Home » Capire le Assicurazioni » Sinistro Stradale: gestione e risarcimento » Piccolo incidente: conviene risarcire direttamente la controparte?

Piccolo incidente: conviene risarcire direttamente la controparte?

Risarcire direttamente un piccolo sinistro
Un piccolo incidente: vediamo il calcolo per capire se conviene risarcire direttamente la controparte.


Se avete causato un piccolo sinistro con torto, sicuramente vi sarete chiesti se conviene o meno risarcire direttamente la controparte, senza cioè compilare il modulo CID e fare la denuncia all’assicurazione.

Sinistro e obbligo di denuncia

E’ bene ricordare subito che fare la denuncia usando il modulo CID è sempre obbligatorio, tuttavia se c’è un accordo con la controparte, potreste valutare se vi conviene non fare la denuncia e provvedere al risarcimento “di tasca” senza coinvolgere l’assicurazione. Ricordiamo infatti che un incidente con colpa almeno al 51%, anche se di lieve entità, fa aumentare la classe di merito di 2 posizioni, con conseguente aggravio del premio da pagare l’anno successivo. L’aumento è indipendente dall’entità del risarcimento, ovvero la polizza potrebbe aumentare ben più di quanto viene risarcito. Ricordatevi infatti che l’aumento di classe si ripercuote anche negli anni successivi, in misura tanto maggiore quanto è alta la vostra classe.

Per completare il quadro, ricordiamo che esiste anche un’altra via per evitare il malus dovuto ad un piccolo incidente con torto, che è la via quella consigliata dalle compagnie, ovvero la possibilità di risarcire alla compagnia la somma erogata. Noi abbiamo testato questa procedura e abbiamo riscontrato notevoli difficoltà burocratiche e di tempistiche (abbiamo scritto un approfondimento su questo).

Risarcire direttamente un piccolo sinistro
Un piccolo incidente: vediamo il calcolo per capire se conviene risarcire direttamente la controparte.

Quando conviene risarcire direttamente?

Torniamo quindi all’argomento in esame e facciamo un esempio di calcolo.
Abbiamo preso a riferimento il profilo di un automobilista medio: 40 anni, impiegato, sposato, residente in un capoluogo di provincia del centro Italia, che ha assicurata una vettura di “segmento C” turbodiesel, senza incidenti negli ultimi anni.

Nel caso in esame, ogni scatto di classe di merito vale in media circa 80,00 euro (in realtà l’aumento è in percentuale e varia per ogni step di classe, ma semplifichiamo). L’aumento di premio dovuto alla denuncia dell’incidente con torto sarebbe quindi di circa 240,00 euro, pari a 3 classi di merito di differenza e circa il 25% in più del premio stesso. Ma fate attenzione… perché questo aumento non vale solo per il primo anno, ma sarà presente tutti gli anni fino al raggiungimento della classe 1!

Un esempio pratico

Spieghiamoci meglio: se l’automobilista è in classe CU 8, con l’incidente l’anno successivo sarà in classe 10 anziché 7, per un aumento di circa 240,00 euro, come già detto. La stessa situazione si avrà l’anno successivo, quando passerà in classe 9 anziché nella 6 che gli sarebbe spettata senza incidente, e questo fino al raggiungimento della classe minima 1. In pratica, sono circa 9 maggiorazioni da 240,00 euro, pari a oltre 2.000 euro! Il calcolo in realtà dovrebbe essere affinato inserendo la penalizzazione per la comparsa del sinistro nello storico, che rimane per 5 anni, ma come detto, semplifichiamo.

Se invece fosse già in classe CU 1, con la denuncia andrebbe in classe 3 per un esborso aggiuntivo totale di quasi 500,00 euro; molto gravosa invece la situazione delle classi alte, in quanto oltre al maggiore numero di anni necessari ad abbassare la classe, si deve anche tenere in considerazione una penalizzazione ancora maggiore se si va nelle classi oltre la 14: in questi casi la denuncia potrebbe “costare” alla fine del ciclo anche 5.000 euro o più!

Il vostro caso specifico

Per fare da soli un calcolo abbastanza congruo con la vostra situazione, dovete cercare sul fascicolo informativo della vostra compagnia gli aumenti in percentuale previsti per le varie classi di merito e fare una proiezione per i vari anni nei quali sarà presente il malus.

Quindi: conviene o non conviene?

Riassumiamo i pro ed i contro del risarcimento alla controparte senza denuncia:

PRO

  • Possibilità di risparmio, anche notevole, da valutare caso per caso.
  • Chiusura veloce della pratica.
  • Talvolta si riesce a trattare l’entità del risarcimento, a fronte di un pagamento rapido.

CONTRO

  • Non sempre la controparte acconsente.
  • E’ consigliabile proporla solo in caso nel caso la controparte sembri persona onesta e ragionevole.
  • Necessità di disporre della somma necessaria entro pochi giorni.

Facendone un discorso di pura convenienza, è quindi evidente che per la classica “toccatina” che si può risolvere con 200/300,00 € di carrozziere, conviene una soluzione amichevole e senza denuncia, ma in certi casi abbiamo visto che pure danni ben maggiori potrebbero beneficiare di questa pratica.

Altri Aspetti

Se c’è la Franchigia

Un altro fattore da considerare è la presenza o meno della franchigia nell’assicurazione: il suo importo va comunque pagato di persona e quindi di fatto “innalza” la soglia di convenienza di denuncia o meno. Al proposito, ricordiamo che se l’entità del risarcimento è minore della franchigia, nessun malus sarà applicato. Avere una franchigia alta è quindi tutto sommato conveniente e consente anche un risparmio sul premio in fase di stipula.

Ricordate: l’accordo è sempre necessario!

E’ evidente che per procedere senza denuncia deve esserci una dinamica chiara, con accordo tra le parti su chi abbia ragione e chi torto. La controparte che ha ragione deve essere d’accordo con questo modo di procedere, mentre alla parte con torto conviene sempre farsi rilasciare una liberatoria scritta in carta semplice con tutti gli estremi dell’incidente, in modo da non doversi trovare a spiacevoli sorprese qualora la controparte volesse successivamente denunciare comunque il sinistro!

Come sempre, se avete domande su questo argomento, scrivetele pure qui sotto, oppure nel nostro Forum!


446 commenti

VUOI FARE UNA DOMANDA? VAI IN FONDO ALLA PAGINA, OPPURE RISPONDI AI TUOI MESSAGGI PRECEDENTI
  1. Emanuela

    Salve ieri parcheggiando ho fatto cadere due scooter uno dietro l’altro finendo l ultimo sulla macchina parcheggiata .
    Il signore della macchina insuina che ho danneggiato l sua auto facendo dei opacità in alcuni punti …senza alcun graffio ma possibile che ha fatto questo danno? Inoltre lui la vuol portare da un carrozziere suo per stimare il danno e non dal.mio .
    Inoltre il mio ha detto che con la pasta abrasiva e lucidatura si toglie che devo fare?

  2. Gege

    Salve, Ieri ho fatto un piccolo incidente andando in retromarcia visto gli impegni lavorativi siamo rimasti che mi faceva sapere qualcosa appena avrebbe parlato con il suo carrozziere, mi chiama nel pomeriggio è mi dice che il danno è stato valutato €300 poiché per la vernice che è saltata ci vuole un paraurti nuovo (a mio avviso la sua auto non si è fatta niente è la vernice già mancava) contatto un carrozziere è mi dice che per L acquesto del paraurti €50 montaggio e colore € 100 , ma lui non è disposto ad andare in un paese che non conosce così la sera parlando con lui mi dice che si accontenta di €200 in contanti è per la riparazione se la vede lui da solo senza carrozziere. Gli ho detto che gli farò sapere.
    Oggi parlando con il mio carrozziere mi ha detto fallo venire qui che io con 230€ la sistemo. Comunico alla controparte la situazione è mi risponde che lui è disposto però facendo un solo viaggio ma naturalmente il mio carrozziere prima deve vedere L auto per non sbagliare il colore.
    Volevo chiedere Avendo colpa se posso dimostrare che il danno non l ho fatto io?
    Se mi conviene dare i soldi in contanti e cosa rischio in caso lui avendo la mia targa e la mia patente decidesse ugualmente di aprire una contestazione? E come faccio ad essere sicuro che già non L abbia aperta?
    Oppure farci lavorare al mio carrozziere?

