho saputo che mi è stato riconosciuto il concorso di colpa e che mi è stato riconosciuto un importo per i danni alla mia auto.
    l’importo è nettamente inferiore alla metà di quanto è stato rimborsato al carrozziere, ma quello che non capisco è perchè la compagnia si rifiuta di rimborsarmi quanto mi è stato riconosciuto, come posso difendermi?

    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Lo so che si spera sempre di evitarlo, ma un avvocato in questi casi è di grande aiuto e le sue richieste vengono prese più in considerazione di quelle del cliente da solo, per quanto ben argomentate.

  55. Avatar
    margherita

    Buonasera,ho bocciato ieri sera sotto semaforo con un ragazzo che diceva di essere passato con il giallo,mentre io affermo che il verde era gia scattato.
    La ma assicurazione comprende la mini kasco e ora quel ragazzo mi propone di prendere totalmente la colpa e rimborsarmi l’aumento dell’assicurazione a causa del declassamento della classe.
    La mia attuale classe è la 1°.Secondo lei cosa mi conviene fare?L’assicurazione mi scade al 12 Gennaio;se cambio assicurazione l’incidente è come se sparisse?
    Grazie per la consulenza!
    Dimenticavo…se anche accettassi,quale sarebbe la cifra minima che dovrei chiedergli?
    Grazie ancora!

    • Esperto
      Esperto

      Sono cose che si fanno a fiducia, se pensi di fidarti di questa persona, procedi pure. In verità non dovrei mai consigliare di dichiarare un falso, comunque in caso di disaccordo probabilmente vi darebbero un concorso al 50%, a meno di testimoni.

      Cambiando assicurazione hai alcune probabilità che il sinistro sparisca, ma non contarci.

  56. Avatar
    Claudia

    Buonasera. Premetto di essere in classe prima da oltre 15 anni (mai avuto un incidente neppure lieve nel mio storico). Nel corso del 2013 ho tamponato un’auto con mia colpa esclusiva (100%). Visto che il danno non era enorme, ho preso in considerazione la possibilità di rimborsare “di tasca” il sinistro ed ho scritto alla CONSAP per sapere quanto fosse stato liquidato alla controparte. Mi è stato risposto dalla CONSAP con lettera che l’importo rimborsato è pari a € 500,00. Sono sempre stata assicurata con “bonus protetto” quindi anche se non rimborso l’incidente dovrei rimanere nella stessa classe (interna) di appartenenza, ma mi chiedo, cosa potrebbe accadere se facessi un nuovo incidente nel 2014? In pratica, mi conviene pagare i 500,00 € alla CONSAP? (P.S. Non conosco ancora il premio di quest’anno, ma l’anno scorso ho pagato un premio di € 460,00 annui)

    • Esperto
      Esperto

      La risposta può dartela solo il preventivo di quest anno, dato che la classe interna rimane sì la stessa in virtù del bonus protetto, ma la classe Universale andrà in CU3 e questo penalizzerà comunque la polizza. Valuta sulla base del preventivo, calcolando che l’anno prossimo sarai in CU2 e successivamente di nuovo in CU1, ma il sinistro graverà lo storico per ulteriori 3 anni.

  57. Avatar
    francesco

    Salve, ho avuto un sinistro nel 2012 con il 100% della ragione, sono stato liquidato per il tot. del danno ma mi sono accorto che al cambio di passaggio assicurativo con un altra compagnia mi è stata inserita la colpa paritaria al 50%.
    attualmente non ho nulla di cartaceo che attesti il risarcimento del danno subito, a parte l’accredito dell assegno fatto dall assicuraz per liquidarmi.
    come posso fare per farmi cancellare la colpa paritaria sull’ A. di R.e farmi inserire il sinistro senza colpa?
    grazie Francesco

    • Esperto
      Esperto

      Devi risolvere con la tua vecchia compagnia. Prova prima in via informale, magari si tratta solo di un refuso, poi eventualmente avvaliti di un avvocato.