    • Esperto
      Esperto

      Far riparare il danno o dare in contanti nno cambia niente: per tutelarti devi farti rilasciare una ricevuta firmata a tacitazione con tutti gli estremi del sinistro.

      • Gege

        Scusi ancora ma se il guidatore (con cui ho avuto L incidente non è il proprietario del veicolo io a chi dei due devo far firmare la ricevuta?

        • Esperto
          Esperto

          Se entrambi, meglio.

      • Gege

        Salve un esempio di ricevuta con tutti gli estremi del sinistro dove la posso trovare?
        Devo farmi dare anche la fotocopia della carta d’identità e della tessera sanitaria?
        Se invece il guidatore non posso proprietario dell’auto cosa devo fare devo fare firmare questa ricevuta?

        • Esperto
          Esperto

          In effetti è da tanto che diciamo di mettere online un fac-smile ma non lo abbiamo ancora fatto, sorry!! Comunque online qualcosa dovresti trovare… l’importante è mettere i dati di entrambi, gli estremi del sinistro e una notazione di nulla più avere. Una copia di un documento è certamente utile e opportuna.

      • Gege

        Mi scusi ma visto che sono sicuro che il danno non lo fatto io non c’è un modo per dimostrare che la mia botta non c entra niente con la vernice che è saltata

        • Esperto
          Esperto

          In tal caso serve armarsi di testimoni, raccomandate e tanta pazienza.

  3. Paola Palmas

    Salve, vorrei se possibile una piccola informazione… Cosa comprende il bonus protetto? Ho avuto un incidente e ho causato un danno ad un autoveicolo… Ora so che non scalero’ di classe, quella interna rimarrà la stessa e non mi aumenterà la polizza… Ma mi è stato detto che la classe universale mi farà aumentare comunque il prezzo della polizza perché non rientra nel bonus protetto, pur rimanendo nella stessa compagnia. Vi chiedo se ciò sia possibile. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      SI è così: se cerchi qui sul sito abbiamo un approfondimento sul Bonus protetto, che ti spiegherà meglio le cose.

      • Paola Palmas

        Grazie mille! Addirittura mi è stato detto che potrà aumentare comunque dai 100 ai 200 euro… Quindi mi chiedo quanto sia stata davvero conveniente… Per me non dovrebbe tenere conto neanche della classe universale per essere davvero vantaggiosa! Grazie e buona serata!

  4. Rodolfo

    Ciao,
    Notando la tempestività con la quale si ricevono risposte provo anche io a chiedere dei consigli.

    Oggi ho avuto il mio primo incidente, davanti casa mia quando stavo parcheggiando la macchina (dalla corsia verso destra). Avevo sterzato un pò a sinistra prima di andare a destra per poter entrare bene nel parcheggio. Da destra una signora (77enne) ha accelerato tra il mio mezzo e il parcheggio. C’è stato un piccolo urto perchè ho frenato. La signora si era fermata una decina di metri più avanti (data la velocità).
    Credo che anche se il suo semaforo era rosso e io avevo la freccia a destra per parcheggiare, la colpa è più mia che sua. Sono livello 7. Mi chiedevo fino a che somma dovrei essere disposto a pagare cash? Andare a livello 9 non ho voglia, poi per un incidente dove le macchine si sono graffiate (la mia era pratticamente ferma, stavo rilasciando la frizione del mio diesel per avvanzare un pò). Poi un’altra domanda, se arriviamo alla constatazione amichevole (immagino che avendo una certa età, la signora non accetti cash), posso stampare il format da internet e usare quel tipo di carta anzichè la solita rilasciata dalle assicurazioni?

    Grazie anticipatamente per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      E’ sempre difficile valutare la soglia di convenienza di un risarcimento diretto, ma sicuramente se si tratta di graffi ricolvibili con poche centinaia di euro, conviene tentare di non fare la denuncia. Quanto ai moduli CAI, meglio usare quelli originali che hanno la carta copiativa.

  5. Cristina

    Salve, sono stata tamponata da un autoveicolo che procedeva nel mio stesso senso di marcia. Abbiamo convenuto di non fare il CID e che ce la saremmo vista autonomamente. Siamo rimasti d’accordo che mi sarei rivolta al mio carrozziere per un preventivo. Nel frattempo al signore ho inviato le foto dei danni (lievi direi: il fascione allentato e una piccola ammaccatura sul portellone). Quando gliele ho mandate mi ha risposto che si, attendeva il preventivo, ma che tuttavia preferiva che la riparazione avvenisse tramite il suo carrozziere amico (tra l’altro è piuttosto distante da casa mia). Potevo oppormi ma non l’ho fatto pensando di andargli incontro e che volesse risparmiare un pochino. Mi sono però raccomandata che voglio un lavoro fatto bene e senza ulteriori storie (per quel che vale). Messe così le cose cosa rischio? Sono in possesso di sola patente e targa, pertanto chiedo, se le cose dovessero andare nel verso sbagliato ho elementi sufficienti per fare una denuncia? Grazie

  6. Paolo

    Buonasera, due gironi fa sono stato tamponato e inizialmente ci siamo accordati io e chi ha causato il danno per risolvere senza coinvolgere le assicurazioni. Danno stimato sui 400€ che pagherà lui. Ieri mi contatta dicendo di voler fare constatazione amichevole. Mi dice che possiamo portare la macchina dal carrozziere e che pagherà direttamente la sua assicurazione,quindi non è necessario che io denunci l’incidente alla mia assicurazione.
    È regolare una situazione di questo tipo? Non vorrei che in qualche modo venisse ribaltata la situazione a mio sfavore.
    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Fai bene a sospettare! Se fate la constatazione, una copia deve essere inviata a entrambe le assicurazioni, non solo, con le leggi attuali è la tua compagnia a pagare.

  7. Chiara

    Buongiorno, sono stata tamponata da un’automobile, il conducende ha insistito perchè risolvessimo amichevolmente l’accaduto pagandomi il danno direttamente che ho fatto valutare dal carrozziere e che ammonta alla cifra di 1000 euro poco meno. Gli ho detto che la cifra mi sembrava alta ma lui (sono in possesso dei suoi dati e mi ha firmato in bianco il cid perché quel giorno andava di fretta) insiste per voler aggiustare le cose pagandomi tramite bonifico senza passare tramite assicurazione a questo proposito vorrei sapere: Nel caso mi dovesse pagare meno della cifra pattuita indicando nella causale “pagamento danno auto” io posso comunque denunciare il sinistro all’assicurazione e poi rifiutare il bonifico oppure quel bonifico farebbe fede del fatto che mi ha pagato il danno e quindi non potrei dimostrare che il danno non è stato pagato integralmente ?(ho comunque il preventivo del carrozziere). Non vorrei che per gentilezza mi si ritorcesse contro la sitazione considerando che sono passati due mesi dal sinistro. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, ritengo che un bonifico non sia sufficiente a costituire tacitazione del sinistro.

  8. Andrea

    Buonasera, ho tamponato un’auto che ha riscontrato dei danni per un valore di 200 euro ( secondo il suo carrozziere), io non ho riportato danni. Abbiamo deciso insieme di risolverla privatamente perché io sono in classe 14 e quindi andrei a gravare molto sulla mia assicurazione , cosa posso fare per evitare che dopo averlo risarcito lui denunci il sinistro oppure faccia altre azioni che mi rechini svantaggio economico oppure mi crei problemi con l’assicurazione ? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Prepara e fagli firmare una dichiarazione esaustiva di nulla più avere, descrivendo bene le circostanze del sinistro.

  9. Linda

    Buongiorno,
    A maggio ho tamponato una Fiat 500, in coda a bassa velocità. Ci siamo fermate e abbiamo visto che i danni erano lievi, qualche piccola crepa solo sul suo paraurti posteriore. Abbiamo tentato di liquidare il tutto senza fare cid ma la controparte ha voluto intervenissero le assicurazioni. Ora mi arriva una richiesta di 1100€! Possibile che per due crepe questo sia il valore del danno? Al tempo avevo fatto le foto e a malapena si vedo queste crepe.. Posso fare qualcosa?

    • Esperto
      Esperto

      Se è intervenuto un perito come è facile supporre, è difficile contestare, tuttavia il danno sarà pagato dall’assicurazione e la tua classe aumenterà comunque di due classi, qualunque sia il risarcimento pagato.

  10. Morena Scavuzzo

    Salve, inizi di Ottobre, mio padre facendo retromarcia ha graffiato, lasciando il colore della sua macchina, lo sportello di una seicento del 2003 in condizioni pessime poiché la macchina presentava già delle ammaccature e graffi. Mio padre era intenzionato, d’accordo con il proprietario dell’auto, a risarcire privatamente il danno provocato presso il suo carrozziere di fiducia. Il proprietario per 10 giorni non si è fatto sentire fino a quando, chiamando, ha espresso di voler aggiustare la sua macchina dal suo carrozziere e che il danno era di €700. Tale proprietario, inoltre, non ha voluto dire né il nome del proprio carrozziere, né tanto meno ha voluto fornire dei preventivi SCRITTI. È chiaro che trattandosi di una macchina vecchia e con presenza di diverse ammaccature da tutte le parti, il proprietario vuole speculare per farsi aggiustare l’intera auto se non addirittura a voler mettersi i soldi direttamente in tasca. Soldi che ha dichiarato sulla base del nulla, sulla base di nessun preventivo scritto da nessun carrozziere… Come bisogna procedere?!?

    • Esperto
      Esperto

      E’ semplice: se riteni che la cifra richiesta sia eccessiva, non darglieli! O tratti, o accetti che apra la pratica di sinistro.

  11. Davide

    Salve,
    circa a Ferragosto ho urtato parcheggiando una macchina a cui ho rotto un cupolino del fanale posteriore, ho lasciato il bigliettino sperando di essere ricontattato telefonicamente perché sicuramente un cupolino costa meno dell’aumento di classe dell’assicurazione e invece mi è arrivata direttamente la denuncia tramite l’assicurazione, una denuncia in cui non è menzionata l’entità del danno, né il luogo se non un generico “provincia di…” e soprattutto vorrei risarcire direttamente questa persona di cui però non ho gli estremi.
    Come dovrei comportarmi?

    La ringrazio

    • Esperto
      Esperto

      Esiste sempre la (invero macchinosa) possibilità del risarcimento alla tua compagnia tramite la Consap.

  12. Giovanna

    Buongiorno. Oggi cercando di parcheggiare ho fatto cadere una moto. Il danno ammonta a circa 350 euro. Mi conviene risarcire o contattare l’assicurazione? (Sono in serie 1)

    • Esperto
      Esperto

      Non è mai possibile fare una previsione, dipende da quanto aumenta la tua polizza.

  13. Luca

    Buona sera,
    Oggi uscendo da un parcheggio ho urtato lievemente (giusto un graffio che si toglieva con le dita passando sopra sempre se non era un graffio vecchio) l’auto che mi sostava davanti con a bordo la proprietaria e non avendo ne io ne lei il foglio del cid ci siamo scambiati solo i dati, ho anche proposto di chiamare i vigili perché lei insinuava di aver subito un danno maggiore non evidnte ma che alla fine ha desistito per non perdere altro tempo. Cosa rischio in questo caso?

    • Esperto
      Esperto

      Ma come si può rispondere? Se vuole aprire il sinistro, lo aprirà.

  14. Valentina

    Buongiorno,
    Il mio compagno ha fatto un incidente finendo contro il muretto di un privato. Fanno la constatazione amichevole e la signora viene risarcirà del danno. Ora però ci manda una lettera chiedendo altri soldi dicendo che ha speso molto di più. Come dobbiamo comportarci? L’assicurazione la ha pagata quindi per noi il caso sarebbe più che chiuso.

    • Esperto
      Esperto

      Può avere ragione solo facendo una causa, e se c’è una perizia difficilmente avrà ragione, a meno di elementi oggettivamente nuovi e influenti.

  15. Pasquale

    Salve, io dietro (A) e lui davanti (B), scatta il verde, sia io che lui iniziamo ad incamminarci in prima, poi lui viene tagliato da un auto in corsa e freno in ritardo tamponandolo. E’ possibile che nessuno dei due abbia colpe? Mi ha chiesto di compilare la constatazione amichevole. Cosa mi sapete dire a riguardo? Grazie, ciao!

  16. Roberto

    Buongiorno. Nel caso di tamponamento a tre (cioè, l’auto A tampona da dietro la B che per inerzia va a finire addosso alla C) come bisogna regolarsi, visto che i modelli CID sono predisposti per incidenti a due vetture? Nel mio caso mi sono fatto fregare perché io ero l’auto B e non avevo nessuna colpa, ma il furbo autista della A mi ha stordito di chiacchiere convincendomi a compilare due CID, uno A-B e l’altro C-D, dicendomi che poi le compagnie avrebbero risolto tutto. Risultato: mi è stato addebitato il tamponamento B-C e ne ho pagato le conseguenze sul premio (tra l’altro mi domando cosa mai abbia fatto riparare C visto che l’urto è stato lievissimo, tanto che io non ho fatto riparare nulla e quindi ritengo che A, responsabile di tutto, l’abbia fatta franca).

    • Esperto
      Esperto

      Se ormai i cid sono fatti, è dura aver ragione. In questi casi tu devi dichiarare che eri fermo, e che ti sei mosso dopo essere stato tamponato. Se c’è un testimone, meglio.

  17. Elena

    salve! questo pomeriggio, in una curva, un’auto è andata larga e ci siamo toccati con gli specchietti.
    Il mio si è rotto e anche quello dell’altra auto ha riportato i danni. La signora ha ammesso la sua responsabilità e si è detta disponibile a pagare il danno. Io mi sono recato dal carrozziere per un preventivo e domattina dovremmo vederci per concludere.
    Non abbiamo compilato il CID.
    Posso far firmare alla signora una dichiarazione personale di responsabilità del sinistro in modo tale che se volesse rivalersi su di me (in mala fede) io possa dimostrare le mie ragioni oppure conviene compilare un CID e comunicare all’assicurazione e lasciar perdere l’opzione “accordo privato”?
    Il mio cruccio deriva dal fatto che la mia è un’utilitaria quindi lo specchietto è alquanto economico, mentre la sua è una auto di grossa cilindrata e ho timore che dopo avermi pagato il danno possa girare la frittata a suo favore e comunicare all’assicurazione una falsa dichiarazione, avendo subito entrambi il medesimo danno sarebbe alquanto facile rigirare la dinamica.

    • Esperto
      Esperto

      Se trovate un accordo extra assicurazione, sicuramente devi prevedere una scrittura di nulla più avere da ambo le parti rispetto al sinistro descritto.

  18. Blade

    Buonasera,
    Sono stato tamponato due giorni fa, sul paraurti posteriore della mia auto si notano soltanto dei graffi e una botta di poca entità. Sul momento abbiamo deciso congiuntamente di scambiarci i numeri, d’accordo che avrei verificato i danni con il mio carrozziere di fiducia, per evitare sorprese.
    Il carrozziere mi consiglia di compilare il CID, perchè nel caso ci fossero danni a traverse interne, una volta smontando il paraurti, l’assicurazione potrebbe poi non risarcire.
    Mi chiedo solamente, data la distanza tra me e la ragazza della controparte, abbiamo deciso di incontrarci e compilare il CID dopo una settimana dal tamponamento, è possibile dunque compilare un CID a posteriori?
    grazie

  19. emanuele

    buonasera, ho avuto un piccolo incidente il 17/4/2018 e dopo aver fatto il cid dove riconoscevo la mia responsabilità ci siamo accordati verbalmente sul fatto di far fare tutto ad un mio carrozziere. Dopo un mese mi arriva la raccomandata di sinistro aperto. Come mi devo comportare visto che il cid è già stato fatto e la mia assicurazione mi chiede la versione dei fatti ed il modello cid nno è quasi più leggibile? grazie

    • Esperto
      Esperto

      Siete partitit in contraddizione: che senso ha fare il CID e contemporaneamente accordarsi in maniera privata? Ma il carrozziere ha già riparato il tutto?

  20. Salvo

    Buongiorno,
    ieri con il mio scooter ho tamponato un’ altro scooter che ha frenato improvvisamente. Non abbiamo compilato il CID e abbiamo scambiato i numeri di telefono, adesso sono in attesa del preventivo del suo meccanico per la sostituzione del parafango posteriore ma dalla conversazione avuta lo stesso giorno dell’incidente mi ha parlato di 150/200 euro. Per non avere grane successivamente posso avviare la pratica tramite Consap?