  58. Avatar
    doldo angela

    Buonasera, gentilmente vorrei essere informata su una situazione alquanto incresciosa.
    L’altro giorno mi è stato spedito l’AR sul quale notavo che mi è stato caricato un sinistro, mai fatto. Mi reco in agenzia per chiedere delle spiegazioni, ed eventualmente capire da chi è stata firmata questa denuncia, tra l’altro si tratta della macchina di mio marito che non circola quasi mai, poiché è sempre chiusa in garage. Vorrei sapere come ci dobbiamo comportare e se eventualmente dobbiamo denunciare a nostra volta questa situazione a chi è di competenza.
    Vi ringrazio anticipatamente per la Vs collaborazione. Cordiali saluti
    Angela

    • Esperto
      Esperto

      Che dire… per prima cosa cercate di chiarire con la compagnia, ma se le spiegazioni della compagnia non sono risolutive, dovrete agire di conseguenza a vostra tutela, magari con l’aiuto di un avvocato se la situazione lo richiederà.

  59. Avatar
    Arianna

    Salve, avrei bisogno d’aiuto per comprendere bene cosa succederà alla cifra assicurativa dopo quello che mi è successo.
    A maggio ho avuto un lieve incedente del quale ho colpa e che è stato pagato tramite assicurazione; tale incidente dovrebbe costare una discesa della CU da 1 a 3 classe (non a mio nome ma a nome del marito di mia madre che è l’intestatario dell’assicurazione nonché proprietario dell’auto). La cifra assicurativa è salita di circa 200€ (cifra non ancora pagata in quanto l’assicurazione scade tra qualche giorno) e i miei hanno deciso di fare il cambio di proprietà, intestando l’auto a mia madre, la quale non ha alcuna classe di merito da più di 5 anni. Cosa succederà adesso? la CU partirà dalla 14° quindi l’assicurazione sarà ancora più alta rispetto ad una 3° con incidente a carico? E anche partendo dalla 14° ma facendo il cambio di proprietà, sarà come se l’incidente non ci fosse mai stato o la cifra assicurativa sarà ancora più alta di una normale 14° classe? Ps. (anche se può non essere importante) La mia assicurazione è la Direct Line. Grazie dell’attenzione.

    • Esperto
      Esperto

      Non so se la voltura è già stata fatta o meno, ma se sei ancora in tempo NON farla!!
      Anche a occhio si capisce che non conviene, ma per avere la certezza basta fare un preventivo online nelle varie situazioni, peraltro operazione semplice con Directline… vedrai che l’aumento per la classe 14 è ben superiore a 200 euro, senza contare il costo del passaggio e il fatto che tra due anni saresti nuovamente in classe 1, mentre in classe 14 saresti gravata da una classe alta per molti anni!
      Comunque, se il passaggio è già stato fatto, valuta se puoi assicurarla con legge Bersani prendendo la classe di una eventuale altra vettura della famiglia. Male che vada, la classe 14 non sarà gravata anche dal sinistro.

  60. Avatar
    Rossella

    Buonasera, mesi fa sono stata accusata ingiustamente di aver danneggiato durante le manovre di parcheggio l’autovettura parcheggiata dietro di me. Nonostante i testimoni e l’uscita del perito che attestava che la mia autovettura non aveva alcun danno la mia assicurazione ha dato ragione alla controparte. Ora ho scoperto casualmente che la mia assicurazione mi ha declassato di 2 punti.Se io non avessi chiamato per informarmi l’avrei scoperto solo al rinnovo della polizza…… La mia domanda è questa: ma la compagnia non ha l’obbligo di informare i suoi clienti degli esiti di una controversia?
    Grazie e saluti
    Rossella

    • Esperto
      Esperto

      Obbligo o non obbligo, la situazione non cambia! Se pensi di aver ragione e di volerla far valere, purtroppo devi avvalerti di un avvocato.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)