    • Esperto
      Esperto

      Se non fate la denuncia, la Consap non c’entra proprio!

  21. Alexandra

    Buongiorno,
    Ieri ho tamponato una signora in tangenziale. Alla fine abbiamo compilato il cid che lei consegnerà alla sua assicurazione dove tuttavia abbiamo insistito nessun danno ne a cose ne a persone.
    Le conseguenze per me (che sono dalla parte del torto ) quali sarebbero in questo caso?

    • Esperto
      Esperto

      Dipende dalla eventuale perizia, che non è molto contestabile.

  22. Roxy

    Buongiorno, ho tamponato lievemente una macchina circa tre settimane fa. Il proprietario dell’autovettura ha Detto che non era niente e non abbiamo fatto il cid, ma che avrebbe comunque fatto vedere l’auto dal suo carrozziere. Ora dopo tre settimane mi chiama e dice che si sono stortate delle cose e quindi il carrozziere conviene che dovremmo fare la constatazione; in più dice che ho danneggiato il paraurti cosa che lui aveva negato quel giorno dicendo che era un segno pregresso. Non ci sono testimoni e lui ha fatto una foto delle due auto ferme in sosta ma che neanche si toccano. Può rivalersi con me? Abbiamo solo scambiato i numeri di telefono.

    • Esperto
      Esperto

      Si che può farlo, prova a vedere se ti conviene liquidarlo cash o se fare la denuncia.

  23. Katia

    Buonasera 2 settimane fa ho tamponato lievemente un furgoncino eravamo incolonnati nello stesso senzo di marcia apparentemente nessun danno ma il proprietario del furgoncino ha voluto compilare la constatazione. Io posso rifiutare di compilarla?e nel caso cosa succederebbe?ho fatto la foto del suo veicolo senza danni ma oggi mi ha contattato l assicurazione che ha richiesto i danni

    • Esperto
      Esperto

      Ti conviene compilarlo inserendo la tua versione dei fatti. A firme disgiunte, come si dice.

  24. Oreste

    Buonasera vorrei esporre il mio caso.
    Il giorno 6 marzo 2018 sono stato tamponato da un auto senza assicurazione. Sul lugo del sinistro ho fatto i dovuti accertamenti tranne che chiamare polizia e carabinieri ho fatto le foto dei veicoli coinvolti e ho fatto la foto del documento d identità del conducente. Avendo subito un danno grave al paraurti ho richiesto di farmi saldare il danno ma il proprietario si e rifiutato perché impossibilitato a cacciare tale somma equivalente a circa 1000 euro di danni. Ad oggi 22 marzo il proprietario mi chiama per dirmi che ha fatto l assicurazione e vorrebbe denunciare il sinistro commesso . Premesso che mi sono gia rivolto ad un avvocato aprendo una pratica consap e il mio autoveicolo è dotato di scatola nera potrebbe accendere una pratica di sinistro?

    • Esperto
      Esperto

      Se è disponibile a denunciare il sinistro, sarebbe sicuramente da approfittarne, ma se hai già aperto la pratica con i suoi dati, ecc. temo che sia tardi…

  25. oreste

    Buongiorno, proprio stamattina ho lievemente tamponato un’altro veicolo, essendo in città per non bloccare il traffico abbiamo spostato le auto dalla strada e successivamente constatato i danni, la mia auto non si è fatta neanche un graffio la sua neanche ma sfortuna ha voluto che dove l’ho toccato ci fossero dei graffi vecchi cosi il furbetto non si è fatto sfuggire l’occasione… gli ho lasciato i miei dati (patente-assicurazione) dicendogli di chiedere al carrozziere quanto fosse l’entità del danno per poter poi successivamente valutare se pagare cash oppure fare il CID….adesso però ripensandoci non vorrei pagare poichè mi sento fregato.
    Cosa si può fare?

    • Esperto
      Esperto

      Cerca di limitare i danni, offrendo una cifra ragionevole in contanti subito.

      • oreste

        cosa vuol dire limitare i danni?! Se rifiuto di pagare a cosa vado incontro?

        • Esperto
          Esperto

          Che lui faccia una denuncia all’assicurazione, e stai sicuro che qualche danno da risarcire il perito lo trova.

  26. Massimo

    Buongiorno, ho tamponato lievemente un altro veicolo. Dopo esserci scambiati i dati, abbiamo cambiato idea e concordato un indennizzo di 250 Euro (il suo veicolo era già datato e non era intenzionato a sistemarlo troppo). Mi sono fatto rilasciare una sua dichiarazione su foglio di carta con firma, targa dei due veicoli, data e indicazione che è stato risarcito (con somma) e che lui dichiara che “nulla gli è più dovuto”. E’ scritto un po’ male perchè la penna non andava e lui non era di nazionalità italiana ma c’è.
    Oggi la mia assicurazione mi avvisa che pervenuta una richiesta danni per sinistro; come mi consigliate di procedere? Non vorrei aumentare pagare di più di assicurazione, soprattutto dopo avergli scucito già 250 euro!!
    Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Che bella persona! Se il documento è utilizzabile, prova a farlo valere.

  27. Anna

    Buongiorno,

    poco meno di 2 mesi fa ho tamponato in modo leggero una macchina con una signora alla guida; la colpa era mia…sono scesa e abbiamo visto insieme che non c’erano danni…anche la signora stava benissimo. Ho comunque offerto di andare insieme ad un meccanico che si trovava li vicino per far controllare la macchina. Tra l’altro è passata anche una macchina di polizia che ci ha chiesto se avevamo bisogno di aiuti….la signora non ha voluto perché continuava a dire che non è successo nulla.
    Ho fatto le foto di entrambe macchine e ci siamo scambiati i numeri di telefono.
    Oggi mi chiama (dopo 1 mese e 3 settimane) e mi dice che si è accorta oggi che la porta della macchina non si chiude bene e vuole soldi per la riparazione. Tra l’altro abita 200 chilometri di distanza. Come si può reagire?

    • Esperto
      Esperto

      O trovi un accordo economico, o accetti che lei apra una pratica di sinistro.

  28. Punto

    Salve, appena causato un piccolo sinistro (immettendomi in carreggiata ho tamponato un’auto che procedeva nel mio stesso senso di marcia). Il tamponato, persona ragionevole, mi dice che è ok sia la riparazione sia la classica lettera, non è stato (ancora) fatto CID. Il carrozziere per riparare il danno al tamponato mi chiede 350€. Io sono in 1 CU, ma non so dove reperire info sullo scatto di classe con Genertel. Cosa mi conviene fare? Grazie a chi mi aiuterà.

    • Esperto
      Esperto

      Difficile fare una previsione, prova a simulare un preventivo con la stessa compagnia inserendo il sinistro (quindi classe CU 3 e sinistro in storico).

      • Punto

        Grazie mille per la rapida risposta.
        Qualora decidessi comunque per l’accordo senza assicurazione, una scrittura privata descrivente il sinistro e dichiarante un nulla a pretendere oltre alla riparazione del danno, corredata di foto e fattura del carrozziere firmata dalle Parti potrebbe mettermi a riparo da ipotetiche richieste successive?
        Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Non del tutto, ma sicuramente aiuta molto! Va fatta senza dubbio.

  29. Confusa

    Salve ieri ho avuto un piccolo incidente mentre camminavano percorrevo una strada in discesa ho tamponato una macchina che si trova nel posto disabili che non aveva il talloncino quindi era messa li abusivamente ed era parcheggiata pure male, morale della favola devo pagargli il danno causato? non ho chiamato i vigili perchè erano già li e mi hanno fatto lasciare il numero sul cruscotto per farmi chiamare dal titolare della vettura?

    • Esperto
      Esperto

      SI, purtroppo sei in torto anche se l’altra auto era in divieto.

  30. francesco

    Salve ad aprile 2017 mi hanno tamponato con lieve danno alla mia auto, siccome l’auto che mi tamponava era vecchia e malandata… lasciammo perdere in buona fede, ovvero ci salutammo con nessun problema, nel mese di ottobre vengo contattato dalla mia assicurazione che mi informava che avevano pagato un sinistro e nel prossimo rinnovo avrei trovato l’aumento di 2 classi, chiedo: siccome feci le foto dell’accaduto con dinamica dettagliata come posso contestare il tutto? grazie.

    • Esperto
      Esperto

      La tua compagnia ti deve supportare nella pratica di contestazione del sinistro, devi poter fornire la tua versione, peraltro se davvero è un tamponamento,sarebbe davvero clamoroso che il torto rimanesse a te, tamponato!

  31. AnnaP

    Salve, circa 2 mesi fa ho tamponato una auto facendo manovra, provocando un leggero danno al paraurti anteriore, per fortuna il danno era minimo per sicurezza ho fatto le foto alla mia auto e alla sua. il danneggiato ha voluto fare il CID . Procedendo con la denuncia alla assicurazione il perito ha previsto la sostituzione del paraurti ma la controparte non vuole dirmi quanto il perito ha valutato questo danno. io vorrei pagare il danno passando attraverso Consap, ma continuo a verificare sul sito e il sinistro non è ancora tracciabile, quindi ho chiamato la consap e mi dicono che sicuramente il sinistro non è ancora chiuso. Non mi è chiaro se eventualmente pagherei solo la cifra stabilita dal perito, essendo l’auto del danneggiato una auto di oltre 15 anni fa, penso la cifra indicata non dovrebbe essere alta, oppure il perito ha previsto la sostituzione del paraurti compreso di smontaggio, verniciatura e rimontaggio? In questo caso secondo me arriva anche a 700 euro.
    Mi chiedo, in attesa che si chiuda il sinistro definitivamente, secondo il consap passano anche 70-80 giorni, perchè il perito sceglie la sostituzione del paraurti per un danno minimo, e in questo caso la somma stabilita comprende anche tutta la manodopera: verniciatura, installazione, montaggio fendinebbia dal vecchio al nuovo paraurti ??

    • Esperto
      Esperto

      Ma è ovvio che comprende anche tutti gli oneri accessori.

      • AnnaP

        Ok ma allora perchè il perito decide che, per un danno obiettivamente minimo, uno triscio sul paraurti che ho documentato con le foto, debba esserci la sostituzione del pararti con tanto di oneri e accessori, il cui costo finale sarà circa il triplo rispetto alla riparazione ?

        • AnnaP

          Grazie x la celere risposta. qualcuno mi deve spiegare perche un urto del genere richiede la sostituzione del paraurti, su una auto di 16 anni che a stento vale 1500 euro. Mi scusi ma ritengo che il mio dubbio sia legittimo. Vorrei tutelarmi e al tempo stesso capire come funziona il tutto. Se mi hanno spiegato bene, la sostituzione del paraurti costerebbe circa 700 euro (info chiesta ad una carrozzeria), mentre io contavo di pagare tramite Consap una cifra piu consona al danno reale con riparazione del paraurti: max 300 euro. Debbo muovermi adesso. La mia compagnia dice che una volta chiuso definivamente il sinistro non cè piu nulla da fare.
          – Un suo parere: A questo punto, visto che il sinistro non risulta ufficialmente chiuso, posso chiedere una perizia anche sulla mia auto o cmq accedere alla documentazione della perizia tramite richiesta di un Legale?
          Grazie

        • Esperto
          Esperto

          Io capisco l’amarezza, ma le liquidazioni dei sinistri vanno così. Io non posso dire se la sostituzione sia giustificata o meno, ma il prezzo è, seppur alto, abbastanza consono al tipo di intervento. Cosa fare? Se si hanno fondati motivi di sospettare che la perizia sia ingiusta, la si contesta in via formale, ma preparati a perdere molto tempo e carta per ottenere quasi certamente poco o nulla. Forse una causa legale potrebbe accertare un eventuale comportamento scorretto del perito, ma sono cose che si fanno solo per principio. Come suggeriamo nell’articolo, purtroppo, la via più pratica per evitare di ritrovarsi in queste situazione è liquidare in contanti il danneggiato senza aprire il sinistro, se sta bene a tutti.

        • Esperto
          Esperto

          Non sta a noi giudicare: in teoria i periti sono super-partes.

  32. Madalina

    Salve,
    Sono in cu 14 e ho fatto un danno a un cancello, non è grave ma in tutto mi costerebbe 400€ circa.. mi conviene pagare con l’assicurazione o rimborsare di tasca mia?
    Grazie in anticipo per la risposta
    Cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      Anche senza fare tanti calcoli, è evidente che sarebbe un disastro far pagare il sinistro dalla compagnia: andresti in classe 16 con un malus di 2 classe che ti trascineresti per ben 15 anni!

  33. francesco

    Buonasera
    ho tamponato leggermente una vettura in sosta facendo una distratta retromarcia.
    Il danneggiato ha proposto una liquidazione del danno senza coinvolgere l’assicurazione (500 euro ca) che a suo dire aumenterebbe la mia assicurazione.
    Sono assicurato genialloyd con protezione del bonus classe interna s7, attestato di rischio immacolato.
    Da un lato per scaramanzia o nel caso di passaggio ad altra compagnia, sarei tentato di liquidare personalmente la faccenda, dall’altra mi chiedo perchè sono assicurato contro tutto e poi mi tocca anche pagare. non vorrei che da qui alla scadenza della polizza, nel caso mi succedesse qualche cosa di più serio da me più difficilmente liquidabile, la mia classe andasse in fumo, facendomi rimpiangere questa possibilità. Chiedo aiuto da veramente inesperto in materia.
    Tante grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Quello che posso dirti è che il bonus protetto protegge la tua classe interna ma non quella universale, quindi un aumento ci sarà comunque, ancora maggiore se cambi compagnia.

      • francesco

        Scusi, mi permetto un’ultima domanda: se risarcissi la compagnia, anche il mio attestato di rischio non riporterebbe questo episodio? grazie ancora francesco

        • Esperto
          Esperto

          E’ così: è una pratica che si fa proprio per “eliminare” del tutto il sinistro.

      • francesco

        Grazie per la risposta tempestiva.
        Ho chiesto alla compagnia se poteva “simulare” l’aumento possibile.
        Loro mi hanno risposto che fino a 40 gg dalla scadenza (maggio prox) non facevano nessun conteggio.
        Quindi visto che il danno sarà intorno ai 500 euro, forse anzichè metter mano al portafoglio mi conviene fare la denuncia, sperando che da qui alla scadenza non mi succeda altro.
        Brutto però non poter quantificare l’aumento.
        Buon lavoro

        • Esperto
          Esperto

          Mal che vada, hai sempre la possibilità di risarcire la compagnia dopo che ha liquidato il sinistro, ed evitare l’aumento.

  34. Cristian Oddi

    Buonasera a tutti! Vi spiego la mia storia…
    Ieri sera dirigendomi verso l’auto trovo un bigliettino sul parabrezza, la mia macchina sfrenatasi ha
    “urtato” (distanza di un metro circa in zona pianeggiante) l’auto davanti. La proprietaria (72 anni) decide di chiamare cosi i carabinieri, coloro i quali messo a verbale la situazione annotano il tutto e vanno via.
    Il problema e che l’auto davanti alla mia non ha riportato danni, un auto nuova, lucida, praticamente perfetta.
    Decido di chiamare così la signora chiedendo spiegazioni, lei inizia con il dirmi che aveva chiamato i Carabinieri e che per questo motivo si sarebbe recato in carrozzeria. La mia domanda è, posso fare qualcosa per uscire da questa situazione alquanto imbarazzante? Lei chiamando i carabinieri lega di fatto le mani al sottoscritto?
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Devi sperare che sia onesta e che il perito non riscontri danni sulla sua auto. Ma se si è impuntata in questo modo, non la vedo bene…

  35. Silvano

    Salve, ho avuto un incidente in seguito al quale abbiamo concordato e firmato il cid. Arrivato a casa mi sono accorto che i dati relativi all’intestatario dell’assicurazione era.no sbagliati, per cui ci siamo di nuovo incontrati per la corezione., ma sono passati 10 giorni dall’incidente. Volevo sapere se inviandoli adesso, quindi non entrò i 3 giorni, potrebbe generarmi dei problemi con l’assicurazione ed eventualmente come poterli risolvere.

    • Esperto
      Esperto

      No non credo che ci siano problemi, se il modulo è a firma di entrambi.

  36. Susanna

    Buongiorno,
    Ho un Cid firmato dalla controparte che si assume il 100/% del torto (uscendo dal parcheggio ha urtato la mia auto ).
    Nel frattempo, dopo circa una settimana e prima della perizia mi viene rubata l’auto ( che purtroppo non era assicurata).
    Essendo i due eventi distinti e separati e avendo il CID firmato,
    ho diritto ad un risarcimento minimo,anche solo stabilito dall’assicurazione) e cosa devo fare per ottenere tale diritto?
    Grazie
    Cordiali saluti

    • Esperto
      Esperto

      Questo è davvero un caso particolare. A mio avviso tu hai diritto al risarcimento, il problema è che l’auto non è visionabile per la perizia. L’ideale sarebbe se tu avessi delle foto dell’auto dopo il danno. Così a naso sospetto che per ottenere qualcosa potrebbe occorrere una soluzione “all’Italiana” con un carrozziere ben ferrato in sinistri.

  37. Raffaella

    Salve, in settimana nel parcheggio di un centro commerciale mentre stavo salendo in auto un tizio da lontano inizia a urlare dicendo che gli avevo sfasciato la macchina con la mia portiera. Io sono certa di non aver fatto nessun danno. Oggi mi è arrivato dall’assicassicurazione che è stato aperto un sinistro che e vede coinvolto il mio veicolo e di andare a denunciare il sinistro.
    Ho il numero di targa, la foto della strusciatura e testimoni. Anche lui ha testimoni.
    Che fare?

    • Esperto
      Esperto

      Se è un tentativo di truffa, preparati ad arrabbiarti… se ne fai una questione di principio recati da un avvocato altrimenti lascia la tua dichiarazione e spera almeno in un concorso di colpa.

  38. Fernando

    Buonasera, volevo sapere se è possibile ritirare una denuncia di sinistro effettuata oggi tramite cid a firma unica. Il sinistro è stato già aperto dalla mia assicurazione. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Visto il poco tempo trascorso, a mio avviso è fattibile.

      • Fernando

        Grazie…mi hanno fatto fare una dichiarazione dove ho scritto che ci siamo accordati privatamente.

  39. Paolo

    Buongiorno, in una stradina stretta di campagna a doppio senso io e un’altra auto nel fare manovra per cercare di creare lo spazio necessario abbiamo fatto venire a contatto le nostre carrozzerie graffiandosi, ora non ce stato modo di fermarsi per il sopraggiungere di altre auto e non bloccare la circolazione. Io non sono in possesso della targa e credo neanche lui, mi consigliate di comunicarlo all’assicurazione? Per me può anche finire così tanto la colpa è di entrambi e i graffi sono irrisori, ma ho paura che lui possa prendere qualche iniziativa. Entrambi avevamo un testimone

    • Esperto
      Esperto

      Penso che tu possa attendere le sue eventuali mosse.

  40. Mauro

    Salve, volevo un parere in merito ad un tamponamento di un mese fa. Le due macchine erano in sosta a spina di pesce, e nel fare manovra in retromarcia, l’altro ha urtato la mia parte posteriore. Premesso che io ero fermo, l’altro invece sostiene che era fermo e che io, facendo manovra, abbia urtato la sua, chi la spunterà’? entrambi abbiamo testimoni.
    Grazie in anticipo.
    Mauro

    • Esperto
      Esperto

      In assenza di prove certe (vere o fasulle che siano) dall’una o dall’altra parte, ci sarà un concorso di colpa al 50%.

      • Mauro

        Per prove certe potrebbero essere interpellate eventuali scatole nere? Ha più valenza la dichiarazione dei testimoni o quello che risulta dalla scatola nera?

        • Esperto
          Esperto

          La scatola nera è certamente una prova pesante, se i dati contenuti sono indicativi.

  41. PATTYLC

    Ieri sera ho notato che mi hanno sfrisato la macchina nel parcheggio vicino a casa…
    Siccome quelli che parcheggiano li sono persone che abitano nei paraggi…e per forza doveva essere qualcuno che poi urtando la mia macchina ha parcheggiato distante per perdere le tracce….io sono andata a guardare tutte le macchine grigie… vernice di cui era impregnata la mia macchina e facendo la ricerca ho trovato la macchina tutta sfrisata anche quella della stessa vernice della mia macchina!!!La mia domanda è questa…posso fare denuncia all assicurazione senza le prove? Se non solo in possesso di alcune foto? Vorrei lasciare un messaggio al titolare di risarcimi il danno amichevolmente….ma ho paura che lui si potrebbe far sistemare la macchina senza lasciare alcuna traccia della mia vernice sulla sua carrozzeria.Posso avere un consiglio su come fare?Vi Ringrazio di cuore.

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo sarà ben difficile aver ragione, e meno che tu non dichiari di averlo visto urtare l’auto…. e se poi non è lui?

  42. enrico

    buon pomeriggio

    chiedevo , in caso di piccolo incidente del danno valutato euro 130 non facendo denuncia
    liquido la controparte mi conviene farmi rilasciare un documento scritto e firmato dell’avvenuto pagamento e cosa scriverci ?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Certamente, deve esserci descritta in dettaglio la circostanza e certificare che la controparte nulla deve più avere.

  43. carmine

    Salve
    oggi pomeriggio sorpassando una macchina ho leggermente strusciato con la mia fiancata (che ha riportato solo un graffio superficialissimo) la parte anteriore di un veicolo. In realtà si è graffiato anche lui superficialmente con una piccola ammaccatura che non so se già ci fosse. Ci siamo accordati e gli ho dato 100 eur. Ma non abbiamo firmato nulla. Ho solo fatto una foto dei suoi documenti di identità e ho il numero di targa. Mi conviene comunicare alla mia assicurazione l’accaduto, onde evitare future richieste? Premetto che in auto io ero solo e lui con la compagna. Che consiglio mi date? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Non comunicare alla tua assicurazione, altrimenti ti obbligheranno ad aprire il sinistro.

  44. Michele

    Salve, oggi ho tamponato accidentalmente un auto ferma davanti a me ad una rotonda.
    Avendo causato un piccolo danno, abbiamo deciso di accordarci e mi ha chiesto 150 euro, dato che aveva già subito un danno simile a quello che gli avevo fatto.
    Voglio aggiungere che non ci siamo scambiati ne contatti ne numeri di telefono, sono soltanto riuscito a memorizzare la targa del suo veicolo prima di andarmene.
    In caso anche lui avesse fatto lo stesso, cosa posso rischiare?

    • Esperto
      Esperto

      In assenza di prove dell’avvenuto pagamento, potrebbe denunciare il sinistro all’assicurazione.

  45. Safet

    Salve qualche giorno fa ho spinto una meschina leggermente dani erano invisibili la mia soltanto targa piegata un po e la signora ance adito che non vede niente pero mi a cesto di compilare le carte .Sono Passati 2 giorni e lei mi manda messaggio che la macina a subito dani di 500€ come devo comportarmi grazie

    • Esperto
      Esperto

      Se hai già fatto il modulo CAI, puoi ignorare la sua richiesta, valuta però se una trattativa tra di voi posa essere più conveniente per te rispetto all’aumento della polizza.

  46. Giuseppina Palumbo

    Salve quattro mesi fa ho avuto un piccolo incidente con un furgone che aveva la pedana abbassata io stransitando non lo vista.E lo presa in pieno sfacciandomi il paraurti, il furgone non si e fatto nessun danno.Vorrei sapere in questione di chi e ” la colpa.Abbiamo fatto il cid da entrambi le parti,la sua assicurazione facendo il cid alla mia assicurazione forse ha pagato i danni invece la mia macchina che ha subito piu”danni la mia assicurazione ha detto che me la dovevo pagare io.Secondo voi questo e”giusto a che serve il cid?

    • Esperto
      Esperto

      Il CID serve a fornire ciascuno la propria versione dei fatti, poi sta ad un perito stabilire le responsabilità. Nella fattispecie è difficile dire chi aveva torto, ritengo che molto dipenda dalla posizione del emzzo e dalla sua adozione (o meno) delle segnalazioni previste.

  47. Raffaella

    Buongiorno vorrei un consiglio mio marito ha leggermente tamponato un auto davanti a se a38km orari su una strada principale dove prima non c’erano i dossi è una settimana che ci sono,la signora che non se ne era accorta ha inchiodato di colpi le macchine neanche un graffio lei diceva che le faceva male la spalla non ha voluto kiamare i carabinieri e ora è arrivata una richiesta di risarcimento .come devo comportarmi,ripeto le macchine neanche un graffio è una truffa?

    • Esperto
      Esperto

      Per rispondere bisognerebbe vedere l’auto della controparte! In genere in questi casi, se ci si scambiano i dati, conviene sempre anche scattare un paio di foto dei mezzi.

  48. Morris

    Salve
    Il 29 novembre 2016 ho tamponato leggermente un’auto davanti a me. Era un brutto giorno con molta pioggia e andavamo lentamente ( Partiamo e ci fermavamo) eravamo in colonna sempre con la 1° marcia. Sulla macchina della tamponata risultano circa 800 euro di danni e sulla mia nulla. A parte un leggero segno sulla targa ormai riparato. Decidiamo nonostante il cid fosse stato compilato con doppia firma, di chiuderla con un risarcimento diretto.. due giorni dopo la sua assicurazione mi contatta per dirmi che c’era una denuncia aperta… la signora tamponaTa si rese irreperibile per diverse settimane e alla fine riuscii a sentirla ma lei mi disse : Sì lo so che eravamo d’accordo con un risarcimento diretto però volevo evitare truffe… ho 2 domande.. nel cid la signora ha sbagliato a scrivere il nome della mia assicurazione , è possibile che non sia valida? 2 domanda. Da novembre son già passati alcuni mesi.. quando arriverà il risarcimento?

    • Esperto
      Esperto

      L’errore mi pare veniale e non pregiudicherà la procedura. Il risarcimento in questo caso arriva dall’assicurazione della controparte, che poi si rivarrà sulla tua. Tempi? Direi che ci dovremmo essere!

  49. Mauro

    Salve. Due giorni fa uscendo da un parcheggio in retromarcia (la mia auto regolarmente parcheggiata nella striscia) ho urtato una macchina ferma dietro ma non era parcheggiata nello stallo di sosta bensì era di traverso con il muso dietro la mia macchina.

    Ora il proprietario del veicolo che ho tamponato pretende risarcimento di euro 150 (fatto valutare dal suo carrozziere).

    Volevo sapere, ho torto comunque anche se lui non era parcheggiato regolarmente? Ed un semplice foglio in cui si dichiara che il danno è stato risarcito e che il proprietario del veicolo tamponato non pretende più nulla da me è valido?

    Grazie in anticipo.
    Mauro

    • Esperto
      Esperto

      Confermo il tuo torto, la cifra richiesta è ragionevole, e sicuramente fai un foglio di nulla più avere che sia il più possibile completo.

  50. ivan

    Salve, ho tamponato un motorino dal lato opposto della macchina, essendo al semaforo dietro una macchina che si e’ fermata appena scattato il giallo, ho deciso di cambiare corsia per non tamponare la macchina, ed ecco che dietro arrivava il motorino che mi e’ venuto contro la macchina..come devo fare?!

    • Esperto
      Esperto

      Come speso spesso accade in questi post, usate in maniera impropria il termine “tamponare”. Se si “tampona” si ha sempre torto al 100%, ma dalla confusa dinamica che descrivi mi pare di capire che non è esattamente un tamponamento, anche se il torto dovrebbe esserci comunque.

  51. Durante Marco

    Buongiorno vorrei spiegarmi il mio caso. Ho accidentalmente urtato in un parcheggio una moto appunto parcheggiata che scendendo dal cavalletto ha urtato la macchina di fianco spaccando il fanalino rimanendo appoggiata. Io ho già contattato tutti e due i possessori della moto e macchina per risolvere la questione compilando il CID o pagando senza far uso di questo direttamente di tasca propria a seconda dei danni della moto e macchina. Volevo chiedere dato che l’assicurazione è intestata a mio padre che ha anche una moto e una macchina intestata a lui, volevo chiedere se a causa di questo incidente passando con l’assicurazione gli cambierebbero anche le altre assicurazioni o varierebbe solo quella del (mio) veicolo. La ringrazio

    • Esperto
      Esperto

      Solo quella del veicolo coinvolto!

      • Durante Marco

        La ringrazio per l’informazione! Potrei chiederle anche un consiglio a riguardo dei due veicoli coinvolti se mi converrebbe fare il CID con quello che ha subito più danni mentre con l’altro ( se l’interessato é d’accordo) di pagarlo di mie tasche non coinvolgendo quindi l’assicurazione? Cioè mi sa dire se mi conviene? ( parlo di danni che non superano i 400 euro ). Grazie ancora!

        • Esperto
          Esperto

          No, non ti conviene, in quanto aprendo un sinistro tanto vale che l’assicurazione paghi tutti i danni, il malus è sempre lo stesso.

  52. Pietro

    Salve, ho avuto un piccolo incidente il pomeriggio del 27.
    Ho urtato con il mio specchietto laterale destro a un veicolo e gli ho rotto lo specchietto lato guidatore..
    dopo averlo risarcito, ho fatto firmare un foglio in cui dichiara che il danno è stato risarcito e che non pretende più nulla da me, il tizio ha firmato il foglio e in più ho fatto allegare un altro foglio con la fotocopia della sua patente.
    Ora potrebbe denunciarmi e farmi qualche magagna oppure posso stare tranquillo?

  53. Laura

    Buongiorno.
    Vorreri proporvi il mio caso. Accostando al marciapiede la mia auto ha segnato leggermente un’altra auto che già presente sul ciglio della strada.
    Per onestà, ho lasciato il mio numero di telefono per eventuali danni ma prima ho fatto foto del danno e ho chiamato un barista lì vicino a testimoniare ulteriormente il danno che ho fatto.
    Il proprietario dell’auto danneggiata mi ha contattato proponendo una risoluzione tra noi della questione.
    Mi trova concorde, anche perchè avevo già fatto vedere la foto al mio carrozziere che mi aveva quantificato il danno approssimativamente sui 200 euro a farla grossa, anche perchè il segno era il colore della vernice della mia auto, che probabilmente con un poco di polish poteva pure venire via.
    Il soggetto in questione mi propone un preventivo del suo carrozziere di 490,00 euro, io non ci sto, lui scende a 200. a questo punto mi impunto io per la constatazione amichevole (dico perchè da 490 vai a 200) e lui per tutta risposta mi dice ” dammi 190 e vado via”. Non ci sto, mi incapponisco e facciamo constatazione.
    Ora, la questione è questa .. io ho avuto un aumento folle dell’assicurazione e il mio assicuratore mi dice che per quel danno sono stati risarciti più di 1.000 euro…
    Ora secondo me ci sta qualcosa che non va …. La macchina del signore non aveva nessuna ammaccatura ripeto, nessuna scalfitura, aveva solo il mio colore sulla sua auto testimoniato dalle mie foto.
    Mi chiedo … ho modo di vedere o sapere che cosa il perito della mia assicurazione ha constatato? perchè, ora ci metto la mala fede, magari il soggetto ne ha approfittato visto che con 190,00 voleva andare via.
    Posso fare una segnalazione di “rimborso esagerato”?
    Grazie per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Non credo che avrai successo nel tuo intento. I danni vengono valutati da periti che è difficile mettere in dubbio, se non con comprovate motivazioni

  54. Fabio

    Salve. Stamani con la mia moto ho avuto un piccolo incidente ed ho danneggiato la fiancata ad un altra auto. La proprietaria si è dimostrata disponibile ad ogni soluzione quindi a questo punto vorrei un consiglio sul fare o no il CID. Il mio carrozziere di fiducia mi ha richiesto 400€ di danno. Io attualmente sono in prima classe grazie al decreto bersani e pago 350€ annue. L’assicurazione non mi sa dire (o vuole dire) quanto mi aumenterebbe il premio annuo, tutta via indicativamente mi è stato detto 150€ circa. Io sto valutando di pagare direttamente il danno. Cosa mi consiglia?

    • Esperto
      Esperto

      Così a occhio c’è poca differenza tra le due soluzioni.

      • Fabio

        Vero ma anche lo stesso carrozziere mi ha suggerito di fare la denuncia; io poi successivamente ho fatto i calcoli; di norma poi l’assicurazione mi sconta sempre qualcosa anno per anno (anche 40 €) quindi diciamo che sarei propenso a lasciare la “mia fedina penale pulita”…poi ho considerato che ho intestato anche un altro scooter con la stessa compagnia assicurativa, in caso facessi denuncia il sinistro aumenterebbe anche la polizza dello scooter anche se la classe resta la stessa per quello? Grazie in anticipo

        • Esperto
          Esperto

          Ovviamente il malus riguarda solo il mezzo coinvolto nel sinistro.

  55. stefano guida

    Buongiorno,
    stasera ho parcheggiato molto vicino ad un’altra auto e sono andato al supermercato. All’uscita ho trovato il proprietario dell’altra auto presente (a piedi), che guardava le due macchine vicine. Sono uscito con cautela, evitando ogni contatto. Alla fine della manovra il proprietario dell’altra auto mi ha fatto segno, io sono uscito per controllare e lui mi ha accusato di avergli graffiato il paraurti. Accusa per me assurda, dato che sono sicuro non ci sia stato alcun contatto (la fiancata della mia auto è intatta e non ci sono segni della vernice bianca dell’altra auto). Essendo certo della mia innocenza, ho scioccamente acconsentito a lasciargli i dati della mia patente e numero di targa (non considerandoli un’ammissione di colpa), consigliandogli comunque di pensarci due volte ad intraprendere iniziative poichè le sue ipotesi erano semplicemente ridicole. Premettendo che non c’erano testimoni, ora però sono comunque preoccupato, poichè la persona sembrava veramente poco incline al ragionamento.
    Avrei dovuto chiamare la polizia municipale o comunque evitare di lasciargli i miei dati, lo so, ma ora a cosa potrei andare incontro? E come posso cautelarmi da eventuali iniziative dell’accusatore?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Spesso ci fate questa domanda, ma purtroppo non c’è una risposta. Se trovate quello accanito, può aprire un sinistro anche solo con la vostra targa, e se si premunisce di foto e un testimone, è pure facile che ottenga la ragione!

      • stefano guida

        Ok ma un consiglio? Questa più che una risposta mi sembra un incoraggiamento alla frode…

        • Esperto
          Esperto

          No, è la cruda analisi della verità. Attualmente il sistema assicurativo Italiano non tutela chi è vittima di frode o di accanimento. Se questa persona è soltanto un tipo pignolo o attaccabrighe, probabilmente non accadrà niente, ma se è una persona che ha deciso che deve farti ripagare la lucidatura da carrozziere, stai certo che ci riuscirà in quanto tu non hai molti elementi a discolpa, se non il fatto di non avere danni visibili all’auto. Lui invece ha dalla sua la “forza” della denuncia, e come dicevo, se l’ha architettata bene, anche un testimone. Il punto è che lui denuncia il fatto, tu lo disconosci e le compagnie, entrambe, non hanno voglia di verificare i fatti, perché è un costo, e attribuiscono una colpa o un concorso nei casi dubbi. Non voglio spaventarti, visti i danni invisibili probabilmente non accadrà niente, ma la realtà è questa.

  56. Marco

    Buongiorno, oggi ho tamponato un auto ferma allo stop. Incosciamente, guardando le auto che non arrivavano, io son partito ma quella prima di me no e le son andato addosso.
    Permetto che mi deve far sapere i danni. Il problema e che io ho già fatto altri 2 incidenti e ora son in classe 2. L ultimo risale al 2015.
    Parlando con l assicuratore, diventerei classe 4.
    Se la signora mi chiede 600 euro mi conviene risarcire direttamente il danno?
    Attualmente spendo 700 euro di assicurazione. Grazie

    • Esperto
      Esperto

      E’ sempre difficile dare una risposta non sapendo di quanto aumenterà la polizza. Prova a simulare un preventivo, ma ad occhio potrebbe convenire pagare di tasca.

  57. Scianny

    Buonasera,

    circa un mese fa mentre uscivo dal parcheggio ho graffiato lievemente una macchina.
    Il ragazzo, chiaramente provato per la sua nuova auto, chiede l’intervento dell’assicurazione, ma visto il lieve danno propongo, in presenza di suo padre e testimoni, un accordo privato.
    Considerato che il danno è da me pagato propongo di rivolgerci dal mio carrozziere. La controparte accetta e dopo qualche settimana procedere con la riparazione del danno.
    Subito dopo mi contatta dicendomi che ha fatto controllare il lavoro dal suo carrozziere il quale gli ha riferito che non è stato fatto bene perché decorso qualche mese si sarebbe notata la differenza di vernice.
    Ho chiesto un incontro direttamente dal mio carrozziere in modo da tale da capire e valutare il da farsi.
    Con tutta la franchezza, nonostante sia nel torto.. credo di aver adempiuto al mio dovere di risarcimento.
    Trovo un pochino assurda l’idea di rivolgersi a più carrozzieri per valutare se è stato fatto bene o meno.. a questo punto rischio di pagare più carrozzieri per un graffietto! tanto valeva far intervenire l’assicurazione.
    Cosa ne pensa? Grazie per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Penso che alla consegna dell’auto avresti dovuto farti firmare una liberatoria. Adesso proverei a gestirla così: se il problema è presunto futuro, fatti rilasciare una garanzia scritta dal tuo carrozziere e poi tenta di far firmare questa liberatoria alla controparte. Se avesse ragione lui, ne risponderà il tuo carrozziere, e direi giustamente!

  58. Max

    Salve, mia sorella parcheggia male la propria auto (a spina di pesce) dove il parcheggio è a cassonetto ed in più dove vi erano strisce pedonali e zona di parcheggio per disabili. Lo stesso modo di parcheggiare lo utilizza una moto che si affianca all’auto di mia sorella. Nell’uscita dal parcheggio irregolare mia sorella urta la moto che cade e riporta lievi danni. Dopo aver offerto la riparazione del danno in via privata il centauro va via senza fornire i suoi dati tranne il n° di cellulare. Nei giorni appresso si fanno insistenti ed esose le richieste di risarcimento privato. Nel frattempo si viene a sapere che la moto al momento del sinistro era priva di copertura RCA. Cosa si può fare in questo caso? Può essere fatta valere questa situazione irregolare assicurativa e può incidere sul risarcimento del danno? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      In via privata potete fare tutto e niente, sta a voi trovare un accordo o meno. Andando con l’assicurazione, certamente alla controparte sarebbe difficile (ma non impossibile) gestire il sinistro.

  59. Vincenzo

    Salve qualche mese fa una macchina non ha rispettato la precedenza e mi ha tamponato.
    Inizialmente firmiamo un CID doppia firma (dov’è specificato che lui non rispetta la precedenza) ma successivamente il proprietario mi chiama per risolvercela tra di noi.
    Io acconsento e ritiro il CID. Dopo settimane , la controparte non si fa sentire e decido di riaprire il CID.
    Il perito della sua assicurazione e il mio mi contattano per effettuare la perizia sulla mia macchina e io molto tranquillamente acconsento.
    La controparte per 2 volte consecutive rifiuta di farsi fare la perizia dalla mia assicurazione.
    Cosa succede se la controparte continua a rifiutarsi?

    • Esperto
      Esperto

      Se hai un CID a doppia firma la controparte ha ben poco costrutto a fare l’evasiva…

  60. Stefania Mellace

    Buonasera. Dodici giorni fa uscendo da un parcheggio in retromarcia urto lievemente un’ auto che si trovava parcheggiata in doppia fila parallela alla mia. Scendo per constatare i danni e la mia auto, una Fiat Panda intestata a mia madre, non aveva riportato nulla; al contrario, rileviamo insieme alla moglie del proprietario presente nell’auto urtata una piccolissima lesione nella portiera posteriore. Attendo l’arrivo del marito e decidiamo di procedere alla risoluzione della vicenda fra noi, senza CID e senza intervento dell’assicurazione. Lui prende la mia targa, il numero dell’assicurazione e il telefono di mia madre, anche se io gli dico di preferire risolvere la questione direttamente con me e che avrei risposto direttamente dell’importo. Mi è sembrata una persona corretta e pacifica e molto ingenuamente non ho pensato di fare una foto del sinistro. Oggi appunto, dodici giorni dopo, vengo ricontattata e mi viene detto che il carrozziere ha stimato un danno di 400 Euro che è una cifra assolutamente esagerata, anche a detta dello stesso proprietario che mi ha detto di voler riparlare con il carrozziere per una cifra inferiore. Ho intenzione di corrispondere un massimo di 150/200 Euro ma come dovrei comportarmi altrimenti? La ringrazio della Sua risposta

    • Esperto
      Esperto

      Provaci, no? In questi casi molto dipende dalla capacità di contrattazione delle due parti!!

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)